Linux 4.16, la nuova release di Linus (Torvalds)

Il "cerbero" ufficiale che gestisce il progetto Linux ha annunciato la disponibilità di una nuova versione, con novità riguardanti il network, le virtual machine e altro ancora. E la prossima release taglierà un bel po' di codice

Roma – Dall’alto scranno di maintainer del progetto Linux, Linus Torvalds ha in questi giorni dato l’ok alla distribuzione di una nuova minor release del kernel del Pinguino: Linux 4.16 porta in dote novità sul fronte del networking, delle VM e delle architetture di processore, mentre già si intravedono i piani per il prossimo futuro con cambiamenti a loro storici e un “risparmio” significativo nelle dimensioni del codice sorgente.

Come indicato dallo stesso Torvalds , il nuovo kernel include novità che nella metà dei casi riguardano il networking, mentre altrove si registrano vari fix e “pulizie” nel codice; altri aggiornamenti riguardano le diverse architetture di processore supportate da Linux (PowerPC, ARM, x86, ARM64), fix ai driver di periferica (principalmente SCSI e RDMA) e altro ancora.

Linux 4.16 risulta ora maggiormente compatibile con la VM di Oracle VirtualBox, dove l’esperienza “guest” degli OS basati su Linux dovrebbe ora risultare migliore grazie ai nuovi driver. Gli sviluppatori hanno rimaneggiato anche il sottosistema di storage (file system XFS, NVME e altro), così come continuano i lavori per mitigare gli effetti dei super-bug Meltdown e Spectre su tutti i processori supportati.

Parlando di CPU, infine, i programmatori di Linux si preparano a sfoltire in maniera significativa il progetto con l’eliminazione di otto architetture di processore che non hanno in sostanza più utenti: Linux 4.17 segnerà dunque la fine del supporto per i chip Blackfin, CRIS, FRV, M32R, Metag, MN10300, Score e Tile, con la cancellazione di ben 500.000 linee di codice sugli oltre 20 milioni che compongono la totalità del kernel.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti