Lunedì è Pentium 4-day

La prossima settimana il Pentium 4 muoverà i suoi primi passi sul mercato. Intel ha una fretta diavola di far decollare il suo nuovo chip, e per cucirgli le ali addosso giocherà molto sui prezzi e sulla concessione delle licenze


Las Vegas (USA) – Dal Comdex, Intel conferma che il lancio del Pentium 4 avverrà lunedì prossimo, un giorno che per tutta l’azienda sembra rappresentare una sorta di “capodanno” anticipato, con un 2000 alquanto tribolato che cede il passo ad un 2001 ricco di promesse.

Il primo obiettivo di Intel è quello di accelerare al massimo la diffusione del Pentium 4, e lo si capisce anche dall’ennesima dichiarazione di Paul Otellini, vice presidente esecutivo di Intel, che si dice convinto che la produzione di Pentium 4 supererà quella di Pentium III già a partire dalle fine del 2001: solo poche settimane fa si parlava di 2002 .

Per attuare questo piano, Intel interverrà su due distinti fronti: mettendo in campo una politica dei prezzi molto aggressiva e spalancando le porte alle memorie DDR.

Per quanto riguarda il primo punto, sembra che il big californiano abbia già pianificato sensibili riduzioni di prezzo, attorno ai 70$, già a partire da dicembre: questo dovrebbe dunque portare il prezzo del Pentium 4 1,4 GHz sotto i 450$.

Per quanto riguarda il supporto alle memorie DDR, invece, Intel si è già detta in trattative per licenziare a terzi la tecnologia del nuovo bus di sistema del Pentium 4: sebbene l’azienda non abbia rivelato i nomi dei suoi interlocutori, risulta chiaro come questi siano Via (la prima ad annunciare un chipset DDR per P4), ALI (che ha annunciato l’uscita del suo primo chipset DDR per dicembre) e con tutta probabilità anche SiS .

Intel non sembra più intenzionata a commettere l’errore di due anni fa, quando negando ai rivali la licenza della tecnologia del Pentium III, favorì di fatto il nascere dei chipset per le CPU di AMD .


Per quanto Intel possa accelerare l’ingresso del Pentium 4 nel mercato di massa, rimane però sempre una lacuna: quella lasciata aperta dalla dipartita del Pentium III 1,13 GHz. Per colmarla almeno in parte il colosso di Santa Clara sembra aver inserito nella sua roadmap un modello di Pentium 4 da 1,3 GHz, una CPU che nel giro di pochi mesi potrebbe assumersi il ruolo di guidare i primi utenti consumer verso il mercato dei P4. Questo modello dovrebbe uscire durante il primo trimestre del prossimo anno ad un prezzo alla portata di molte tasche.

L’incoronazione del Pentium 4 come CPU consumer, in grado dunque di equipaggiare anche i PC sotto i 1.500 dollari, avverrà con Brookdale, il nome in codice di un chipset Intel che porterà la compatibilità verso le normali SDRAM da 133 MHz. La sua uscita è prevista per il secondo o terzo trimestre del 2001.

Non bisogna pensare che, fra SDRAM e DDR, Intel si sia dimenticata dei suoi doveri coniugali verso Rambus, tutt’altro: oltre agli sconti su queste memorie , il colosso si è persino “inventato” un’offerta speciale per i rivenditori che acquisteranno i Pentium 4 in combinazione con 128 MB di RDRAM. Una sorta di prendi 2 e paghi 1 e mezzo: la legge del supermercato applicata ai processori.

Per quanto riguarda i Pentium III il primo modello a 0,13 micron, nome in codice Tualatin, farà la sua comparsa sul mercato nel terzo trimestre del prossimo anno ad una frequenza di 1,26 GHz: la memoria cache L2 dovrebbe rimanere fissata in 256 KB, forse anche per non rischiare che questo chip finisca per “correre” più veloce dei P4.

E’ possibile consultare una tabella con prezzi e piani di uscita delle CPU di Intel presso Acès Hardware .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti