Lo spam difende il suo nome

L'azienda che produce la celebre carne in scatola ha deciso di denunciare chi usa l'immagine delle confezioni alimentari per promuovere certi servizi antispam

Roma – A tutto c’è un limite e la benevola tolleranza della casa di produzione della Spam, la celebre marca di carne in scatola, è stata dissolta dalle pretese di certi produttori di software antispam. La Hormel ha infatti deciso di denunciare due softwarehouse perché hanno associato direttamente i propri prodotti alimentari alle qualità antispam dei loro software.

Hormel, che detiene il trademark “Spam”, ha deciso di denunciare SpamArrest perché questa ha rifiutato di togliere il termine Spam dal proprio nome e Hormel detiene il trademark per questo brand. La denuncia potrebbe essere dovuta anche al fatto che SpamArrest ha recentemente fatto domanda per registrare la propria ragione sociale come trademark a sua volta.

La società produttrice della carne in scatola afferma che dal 1937 ad oggi ha protetto con cura il proprio nome e ha investito su quel brand e non intende consentire che il pubblico confonda la sua carne con una softwarehouse. Poco importa, ribattono quelli di SpamArrest, se oggi quando si parla di spam “la gente pensa come prima cosa alla posta elettronica e non certo alla carne”.

Spam In verità Hormel, che in passato ha dichiarato di accettare di buon grado l’uso del termine spam come emblema della posta-spazzatura, ha dedicato alla questione una pagina del proprio sito , affinché sia chiaro a tutti come la pensa l’azienda. Una visione che non intende concedere nulla alla realizzazione di prodotti dal nome Spam, in quanto termine “protetto”.

Come si ricorderà, il termine spam indica qualcosa che si cerca di rifilare a forza a qualcuno, da quando i comici del gruppo britannico Monty Python inscenarono una celeberrima e divertentissima scenetta (il video si trova anche su Internet ) nella quale ai clienti di un ristorante il cameriere, rimasto senza cuoco, cercava in tutti i modo di rifilar loro la Spam, la carne in scatola, come ultima risorsa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • daniele_dll scrive:
    Re: ahahahahaahh e vai di fork e cloni
    - Scritto da: Anonimo
    come muore un sw open a forza di fork che
    disperdono gli sviluppatori e rendono il
    codice sempre più una fotocopia sbiadita e
    piena di buchi.

    che tristezza l'open niente di nuovo solo
    cloni e ogm avariatibhe...meglio avere un'alternativa STABILE ed EFFICACE che usare un'unico solo programma pieno di BUG che nn ti da possibiltà di scegliere...xche vedi...non usi linux...o comunque non lo usi a pieno ritmo...non usi OpenOffice e vari...ma userai sicuramente OFFICE...quindi...stai parlando SENZA sapere...su cose che neanche usi vagamente...c'è chi lavora PESANTEMENTE x dare la possibilità alle aziende di non spendere cifre colossali x attrezzarsi...cè chi la da gratuita questa possibilità...in compenso il loro codice è OPEN ed è soggetto a correzzione degli utenti...come conseguenza ... quella fotocopia è di sicuro PIU' STABILE di software che non essendo a codice aperto è stato scritto e cosi...e nessuno può leggerlo x migliorarlo...100 teste sono buone ma 100.000 sono meglio...prima di criticare il lavoro degli altri...pensa a quello che fai tu...
  • Anonimo scrive:
    ahahahahaahh e vai di fork e cloni
    come muore un sw open a forza di fork che disperdono gli sviluppatori e rendono il codice sempre più una fotocopia sbiadita e piena di buchi.che tristezza l'open niente di nuovo solo cloni e ogm avariati
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    mica vero. occhio ai nitrati, che in alta quantità (tipo 6.8) sono potenzialmente dannosi per la salute
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: kensan

    - Scritto da: munehiro


    poi chiediti se costano uguale

    La Guizza costa 16 centesimi mentre la San
    benedetto costa 40 cent se non erro.incredibile vero... e pensare che escono dalla stessa fonte e che hanno lo stesso contenuto di sali!
  • kensan scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: munehiro
    poi chiediti se costano ugualeLa Guizza costa 16 centesimi mentre la San benedetto costa 40 cent se non erro.OO.o costa zero lire, staroffice o officeware costano sui 50-70 euro ma hanno assistenza e manuali, M$office costa l'iradidio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Manca ancora il database?
    - Scritto da: SiN
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Tanto vale utilizzare OpenOffice...



    ...che sostituisce adeguatamente anche

    ms-access, come dimostra questo articolo




    http://articles.linmagau.org/modules.php?op=m

    "adeguatamente" non direi proprio.
    Quell'articolo sembra deliberatamente
    omettere uno dei punti diforza di Access
    (ovvero dei wizard una volta tanto fatti
    come si deve)che non sono necessari, però, per usare la gestione dei dati in OOo.Questo era il senso del termine "adeguatamente": OOo è comunque adeguato per utilizzarlo al posto di Access, anche se non ne possiede tutti i fronzoli e i ninnoli.
  • Anonimo scrive:
    In bocca al lupo ad OfficeWare
    Avete fatto la cosa giusta!!!(Forza Linux!!!)
  • Anonimo scrive:
    Re: .....



    prendi rimarchia e vendi ecco

    l'informatica


    del futuro .....



    Se è per questo allora anche quella del

    passato....

    si solo che in questo caso la fase "prendi"
    è gratuita.......Dove sta il problema, nel "rimarchiamento" o nel prendere gratuitamente" (lavori per MZ?)?Fino ad ora le varie comunità free-SW hanno dato prova di creatività e dinamismo, al punto da creare sw competitivi con quelli a pagamento e chiusi: anche la concorrenza è un male?
  • SiN scrive:
    Re: Manca ancora il database?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Tanto vale utilizzare OpenOffice...

    ...che sostituisce adeguatamente anche
    ms-access, come dimostra questo articolo

    http://articles.linmagau.org/modules.php?op=m"adeguetamete" non direi proprio.Quell'articolo sembra deliberatamente omettere uno dei punti diforza di Access (ovvero dei wizard una volta tanto fatti come si deve)
  • Anonimo scrive:
    Re: Manca ancora il database?
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto vale utilizzare OpenOffice......che sostituisce adeguatamente anche ms-access, come dimostra questo articolohttp://articles.linmagau.org/modules.php?op=modload&name=Sections&file=index&req=printpage&artid=230
  • Anonimo scrive:
    Re: anche io
    - Scritto da: Anonimo
    Domani mi faccio un sito e li venderò
    ufficioware a soli 75 euro...chi offre di
    meno...www.openoffice.orgqui è gratis
  • Anonimo scrive:
    Manca ancora il database...
    Tanto vale utilizzare OpenOffice...
  • Anonimo scrive:
    Re: Staroffice E' opensource
    O meglio, lo è al 95%, lo stesso 95% che condivide con OpenOffice.- Scritto da: Anonimo
    OpenOffice lo e', StarOffice e' opensource
    tanto quanto MSOffice. Bene? Male? Non so,
    ma sono certamente due cose molto diverse.
  • Anonimo scrive:
    Staroffice NON E' opensource
    OpenOffice lo e', StarOffice e' opensource tanto quanto MSOffice. Bene? Male? Non so, ma sono certamente due cose molto diverse.
  • Vaira scrive:
    Re: .....
    Per completezza va riportato che prima di "Prendi" c'era anche:"Fai fallire" e/o "Fai un'offerta che non può rifiutare"
  • Vaira scrive:
    Re: I SUDAFRICANI HANNO CAPITO TUTTO ...
    Mi hai rubato il messaggio!Hai perfettamente ragione, è ora di finirla di spedire oltreoceano migliaia di miliardi.Che si ficchino in quel posto il loro software ed i loro hamburger. Se vogliono venderci per la loro immondizia per forza, che vangano a bombardarci come fanno con gli altri almeno.
  • Anonimo scrive:
    I SUDAFRICANI HANNO CAPITO TUTTO ...

    OfficeWare rappresenta la possibilità di aggirare le tasse sulle
    importazioni e contribuire e far restare all'interno del nostro
    paese il denaro speso in software".e' l'unico sistema ....oltre che per farla finita con un monopolio ....per colmare il gap tecnologico tra MicroSoft e ...resto del mondo
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: Anonimo

    prendi rimarchia e vendi ecco l'informatica
    del futuro .....fuori dall'informatica e' un pezzo che e' cosi'...non ci credi ? prova a confrontare la san benedetto e la guizzahttp://www.acqua2o.it/doppie_tip.htmhttp://www.pmgeiser.ch/cgi-bin/mineral?compare=SanBenedettoIt!FonteGuizzapoi chiediti se costano uguale
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    prendi rimarchia e vendi ecco

    l'informatica


    del futuro .....



    Se è per questo allora anche quella del

    passato....

    si solo che in questo caso la fase "prendi"
    è gratuita.......Spesso anche in passato....
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    prendi rimarchia e vendi ecco
    l'informatica

    del futuro .....

    Se è per questo allora anche quella del
    passato....si solo che in questo caso la fase "prendi" è gratuita.......
  • Anonimo scrive:
    Re: .....
    - Scritto da: Anonimo

    prendi rimarchia e vendi ecco l'informatica
    del futuro .....Se è per questo allora anche quella del passato....
  • Anonimo scrive:
    anche io
    Domani mi faccio un sito e li venderò ufficioware a soli 75 euro...chi offre di meno...
  • Anonimo scrive:
    .....
    prendi rimarchia e vendi ecco l'informatica del futuro .....
Chiudi i commenti