L'IPTV di Microsoft si aggiorna e cambia nome

Il gigante di Redmond presenta una nuova versione della propria piattaforma IPTV, ora chiamata Mediaroom, che promette agli utenti più funzionalità e condivisione di contenuti nonché più flessibilità per i provider
Il gigante di Redmond presenta una nuova versione della propria piattaforma IPTV, ora chiamata Mediaroom, che promette agli utenti più funzionalità e condivisione di contenuti nonché più flessibilità per i provider

Chicago (USA) – A chi avesse dimenticato che Microsoft non è solo Windows, Office e Xbox, BigM ha inteso rammentare il proprio impegno nel settore della televisione via Internet, la cosiddetta IPTV . Lo ha fatto presentando alla fiera NXTcomm di Chicago un nuovo aggiornamento al proprio software di TV via rete che, per l’occasione, è stato ribattezzato Mediaroom .

Secondo Microsoft, il nuovo nome riflette “l’ampia gamma di nuove esperienze di intrattenimento connesso” fornite dalla rinnovata piattaforma, tra le quali la possibilità di condividere contenuti come musica e foto tra più PC; la modalità di visione dei programmi dynamic picture-in-picture , che permette agli utenti di vedere contemporaneamente più canali (fino a 16), programmi e angolazioni di inquadratura su un solo schermo; e il supporto alla televisione digitale terrestre (DTT), che permette ai service provider di offrire servizi IPTV integrati ai programmi DTT.

Mediaroom fornisce inoltre un più ampio supporto alle applicazioni e ai servizi web-based , una caratteristica che i provider di contenuti possono sfruttare per fornire portali dinamici di video-on-demand, giochi e servizi di TV interattiva. Tali applicazioni e servizi possono essere sviluppati con il nuovo toolkit Mediaroom Application Development.

La piattaforma IPTV di Microsoft si basa sulla tecnologia Windows Media , utilizzata per la codifica e la protezione dei contenuti, e sul sistema operativo Windows CE, impiegato all’interno delle set-top box compatibili. La pay-TV via Internet proposta dal colosso americano supporta la trasmissione di canali con risoluzione standard e alta, programmi on-demand, riprese video digitali e guide ai programmi interattive.

Microsoft ha fatto il suo ingresso nel settore della IPTV piuttosto di recente, ma conta già fra i suoi clienti colossi del calibro di Cisco, Motorola, Philips, AT&T, Bell Canada e Telecom Italia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2007
Link copiato negli appunti