L'identikit del SP1 per Vista

Microsoft ha dissipato le nebbie che avvolgevano il Service Pack 1 per Windows Vista e ha reso noti i dettagli dell'update, compreso il periodo di uscita. Svelate nuove info anche sull'SP3 per XP

Redmond (USA) – Dopo mesi di gossip, Microsoft ha finalmente deciso di “vuotare il sacco” e fornire informazioni dettagliate sull’ormai prossimo Service Pack 1 (SP1) per Windows Vista. Oltre a rivelarne il periodo di uscita , il primo trimestre del 2008, Microsoft ha pubblicato un documento in cui illustra le principali caratteristiche e novità dell’SP1.

Per prima cosa Microsoft specifica, come del resto aveva fatto anche in passato, che l’SP1 non porterà in dote nuove funzionalità . L’atteso pacco si limiterà infatti, come hanno fatto prima di lui l’SP1 di Windows XP e l’SP4 di Windows 2000, a correggere vulnerabilità e bug ed a migliorare le funzionalità preesistenti , quali gli strumenti di amministrazione, la sicurezza e le performance.

Oltre a ciò, l’SP1 includerà nuovi driver di periferica, estenderà la compatibilità con le vecchie applicazioni e migliorerà o introdurrà il supporto a nuovi standard e tecnologie , quali il boot via Extensible Firmware Interface ( EFI ), il file-system exFAT per le memorie flash, la specifica Direct3D 10.1, il Secure Socket Tunneling Protocol ( SSTP ) e la modalità di trasferimento dati Advanced Direct Memory Access (ADMA) dei nuovi controller Secure Digital (SD). Va notato che la gran parte di questi aggiornamenti è già stata implementata nei recenti ” performance, reliability e compatibility pack “.

Grazie al livello di diffusione raggiunto dalle connessioni a larga banda, BigM sta tentando di ridimensionare l’importanza dei service pack a favore del proprio servizio Windows Update, sempre più utilizzato per veicolare non soltanto patch di sicurezza, ma anche update di carattere generale, driver e nuovi componenti (ad esempio, MS.NET Framework). L’obiettivo del gigante di Redmond è anche quello di evitare che gli utenti attendano l’uscita del primo service pack prima di migrare ad una nuova versione di Windows.

Va inoltre ricordato che le aziende hanno oggi a disposizione numerosi strumenti – di Microsoft e di terze parti – per applicare gli update mano a mano che questi vengono rilasciati: anche in questo scenario, dunque, i service pack sono destinati a giocare un ruolo sempre meno importante nel settore enterprise.

Come successo con gli altri recenti service pack, l’SP1 verrà distribuito in tre differenti modalità : un update Express , mediamente del peso di 50 MB, che verrà distribuito attraverso Windows Update e conterrà solo i fix necessari ad un determinato sistema; un update monolitico ( Stand-alone ), della dimensione di circa 1 GB, destinato ai PC privi di connettività a larga banda e agli amministratori aziendali; e copie integrali di Windows Vista già comprensive dell’SP1.

Microsoft ha fatto sapere di aver già distribuito un’anteprima della beta dell’SP1 ad un piccolo gruppo di tester, e di essere pronta, verso metà settembre, a consegnare la Beta 1 ufficiale nelle mani di circa 10-15mila persone . Entro la fine dell’anno il colosso conta di rendere disponibile anche la prima beta “pubblica” , che potrà essere scaricata da tutti gli iscritti a MSDN e TechNet.

Come si è detto, la release finale del service pack è attesa per il primo trimestre del prossimo anno, e probabilmente arriverà in concomitanza con la mega presentazione del 27 febbraio , un evento che vedrà per protagonisti Visual Studio 2008, SQL Server 2008 e Windows Server 2008. Di quest’ultimo è stato peraltro annunciato un nuovo ritardo: la versione Release to Manufacturing (RTM), che avrebbe dovuto essere rilasciata nel corso di questo autunno, è ora anch’essa programmata per il primo trimestre del 2008 . Ciò non muterà in ogni caso la scaletta dell’evento di febbraio.

Sebbene l’SP1 di Vista sia al centro dei riflettori, non va dimenticato che oltre l’80% degli utenti desktop di Windows utilizza ancora il buon vecchio XP. A questi ultimi Microsoft dedicherà un ultimo service pack, il terzo , che conterrà esclusivamente gli aggiornamenti fin qui rilasciati per il predecessore di Vista. BigM ha rivelato che la prima beta dell’SP3 sarà consegnata ai tester il prossimo mese , e la versione finale sarà resa disponibile nel corso della prima metà del 2008.

Resta da citare il fatto che, negli scorsi giorni, Microsoft ha distribuito diversi aggiornamenti (alcuni inediti, altri solo revisionati) per Windows Vista . Eccone l’elenco:
KB939159 : risolve un problema nel Background Intelligent Transfer Service (BITS);
KB936004 : risolve un problema legato ai dispositivi vocali USB (telefoni, cuffie/microfono ecc.);
KB936710 : risolve il mancato funzionamento della seconda scheda grafica quando si utilizza DirectX 10;
KB929547 : risolve un problema di performance con il drive Windows Filtering Platform (WFP);
KB933360 : aggiorna l’ora legale di diversi paesi;
KB938194 : Compatibility and Reliability Pack;
KB938979 : Performance and Reliability Pack.

Microsoft ha altresì rilasciato un aggiornamento per Windows XP , il KB939683 , che migliora il modo in cui Windows Media Player 11 gestisce i collegamenti creati dall’utente e aggiunti al menù Start .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti