Libertà vigilata per il ladro dei Guns

Aveva condiviso parte dell'ultimo disco della band. Condannato a un anno di libertà vigilata e a parlare bene del copyright

Roma – Se la caverà con un anno di libertà vigilata Kevin Cogill, 27enne di Los Angeles riconosciuto colpevole di aver regalato agli utenti l’ultimo album dei Guns N’Roses.

La scorsa estate Cogill aveva caricato su un sito web 9 tracce di Chinese Democracy , che sarebbe dovuto uscire qualche mese dopo. Inizialmente rischiava dai tre ai cinque anni di reclusione, una multa e un risarcimento che la RIAA aveva stimato equivalente a 2,2 milioni di dollari.

Le autorità federali di Los Angeles hanno annullato la sanzione di 371mila dollari inflitta al giovane in cambio dell’impegno di quest’ultimo a collaborare per almeno due mesi in campagne anti-pirateria musicale .

Il pubblico ministero Kevin Missakian ha dichiarato che l’opera pro-copyright di Cogill consisterà in una serie di comunicati televisivi e radiofonici in cui parlerà dell’ importanza di proteggere i detentori dei diritti : “Il governo – ha spiegato Missakian – è soddisfatto della sentenza, anche se auspicava che il condannato passasse del tempo in carcere per dare un messaggio più chiaro”. (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ninjaverde scrive:
    wine
    Domanda.Ma autocad funziona con wine?Non uso più autocad, attualmente devo usare NVU con wine, poichè Kompozer sul mio sistema è estremamente instabile (suse 11)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 12.00-----------------------------------------------------------
    • vavava scrive:
      Re: wine
      Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 12.00
      --------------------------------------------------Il mio si, ma installalo e configuralo bene.
      • ninjaverde scrive:
        Re: wine

        Il mio si, ma installalo e configuralo bene.Ti rifersci a Kompozer?Non so se ho sbagliato qualcosa, non da molto ho messo su Suse 11 con installazione normale (grafica) e con Yast non dovrebbero esserci conflitti. Il resto va tutto bene. Ma non sono un tecnico di software, quindi...Ad ogni modo ho aggirato il problema.
  • ema scrive:
    prima o poi anche nel mio ufficio
    se avessi autocad su linux, col cavolo che in ufficio resterei ancora su windows xp + 100.000 pezze su driver e bachi di sistema ... ma prima o poi ... speriamo prima della penetrazione di bubu-win-settete sull'hardware dell'ufficio.
    • Negronetto scrive:
      Re: prima o poi anche nel mio ufficio
      Coraggio, faccio il tifo anch'io!
    • anonymous scrive:
      Re: prima o poi anche nel mio ufficio
      - Scritto da: ema
      se avessi autocad su linux, col cavolo che in
      ufficio resterei ancora su windows xp + 100.000Beh, io uso regolarmente software che esistono solo per Windows (tipo SQL Server), eppure lo faccio dalla mia Slackware... viva la virtualizzazione.PS: in azienda c'è gente che usa anche autocad su vm.
      • myself and i scrive:
        Re: prima o poi anche nel mio ufficio
        yeeeeahh slackware rox!
      • ruppolo scrive:
        Re: prima o poi anche nel mio ufficio
        - Scritto da: anonymous
        Beh, io uso regolarmente software che esistono
        solo per Windows (tipo SQL Server),Forse "SQL Server" esisterà solo per Windows, ma di server SQL ne trovi quanti ne vuoi per tutte le piattaforme.
        • anonymous scrive:
          Re: prima o poi anche nel mio ufficio

          Forse "SQL Server" esisterà solo per Windows, ma
          di server SQL ne trovi quanti ne vuoi per tutte
          le
          piattaforme.Lo so, ma ho tirato fuori quel prodotto solo a titolo di esempio di software solo per Windows. Non si stava parlando di quale rdbms scegliere. Quando ti trovi ad amministrare un impianto, non sempre (a volte quasi mai) puoi decidere quale software usare...
    • adddddo scrive:
      Re: prima o poi anche nel mio ufficio
      confermo, col XXXXX che per usare autocad faccio sXXXXXre il mio computer, virtualizzo win e via (capisco che non è una soluzione per gli uffici)
  • Insopportab ile scrive:
    Cantinari!!!
    Ovviamente mi aspetto che si dica che le Poste USA sono solo un ammasso di cantinari tali e quali ad esempio alla città di Monaco in Germania.A proposito dei tedeschi, chi avesse la pazienza di leggere http://www.osor.eu/case_studies/declaration-of-independence-the-limux-project-in-munich#section-12 scoprirebbe che a detta loro la ragione più importante per cui anno dopo anno stanno passando l'infrastruttura da Win a Linux non è il costo, ma poter decidere quando spendere soldi e poterli spendere solo su cose che effettivamente gli servono, senza essere obbligati a fare degli upgrade perché lo decide il fornitore e possibilmente pagando aziende IT della loro regione e non aziende di oltre Atlantico.Gli americani invece puntano proprio solo ad abbattere i costi http://ostatic.com/blog/u-s-postal-service-gives-stamp-of-approval-to-foss come dei veri cantinari. Oh cavolo, dite che tutte le aziende cercano di ridurre i costi di produzione? Ma allora siamo tutti in cantina! Che scandalo! ;-)
    • Assente scrive:
      Re: Cantinari!!!
      Linux va bene per server e workstation, ma per quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo ancora lontani anni luce.Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_linari_firefox_3_5_1_su_ubuntuPoi basta vedere il Forum di Ubuntu che è pieno di messaggi di persone che lo vogliono usare, ma hanno solo un mucchio di problemi, software, hardware, di utilizzo del pc,..
      • il signor rossi scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.veramente io lo uso regolarmente e non mi sembra lontano anni luce, per certe cose è molto meglio di windows.Installare il software poi è più facile.
        Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:
        http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_linaio ci ho messo 5 minuti seguendo le istruzioni sul loro sito: scarichi l'eseguibile, lo lanci per installarlo e fai doppio clic sull'icona...
        Poi basta vedere il Forum di Ubuntu che è pieno
        di messaggi di persone che lo vogliono usare, ma
        hanno solo un mucchio di problemi, software,
        hardware, di utilizzo del pc,..basta vedere un qualsiasi forum di Windows per scoprire che è pieno di persone che lo vogliono usare ma hanno un mucchio di problemi con software, hardware, utilizzo del pc...
        • Assente scrive:
          Re: Cantinari!!!

          io ci ho messo 5 minuti seguendo le istruzioni sul loro sito: scarichi l'eseguibile, lo lanci per installarlo e fai doppio clic sull'icona...
          La sai qual'è la differenza tra eseguire e installare?
          • Alessandro scrive:
            Re: Cantinari!!!
            si, mi sa che invece tu non ne hai la minima idea di cosa voglia dire installare qualche cosa su linux
          • il signor rossi scrive:
            Re: Cantinari!!!
            - Scritto da: Assente
            La sai qual'è la differenza tra eseguire e
            installare?la so, tu evidentemente invece non hai idea di come si installa FF3.5 sotto linux se non hai il pacchetto già incluso nella distribuzione: scarichi l'installer dal sito di Mozilla (proprio come con windows), esegui l'installer (proprio come con windows), lanci Firefox con un doppio clic sull'icona (proprio come con windows), se vuoi ti crei un collegamento e te lo metti nella barra delle applicazioni o dove vuoi tu (proprio come con windows).Unica accortezza: rendere eseguibile l'installer (tasto destro-
            proprietà e setti il flag di esecuzione... non mi sembra di una difficoltà stellare).Se poi hai il pacchetto incluso nella distribuzione è ancora più facile e sotto windows non esiste nessun sistema così semplice per installare un'applicazione perché non devi neanche scaricare un installer e lanciarlo.Per quanto riguarda l'aggiornamento da 3.5 a 3.5.1 indovina come ho fatto? Da dentro Firefox sono andato nel menu Aiuto/Controlla gli aggiornamenti e lui mi ha scaricato e installato l'aggiornamento.Non nego che qualcuno possa aver avuto problemi, magari non ha letto bene le istruzioni per l'installazione... Tuttavia i problemi ci sono anche su windows e soprattutto quando si usa un os, qualsiasi esso sia, un minimo di conoscenza di come funziona il sistema è necessaria. Ci sono delle differenze fra win e linux ed è sicuro che una persona che avesse usato linux per tutta la vita e passasse all'improvviso a win avrebbe anche lei il suo bel daffare.Tu, invece, mi pare che stia sparando sentenze su un sistema che conosci poco o forse hai usato l'ultima volta 10 anni fa...
          • ruppolo scrive:
            Re: Cantinari!!!
            - Scritto da: il signor rossi
            Unica accortezza: rendere eseguibile l'installer
            (tasto destro-
            proprietà e setti il flag di
            esecuzione... non mi sembra di una difficoltà
            stellare).Bocciato.Ci vediamo l'anno prossimo.
          • drkMaster scrive:
            Re: Cantinari!!!
            io si, ma se vuoi provare a rispegarmela vedremo se dietro tutta questra tua prosopopea c'è anche qualcosa di concreto.
      • anonymous scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.

        Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:
        http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_linaMa tu sai di cosa parli? Secondo me Linux non lo hai mai usato...
      • Ridanciano scrive:
        Re: Cantinari!!!
        ROTFL che XXXXX che sei. Prendere come esempio un post su pollycoke per dire che è difficile aggiornare Firefox 3.5 su Ubuntu. ahahhahaTutta la gente normale che ce l'ha installato da repo come un pacchetto qualunque, aggiornato come un pacchetto qualunque è più scema?
        • anonymous scrive:
          Re: Cantinari!!!
          - Scritto da: Ridanciano
          ROTFL che XXXXX che sei. Prendere come esempio un
          post su pollycoke per dire che è difficile
          aggiornare Firefox 3.5 su Ubuntu....lascia stare, non sa nemmeno che cosa sia Linux.
      • pabloski scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.
        certo, mancano ancora dei driver, alcuni software per certi tipi di utenza e i videogiochi
        Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:
        http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_lina
        detta così è troppo generica...di quale distribuzione stiamo parlando?non dirmi che aprire Synaptic, spuntare Firefox e cliccare su Installa è difficile
        Poi basta vedere il Forum di Ubuntu che è pieno
        di messaggi di persone che lo vogliono usare, ma
        hanno solo un mucchio di problemi, software,
        hardware, di utilizzo del
        pc,..beh per forza, vogliono installare photoshop craccato versione windows su linuxpure se provi ad installare pidgin su windows avrai un mare di problemi, anzi sarà impossibile
        • ruppolo scrive:
          Re: Cantinari!!!
          - Scritto da: pabloski
          - Scritto da: Assente

          Linux va bene per server e workstation, ma per

          quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo

          ancora lontani anni

          luce.



          certo, mancano ancora dei driver, alcuni software
          per certi tipi di utenza e i
          videogiochiNon "mancano alcuni software", ma "mancano quasi tutti i software".Quanto ai driver, mancheranno sempre: i driver che servono sono quelli per le periferiche nuove che trovi in negozio, non per quelle di cento anni fa.Ma non è questo il problema principale.Linux è un ottimo sistema come server e un ottimo sistema client/desktop per le aziende che possono permettersi un reparto IT, quindi di una certa dimensione. Reparto che si occupa sia dell'installazione software che dello sviluppo di soluzioni verticali, che di manutenzione.Per gli altri utilizzi, ovvero desktop casalingo e SOHO (Small Office Home Office) Linux è una scelta da evitare assolutamente, e non solo per l'assenza dei programmi più comuni, ma anche perché tale sistema esige sia all'inizio in fase di installazione e configurazione, sia periodicamente, di interventi che sono fuori dalla portata di chi non ha conoscenze specifiche.Inoltre la natura open source, buona per tante cose, presenta i rovesci di medaglia sotto forma di poca coerenza riguardo la GUI degli applicativi, stato perenne di condizione di beta, documentazione spesso obsoleta, assenza di garanzia di supporto, vita corta della maggior parte dei progetti o lunghe pause (anni) durante le quali il software funziona male o non funziona più, perché abbandonato in attesa che qualcuno lo ripigli.Linux è buono anche per applicazioni embedded, come base di partenza.In sostanza ha ottime qualità e guai se non ci fosse, ma non è il sistema operativo per qualunque soluzione, e il desktop casalingo è uno degli ambiti, a mio avviso, esclusi.Preciso che per "desktop casalingo" non intendo l'uso da parte di persone che intendono studiare come funziona un sistema operativo, ovvero appassionati tecnici IT/ futuri sviluppatori/laureandi informatici, per cui tale sistema è invece idoneo.
          • anonim scrive:
            Re: Cantinari!!!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: pabloski

            - Scritto da: Assente
            Per gli altri utilizzi, ovvero desktop casalingo
            e SOHO (Small Office Home Office) Linux è una
            scelta da evitare assolutamente, e non solo per
            l'assenza dei programmi più comuni, ma anche
            perché tale sistema esige sia all'inizio in fase
            di installazione e configurazione, sia
            periodicamente, di interventi che sono fuori
            dalla portata di chi non ha conoscenze
            specifiche.Evvai di trollata!
      • Shu scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.Beh, ha fatto passi avanti, allora.Fino a 1-2 anni fa nessuno avrebbe aggiunto "workstation" a questa frase.C'è speranza per il futuro ;)Bye.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Cantinari!!!
        Scommetto che il tuo è solo un modo per aumentare le visite sul tuo blog...... :DComunque per installare FF3.5.1 su Ubuntu, ti basta andare sul menù "Aggiungi Rimuovi" mostra: Tutte le le applicazioni e scrivere Firefox 3.5, selezioni Shiretoko e clicchi su applica modifiche, dove sarebbe la difficoltà?? :|Comunque tu o il tuo amico del blog, avete linkato anche il pacchetto .deb, installi FF3.5.1 con 2 click.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 luglio 2009 17.12-----------------------------------------------------------
      • anonim scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.

        Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:
        http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_lina
        Ancora con la trollata che installare programmi in Linux è complicato!E basta!Quando lo capirete che in Linux occorre usare, con qualche click del mouse, il package manager?
      • vavava scrive:
        Re: Cantinari!!!
        - Scritto da: Assente
        Linux va bene per server e workstation, ma per
        quanto riguarda il "desktop casalingo" siamo
        ancora lontani anni
        luce.

        Installare Firefox 3.5.1 su Linux è demenziale:
        http://assente.vega9.com/it/seghe_mentali_per_lina

        Poi basta vedere il Forum di Ubuntu che è pieno
        di messaggi di persone che lo vogliono usare, ma
        hanno solo un mucchio di problemi, software,
        hardware, di utilizzo del
        pc,..Falsissimo ! Infatti basta solo chiamare l'installer (click&run apt/get ecc..) per istallarlo con un click e aggiornarlo automaticamente. In effetti quel post era dell'anno 2000 (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • drkMaster scrive:
        Re: Cantinari!!!
        Quindi il fatto che in ufficio mi si chiami almeno 7 volte al giorno per problemi vari e non lo si scriva in un blog significa che windows è più semplice da usare ????MA PER FAVORE ! ! ! ! ! !
      • Emoticon e video scrive:
        Re: Cantinari!!!
        adesso arriva qualcuno e ti dice: ma questi del forum di ubuntu... hanno mai usato ubuntu?
    • vavava scrive:
      Re: Cantinari!!!
      - Scritto da: Insopportab ile
      Ovviamente mi aspetto che si dica che le Poste
      USA sono solo un ammasso di cantinari tali e
      quali ad esempio alla città di Monaco in
      Germania.

      A proposito dei tedeschi, chi avesse la pazienza
      di leggere
      http://www.osor.eu/case_studies/declaration-of-ind

      Gli americani invece puntano proprio solo ad
      abbattere i costi
      http://ostatic.com/blog/u-s-postal-service-gives-sQuei post sono vecchi !!!!!!!!!!!!!Anzi tuttora son contentissimi !
  • davide73 scrive:
    Nessun commento???
    Certo che se avessero migrato da Windows a Linux qui sarebbe pieno di messaggi......invece migrando da Sun che fa parte dei "buoni" nell'immaginario cantinesco meglio non commentare...
    • Lori Lucius scrive:
      Re: Nessun commento???
      si...sun fa parte dei buoni...c'è più soddisfazione a vedere le aziende passare da windows server a linux
      • Uccio scrive:
        Re: Nessun commento???
        Sun non esiste più... Scrivi SUN e leggi ORACLE... Quindi... Comunque ogni computer dove gira Linux è una battaglia vita... Alla fine vinceremo la guerra! Viva Linux! Viva la libertà!
        • pabloski scrive:
          Re: Nessun commento???
          del resto Oracle ha messo in chiaro più volte che Linux è la strada da seguirela sua distribuzione, il supporto a Linux, il filesystem btrfs
    • tardi per loggare scrive:
      Re: Nessun commento???
      poi...chiunque abbia provato anche solo opensolaris(su un sistema "medio" ti dirà che gira peggio di kde4 su un pentinum 1 con 64 mb di ram...quindi pare ovvio che una società ,come le poste, migri in qualcosa di più competitivo.che dire...che è solo la prova di quanto convenga linux a queste aziende (in questi ambiti)??
    • alexjenn scrive:
      Re: Nessun commento???
      - Scritto da: davide73
      Certo che se avessero migrato da Windows a Linux
      qui sarebbe pieno di
      messaggi...

      ...invece migrando da Sun che fa parte dei
      "buoni" nell'immaginario cantinesco meglio non
      commentare...Come sei perspicace ;)
    • pabloski scrive:
      Re: Nessun commento???
      beh piuttosto il problema è dei winari che non sono in grado di guardare ad un palmo dal loro nasospessissimo ho letto i vari nome e cognome, uau, alias dovella inneggiare a questo o quel trionfo di windows, salve poi non dire nulla quando escono notizie sull'epic fail di windows alla borsa di Londraè chiaro che il passaggio da Solaris a Linux ci fa piacere, ma era un qualcosa di annunciato, ormai è scontato che nel panorama unix sopravviveranno solo Linux, FreeBSD, NetBSD, OpenBSD e nei vari settori di nicchia Qnx e qualche altroinfine il linaro medio non ce l'ha con Windows ma con MS che negli anni ha rubato alla comunità per non dare mai in cambio nulla e ha spacciato per novità tecnologie esistenti in ambito Unix da anni, come ad esempio la tecnologia di randomizzazione del layout degli spazi d'indirizzamento
      • Infimo scrive:
        Re: Nessun commento???
        Ah già, cantinari pure quelli di Londra che hanno mollato Windows per un crash .NET a settembreSi noti che su PI c'era la notizia del crash http://punto-informatico.it/2399316/PI/Brevi/uk-borsa-tradita-dall-informatica.aspx ma senza le cause, e non c'è stata invece la notizia dello switch da Win a Linux http://blogs.computerworld.com/london_stock_exchange_to_abandon_failed_windows_platformIn compenso su PI è spuntato un cerca con Bing in home page.Già che ci siamo, una bacchettata sulle mani pure a quei cantinari della borsa di New York che due anni fa hanno migrato dai mainframe IBM a server Linux per risparmiare. http://searchdatacenter.techtarget.com/news/article/0,289142,sid80_gci1254860,00.html
        • pabloski scrive:
          Re: Nessun commento???
          - Scritto da: Infimo
          Ah già, cantinari pure quelli di Londra che hanno
          mollato Windows per un crash .NET a
          settembre
          Si noti che su PI c'era la notizia del crash
          http://punto-informatico.it/2399316/PI/Brevi/uk-bo
          In compenso su PI è spuntato un cerca con Bing in
          home
          page.
          vero, e tutto ciò dopo che gli stessi amministratori della borsa della Londra avessero suonato le fanfare 2 anni fa se non sbaglio quando con fiumi di pubblicità annunciarono il loro passaggio a windows sottolineandone i presunti meritievidentemente i soldi persi a causa di windows hanno superato di gran lunga le mazzette provenienti da Redmond :D
          Già che ci siamo, una bacchettata sulle mani pure
          a quei cantinari della borsa di New York che due
          anni fa hanno migrato dai mainframe IBM a server
          Linux per
          risparmiare.

          http://searchdatacenter.techtarget.com/news/articlin quel caso fu anche IBM stessa a dare parere positivo e consigliare di affidarsi a Redhatdel resto IBM da anni sta lavorando per scoraggiare l'uso di unix proprietari per standardizzare le infrastrutture su Linux
          • Infimo scrive:
            Re: Nessun commento???
            - Scritto da: pabloski
            del resto IBM da anni sta lavorando per
            scoraggiare l'uso di unix proprietari per
            standardizzare le infrastrutture su LinuxIn fondo a tutte queste aziende (HP, IBM e pure SUN) conviene economicamente mettersi a lavorare insieme su un sistema operativo comune (e stanno andando verso Linux) piuttosto che frammentarsi su tante varianti Unix da mantenere separatamente. Invece che tre team di sviluppo da 100 persone, ne mettono 40 a testa e viene fuori qualcosa di meglio.Si tratta di portarci le loro applicazioni custom (di solito file system e amministrazione) e lavorare ai driver e ai moduli del kernel che gli interessano. Stare a rifare tutto il resto sarebbe come reinventare la ruota e l'acqua calda messe insieme.E quale licenza migliore della GPL per evitare che un partner faccia scherzi e costruisca sul loro lavoro senza dare nulla indietro? Così riducono pure gli avvocati :-)
          • pabloski scrive:
            Re: Nessun commento???
            ormai con i brevetti si è arrivati all'assurdo, tanto che un programmatore deve assumere un avvocato a tempo pieno altrimenti non può lavoraree poi ci sono le trappole dei monopolisti http://www.fsf.org/news/2009-07-mscp-mono
      • Nedanfor scrive:
        Re: Nessun commento???
        OpenSolaris ho avuto modo di provarlo più volte e lo trovo veramente buono... Finché resterà open non vedo perché non dovrebbe essere usato. Inoltre il ZFS (che attualmente è decisamente superiore al ButterFS) ha supporto nativo solo per Solaris/OpenSolaris, attualmente anche questo costituisce un buon motivo per usarlo.
Chiudi i commenti