Lipsinca che ti passa!

Il sunto della geekness made in Japan è questo: prima lo costruisco, poi decido a cosa serve. Ma non è detto che debba servire. Tale filosofia è sagacemente racchiusa in Tengu . All'apparenza si tratta semplicemente di un adorabile mattoncino bian

Il sunto della geekness made in Japan è questo: prima lo costruisco, poi decido a cosa serve. Ma non è detto che debba servire. Tale filosofia è sagacemente racchiusa in Tengu . All’apparenza si tratta semplicemente di un adorabile mattoncino bianco. In realtà è un genio del lipsinc.

Una volta inserita la sua presa nella porta usb, sulla sua superficie appare una faccina dormiente. Chettenero, riposa. Un breve soffio sul device ed il pupo si sveglia. Grazie al potente microfono incorporato, Tengu è in grado di captare i suoni emessi intorno a sé e di muovere le labbra, e cambiare espressione a tempo.

I suoi lineamenti sono costituiti da led colorati che si accendono e spengono di continuo. Inoltre è anche possibile scegliere tra diversi tipi di faccia. Basta soffiare sul microfono ed il device cambia espressione, in una delle 7 disponibili. Il numero massimo anche per molti umani.
Il prezzo è sui 49 dollari circa, e non sporca in casa.

[ SolidAlliance ]

[via ThinkGeek ]

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kache scrive:
    Il divx è vecchio
    IMHO è inutile continuare a supportare il divx, ma è molto meglio concentrarsi su codifiche che danno una qualità molto migliore a bitrate molto inferiori a quelli del divx/xvid.Ovviamente mi sto riferendo all'h264/avc/x264.
    • Samuele_C scrive:
      Re: Il divx è vecchio
      h264 non è migliore.1- costo computazionale elevatissimo sia in encoding che in semplice visione2- con tutte le tecniche gia in uso per migliorare la resa qualitativa con il formato divx/xvid si puo affermare che il guadagno "grafico" finale che apporta h264 è insignificante a parità di dimensioni del file risultante.
      • chojin scrive:
        Re: Il divx è vecchio
        - Scritto da: Samuele_C
        h264 non è migliore.DiVX/xvid si basano su MPEG-4 ASP. Più vecchio. H.264 è MPEG-4 AVC. La penultima versione (l'ultima è SVC ed H.265 è nelle prime fasi progettazione)C'è un abisso di qualità fra i due. DiVX/xvid e WMV9(VC-1) sono antiquati, sono tutti basati su MPEG-4 ASP.
        1- costo computazionale elevatissimo sia in
        encoding che in semplice
        visioneOramai è un fattore trascurabile. Un economico Core2Duo E6300, CPU vecchiotta, con una scheda ATI HD2400PRO, economicissima o più recente equivalente è in grado di decodificare Blu-Ray 1080p codificati H.264 con appena un 30-35% di CPU occupata di media.
        2- con tutte le tecniche gia in uso per
        migliorare la resa qualitativa con il formato
        divx/xvid si puo affermare che il guadagno
        "grafico" finale che apporta h264 è
        insignificante a parità di dimensioni del file
        risultante.Ma che stai dicendo? Ma ci credi davvero? Non sai di che stai parlando! E devi avere seri problemi alla vista. Oppure usi monitor e tv CRT da 14" ed ovviamente non riesci a notare le differenze abissali a meno di stare a 10cm dallo schermo...
        • Samuele_C scrive:
          Re: Il divx è vecchio
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: Samuele_C

          h264 non è migliore.

          DiVX/xvid si basano su MPEG-4 ASP. Più vecchio.
          H.264 è MPEG-4 AVC. La penultima versione
          (l'ultima è SVC ed H.265 è nelle prime fasi
          progettazione)

          C'è un abisso di qualità fra i due. DiVX/xvid e
          WMV9(VC-1) sono antiquati, sono tutti basati su
          MPEG-4
          ASP.

          1- costo computazionale elevatissimo sia in

          encoding che in semplice

          visione

          Oramai è un fattore trascurabile. Un economico
          Core2Duo E6300, CPU vecchiotta, con una scheda
          ATI HD2400PRO, economicissima o più recente
          equivalente è in grado di decodificare Blu-Ray
          1080p codificati H.264 con appena un 30-35% di
          CPU occupata di
          media.mah, io ho visto con diversi software che per raggiungere i livelli qualitativi vicini al lossless ci si impiega il triplo,quadruplo delle ore di encoding di un video.

          2- con tutte le tecniche gia in uso per

          migliorare la resa qualitativa con il formato

          divx/xvid si puo affermare che il guadagno

          "grafico" finale che apporta h264 è

          insignificante a parità di dimensioni del file

          risultante.

          Ma che stai dicendo? Ma ci credi davvero?
          Non sai di che stai parlando! E devi avere seri
          problemi alla vista. Oppure usi monitor e tv CRT
          da 14" ed ovviamente non riesci a notare le
          differenze abissali a meno di stare a 10cm dallo
          schermo...se lo dici tu..
Chiudi i commenti