Ma quale cyberterrorismo?

Schneier all'attacco: basta aggiungere il termine terrore a qualsiasi cosa per riuscire a guadagnare di più. I defacer? Bambini che si divertono


Londra – Quanti hanno pensato in questi anni che il termine “cyberterrorismo” sia stato spesso usato a sproposito e, talvolta, abbia descritto in modo assai generico, e sì terrorizzante, eventi e fatti che nulla hanno a che vedere con il terrorismo? Questa la domanda da cui è partito un breve ma illuminante intervento a Londra, in occasione di una Conferenza sulla sicurezza, del guru del settore Bruce Schneier .

Secondo Schneier, che è anche la mente di Counterpane Internet Security , quel termine viene sfruttato da alcune compagnie per fomentare la preoccupazione e lucrarci sopra, magari vendendo prodotti “anticyberterror”.

“Nessuno – ha spiegato – verrà distrutto e ridotto in bit. Non credo neppure che il cyberterrorismo esista, però se si aggiunge il termine terrorismo alle cose allora si guadagna di più . Se non si può scaricare l’email per un giorno non si è terrorizzati, si è semmai incorsi in un problema”. “Dovremmo – ha continuato Schneier – utilizzare il termine terrore per le cose che lo meritano e non per tutto quello che ci fa arrabbiare”.

Il celebre esperto di sicurezza non si è però limitato a questo, sostenendo che le ipotesi di una cyberwar globale combattuta a colpi di mouse da eserciti di cracker di diverse grandi potenze è una stupida fantasia. E lo dimostra il fatto, ha spiegato, che pur essendoci disponibilità di smanettoni, in realtà non sia mai accaduto nulla di così disastroso come tante volte annunciato e da molti temuto.

“Non credo – ha spiegato – che ci sia molto cracking da parte dei governi. Sono cose stupide, gli adulti non le fanno. Ma so che ci sono paesi, come Israele la Cina o gli USA e altri ancora, che spendono soldi su organizzazioni militari di cracker”.

Ma anche sui defacement , l’imbrattatura di siti spesso istituzionali e spesso con finalità politiche, Schneier ha voluto abbassare la temperatura. “Sono bambini che giocano alla politica – non credo che siano politicamente motivati”.

Tra le preoccupazioni di Schneier per il buon funzionamento delle reti si trovano invece i nuovi virus : la possibilità per i virus writer di ottenere dai propri codici malevoli diffusi in rete persino analisi di funzionamento e segnalazioni di bug consente loro di perfezionarli rapidamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I.E 6...anche con linux è ok.
    I.E 6.0 s'installa anche sotto linux e funziona che è una meraviglia (lo utilizzo per testare le pagine web che creo con la mia linux box) ed il suo uso è gratuito.Non necessita nemmeno cross-over office per l'installazione.Sul link c'è un tutorial esaustivo sull'installazione di I.E. 6 in linux utilizzando wine.http://caia.swin.edu.au/reports/041129A/#install_ie6Internet Explorer è un software a s'è stante il problema è che windows ne utilizza diverse componenti per servizi quali l'update.....A proposito piccolo giochillo ...provate a disinstallare completamente (e dico completamente) Internet Explorer da windows XP..... Byetez,,,,
  • Anonimo scrive:
    NASA
    NASA in America, Washington D.C. -
    comunisti -
    Open Source
  • Anonimo scrive:
    E' un model checker, non un debugger!
    Cioè, è uno strumento di verifica formale, di quelli che tutti snobbano perchè "tanto nessuno si metterà mai a fare verifica formale"... E invece guarda un po' qualcuno comincia a farlo :) Sono molto contento!
  • Anonimo scrive:
    Nasa in cerca di muli
    "[...]Con il varo di un progetto open source basato sul codice del proprio programma scova-bug, la NASA spera di dar vita ad una comunità di sviluppatori in grado di contribuire al miglioramento di Java Pathfinder[...]"Ma porco... linari di una malora cagna...! Con tutti i miliardi che ricevono quelli della nasa, ogni anno potrebbero pure permettersi qualche programmatore in più... oltre che una villa pro capite alle Hawaiie i muli sgobbano... e gratis pure...che vergogna l'open source :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasa in cerca di muli
      - Scritto da: Anonimo
      "[...]Con il varo di un progetto open source
      basato sul codice del proprio programma
      scova-bug, la NASA spera di dar vita ad una
      comunità di sviluppatori in grado di contribuire
      al miglioramento di Java Pathfinder[...]"

      Ma porco... linari di una malora cagna...! Con
      tutti i miliardi che ricevono quelli della nasa,
      ogni anno potrebbero pure permettersi qualche
      programmatore in più... oltre che una villa pro
      capite alle HawaiiForse lo ignori ma chi programma per lavoro magari non fa solo quello, e la parte di programmazione assume solo una frazione all'interno del processo di sviluppo di un prodotto per cui chiamare un programmatore esterno non sempre è la soluzione migliore(anche se in questo caso non mi riferisco specificatamente alla NASA), specie poi se si fa fatica ad inserirlo in un contesto già consolidato.Inoltre esiste gente che sa programmare o impara per fare ciò che gli serve per quel determinato lavoro pur non facendo solo quello nella vita.Oppure non consideri il fatto che chi programma lo fa anche per piacere, per interesse o per curiosità.Inoltre chi analizza un programma scritto da altri puo' sempre imparare qualche cosa oppure trovare parti di codice che a sua volta potra mettere nei propri codici.Che male c'e se ho la possibilità di usare o guardare un programma fatto da altri ?
      e i muli sgobbano... e gratis pure...Cosa centra il fatto che sia open source con il fatto che sia gratuito ??Ti ricordo che esistono anche programmi closed gratuiti e open a pagamento !Ad esempio internet explorer è gratis ma non mi scandalizzo...
      che vergogna l'open source :-(io potrei dire che vergogna tutte quelle software house (tipicamente quelle che fanno software gestionale) che si fanno pagare uno sfracello per fare un form per l'inserimento dati nel database ed un report con crystral report... Non sono una vergogna quelli ?E non sono una vergogna quelli che si fanno pagare e ti danno un software che funziona ma non è ottimizzato perchè così ci guadagnano di più non dovendosi sbattere più di tanto.Almeno un'appassionato in un programma cerca sempre di fare il meglio possibile.E non è una vergogna pagare per dei programmi che non sono testati a sufficienza e vengono comunque messi in commercio ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Nasa in cerca di muli
        - Scritto da: Anonimo

        e i muli sgobbano... e gratis pure...

        Cosa centra il fatto che sia open source con il
        fatto che sia gratuito ??Verranno pagati dalla nasa? No. Quindi chi lavora (e non è deipendente nasa) a quel codice lo farà a gratis. Mi sa che sei partito a testa bassa non appena hai letto la parola gratis.


        che vergogna l'open source :-(

        io potrei dire che vergogna tutte quelle software
        house (tipicamente quelle che fanno software
        gestionale) che si fanno pagare uno sfracello per
        fare un form per l'inserimento dati nel database
        ed un report con crystral report...
        Non sono una vergogna quelli ?DIpende cosa intendi per sfracello. E' giusto che vengano pagati. E' giusto che non facciano la fame.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nasa in cerca di muli
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          e i muli sgobbano... e gratis pure...



          Cosa centra il fatto che sia open source con il

          fatto che sia gratuito ??

          Verranno pagati dalla nasa? No. Quindi chi lavora
          (e non è deipendente nasa) a quel codice lo farà
          a gratis. Beh, x quello che ne so, anche se difficile, se le modifiche fossero così azzeccate la NASA potrebbe anche prendere in considerazione l'idea di assumere il programmatore, non sarebbe una brutta cosa....Inoltre anche io, la prima volta, prima di essere assunto ho fatto circa 2 settimane di prova e mi avevano pagato pochissimo... ma vebbeh se poi uno viene assunto non sta li a sindacalizzare !
          Mi sa che sei partito a testa bassa non appena
          hai letto la parola gratis.Beh, in effetti dopo la parola gratis non c'era più nulla da leggere, (solo i puntini... :-) ) quindi sono partito con la risposta sulla base di quello che ho letto.


          che vergogna l'open source :-(



          io potrei dire che vergogna tutte quelle
          software

          house (tipicamente quelle che fanno software

          gestionale) che si fanno pagare uno sfracello
          per

          fare un form per l'inserimento dati nel database

          ed un report con crystral report...

          Non sono una vergogna quelli ?

          DIpende cosa intendi per sfracello. E' giusto che
          vengano pagati. E' giusto che non facciano la
          fame.Infatti la 'vergogna' era riferita al fatto che si fanno pagare troppo e non al tipo di licenza adottata.Ed era legato ad un discorso di serietà professionale della categoria, trovo vergognoso farsi pagare 120?/ora per un programma che usa una tecnologia standard ed arcinota!L'unico modo per pagare meno era quello di fare un contratto di assistenza annuale (altra mazzata) ma che a noi non serviva a nulla.Avreri detto la stessa cosa anche se ci avessero fatto un programma open souce a quel prezzo.Non considero vergognoso il fatto che un programmatore decida di fare programmi open source.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nasa in cerca di muli

        Cosa centra il fatto che sia open source con il
        fatto che sia gratuito ??
        Ti ricordo che esistono anche programmi closed
        gratuiti e open a pagamento !
        Ad esempio internet explorer è gratis ma non mi
        scandalizzo...chi ti ha detto che e' gratis, in primo luogo i programmatori, hanno consumato qualche milione di euro nella creazione di questo coso, in secondo luogo i soldi li hanno presi dalle mie licenze, terzo se lo metto in una distro linux, beos, il giorno dopo bussa ms alla mia porta. E' un pezzo dell'os e come tale lo paghi 120 euro minimo.Sveglia che e' sera.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nasa in cerca di muli
          - Scritto da: Anonimo

          Cosa centra il fatto che sia open source con il

          fatto che sia gratuito ??

          Ti ricordo che esistono anche programmi closed

          gratuiti e open a pagamento !

          Ad esempio internet explorer è gratis ma non mi

          scandalizzo...

          chi ti ha detto che e' gratis, in primo luogo i1)vai sul sito di microsoft e scaricalo, magari la cosa ti stupirà, ma nessuno ti chiedera soldi x il download !2)Prima che l'ADSL fosse così diffuso i CD delle varie riviste te lo tiravano dietro, e non ti facevano pagare nulla x quello, inoltre di dicevano che era freeware !3) leggiti la sua licenza.
          programmatori, hanno consumato qualche milione di
          euro nella creazione di questo coso, in secondo
          luogo i soldi li hanno presi dalle mie licenze,Infatti tu hai pagato per il sistema operativo non per i programmi che ti hanno fornito come addaware.Forse non lo sai ma microsoft è stata anche citata e condannata x pratiche lesive della concorrenza x aver abbinato in maniera ristretta win & IE.questo perchè IE è un prodotto aggiunto nonostante microsoft si ostinava a negarlo.
          terzo se lo metto in una distro linux, beos, il
          giorno dopo bussa ms alla mia porta. Per la seconda volta ti dico di leggerti la licenza e vedrai che non si parla di pagamento da nessuna parte !E' un pezzo
          dell'os e come tale lo paghi 120 euro minimo.

          Sveglia che e' sera.E già sera e tu non hai ancora letto la licenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nasa in cerca di muli
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Cosa centra il fatto che sia open source con
            il


            fatto che sia gratuito ??


            Ti ricordo che esistono anche programmi closed


            gratuiti e open a pagamento !


            Ad esempio internet explorer è gratis ma non
            mi


            scandalizzo...



            chi ti ha detto che e' gratis, in primo luogo i

            1)vai sul sito di microsoft e scaricalo, magari
            la cosa ti stupirà, ma nessuno ti chiedera soldi
            x il download !

            2)Prima che l'ADSL fosse così diffuso i CD delle
            varie riviste te lo tiravano dietro, e non ti
            facevano pagare nulla x quello, inoltre di
            dicevano che era freeware !

            3) leggiti la sua licenza.
            qualche utente MAC che ha installato IE può dirci se ha dovuto comprarla ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasa in cerca di muli
      - Scritto da: Anonimo
      Ma porco... linari di una malora cagna...!Ma porco ... lo dico io! Dove diavolo hai letto la parola "Linux" nell'articolo?? Ma sei proprio un imbecille!! Quelli che insultano cosi' a gratis proprio non li sopporto!! E il moderatore di PI dove sta?? Com'e' possibile far passare questi messaggi?? Che serieta' e' questa??
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasa in cerca di muli
      - Scritto da: Anonimo
      Ma porco... linari di una malora cagna...!Solo un piccolo appunto: dove hai letto la parola "linux" nell'articolo??Per il moderatore: "linari di una malora cagna" e' alquanto offensivo. Censurare invece solo chi vi critica invece non mi sembra molto corretto.Distinti saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasa in cerca di muli
      Che tristezza i dipendenti microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasa in cerca di muli
      - Scritto da: Anonimo
      "[...]Con il varo di un progetto open source
      basato sul codice del proprio programma
      scova-bug, la NASA spera di dar vita ad una
      comunità di sviluppatori in grado di contribuire
      al miglioramento di Java Pathfinder[...]"

      Ma porco... linari di una malora cagna...! Con
      tutti i miliardi che ricevono quelli della nasa,
      ogni anno potrebbero pure permettersi qualche
      programmatore in più... oltre che una villa pro
      capite alle Hawaii

      e i muli sgobbano... e gratis pure...

      che vergogna l'open source :-(I muli dell'open source? Ma per caso fumi?
    • Anonimo scrive:
      E' arrivato l'asino
      - Scritto da: Anonimo
      "[...]Con il varo di un progetto open source
      basato sul codice del proprio programma
      scova-bug, la NASA spera di dar vita ad una
      comunità di sviluppatori in grado di contribuire
      al miglioramento di Java Pathfinder[...]"

      Ma porco... linari di una malora cagna...! Con
      tutti i miliardi che ricevono quelli della nasa,
      ogni anno potrebbero pure permettersi qualche
      programmatore in più... oltre che una villa pro
      capite alle Hawaii

      e i muli sgobbano... e gratis pure...

      che vergogna l'open source :-(Probabilmente a _te_ non farebbe comodo uno strumento come quello, a me si, quindi se mi serve lo posso usare tranquillamente senza pagare decine di milioni di licenza. Se poi ho in mente una miglioria la posso apportare. A te non piace perchè non puoi arrivare a capirlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' arrivato l'asino
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "[...]Con il varo di un progetto open source

        basato sul codice del proprio programma

        scova-bug, la NASA spera di dar vita ad una

        comunità di sviluppatori in grado di contribuire

        al miglioramento di Java Pathfinder[...]"



        Ma porco... linari di una malora cagna...! Con

        tutti i miliardi che ricevono quelli della nasa,

        ogni anno potrebbero pure permettersi qualche

        programmatore in più... oltre che una villa pro

        capite alle Hawaii



        e i muli sgobbano... e gratis pure...



        che vergogna l'open source :-(

        Probabilmente a _te_ non farebbe comodo uno
        strumento come quello, a me si, quindi se mi
        serve lo posso usare tranquillamente senza pagare
        decine di milioni di licenza. Se poi ho in mente
        una miglioria la posso apportare. A te non piace
        perchè non puoi arrivare a capirlo.quindi open source solo se gratuito
  • Anonimo scrive:
    i robot su marte parlano java e non vb?
    hahahahha
    • Anonimo scrive:
      Re: i robot su marte parlano java e non vb?
      C'è da piangere, altro che... "java" e "mission critical" nella stessa frase sono solo una battuta da studenti universitari. E' roba di importanza trascurabile, di certo non ci comandano direttamente l'hardware. Le cose serie, anche alla NASA, le scrivono in C++, Eiffel, Ada e tanto assembly.
      • Anonimo scrive:
        Re: i robot su marte parlano java e non
        - Scritto da: Anonimo
        Le cose serie,anche alla NASA, le scrivono in C++, Eiffel,
        Ada e tanto assembly.tranne quando si dimenticano che metri e piedi NON sono la stessa cosa, e si perdono un Orbiter del valore di 125 milioni di $...
        • Anonimo scrive:
          Re: i robot su marte parlano java e non
          - Scritto da: Anonimo
          tranne quando si dimenticano che metri e piedi
          NON sono la stessa cosa, e si perdono un Orbiter
          del valore di 125 milioni di $...Dettagli, per non dire dell'Ariane... chissà perché, le inchieste interne giungono sempre alla stessa conclusione: ci volevano più soldi, più tempo, più test formali. In effetti storicamente i casini sono cominciati da quando la guerra fredda è finita e i cordoni della borsa statale, prima smollati alla grande, hanno iniziato a chiudersi sempre più. Sarà un caso...
  • Anonimo scrive:
    E NASA World Wind?
    Non capisco... il progetto "NASA World Wind" è stato registrato addirittura il 16-12-2002 su SourceForge, quindi non sarebbe propriamente la prima volta che l'agenzia spaziale americana si è "avvalsa del servizio gratuito di hosting di SourceForge per pubblicare il codice sorgente di un proprio software"... o no? Gli "educational" non contano? ;-)Comunque il software in questione (per Windows) è di fatto un atlante interattivo che visualizza il nostro caro pianeta in 3D, "texturizzando" il globo terracqueo con immagini prese da diversi satelliti. Allo scopo si collega ad alcuni server dedicati, raggiungendo fra l'altro un discreto livello di dettaglio, soprattutto per quanto riguarda gli USA (be', alquanto prevedibile...). Credo che valga la pena provarlo, se si è in grado di scaricare facilmente i suoi ~180 MB. Questo è il sito ufficiale: http://worldwind.arc.nasa.gov
    • DomFel scrive:
      Re: Falso mito degli indiani "maghi dell'IT"
      Io sono riuscito a vederci il parcheggio di casa mia qui' in Orlando! Sensazionale!
      • Anonimo scrive:
        Re: Falso mito degli indiani "maghi dell
        davvero non capisco cosa c'entrino gli indiani in tutto ciò, se è solo per far polemica faresti bene a farti visitare.Viva la nasa e viva l'india, abbasso l'idiozia.
    • Funz scrive:
      Re: E NASA World Wind?
      Bello belloPeccato che : 1) e' solo per Win :(2) ti devi pure installare il .net (gia' ho Java, adesso pure questo?)
  • Anonimo scrive:
    E adesso...
    Venitemi a dire che la NASA è comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: E adesso...
      la nasa è un ente govenativo. I soldi che usa non provengono da propri investimenti ma dai finanziamenti statali. Non ci guadagnano nulla da quello che producono e quindi è nel loro carattere dare quello che realizzano. Probabilmente è una questione di immagine visto che la nasa da un pò di tempo non gode del favore di tutti e c'è gente che vorrebbe chiudesse con risparmio delle casse americane. Io spero di no, mi piace la ricerca spaziale ma ciò non toglie che Nasa è un ente statale
      • Alessandrox scrive:
        Re: E adesso...
        - Scritto da: Anonimo
        la nasa è un ente govenativo. I soldi che usa non
        provengono da propri investimenti ma dai
        finanziamenti statali. Non ci guadagnano nulla da
        quello che producono e quindi è nel loro
        carattere dare quello che realizzano.
        Probabilmente è una questione di immagine visto
        che la nasa da un pò di tempo non gode del favore
        di tutti e c'è gente che vorrebbe chiudesse con
        risparmio delle casse americane. Io spero di no,
        mi piace la ricerca spaziale ma ciò non toglie
        che Nasa è un ente stataleErgo e' un' ente comunista?Tu non sai che cosa e' il comunismo ... vero?Perche' probabilmente con il tuo ragionamento non intendevi questo, giusto?==================================Modificato dall'autore il 29/04/2005 1.58.54
Chiudi i commenti