Ma che Inprise, chiamatemi Borland

Dopo due anni Inprise fa marcia indietro e torna al vecchio e glorioso nome, Borland, quello ancora impresso sulle scatole ingiallite del Turbo Pascal. Che dire? Bentornata Borland
Dopo due anni Inprise fa marcia indietro e torna al vecchio e glorioso nome, Borland, quello ancora impresso sulle scatole ingiallite del Turbo Pascal. Che dire? Bentornata Borland


Scotts Valley (USA) – La storica azienda ci ha provato per qualche tempo a farsi chiamare Inprise, ma chissà perché tutti continuavano a chiamarla Inrpise/Borland. E così, visto che il cambio di nome non ha fatto altro che far sprecare inchiostro alla carta stampata, Inprise torna al nome originale: Borland.

Fondata nel 1983, ultimamente l’azienda non navigava in buone acque, soprattutto in seguito alla grossa concorrenza fattale da Microsoft negli strumenti di sviluppo visuale. Cercando di cambiare rotta e di rinnovare l’immagine aziendale, Borland cambiò nome in Inprise durante il 1998, pur continuando ad utilizzare il vecchio brand nei suoi prodotti.

A partire dal prossimo 22 gennaio Inprise tornerà dunque al vecchio nome, un marchio ormai conosciuto da generazioni di sviluppatori in tutto il mondo, e varierà anche la sigla con cui è quotata al Nasdaq: da “INPR” a “BORL”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 01 2001
Link copiato negli appunti