L'inaspettato Android 3.2

Google fa avanzare Honeycomb di un altro mezzo passo. Arriva il supporto ai processori Qualcomm e ai display da 7 pollici. Il MediaPad di Huawei sarà il primo ad utilizzarlo

Roma – Nell’attesa che arrivi Ice Cream Sandwich, il primo OS Android universale che abbraccerà tavolette e smartphone, Google espande la compatibilità tablet del ramo Honeycomb con l’aggiornamento 3.2. La cinese Huawei sarà la prima ad utilizzarlo sul nuovo MediaPad, mini-tablet da 7 pollici.

L’ update a sorpresa voluto dal colosso di Mountain View corregge una serie di bug e ottimizza ulteriormente l’accelerazione grafica via hardware, ma è dedicato principalmente ai tablet con display piccoli, intorno ai 7 pollici. Dispositivi come l’HTC Flyer che non potevano utilizzare Android 3.1 e hanno continuato a basarsi sulle versioni light del sistema, pensato per gli smartphone.

Sul fronte compatibilità si segnala anche il pieno supporto ai chipset prodotti da Qualcomm , adottati proprio dal MediaPad Huawei. Il tablet cinese con display IPS da 7 pollici si presenta con processore Qualcomm dual-core 1.2GHz SnapDragon, doppia fotocamera, batteria da 6 ore di autonomia, supporto per wireless, 3G, Bluetooth, uscita video HDMI, 8 Gb di spazio per i dati e slot per microSD. Lo spessore dichiarato è di 10.5 millimetri, il peso è di 390 grammi.

Mediapad sfida Apple, Samsung e Motorola anche con una densità pixel di tutto rispetto, pari a 271ppi . Il prezzo del dispositivo, atteso per l’ultimo trimestre del 2011, non è ancora noto ma Victor Xu, direttore marketing alla Huawei, ha comunque dichiarato di voler rientrare tra i grandi cinque produttori di tablet entro i prossimi tre anni al massimo.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti