Londra, anche le strade sono smart

Nella capitale britannica si sperimentano strisce d'asfalto intelligenti in grado di salvaguardare la sicurezza dei pedoni, in un ambiente dove avvengono decine di incidenti al giorno a causa della dipendenza dai gadget mobile

Roma – Prima delle auto intelligenti a guida autonoma, forse è il caso di progettare strade capaci di prevenire gli incidenti stradali più banali a danno dei pedoni. Questo almeno è quanto suggerisce il progetto di Direct Line , compagnia assicurativa che a Londra sta sperimentando un attraversamento pedonale hi-tech chiamato Smart Crossing .

Il prototipo di Smart Crossing sostituisce le classiche strisce pedonali con una segnaletica digitale in grado di reagire in tempo reale alle condizioni stradali, visualizzando segnalazioni di allarme e non solo grazie ai sensori integrati e alla capacità di interpretare l’ambiente circostante tramite appositi algoritmi informatici.


Gli attraversamenti pedonali smart possono ad esempio accorgersi quando qualcuno – magari un bambino – si immette improvvisamente e senza preavviso sulla carreggiata, visualizzando un allarme interpretabile dalle auto o dai ciclisti in arrivo come un segnale di stop immediato.

La segnaletica a LED si fa poi particolarmente “allarmata” quando qualcuno attraversa la strada mentre ha la faccia incollata allo smartphone, con colori forti e accessi pensati per richiamare l’attenzione del distratto pedone telefonino-dipendente ed evitargli qualche spiacevole incontro con il cofano di un auto o peggio.


Un’iniziativa come Smart Crossing dovrebbe servire a ridurre sensibilmente i 20 incidenti stradali che, in media, avvengono quotidianamente sugli attraversamenti pedonali sparsi per le strade di Londra, servendosi di quella stessa tecnologia smart da cui gli utenti sono sempre più ossessionati – come il caso dei telefonino-dipendenti di cui sopra – per salvare vite e rendere la vita cittadina meno caotica per tutti.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti