L'Europa simula cyber-attacchi

L'agenzia europea per la sicurezza da il La al secondo test di reti e infrastrutture telematiche esteso a tutto il continente. E questa volta sono coinvolti anche i privati, oltre al settore pubblico

Roma – In questi giorni si tiene Cyber Europe 2012, secondo stress-test paneuropeo delle infrastrutture telematiche del Vecchio Continente organizzato dalla European Network and Information Security Agency (ENISA). L’obiettivo è ancora una volta mettere alla prova la capacità di coordinazione e cooperazione fra le autorità europee, e fra organizzazioni pubbliche e soggetti privati.

Cyber Europe 2012 arriva due anni dopo il primo test sulla cyber-sicurezza europea del 2010: principale differenza della nuova edizione è appunto l’inclusione di partecipanti provenienti dal settore privato , oltre alle istituzioni e organizzazioni pubbliche.

Sono più di 300 i professionisti della sicurezza IT a essere chiamati in causa per Cyber Europe 2012, con l’obiettivo di far fronte a cyber-minacce (simulate) che in teoria avrebbero la capacità di inibire l’accesso ai servizi di rete per milioni di netizen europei.

Efficacia e scalabilità delle risposte e delle comunicazioni, cooperazione fra pubblico e privato, identificazione dei “buchi” nella gestione di eventuali minacce telematiche: questi i tre obiettivi principali di Cyber Europe 2012, con 25 paesi che partecipano attivamente al test e altre quattro nazioni che hanno inviato “osservatori” per seguire da vicino l’evento.

Passando dal simulato al reale, un paese piuttosto lontano dall’Europa denuncia di essere attualmente vittima di un cyber-attacco: le autorità iraniane dicono di essere ancora una volta al centro di un “pesante” assalto alle infrastrutture telematiche locali, fatto che ha costretto le suddette autorità a limitare l’accesso al servizio Internet da parte dei cittadini.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • Claudio Rossi scrive:
    Provato
    Ho provato il servizio e devo dire che non son rimasto particolarmente ben impressionato. Innanzitutto, nonostante ciò che dice il signor Enzo Mazza, questo è un servizio come tutti gli altri che non crea alcuna concorrenza, perché i brani venduti sono esattamente gli stessi degli altri store ed hanno esattamente gli stessi prezzi (9,99 ad album e 0,99 a canzone), a parte alcune promozioni.Il servizio poi comporta il download di due programmi aggiuntivi: un download manager e un upload manager targati Amazon, di cui sinceramente avrei fatto a meno volentieri. Ho provato il servizio "scan and match" con 4 album differenti. Lui per scannare scanna, però non matcha un bel niente (ho verificato la presenza degli stessi brani sullo store e ci sono). Bisognerebbe capire se lo scan viene fatto guardando i tag o l'onda sonora. Poi rimane il solito discorso dell'mp3 che sembra essere, fra tutti i formati, quello peggiore in termini di qualità, che però tutti ci continuano a vendere a peso d'oro.
    • Claudio Rossi scrive:
      Re: Provato
      Aggiungo che un vero servizio rivoluzionario per Amazon sarebbe quello di abbinare le versioni digitali agli acquisti fisici. Cioè, per esempio se io compro un CD o un vinile su Amazon, darmi gratis anche gli mp3. Oppure se io compro un DVD darmi la possibilità di vedere il film online. O ancora, se compro un libro rilegato regalarmi la versione ebook.- Questo sarebbe rivoluzionario (nonché molto più corretto).
  • ziovax scrive:
    Non capisco
    Che differenza c'è rispetto ad iTunes?Perchè comprare musica compressa quando il cd si trova allo stesso prezzo sullo stesso store di amazon, oppure a meno se in offerta in un negozio di dischi?
    • steve scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: ziovax
      Che differenza c'è rispetto ad iTunes?
      Perchè comprare musica compressa quando il cd si
      trova allo stesso prezzo sullo stesso store di
      amazon, oppure a meno se in offerta in un negozio
      di
      dischi?Perchè si! (apple)
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • MrKappa scrive:
    DRM?
    Ho letto di alcuni metadati inseririti ma dove avete letto che si possono trasferire fino ad un max di 10 dispositivi?
    • Izio01 scrive:
      Re: DRM?
      - Scritto da: MrKappa
      Ho letto di alcuni metadati inseririti ma dove
      avete letto che si possono trasferire fino ad un
      max di 10
      dispositivi?http://www.amazon.it/gp/help/customer/display.html?nodeId=200938080#limitsAnche se leggendo bene ha ragione Axy: SEMBRA che questo limite si riferisca al numero di dispositivi che possono attivamente scaricare, non a quelli che possono ascoltare la musica acquistata (distinzione non da poco).
      • MrKappa scrive:
        Re: DRM?
        Ma questo si riferisce solo al servizio di Cloud, cioe l'archivio online che uno e' libero se usare o no. Se a me non interessa il servizio posso continuare ad trasferire gli mp3 come ho fatto sempre. Non c'entra con il DRM degli mp3 ma e' un limite legato solo al servizio Cloud.
        • MrKappa scrive:
          Re: DRM?
          - Scritto da: MrKappa
          Ma questo si riferisce solo al servizio di Cloud,
          cioe l'archivio online che uno e' libero se usare
          o no. Se a me non interessa il servizio posso
          continuare ad trasferire gli mp3 come ho fatto
          sempre. Non c'entra con il DRM degli mp3 ma e' un
          limite legato solo al servizio
          Cloud.Il servizio CloudPlayer puo' essere utile per ascoltare lo stesso brano da diversi dispositivi senza che io abbia bisogno di spazio fisico sul dispostivo in quanto la lettura avverra' online in streaming. E' cosa diversa dagli mp3 salvati in locale.
        • Axy scrive:
          Re: DRM?
          - Scritto da: MrKappa
          Ma questo si riferisce solo al servizio di Cloud,infatti credo che in lcoale fai tutte le copie che vuoi, va fatta chiarezza
      • Luke1 scrive:
        Re: DRM?
        Se i brani li scarichi non ci sono limiti ai dispositivi che possono riprodurli, sono dei comunissimi MP3 a 256kbps codificati con LAME 3.97. Nel MP3 Tag non ci sono nemmeno i dati dell'acquirente, a differenza degli MP3 acquistati su iTunes, poi magari saranno watermarkati, anzi, immagino proprio che lo siano, mi stupirebbe il contrario.- Scritto da: Izio01
        - Scritto da: MrKappa

        Ho letto di alcuni metadati inseririti ma
        dove

        avete letto che si possono trasferire fino
        ad
        un

        max di 10

        dispositivi?

        http://www.amazon.it/gp/help/customer/display.html

        Anche se leggendo bene ha ragione Axy: SEMBRA che
        questo limite si riferisca al numero di
        dispositivi che possono attivamente scaricare,
        non a quelli che possono ascoltare la musica
        acquistata (distinzione non da
        poco).
        • Izio01 scrive:
          Re: DRM?
          - Scritto da: Luke1
          Se i brani li scarichi non ci sono limiti ai
          dispositivi che possono riprodurli, sono dei
          comunissimi MP3 a 256kbps codificati con LAME
          3.97. Nel MP3 Tag non ci sono nemmeno i dati
          dell'acquirente, a differenza degli MP3
          acquistati su iTunes, poi magari saranno
          watermarkati, anzi, immagino proprio che lo
          siano, mi stupirebbe il
          contrario.
          Ok, allora grazie della conferma: evidentemente ho sbagliato a interpretare le condizioni d'uso :-)
  • campione scrive:
    hahahaha 2 mila lire per un mp3
    In milioni si precipiteranno a comprare brani a 1 euro l'uno. Sempre più ridicoli, per fortuna nella mia città tutti i negozi di musica hanno chiuso, i pochi cd che vendono venduti si trovano solo nei grandi centri commerciali, ben vi sta, ingordi!
  • Sandro kensan scrive:
    amazon non pinga
    $ ping www.amazon.itPING www.amazon.it (178.236.7.146) 56(84) bytes of data.^C--- www.amazon.it ping statistics ---397 packets transmitted, 0 received, 100% packet loss, time 396999msCome mai è off line?
    • panda rossa scrive:
      Re: amazon non pinga
      - Scritto da: Sandro kensan
      $ ping www.amazon.it
      PING www.amazon.it (178.236.7.146) 56(84) bytes
      of
      data.
      ^C
      --- www.amazon.it ping statistics ---
      397 packets transmitted, 0 received, 100% packet
      loss, time
      396999ms

      Come mai è off line?Ti svelero' un segreto, ma non dirlo troppo in giro: anche i miei server non rispondono al ping. E non sono offline!
      • Sandro kensan scrive:
        Re: amazon non pinga
        - Scritto da: panda rossa
        Ti svelero' un segreto, ma non dirlo troppo in
        giro: anche i miei server non rispondono al ping.
        E non sono
        offline!Adesso funziona benissimo (ma non pinga), strano, non riuscivo a collegarmi, andava in timeout. Adesso invece è tutto ok e si collega istantaneamente.
      • aphex twin scrive:
        Re: amazon non pinga
        Non sono tuoi , te li comprano in Cina contro il tuo volere i tuoi superiori , tu devi solo tenere pulito lo spazio attorno ai rack. :)[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6c/Mohkam_Mopping.jpg/220px-Mohkam_Mopping.jpg[/img]
      • alvaro scrive:
        Re: amazon non pinga
        i tuoi al massimo rispondono al ping pong
  • topolinik scrive:
    Visto che si parla di musica...
    Quello che mi fa sempre restare di sasso è che dopo 15 anni, anche di fronte al proliferare di codec audio alternativi (sì, mi riferisco a vorbis ma non solo) la diffusione della musica digitale sia ancora ferma al formato MPEG 1 layer III, con pochissime eccezioni (nei settori di nicchia c'è qualche folle che offre perfino il FLAC). Ok, il mercato dei player hardware è fermo, ma così non gli si dà mai nemmeno una timida spinta all'innovazione...D'altro canto sarebbe chiedere troppo ad una testata di IT di occuparsi anche di novità come il codec OPUS, per esempio? (www.opus-codec.org) O prima deve farlo per forza un ingegnere di qualche rivista cartacea?
    • panda rossa scrive:
      Re: Visto che si parla di musica...
      - Scritto da: topolinik
      Ok, il mercato dei player hardware è
      fermo, Non so che cosa tu intenda per fermo, ma tutti i miei player musicali, da quello tascabile a quello per l'impianto HT, leggono sia flac che ogg.Condizione imprescindibile.
      • topolinik scrive:
        Re: Visto che si parla di musica...
        So bene che esistono anche se, limitandomi alla mia esperienza personale di consumatore, nei negozi (grandi catene) non li ho mai trovati.E visto che il mio ultimo player si è guastato, sto valutando di comprare il prossimo (che mi piacerebbe come il tuo :-) ) su internet.Marca/modello?
        • panda rossa scrive:
          Re: Visto che si parla di musica...
          - Scritto da: topolinik
          So bene che esistono anche se, limitandomi alla
          mia esperienza personale di consumatore, nei
          negozi (grandi catene) non li ho mai
          trovati.
          E visto che il mio ultimo player si è guastato,
          sto valutando di comprare il prossimo (che mi
          piacerebbe come il tuo :-) ) su
          internet.
          Marca/modello?Il mio e' una cinesata che ha qualche anno ormai.Samsung YP-M1 che mi e' stato regalato, altrimenti non lo avrei mai preso.
          • aphex twin scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            Ma che barbone, anche le cinesate da 4 euro ti fai regalare. :D
          • crumiro scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            Chissà perché la parola "barbone" è sempre detta da un Apple FanBoy verso qualcuno che non spende un botto di $$$ per <fare una cosa inutile
            .
          • aphex twin scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            Se per te 219 euro sono un botto é un problema tuo.Per quella cifra ho :- Musica- Internet- mail- centinaia di migliaia di apps- schermo Retina- connessioni VPN- ecc ecc eccSenza contare che non ti accorgi di averlo in tasca.Certo, se vuoi solo la musica te la cavi con cinesate da 20 euro ma non c'é paragone. :)
          • atem scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            - Scritto da: aphex twin
            Se per te 219 euro sono un botto é un problema
            tuo.

            Per quella cifra ho :
            - Musica
            - Internet
            - mail
            - centinaia di migliaia di apps
            - schermo Retina
            - connessioni VPN
            - ecc ecc ecc

            Senza contare che non ti accorgi di averlo in
            tasca.

            Certo, se vuoi solo la musica te la cavi con
            cinesate da 20 euro ma non c'é paragone.
            :)Hai preso un samsung? :D
          • aphex twin scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            No, un iPod 4 da 8GB :p
          • Trollollero scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            - Scritto da: aphex twin
            No, un iPod 4 da 8GB :pAmpiamente ripagato dalla sontuosa marchetta del post precedente......
          • panda rossa scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            - Scritto da: crumiro
            Chissà perché la parola "barbone" è sempre detta
            da un Apple FanBoy verso qualcuno che non spende
            un botto di $$$ per <fare una cosa
            inutile

            .Tra l'altro detta pure a sproposito, perche' il termine esatto, come ruppolo ha ben spiegato, e' PEZZENTE!
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            ... e aggiungiamo che certe definizioni, espresse da certe persone, non qualificano tanto i loro destinatari, quanto i loro autori. Io sono fiero di essere definito barbone, pezzente, o sinonimi da costoro !
          • sbrotfl scrive:
            Re: Visto che si parla di musica...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: crumiro

            Chissà perché la parola "barbone" è sempre
            detta

            da un Apple FanBoy verso qualcuno che non
            spende

            un botto di $$$ per <fare una cosa

            inutile


            .

            Tra l'altro detta pure a sproposito, perche' il
            termine esatto, come ruppolo ha ben spiegato, e'
            PEZZENTE!Si, ma è sotto copyright... quindi il povero aphex deve usare le briciole non brevettate :(
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: Visto che si parla di musica...
          - Scritto da: topolinik
          So bene che esistono anche se, limitandomi alla
          mia esperienza personale di consumatore, nei
          negozi (grandi catene) non li ho mai
          trovati.
          E visto che il mio ultimo player si è guastato,
          sto valutando di comprare il prossimo (che mi
          piacerebbe come il tuo :-) ) su
          internet.
          Marca/modello?potresti provare il cowon, magari il c2. E poi tornare qui a dire come va, che interessa anche a me.
  • Izio01 scrive:
    DRM free?
    Ho letto le condizioni di utilizzo sul sito, e mi sembra che dicano qualcosa di completamente diverso. Drm, con la possibilità di ascoltare i brani acquistati su un massimo di 10 dispositivi, e watermarking per buona misura. Per quanto mi riguarda, se li possono tenere.
    • panda rossa scrive:
      Re: DRM free?
      - Scritto da: Izio01
      Ho letto le condizioni di utilizzo sul sito, e mi
      sembra che dicano qualcosa di completamente
      diverso. Drm, con la possibilità di ascoltare i
      brani acquistati su un massimo di 10 dispositivi,
      e watermarking per buona misura.

      Per quanto mi riguarda, se li possono tenere.Stando cosi' le cose se li possono tenere di sicuro.Si trova in giro roba molto migliore e a minor prezzo.
      • Axy scrive:
        Re: DRM free?

        Stando cosi' le cose se li possono tenere di sicuro.
        Si trova in giro roba molto migliore e a minor prezzo.puoi suggerire dove si compra bene, mi interessa.
        • aphex twin scrive:
          Re: DRM free?
          Tu pensi che lui compra ? Come legge la parola "compra" gli viene l'orticaria.Comunque sono curioso.
        • Izio01 scrive:
          Re: DRM free?
          - Scritto da: Axy

          Stando cosi' le cose se li possono tenere di
          sicuro.

          Si trova in giro roba molto migliore e a
          minor
          prezzo.

          puoi suggerire dove si compra bene, mi interessa.Io sono abbonato da anni a eMusic (e quindi pago ancora meno dei 49 centesimi canonici a canzone, perché hanno mantenuto il prezzo del mio precedente abbonamento).Ho anche comprato da Esselunga la tessera da 50 euro: ti dà tre mesi di streaming libero ma soprattutto la possibilità di scaricare 120 brani DRM-free.
          • Axy scrive:
            Re: DRM free?

            Io sono abbonato da anni a eMusic anche io vado li, ma non è molto diverso dal servizio Amazon in altri paesi.Anche eMusic ti mette un progressivo, che non so se contenga una chiave che ti faccia riconoscere.
          • Izio01 scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: Axy

            Io sono abbonato da anni a eMusic

            anche io vado li, ma non è molto diverso dal
            servizio Amazon in altri
            paesi.
            Anche eMusic ti mette un progressivo, che non so
            se contenga una chiave che ti faccia
            riconoscere.Dici? Io ho cercato informazioni e pare che una volta li usasse, in particolare per gli audiobook, ma non ho trovato nulla di recente. Anche leggendo i termini di servizio non ho trovato nulla.Ehi, se sei iscritto anche tu, possiamo scaricare entrambi lo stesso brano e vedere se lo hash md5 corrisponde, così andiamo sul sicuro, anche solo per curiosità :)
        • Luke1 scrive:
          Re: DRM free?
          Di sicuro non sarà iTunes. Ieri ho comprato un album che mi interessava da Amazon e l'ho pagato meno che su iTunes. Cmq di buono c'è che è iniziata la guerra dei prezzi. iTunes aveva bisogno di un valido concorrente.- Scritto da: Axy

          Stando cosi' le cose se li possono tenere di
          sicuro.

          Si trova in giro roba molto migliore e a
          minor
          prezzo.

          puoi suggerire dove si compra bene, mi interessa.
    • Axy scrive:
      Re: DRM free?
      - Scritto da: Izio01
      Ho letto le condizioni di utilizzo sul sito, e mi
      sembra che dicano qualcosa di completamente
      diverso. Drm, con la possibilità di ascoltare i
      brani acquistati su un massimo di 10 dispositivi,
      e watermarking per buona misura.dove?Ho visto che parla di 10 device ma credo serva per abilitare il tuo telefono/table/palyer a riprodurre dal cloud.Non ho visto che parlasse di DRM e watermarking, ma che "Alcune case discografiche ci richiedono di inserire identificativi nei metadati che accompagnano i contenuti musicali quando questi vengono scaricati da Amazon MP3 Store o Cloud Player....Gli Identificativi Unici possono contenere informazioni che possono essere utilizzate per identificarti come proprietario del contenuto musicale acquistato o abbinato. Ad esempio, questi Identificativi Unici possono includere un numero casuale che Amazon assegna al tuo ordine o copia, il nome del negozio Amazon, i codici che identificano l'album e la canzone (UPC e ISRC), la firma digitale di Amazon, e un identificativo che può essere utilizzato per determinare se l'audio sia stato modificato."questo da vedere se è un watermarking on un semplice metadato (id3?) che può essere rimosso se ti ad noia.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: DRM free?
        contenuto non disponibile
        • atem scrive:
          Re: DRM free?
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Axy


          "Alcune case discografiche ci richiedono di

          inserire identificativi nei metadati che

          accompagnano i contenuti musicali quando
          questi

          vengono scaricati da Amazon MP3 Store o Cloud

          Player....

          Gli Identificativi Unici possono contenere

          informazioni che possono essere utilizzate
          per

          identificarti


          Si denuncia il furto del proprio lettore il
          giorno dopo l'acquisto dei brani e tutte le
          responsabilità
          decadono.Te ne rubano uno ad ogni brano?Ne compri così pochi? :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: DRM free?
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: atem



            Te ne rubano uno ad ogni brano?

            vivo in un quartiere malfamato 8)E' un mondo difficile... e' vita intensa.
      • Izio01 scrive:
        Re: DRM free?
        - Scritto da: Axy
        - Scritto da: Izio01

        Ho letto le condizioni di utilizzo sul sito,
        e
        mi

        sembra che dicano qualcosa di completamente

        diverso. Drm, con la possibilità di
        ascoltare
        i

        brani acquistati su un massimo di 10
        dispositivi,

        e watermarking per buona misura.
        dove?

        Ho visto che parla di 10 device ma credo serva
        per abilitare il tuo telefono/table/palyer a
        riprodurre dal
        cloud.Sarà, ma intanto io leggo che: "I clienti Amazon MP3 e Amazon Cloud Player possono ascoltare brani musicali su una vasta selezione di dispositivi, compresi smartphone e tablet Android, iPhone, iPad e iPod touch e computer Pc o Mac", scegliendo nella sezione di help "Scaricare brani sul tuo dispositivo". Noti che non nomina i normali lettori mp3, non associabili ad un account preciso?Arrivi alla stessa pagina se clicchi sul link "dispositivo compatibile" nella frase: "Gli MP3 acquistati su Amazon MP3 Store vengono archiviati gratuitamente su Amazon Cloud Player, il servizio Amazon per l'archiviazione e la riproduzione dei tuoi brani musicali. I tuoi acquisti possono essere poi scaricati sul tuo computer o su un dispositivo compatibile".Mi rendo conto che non parla esplicitamente di DRM, ma a me pare che lo sottintenda proprio. D'altra parte, tu vedi forse da qualche parte la dicitura DRM-free?
        Non ho visto che parlasse di DRM e watermarking,
        ma che

        "Alcune case discografiche ci richiedono di
        inserire identificativi nei metadati che
        accompagnano i contenuti musicali quando questi
        vengono scaricati da Amazon MP3 Store o Cloud
        Player....
        Gli Identificativi Unici possono contenere
        informazioni che possono essere utilizzate per
        identificarti come proprietario del contenuto
        musicale acquistato o abbinato. Ad esempio,
        questi Identificativi Unici possono includere un
        numero casuale che Amazon assegna al tuo ordine o
        copia, il nome del negozio Amazon, i codici che
        identificano l'album e la canzone (UPC e ISRC),
        la firma digitale di Amazon, e un identificativo
        che può essere utilizzato per determinare se
        l'audio sia stato
        modificato."

        questo da vedere se è un watermarking on un
        semplice metadato (id3?) che può essere rimosso
        se ti ad
        noia.Intanto è un identificativo univoco, e se non sono completamente inetti, sarà un watermarking. Nota che non compro musica per poi caricarla sui circuiti P2P, ma non ho nessuna voglia di diventare perseguibile in caso di furto o perdita di un lettore. E' vero come dice UDL che basta una denuncia il giorno dopo lo smarrimento, ma è una seccatura in più: oggi, se mi fregassero uno dei miei lettori mp3, tirerei giù qualche imprecazione e sarebbe finita lì.
        • Axy scrive:
          Re: DRM free?

          D'altra parte, tu vedi forse da qualche parte la
          dicitura DRM-free?scusa dicono che mettono una chiave univoca nei metadati che potrebbe essere meno che watermarking perché se è un tag id3 la rimuovi in 5 minuti, se foreero con drm ...Aggiungo che nelle spec del player dice che no puoi caricare mp3 con drm (forse di terzi).Non è chiaro.
          Intanto è un identificativo univoco, e se non
          sono completamente inetti, sarà un watermarking.Parlano di un id nei metadati: il watermaking è fatto nei bit della musicache io sappia.Si dovrebbe comprae in due lo stesso brano e fare una comparazione dello stream audio.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: Axy

            D'altra parte, tu vedi forse da qualche
            parte
            la

            dicitura DRM-free?

            scusa dicono che mettono una chiave univoca nei
            metadati che potrebbe essere meno che
            watermarking perché se è un tag id3 la rimuovi in
            5 minuti, se foreero con drm
            ...
            Aggiungo che nelle spec del player dice che no
            puoi caricare mp3 con drm (forse di
            terzi).
            Esistono mp3 con drm???
            Non è chiaro.


            Intanto è un identificativo univoco, e se non

            sono completamente inetti, sarà un
            watermarking.

            Parlano di un id nei metadati: il watermaking è
            fatto nei bit della
            musica
            che io sappia.
            Si dovrebbe comprae in due lo stesso brano e fare
            una comparazione dello stream
            audio.C'è un album GRATUITO sull'MP3 Store di Amazon...http://www.amazon.it/GoGoGo-Airheart/dp/B008JBBKOM/ref=sr_shvl_album_1?ie=UTF8&qid=1349452850&sr=301-1già scaricato, se qualcuno vuole fare altrettanto...
          • VITRIOL scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Esistono mp3 con drm???Io ne so poco o niente, ma da quello che ho capito credo che i file sono firmati a garanzia dell'autenticità, però non sono legati al dispositivo. Il limite di 10 è il numero massimo di dispositivi che possono venire registrati su Cloud Player per ogni singolo account, poi il file scaricato lo posso spostare.SalutiVITRIOL
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: Mela avvelenata


            Esistono mp3 con drm???

            Io ne so poco o niente, ma da quello che ho
            capito credo che i file sono firmati a garanzia
            dell'autenticità, però non sono legati al
            dispositivo. Il limite di 10 è il numero massimo
            di dispositivi che possono venire registrati su
            Cloud Player per ogni singolo account, poi il
            file scaricato lo posso
            spostare.

            Saluti
            VITRIOLSostanzialmente mi sembra un pò inesatto parlare di DRM per gli mp3, quando di fatto è un formato che non supporta alcuna restrizione, come invece potrebbe farlo il WMA della Microsoft (che permetteva ai detentori dei diritti di limitare il numero di riproduzioni, il periodo di riproduzione e così via). L'unica cosa che potevano aggiungere era il "watermarking", che di per sè non è assimilabile ad un DRM, ma è una pura e semplice "filigrana digitale": il che vuol dire che se passo gli mp3 da me acquistati su Amazon ai miei amici questi saranno in grado di ascoltarli senza problemi. Ovviamente i problemi potrebbero arrivare se qualcuno decidesse di uploadare quei file indebitamente sul web, ed Amazon o i detentori dei diritti facessero dei controlli in merito, allora sarebbero dolori per chi ha acquistato quei file!!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: DRM free?
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Ovviamente i problemi
            potrebbero arrivare se qualcuno decidesse di
            uploadare quei file indebitamente sul web, ed
            Amazon o i detentori dei diritti facessero dei
            controlli in merito, allora sarebbero dolori per
            chi ha acquistato quei
            file!!Abbiamo gia' ripetutamente spiegato che e' sufficiente una denuncia di furto o smarrimento del dispositivo sul quale c'era copia di quei files per essere automaticamente sollevati da ogni conseguenza relativa alla eventuale circolazione nei circuiti P2P di quei files.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mela avvelenata

            Ovviamente i problemi

            potrebbero arrivare se qualcuno decidesse di

            uploadare quei file indebitamente sul web, ed

            Amazon o i detentori dei diritti facessero
            dei

            controlli in merito, allora sarebbero dolori
            per

            chi ha acquistato quei

            file!!

            Abbiamo gia' ripetutamente spiegato che e'
            sufficiente una denuncia di furto o smarrimento
            del dispositivo sul quale c'era copia di quei
            files per essere automaticamente sollevati da
            ogni conseguenza relativa alla eventuale
            circolazione nei circuiti P2P di quei
            files.davvero sei convinto che basterebbe? Secondo me no...A parte che una possibilità di essere denunciati in seguito ad una faccenda del genere allo stato attuale è nulla, anche perchè dubito che qualcuno che abbia acquistato file con watermark di qualsiasi genere non li abbia mai condivisi sui vari circuiti P2P!Probabilmente è più facile che il watermarking serva a livello statistico (per ora), per individuare comportamenti scorretti a livello nazionale, piuttosto che scoprire e sanzionare un singolo condivisore illegale. A pensarci bene, sarebbe anche difficile dimostrare che sia stato chi ha acquistato i brani musicali a condividerli illecitamente...Ovviamente stiamo parlando di possibilità, dato che per ora non c'è nessun caso concreto!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 ottobre 2012 23.45-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: DRM free?
            - Scritto da: Mela avvelenata

            davvero sei convinto che basterebbe? Secondo me
            no...Il principio e' il medesimo di quando denunci il furto dell'auto, o anche quello della carta di credito, per esempio.Tutto quanto accade successivamente al momento della denuncia ti vede sollevato da ogni responsabilita'.
            A parte che una possibilità di essere
            denunciati in seguito ad una faccenda del genere
            allo stato attuale è nulla, anche perchè dubito
            che qualcuno che abbia acquistato file con
            watermark di qualsiasi genere non li abbia mai
            condivisi sui vari circuiti
            P2P!Noi qui discutiamo dei principi in linea teorica. Di quanto accade nella pratica non ci frega poi molto.
            Probabilmente è più facile che il watermarking
            serva a livello statistico (per ora), per
            individuare comportamenti scorretti a livello
            nazionale, piuttosto che scoprire e sanzionare un
            singolo condivisore illegale. A pensarci bene,
            sarebbe anche difficile dimostrare che sia stato
            chi ha acquistato i brani musicali a condividerli
            illecitamente...Ma questo non gli eviterebbe rogne, anche gravi, se poi il suo brano finisse in mezzo a roba di pedofilia.Invece con una bella denuncia di smarrimento del lettore mp3 (di solito vengono smarriti in un bar a Cupertino), uno e' a posto.
            Ovviamente stiamo parlando di possibilità, dato
            che per ora non c'è nessun caso
            concreto!Non c'e' nessun caso portato all'attenzione delle cronache.Ricordati che quello che noi sappiamo e' solo quanto ci viene raccontato.Se non ci raccontano niente, non significa che non stia succedendo niente.
      • Luke1 scrive:
        Re: DRM free?
        Il numero di download è inserito nei commenti. Quello può essere rimosso quando vuoi. Forse c'è pure un watermarking vero però. Non lo so, ma immagino di sì.- Scritto da: Axy
        - Scritto da: Izio01

        Ho letto le condizioni di utilizzo sul sito,
        e
        mi

        sembra che dicano qualcosa di completamente

        diverso. Drm, con la possibilità di
        ascoltare
        i

        brani acquistati su un massimo di 10
        dispositivi,

        e watermarking per buona misura.
        dove?

        Ho visto che parla di 10 device ma credo serva
        per abilitare il tuo telefono/table/palyer a
        riprodurre dal
        cloud.
        Non ho visto che parlasse di DRM e watermarking,
        ma che

        "Alcune case discografiche ci richiedono di
        inserire identificativi nei metadati che
        accompagnano i contenuti musicali quando questi
        vengono scaricati da Amazon MP3 Store o Cloud
        Player....
        Gli Identificativi Unici possono contenere
        informazioni che possono essere utilizzate per
        identificarti come proprietario del contenuto
        musicale acquistato o abbinato. Ad esempio,
        questi Identificativi Unici possono includere un
        numero casuale che Amazon assegna al tuo ordine o
        copia, il nome del negozio Amazon, i codici che
        identificano l'album e la canzone (UPC e ISRC),
        la firma digitale di Amazon, e un identificativo
        che può essere utilizzato per determinare se
        l'audio sia stato
        modificato."

        questo da vedere se è un watermarking on un
        semplice metadato (id3?) che può essere rimosso
        se ti ad
        noia.
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
Chiudi i commenti