Mac OS X gira craccato su PC

In attesa che l'imminente expo parigino possa chiarire le future strategie di Apple, il rientro dalle vacanze porta con sé alcune notizie che potrebbero avere risvolti inattesi per il prossimo futuro, tra cui il cracking di Mac OS X x86


Roma – Una delle novità di questo agosto relative al mondo Apple è il cracking di Mac OS X x86, che ha consentito a molti “smanettoni” di installare il sistema operativo distribuito con i developer kit di Apple anche su comuni PC.

In realtà, almeno per ora, per riuscire a far girare la versione x86 di Mac OS X è necessario avere, oltre a buone conoscenze tecniche, anche hardware ben specifico, a meno di ricorrere ad un certo livello di emulazione che di fatto abbassa le prestazioni della macchina. Tutto questo porta ad un risultato non perfetto e non alla portata di tutti, molto lontano da quello che ha mostrato Jobs durante la WWDC facendo girare sul proprio Macintel applicazioni del calibro di Photoshop senza evidenti incertezze (e questo nonostante venisse utilizzato Rosetta, il traduttore di codice realizzato per convertire “al volo” le istruzioni PPC in istruzioni x86).

Sicuramente c’è da aspettarsi un affinamento di questo cracking, ma c’è anche da dire che Apple non starà sicuramente con le mani in mano: durante l’anno (o poco meno) che ci separa dall’uscita dei primi Macintel, ci sarà tutto il tempo per prendere le dovute contromisure, magari “studiando” proprio gli attuali sistemi utilizzati per aggirare le protezioni. Non dimentichiamo inoltre che stiamo parlando di una versione preliminare del sistema x86, realizzata esclusivamente per le macchine test dei developer kit.

Ad oggi non è dato sapere quali sistemi utilizzerà Apple per assicurare il legame tra Mac OS X e il proprio hardware: certo è che se la protezione dovesse limitarsi (come sugli attuali developer kit) ad un chip di controllo, è probabile che nel giro di pochi mesi qualcuno troverà il sistema di aggirarlo. Viceversa, le realizzazione di sistemi di protezione più elaborati, dall’utilizzo di ROM studiate ad hoc alla creazione di una scheda madre completamente proprietaria, potrebbero innalzare i costi di sviluppo (non più di quanto avviene oggigiorno) e intaccare la possibilità di realizzare una macchina multiboot, opzione non ufficialmente supportata da Apple ma che potrebbe dare un vantaggio al proprio hardware.

Se la situazione tecnologica si preannuncia delicata, lo stesso non può dirsi per quella finanziaria, visto che la scorsa settimana il titolo AAPL si è spinto verso nuovi record intorno ai 48 dollari. Che sia merito dell’ormai solito buon andamento di iPod e iTunes Music Store (che non è stato scalfito nemmeno dalle questioni relative al brevetto dell’interfaccia), oppure delle novità previste per i prossimi mesi, in ogni caso anche per questo trimestre si prevedono ottimi risultati dal punto di vista economico. Queste entrate extra potrebbero anche far passare in secondo piano i problemi di protezione del proprio hardware, anche perché Apple è pur sempre tra i primi produttori al mondo di computer.

Personalmente ho sempre ritenuto che un’eventuale versione x86 di Mac OS X, installabile su ogni PC di qualsiasi marca, avrebbe portato ad un inevitabile calo di vendite dell’hardware Apple, con conseguente calo del fatturato: sostanzialmente quello che successe nella seconda metà degli anni ’90 con i cloni, ovvero un’eventualità da evitare a tutti i costi. La mia opinione rimane invariata, ma dobbiamo riconoscere che la situazione che si va configurando per i prossimi anni è in buona parte diversa.

Prima di tutto, in questo caso sarà Apple a produrre macchine con architettura x86, entrando lei stessa in diretta concorrenza con tutti gli altri produttori di hardware (a meno che non sviluppi una scheda proprietaria che di fatto renda le sue macchine “differenti” dalle altre, ma in questo caso non si porrebbe il problema della concorrenza). In secondo luogo Mac OS X x86 sopporterà un range limitato di componenti hardware, quelli utilizzati da Apple per realizzare i propri computer: questo fatto riduce la possibilità di installare un eventuale versione crackata di Mac OS X su ogni PC, restringendo il numero di macchine adatte (eventualmente assemblate ad hoc), a meno di ricorrere a livelli di emulazione che però influirebbero, più o meno pesantemente, sulle prestazioni. Inoltre un Macintel capace di avviarsi anche con Windows costituirebbe una valida alternativa a qualunque altro PC, procurando ad Apple potenziali nuovi acquirenti di hardware e magari anche nuovi utilizzatori di Mac OS X.

Ma tutti questi discorsi e supposizioni lasciano il tempo che trovano, almeno finché Apple non rilascerà dichiarazioni ufficiali su come verranno realizzati i Mac basati su processore Intel, informazioni che potrebbero arrivare solo al momento del lancio, anche se il vicino expo europeo potrebbe riservare qualche sorpresa in merito. Durante l’evento, che si terrà a Parigi, si attende con tutta probabilità il lancio del “famoso” telefono frutto della collaborazione Apple/Motorola, una via di mezzo tra cellulare e iPod che potrebbe ampliare ulteriormente il raggio d’azione di Apple nel campo della musica digitale.

Altre novità nell’universo iTunes/iPod potrebbero arrivare dalla presentazione del tanto fantasticato iPod-Video, dispositivo che potrebbe nascere come una semplice evoluzione dell’attuale e destinato a fare più che altro da “contenitore”, una sorta di video-riproduttore portatile da collegare ad ogni TV per visualizzare i propri filmati. In alternativa, se l’intenzione è quella di realizzare un dispositivo per godere dei propri video on-the-road, l’attuale design dell’iPod (che è rimasto sostanzialmente invariato dalla prima versione di quattro anni fa) potrebbe essere rivisto in modo tale da lasciare spazio ad un display più ampio, magari panoramico. Altre indiscrezioni parlano poi di nuove versioni dello Shuffle da 2 GB o addirittura 4 GB, con conseguente possibile upgrade anche per l’iPod-mini: personalmente ritengo che 4 GB siano un po’ troppi per essere gestiti con shuffle, a meno che non ci sia una ventata di novità anche nel design di questi lettori.

Parlando più specificatamente del reparto computer, anche se abbiamo detto che da qui a un anno le novità potrebbero arrivare col contagocce, in base ai soliti ben-informati ci sono buoni presupposti affinché durante l’expo, o non molto lontano da esso, vengano presentate nuove macchine con nuovi processori. Qualcuno parla addirittura di Mac-mini con il nuovo G5 a basso consumo, ma l’attuale bassa disponibilità di questi processori, e il recente rinnovo proprio di questa gamma, mi rendono abbastanza scettico su questa possibilità. Piuttosto credo sia molto più plausibile un aggiornamento delle macchine di fascia alta e dell’eMac (attualmente la macchina più “vecchia” in listino Apple): supponendo che il G5 a basso consumo non sia ancora pronto per essere montato sulle macchine Apple, non possiamo escludere nuove versioni per la fascia desktop che arrivino finalmente ai 3 GHz.

Per quanto riguarda PowerBook sarebbe invece auspicabile l’adozione dei nuovi G4 dual core, così da dare un decisivo incremento di prestazioni ai portatili di punta; approfittando dell’occasione si potrebbe immaginare anche un aggiornamento dei monitor che equipaggiano i portatili, con maggiori risoluzioni e un formato panoramico da 13″ che andrebbe a sostituire quello da 12″ (quest’ultima eventualità comporterebbe anche un leggero restiling del case). Stessa sorte potrebbe essere seguita dall’eMac, macchina che rappresenta pur sempre un all-in-one dal costo più basso di un iMac, e per certi versi concorrenziale anche rispetto al Mac-mini; se Apple intende mantenere questa macchina a listino, dovrà darle una giusta collocazione, e un nuovo processore più potente sarebbe il giusto upgrade al momento attuale.

L’ Apple Expo di Parigi è ancora lontano (si terrà tra il 20 e il 24 settembre), ma l’annuncio dei Macintel ha fatto tanto rumore da far nascere con largo anticipo numerose indiscrezioni riguardo l’uscita di nuovo hardware PPC prima dello switch verso i processori Intel. Lo stesso cracking di Mac OS X x86 ha aumentato l’interesse verso il sistema di Apple, e come utente di lunga data spero che al più presto, magari proprio durante questa manifestazione, Apple chiarisca le sue intenzioni in merito all’architettura dei prossimi Mac, sulla futura versione di Mac OS X, e sul sistema di protezione che dovrà legare tra di loro questi due elementi (che se sarà limitato ad un solo chip di controllo potrebbe essere violato molto presto)

Domenico Galimberti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Soundblaster scrive:
    la mia esperienza.
    Uso win xp da un anno o forse anche piu' ,non ricordo, e non ho piu avuto problemi di virus&company.una nota sul linux.A parte che non ci sono giochi, il che è la cosa che lo frega nei confronti degli utenti casalinghi,ma a me, quando ogni tanto mi divetto ad installare qualche versione, mi si inchioda spesso e devo riavviare resettando il pc, poi la grafica 3d mi va molto lenta, come lento ci va tutto il pc in ogni applicazione anche se proprio in 3d è una vera e propria lumaca rispetto al win xp, in piu' quando vado a gestire le foto , mi si vedono male .per questo sono rimasto fedele al win xp
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia esperienza.
      - Scritto da: Soundblaster
      Uso win xp da un anno o forse anche piu' ,non
      ricordo, e non ho piu avuto problemi di
      virus&company.

      una nota sul linux.
      A parte che non ci sono giochi, il che è la cosa
      che lo frega nei confronti degli utenti
      casalinghi,
      ma a me, quando ogni tanto mi divetto ad
      installare qualche versione, mi si inchioda
      spesso e devo riavviare resettando il pc, poi la
      grafica 3d mi va molto lenta, come lento ci va
      tutto il pc in ogni applicazione anche se proprio
      in 3d è una vera e propria lumaca rispetto al win
      xp, in piu' quando vado a gestire le foto , mi si
      vedono male .

      per questo sono rimasto fedele al win xpNon è un sistema operativo per giochetti, per quello cè windows
  • Anonimo scrive:
    perchè la sicurezza è importante :D
    mi piacerebbe una sera uscire a cena con quelle persone che dicono "IE va benissimo" "è sicuro" "firefox è buggato" oppure con i gestori di siti come "anti-firefox" eccvorrei capire come fanno a difendere l'aria fritta
  • Anonimo scrive:
    win, ex sistema piu facile e intuitivo
    La leggenda metropolitana per cui windowssarebbe un sistema facile, si è ormai definitivamenterisolta nel nulla.In questo momento occorre settare assolutamenteun firewall (forse in xp sp2 è attivo di df, ma neglialtri so ms no), un antispyware, un antivirus, etc.e aggiornare giornalmente (in xp è automatico,in altri so, no)Tuttavia questo non basta. Per la famigeratapratica dell'aggiornamento mensile, unica nelmondo dei produttori di sistemi professionali,e per la facilità in cui i malware writer produconoin tempi brevissimi worm, trojan, etc, anche conil sistema "aggiornato e protetto", si è lo stessoa rischio.Ne sanno qualcosa CNN, NewYorkTimes e altregrandi aziende, i cui sistemi win2k, aggiornatissimie superprotetti sono stati infettati da zotob, in quantola ms ha fornito le patch solo 5 giorni dopo l'advisorypermettendo ai worm writer di generarlo e metterloin circolazionePertanto, la giggina ha un compito difficilissimo nell'usare il proprio so windows, per il fatto cheormai, tenerlo in sicurezza è una cosa da laureain informatica. Occorre quotidianamente visitare isiti di sicurezza per assicurarsi che non venganoscoperte nuove falle, occorre evitare di usare swcome IE6 che hanno decine di falle aperte, etc,etcQuindi, ormai windows è un sistema per espertiinformatici, ma se qualcuno è un informaticoesperto userà, naturalmente, un sistema miglioredi windows, meno brigoso, involuto e insicuro.E' ormai certo che questo sistema ha un'entropiaingestibile, che aumenta con il progredire delleversioni e con gli aggiornamenti e i pacchi.
    • Anonimo scrive:
      Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
      Mi trovi d'accordo, ormai è tempo di ritirata per il DRAGASACCOCCE di REDMOND. Lui e i suoi PRETORIANI fanno bene a cominciare a pensare al futuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
      - Scritto da: Anonimo
      in tempi brevissimi worm, trojan, etc, anche con
      il sistema "aggiornato e protetto", si è lo stesso
      a rischio.FALSO.Perchè basta un firewall perchè i trojan e worm non possono entrarti in alcun modo anche in presenza di vulnerabilità.
      • Anonimo scrive:
        Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
        bravo tu usa il tuo bel firewall con windows che io utilizzo il mio debian con FireStarter. Quale computer viene affetto prima secondo voi?
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo
          bravo tu usa il tuo bel firewall con windows che
          io utilizzo il mio debian con FireStarter. Quale
          computer viene affetto prima secondo voi?Firestarter fa abbastanza schifo come firewall, in sistemi configurati nello stesso modo attaccati nella stessa quantità saresti affetto prima tu
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            bravo tu usa il tuo bel firewall con windows che

            io utilizzo il mio debian con FireStarter. Quale

            computer viene affetto prima secondo voi?

            Firestarter fa abbastanza schifo come firewallAffermazione che fa notare la tua profonda conoscenza di firestarter, che non è un firewall. Quindi il valore della tua affermazione è pari a zero.
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo
          bravo tu usa il tuo bel firewall con windows che
          io utilizzo il mio debian con FireStarter. Quale
          computer viene affetto prima secondo voi?è da 5 anni che ho windows xp sempre aggiornato con firewall abilitato e non mi sono mai preso un virus. Chissa come mai... La tua debian non serve a nulla!
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            bravo tu usa il tuo bel firewall con windows che

            io utilizzo il mio debian con FireStarter. Quale

            computer viene affetto prima secondo voi?

            è da 5 anni che ho windows xp sempre aggiornato
            con firewall abilitato e non mi sono mai preso un
            virus. Chissa come mai... La tua debian non serve
            a nulla!Forse non sai di essere infettato.
      • Anonimo scrive:
        Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        in tempi brevissimi worm, trojan, etc, anche con

        il sistema "aggiornato e protetto", si è lo
        stesso

        a rischio.

        FALSO.
        Perchè basta un firewall perchè i trojan e worm
        non possono entrarti in alcun modo anche in
        presenza di vulnerabilità.Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non servono a niente
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo

          Perchè basta un firewall perchè i trojan e worm

          non possono entrarti in alcun modo anche in

          presenza di vulnerabilità.
          Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non
          servono a nienteQuelli relativi a componenti di windows che non hanno normalmente i permessi di accesso ad internet no
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Perchè basta un firewall perchè i trojan e
            worm


            non possono entrarti in alcun modo anche in


            presenza di vulnerabilità.

            Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non

            servono a niente

            Quelli relativi a componenti di windows che non
            hanno normalmente i permessi di accesso ad
            internet nosi perchè trojan e worm non vengono da internet, vengono dalla rete idrica1
          • Marckuzio scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Perchè basta un firewall perchè i trojan e

            worm



            non possono entrarti in alcun modo anche in



            presenza di vulnerabilità.


            Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non


            servono a niente



            Quelli relativi a componenti di windows che non

            hanno normalmente i permessi di accesso ad

            internet no
            si perchè trojan e worm non vengono da internet,
            vengono dalla rete idrica1worm e trojan con un firewall decente(niente zonealarm) non son cosi pericolosi, appena provano ad accedere ad internet il firewall da la classica skermata di nuovo programma che tenta di accedere ad internet e l'admin ovviamente non acconsentese poi nn sapendo di ke si tratti x sicurezza acconsente beh quella è colpa dell'admin
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Marckuzio

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo




            Perchè basta un firewall perchè i trojan e


            worm




            non possono entrarti in alcun modo anche
            in




            presenza di vulnerabilità.



            Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non



            servono a niente





            Quelli relativi a componenti di windows che
            non


            hanno normalmente i permessi di accesso ad


            internet no

            si perchè trojan e worm non vengono da internet,

            vengono dalla rete idrica1


            worm e trojan con un firewall decente(niente
            zonealarm) non son cosi pericolosi, appena
            provano ad accedere ad internet il firewall da la
            classica skermata di nuovo programma che tenta di
            accedere ad internet e l'admin ovviamente non
            acconsente

            se poi nn sapendo di ke si tratti x sicurezza
            acconsente beh quella è colpa dell'adminperchè non Zonealarm, io lo uso da tempo, non sembra poi male, cosa mi consigli in alternativa, allo stesso prezzo? ;)
          • pippo75 scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti


            perchè non Zonealarm, io lo uso da tempo, non
            sembra poi male, cosa mi consigli in alternativa,
            allo stesso prezzo? ;)che versione di zonealarm hai, come impostazioni manuale come ti trovi?alternativa per uso personale, io uso sygate e mi trovo bene, prima avevo anche io ZoneAlarm, se non ricordo male era la 3.9 ( o giu' di li )ciao
          • MiFAn scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: pippo75




            perchè non Zonealarm, io lo uso da tempo, non

            sembra poi male, cosa mi consigli in
            alternativa,

            allo stesso prezzo? ;)


            che versione di zonealarm hai, come impostazioni
            manuale come ti trovi?

            alternativa per uso personale, io uso sygate e mi
            trovo bene, prima avevo anche io ZoneAlarm, se
            non ricordo male era la 3.9 ( o giu' di li )

            ciaola 5.5.62 , peccato che non abbia la versione in italianosygate sembra debba essere inghiottita da symantec:http://www.sygate.com/chissà perchè a me symantec non è mai stata troppo simpatica
          • pippo75 scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti


            sygate sembra debba essere inghiottita da
            symantec:
            http://www.sygate.com/

            chissà perchè a me symantec non è mai stata
            troppo simpaticami trovi d'accordo, scarica in fretta la 5.6 prima che symantec ci metta le mani addosso.:-)ciao
          • MiFAn scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti


            sygate sembra debba essere inghiottita da

            symantec:

            http://www.sygate.com/



            chissà perchè a me symantec non è mai stata

            troppo simpatica


            mi trovi d'accordo, scarica in fretta la 5.6
            prima che symantec ci metta le mani addosso.

            :-)

            ciao
            ma sei sicuro che ci sia una versione free per uso personale? hai il link?Grazie
          • pippo75 scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti




            ma sei sicuro che ci sia una versione free per
            uso personale? hai il link?
            Graziehttp://smb.sygate.com/products/spf_standard.htmciao
          • Marckuzio scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Marckuzio



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            Perchè basta un firewall perchè i
            trojan e



            worm





            non possono entrarti in alcun modo anche

            in





            presenza di vulnerabilità.




            Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza
            non




            servono a niente







            Quelli relativi a componenti di windows che

            non



            hanno normalmente i permessi di accesso ad



            internet no


            si perchè trojan e worm non vengono da
            internet,


            vengono dalla rete idrica1





            worm e trojan con un firewall decente(niente

            zonealarm) non son cosi pericolosi, appena

            provano ad accedere ad internet il firewall da
            la

            classica skermata di nuovo programma che tenta
            di

            accedere ad internet e l'admin ovviamente non

            acconsente



            se poi nn sapendo di ke si tratti x sicurezza

            acconsente beh quella è colpa dell'admin


            perchè non Zonealarm, io lo uso da tempo, non
            sembra poi male, cosa mi consigli in alternativa,
            allo stesso prezzo? ;)usa il sygate
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo
            si perchè trojan e worm non vengono da internet,
            vengono dalla rete idrica1spiegami come fanno ad entrare worm e virus come blaster, sasser, zotob, ecc. se:- questi per entrare usano le porte tipo 445 e compagnia bella approfittando di alcune vulnerabilità di windows- il firewall di windows xp blocca tutte le connessioni in ingresso di default
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo
          Allora tutti gli avvisi sulla sicurezza non
          servono a nienteservono, ma ci sono fattori che impediscono la diffusione o la realizzazione di un exploit tramite quella vulnerabilità. La maggior parte è evitabile semplicemente avendo un firewall abilitato.
      • Anonimo scrive:
        Re: win, ex sistema piu facile e intuiti

        un firewall perchè i trojan e wormdella serie, non sappiamo neppure cosa siaun firewall ma diamo aria ai denticon la stragrande maggioranza del malwarenon c'entra assolutamente nulla
        • pippo75 scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti

          della serie, non sappiamo neppure cosa sia
          un firewall ma diamo aria ai denti
          con la stragrande maggioranza del malware
          non c'entra assolutamente nullaun firewall puo' bloccare quelli tipo blaster.ciaoper il resto basta un po di voglia di imparare.
      • Anonimo scrive:
        Re: win, ex sistema piu facile e intuiti

        FALSO.
        Perchè basta un firewall pdoppiamente falso: credi che alla cnn o al nyt nonabbiano i firewall ? tu sognise esistono delle falle non patchate nel sistema, il firewall non serve assolutamente a nulla
        • pippo75 scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti


          se esistono delle falle non patchate nel sistema,
          il firewall non serve assolutamente a nulladipende, al temo c'era il blaster che sfruttava la falla dell'RPC, se bloccavi in modo completo questo servizio la falla non veniva usata (per bloccarlo puoi usare un firewall).
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo
          doppiamente falso: credi che alla cnn o al nyt non
          abbiano i firewall ? tu sogni

          se esistono delle falle non patchate nel sistema,
          il firewall non serve assolutamente a nullaa si? e come mai che il nuovo virus zotob che usa per diffondersi la porta 445 con un firewall non lo si becca?
        • Anonimo scrive:
          Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
          - Scritto da: Anonimo
          se esistono delle falle non patchate nel sistema,
          il firewall non serve assolutamente a nullafalso, in quando virus sasser blaster zotob utilizzando proprio le falle di windows per diffondersi; ma basta aver il firewall abilitato anche quello di windows xp per essere protetti. Studiare prima di dire cretinate, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: win, ex sistema piu facile e intuiti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se esistono delle falle non patchate nel
            sistema,

            il firewall non serve assolutamente a nulla

            falso, in quando virus sasser blaster zotob
            utilizzando proprio le falle di windows per
            diffondersi; ma basta aver il firewall abilitato
            anche quello di windows xp per essere protetti.
            Studiare prima di dire cretinate, grazie.Oh, finalmente uno che dice seriamente come stanno le cose.
  • Madder scrive:
    La fiat uno turbo
    Molto tempo fa, fiat aveva prodotto una versione turbo della Uno. Una vera cassa da morto su 4 ruote. Nessuno diceva che era colpa della fiat se la gente si schiantava girando con quell'affare. Vuoi usare XP ? magari piratato e non aggiornato, senza una firewall (di quelle vere), con l'account di amministratore, senza password, senza l'antivirus (o con uno piratato e anch'esso semi aggiornato), con outlook, con un browser che fa acqua? Vuoi aprire tutti i mail che ti arrivano, allegati compresi? Vuoi caricare il software che ti passa l'amico del cugggino? Ormai, come con la fiat uno turbo, sai a cosa vai incontro.Intanto il mio routerino da 2 soldi continua a far rimbalzare tentativi di collegamento alla 135, 139, 445, 1026, 1027, 1433 ...Madder
    • Anonimo scrive:
      Re: La fiat uno turbo

      Vuoi usare XP ? magari piratato e non aggiornato,
      senza una firewall (di quelle vere), con
      l'account di amministratore, senza password,
      senza l'antivirus (o con uno piratato e anch'esso
      semi aggiornato), con outlook, con un browser che
      fa acqua?
      Vuoi aprire tutti i mail che ti arrivano,
      allegati compresi?
      Vuoi caricare il software che ti passa l'amico
      del cugggino? Mah, sai, pur detestando il mondo Microsoft (sto cercando con tutte le mie forze di passare del tutto a Mac, ma costa caro e quindi ci vuole un po' di tempo) se hai un SO originale con un buon antivirus ( Antivir o AVG nella versione freeware aggiornati bastano), un buon firewall di supporto a quello di Xp (Kerio, ad esempio), Thunderbird per la posta, Mozilla-Opera-o persino Maxthon come browser e vedrai che con xp riesci comunque a lavorarci, anche con ottimi programmi (per grafica, videoscrittura etc) freeware. Io sono mesi che uso queste soluzioni e non ho più avuto un problema (e passo ore e ore della mia vita davanti al pc, sia per lavoro che per passione mia, quindi...). Purtroppo xp (o comunque i SO win) è comunque pericoloso per un utente con preparazione bassa-media che non conosce bene le procedure per proteggersi e che si ritrova, usando giusto Outlook, IE senza firewall etc, il pc pieno di dialer, virus, intrusioni, pagine iniziali di siti porno che non se ne vanno etc
      • Paul Atreides scrive:
        Re: La fiat uno turbo
        - Scritto da: Anonimo
        Purtroppo xp (o comunque i SO
        win) è comunque pericoloso per un utente con
        preparazione bassa-media che non conosce bene le
        procedure per proteggersi e che si ritrova,
        usando giusto Outlook, IE senza firewall etc, il
        pc pieno di dialer, virus, intrusioni, pagine
        iniziali di siti porno che non se ne vanno etcGià! Ma i sistemi M$ non erano quelli facili da usare senza bisogno di essere smanettoni?
        • Madder scrive:
          Re: La fiat uno turbo
          È proprio questo l'errore di Microsoft... non tanto nella programmazione (anche) ma questo sogno di mettere un pc su ogni scrivania, in ogni casa, in tempi brevi (pochi anni). Così che quelli che hanno ancora il videoregistratore che lampeggia su 00:00 si ritrovano per le mani un pc con tutte le sue complessità nascoste da interfacce grafiche colorate e un marketing assurdo. Giusto avere un pc, ma con testa e cautela. È il solito discorso del tornio in mano ad chiunque. Peccato che il videoregistratore non faccia danni alla rete inondadola di spam e casini vari. Microsoft, con tutta la sua forza di mercato, dovrebbe iniziare a spingere gli utenti ad informarsi di più su quelli che sono i pericoli e su quali sono le difese da innalzare. Dovrebbe obbligare gli utenti, non tanto a certificarsi, ma a creare gli account normali e a mettere password decenti agli utenti di amministratore. Dovrebbe spiegare agli utenti che se un programma, tutt'un tratto, richiede la pass di amminstratore per mettersi in ascolto su una porta tcp/udp, significa probabilmente che c'è qualcosa che non va. Oddio, in alcuni stati più che la microsoft, ci prova anche il governo...: http://www.melani.admin.ch/index.html?lang=itMadder
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            Ma è Ms o la mamma-balia.Se uno comprava la uno turbo e poi si schiantava da qualche parte a 200 all'ora, la colpa non era certo della FIAT ma della sua incompetenza.Ok vuoi il computer ? Impari ad usarlo e non venitemi a dire che è colpa della Ms se c'è un pc in ogni casa, caso mai è un merito ed anche grosso.
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            Ok vuoi il computer ?
            Impari ad usarlo e non venitemi a dire che è
            colpa della Ms se c'è un pc in ogni casa, caso
            mai è un merito ed anche grosso.Al di là del paragone con la Uno Turbo, quoto in pieno la domanda di PaulAtreides: Ma Windows (quale versione poi???) non doveva essere quel sistema operativo che ti permetteva di usare il computer senza essere smanettone?E allora perchè devi "imparare ad usarlo", come dici tu, o almeno imparare che è conveniente usare programmi alternativi (Firefox, Thunderbird...) o che devi installare antivirus+firewall, e magari un antispyware tanto per buona misura?==================================Modificato dall'autore il 22/08/2005 9.14.18
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            E allora perchè devi "imparare ad usarlo", come
            dici tu, o almeno imparare che è conveniente
            usare programmi alternativi (Firefox,
            Thunderbird...) o che devi installare
            antivirus+firewall, e magari un antispyware tanto
            per buona misura?perchè il mondo è pieno di 'imbecilli' che non hanno altro da fare nella vita che rompere i co°°oni scrivendo VirusSpyecc.???
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            perchè il mondo è pieno di 'imbecilli' che non
            hanno altro da fare nella vita che rompere i
            co°°oni scrivendo
            Virus
            Spy
            ecc.
            ???Non è una risposta alla mia domanda.E poi, povera Microsoft, che deve pensare a correggere i suoi stessi errori altrimenti i rompico°°oni se ne approfittano! E quindi deve pagare i suoi programmatori per scrivere patch invece che per giocare a Solitario. Che peccato, davvero.
          • Mechano scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: Anonimo
            perchè il mondo è pieno di 'imbecilli' che non
            hanno altro da fare nella vita che rompere i
            co°°oni scrivendo
            Virus Spy ecc.Quel software non viene scritto con il solo intento di rompere i co%%oni, ma è la nuova frontiera del crimine e della truffa.La creazione e l'uso di zombie ai fini di ricatto, il furto di indentità, la truffa nei siti di aste, il phishing ecc. Sono attività altamente remunerative e quindi virus, trojan e spyware sono strumenti di guadagno per gli individui che li creano e li usano...E' una forma di lucro non un semplice sadismo o desiderio di rompere i co%%oni...E winzozz con la sua insicurezza e la sua diffusione permette di poter creare ed usare alla grande questi metodi di truffa e furto su vasta scala...__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            ma cazzarola non c'è solo il bianco e nero... di certo non bisogna imparare come funziona una shell testuale per configurarti la stampante... ma nemmeno si può pretendere di usarlo stando al sicuro sapendo soltanto come si accende il computer...
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: Anonimo
            ma cazzarola non c'è solo il bianco e nero... di
            certo non bisogna imparare come funziona una
            shell testuale per configurarti la stampante...
            ma nemmeno si può pretendere di usarlo stando al
            sicuro sapendo soltanto come si accende il
            computer...Perche', la Microsoft non afferma da anni che se ti metti windows-l'ultimo-quello-buono allora dormi tra quattro guanciali?Esempio:Dopo una ricerca veloce ho trovato su google (http://www.defcon.org/html/links/dc_press/archives/6/cnn_back_orr.htm)la seguente affermazione riferita a windows 98:"If you use safe computing practice on the Internet and do not download unsigned executables, meaning software from people you don't know, then you're not going to download this software," Microsoft spokesman Ed Muth said.Adesso alzi la mano chi se la sentirebbe di andare per internet con un windows 98 appena installato e senza altri SW aggiuntivi, evitando di scaricare cose strane, ovviamente. Per quanto tempo resterebbe immacolato il sistema?Secondo me sono anni che M$ ci prende in giro dicendo che il suo ultimo prodotto e' "quello buono" a prova di pirata informatico.Il problema e' che invece i creduloni esistono sempre: se esiste qualcuno che si e' lasciato abbindolare da Wanna Marchi, figuriamoci se non si trovano i polli che credono al marketing di Microsoft, molto piu' professionale e con la disponibilita' di budget da favola.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            August 4, 1998 di tempo ne è passato, all'epoca il grosso dei problemi li davano i virus che arrivavano via posta elettronica se ci cliccavi sopra,con un uso normale potevi anche permetterti di non usare un firewall,farlo ora è impesabile allora era la norma.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: Anonimo
            August 4, 1998 di tempo ne è passato,Quello che ho affermato e' che da anni la M$ delega la sicurezza dei suoi prodotti all'ufficio marketing.Il caso citato era solo un esempio, volutamente cercato nel passato.Il sottoscritto si e' stufato di affermazioni tipo "E' stato rilasciato Windows XYZ, questa versione risolve tutti i tuoi problemi di security" dal momento che ormai sono anni che dicono sempre la stessa cosa, e poi, dopo un po' di tempo si scopre che le affermazioni erano false.
            all'epoca
            il grosso dei problemi li davano i virus che
            arrivavano via posta elettronica se ci cliccavi
            sopra,con un uso normale potevi anche permetterti
            di non usare un firewall,farlo ora è impesabile
            allora era la norma.Questo grazie alle errate dichiarazioni di M$ circa i suoi prodotti. Senti un po': quel portavoce di M$ nella notizia che ho citato diceva che era sicuro andare per internet senza firewall, bastava non cliccare su cose strane, ma adesso succede che nessuno si sognerebbe di farlo, tantomeno con il software del 1998. Quello che ne deduco e' che quel portavoce di M$ ha detto una balla. Metti assieme un po di storielle come questa, sparate mensilmente da quell'azienda che sai, e ne dedurrai che sono anni che prendiamo per verita' tecniche le semplificazioni tendenziose dell'ufficio marketing di quell'azienda.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            August 4, 1998 di tempo ne è passato,
            Quello che ho affermato e' che da anni la M$
            delega la sicurezza dei suoi prodotti all'ufficio
            marketing.

            Il caso citato era solo un esempio, volutamente
            cercato nel passato.

            Il sottoscritto si e' stufato di affermazioni
            tipo "E' stato rilasciato Windows XYZ, questa
            versione risolve tutti i tuoi problemi di
            security" dal momento che ormai sono anni che
            dicono sempre la stessa cosa, e poi, dopo un po'
            di tempo si scopre che le affermazioni erano
            false.Ci sono tante alternative tra cui scegliere di fatto l'unica macchina win che ho in casa non va mai in rete e le poche volte che ci finisce passa per un router linux...

            all'epoca

            il grosso dei problemi li davano i virus che

            arrivavano via posta elettronica se ci cliccavi

            sopra,con un uso normale potevi anche
            permetterti

            di non usare un firewall,farlo ora è impesabile

            allora era la norma.
            Questo grazie alle errate dichiarazioni di M$
            circa i suoi prodotti. Senti un po': quel
            portavoce di M$ nella notizia che ho citato
            diceva che era sicuro andare per internet senza
            firewall, bastava non cliccare su cose strane, ma
            adesso succede che nessuno si sognerebbe di
            farlo, tantomeno con il software del 1998. Quello
            che ne deduco e' che quel portavoce di M$ ha
            detto una balla. Metti assieme un po di storielle
            come questa, sparate mensilmente da quell'azienda
            che sai, e ne dedurrai che sono anni che
            prendiamo per verita' tecniche le semplificazioni
            tendenziose dell'ufficio marketing di
            quell'azienda.
            Più che una balla ha detto una cosa che era vera all'epoca,visto personalmente, ma oggi è assolutamente anacronistico.Che poi ci marcino non è una novità ma non è che i concorrenti abbiano fatto in maniera diversa si chiamassero IBM (Os/2), Apple(OsX prime release) o pinco pallino.Sono esigenze commerciali poi sta all'utente essere un po' sgamato.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            che una balla ha detto una cosa che era veraNon puoi pensare di scusare una balla dicendoneun'altra. Il marketing fuffarolo della ms è arcinotoe famigerato e arrampicarsi sugli specchi perfar finta di niente è penoso
          • pippo75 scrive:
            Re: La fiat uno turbo


            E allora perchè devi "imparare ad usarlo", perche' pensi che il VCR si usi da solo? anche il pc devi saperlo usare, piu' o meno bene, il problema e' sapere usare la testa.quando ti arriva un email con scritto dammi il tuo codice di conto che sono la tua banca, la prima cosa da fare e' contattare la banca e chiedere come mai vogliono il mio codice, anche se ti dicono che e' per motivi di sicurezza.altri esempi si sprecano.clicca sull'imagine tanto desiderata..............
            come
            dici tu, o almeno imparare che è conveniente
            usare programmi alternativi (Firefox,
            Thunderbird...) o che devi installare
            antivirus+firewall, e magari un antispyware tanto
            per buona misura?qui dovrebbe essere chi vede in PC a preinstallare queste cose, non chi lo compra.ciaop.s. meno si legge i manuali/documentazione e piu' si prendono virus e simili (anche usando la debian, Unicredit docet)....
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: pippo75

            E allora perchè devi "imparare ad usarlo",

            perche' pensi che il VCR si usi da solo? anche il
            pc devi saperlo usare, piu' o meno bene, il
            problema e' sapere usare la testa.Leggi il sottothread precedente a proposito del marketing Microsoft.Una cosa è il marketing, una cosa è affermare di avere prodotti sicuri per poi essere sbugiardati immediatamente.
            quando ti arriva un email con scritto dammi il
            tuo codice di conto che sono la tua banca, la
            prima cosa da fare e' contattare la banca e
            chiedere come mai vogliono il mio codice, anche
            se ti dicono che e' per motivi di sicurezza.Qui e nel resto dell'email stai confondendo i virus con il social engineering.Il social engineering permette ad un malintenzionato di avere accesso al tuo computer, ai tuoi dati o a quant'altro. Un virus nasce sfruttando vulnerabilità interne a programmi, e magari per farsi attivare chiede "l'aiuto" dell'utente, ma tante altre volte no: Red Code e Nimda non avevano bisogno di un amministratore che cliccasse su un allegato. ;-)
            altri esempi si sprecano.Se sono poco appropriati come quello precedente, non sono buoni esempi.
            qui dovrebbe essere chi vede in PC a
            preinstallare queste cose, non chi lo compra.Io non credo nella preinstallazione di alcun software.Se il mio marketing afferma che il mio prodotto è sicuro, non può passare impunito, proprio perché la sicurezza (totale) non esiste.
            p.s. meno si legge i manuali/documentazione e
            piu' si prendono virus e simili (anche usando la
            debian, Unicredit docet)....Sono d'accordo! Quindi ammetti anche tu che, pure con Windows, un PC non è del tutto user friendly ma è bene leggere manuali/documentazioni?
          • pippo75 scrive:
            Re: La fiat uno turbo


            Sono d'accordo! Quindi ammetti anche tu che, pure
            con Windows, un PC non è del tutto user friendly
            ma è bene leggere manuali/documentazioni?un mio ex-professore diceva qualcosa di simile a questo: non esistono cose facili o cose difficili, ci sono cose che si sanno fare e cose che non si sanno fare.il pensiero e' quello.....ciao
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            un mio ex-professore diceva qualcosa di simile a
            questo: non esistono cose facili o cose
            difficili, ci sono cose che si sanno fare e cose
            che non si sanno fare.

            il pensiero e' quello.....

            ciaogiustissimo quello che diceva il tuo professore. solo che non lo assumerebbero mai nella sezione marketing della MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: francescor82

            Ok vuoi il computer ?

            Impari ad usarlo e non venitemi a dire che è

            colpa della Ms se c'è un pc in ogni casa, caso

            mai è un merito ed anche grosso.

            Al di là del paragone con la Uno Turbo, quoto in
            pieno la domanda di PaulAtreides: Ma Windows
            (quale versione poi???) non doveva essere quel
            sistema operativo che ti permetteva di usare il
            computer senza essere smanettone?
            Ed infatti lo è, attacchi lo scanner e funziona,la macchina fotografica digitale e funziona,aggiorni i driver Nvidia e non devi armeggiare con il file di configurazione di Xorg o Xfree,lo devi installare e non presenta particolari difficoltà.Per ogni operazione c'è una procedura guidata.Da smanettare c'è davvero poco.
            E allora perchè devi "imparare ad usarlo", come
            dici tu, o almeno imparare che è conveniente
            usare programmi alternativi (Firefox,
            Thunderbird...) o che devi installare
            antivirus+firewall, e magari un antispyware tanto
            per buona misura?Con xp sp2 basta l'antivirus che spesso trovi preinstallato ed è comunque monitorato dal pannello di sicurezza se vedi lo scudo rosso qualche sospetto ti viene. Certo un firewall più completo fa comodo ma di per se non è indispensabile.Resta la variabile impazzita che è l'utente ma questo non è colpa di MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            Con xp sp2 basta l'antivirus Ma che stai dicendo ???Con xp sp2 non basta l'antivirus, non bastal'antispyware, non basta il firewall, non bastal'aggiornamento automatico.Esistono molte falle aperte che rendono comunqueil sistema a rischio, come ormai sanno anche ibambini dell'asilo
          • Paul Atreides scrive:
            Re: La fiat uno turbo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: francescor82


            Ok vuoi il computer ?


            Impari ad usarlo e non venitemi a dire che è


            colpa della Ms se c'è un pc in ogni casa, caso


            mai è un merito ed anche grosso.



            Al di là del paragone con la Uno Turbo, quoto in

            pieno la domanda di PaulAtreides: Ma Windows

            (quale versione poi???) non doveva essere quel

            sistema operativo che ti permetteva di usare il

            computer senza essere smanettone?



            Ed infatti lo è, attacchi lo scanner e
            funziona,la macchina fotografica digitale e
            funziona,aggiorni i driver Nvidia e non devi
            armeggiare con il file di configurazione di Xorg
            o Xfree,lo devi installare e non presenta
            particolari difficoltà.Per ogni operazione c'è
            una procedura guidata.Da smanettare c'è davvero
            poco.non sei convincente:quanti degli utenti win che hanno comprato il pc col so preinstallato sarebbero capaci di installarselo da soli, magari partizionando l'hd?



            E allora perchè devi "imparare ad usarlo", come

            dici tu, o almeno imparare che è conveniente

            usare programmi alternativi (Firefox,

            Thunderbird...) o che devi installare

            antivirus+firewall, e magari un antispyware
            tanto

            per buona misura?

            Con xp sp2 basta l'antivirus che spesso trovi
            preinstallato ed è comunque monitorato dal
            pannello di sicurezza se vedi lo scudo rosso
            qualche sospetto ti viene. Certo un firewall più
            completo fa comodo ma di per se non è
            indispensabile.
            Resta la variabile impazzita che è l'utente ma
            questo non è colpa di MS. "basta l'antivirus" come dire win da solo non basta..già! la variabile impazzita...ulteriore dimostrazione che se ne capisci poco vai incontro a dei rischi.però la macchina fotografica funziona al primo colpo...
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            Ed infatti lo è, attacchi lo scanner e
            funziona,la macchina fotografica digitale e
            funziona,aggiorni i driver Nvidia e non devi
            armeggiare con il file di configurazione di Xorg
            o Xfree,lo devi installare e non presenta
            particolari difficoltà.Per ogni operazione c'è
            una procedura guidata.Da smanettare c'è davvero
            poco.Veramente scanner (HP Scanjet 3000 colori), macchina fotografica (webcam Oregon Scientific) e modem ISDN usb (Zyxel omni.net), tutti USB, non hanno funzionato con XP. :-) Solo la webcam, dopo sbattimento in rete per trovare in rete i driver.Mentre la webcam viene riconosciuta al volo da Linux, modulo stv680 caricato in automatico dal kernel, basta aprire gnomemeeting! (per gli altri due, niente da fare)
            Con xp sp2 basta l'antivirus che spesso trovi
            preinstallatoAh, quindi comunque qualcos'altro serve!
            ed è comunque monitorato dal
            pannello di sicurezza se vedi lo scudo rosso
            qualche sospetto ti viene.Ma tu quanti utenti "medi" conosci che siano in grado di installare/configurare (se serve) un antivirus o un firewall e di interpretarne l'output?
            Resta la variabile impazzita che è l'utente ma
            questo non è colpa di MS. Io continuo a pensare che sì, è anche colpa di MS, che con il suo marketing fa credere all'utente che sia sufficiente solo premere Start per fare tutto quello che vuoi.
          • pippo75 scrive:
            Re: La fiat uno turbo


            Io continuo a pensare che sì, è anche colpa di
            MS, che con il suo marketing fa credere
            all'utente che sia sufficiente solo premere Start
            per fare tutto quello che vuoi.non solo MS, "vola con internet" e' opera italiana............ciao
          • francescor82 scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            non solo MS, "vola con internet" e' opera
            italiana............siamo OT, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            non era certo della FIATci devono essere delle leggi che dettano standard disicurezza, per le auto e per i sistemi informaticipurtroppo, per le auto ci sono, per i sistemi informaticinopurtroppo, l'ìutente che acquisisce una licenza d'usodi un sistema microsoft firma una liberatoria che toglieal produttore qualsiasi responsabilità di qualsivogliadifetto del sw, in primis la non-sicurezza e la disinformazione sui comportamenti da porre in essereper aumentare la sicurezza (tutte cose che sono proibite in ogni categoria di prodotto)l'informatica è una terra di nessuno dove il consumatoreviene regolarmente fregato e si specula soprattutto sullanon conoscenza generalizzata, specie in paesi a bassacultura informatica come il nsdi conseguenza si arriva a un sistema per cui ci sonoinnumerevoli "tecnici" che campano sulle fetecchiedella ms andando dalle "giggine" di turno a ripulirgliil computer, sfoggiando di fronte all'incompetenzadel 99% degli utenti alcuni paroloni senza senso purdi scroccare il cinquantone o il centonequesta gente di bassa lega, che sarebbe troppopoco preparata anche per impugnare la zappa,benedice le ciofeche di billo, perché li fa camparecon poca fatica (e molta faccia tosta)siamo messi cosi
          • Anonimo scrive:
            Re: La fiat uno turbo

            Microsoft, con tutta la sua forza di mercato,
            dovrebbe iniziare a spingere gli utenti ad
            informarsi di più su quelli che sono i pericoli e
            su quali sono le difese da innalzare. Significherebbe condanare se stessa a morte sicura...
            Dovrebbe obbligare gli utenti, non tanto a
            certificarsi, ma a creare gli account normali e a
            mettere password decenti agli utenti di
            amministratore. Scenario probabile: un utonto che per abitudine apre tutti gli allegati si vedrebbe comparile il message box "Per eseguire questo programma bisogna avere i privilegi dell'Amministratore. Immettere la password". Il resto della storia la potete immaginare...
            Dovrebbe spiegare agli utenti che se un
            programma, tutt'un tratto, richiede la pass di
            amminstratore per mettersi in ascolto su una
            porta tcp/udp, significa probabilmente che c'è
            qualcosa che non va. Come fa un utonto distinguere le legittime richieste dei programmi per aggiornamenti disponibili dai malware?
            Oddio, in alcuni stati più che la microsoft, ci
            prova anche il governo...:
            http://www.melani.admin.ch/index.html?lang=it

            MadderCi vorrebbe patente a punti. Quello che viene scoperto come untore gli si toglie la connessione finche sistema il computer. Se la cosa si ripete gli si toglie per un tot di mesi la connettività e gli si fa pagare la multa. Poi vedresti qunti si permetterebbero ancora a fregarsene e continuare a infestare la rete grazie alla propria negligenza.Zane
      • Anonimo scrive:
        Re:

        Purtroppo xp (o comunque i SO win) è comunque pericoloso per un utente con preparazione bassa-media che non conosce bene le procedure per proteggersi e che si ritrova, usando giusto Outlook, IE senza firewall etc, il pc pieno di dialer, virus, intrusioni, pagine iniziali di siti porno che non se ne vanno etc... basterebbe imparare a capire che col pc non è una buona cosa andare sui siti porno o dei casinò.... anche se il pc è un colabrodo, basta non fare caxxate ed i problemi non sussistono eh?! ;) ... e se proprio vuoi andarci, almeno informati sui rischi. poi fai quello che vuoi, xò almeno ti 6 informato.
        Ma i sistemi M$ non erano quelli facili da usare senza bisogno di essere smanettoni?... quello era riferito al fatto che non dovevi inserire i comandi dalla console x lanciare un programma... non è mai stato scritto che Windows è il + perfetto s.o. esistente al mondo... quello se l'è sognato qlc di notte e ha sparso la voce... ma aveva bevuto forse un pò troppo... ;)
        Microsoft, con tutta la sua forza di mercato, dovrebbe iniziare a spingere gli utenti ad informarsi di più su quelli che sono i pericoli e su quali sono le difese da innalzare.... qui ti do pienamente ragione. ma questo x fortuna non riguarda tutto il mondo. basta girare in europa x vedere che noi in fatto di "Istruzione Informatica" abbiamo ancora tanto da imparare :s
        E' una forma di lucro non un semplice sadismo o desiderio di rompere i co%%oni. E winzozz con la sua insicurezza e la sua diffusione permette di poter creare ed usare alla grande questi metodi di truffa e furto su vasta scala.... lucro al cui tavolo sono seduti un pò tutti. non solo Microsoft ;)
        Ci vorrebbe patente a punti. Quello che viene scoperto come untore gli si toglie la connessione finche sistema il computer. Se la cosa si ripete gli si toglie per un tot di mesi la connettività e gli si fa pagare la multa. Poi vedresti qunti si permetterebbero ancora a fregarsene e continuare a infestare la rete grazie alla propria negligenza.... non funzionerebbe. Non in Italia. qui ci si deve mettere di impegno ed imparare ad usare quel "bussolotto" che qlc chiama pc e capire che non è come girare la chiave dell'auto x vedere che tutto parte e funziona senza problemi. :s
        • francescor82 scrive:
          Re:

          ... basterebbe imparare a capire che col pc non è
          una buona cosa andare sui siti porno o dei
          casinò.... anche se il pc è un colabrodo, basta
          non fare caxxate ed i problemi non sussistono
          eh?! ;) Con il PC no? Ah beh, la prossima volta userò la Playstation. :-)Ma l'utente "medio/basso" sa cos'è una cazzata o cosa no? Sa cosa può fare un computer e cosa no? Sa cosa può fare un sistema operativo e cosa no?
          ... e se proprio vuoi andarci, almeno informati
          sui rischi. poi fai quello che vuoi, xò almeno ti
          6 informato.Dimmi dove, sul sito di MS, sta scritto di non andare sui siti porno. Forza, dimmelo.

          Ma i sistemi M$ non erano quelli facili da
          usare senza bisogno di essere smanettoni?

          ... quello era riferito al fatto che non dovevi
          inserire i comandi dalla console x lanciare un
          programma...Mai lanciato KMail, o OpenOffice, o Firefox da linea di comando (Bash). Che tra parentesi è più potente di qualsiasi interfaccia grafica, ma ovviamente questo all'utente medio non gliene frega niente.
          non è mai stato scritto che Windows
          è il + perfetto s.o. esistente al mondo... quello
          se l'è sognato qlc di notte e ha sparso la
          voce... ma aveva bevuto forse un pò troppo... ;)Senza "forse". :-D

          E' una forma di lucro non un semplice sadismo o
          desiderio di rompere i co%%oni. E winzozz con la
          sua insicurezza e la sua diffusione permette di
          poter creare ed usare alla grande questi metodi
          di truffa e furto su vasta scala.

          ... lucro al cui tavolo sono seduti un pò tutti.
          non solo Microsoft ;)Non tutti tutti.

          Ci vorrebbe patente a punti. Quello che viene

          scoperto come untore gli si toglie la connessione

          finche sistema il computer. Se la cosa si ripete

          gli si toglie per un tot di mesi la connettività

          e gli si fa pagare la multa. Poi vedresti qunti

          si permetterebbero ancora a fregarsene e

          continuare a infestare la rete grazie alla

          propria negligenza.

          ... non funzionerebbe. Non in Italia.Sono d'accordo, non funzionerebbe in Italia
      • Anonimo scrive:
        Re: La fiat uno turbo

        Io sono mesi che uso queste soluzioni Tutto quello che hai detto non basta a proteggertida falle non patchate, e ce ne sono una ventina solo per IE6, e se non ti è capitato ancora nullaè solo una questione statistica.Vaglielo a dire alla CNN, al NYTimes, e a un altradecina di aziende Fortune, i cui sistemi 2k sonostati infettati da zotob pur avendoli perfettamentemantenuti, patchati, protetti, solo perché la patchdel plug 'n' play è uscita quando ormai zotob erain circolazione !! Questa è la realtà, e può capitarea qualunque utente windows superprotetto e nonsolo alla gigina e alla mariaLa realtà è che non c'è piu una finestra perapplicare le patch: appena c'è un advisory peruna falla sospetta, i malware writer si mettono allavoro e producono un microorganismo primache la ms produca la patchQuesto rende i vs firewall, antivirus, antispyware,anti qui anti la, abbastanza inutili (se si hanno deiparametri di sicurezza adeguati).
    • Anonimo scrive:
      Re: La fiat uno turbo
      - Scritto da: Madder
      Molto tempo fa, fiat aveva prodotto una versione
      turbo della Uno. Una vera cassa da morto su 4
      ruote. Io ce l'avevo la Fiat Uno Turbo, una piccola bomba, ma sono ancora vivo, dipende tutto da come la guidi.Stessa cosa con Windows XP. Se poi ci sono gli inesperti che navigano con diritti di amministratore, Internet Exploder, firewall disattivato e cliccano su ogni allegato che gli arriva senza nemmeno aggiornare mai l'antivirus, beh, questo è un altro paio di maniche...
      • Anonimo scrive:
        5 --
      • francescor82 scrive:
        Re: La fiat uno turbo

        Stessa cosa con Windows XP. Se poi ci sono gli
        inesperti che navigano con diritti di
        amministratore, Internet Exploder, firewall
        disattivato e cliccano su ogni allegato che gli
        arriva senza nemmeno aggiornare mai l'antivirus,
        beh, questo è un altro paio di maniche...Dimmi dove sta scritto durante l'installazione di XP di non usare un account di amministratore.La maggior parte delle distro Linux quasi ti "obbligano" a non usare root.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fiat uno turbo
      8) La mitica Uno l'ho usata fino a poco fa e tutt'ora ti bruciavo tutti i pirloni con macchine ben piu' potenti, per le stradine pericolose di montagna.... mi spiace ma se esiste gente che prende la patente e poi si uccide per incoscenza o per l'alcool sono cavoli loro... Lo stesso vale per XP, un po' di conoscenza del prodotto e si capisce subito quello che bisogna fare per garantirsi un po' (e dico un po') di sicurezza e stabilità. Le cose piratate installate contano poco, basta tenerle aggiornate e scaricarle da fonti sicure e poi, si sa, ma a chi vuoi che interessi quello che fa un utente PRIVATO nella sua bella casettina?? Per il firewall bisogna avere solo un po' d'occhio....
      • Anonimo scrive:
        Re: La fiat uno turbo
        - Scritto da: Anonimo
        8) La mitica Uno l'ho usata fino a poco fa e
        tutt'ora ti bruciavo tutti i pirloni con macchine
        ben piu' potenti, per le stradine pericolose di
        montagna.... mi spiace ma se esiste gente che
        prende la patente e poi si uccide per incoscenza
        o per l'alcool sono cavoli loro...
        Lo stesso vale per XP, un po' di conoscenza del
        prodotto e si capisce subito quello che bisogna
        fare per garantirsi un po' (e dico un po') di
        sicurezza e stabilità. Le cose piratate
        installate contano poco, basta tenerle aggiornate
        e scaricarle da fonti sicure e poi, si sa, ma a
        chi vuoi che interessi quello che fa un utente
        PRIVATO nella sua bella casettina??
        Per il firewall bisogna avere solo un po'
        d'occhio....Il paragone potrebbe reggere, nella misura in cui fosse necessaria una patente per assicurare che chi usa un computer sia in grado di utilizzare la macchina senza perdersi i dati e trasformare la sua macchina in zombie in 10 secondi.Pultroppo non e' cosi, la macchina viene venduta pubblicizzandone invece la facilita' d'uso, in pratica ti dicono che potresti anche guidarla da fuso e / o ubriaco.
      • Anonimo scrive:
        Re: La fiat uno turbo
        - Scritto da: Anonimo
        Lo stesso vale per XP, un po' di conoscenza del
        prodotto e si capisce subito quello che bisogna
        fare per garantirsi un po' (e dico un po') di
        sicurezza e stabilità.Dunque fatemi capire...Dico fatemi perchè molti sostenitori di win affermano che winzozz è facile da usare anche per la casalinga di voghera che vuole usare il computer senza dovere conoscere l'informatica......Ma poi affermate che un pò di conoscenza, ossia leggere, studiare e informarsi, è necessaria per non avere problemi.Allora è facile anche per la casalinga o si deve studiare per non avere problemi??
        • francescor82 scrive:
          Re: La fiat uno turbo

          Allora è facile anche per la casalinga o si deve
          studiare per non avere problemi??E' facile per la casalinga che studia, è questo quello che dicono loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fiat uno turbo
      Bastardo la fiat uno turbo non si tocca, continua a farti le seghe sui computer!!!
  • Anonimo scrive:
    Microsoft
    è talmente presa a studiare i sistemi degli altri contro virus e spyware che non ha tempo di rappezzare i buchi e quanto lo fa ne crea degli altri.
  • Anonimo scrive:
    Bah!
    So solo che navigare con internet explorer è sempre di più una difficile impresa. Stando alla loro raccomandazione di come impostare le opzioni di sicurezza di i.e, la pagina con scritto "Impossibile visualizzare la pagina" appare di norma!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bah!
      - Scritto da: Anonimo
      So solo che navigare con internet explorer è
      sempre di più una difficile impresa. Stando alla
      loro raccomandazione di come impostare le opzioni
      di sicurezza di i.e, la pagina con scritto
      "Impossibile visualizzare la pagina" appare di
      norma!cavolate, basta impostare tutte le protezioni a livello ALTO e disabilitare gli activex non certificati
      • Anonimo scrive:
        Re: Bah!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        So solo che navigare con internet explorer è

        sempre di più una difficile impresa. Stando alla

        loro raccomandazione di come impostare le
        opzioni

        di sicurezza di i.e, la pagina con scritto

        "Impossibile visualizzare la pagina" appare di

        norma!

        cavolate, basta impostare tutte le protezioni a
        livello ALTOCosa che un utonto riesce a fare senza una persona che lo guida, vero?
        e disabilitare gli activex non certificatiCosa che un utonto riesce a fare senza una persona che lo guida, vero?
  • Anonimo scrive:
    msdds.dll: falla highly crit. lì dal 17
    Falla classificata highly critical di IE, che interessa sistemi con visual studio e office, nonchè un nr imprecisato di programmi di terze parti che la installanoIl primo advisory è del 17-08, quindi sono gia 6 giorniche una falla molto pericolosa è oggetto delle curedei malware writerhttp://www.frsirt.com/english/advisories/2005/1450Certo, è solo una delle 20 falle attualmente apertenel solo IE6, tra le quali per onestà occorre dire che4 o 5 sono risolte in xp sp2 o riguardano il pishing,ma le altre esistono da tempo e, a quanto pare,aumentano anche di numero.Questo browser è proprio nato male e cresciuto peggio
    • Anonimo scrive:
      Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
      - Scritto da: Anonimo
      Falla classificata highly critical di IE, che
      interessa sistemi con visual studio e office,
      nonchè un nr imprecisato di programmi di terze
      parti che la installanoINUTILI ALLARMISMI in quanto:- chi ha office 2003 NON è affetto- chi ha office XP ha sicuramente già messo il SP2 e quindi NON è affetto- chi ha visual studio .net 2003 NON è affetto- chi ha visual studio 2002 ha sicuramente già messo il sp1 e quindi NON è affetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
        - Scritto da: Anonimo
        - chi ha office XP ha sicuramente già messo il
        SP2 e quindi NON è affettovolevo dire il SP3
        • Anonimo scrive:
          Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
          mi paiono un po troppi i "sicuramente" non credi?.. io credo che SICURAMENTE è pericoloso utilizzare windows e che SICURAMENTE la microsoft tiene piu al proprio bilancio che ai propri utenti ed altrettanto SICURAMENTE non si sforza per rendere SICURO i propri sistemi.. o forse windows 2k non appartiene piu alla microsoft?
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            mi paiono un po troppi i "sicuramente" non
            credi?se la Microsoft rilascia i service pack per office o per visual studio e la gente non li mette non so che cosa dovrebbe fare di più. Rilasciare forse patch per prodotti obsoleti e perdere tempo quando già basta un service pack per non avere più quella vulnerabilità?
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal

            se la Microsoft rilascia i service pack per officeI service pack non coprono neppure lontanamente tuttii sistemi coinvolti da questa FALLA GRAVISSIMA.Nessuno sa neppure quali sono i sw di terzi parti,programmati con v.studio, che hanno bisogno di questa dll per funzionare e quindi sono compromettibili.E una cosa vergognosa che in questo momento ci sianotante falle aperte in quel colabrodo di IE6Qualsiasi macchina con xp sp2, office 2003 sp3 è a rischio, in un modo o nell'altroXP E' IL SISTEMA PIU INSICURO DELLA STORIADELL'INFORMATICA
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            I service pack non coprono neppure lontanamente
            tutti
            i sistemi coinvolti da questa FALLA GRAVISSIMA.beata ignoranza.Leggi qui:- Customers who use Microsoft Office 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Office XP Service Pack 3 are not by default affected by this vulnerability. - Customers who use Microsoft Visual Studio 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Visual Studio 2002 Service Pack 1 are not affected by this vulnerability.quindi dicevi???
          • Giambo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            Leggi qui:

            - Customers who use Microsoft Office 2003 are not
            affected by this vulnerability.

            - Customers who use Microsoft Office XP Service
            Pack 3 are not by default affected by this
            vulnerability.

            - Customers who use Microsoft Visual Studio 2003
            are not affected by this vulnerability.

            - Customers who use Microsoft Visual Studio 2002
            Service Pack 1 are not affected by this
            vulnerability.

            quindi dicevi???Figo, per patchare il browser ficcato a forza nel sistema operativo devo aver comperato o una suite office o un IDE !
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Giambo
            Figo, per patchare il browser ficcato a forza nel
            sistema operativo devo aver comperato o una suite
            office o un IDE !non hai capito un bel niente. Quel file, oggetto della vulnerabilità, viene distribuito con office o con visual studio. Se non hai quei 2 prodotti non ce l'hai e quindi non sei vulnerabile.
          • Giambo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo

            Figo, per patchare il browser ficcato a forza
            nel

            sistema operativo devo aver comperato o una
            suite

            office o un IDE !

            non hai capito un bel niente.Ho capito quel che c'era scritto nel messaggio:"Customers who use XYZ are not affected by this vulnerability"Quindi vuol dire che tutti gli altri lo sono.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Giambo
            Ho capito quel che c'era scritto nel messaggio:
            "Customers who use XYZ are not affected by this
            vulnerability"
            Quindi vuol dire che tutti gli altri lo sono.vuoi capire o no che quel componente serve solo a visual studio e a office e che non fa parte nè di IE e nè di windows????!!!!
          • Giambo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo

            Ho capito quel che c'era scritto nel messaggio:

            "Customers who use XYZ are not affected by this

            vulnerability"

            Quindi vuol dire che tutti gli altri lo sono.

            vuoi capire o no che quel componente serve solo a
            visual studio e a office e che non fa parte nè di
            IE e nè di windows????!!!!No, non lo posso capire, anche perche' nell'advisory sta' scritto "A critical vulnerability was identified in Microsoft Internet Explorer".L'advisory, inoltre, proseguiva con una bella lista di sistemi affetti, molti dei quali riportano solo "Internet Explorer 6 XYZ".Perdonate la mia ignoranza in materia Windows, come utilizzatore di sistemi UNIX/Linux trovo veramente difficile capire che cosa faccia una libreria chiamata "msdds.dll" e la sua relazione con un browser, una suite office e un IDE ...
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • pippo75 scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal

            L'advisory, inoltre, proseguiva con una bella
            lista di sistemi affetti, molti dei quali
            riportano solo "Internet Explorer 6 XYZ".
            Perdonate la mia ignoranza in materia Windows,
            come utilizzatore di sistemi UNIX/Linux trovo
            veramente difficile capire che cosa faccia una
            libreria chiamata "msdds.dll" e la sua relazione
            con un browser, una suite office e un IDE ...non l'ho letto, ma allora e' cannato l'avviso.questa dll non e' un componente di windows, e' come dire che mandriva e' fallata solo perche' doom contiene un bug.ciaocoincidenza nel mio windows quella dll non c'e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Giambo
            Ignoranza un paio di balle, il sito non e' chiaro
            e la frase da te riportata (Con davanti un bel
            "Edit:") sa' molto di patch posticcia.mi sa che sei tu ad avere qualche problemuccio in quanto i fatti sono questi:- il componente vulnerabile è msdds.dll- msdds.dll *non* si trova in windows- le nuove versioni di msdss.dll non sono vulnerabili
          • Giambo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            mi sa che sei tu ad avere qualche problemuccio in
            quanto i fatti sono questi:
            - il componente vulnerabile è msdds.dllChiaro.
            - msdds.dll *non* si trova in windowsL'advisoryi diceva altro, l'hai letto ? Parlava di .dll di Internet explorer (Che fa' parta di Windows) e di sistemi Windows vulnerabili.
            - le nuove versioni di msdss.dll non sono
            vulnerabiliAmen.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Giambo
            L'advisoryi diceva altro, l'hai letto ? Parlava
            di .dll di Internet explorer (Che fa' parta di
            Windows) e di sistemi Windows vulnerabili.allora sei proprio di coccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            mi paiono un po troppi i "sicuramente" non
            credi?.. io credo che SICURAMENTE è pericoloso
            utilizzare windows e che SICURAMENTE la microsoft
            tiene piu al proprio bilancio che ai propri
            utenti ed altrettanto SICURAMENTE non si sforza
            per rendere SICURO i propri sistemi.. o forse
            windows 2k non appartiene piu alla microsoft?Francamente non vedo come si possa dare addosso alla Ms sulla questione dei bug e relative patch dal momento che negli ultimi tempi non fanno altro che spingere sulla questione del patch management sia dal lato singoli client (Windows update) che da quello sistemi e reti (WSUS). Forse una volta, quando passavano a volte mesi prima che si patchasse un bug, ma adesso...Ricky
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal

            non vedo come si possa dare addosso alla MsNon vedo come non si possa dare addosso allaMS e considerare vergognosa la sua politica dellasicurezza, nonché la qualità del suo sw.Ci sono molte falle aperte da tempo in tutti i sw ms.Si fa un'irresponsabile politica delle patch mensili.In questo momento la situazione è chiarissima:non si può rilasciare una patch dopo 5 giorni dall'advisory, perché è un tempo enorme che permetteai writer di far circolare il malware: una grande azienda ha il dovere di patchare in tempi brevissimi le falle pericolose, non di lasciarle aperte talvolta per settimane o mesiE' una vergogna
      • Anonimo scrive:
        Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
        hahaha che faccia di bronzo !!!!! * Affected Products *Microsoft Office XP SP3Microsoft Access 2002 SP3Microsoft Visual Studio 2002Msdds.dll version 7.0.9064.9112Msdds.dll version 7.0.9446.0Internet Explorer 5.01 Service Pack 4 on Microsoft Windows 2000 Service Pack 4Internet Explorer 6 Service Pack 1 on Microsoft Windows 2000 Service Pack 4Internet Explorer 6 Service Pack 1 on Microsoft Windows XP Service Pack 1Internet Explorer 6 for Microsoft Windows XP Service Pack 2Internet Explorer 6 Service Pack 1 for Microsoft Windows XP 64-Bit Edition Service Pack 1 (Itanium)Internet Explorer 6 for Microsoft Windows Server 2003Internet Explorer 6 for Microsoft Windows Server 2003 Service Pack 1Internet Explorer 6 for Microsoft Windows Server 2003 for Itanium-based SystemsInternet Explorer 6 for Microsoft Windows Server 2003 with SP1 for Itanium-based SystemsInternet Explorer 6 for Microsoft Windows XP 64-Bit Edition Version 2003 (Itanium)Internet Explorer 6 for Microsoft Windows Server 2003 x64 EditionInternet Explorer 6 for Microsoft Windows XP Professional x64 Edition
        • Anonimo scrive:
          Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
          - Scritto da: Anonimo
          hahaha che faccia di bronzo !!!!!leggi qui http://www.microsoft.com/technet/security/advisory/906267.mspxe taci!- Customers who use Microsoft Office 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Office XP Service Pack 3 are not by default affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Visual Studio 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Visual Studio 2002 Service Pack 1 are not affected by this vulnerability.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            /quoto
            http://www.microsoft.com/technet/security/advisory/906267.mspx
            e taci!- Customers who use Microsoft Office 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Office XP Service Pack 3 are not by default affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Visual Studio 2003 are not affected by this vulnerability.- Customers who use Microsoft Visual Studio 2002 Service Pack 1 are not affected by this vulnerability.fine/Ebbene ? Tutti i sistemi che hanno installato quelladata versione di msdds.dll sono interessati allafalla. Poiché possono esserci anche software diterze parti, fatti con v.studio della tal versione cheinstallano quella dll o che in qualche modo la richiedono,, la situazione è risolvibile solofacendo una ricerca sul disco per trovarla, e se c'ètoglierla di mezzo. Non è per nulla detto che avendo un certo sistema non si abbia quella dll, perché dipende dal sw installato di terze parti. La falla highly critical è aperta da 6 giorni.
          • Anonimo scrive:
            Re: msdds.dll: falla highly crit. lì dal
            - Scritto da: Anonimo
            Ebbene ? Tutti i sistemi che hanno installato
            quella
            data versione di msdds.dll sono interessati alla
            falla. Poiché possono esserci anche software di
            terze parti, fatti con v.studio della tal
            versione chesi va beh e se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carriola.
  • Anonimo scrive:
    Grosso rischio
    "Chi non aggiorna può rischiare grosso"e sì, rischia proprio di prenderla in quel posto...
  • Anonimo scrive:
    Microsoft è morta
    Io sto preciso con la mia truzza Linux Enterprise(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    addio MS
    sei sempre più bacata e inusabile
    • Anonimo scrive:
      Re: addio MS
      - Scritto da: Anonimo
      sei sempre più bacata e inusabile:|
    • Anonimo scrive:
      Re: addio MS
      - Scritto da: Anonimo
      sei sempre più bacata e inusabileNoooo, ma cosa stai dicendo??E' una novità dell'ultimo Agosto...mica era risaputo da anni che ci veniva venduto un OS indecente!!Tempo fa in un post qualcuno disse che in linux c'è la patch della patch, a parte che capita in tutta, ma quel simpaticone cosa dirà ora che MS ha buttato fuori una patch in Luglio bacata e ha dovuto ri-patchare??
      • Anonimo scrive:
        Re: addio MS

        Tempo fa in un post qualcuno disse che in linux
        c'è la patch della patch, a parte che capita in
        tutta, ma quel simpaticone cosa dirà ora che MS
        ha buttato fuori una patch in Luglio bacata e ha
        dovuto ri-patchare??Farà finta di niente e ignorerà quello che è successo a Luglio.D'altra parte, una delle patch rilasciate da MS riguarda la memoria, nel senso di memoria a lungo termine degli utenti; il limite massimo della memoria viene settato a 29 giorni così che ogni mese abbiano dimenticato le patch del mese precedente; la patch permette anche di cancellare la memoria degli utenti a comando e da remoto, nel caso di notizie su vulnerabilità o exploit durante quei 29 giorni.
    • Giambo scrive:
      Re: addio MS
      - Scritto da: Anonimo
      sei sempre più bacata e inusabileNo, ti prego non te ne andare !Guarda, se resti da me nel 2006 (O 2007) potrai usare UindosUista con un bellessimo background e con le trasparenze ! Eppppoi ci sara' anche Inderdett Exploder Tette, con il nuovo logo, i tab e con supporto forse cosi'-cosi' di CSS2 !Eeeeppppoi se aspetti il 2008/2010 potrai avere UindosBoh con dentro tutto quello che avevamo promesso per Uista !!E se sarai ancora vivo o se avrai ancora qualche soldino (Tra l'altro, i tuoi reni funzionano bene ?), nel 20XY ci sara' Uindos BlackTomb con dentro cose bellissimissime, stile quel coso li' che poi potrai clickare e lui fa' tutto lui !Ti prego, non te ne andare, il futuro e' roseo !BillGheitz
      • francescor82 scrive:
        Re: addio MS

        BlackTombMi piace un sacco questo nome! Dovresti davvero proporlo alla MS! Sai mai che ti pagano?(P.S.: E' un post ironico :-D) (http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1104593&tid=1104532&p=3&r=PI#1104593)
        • Giambo scrive:
          Re: addio MS
          - Scritto da: francescor82

          BlackTomb

          Mi piace un sacco questo nome! Dovresti davvero
          proporlo alla MS! Sai mai che ti pagano?Non ci penso neppure ! BlackTomb e' un nome sotto GPL. Se decidi di usarlo, allora tutta la tua azienda sara' sotto licenza GPL :DP.S.: Pure questo e' un post ironico, troll girate alla larga !
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza al primo posto ?
    Windows meglio di linux per quanto riguarda la sicurezza?Balle, e i fatti sono qui a dimostrarlo. Worm, vulnerabilità high critical non ancora patchate e chi piu ne ha piu ne metta!Ma quando lo volete capire che questo Winzozz è un colabrodo? Bisogna aspettare 30 giorni per ricevere una pezza per la vulnerabilità in IE?Intanto con gli exploit già disponibili in rete e gli utonti ignari, anche coloro che usano regolarmente win update, sono altamente a rischio semplicemente navigando.In poche parole Windows :una porcheria allo stato puro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicurezza al primo posto ?
      sono 10 anni che aspettiamo linux, ma ancora nientelo volete capire che non basta fare un sistema sicuro per creare un buon OS?poi bella sicurezza: ogni cosa che si deve fare devi andare giù di password. Poi i software? Dove sono? E la compatibilità con le periferiche? Non posso poi dire neanche di saper usare linux. Cosa usi?Mandrake, Ubuntu, Suse, Gentoo...........Insomma, di parole vi riempite ma di fatti ancora pochi, linux è ancora un OS per smanettoni, buono solo per pochi selezionati compiti. Sto aspettando da 5 anni il passaggio a linux ma ancora non mi conviene, io non ci devo solo navigare col pc
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?
        - Scritto da: Anonimo
        sono 10 anni che aspettiamo linux, ma ancora
        niente
        lo volete capire che non basta fare un sistema
        sicuro per creare un buon OS?
        poi bella sicurezza: ogni cosa che si deve fare
        devi andare giù di password.
        Poi i software? Dove
        sono? oddio ma ti sei mai fatto una visitina su sourceforge.net ? Per ogni SW su win, esiste una valida alternativa per Linux, che non fa rimpiangere in nessun modo win.
        E la compatibilità con le periferiche? La maggior parte delle periferiche sono super supportate. Pensa che adesso sto navigando con un modem usb fornito da alice, nessun problema.Uso tranquillamente lo scanner, il masterizzatore, mi vedo i DVD, insomma tutto quello che l'utente medio fa con il PC.
        Non posso poi dire neanche di saper usare linux.
        Cosa usi?
        Mandrake, Ubuntu, Suse, Gentoo...........
        Io posso dire che uso Linux, da ciò che hai scritto puoi soltanto dir che tu di Linux ne hai sentito soltanto parlare.
        Insomma, di parole vi riempite ma di fatti ancora
        pochi, linux è ancora un OS per smanettoni, buono
        solo per pochi selezionati compiti.Si vabbè. buona notte, aggiornati bello!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          sono 10 anni che aspettiamo linux, ma ancora

          niente

          lo volete capire che non basta fare un sistema

          sicuro per creare un buon OS?

          poi bella sicurezza: ogni cosa che si deve fare

          devi andare giù di password. Andare giù di password? Ma che diamine stai dicendo?Ma l'hai mai utilizzato Linux? A differenza del tuo amato Winsux , Linux è un vero sistema multi utente, ti basta creare un account con i minimi privilegi per utilizzare le applicazioni installate.La password di root, se intendevi questo, serve in rarissimi casi, ad esempio per caricare un modulo nel kernel o altri compiti di amministrazione. Per l'utilizzo del sistema non hai bisogno di nessuna password , se non quella del tuo account al momento del login!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimocut
            La password di root, se intendevi questo, serve
            in rarissimi casi, ad esempio per caricare un
            modulo nel kernel o altri compiti di
            amministrazione. Per l'utilizzo del sistema non
            hai bisogno di nessuna password , se non quella
            del tuo account al momento del login!!!!!Il problema è che gli utenti medi di win manco sanno cos'è il login...:(
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?
          Dopo che mi si viene a dire di cercare su sourgeforce rido. Programmo e su sourgeforce raramente ho trovato cose utili di un certo livello (anzi, visto che sei forte te lo chiedo, sto cercando una libreria di csg)tutto quello che vedo rimane fermo mesi nello sviluppo
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: AnonimoProgrammo e su sourgeforce
            raramente ho trovato cose utili di un certo
            livelloMa di che livello pensi che abbiano bisogno utenti desktop?Se si parla di professionisti è un conto, ma se si parla di *utenti desktop* non c'è il bisogno di software avanzati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            1:se parliamo di utenti desktop allora ci vogliono giochi2:gli utenti desktop di oggi sono i professionisti di domani3:scusa, ma te col pc che ci fai? anche se parliamo di roba gratuita per win esiste comunque più alternativa. Purtroppo la mentalità dietro linux non dà fiducia alle aziende. Linux quanto sta, 1-4%? Tutto desktop o anche server?Di questi desktop quanti lo fanno per risparmiare su software ed hardware? E di questi quanti lo fanno per odio contro microsoft? E quanti poi ci lavorano?Può fiorire un'attività commerciale? Per fare i software grandi occorrono molte persone ben organizzate. Linux ha dietro IBM ma non ci sono abbastanza aziende a finanziare ed organizzare lo sviluppo gratuito di software a sufficienza per rendere linux appetibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            1:se parliamo di utenti desktop allora ci
            vogliono giochiper quello ci sono le console
            2:gli utenti desktop di oggi sono i
            professionisti di domanima quello che entra nelle aziende oggi sarà quello che gli utenti desktop dovranno imparare anche a casaE linux nelle aziende c'è e ci entrerà sempre di più
            3:scusa, ma te col pc che ci fai? lavoro
            anche se parliamo di roba gratuita per win esiste
            comunque più alternativa.ma su windows c'è la cancrena di virus/worm/dialer/ecc che ormai spaventa la gente
            Purtroppo la mentalità
            dietro linux non dà fiducia alle aziende. parla per la TUA azienda
            Linux
            quanto sta, 1-4%?nella mia azienda sta al 15%, se lo vuoi sapere
            Tutto desktop o anche server?desktop e serverTi dirò di più: ci fanno anche GRAFICASapessi che soddisfazione vedere lavorare con Scribus!
            Di questi desktop quanti lo fanno per risparmiare
            su software ed hardware? tutti
            E di questi quanti lo
            fanno per odio contro microsoft?esiste l'odiometro?Forse ti sfugge il perché si odia un monopolioProva a cambiare soggetto: pensa a Telecom Italia e vedrai che ti viene facile odiare un'azienda monopolista inamovibile e inefficiente che ti succhia periodicamente denaro a ufo.Se è odio, è dettato da motivi puramente economici; ergo questa interpretazione ricade sotto la voce "risparmio"
            E quanti poi ci
            lavorano?
            Può fiorire un'attività commerciale?sono già fiorite
            Per fare i
            software grandi occorrono molte persone ben
            organizzate. il mondo è su sourceforge
            Linux ha dietro IBM l'hai detto
            ma non ci sono
            abbastanza aziende a finanziare ed organizzare lo
            sviluppo gratuito di software a sufficienza per
            rendere linux appetibilele tue sono opinioni opinabili, smentite dalla realtà di ogni giorno: Sourceforge sta ancora lì ogni giorno e fioriscono esperienze simili (Savannah, Berllios, MamboForge,..). Anche Google ha dato la stura alle sue iniziative open source.Paradossalmente anche Microsoft patrocina preogetti sw su Sourceforge (Wil)E che linux sia appetibile se ne è accorta soprattutto MS con le sue campagne denigratorie
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            per quello ci sono le consolefra 2 anni saranno già superate dal pc
            ma quello che entra nelle aziende oggi sarà
            quello che gli utenti desktop dovranno imparare
            anche a casano se poi i prodotti migliori rimangono su windows. Finchè non escono non si impara nulla
            lavoroanche leggere le email è lavorare col pc (magari il tuo lavoro è ricevere email di reclami)
            ma su windows c'è la cancrena di
            virus/worm/dialer/ecc che ormai spaventa la gentecon le automobili si rischia la vita ma la gente ancora le usa
            parla per la TUA aziendaa parte quelle web (neanche tutte) io vedo ancora tanto windows
            nella mia azienda sta al 15%, se lo vuoi saperenella mia casa abbiamo nintendo al 66% (2 console contro un pc). :D
            desktop e serverecco
            Ti dirò di più: ci fanno anche GRAFICAperfetto, allora chiedo a te:sto cercando un software per generare occlusion mapsu linuxcosa è un monopolio? ce ne sono di 2 tipi:monopolio di stato (aka telecom). Lo stato fonda un servizio e ci mette dietro una azienda: tu non puoi competere perchè lo stato non te lo permettemonopolio acquisito: io azienda scavalco tutte le altre fino a diventare l'unico produttorequi mi pare che sia merito. Altre aziende ci hanno provato ma microsot è riuscita a stendere tutte. Forse perchè erano poche le aziende che all'epoca hanno investito. Comunque le aziende open non sono migliori di altre. Mi spieghi il concetto di Mozilla e corporation?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            monopolio acquisito: io azienda scavalco tutte le
            altre fino a diventare l'unico produttore
            qui mi pare che sia merito. Altre aziende ci
            hanno provato ma microsot è riuscita a stendere
            tutte. Certo e come ci è riuscita? Con una politica di marketing aggressiva e sleale, solo così poteva stendere tutti. Non a caso i vari interventi da parte di Anti-trust e cause ancora in corso contro altre aziende ne sono una conferma.Renditi conto che cose del genere distruggono la concorrenza e loro lo hanno capito bene, puntando sulo loro strapotere economico che gli permette di fare il bello e il cattivo tempo su tutto.Senza parlare poi che non hanno mai proposto nessuna innovazione, ma soltanto copiato le idee altrui, partendo dal DOS alla GUI a finistre , passando per Active Directory, etcc... Tutte roba che già esisteva ma che loro dando un altro nome hanno fatto passare per loro.E il bello che ci sono ancora i polli che credono che Microsoft abbia illuminato il mondo dell'informatica.MA dove andremo a finire?Bha!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            come fanno tuttiquando non ci riescono piangono, quando ci riescono tutte a fare le santarelleil marketing poi non è un merito? Non ti confondere con fiat, telecom e tante belle aziendine italiane, quelli sono monopoli
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            come fanno tutti
            quando non ci riescono piangono, quando ci
            riescono tutte a fare le santarelle
            il marketing poi non è un merito? Non ti
            confondere con fiat, telecom e tante belle
            aziendine italiane, quelli sono monopoli
            Mi sa che non hai capito un gran che della situazione eh..Microsoft così facendo se lo è creato il monopolio, sebbene i concetti siano diversi nella sostanza è la stessa !E come chi ha il potere di godere di una posizione dominante, si rpende il lusso di fornire prodotti scadenti, in cui l'utente rimane con il culo scoperto per circa un mese, se non di più, per avere una patch di sicurezza.Bravi anche in questo eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            E come chi ha il potere di godere di una
            posizione dominante, si rpende il lusso di
            fornire prodotti scadenti, in cui l'utente rimane
            con il culo scoperto per circa un mese, se non di
            più, per avere una patch di sicurezza.
            Bravi anche in questo eh?
            è quello che gli dicevo anch'io, ma da quest'orecchio non ci sente (avrà i suoi motivi).Siamo stati infinocchiati e dovremmo amare e lodare il nostro schiavista?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            Ciao, sono io la persona a cui hai risposto.- Scritto da: Anonimo
            1:se parliamo di utenti desktop allora ci
            vogliono giochiHo molti amici che con il computer non ci giocano.Pur disponendo di componenti hardware come il pentium4 a 3,2GHz lo usano solo per navigare, chattare, scaricare la posta, ascoltare la musica, usare la macchina fotografica digitale, fare al più qualche ritocchino (tipo luminosità/saturazione) alle foto.
            2:gli utenti desktop di oggi sono i
            professionisti di domani.Siamo a posto. Le persone di cui ti descrivevo sopra sono futuri ingegneri.
            3:scusa, ma te col pc che ci fai?Quello che ho detto sopra, ma con più profondità.Per giocare uso windows.Quale è la tua concezione di uso desktop?Che genere di programmi pensi usi o voglia usare un utente desktop?
            anche se parliamo di roba gratuita per win esiste
            comunque più alternativa.Non è quello il punto del discorso.Riprendo la domanda sopra:
            Programmo e su sourgeforce
            raramente ho trovato cose utili di un certo
            livelloSecondo voi che programmi "utili e di un certo livello" hanno bisogno gli utenti desktop?Photoshop? Premiere? Acrobat? VisualStudio? PartitionMagic? NortonGhost? Soundforge?Tutti questi programmi sono troppo complicati per l'utenza desktop attuale.Quello che loro vogliono è un pc facile da usare, due o tre programmi con funzioni base a stop.Windows non fa per loro. Per loro esiste il mac, ma qualcuno gli ha raccontato che "windows è facile da usare", "windows non ha problemi", "ci sarà un motivo se windows è molto diffuso, no?".Poi queste affermazioni vengono costantemente smentite. Magari se gli utonti provassero mandriva o suse cambierebbero idea sulla stabilità del sistema, ma è proprio quello che gli utenti-utonti desktop non vogliono fare: usare il cervello. Per linux non basta usare: devi imparare anche come usare nel modo corretto.Meglio chiedere all'amico smanettone come risolvere i loro problemi :(
            Purtroppo la mentalità
            dietro linux non dà fiducia alle aziende.Ognuno sceglie di che male morire.
            Linux quanto sta, 1-4%?Sui server? Windows sta a quelle percentuali.
            Tutto desktop o anche server?All'università i desktop sono windows.Non per la difficoltà di linux (mettendo un desktop con solo 4 icone esiste gente che, con l'interfaccia strutturata in modo diverso, ha problemi :( ), ma per la difficoltà delle persone ad abituarsi a qualcosa di nuovo.
            Di questi desktop quanti lo fanno per risparmiare
            su software ed hardware?Cosa centra l'hardware? :|Sui desktop ho già detto che esistono windows per non "traumatizzare" gli utonti...
            E di questi quanti lo fanno per odio contro microsoft?Sono un linuxaro. Non lo faccio per odio verso la microsoft. Semmai odio il fatto di non aver scoperto linux prima, mi sarei risparmiato molte rogne.
            E quanti poi ci lavorano?Cosa intendi per "lavorano"? Che tipo di programmi?
            Può fiorire un'attività commerciale?Perchè no?
            Per fare i software grandi occorrono molte
            persone ben organizzate.Quindi è indipendente dal software utilizzato...
            Linux ha dietro IBM ma non ci sono
            abbastanza aziende a finanziare ed organizzare lo
            sviluppo gratuito di software a sufficienza per
            rendere linux appetibileOgnuno sceglie di che morte morire.Per me tenere windows sui desktop (universitari e non), con il loro degrado allucinante delle prestazioni (un pentium 2,4Ghz con 512Mb di ram è battuto in velocità e responsività dal mio pentium3 866Mhz), è un male.Per me tenere windows sui desktop (universitari e non), con il tempo che bisogna perdergli dietro per stare dietro al sistema, con antispyware, antivirus, antitutto è un male.Per me tenere windows sui desktop per giocare non è un male (solo perchè la maggioranza dei giochi va solo su windows :p ), se si esclude che facendo l'aggiornamento costante dei driver (specie video) prima o poi il formattone per ripristinare tutto allo stato iniziale ci scappa... :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Dopo che mi si viene a dire di cercare su
            sourgeforce rido.e perché?
            Programmo e su sourgeforce
            raramente ho trovato cose utili di un certo
            livelloquindi non sei l'utente che può aver bisogno del mare di programmi disponibili per LinuxI clienti cui installo sw da sourceforg (ti assicuro) non ridono ma invece ne godono e mi pagano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            cerco: libreria con ottime funzioni csg un editor 3D con funzionalità di csg (blender lo trovo orribile quindi trovami un'altra alternativa grazie)cerco anche un software per la generazione di mappe di occlusion (melody e normalmapper stanno su windows, trovamene su linux)grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            cerco: Hai sbagliato thread, non è il thread del mercatino.P.S: Come al solito i winari non hanno capito una mazza.
            libreria con ottime funzioni csg
            un editor 3D con funzionalità di csg (
            blender lo trovo orribile quindi trovami un'altra
            alternativa grazie)Chi cerca trova, se non hai trovato nulla, forse non sai cercare :)
            cerco anche un software per la generazione di
            mappe di occlusion (melody e normalmapper stanno
            su windows, trovamene su linux)Chi cerca trova

            grazie Prego
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Hai sbagliato thread, non è il thread del
            mercatino.mi dite di passare a linux, aiutatemi
            Chi cerca trova, se non hai trovato nulla, forse
            non sai cercare :)si va bève la rendo più semplice,mi trovate un convertore di formati 3D su linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo

            Hai sbagliato thread, non è il thread del

            mercatino.
            mi dite di passare a linux, aiutatemi hai espresso richiesta diverse da quelle di utente desktop

            Chi cerca trova, se non hai trovato nulla, forse

            non sai cercare :)
            si va bè
            ve la rendo più semplice,
            mi trovate un convertore di formati 3D su linuxpoi magari ci dici che non ti piace (come Blender) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            hai espresso richiesta diverse da quelle di
            utente desktopio uso un desktop, mica un super computer? Sono prodotti che chi vuole fare pratica di grafica 3D con directX e OGL trova molto utili
            poi magari ci dici che non ti piace (come
            Blender) ?provati:max, maya, softimage, bryce, poser, wing3dma blender ha una interfaccia orribile, ci vuole un giorno e la guida solo per fare un cubo, cosa che con gli altri non succede. Non ho mai visto un software di grafica con una interfaccia peggiore
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo

            hai espresso richiesta diverse da quelle di

            utente desktop
            io uso un desktop, mica un super computer? ma sei un programmatore e quindi non sei un utente desktop come gli altri.Del resto linux non è usato prevalentemente per grafica quindi stai cercando solo di sminuire un uso da ufficio accettabilissimo per i più
            ma blender ha una interfaccia orribile, ci vuole
            un giorno e la guida solo per fare un cubo, cosa
            che con gli altri non succede.
            Non ho mai visto un software di grafica con una
            interfaccia peggioreEcco: avevo detto: " poi magari ci dici che non ti piace (come Blender)" ?Quindi il copione è rispettato: linux va scartato solo perchè non ti piace e non perché non sa fare quel che serveavanti un altrooooo
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            ma blender ha una interfaccia orribile, ci vuole
            un giorno e la guida solo per fare un cubo, cosa
            che con gli altri non succede.
            Non ho mai visto un software di grafica con una
            interfaccia peggioreBlender non ha un'interfaccia intitiva ma ha tool di automazione dei lavori che lo fanno essere ottimo per le render farm.O alla Pixar si sono impazziti per volerlo usare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            un convertore di formati 3D su linuxguarda, non mi intendo di grafica e di video, però per linux mi sembra ci sia parecchiosi presume che ci siano ottimi sw, visto chelinux è il sistema piu utilizzato negli studidi hollywood.comunque posso darti questo link:http://linuxmovies.movieeditor.com/software/index.htmlmagari trovi qualcosa di interessante
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            mappe di occlusionbeh, basta che tu faccia una goglataocclusion map linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            ti pare che uno diceva una cosa simile se prima non controllava che quello che sarebbe stato trovato fosse stato poco, scadente e esistente anche su windows?cerca anche su sorgeforce, non troverai nulla di diverso a beta ed alpha
          • beka scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Dopo che mi si viene a dire di cercare su
            sourgeforce rido. Programmo e su sourgeforce
            raramente ho trovato cose utili di un certo
            livello (anzi, visto che sei forte te lo chiedo,
            sto cercando una libreria di csg)
            tutto quello che vedo rimane fermo mesi nello
            sviluppohttp://sourceforge.net/search/?type_of_search=soft&words=csg&imageField.x=0&imageField.y=0
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            lasciamo perdere va, altrimenti mi diranno che sono anche troppo esigentescusate, non parlo più
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?
        - Scritto da: Anonimo
        sono 10 anni che aspettiamo linux, ma ancora
        nienteaspetti nel luogo sbagliatohttp://www.linuxiso.org
        lo volete capire che non basta fare un sistema
        sicuro per creare un buon OS?infatti Linux non è certo solo un SO sicuro
        poi bella sicurezza: ogni cosa che si deve fare
        devi andare giù di password.benvenuto nel mondo della sicurezza
        Poi i software? Dove
        sono? http://www.sourceforge.nethttp://rpmfind.netcerto che semrbri proprio nato ieriSei proprio il prototipo dell'utente che fa proliferare quel "cancro per il Web" che è Internet Explorerhttp://www.a1kstyle.com/articolo163.html
      • Madder scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?
        Uso una suse 9.3 (www.suse.com) a casa (su un Sempron 2400) e una ubuntu 5.04 (www.ubuntulinux.org) in ufficio (su un portatile acer travelmate 4050). A parte seguire un howto per sapere quali file scaricare/installare per la scheda video di casa (ati 9550) non ho smanettato nulla per far funzionare tutto (sarà che sono fortunato), wireless del portatile compreso. La password nei sistemi *nix viene richiesta per attività di amministrazione. Se passi le giornate a installare e disinstallare software allora è abbastanza ovvio che ti venga richiesta continuamente (giustamente aggiungerei). Né suse, né ubuntu mi hanno invece mai chiesto le password per lanciare OpenOffice, Gimp, DVD::Rip, mplayer, xmms, Firefox, Thunderbird, Azureus, ... (tanto per citarne qualcuna). Madder
    • marchino1981 scrive:
      Re: Sicurezza al primo posto ?
      - Scritto da: Anonimo
      Windows meglio di linux per quanto riguarda la
      sicurezza?
      Balle, e i fatti sono qui a dimostrarlo. Worm,
      vulnerabilità high critical non ancora patchate e
      chi piu ne ha piu ne metta!Ovviamente linux non ha niente di tutto questo perchè nessuno perde tempo per creare un worm per un SO che usano in così pochi! Nonostante questo, avvisi di sicurezza escono abbastanza spesso anche per linux, come potrai capire dando un'occhiata su secunia.com o qualche altro sito che si occupa di sicurezza informatica. Per cui il mito di linux strasicuro e windows colabrodo è, appunto, un mito. La realtà è che linux è un po' più sicuro di windows ma giusto un po' e cmq non tanto da giustificare il passaggio da windows a linux.

      In poche parole Windows :una porcheria allo
      stato puro!E' talmente una porcheria che oltre il 90% degli utenti lo usa, contro il 2-3% di linux. Per non menzionare poi le aziende, che in gran parte si affidano a linux. Dall'uscita di .Net, poi, chiunque voglia fare un programma un minimo complesso non prende nemmeno in considerazione linux! Linux è ottimo per fare da server, punto. Per il resto windows funziona più che bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?

        un SO che usano in così pochi!Sbagliato65% dei web server, 25% dei server totalilinux è usatissimo per fare qualsiasi tipo diserver a contatto con internet e quindi èuna preda super-ambita
        come potrai capire dando un'occhiata su secunia.compotrai capire, se sai leggere la lingua inglese, che sulle decine di giga di sw rilasciate da Debian ci sono due bug aperti pressoché innocui mentre sul solo IE6 ce ne sono 20 aperti, alcuni dei quali highly criticalPertanto hai detto una solenne sciocchezza
        La realtà è che...sulla mia Debian il parco software di malwarenon gira: anche se ti rode molto questa è la crudaverità, e non diventerà meno vera se ti volti dall'altraparte o metti la testa sotto terra
        Per il resto windows funziona più che bene.Certo, ottimo per far girare worm, trojan, virus,e compagnia bella. Ottimo per essere compromessoe diventare uno strumento nelle mani di bambinismanettoni e info-criminali, i cui danni sono poipagati da tuttima tu hai la faccia di bronzo di difendere l'indifendibilefetecchiona che rattoppando una pezza se ne apronoaltre cinquebravo
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?

          E' talmente una porcheria che oltre il 90% degli utenti lo usa, contro il 2-3% di linux. Per non menzionare poi le aziende, che in gran parte si affidano a linux. Dall'uscita di .Net, poi, chiunque voglia fare un programma un minimo complesso non prende nemmeno in considerazione linux! Linux è ottimo per fare da server, punto. Per il resto windows funziona più che bene.un altro ipocrita che mente sapendo di mentire..e cmq un programmatore che vuole fare un programmino un minimo complesso ci pensa mille volte prima di farlo su windows...ps. è bellissimo il nuovo gcc 4
        • marchino1981 scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?

          65% dei web server, 25% dei server totali
          linux è usatissimo per fare qualsiasi tipo di
          server a contatto con internet e quindi è
          una preda super-ambitaRicordati anche l'1-2% di utenti desktop! Se ti sembrano tanti beato te. Se poi tu avessi letto bene quello che ho detto avresti visto che ho menzionato il fatto che sui server linux è usato.

          potrai capire, se sai leggere la lingua inglese,
          che sulle decine di giga di sw rilasciate da
          Debian ci sono due bug aperti pressoché innocui
          mentre sul solo IE6 ce ne sono 20 aperti, alcuni
          dei quali highly critical
          Pertanto hai detto una solenne sciocchezzaQuale Debian? L'ultima uscita che supporta hw di 3 anni fa? Poi scommetto che hai guardato solo il kernel debian, fregandotene di tutto il resto del sw. Guarda un po' meglio e vedrai che di bug abbastanza critici ce ne sono. Sul fatto poi che IE sia una schifezza sono pienamente d'accordo, infatti lo uso solo per quei (pochi) siti che firefox non visualizza correttamente (e su linux come fai?).
          ...sulla mia Debian il parco software di malware
          non gira: anche se ti rode molto questa è la cruda
          verità, e non diventerà meno vera se ti volti
          dall'altra
          parte o metti la testa sotto terraPerchè dovrebbe rodermi?
          Certo, ottimo per far girare worm, trojan, virus,
          e compagnia bella. Ottimo per essere compromesso
          e diventare uno strumento nelle mani di bambini
          smanettoni e info-criminali, i cui danni sono poi
          pagati da tuttiHo windows da diversi anni e il peggio che mi è successo è che una volta mi si è installata una di quelle barre aggiuntive su IE (quando ancora lo usavo). Forse anche windows non è così facile da attaccare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Ricordati anche l'1-2% di utenti desktopFacciamo il 3. Pero tu hai anche scritto:
            un SO che usano in così pochiTe lo ripeto: hai detto una SCIOCCHEZZA.Linux è usatissimo per i server di rete, per il supercomputing e il clustering, per i dispositivi embedded e tanto altro ancora: non lo usanocosi in pochi come tu credi e compromettere unserver linux è molto ma molto più ambito checompromettere l'xp della zia maria.
            Per cui il mito di linux strasicuro e windows
            colabrodo è, appunto, un mitoQuando si fanno delle affermazioni senza uno stracciodi prova si fa solo figuracce barbine come te. Miimmagino che ci sei abituato, ma hai molta facciadi bronzo
            La realtà è che linux è un po' più sicuro di windows
            ma giusto un po'Prove prego, non aria ai cariati. Dimostrami che Debian, per es, è soggetta al parco sw malwaree che c'è un nr di bug aperti paragonabile a quellefetecchie dei sw windows, oppure stai zitto esparisci con la coda tra le gambe
            Quale Debian? L'ultima uscita che supporta hw di 3
            anni fa?La Debian stabile uscita cinque mesi fa: è inutile,sei il solito ceffo che parla senza neppure avere lapiu lontana idea di cio su cui blatera
            Guarda un po' meglio e vedrai che di bug
            abbastanza critici ce ne sonoMa fammi il piacere !!! Debian GNU/Linux 3.1"Currently, 1 out of 50 Secunia advisories, is marked as "Unpatched" in the Secunia database."La falla è la sgg:Debian "apt-setup" Insecure File Permission Security Issueed è accessibile solo da locale, quindi del tutto innocuaTe lo ripeto: sai leggere la lingua inglese o sei solocapace di dare aria ai cariati.http://secunia.com/product/5307/Dati, non chiacchiere da vecchia suocera e luoghi comuni da asilo nido.Così fai solo figure barbine
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Facciamo il 3. Gli utenti che accedono a google sono l'1% sul totale... non è l'unica statistica disponibile ma non mi sembra da buttare. Attento a non prendere sempre il dato che ti fa più comodo.
            Te lo ripeto: hai detto una SCIOCCHEZZA.
            Linux è usatissimo per i server di rete, per il
            supercomputing e il clustering, per i dispositivi
            embedded e tanto altro ancora: non lo usano
            cosi in pochi come tu credi e compromettere un
            server linux è molto ma molto più ambito che
            compromettere l'xp della zia maria.Mi riferivo principalmente agli utenti desktop. Infatti non metto in dubbio che linux sia ottimo per i server, i supercomputer e i cluster, dico soltanto che per i desktop windows è meglio.
            Quando si fanno delle affermazioni senza uno
            straccio
            di prova si fa solo figuracce barbine come te. Ho guardato su secunia le vulerabilità di windows con grado di pericolosità almeno 3 e che non siano state ancora patchate... ne ho trovate 2: una riguardante i file emf e una la struttura delle directory. Ce ne sono poi altre 2 che hanno a che fare con Access e con IE rispettivamente (quindi se non usi Access e se accedi a internet con firefox non succede niente). Per Debian non ne ho trovata nessuna. Questo significa che linux è un po' più sicuro di windows. Se poi si guarda il numero di vulnerability reports si vede che Windows ne ha 89 da gennaio 2003 a oggi, mentre Debian 3.1 50 da maggio 2005, che non mi sembrano poche anche se il livelllo di gravità è mediamente più basso rispetto a quelle di windows. Visto che non esiste solo Debian, ho guardato anche Mandrake (177 vulnerabilità da ottobre 2004), Fedora (31 da aprile 2005) e Ubuntu (48 da maggio 2005). Vorrei anche far notare che queste vulnerabilità non includono quelle del kernel e che Debian sid da marzo 2003 di vulnerabilità ne ha collezionate ben 446.Il motivo per cui dico che linux è un po' più sicuro di windows è che le vulnerabilità di windows hanno una gravità generalmente superiore e che vengono corretti prima. Non è poco ma neanche così tanto da poter dire che windows è un colabrodo e linux inattaccabile.Spero che queste siano prove sufficienti.
            fetecchie dei sw windows, oppure stai zitto e
            sparisci con la coda tra le gambeMa perchè molti utenti linux devono sempre avere questo tono ironico? Vi sentite così superiori? Gli utenti linux che conosco direttamente non sembrano così... sarà l'anonimato che vi rende liberi di dare sfogo al vostro senso di superiorità represso.
            La Debian stabile uscita cinque mesi faLo so, ma è stata testata per diverso tempo prima di poterla definire stabile. E durante il test sono stati fatti solo gli aggiornamenti di sicurezza e poco più, altrimenti non sarebbe stato nemmeno possibile dichiararla stabile!
            : è
            inutile,
            sei il solito ceffo che parla senza neppure avere
            la
            piu lontana idea di cio su cui blateraIdem come sopra sul senso di superiorità. Sei fantastico.
            Te lo ripeto: sai leggere la lingua inglese o sei
            solo
            capace di dare aria ai cariati.Idem come sopra. Cmq te mi sembri veramente patologico in quanto a senso di superiorità sul resto del mondo.

            Dati, non chiacchiere da vecchia suocera
            e luoghi comuni da asilo nido.

            Così fai solo figure barbineHai concluso con la spocchia che ti contraddistingue. Bravo c0gli0ne
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Ho guardato su secunia le vulerabilità di windows
            con grado di pericolosità almeno 3 Hai fatto male: le falle non patchate vanno tutteconteggiate. Pertanto, solo su IE6 sono in questomomento 20, alcune risolte su xp sp2 e un paiorelative al pishing, ma le altre aperte, ed è una vergogna:http://secunia.com/product/11/
            Questo significa che linux è un po' più sicuro di
            windowQuesto significa che ci sono molte piu falle apertenel solo ie6 che nelle decine di giga di sw rilasciatoda debian: E' UNA VERGOGNA
            Se poi si guarda il numero di vulnerability reports si
            vede che Windows ne ha 89 da gennaio 2003 a oggiQuello che interessa sono le falle aperte, non quellerisolte.Il solo xp nel 2005 ha 30 advisory e 5 falle aperte.Altre 11 nel 2005 il solo ie6 di cui 4 o 5 aperte.Etc etcDebian stable ha piu di 50 advisory nel 2005, masi tratta di decine di giga di software per undiciarchitetture, tra cui mips, alpha, sparc, ia32, ia64,amd32, amd64, etc etcIn rapporto alla quantità di sw, i prodotti microsoftdovrebbero avere UN advisory l'anno e assolutamentenessuna falla aperta, INVECE IL SOLO IE6 HA PIUFALLE APERTE DELL'INTERO PROGETTO DEBIAN.
            Visto che non esiste solo DebianNon è possibile usare piu di un sistema operativoper volta: io uso debian.
            Vorrei anche far notare che queste vulnerabilità non
            includono quelle del kernelSBAGLIATO !!Questi advisory, tutti riferiti a falle patchate, al contrario delle fetecchie microsoft che hanno decinedi falle aperte, si riferiscono a TUTTI I SOFTWARERILASCIATI DA DEBIAN, tra cui i vari kernel, nonchégli svariati giga di sw per 11 tipi di macchina
            e che Debian sid da marzo 2003 di vulnerabilità ne
            ha collezionate ben 446.Debian SID come tutti sanno, è la versione sperimentale di Debian, ed equivale a un sistemain alpha: vogliamo parlare delle beta e delle alfadei sw windows ?
            Spero che queste siano prove sufficientiAssolutamente no !!!! I dati dicono esattamenteche IL SOLO IE6 HA PIU FALLE APERTE DELL'INTERA DEBIAN STABLE, COMPOSTA DA PIU DI DIECI GIGA DI SW PER UNDICI ARCHITETTURE DI MACCHINASI DIMOSTRA PERTANTO CHE NON E' NEPPUREPOSSIBILE UN PARAGONE, TANTO GRANDE E'LA DIFFERENZAINFINE NON HAI DIMOSTRATO CHE IL PARCOSOFTWARE MALWARE GIRA SU DEBIANPERTANTO HAI FATTO L'ENNESIMA FIGURACCIASei piu gnurant della terra che pesti
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Hai fatto male: le falle non patchate vanno tutte
            conteggiate. Pertanto, solo su IE6 sono in questo
            momento 20, alcune risolte su xp sp2 e un paio
            relative al pishing, ma le altre aperte, ed è una
            vergogna:

            http://secunia.com/product/11/E' sicuramente vero che microsoft dovrebbe darsi una mossa a eliminare le falle una volta che sono state scoperte, però non vedo perchè tenere conto solo delle falle non patchate. Il fatto che siano state patchate non significa che non abbiano causato danni a degli utenti. Veramente non capisco il tuo ragionamento.
            si tratta di decine di giga di software per undici
            architetture, tra cui mips, alpha, sparc, ia32,
            ia64,
            amd32, amd64, etc etcSe guardi bene le falle relative a singole architetture sono molto poche, per cui puoi iniziare a dividere i giga totali per il numero di architetture. Poi in debian c'è anche software vecchissimo, che ormai è stato testato e ritestato fino a essere blindatissimo, peccato che non è altrettanto moderno; e non parlo di estetica, ma di funzionalità.

            Visto che non esiste solo Debian

            Non è possibile usare piu di un sistema operativo
            per volta: io uso debian.Stavamo parlando di linux non di debian, il fatto che te usi debian penso non freghi a nessuno.


            Vorrei anche far notare che queste vulnerabilità
            non
            includono quelle del kernel
            SBAGLIATO !!
            Questi advisory, tutti riferiti a falle patchate,
            al
            contrario delle fetecchie microsoft che hanno
            decine
            di falle aperte, si riferiscono a TUTTI I SOFTWARE
            RILASCIATI DA DEBIAN, tra cui i vari kernel,
            nonché
            gli svariati giga di sw per 11 tipi di macchinaE' strano notare che gli advisory per il kernel sono diversi...



            e che Debian sid da marzo 2003 di vulnerabilità
            ne
            ha collezionate ben 446.

            Debian SID come tutti sanno, è la versione
            sperimentale di Debian, ed equivale a un sistema
            in alpha: vogliamo parlare delle beta e delle alfa
            dei sw windows ?Ma quale versione alpha!!!!!!! La sid è quella usata da tutti coloro che vogliono un software un minimo aggiornato. E' facile fare il paragone con un vecchio sistema operativo, testato fino alla mania, che però non ha nè programmi nè driver aggiornati. Ottimo per un server, ma per un desktop a che serve?
            PERTANTO HAI FATTO L'ENNESIMA FIGURACCIA

            Sei piu gnurant della terra che pesti:):):)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            tenere conto solo delle falle non patchateIl mio ragionamento è semplice e dovresti capirlopure tu: una falla patchata non è piu un pericolo,una falla aperta è un costante pericolo. Mi segui ?Bene.Se poi le falle vengono patchare nel giro di pocheore o in casi rari nel giro di un paio di giorni dal primo advisory, come è solito fare il security team di debian, si puo stare abbastanza tranquilli. Se invece le falle restano aperte, o vengono patchate dopo cinque giorni (cosa che ha causato zotob) o ancora di piu come quella ora aperta di msdds.dll, o addirittura per molto tempo, allora NON si puo stare tranquilli neppure un po.
            le falle relative a singole architetture sono molto
            pocheLe falle che tu trovi su secunia sono relative al portingdi Debian su 11 architetture: io scrivo da un866mhz PPC, su cui posso avere la stessa quantità di sw che ho su x86.
            c'è anche software vecchissimoAria fritta e banalità: debian stable è nuova,uscita da cinque mesi e ha software rilasciato inquel periodo. Software che ha alcuni mesi non èvecchissimo. Ma tu equivochi per parzialità
            e non parlo di estetica, ma di funzionalità.Te lo ripeto, ma anche cosinon capirai per esagerata parzialità: Sarge èuscita cinque mesi fa, e contiene sw aggiornatoad alcuni mesi fa, sia come estetica, sia comefunzionalità
            il fatto che te usi debianfrega a me: non esiste linux, esistono le distribuzioni di linux: linux è solo un kernel e anche tu dovresti saperlo. Proprio per questo mi riferisco a unadistribuzione linux seria, e non, per es, a knoppixLo stesso discorso vale per altre distro quali rh e suseenterprise
            E' strano notare che gli advisory per il kernel sono
            diversi...Puo infatti sembrare strano che una mole di sw cosìgrande possa essere mantenuta in modo cosi efficente, eppure è così: TUTTO il software delramo stable è mantenuto direttamente Cenni su come va la faccenda sono qui:http://www.us.debian.org/doc/manuals/securing-debian-howto/ch7.it.html#s-debian-sec-teamD'altra parte lo stesso accade per le redhat enterprise.
            La sid è quella usata da tutti coloro che vogliono un
            software un minimo aggiornatoLa sid (versione UNSTABLE di debian)è usata da chiunque voglia l'ultimo software non appena esce a scapito della stabilità, ed è sconsigliata per ogni utilizzo in produzione. Viene infatti usata per il pre-testing del software che, dopo un certo periodo, sarà passato al ramo TESTING. Che poi sia abbastanza stabile è un altro discorso. UNSTABLE è una parola chiara no ? Puoi anche guardare qui.http://www.us.debian.org/releases/unstable/Sid non è supportata dal security team: dal puntodi vista della sicurezza non è mantenuta da nessuno, anche se non è molto rischiosa
            E' facile fare il paragone con un vecchio sistema
            operativo, testato fino alla maniaBla bla blaLa tua parzialità è sconfinata.Debian Sarge è uscita da pochi mesi, ha softwarerecente ed è ottima per desktop aziendali, oltre cheper server. Per ws grafiche e altri usi, naturalmente, è ancora meglio osx, ma in questo 3d mi sembrava si parlasse di sicurezza. E' infatti chiaro che, personalmente,se linux non copre le mie necessità specifiche, usosu una macchina osx, MAI xp, che resta la scelta per me peggiore.
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            Ok debian sarge è uscita da 5 mesi. Allora ti chiedo: quando lo hanno fatto il testing del software stabilissimo che è in quella versione? Immagino l'abbiano fatto PRIMA di 5 mesi fa e che non sia durato un paio di giorni, altrimenti non avrebbe valore. Immagino anche che i bug via via trovati nel software siano stati corretti durante questo periodo di testing, ma che non siano state aggiunge nuove funzionalità, altrimenti avrebbero potuto introdurre nuovi bug e quindi ancora una volta il testing sarebbe stato inutile. Se capisci questo semplice ragionamento allora ti rendi anche conto che il software in debian sarge non ha 5 mesi ma molto più tempo.Se anche questo ragionamento fosse troppo complesso allora considera questo. Tra woody e sarge sono passati circa 3 anni, durante i quali l'unico software stabile era quello di woody. Se lo stesso accadrà (come non mi sembra da escludere visto che il testing di debian viene fatto molto scrupolosamente) tra 1-2 anni te la sentirai ancora di definire nuovo il tuo software che al momento ha solo qualche mese?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            lo hanno fatto il testing del software stabilissimoVero. Per il testing c'è l'apposito ramo Testing, dove le applicazioni provenienti da Sid restano finché nongiudicate abbastanza stabili. Sarge è stata congelata a marzo ed è uscita il 6 giugno, e a marzo risalgono piu o meno le release del sw. Infatti si trova kde 3.3.2 e gnome 2.8, abbastanza recenti. Quindi il sw di debian sarge ha 5-6 mesi, ovvero abbastanza recente.
            Tra woody e sarge sono passati circa 3 anniDue anni e mezzo: la prossima stable dovrebbeavere un ciclo piu breve, attorno ai due anni. Un ciclo di due anni per un sistemastabile è il minimo. Si parla poi di piu di dieci giga di sw che deve girare su 11 tipi di macchina e non esiste semplicemente qualcosa di paragonabile. La complessità di una cosa del genere è evidente,come l'impossibilità di fare release piu frequenti su una montagna di roba del genere.
            tra 1-2 anni te la sentirai ancora...mi sentirò ancora di dire che, per uso aziendale debian stable è preferibile all'ultimadistro meno stabile. Per certi pacchetti singoli,la soluzione si trova senza problemi, installandoda testing o backport (se proprio necessario), openoffice per esempio.Tra due anni poi dovrò semplicemente fare un upgrade e mi ritroverò con la nuova versione stabile senza neppure spegnere i computer.....Certo, ci sono settori in cui non è adatta per attuale mancanza di applicazioni, o di applicazioni che lagente conosca e sappia usare come quelle classiche: in quel caso c'è wine/crossover, con cui gira parecchia roba con buona velocità e, al limite, osx:anche windows.Altro discorso ancora è un sistema home: in quelcaso una ubuntu o una mandrake possono esserepreferibili.Qui, però si parlava di sistemi in base allasicurezza e sarge è sicura e molto stabile.Hi
      • Mechano scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?
        - Scritto da: marchino1981
        Allora ti faccio la domanda. Se linux è 'sto
        sistema fantastico, inattaccabile, che non crasha
        mai ecc ecc perchè le aziende (anche quelle
        grandi e ben informate in sulla sicurezza
        informatica) preferiscono windows, tanto che
        "solo" il 25% dei server monta linux?Ho difficoltà a capire da dove prendi i tuoi dati.Le grandi aziende di sviluppo software come Engineering e Finsiel, hanno Linux in produzione da tempo.Io ti parlo di Engineering perchè ci ho lavorato e la server farm di una media sede con una 50ina di svilupptori software per P.A. è composta da 2-3 server Win per testare il software su piattaforma win e per servizi come Lotus Notes, 1-2 macchine SCO-Unix per lo sviluppo e la manutenzione di quelle vecchie procedure Cobol ancora diffuse, vendute e molto valide, 3-4 server Linux che servono per sviluppo, test e servizi di mail internet che hanno sostituito (o stanno sostituendo i server win). Ed infine 1-2 server Solaris, HP/UX o DG/UX su una macchina corposa a volte un cluster per tenere le parti più critiche del lavoro come i sorgenti dei software sviluppati, un database per tutti i servizi interni ecc.
        Sai che problema, con SP2 te lo installa
        automaticamente.Dopo ci puoi fare p2p? Lo sanno configurare tutti?Winzozz necessita di un livello di cure e conoscenze del funzionamento delle reti, dei virus e dei malware che necessita conoscenza evolute da qualsiasi categoria di utenti.A questo punto se anche Linux consente un minimo di conoscenza informatica, che senso ha continuare ad usare un sistema che nonostante le conoscenze applicate è sempre in pericolo di infezione e attacchi ed uno che permette un livello ddi sicurezza maggiore?
        Domanda: perchè i tecnichetti a cacciavitari di
        periferia consigliano windows? Forse microsoft li
        paga uno a uno! Sul fatto poi che windows nonPerchè guadagnano direttamente dai problemi di Win. Reinstallare, disinfettare, installare software più complessi del winzip sono compiti che la maggior parte della gente non sa fare neppure sul facilissimo e user-friendly winzozz. La maggior parte dei cacciavitari sono ragazzetti che hanno iniziato a smanettare da giovani e poi hanno trovato lavoro in quel settore, rimanendo però dei tsemplici tecnici.Spesso le piccole aziende e negozi di computer non vogliono altro che persone poco costose, quindi ragazzi alle prime armi e che costano poco.Ma soprattutto perchè questi individui davanti ad una shell con un cursore lampeggiante non saprebbero assolutamente cosa fare... E molti di loro non avrebbero le capacità per imparare ad amministrare, e fare manutenzione a clienti con sistemi Unix/Linux.
        L'equazione .NET = Java potevi risparmiartela
        perchè mostra come tu di .NET non sappia nulla,
        scusa se te lo dico.Io penso che sia invece tu che sappia poco o nulla di Java.Della quantità di esempi e codice già pronto.Dei contenitori di applet come Tomcat, della possibilità di fare applicazioni complete di ogni genere, della sua reale velocità e versatilità.E' vero che .NET è diverso da Java, infatti potremmo definirlo come la copia di un sottoinsieme di tutto ciò che è Java. L'unica differenza è la flessibilità del framework utilizzabile con linguaggi anche diversi dal C# purchè siano .NET "enabled".Ma che comunque lega a M$ e ai suoi prodotti. Una cosa che anche le grandi aziende di sviluppo software di oggi non vogliono...Mono è troppo presto poterlo definire una valida alternativa...E il rilascio di specifiche e standardizzazione del linguaggio C# da parte di M$ salvo poi brevettarne le implementazioni chiave è solo uno specchietto per le allodole ed una bassezza tipicamente M$-style.
        Il 30-40% delle risorse?? Forse se lo fai girare
        su un 386. Ho appena controllato e la CPU del mio
        computer varia dallo 0 al 2% di utilizzo, mentre
        la RAM è occupata principalmente da explorer,
        firefor, thunderbird e openoffice.Prendiamo un PC classe PIII a 1Ghz con 256M di ram, ci proviamo sopra:Win98 con o senza software antivirus e firewallWin2000 senza software antivirus e firewallWin2000 con antivirus e firewallWinXP SP1 con antivirus e firewallWinXP SP2 con antivirus e firewallLinux qualsiasi distribuzione.E proviamo ad utilizzarli per lavori di tutti i giorni.Tutto ciò che è oltre il Win2000 senza antivirus e firewall rallenta il sistema in modo esasperante a differenza delle prime 2 soluzioni e di Linux che va veramente bene fino a PIII 500Mhz e con qualche rinuncia grafica anche su macchine PII 350Mhz.__Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 22/08/2005 11.46.36
        • marchino1981 scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?



          Sai che problema, con SP2 te lo installa

          automaticamente.

          Dopo ci puoi fare p2p?SI
          Lo sanno configurare tutti?SI, si configura automaticamente.
          Winzozz necessita di un livello di cure e
          conoscenze del funzionamento delle reti, dei
          virus e dei malware che necessita conoscenza
          evolute da qualsiasi categoria di utenti.
          A questo punto se anche Linux consente un minimo
          di conoscenza informatica, che senso ha
          continuare ad usare un sistema che nonostante le
          conoscenze applicate è sempre in pericolo di
          infezione e attacchi ed uno che permette un
          livello ddi sicurezza maggiore?Per avviare linux sul mio portatile devo inserire un'opzione riguardo alla modalità grafica (tipo vga=771 se non sbaglio). Ho visto più di un utente linux (utenti che lo usano parecchio) non riuscire nemmeno a capire cosa succedeva e risolvere il problema solo dopo MOLTO tempo. Per configurare il modem adsl ho dovuto aspettare svariati mesi che qualcuno pubblicasse un driver, altrimenti la connessione durava una decina di secondi al massimo. Il driver per la scheda usb wireless è uscito solo dopo mesi di attesa e mi dà diversi problemi, benchè la scheda sia ampiamente supportata da linux tanto che asus ne pubblica i driver (ma solo per RH, fedora e suse... e strano ma vero quei driver non funzionano sotto mandrake o ubuntu). Sempre sotto il portatile, l'accelerazione 3d della mia ati non funziona. Se vuoi continuo.Non mi sembrano tutti problemi alla portata di chi ha scarse conoscenze informatiche.
          Perchè guadagnano direttamente dai problemi di
          Win. Reinstallare, disinfettare, installare
          software più complessi del winzip sono compiti
          che la maggior parte della gente non sa fare
          neppure sul facilissimo e user-friendly winzozz.
          La maggior parte dei cacciavitari sono ragazzetti
          che hanno iniziato a smanettare da giovani e poi
          hanno trovato lavoro in quel settore, rimanendo
          però dei tsemplici tecnici.
          Spesso le piccole aziende e negozi di computer
          non vogliono altro che persone poco costose,
          quindi ragazzi alle prime armi e che costano
          poco.Caso strano, i sistemisti linux si fanno pagare ben di più di quelli windows. Ma se linux è così semplice e non bisogna mai metterci le mani perchè chiedono il doppio? Poi mi vieni a dire che un utente medio non sa installare winzip e pensi che sia capace di usare un programma da riga di comando o ricompilare il kernel?

          Ma soprattutto perchè questi individui davanti ad
          una shell con un cursore lampeggiante non
          saprebbero assolutamente cosa fare... E molti di
          loro non avrebbero le capacità per imparare ad
          amministrare, e fare manutenzione a clienti con
          sistemi Unix/Linux.Il bello è che stai paragonando un utente windows incapace di qualsiasi cosa con un utente linux che si muove agevolmente tra ricompilazioni del kernel, configurazioni manuali attraverso file testuali ecc ecc. Confronta utenti bravi o incapaci allo stesso modo. Tutti i sostenitori di linux si lamentano che windows è talmente semplice da essere a prova di idiota e quindi non possono configurarlo quanto vorrebbero e te mi vieni a dire che invece è il contrario, che windows è complicato e linux semplicissimo da usare... Ma dai!Cmq ripropongo quello che ho detto qualche riga sopra. Quanti utenti che non sanno cosa fare di fronte a una shell saprebbero avviare un computer scrivendo "linux vga=771"???
          Io penso che sia invece tu che sappia poco o
          nulla di Java.
          Della quantità di esempi e codice già pronto.
          Dei contenitori di applet come Tomcat, della
          possibilità di fare applicazioni complete di ogni
          genere, della sua reale velocità e versatilità.Le so queste cose...
          E' vero che .NET è diverso da Java, infatti
          potremmo definirlo come la copia di un
          sottoinsieme di tutto ciò che è Java. L'unica
          differenza è la flessibilità del framework
          utilizzabile con linguaggi anche diversi dal C#
          purchè siano .NET "enabled".La flessibilità del framework ti sembra cosa da poco? Certo che su programmi medio/piccoli non te ne accorgi. Se fai applicazioni più complesse magari sì.
          Ma che comunque lega a M$ e ai suoi prodotti. Una
          cosa che anche le grandi aziende di sviluppo
          software di oggi non vogliono...Su questa affermazione avrei da ridire.
          Mono è troppo presto poterlo definire una valida
          alternativa...Apprezzo la sincerità.
          E il rilascio di specifiche e standardizzazione
          del linguaggio C# da parte di M$ salvo poi
          brevettarne le implementazioni chiave è solo uno
          specchietto per le allodole ed una bassezza
          tipicamente M$-style.Che le politiche monopolistiche di microsoft non facciano bene al software in generale sono d'accordo.
          Prendiamo un PC classe PIII a 1Ghz con 256M di
          ram, ci proviamo sopra:
          Win98 con o senza software antivirus e firewall
          Win2000 senza software antivirus e firewall
          Win2000 con antivirus e firewall
          WinXP SP1 con antivirus e firewall
          WinXP SP2 con antivirus e firewall
          Linux qualsiasi distribuzione.

          E proviamo ad utilizzarli per lavori di tutti i
          giorni.
          Tutto ciò che è oltre il Win2000 senza antivirus
          e firewall rallenta il sistema in modo
          esasperante a differenza delle prime 2 soluzioni
          e di Linux che va veramente bene fino a PIII
          500Mhz e con qualche rinuncia grafica anche su
          macchine PII 350Mhz.Che antivirus installi? Norton immagino. Cmq prendi un computer più aggiornato che i P3 a 1GHz è un po' che non li fanno. Cmq ho fatto girare Win2000 con antivirus su un computer di 7 anni fa e se non aprivi troppe applicazioni funzionava bene (per troppe applicazioni intendo che potevi navigare, usare office, leggere la posta e chattare contemporaneamente, certo che programmi grafici non li facevi girare).
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981

            Dopo ci puoi fare p2p?
            SI

            Lo sanno configurare tutti?
            SI, si configura automaticamente.Se parli del firewall M$ è stato dimostrato come sia ampiamente aggirabile.Tutti gli altri fanno domande spesso in inglese e riportano il nome del processo che ha tentato l'accesso a internet, per permettergli di passare il firewall.Sfido un utonto a distinguere explorer.exe da exploreri.exe o ieexplorer.exe. E ci sono numerosi spyware e virus che si camuffano da processi di sistema.
            vga=771 se non sbaglio). Ho visto più di un
            utente linux (utenti che lo usano parecchio) non
            riuscire nemmeno a capire cosa succedeva e
            risolvere il problema solo dopo MOLTO tempo. Per
            configurare il modem adsl ho dovuto aspettare
            svariati mesi che qualcuno pubblicasse un driver,
            altrimenti la connessione durava una decina di
            secondi al massimo. Il driver per la scheda usb
            wireless è uscito solo dopo mesi di attesa e mi
            dà diversi problemi, benchè la scheda sia
            ampiamente supportata da linux tanto che asus neA parte che HP ora vende la linea NX7000 anche con Ubuntu Linux che riconosce e configura tutto alla perfezione durante l'installazione, molto dell'hardware che hai nominato specie il modem ADSL USB sono hardware rinomato come rognoso. Esattamente come le micragnose Winprinter Laser senza memoria e senza microprocessore che facevano fare tutto al driver per winzozz. O i winmodem.Ormai non ha più senso comprare modem ADSL grazie al basso costo dei router che sono ampiamente configurabili con interfacce web e funzionano con qualsiasi sistema operativo.Un tipo di modem ADSL per cui esistono i driver per Linux sono quasi tutti i PCI interni con chipset Conexant Falcon P2, Itex mono e bi-chip e globespan. Sono stati i primi ad avere i driver perchè molto utilizzati per fare router Linux con macchine riciclate. Fatto i driver per le PCI è arrivato quasi immediatamente dopo anche quello per le versioni USB con gli stessi chipset.E' sempre lo stesso problema, i produttori che se ne fregano di Linux. Ma adesso le cose stanno cambiando e le aziende danno le specifiche dei propri chip poichè le comunità Linux gli fanno i driver anche a gratis, mentre per Win devono produrlo loro stessi...
            il portatile, l'accelerazione 3d della mia ati
            non funziona. Se vuoi continuo.
            Non mi sembrano tutti problemi alla portata di
            chi ha scarse conoscenze informatiche.Informati perchè adesso la ATI fa degli ottimi driver ed ha preso sul serio Linux, specie da quando ha visto che molti utenti Linux quando compravano un portatile snobbavano la scheda ATI preferendo le i855-900-915 integrate nel chipset Intel del laptop (per i produttori che permettevano la doppia opzione Intel/ATI).
            Caso strano, i sistemisti linux si fanno pagare
            ben di più di quelli windows. Ma se linux è così
            semplice e non bisogna mai metterci le mani
            perchè chiedono il doppio? Poi mi vieni a dire
            che un utente medio non sa installare winzip e
            pensi che sia capace di usare un programma da
            riga di comando o ricompilare il kernel?Conclusioni semplicistiche...Prima di tutto il periodo di crisi che ha colpito tutto il settore ha fatto scendere i prezzi anche dei sistemisti Linux...Poi tu fai una domanda strana: "Ma se linux è così semplice e non bisogna mai metterci le mani perchè chiedono il doppio?",come dire perchè pentole robuste e che non si rompono mai come Imco o Lagostina costano il doppio delle latte fine e pieghevoli del market...E' ovvio se non ha bisogno di molta manutenzione quella poca costa più cara per permettere di mantenere la propria attività ai tecnici e consulenti, è una legge di mercato non dipendente dalle doti di Linux...Vedi anche il costo più alto del tagliando di un'Harley Davidson a confronto con una media Honda o Suzuki. I meccanici Harley sono pochi hanno solo loro le chiavi SAE (in pollici) necessarie per lavorare sulle Harley e sono pochi anche i clienti che si possono permettere un'Harley.
            Il bello è che stai paragonando un utente windows
            incapace di qualsiasi cosa con un utente linuxNo noi stavamo paragonando il tecnico winzozz con il tecnico Linux.Il tecnico Winzozz non sa cosa fare davanti ad un prompt Linux. Eppure è un tecnico o una persona che dovrebbe avere attitudine tecnica. E che quindi dovrebbe studiare aggiornarsi ecc.Ed invece la maggior parte di questi individui non sanno o non vogliono andare oltre lo stretto indispensabile della formattazione o della pulizia dai virus. Qualcuno di loro si è cimentato almeno una volta nell'installazione di una Fedora o una Mandrake e saprebbe configurare qualche servizio o una stampante semplice usando i tool grafici, ma niente di più.Che si stema credi andranno a consigliare queste persone?
            incapaci allo stesso modo. Tutti i sostenitori di
            linux si lamentano che windows è talmente
            semplice da essere a prova di idiota e quindi non
            possono configurarlo quanto vorrebbero e te mi
            vieni a dire che invece è il contrario, che
            windows è complicato e linux semplicissimo da
            usare... Ma dai!Winzozz non è solo semplice, è limitato. Oltre al wizard grafico non c'+è un altro modo di configurare una funzione. E quando il wizard fallisce o è buggato o non funziona una periferica non ci sono modi per indagare il perchè e spesso è un'impresa davvero ardua riuscire a metterlo a posto...Vedi quando il masterizzatore misteriosamente scompare pur non essendo guasto, o ci sono conflitti con il driver aspi di Nero e una versione che si è portata dietro ed è stata installata da un videogame.
            sopra. Quanti utenti che non sanno cosa fare di
            fronte a una shell saprebbero avviare un computer
            scrivendo "linux vga=771"???E quanti di quelli che si vedono sparire il masterizzatore o smettere di funzionare Nero su Winzozz saprebbero cosa fare per sistemarlo?Bisogna andare su Google o nei forum e cercare aiuto.Lo stesso di ciò che si farebbe con Linux. Cosa cambia alla fin fine?
            La flessibilità del framework ti sembra cosa da
            poco? Certo che su programmi medio/piccoli non te
            ne accorgi. Se fai applicazioni più complesse
            magari sì.Beh quanti bindings hanno GTK e QT sia su Linux/Unix che su Winzozz?Da python a ruby, php, java, perl, pascal e qualsiasi linguaggio tu voglia usare e su più OS.Per C# e Visual Basic puoi usare librerie di widget diverse da quelle di Winzozz? Sono portabili su latri sistemi operativi?
            Su questa affermazione avrei da ridire.Engineering di certo non lo vuole più. Dopo anni con Oracle PowerBuilder adesso è passata a Java ed ha anche alcuni progetti opensource...Hanno snobbato .NET. Sai chi è Engineering, il secondo gruppo più grande d'Italia (se non il primo adesso che Finsiel è in crisi).CONTINUA...
          • Rex1997 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981cut
            L'utente medio sa che certo hardware su linux non
            funziona? Si informa prima di comprarlo? Il fatto
            alla fine è che con windows attacchi l'hw, metti
            un cd di installazione e tutto funziona, con
            linux può non essere così. E' evidente che la
            colpa non è di chi sviluppa linux ma dei
            produttori dell'hardware, ma alla fine è comunque
            l'utente che si trova nelle guazze perchè il tale
            pezzo hw decide di non funzionare.Sei sicuro della tua affermazione? Te lo chiedo perché nonostante la tanto sbandierata facilità del plug and play, più di una volta ho dovuto fare i salti mortali per far funionare l'ultima meravigliosa periferica per win*** che funzionava ovunque tranne che sul mio pc con win*** (sopratutto se ***=Xp...:( ): conflitti di dll o peggio ancora di file.sys che per funzionare volevano la controparte più vecchia di quella installata con tutti i casini del caso...


            No noi stavamo paragonando il tecnico winzozz
            con

            il tecnico Linux.

            Il tecnico Winzozz non sa cosa fare davanti ad
            un

            prompt Linux. Eppure è un tecnico o una persona

            che dovrebbe avere attitudine tecnica. E che

            quindi dovrebbe studiare aggiornarsi ecc.

            Ed invece la maggior parte di questi individui

            non sanno o non vogliono andare oltre lo stretto

            indispensabile della formattazione o della

            pulizia dai virus. Qualcuno di loro si è

            cimentato almeno una volta nell'installazione di

            una Fedora o una Mandrake e saprebbe configurare

            qualche servizio o una stampante semplice usando

            i tool grafici, ma niente di più.

            Ma quelli che usano linux hanno tutti manie di
            grandezza??!?!?! Sempre 'sti discorsi del tipo
            ...
            Alla fine però dei problemi rimangono, e non
            credo sia solo colpa mia se dei miei amici che
            linux lo usano pure da più tempo non sono
            riusciti ad aiutarmi. La maggior parte di quelli
            che usano linux sanno solo vantarsi di quanto
            sono stati bravi a ricompilare il kernel in modo
            da far guadagnare un miliardesimo di secondo in
            fase di boot.La cosa potrebbe, e sottolineo il potrebbe, essere vera con versioni "antiche del kernel ma attualemnte non mi risulta essere cosi...tutti a dire che certo hw non va, ma se gli fai notare che detto hw è fatto per funzionare solo in determinati modi non standard (es i famosi winmodem che tutto sono tranne che modem nella parte hw...) allora subito a dire che non si può controllare l'hw prima di comprarlo..Scusa la domanda scema: se devii comprarti un veicolo con determinate caratteristiche le controlli o compri a scatola chiusa? Idem per il PC: controllare prima di acquistare costa 0,0?...
            Poi però si parla di programmi e lì casca
            l'asino!...Prima di sparare a caso, controllare se esiste una controparte, no vero?
            Vuoi navigare in internet? Puoi ovviamente usare
            firefox (ottimo!) però non visualizza tutti i
            siti. E non è che tralascia solo il sito di
            qualche sbadato magari non troppo conoscitore
            dell'informatica. Anche i siti di aziende grosse
            a volte non funzionano bene e bisogna ricorrere a
            malincuore a explorer... e se sei sotto linux
            c$$$i tuoi.La colpa non è di ff, ma di chi ha imposto uno stadard tutto suo a colpi di marketing...:( il fatto che gli altri si attengano allo standard riconosciuto non frega una cippa...


            Winzozz non è solo semplice, è limitato. Oltre
            ...
            Quanto spesso succede??? Windows esiste in poche
            versioni, per cui chi progetta un programma o un
            driver ha vita relativamente facile a testarlo.Già peccato che però basta una dll di sistema diversa dalla macchina di produzione e tutto fa crash...
            Linux esiste in un'esagerazione di distribuzioni
            e con un sacco di kernel diversi, e se questo da
            un lato è un vantaggio perchè ti permette di
            scegliere quella che ti piace di più dall'altro
            rende molto più difficile testare a dovere un
            programma. Il semplice fatto che molti dei
            programmi non inseriti nella distribuzione devi
            ricompilarteli mostra come anche una semplice
            installazione può essere fuori della portata
            dell'utente medio, che sa appena cosa sia la
            compilazione.A me risulta che il kernel sia unico e le varie distribuzioni aggiungano del loro...:|


            E quanti di quelli che si vedono sparire il

            masterizzatore o smettere di funzionare Nero su

            Winzozz saprebbero cosa fare per sistemarlo?

            Bisogna andare su Google o nei forum e cercare

            aiuto.

            Lo stesso di ciò che si farebbe con Linux. Cosa

            cambia alla fin fine?

            Che con windows succede molto, molto, molto più
            di rado che qualcosa non funzioni alla prima.


            Per C# e Visual Basic puoi usare librerie di

            widget diverse da quelle di Winzozz? Sono

            portabili su latri sistemi operativi?

            No e allora? Vengono usati per fare software per
            aziende che usano windows, cioè la maggior parte
            delle aziende nel mondo.





            Su questa affermazione avrei da ridire.



            Engineering di certo non lo vuole più. Dopo anni

            con Oracle PowerBuilder adesso è passata a Java

            ed ha anche alcuni progetti opensource...

            Hanno snobbato .NET. Sai chi è Engineering, il

            secondo gruppo più grande d'Italia (se non il

            primo adesso che Finsiel è in crisi).

            Non mi risulta che engineering abbia abbandonato
            C/C++/C# per passare interamente a Java, nè che
            abbia lasciato il .NET.
            Non so il perché, ma mi assale il dubbio che la tua conoscenza di linux sia per sentito dire....
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Sei sicuro della tua affermazione? Te lo chiedo
            perché nonostante la tanto sbandierata facilità
            del plug and play, più di una volta ho dovuto
            fare i salti mortali per far funionare l'ultima
            meravigliosa periferica per win*** che funzionava
            ovunque tranne che sul mio pc con win***
            (sopratutto se ***=Xp...:( ): conflitti di dll o
            peggio ancora di file.sys che per funzionare
            volevano la controparte più vecchia di quella
            installata con tutti i casini del caso...Da windows 3.1 a oggi mi è successo una volta.
            La cosa potrebbe, e sottolineo il potrebbe,
            essere vera con versioni "antiche del kernel ma
            attualemnte non mi risulta essere cosi...tutti a
            dire che certo hw non va, ma se gli fai notare
            che detto hw è fatto per funzionare solo in
            determinati modi non standard (es i famosi
            winmodem che tutto sono tranne che modem nella
            parte hw...) allora subito a dire che non si può
            controllare l'hw prima di comprarlo..Scusa la
            domanda scema: se devii comprarti un veicolo con
            determinate caratteristiche le controlli o compri
            a scatola chiusa? Idem per il PC: controllare
            prima di acquistare costa 0,0?...Ti faccio un esempio. Ho comprato un adattatore wireless asus (http://www.asus.it/products4.aspx?l1=12&l2=42&l3=136&model=57&modelmenu=1).Come puoi vedere è supportato anche linux (indica red hat, ma cercando meglio tra i driver si trova anche suse e fedora). Avvio ubuntu (ma anche debian e mandrake) e non funziona perchè i driver non sono compatibili. Cosa devo fare per vedere che un hw è compatibile linux? Provarlo prima di comprarlo???


            Poi però si parla di programmi e lì casca

            l'asino!...
            Prima di sparare a caso, controllare se esiste
            una controparte, no vero?La controparte di .NET è...????
            La colpa non è di ff, ma di chi ha imposto uno
            stadard tutto suo a colpi di marketing...:( il
            fatto che gli altri si attengano allo standard
            riconosciuto non frega una cippa...Ribadisco: all'utente finale di chi è la colpa non interessa. L'importante è il risultato.
            A me risulta che il kernel sia unico e le varie
            distribuzioni aggiungano del loro...:|Del kernel esistono varie versione e continuamente ne escono di nuove. Poi ogni distribuzione (beh non tutte ma cmq molte) ci mette del suo, incasinando ulteriormente il tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981

            A me risulta che il kernel sia unico e le varie

            distribuzioni aggiungano del loro...:|

            Del kernel esistono varie versione e
            continuamente ne escono di nuove. Poi ogni
            distribuzione (beh non tutte ma cmq molte) ci
            mette del suo, incasinando ulteriormente il
            tutto.Non capisco come il kernel possa confondere il tutto...Per me ti stai confondendo tra kernel e librerie.Il discorso della dipendenza tra librerie esiste, ma non è delle dimensioni di cui parli.Esempio(1): Opera8 esiste su linux, con pacchetti in vari formati (rpm, deb e tar.gz), compilato con i vari gcc (3.3, 3.2, 2.95) e compilato sia con le librerie statiche sia che con quelle dinamiche.Guarda su quali distribuzioni può essere installata:http://opera.com/download/Adesso... per seguire il discorso che hai fatto te... come mai Opera esiste su linux se è così difficile crearci sopra software commerciale?Esempio(2): il pannello di controllo delle schede video ati su linux. Forniscono il compilato e anche il sorgente. Volendo si prende il pacchetto di installazione, lo si installa e fine. Indipendentemente dalla distribuzione e dal kernel.Come hanno fatto? Hanno compilato staticamente il programma.
          • Anonimo scrive:
            Re: errata corrige
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda su quali distribuzioni può essere
            installata:
            http://opera.com/download/il link corretto è questo: http://opera.com/download/index.dml?platform=linux
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Come hanno fatto? Hanno compilato staticamente il
            programma.Comodo per non occupare troppo spazio su hd! ;)Le librerie dinamiche se esistono hanno un motivo, che è quello di riusare lo stesso file tra più applicazioni, di correggere i bug una volta e non su tutti i programmi che usano quella libreria, di non obbligare a ricompilare un programma quando viene fatto un aggiornamento nella libreria. Evidentemente con un installer si perdono tutti questi vantaggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981

            Come hanno fatto? Hanno compilato staticamente
            il

            programma.

            Comodo per non occupare troppo spazio su hd! ;)Ovvio, come è ovvio che se vuoi che il tuo programmino sia utilizzabile su _tutte_ le distribuzioni, senza avere _nessun_ problema, quella è _una_ strada.
            Le librerie dinamiche se esistono hanno un
            motivo, che è quello di riusare lo stesso file
            tra più applicazioni, di correggere i bug una
            volta e non su tutti i programmi che usano quella
            libreria, di non obbligare a ricompilare un
            programma quando viene fatto un aggiornamento
            nella libreria. Evidentemente con un installer si
            perdono tutti questi vantaggi.Non mi pare. Ho detto sopra che Opera8 funziona su una miriade di distribuzioni, ed esiste sia in versione statiche che dinamica. Semplicemente nella versione dimanica non hanno utilizzato l'ultimimissimo gcc e le ultimissime libc.Hanno utilizzato una redhat 9.0 (shrike) e hanno compilato con gcc3.2.2.Il risultato è un programma (nella versione shared, quella che uso) che:- funziona con il kernel2.4(.26-27 compilato gcc3.3)- funziona con il kernel2.6 (2.6.8-9-10-11 compilati con gcc3.3 e kernel2.6.12 compilato con gcc4)- funziona con le libc (2.3.2 compilate con gcc3.3 e anche con le libc-2.3.5 compilate con gcc4)- funziona con le qt3 (3.3.4 compilate con gcc3.3 e anche ricompilate con gcc4)Questo programma funziona ufficialmente, come da informazioni della casa madre, su ben QUINDICI distribuzioni.Il problema che tu dicevi sopra (e che riporto quì sotto):__________________Windows esiste in poche versioni, per cui chi progetta un programma o un driver ha vita relativamente facile a testarlo. Linux esiste in un'esagerazione di distribuzioni e con un sacco di kernel diversi, e se questo da un lato è un vantaggio perchè ti permette di scegliere quella che ti piace di più dall'altro rende molto più difficile testare a dovere un programma.__________________Il problema che tu dicevi non lo vedo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Ho comprato un adattatore wireless asusHai provato a goglare ?http://www.stud.ntnu.no/~gronslet/blog/2005/06/05/asus-wl-167g-usb-wireless-wlan-adapter-in-linux/Non vorrei che tu avessi usato il driver scaricato dalla asus
          • Rex1997 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981CUT

            Da windows 3.1 a oggi mi è successo una volta.
            Vorrà dire che san Bill con il paradiso di Redmond lavoravano al completo per te...a me è successo più di una volta con hw dichiarato 100% compatibile win... cut

            Ti faccio un esempio. Ho comprato un adattatore
            wireless asus
            (http://www.asus.it/products4.aspx?l1=12&l2=42&l3=
            Come puoi vedere è supportato anche linux (indica
            red hat, ma cercando meglio tra i driver si trova
            anche suse e fedora). Avvio ubuntu (ma anche
            debian e mandrake) e non funziona perchè i driver
            non sono compatibili. Cosa devo fare per vedere
            che un hw è compatibile linux? Provarlo prima di
            comprarlo???
            Leggere le istruzioni no? troppa fatica? oppure trolleggiamento?I driver allegati alla distribuzione per la tua scheda wireless possono essere non corretti per varie ragioni, ma basta usare google e cercare il "chipset" +"linux" e trovi chi i driver li manutiene e funzionano...il solito make && install e tutto è risolto...Personalmente uso il chipset più ostico che ci sia, il famoso acx100 e i driver allegati alla distribuzione da me installata erano fermi alla revisione 02, mentre quelli funzionanti sono alla revisione 57... la ricerca mi ha permesso di aggiornare il sistema ed ora alla faccia di chi diceva che non c'era verso di usarlo con linux sono connesso con il poratile usando tale scheda.Certo se poi i driver li scarichi dal sito del produttore della scheda non ti lamentare se non vanno: in regime di monopolio chi si oppone ai dicktak del monopolista?




            Poi però si parla di programmi e lì casca


            l'asino!...

            Prima di sparare a caso, controllare se esiste

            una controparte, no vero?

            La controparte di .NET è...????.NET non è un programma e questa la dice lunga...


            La colpa non è di ff, ma di chi ha imposto uno

            stadard tutto suo a colpi di marketing...:( il

            fatto che gli altri si attengano allo standard

            riconosciuto non frega una cippa...

            Ribadisco: all'utente finale di chi è la colpa
            non interessa. L'importante è il risultato.
            Certo l'importante è il risultato, ma se poi la folla si ricorda del 14 luglio 1792?I numeri di win oltre il 90% sono falsati dal fatto che è obbligatorio acquistare il pc con una versione di win intallata...questo non vuol dire però che tutti gli acquirenti di pc usino win...questo però non viene mai detto!...
            Del kernel esistono varie versione e
            continuamente ne escono di nuove. Poi ogni
            distribuzione (beh non tutte ma cmq molte) ci
            mette del suo, incasinando ulteriormente il
            tutto.Torno a ripetere il kernel è unico, le distribuzioni aggiungono software (programmi di grafica, di elaborazione testi, calcolo etc.etc.) al kernel che distribuiscono, aggiungendo i moduli necessari.Non volertene a male, ma mii convinco sempre più che di sistemi operati ci capisci poco o nulla....==================================Modificato dall'autore il 23/08/2005 12.35.27
          • pippo75 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Certo l'importante è il risultato, ma se poi la
            folla si ricorda del 14 luglio 1792?
            I numeri di win oltre il 90% sono falsati dal
            fatto che è obbligatorio acquistare il pc con una
            versione di win intallata...
            questo non vuol dire però che tutti gli
            acquirenti di pc usino win...questo però non
            viene mai detto!decidiamoci, il 90% dei pc ha windows preinstallato.Quindi originale, il negoziante ha pagato la licenza e non vuol smenarci per non venderla al cliente, altrimenti che scusa avrebbe a vendere il pc senza il sistema, basterebbe fare un format C: e cestinare il disco.un 3% usa osx (qusto numero l'ho ipotizzato, non chidete link).un 3% usa una distro linux (vedi sopra)rimane il 4% che viene diviso tra altri sistemi.questo vorrebbe dire che windows copiato e' meno del 4% del mercato.ma non si diceva che windows vive perche' piratato, e allora il 90% da dove deriva?ciaoIncredibbbbbile........
            ...

            Del kernel esistono varie versione e

            continuamente ne escono di nuove. Poi ogni

            distribuzione (beh non tutte ma cmq molte) ci

            mette del suo, incasinando ulteriormente il

            tutto.
            Torno a ripetere il kernel è unico, le
            distribuzioni aggiungono software (programmi di
            grafica, di elaborazione testi, calcolo etc.etc.)
            al kernel che distribuiscono, aggiungendo i
            moduli necessari.
            Non volertene a male, ma mii convinco sempre più
            che di sistemi operati ci capisci poco o
            nulla....

            ==================================
            Modificato dall'autore il 23/08/2005 12.35.27
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            mai visto un programmatore C che usa vim
            conoscendolo come le sue tasche ? ti
            sorprenderebbe per la velocità :DNon dubito, ma riesce a gestire un progetto di svariate migliaia di righe di codice, parecchie funzioni, variabili, strutture ecc. Parliamo di software aziendale, non del tetris fatto in casa.
            ??? gli utenti non ci possono fare niente, gli
            sviluppatori firefox nemmeno (perchè si attengono
            agli standard)... chi rimane ?Nessuno. Che non è una gran consolazione per gli utenti. Cmq a dire il vero gli utenti firefox potrebbero farci, solo diminuirebbero la sicurezza del software e (giustamente) preferiscono evitare.
            non è che fa schifo; è che va bene per un certo
            utilizzo ma non per altri (come quaunque
            strumento)... il problema è che lo si vuole
            'infilare' in ogni dispositivo che macini 0 e 1
            sulla faccia della terra.Concordo in pieno
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981
            Non dubito, ma riesce a gestire un progetto di
            svariate migliaia di righe di codice, parecchie
            funzioni, variabili, strutture ecc. Parliamo di
            software aziendale, non del tetris fatto in casa.E dubiti male perchè vim non è vi, non per nulla la sua sigla sta per vi improved. Ci sono vari moduli per evidenziazione sintassi e gestione del pannello dei project aperti.Ancora meglio Emacs che ormai ha moduli anche per il controllo degli elettrodomestici di casa.Non sto scherzando, ho visto un modulo di controllo di una multi-IO che pilotava un relè di un fornello elettrico per scaldare la caraffa col caffè americano o tè automaticamente ogni x ore di programmazione. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981
            Sto solo
            prendendo atto del fatto che windows è un buon
            sistema operativo, tanto da essere usato da
            utenti e aziende in tutto il mondo e per scopi
            diversi. Se facesse così schifo come qualcuno
            dice forse il suo utilizzo starebbe calando,
            invece sembra abbastanza stabile.Ancora questa panzana, nel 2005???? :| :| :|E basta....Windows NON vende, Windows NON DEVE fare NESSUNO sforzo per vendere, Windows è PREINSTALLATO su TUTTI i pc del mondo.La percentuale di Windows è PARI a quella dei PC venduti. PUNTO!!!!!Vai a fare la spesa, prendi il carrello usando la tua bella moneta da un ?uro e scopri che nel carrello è già incorporata una confezione famiglia di detersivo Dash, il cui costo è aggiunto in automatico allo scontrino.Che fai, ti "sforzi" a cercare un detersivo alternativo?Certo che no, oltretutto "sembra" gratis, è "compreso nel prezzo" della spesa.Salvo poi dare del troll, del macaco o del linaro a chi vuole solo farti sapere che sono latri i sapon che lavano veramente, mentre il Dash semplicemente colora il tuo bucato con una mano di bianco....Sarebbe ora di smetterla con gli astroturfer. Brutta piaga....
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?
          mechano, tu sei solo un installatore che può abbassare i prezzi del suo lavoro risparmiando sul lavoro di chi ti ha messo a disposizione tanto software gratuitoti piace solo per questochi ci devo lavorare per produrre trova il mondo linux molto castrante e privo di guadagno, motivo per cui ancora in pochi sviluppano software commerciale sotto linux
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            mechano, tu sei solo un installatore che può
            abbassare i prezzi del suo lavoro risparmiando
            sul lavoro di chi ti ha messo a disposizione
            tanto software gratuitoSi installare è una cosa che fa parte del mio lavoro, ma viene solo dopo l'analisi e progettazione, il coordinamento dei programmatori per la produzione del software (collaboro anche io quando ho tempo e per i linguaggi e RAD/IDE che conosco), e faccio test massicci conoscendo le necessità e la "pericolosità" degli utenti (dipendenti ASL) a cui andrà il software.Quindi c'è l'installazione, la formazione al personale, l'affiancamento per il collaudo finale e si continua con i customer service.Quindi si sono anche un installatore di sistemi operativi e software su cluster Digital/Compaq o server Solaris, Linux, Winzozz2000/2003 Server e quanto conviene o possiede il cliente.
            ti piace solo per questo
            chi ci devo lavorare per produrre trova il mondo
            linux molto castrante e privo di guadagno, motivo
            per cui ancora in pochi sviluppano software
            commerciale sotto linuxUn'azienda per cui ho lavorato aveva Mac per i grafici, Win per le segretarie e gli sviluppatori potevano scegliersi il sistema operativo che volevano a patto che se lo installassero e ci facessero manutenzione da soli.5 su 7 usavamo Linux.In un'altra grande azienda per cui ho lavorato lo standard per i dipendenti e per lo sviluppo era Win2000Pro, da quando si è passati a sviluppare in Java con Eclipse ed è stato possibile avere un client Notes funzionante su Linux, alcuni programmatori sono stati autorizzati ad usare Linux per lo sviluppo, molti altri più scettici hanno prima guardato gli esperimenti dei colleghi, poi hanno seguito a ruota.Lentamente ma anche qui Linux sta sostituendo le macchine Winpuzz primariamente per lo sviluppo nel quale tu affermi non essere diffuso.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Lentamente ma anche qui Linux sta sostituendo le
            macchine Winpuzz primariamente per lo sviluppo
            nel quale tu affermi non essere diffuso.
            Ma allora è falso che impongono obbligatoriamente winzozz su tutti i pc.
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma allora è falso che impongono obbligatoriamente
            winzozz su tutti i pc.Dipende dall'azienda...Certo è però che comunque viene pagato un winzozz che poi viene formattato e installato sopra Linux. O peggio come ho visto fare ad una grande azienda che ha preso un grande numero di Siemens Scenic con preinstallato e quindi pagato col prezzo del computer Winzozz XP Professional, formattarlo e installare la versione corporate di Winzozz 2000 Professional perchè era quella la soluzione aziendale a cui uniformare tutte le macchine.Quindi pagare ben 2 volte i sistemi operativi in versione corporate e poi una seconda volta nel costo del PC. Se non sono sprechi questi...Mi fa ancora più ancazzare quando lo vedo fare alle P.A. coi soldi delle mie tasse...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            Ma allora è falso che impongono
            obbligatoriamente

            winzozz su tutti i pc.

            Dipende dall'azienda...

            Certo è però che comunque viene pagato un winzozz
            che poi viene formattato e installato sopra
            Linux.
            Un tuo ononimo qualche post sopra diceva "A parte che HP ora vende la linea NX7000 anche con Ubuntu Linux " cercate di mettrvi daccordo almeno in famiglia :p
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Un tuo ononimo qualche post sopra diceva "A parte
            che HP ora vende la linea NX7000 anche con Ubuntu
            Linux " cercate di mettrvi daccordo almeno in
            famiglia :p Si parlava di imposizioni da parte delle aziende per i client usati dai loro dipendenti o di PC venduti dalle aziende produttrici di questi?La quantità di macchine vendute con Linux è esigua e spesso solo alle aziende o per modelli indirizzati alle aziende.Dell vende senza sistema operativo o con Linux solo poche linee di prodotti e solo un paio di configurazioni di laptop.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            La quantità di macchine vendute con Linux è
            esigua e spesso solo alle aziende o per modelli
            indirizzati alle aziende.
            Dell vende senza sistema operativo o con Linux
            solo poche linee di prodotti e solo un paio di
            configurazioni di laptop.
            Diciamo che tenta di venderle, che poi qualcuno le acquisti...
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Diciamo che tenta di venderle, che poi qualcuno
            le acquisti...Io l'avrei acquistato volentieri se avessero venduto senza sistema operativo la macchina che piaceva a me di quelle con lo schermo wide a 1680x1050.Purtroppo ormai è risaputo da 6 anni che la Dell è l'azienda più ricattata in assoluto da Micro$oft per impedirle di vendere macchine con Linux.E le poche che vende sono solo un pizzico di diritti strappati dalle associazioni dei consumatori e dalle cause legali che hanno portato M$ in tribunale in alcuni paesi più "svegli"...__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            ancora co sta storia?le aziende non mettono linux perchè vista la difficoltà di far funzionare periferiche si troverebbero in difficoltà con i clienti. Fai tu una stampante compatibile con linux e scrivicelo sopra. Se su debian va e su suse no cosa fai?
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            ancora co sta storia?
            le aziende non mettono linux perchè vista la
            difficoltà di far funzionare periferiche si
            troverebbero in difficoltà con i clienti. Fai tu
            una stampante compatibile con linux e scrivicelo
            sopra. Se su debian va e su suse no cosa fai? Il paragone non regge.Un'azienda che ha in mente di vendere macchine con Linux sceglie una distribuzione e certifica i suoi prodotti su quella così non deve dare assistenza su più distro che non siano la sua e un'altra o altre due famose e diffuse.Stesso discorso per le stampanti e l'hardware che questa vende, mette su un piccolo lab di sviluppo che gli scrive e gli mantiene i driver e produce test, documentazione e fa assistenza alle configurazioni.Poi le stampanti sono un caso a parte esistono dei linguaggi di definizione e le stampanti moderne hanno tutte un minimo di "intelligenza" integrata.Come per le stampanti laser non winprinter i due standard assoluti di riferimento sono sempre stati il Post Script e più in basso il PCL di HP. Non a caso tutte le sampanti laser che hanno CPU e memoria propria sono almeno compatibili con HP Laserjet II, III, IV ecc.Quindi i marchi hanno lo stesso linguaggio su tutta la linea di prodotti, come il PCL di HP per le sue laser o l'ESC/P2 di Epson per le inkjet.Fatto un driver generico poi ci sono poche varianti.Basta un minimo di collaborazione con le community opensource ed ecco i driver. Io per esempio sono stra-contento della mia HP PSC950 che uso a casa e di una OfficeJet a colori in ufficio delle all-in-one che stampano, fotocopiano, mandano/ricevono fax ecc. E con il progetto hpoj ci stampo e le uso come scanner anche con Linux e funzionano benissimo. Le condivido perfino in rete configurando anche quota pagine agli utenti troppo irriverenti con gli alberi facendo troppo spreco di carta... :-)IBM ed HP sono stupide a fornire macchine certificate e configurate con Linux?La Ubuntu Hoary che ha scelto HP per la famiglia NX7000 riconosce e configura tutto compreso il display SXGA+ a 1440x1050 o il WSXGA+ a 1680x1050. Funziona tutto compreso modem e wireless, ad esclusione però del chip PCI-to-MMS/SD della Ricoh che pilota un piccolo lettore di schede SD/MMC, per il quale Ricoh si rifiuta di pubblicare le specifiche di interfacciamento.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            come mai però i driver linux sono sempre rari e vecchi?e poi che vantaggio si avrebbe a certificare il driver su una distro e non sulle altre? Gli utenti linux usano molte distro diverse
          • Rex1997 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo

            Lentamente ma anche qui Linux sta sostituendo le

            macchine Winpuzz primariamente per lo sviluppo

            nel quale tu affermi non essere diffuso.


            Ma allora è falso che impongono obbligatoriamente
            winzozz su tutti i pc.Quale parte del verbo sostituire non ti è chiara?Ti ricordo che , a parte alcuni casi sporadici, il pc ti è venduto con win*** installato (e pagato!) anche se a te win*** non serve...:(==================================Modificato dall'autore il 22/08/2005 16.45.22
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            si vede il tuo livello di professionismo:winzozz, winpuzzda come parli dovresti essere un professionista, invece mi sa che ti riempi la bocca di chissà quali cose che fai. Conosco veri esperti, quando preferiscono linux sono sempre oggettivi e non chiamano windows con nomiglioli degni da ragazzinisei molto divertentese molte persone preferiscono windows vuol dire che ci sono delle qualità in questo OS. Bendarsi gli occhi significa che sei inferiore alla maggior parte degli "utonti winzozz". Sei e rimani un installatore, il tuo gergo tecnico infinocchia solo i meno preparatiTrovami dei pregi di windows ed esponili in modo oggettivo, poi prendi linux ed esponi in modo oggettivo dei suoi difettivorrei proprio vedere se ti viene la sindrome di Fonzie quando doveva dire "ho sbagliato"
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            niente da fare, oggettività questa sconosciuta. Te sei la persona più di parte a cui chiedere:1)come sistemista linux chiedi di più perchè al cliente spieghi che creare un sistema web linux è più difficile2)come sistemista linux non hai nessuna spesa di software3)come sistemista linux puoi sfruttare il lavoro della comunità per i tuoi scopiper te spingere su linux significa avere un parco software maggiore da installare al cliente (sempre con tariffe linux like). Windows per te è il nemico numero 1, in quanto ci sono più persone in grado di fare quello che te fai su linux e di conseguenza concorrenza maggiore e meno guadagni. Alla fine quindi tu sei l'equivalente delle persone che critichi su microsoft. La maggior parte delle persone che difendono linux qui su PI sono sistemisti, aka installatori che al massimo fanno 2 righe di C (o peggio di java). Gli altri sono solo persone che c'è l'hanno con Gates senza motivo.Fai benissimo a difendere i tuoi interessi economici, ma poi non fare l'esperto. Sei più di parte di Gates
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?


            E soprattutto prima di usare un telecomando o

            attaccare uno scanner o un proiettore mi premuro

            di controllare che funzioni prima di dimostrarlo

            in pubblico e finire per fare la figura del

            cretino come fa lui con le sue
            pseudo-invenzioni.
            se sei meglio di Bill Gates come mai non rientri
            almeno tra i 100 uomini più ricchi del pianeta?
            Tutti bravi a fare gli allenatori la domenica ehDire che una persona è migliore in base alla pressione dei soldi all'interno del suo portafoglio è una delle più grandi idiozie mai sentite.Se lo pensi veramente.... :( :s
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            forse non la morale, ma di sicuro le capacitàa me non dispiacerebbe essere anche 1 decimillesimo di Gates. E' riuscito a creare una azienda come Microsoft. Stallmann è finito a fare l'impiegato nonostante sia più in gamba di Gates. Le sue capacità Gates le ha sapute sfruttare meglio e sia per tasse che non parecchia gente ha qualcosa dai suoi soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            forse non la morale, ma di sicuro le capacità
            a me non dispiacerebbe essere anche 1
            decimillesimo di Gates. E' riuscito a creare una
            azienda come Microsoft. Stallmann è finito a fare
            l'impiegato nonostante sia più in gamba di Gates.

            Le sue capacità Gates le ha sapute sfruttare
            meglio e sia per tasse che non parecchia gente ha
            qualcosa dai suoi soldi.
            Fa niente. Io non baratto la mia morale con i quattrini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            questa frase la sento sempre dire a chi non ha i soldicome era il proverbio dell'uva e della volpe?meno ipocrisia, vedo amici che sono di sinistra ed hanno 3 case comprate dai genitoriio almeno sono onesto, dico che avere soldi è meglio, si vive più sereni e senza molti problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            Io almeno sono onesto, dico che avere soldi è
            meglio, si vive più sereni e senza molti
            problemi.
            A me sono sufficienti un lavoro che mi permetta di acquistare una casa alcune utilità come l'auto e la moto e di mantenere degli hobby che non sono dispendiosi.Il resto lo do volentieri in beneficenza o ne faccio a meno.C'è chi invece non riesce ad avere il senso della misura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            io dico che se per comprare la case devo fare un mutuo di 30 anni o comprarla in 3 anni la cosa cambia.Questa è tipica frase di chi si arrende alla vitase ti raddoppiassero lo stipendio diresti no, sto bene così?che ipocrisia che è diventato il mondoviva la sincerità
          • Paul Atreides scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            io dico che se per comprare la case devo fare un
            mutuo di 30 anni o comprarla in 3 anni la cosa
            cambia.
            Questa è tipica frase di chi si arrende alla vita
            se ti raddoppiassero lo stipendio diresti no, sto
            bene così?
            che ipocrisia che è diventato il mondo
            viva la sinceritàinfatti!! datemi tutti i vostri soldi!!:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            questa frase la sento sempre dire a chi non ha i
            soldiSarà un caso che di morale non parla mai nessuno che li ha (i quattrini)?Sono uno studente.
            come era il proverbio dell'uva e della volpe?
            meno ipocrisia, vedo amici che sono di sinistra
            ed hanno 3 case comprate dai genitoriNon tifo per nessuno. Destra, sinistra, centro. Lo stesso schifo.
            io almeno sono onesto, dico che avere soldi è
            meglio, si vive più sereni e senza molti
            problemi. Anche io dico che avere i soldi, senza accedere, è meglio, ma prima tu hai detto una cosa diversa.Hai detto che vorresti essere come alcuni signori solo per le capacità con cui hanno fatto soldi.Io ho meno soldi di Bill e di tante altre persone, ma non per questo sono inferiore a loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            quando finirai la scuola e combatterai con mutui, tasse e libri scolastici capirai. Mantenuto da mamma e papà è facile parlare. Pensa che il computer che hai davanti te lo devi comprare te, e con i salari da 1000 euro che ci sono in giro ti ci vuole un bel pò per mettere da parte i soldi necessari per cambiarlo. I stipendi di mamma e papà non ci saranno più tanto facilmente. L'italia non ha investito a sufficienza, tizi alla Gates avrebbero giovato al nostro paese dove la maggiore esportazione è tessile e alimentare mentre abbiamo snobbato hitech ed informatica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?

          E' vero che .NET è diverso da Java, infatti
          potremmo definirlo come la copia di un
          sottoinsieme di tutto ciò che è Java. L'unica
          differenza è la flessibilità del framework
          utilizzabile con linguaggi anche diversi dal C#
          purchè siano .NET "enabled".
          Ma che comunque lega a M$ e ai suoi prodotti. Una
          cosa che anche le grandi aziende di sviluppo
          software di oggi non vogliono...Fammi capire una cosa, usando java non ti leghi a SUN?
          • Paul Atreides scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo

            D: Su quanti sistemi operativi possono girare i

            programmi in java?
            quelli decisi da sun
            su quali so invece non possono girare i programmi java?senza contare che oltre alla jvm di sun ne esistono altre, ibm ad esempio
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicurezza al primo posto ?

        Se linux è 'sto sistema fantastico, inattaccabile, che
        non crasha mai ecc ecc perchè le aziendePerché le amministrazioni di Monaco di Baviera eVienna sono migrate a Linux. Perché molte altregrandi città europee lo hanno fatto o lo stanno facendo ? Perché lo stato tedesco finanzia progettisu linux e le intere ferrovie tedesche sono completamente informatizzate con linux ?Perché oltre la meta dei primi 500 supercomputerpiu potenti al mondo gira con linux, perché linuxha la leadership nel clustering ?Perché linux è il so piu usato negli studi cinematografici di hollywood ?Perche il 65% dei server e il 35% dei desktop cinesi gira con linux e lo stesso vale per l'india ?Questi sono il futuro dell'informatica, non labrianza, oppure ancora non ti è arrivato all'orecchio.Perché la maggioranza dei computer in brasileusa linux ?Perché qui, nel terzo mondo, c'è il primato di usodella fetecchia windows (nonche il primato delsuo scrocco) ?PERCHE' WINDOWS E' UN COLABRODO COSI'VERGOGNOSO MA TU CONTINUI A NEGARLO?TI PAGANO UN EURO A SETTIMANA ?
        • marchino1981 scrive:
          Re: Sicurezza al primo posto ?

          PERCHE' WINDOWS E' UN COLABRODO COSI'
          VERGOGNOSO MA TU CONTINUI A NEGARLO?
          TI PAGANO UN EURO A SETTIMANA ?La risposta a tutte le tue domande precedenti è: perchè linux è gratis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            La risposta a tutte le tue domande precedentiNon è vero.Non si fanno supercomputer con sistemi mediocriper risparmiare sulle licenze: si usano i sistemimigliori per quell'uso.Linux in questo momento scala oltre i 60.000 nodi,windows, in pratica, non ha soluzioni clusterdecenti. Uscirà nel 2007 una soluzione cluster fino a 128 nodi (sic). Tanto per dire che razza di ciofecaè questo sistema.
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo

            La risposta a tutte le tue domande precedenti

            Non è vero.
            Non si fanno supercomputer con sistemi mediocri
            per risparmiare sulle licenze: si usano i sistemi
            migliori per quell'uso.

            Linux in questo momento scala oltre i 60.000 nodi,
            windows, in pratica, non ha soluzioni cluster
            decenti. Uscirà nel 2007 una soluzione cluster
            fino a 128 nodi (sic). Tanto per dire che razza
            di ciofeca
            è questo sistema.
            Rileggiti un po' di post precedenti e vedrai che ho già detto e ridetto che su linux per uso server o su supercomputer non ho niente da eccepire. Il mio ragionamento era riferito ai desktop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Rileggiti un po' di post precedentiDei tuoi post precedenti non me ne puo fregare dimeno: in quello che ho letto hai detto cose sbagliate.Quanto ai desktop penso che tra osx, linux e xpquesta sia la classifica.
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Dei tuoi post precedenti non me ne puo fregare di
            meno: in quello che ho letto hai detto cose
            sbagliate.
            Quanto ai desktop penso che tra osx, linux e xp
            questa sia la classifica.Complimenti! Hai letto 10 righe e già sei così incazzato? Ma la tu ragazza te la dà ogni tanto o sei sempre così nervoso?
          • Paul Atreides scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981

            PERCHE' WINDOWS E' UN COLABRODO COSI'

            VERGOGNOSO MA TU CONTINUI A NEGARLO?

            TI PAGANO UN EURO A SETTIMANA ?

            La risposta a tutte le tue domande precedenti è:
            perchè linux è gratis.piccola correzione perchè linux ( a volte ) è gratis, ma è sempre meglio di win
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: marchino1981
            La risposta a tutte le tue domande precedenti è:
            perchè linux è gratis.Ma la Micro$oft non sono 2 anni che ci scassa i maroni dicendo che alla fine Win costa meno di Linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            infatti chi dice che linux costa meno sono gli installatori che si portano a casa molti più soldi
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            infatti chi dice che linux costa meno sono gli
            installatori che si portano a casa molti più
            soldiSi ma dopo non li vedi più, perchè Linux funziona bene e a lungo, e non becca tutte le porcherie che becca winshit.E' un investimento quasi una tantum. Su win invece diventi una rendita per tecnici e cacciavitari di periferia...__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?

            Si ma dopo non li vedi più, perchè Linux funziona
            bene e a lungo, e non becca tutte le porcherie
            che becca winshit.
            E' un investimento quasi una tantum. serve ad ogni aggiornamento, e anche per linux ci sono solo che nessuno li sa mettere
            Su win invece diventi una rendita per tecnici e
            cacciavitari di periferia...tecnico che spesso non serve (in ogni ufficio ci sono almeno 5 persone abbastanza competenti da pensarci loro) e costa comunque meno di un tecnico linux che quando lo chiami te lo ricordi (e comunque serve sempre, se i pc non funzionano non è che si può stare a pc fermi perchè il tecnico ha impegni fino alla fine del mese).
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            serve ad ogni aggiornamento, e anche per linux ci
            sono solo che nessuno li sa mettereI sistemi di pacchettizzazione e repository sono nati proprio per questo apt-get, yum, slapt-get, emerge fanno da soli quello che dovrebbe il sistemista per patchare.Il sistemista interno ha senso in aziende dove l'informatica non è una commodity ma una componente essenziale del business.
            tecnico che spesso non serve (in ogni ufficio ci
            sono almeno 5 persone abbastanza competenti da
            pensarci loro) e costa comunque meno di unMi deludi, ti immaginavo una persona più intelligente e preparata...Sono anni ormai che si è dimostrato più economico il ricorso ad un tecnico esterno con un contratto di assistenza sul parco macchine e software che l'utilizzo di risorse interne per compiti accessori come la manutenzione dei PC e del software, specie se l'attività dovesse richiedere abilità sistemistiche di un certo livello.Perchè oltre al costo vivo in busta paga del dipendente apparentemente risparmiato dal mancato pagamento di un tecnico esterno, c'è da sommare la mancata produttività per l'azienda nel settore di incarico del dipendente, che ha dovuto fare altro...__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            mi scusi, lavoro come sviluppatore, io di tecnici non ne ho mai visti dato che ognuno sa gestirsi il proprio pc al meglio. Comunque il risultato non cambia, io chiunque vedo lo trovo meno produttivo su linux quando programma, fa grafica o altro. Linux come macchina da scrivere? Questo è il massimo che può dare come desktop
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            mi scusi, lavoro come sviluppatore, io di tecnici
            non ne ho mai visti dato che ognuno sa gestirsi
            il proprio pc al meglio.
            Comunque il risultato non cambia, io chiunque
            vedo lo trovo meno produttivo su linux quando
            programma, fa grafica o altro. Linux come
            macchina da scrivere? Questo è il massimo che può
            dare come desktopallara usalo ne hai tanto bisogno:)
          • Mechano scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            - Scritto da: Anonimo
            mi scusi, lavoro come sviluppatore, io di tecnici
            non ne ho mai visti dato che ognuno sa gestirsi
            il proprio pc al meglio.
            Comunque il risultato non cambia, io chiunque
            vedo lo trovo meno produttivo su linux quando
            programma, fa grafica o altro. Linux come
            macchina da scrivere? Questo è il massimo che può
            dare come desktopUhh a me succede il contrario.Mi funziona meglio MySQL, PHP e Apache su Linux che su Winzozz. E la shell Bash è un aiutante favoloso per una miriade di compiti.Senza contare rsync, cvs,ftp o samba ed alcuni tool di sincronizzazione e automazione se ti devi collegare a dei server centrali.Solo solo il copia-incolla col tasto centrale del mouse fa risparmiare il dover alzare la mano e premere CTRL-c CTRL-v ecc.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza al primo posto ?
            oooooooooooooooookvaaaaaaaaa beneun pò di sincerità diaminesu linux girano lenti anche i giochini che ci hanno messo
Chiudi i commenti