Linux Confidence Center di Red Hat e HP

Annuncio

Milano – “Un innovativo polo tecnologico, realizzato in collaborazione con HP e basato sulla tecnologia AMD64, che offre alle imprese e agli utenti finali un accesso facilitato al mondo Linux per approfondire la conoscenza delle soluzioni Open Source”. Viene presentato così il Linux Confidence Center che, situato a Milano presso la sede Red Hat, è pensato per consentire di avvicinare l’open source, scoprirne e sperimentarne vantaggi e caratteristiche.

A presentare l’iniziativa, il prossimo giovedì 25 maggio alle 10.30 presso Red Hat Italia (via Antonio da Recanate, 1 – 20124 Milano), saranno Roberto Semplici, Account Executive di Red Hat Italia e Roberto Fassina, Linux Marketing Manager di HP Italia.

Red Hat Italia è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bell'idea facciamo anche noi...
    infiliamolo negli articoli dei giornali...Ad esempio..."Il discorso del premier aveva piu' il sapore di una trollata su punto-informatico piuttosto che un discorso serio e costruttivo"
  • Anonimo scrive:
    domanda
    che cosa si intende esattamente per neutralità della rete?
  • Anonimo scrive:
    Re: La campagna anti-neutralità? Un fals
    come scoprire i falsi?
  • Anonimo scrive:
    Saranno state indagini difficili
    ...anche se forse bastava leggere qui per scoprire chi c'è dietro HandsOff:http://www.handsoff.org/hoti_docs/aboutus/members.shtml
  • DPY scrive:
    E ci voleva BoingBoing per scoprirlo?
    Due particolari:[code]whois handsoff.orgDomain ID:D7293485-LRORDomain Name:HANDSOFF.ORGCreated On:16-Jun-1999 21:37:45 UTCLast Updated On:16-May-2006 22:07:37 UTCExpiration Date:16-Jun-2006 21:38:24 UTCSponsoring Registrar:Network Solutions LLC (R63-LROR)Status:CLIENT TRANSFER PROHIBITEDRegistrant ID:22704712-NSIRegistrant Name: The Mercury Group Registrant Organization:The Mercury GroupRegistrant Street1:1932 First Avenue, Suite 611Registrant Street2:Registrant Street3:Registrant City:SeattleRegistrant State/Province:WARegistrant Postal Code:98101Registrant Country:USRegistrant Phone:+1.9999999999Registrant Phone Ext.:Registrant FAX:Registrant FAX Ext.:Registrant Email:TEStock@WORLDNET.ATT.NET[/code]La closer inspection di cui si parla nell'articolo citato si riduce a un semplice whois, una scienza sopraffina.Seconda cosa: è vero che il sito definisce Hands off the Internet come una coalizione di utenti internet, ma basta vedere l'elenco delle organizzazioni che ne fanno parte per capire che tutto è meno che una grass-root:http://www.handsoff.org/hoti_docs/aboutus/members.shtmlA parte una serie di produttori di hardware e di gestori di telecomunicazioni, tra i quali Cingular che viene ritenuto uno dei maggiori promotori dell'iniziativa, ci sono varie organizzazioni che sembrano anch'esse esempi di Astroturf.Diciamo che di fronte a questo io non avrei scritto 'Smascherato un sito di Astroturf', vista l'evidenza della cosa mi sarei limitato a dire che le organizzazioni contrarie alla Net Neutrality usano anche l'astroturf per la loro propaganda, come si nota in www.handsoff.org.
    • Anonimo scrive:
      Re: E ci voleva BoingBoing per scoprirlo
      The Mercury Group tra l'altro non nasconde affatto di fare astroturfing, anche se non lo chiama così: è proprio uno dei servizi che offre, assieme al lobbying, p. es.http://www.mercgroup.com/coalitionbuilding.htmlhttp://www.mercgroup.com/mediatraining.htmlhttp://www.mercgroup.com/laim.html
  • Anonimo scrive:
    Niente di nuovo.....
    Sono almeno cinquant'anni che le grandi industrie americane utilizzano questo sistema, sfruttando la buona fede della gente; la novita' semmai e' la velocita' con cui sono state smascherate. Fino ad un decennio questi trucchi venivano scoperti troppo tardi, quando queste false associazioni avevano ormai assolto il proprio compito.
  • Anonimo scrive:
    Ideuzza
    E spargere la voce che la campagna "Hands-Off" è in realtà mirata alla deregolamentazione e quindi totale liberalizzazione del p2p e scatenargli quindi contro RIAA e MPAA?
  • Alessandrox scrive:
    Re: La campagna anti-neutralità? Un fals
    http://www.handsoff.org/Che P E N A....Per i miseri implora perdono, per i poveri implora pieta'
Chiudi i commenti