Longhorn rimpiazzerà WinXP nel 2005

Microsoft svela le date previste di uscita delle varie release di Longhorn, il suo prossimo sistema operativo desktop
Microsoft svela le date previste di uscita delle varie release di Longhorn, il suo prossimo sistema operativo desktop


New Orleans (USA) – Fra i molteplici argomenti di cui ha discusso Microsoft durante la Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC) c’era anche Longhorn , l’ormai noto nome in codice della prossima versione desktop di Windows.

Will Poole, senior vice president della divisione Windows Client di Microsoft, ha rivelato stime di uscita meno ottimistiche di quelle teorizzate inizialmente: la prima versione beta di Longhorn non uscirà prima del 2004, mentre la versione finale dovrebbe arrivare nel 2005. Alcuni ritengono la data di rilascio ufficiale persino troppo ottimistica per lo stadio di sviluppo in cui si trova attualmente il successore di Windows XP: lo stesso Poole ammette che “la strada verso Longhorn è più corta di quello che può apparire, ma c’è ancora tanto lavoro da fare”.

Poole ha poi confermato che prima dell’uscita sul mercato di Longhorn non verrà rilasciata alcuna altra release di Windows: come si ricorderà, infatti, in passato alcune voci sostenevano che Microsoft stesse lavorando ad una ipotetica Windows XP Second Edition. Così non sarà: l’attuale edizione di Windows XP verrà aggiornata unicamente attraverso il periodico rilascio dei service pack e avrà il compito di traghettare gli utenti desktop fino alla data di rilascio di Longhorn.

Microsoft ha tuttavia pianificato il rilascio di nuove major release di Windows XP nella versione per Tablet PC e PC Media Center: queste verranno commercializzate sul canale OEM con il nome di Windows XP Media Center Edition Version 2, attesa per la fine del 2003, e di Windows XP Tablet PC Version 2, attesa invece per il 2004.

“L’impegno dell’azienda e quello di tutte le persone che lavorano all’interno delle divisioni Windows Client e Platform sono tutte focalizzate su Longhorn”, ha affermato Poole. “Quando Longhorn uscirà creerà una grande ondata di entusiasmo nell’industria”, aggiungendo poi che questo sistema operativo “cambierà il modo in cui gli utenti business e consumer utilizzeranno i PC”.

La roadmap di Longhorn parla del rilascio di una prima pre-beta a ottobre, in occasione della Professional Developers Conference (PDC), e di due beta durante il 2004. Nel 2005 dovrebbe poi essere la volta della prima versione RTM e, infine, della commercializzazione vera e propria.

Alcune versioni alpha di Longhorn sono già state rilasciate, nei mesi passati, ad un stretta cerchia di sviluppatori: alcune di queste sono tuttavia sfuggite al controllo di Microsoft finendo su Internet e fornendo la fonte per alcune anticipazioni su quello che sarà il futuro successore di Windows XP.

Il rilascio di Longhorn sarà anche occasione per il varo, come riportato pochi giorni fa , di una nuova evoluzione del PC, nome in codice Athens, firmata da Microsoft e HP.

In occasione del WinHEC Microsoft ha poi pubblicato una serie di documenti tecnici su Longhorn che descrivono alcuni aspetti dell’architettura di questo sistema operativo, fra cui il nuovo sottosistema grafico , che permette la creazione di interfacce ed effetti grafici più complessi, il nuovo modello dei driver audio , che offre funzionalità audio di base in alternativa ai driver forniti da terze parti, e il supporto ai lettori multimediali portatili .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 05 2003
Link copiato negli appunti