Mac OS X gira su PC. Emulato

Per anni gli utenti di Mac hanno potuto far girare Windows sui propri sistemi attraverso macchine virtuali. Un emulatore open source permette di fare l'inverso, facendo girare Mac OS X su PC. Ma a tempi di lumaca


Roma – Veder girare l’ultimo sistema operativo di Apple su di un PC è il desiderio di molti smanettoni. Un desiderio ora realizzabile, pur se con molti limiti, grazie ad un nuovo software open source, chiamato PearPC , capace di emulare l’architettura PowerPC (PPC) e avviare, sotto Windows e Linux, diversi sistemi operativi scritti per la piattaforma Mac.

Gli autori del programma, due giovani sviluppatori tedeschi, sostengono che PearPC è il primo emulatore software capace di eseguire Mac OS X, all’interno di un sistema operativo x86. Ciò è possibile perché PearPC crea, via software, diversi componenti hardware virtuali, fra cui una CPU PPC G3, un PCI bridge, un controller IDE, una scheda di rete, un hub USB e un BIOS basato sul progetto open source OpenFirmware .

Il neonato emulatore, appena giunto alla versione 0.1.1, è attualmente in grado di far girare Darwin PPC e, pur se con qualche difficoltà, Mac OS X 10.3 e la versione PPC di MandrakeLinux 9.1. Altri sistemi operativi, come OpenBSD e NetBSD, vanno in crash durante la fase di avvio. Le prestazioni, come ci si può aspettare, sono decisamente inferiori a quelle di una macchina reale: utilizzando la modalità di emulazione JITC-X86, la più veloce disponibile, gli sviluppatori stimano che il sistema operativo ospite giri circa 40 volte più lentamente di Linux o Windows. L’obiettivo, tuttavia, è quello di abbassare questo fattore a 10.

“Ho provato l’emulatore installando un’immagine ISO di Mac OS X 10.3 Panther: certo, va molto lento (ho un Athlon XP 3000+) e ogni tanto va in crash, ma le promesse sono davvero entusiasmanti”, ha commentato Emulman in una e-mail inviata alla redazione di Punto Informatico. “Safari, QuickTime, Exposé… funziona tutto, anche se al rallentatore. Per installarlo la procedura è un po’ macchinosa, e lunga (ha impiegato circa due ore), ma funziona!”.

In un articolo apparso su Wired , i due sviluppatori di PearPC hanno detto che l’attuale versione del software contiene quasi 70.000 linee di codice e ha richiesto circa 18 mesi di lavoro. Ma probabilmente ce ne vorranno altrettanti prima che l’emulatore raggiunga un sufficiente livello di completezza e affidabilità. Attualmente PearPC manca ad esempio del supporto all’unità di calcolo in virgola mobile e Altivec, all’audio, al risparmio energetico e agli hard disk con dimensione superiore a 128 GB.

Il progetto PearPC, come si è detto, ha l’obiettivo si sviluppare un software capace di virtualizzare un’architettura PowerPC generica, dunque potenzialmente in grado di emulare altri sistemi PPC. Altri software simili sono in grado di supportare solo le vecchie versioni di Mac OS.

PearPC, il cui codice è pubblicato sotto la licenza GPL, si basa su diversi altri progetti open source, fra cui Bochs , Yaboot e HFS Utils .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giosue scrive:
    Quando è possibile brevettare?
    Qui è scritto che in alcuni casi si può brevettare un software, in altri no. Si riferisce ad una decisione dell'Ufficio Europeo Brevetti.http://brevettieinvenzioni.blogspot.com/2010/09/brevettare-software-2.html
  • earendil scrive:
    Ci risiamo
    Tralasciando la supposizione sulla sponsorizzazione da parte di Microsoft della Presidenza Irlandese (che al solo pensiero mi fa rabbrividire!) e sperando che sia solo una supposizione... L'atto del Consiglio dei ministri è a mio avviso sintomo di una democrazia ammalata ormai da troppo tempo; un Parlamento, anzi IL Parlamento (poichè sovranazionale), che lascia che il suo potere legislativo e di controllo venga preso per i fondelli dai 15 (o 25) potenti di turno mi dà un'immagine veramente triste dell'Europa che andiamo a costruire (di cui mi riconosco sostenitore convinto e attivo); ma la cosa che mi lascia più di stucco è stata la totale mancanza di ripari del Legislatore a questo abuso di potere (a cui noi italiani siamo abituati... senza fare nomi e cognomi...): il Parlamento Europeo infatti avrebbe il potere ed il diritto di annullare qualunque decisione presa da un organismo dell'Unione in caso veda la sua sovranità calpestata, sfortunatamente questa mancanza, la cui gravità è pari a quella della direttiva sui brevetti, mi lascia pensare che mamma Microsoft non influenzi solo la presidenza di turno irlandese.... che vergogna.
  • Anonimo scrive:
    Viva la pirateria...
    Viviamo in un mondo dove abbiamo centinaia di politici, regolarmente eletti, votati e pagati al parlamento europeo e trattati come soprammobili l'unica volta che votano giusto!Viviamo in un mondo dove basta pagare, per comprarsi il voto del consiglio dei ministri europeo, della commissione antitrust americana... e chi più ne ha più ne metta...Viviamo in un mondo dove fare una copia di sicurezza del proprio CD originale (comprato a 20 EURO se va bene) che si sta magari rovinando, è un reato.Viviamo in un mondo dove dobbiamo pagare sopratasse sui masterizzatori, sui CD e DVD vergini, su nastri e perfino sui CD delle riviste che distribuiscono software opensource o freeware...Viviamo in un mondo in cui si cerca (ogni giorno di più, ogni giorno con maggiore insistenza) di monitorare ogni cosa che l'utenza faccia: dal colore della carta igienica allla quantità di polvere sul tasto "@" della tastiera...Viviamo in un mondo in cui siamo disposti a trucidare una popolazione di poveracci per fare il pieno alla macchina in garage. Perchè li stiamo "liberando", secondo i petrolieri americani e gli affaristi europei. Negli anni '40 avremo chiamato i miliziani iracheni "partigiani". Oggi li chiamiamo "terroristi". Sebbene milioni di persone non siano daccordo (sicuramente la maggioranza) non si sentono più proteste. Miracoli della manipolazione dell'etere... (Holliwood: il miglior strumento di lavaggio del cervello del 900!)La domanda è: qualcuno confida ancora nella legalità???? Qualcuno confida nella classe politica, sempre più rappresentante del management industriale e sempre meno rappresentante dei 50 milioni di italiani restanti e non benestanti (stime ottimistiche credo)??? Qualcuno confida ancora di poter gestire qualche brandello di libertà?? Qualcuno confida ancora nella giustizia? Io dico che è sempre chi ha più soldi che vince. Quindi chi gestisce un'azienda di grosse dimensioni possiede già i mezzi per gestire la nostra libertà come vuole (vedi MicroSoft). Non ho più fiducia nel governo nè nei politici. Non ho fiducia negli enti che mirano a proteggere il Copyright, poichè spesso e volentieri sono gli stessi autori a volerne fare a meno (io stesso).E allora basta con la presunta legalità. Viva la pirateria, viva l'illegalità, viva il P2P... Viva la copia non autorizzata e tutto quanto proibito.... Almeno fino a quando non si ristabilisce l'ordine delle cose giuste e con un pò di senso.... MAI probalilmente...
    • johnJ scrive:
      Re: Viva la pirateria...
      capisco l'amarezza e lo sfogo ma non confonderei la battaglia per evitare il soffocamento di innovazioni e libertà (un piano), le angustie del sistema del copyright su musica e film (secondo piano) e opinabili lodi degli irakeni nostalgici di saddam o, peggio, tifosi di bin laden; non tutte le resistenze sono buone, neppure se si oppongono a guerre sbagliatequi si tratta principalmente di convogliare interessi nazionali e amore per la libertà per impedire un monopolio su cose che non possono essere sottratte al riutilizzodiversamente si potrebbe mettere il brevetto anche su di un saluto o sui nomi da dare ai gatti...soprattutto c'è il fato che sono in pochi ad averne vantaggimetterla sul generico o peggio sulla rissa mi sembra controproducente...ho anche l'impressione che ad esempio il p2p di programmi proprietari crakkati sia a vantaggio del monopolio...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2009 16.45----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2009 16.46-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    basta pubblicita M$ su PI
  • Anonimo scrive:
    chiedo da profano,es Word fatto in casa
    se io dovessi fare e vendere un equivalente che so di ms word,usando il c++,utilizzando iterazioni for(i=0; ecc),e poi liste e poi bottoni vari,menu a discesa contravverrei a questa nuova legge?e se lo volessi diffondere come open source?e se lo volessi fare per me e basta?intendo,devo pagare il brevetto anche sul punto e virgola?e se utilizzassi un algoritmo di pubblico dominio per fare una trasformata di fourier?come verranno affette le piccole software house che fanno es. gestionali,o programmi ad hoc per le varie industrie?grazie
  • Anonimo scrive:
    Non capisco questi timori
    Questo sistema è presente negli USA da sempreeppure non mi risulta che la non ci sia il software liberoanzi è li che è stata fondata e vive la FSF.Ben venga anche da noi, visto che gli USA sono la potenza economica/militare che comanda questo mondolo, da chi dobbiamo copiare dalla Cina ?.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco questi timori
      - Scritto da: Anonimo
      Questo sistema è presente negli USA
      da sempre
      eppure non mi risulta che la non ci sia il
      software libero
      anzi è li che è stata fondata
      e vive la FSF.

      Ben venga anche da noi, visto che gli USA
      sono la potenza economica/militare che
      comanda questo mondolo, da chi dobbiamo
      copiare dalla Cina ?.beh... di sicuro la cina è in forte ascesa mentre gli usa sono in caduta libera, sia sulla sfera economia che su quella dei diritti umani....ti ricordo che il PNAC aveva previsto il punto di pareggio tra qualche anno... ma l'aveva previsto prima dell'11 settembre...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco questi timori
      Vai a dirlo a chi ha brevettato i sottodomini ed è andato da grandi server a chiedere i diritti sulla tecnica che aveva brevettato... Per fortuna l'idea è stata brevettata solo da pochi mesi e queste società possono dimostrare che loro usavano questa tecnica già da parecchio tempo prima...Ma sarà così per tutti?E se io domani mattina mi svegliassi e brevettassi l'idea del WC che faccio chiedo i diritti a tutti quelli che vanno a fare i propri bisogni? :D (magari pure a te)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco questi timori
        - Scritto da: Anonimo
        E se io domani mattina mi svegliassi e
        brevettassi l'idea del WC che faccio chiedo
        i diritti a tutti quelli che vanno a fare i
        propri bisogni? :D (magari pure a te)lo so che è una battuta, ma questo in USA non succedel'hai mai letta la legge sui brevetti in USA?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco questi timori
      Ti consiglio di documentarti bene e di pensare in prospettiva. E vedi cosa rischia non solo e non tanto il software libero, che verrà spazzato via da Microsoft, ma chiunque, da piccolo/medio imprenditore, sviluppa software proprietario e ci campa.Inoltre molte cose, a mio avviso, non si sono ancora mosse proprio perché mancava l'europa, e muoversi avrebbe dire allarmarla prima che approvasse una tale assurdità.per iniziare:http://swpat.ffii.org/index.en.htmlhttp://www.softwarelibero.it/saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco questi timori
        - Scritto da: Anonimo
        Ti consiglio di documentarti bene e di
        pensare in prospettiva. E vedi cosa rischia
        non solo e non tanto il software libero, che
        verrà spazzato via da Microsoft, ma
        chiunque, da piccolo/medio imprenditore,
        sviluppa software proprietario e ci campa.
        Inoltre molte cose, a mio avviso, non si
        sono ancora mosse proprio perché
        mancava l'europa, e muoversi avrebbe dire
        allarmarla prima che approvasse una tale
        assurdità.
        per iniziare:
        swpat.ffii.org/index.en.html
        www.softwarelibero.it /
        salutiNon sono quello che ha iniziato il post,mi chiedevo se l'attuale legge sui brevetti in USA ha causato problemi al software libero.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco questi timori
          beh, ad esempio il formato gif è stato rimosso da tutto il software libero fino a quando il suo ventennale brevetto non è scaduto. Ma il software libero, come quello proprietario, è infarcito di "brevetti", visto che il brevetto nel campo software è concettualmente errato e la sua "violazione" praticamente inevitabile per programmi non banali.A mio modo di vedere, finora il sw libero si è salvato perché:a) le "litigation company", ovvero quelle ditte che detengono brevetti ma non producono nulla vogliono soldi, e quindi non hanno attaccato il sw libero che non può darglieneb) la M$ e altri big stavano aspettando (e forse aspetteranno ancora qualche mese) che pure l'europa approvasse i brevetti, per non trovarsi con l'europa libera e gli USA penalizzati. Ora nessuno del "mondo civile" sfugge alla loro influenzac) IBM e altri che poggiano il (parte del) loro business sul software libero fungono da deterrente... ma è come essere un topolino difeso da una tigre... quando la tigre avrà fame...d) il software libero sta diventando solo ora e nel prossimo futuro una reale minaccia per M$Pensa che recentemente M$ vuole soldi per il formato FAT del filesystem usato per formattare piccoli dispositivi di memorizzazione (nello specifico, le compact flash usate dalle macchine fotografiche digitali), e un'altra ditta dice di detenere brevetti usati nel formato jpg. Conseguenza, bisognerà rimuovere dal sw libero sia il supporto per la FAT sia quello per le immagini jpg.Inoltre, prendendo spunto da quanto ha scritto qualcun altro in questo forum, se dal CVS vedono che una certa funzionalità l'hai inserita tu in Linux, o in un prodotto free, e ti vengono a chidere qualche centinaio di migliaia di euro di danni, che fai? Continui a collaborare con i progetti free? E che effetto avrà su gli altri programmatori?Anche se non dovesse succedere, in pratica sarebbe una spada di damocle non da poco... tu installeresti GNU/Linux in azienda, sapendo che potrebbe essere distrutto in un batter d'occhio? Domani arriva Xerox e dice di aver un brevetto, fornito in cross licensing a M$ e Apple, che riguarda l'interfaccia grafica ed il mouse, e che chi usa questi concetti sotto Linux infrange la sua proprietà intellettuale e deve rimuovere i codice e pagarle i danni....Sono cose talmente gravi, che non riesco ancora a capacitarmi di come possano essere state approvate!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco questi timori
      Ti faccio un esempio: se questo sistema di brevetti fosse stato in vigore all'epoca di henry ford, ci sarebbe una sola casa automobilistica....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco questi timori
      - Scritto da: Anonimo
      Questo sistema è presente negli USA
      da sempre
      eppure non mi risulta che la non ci sia il
      software libero
      anzi è li che è stata fondata
      e vive la FSF.

      Ben venga anche da noi, visto che gli USA
      sono la potenza economica/militare che
      comanda questo mondolo, da chi dobbiamo
      copiare dalla Cina ?.Oh in America funziona benissimo...Peccato che qui siamo in Italia e ci sono quei famosi articoli del codice civile che hanno causato e causano tuttora la fuga di "cervelli" dall'Italia.Quindi vi inviterei a leggere questi spezzoni riassunti del codice civile e a meditare 5 minuti.L?Art 2590: Invenzione del prestatore di lavoroIl prestatore di lavoro ha diritto di essere riconosciuto autore dell`invenzione fatta nello svolgimento del rapporto di lavoro.I diritti e gli obblighi delle parti relative all`invenzione sono regolati dalle leggi speciali.Legge sui brevetti art?23Quando l'invenzione industriale è fatta nell'esecuzione o nell'adempimento di un contratto o di un rapporto di lavoro o d'impiego, in cui l'attività inventiva è prevista come oggetto del contratto o del rapporto e a tale scopo retribuita, i diritti derivanti dall'invenzione stessa appartengono al datore di lavoro, salvo il diritto spettante all'inventore di esserne riconosciuto autore. Nel secondo comma dell'art 23Se non è prevista e stabilita una retribuzione, in compenso dell'attività inventiva, e l'invenzione è fatta nell'esecuzione o nell'adempimento di un contratto o di un rapporto di lavoro o d'impiego, i diritti derivanti dall'invenzione appartengono al datore di lavoro, ma all'inventore, salvo sempre il diritto di esserne riconosciuto autore, spetta un equo premio, per la determinazione del quale si terrà conto dell'importanza dell'invenzione. Wizo
  • Anonimo scrive:
    Brevettate questo software:
  • duszka scrive:
    non è stato varato
    il provvedimento non è stato "varato" : è da adottarsi con una particolare procedura, detta di codecisione (articolo 251, ex articolo 189 B, del trattato CE) (http://europa.eu.int/eur-lex/it/treaties/dat/C_2002325IT.003301.html), che richiede l'accordo di consiglio, commissione e parlamento.quindi è giusto indignarsi, ma non è ancora tutto perdutose si vuole tenere sotto controllo il procedimento, l'unione europea pubblica in dettaglio la procedura di approvazione sul suo sito:COM (2002) 92 "Proposal for a DIRECTIVE OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL on the patentability of computer-implemented inventions"(http://wwwdb.europarl.eu.int/oeil/oeil_ViewDNL.ProcViewCTX?lang=2&procid=5974&HighlighType=2&Highlight_Text=patentability)==================================Modificato dall'autore il 19/05/2004 19.37.58
    • gatsu99 scrive:
      Re: non è stato varato
      e cosa cambia scusa ????dall'articolo si evince chiaramente che il voto dell'Europarlamento è puramente formale quindi in pratica non ha valore alcuno !ergo se vogliono far passare una legge x lo fanno e chi non vuolesi attacca !!!!!Ben Presto nasceranno gi Stati Uniti D' Europa .... ovviamentesotto gli U.S.A chiaroil fatto che non sia varato è solo una formalità - purtroppo -E FINITA
      • duszka scrive:
        Re: non è stato varato

        dall'articolo si evince chiaramente che il
        voto dell'Europarlamento è puramente
        formale quindi in pratica
        non ha valore alcuno !da quale articolo, scusa?
        il fatto che non sia varato è solo
        una formalità - purtroppo -ti riporto il comma dell'articolo 251 del trattato, in cui si prevede qual è la procedura in caso di disaccordo tra parlamento, commissione e consiglio.si parla di "comitato di conciliazione" 3. Se, entro un termine di tre mesi dal ricevimento degli emendamenti del Parlamento europeo, il Consiglio, deliberando a maggioranza qualificata, approva tutti gli emendamenti, l'atto in questione si considera adottato nella forma della posizione comune così emendata; tuttavia il Consiglio deve deliberare all'unanimità sugli emendamenti su cui la Commissione ha dato parere negativo. Se il Consiglio non approva tutti gli emendamenti, il presidente del Consiglio, d'intesa con il presidente del Parlamento europeo, convoca entro sei settimane il comitato di conciliazione.
  • Anonimo scrive:
    Una soluzione ci sarebbe...
    Brevettare il software prima delle aziende e rilasciare versioni Open Source...Credo che la comunità Open Source dovrebbe muoversi in questo senso.
  • Anonimo scrive:
    meglio cambiar lavoro!
    Se la gente si mette a brevettare le funzioni base è meglio che ci mettiamo a fare i camionisti!!!!
  • Anonimo scrive:
    ma esiste il referendum in ?uropa?
    ...o è soltanto una prerogativa italiana? magari si sono dimenticati di abolirlo... affrettiamoci prima che ci pensino... chi raccoglie le firme?Ubiq
  • chef scrive:
    ecco cosa possiamo fare, forse
    Se non ho capito male la cosa non ha ancora valenza legale e deve tornare al parlamento, rif: http://www.eupolitix.com/EN/News/200405/fd82f1cf-2322-448b-8a42-f159f6b38939.htmPotremmo cercare di fare un po' di informazione presso l'elettorato in modo che vengano votati rappresentanti validi e non lobotomizzati.Le europee sono vicine e la parola "elezioni" rende i politico molto pimpante e interessatoIn alternativa si potrebbe fondare uno stato a parte di persone razionali e lasciare politici ed avvocati affondare nel loro brodo (e senza PC perche' rimarrebbero senza amministratori di sistema)
  • alexmirandola scrive:
    Affrontiamo con maturità la cosa.
    Leggo molte discussioni : gente arrabbiata .. volano parolacce.. attacchi a certe aziende .. cose vere.. cose sbagliate.. io penso questo: chiediamoci in maniera matura che cosa possiamo veramente, a questo punto. Lasciamo stare ottimismo o depressione. Siamo vivi contiamo qualcosa. Noi facciamo girare l'economia. Non possiamo quando scriviamo sui forum sparare a zero ; sparare sentenze convinte; essere arroganti e convinti; non andiamo da nessuna parte. Chi è pro Microsoft pro Linux destra sinistra. Ci sono persone che votano Berlusconi e persone che votano Rutelli che sono d'accordo o contrarie su certe leggi.Dobbiamo allontanarci dai partiti politici e dai pregiudizi.Dobbiamo focalizzarci su quello che riteniamo giusto in merito a questo problema. Questo problema. Software copyright brevetti.Dobbiamo discutere in maniera civile pensando che i partiti presi non ci portano da nessuna parte. E da qua dobbiamo ottimizzare al massimo i tempi e gli spazi web dove discutiamo e dobbiamo proporre idee intelligenti e non legate a partiti politici possibilmente, su come contrastare o sensibilizzare le persone.Chi ha voglia di spendere tempo e risorse per questo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Affrontiamo con maturità la cosa.
      "Dobbiamo allontanarci dai partiti politici e dai pregiudizi"si, va bene, ma stè leggi assurde le fanno i politici, come cacchio facciamo a difenderci ? guarda che sinistra o destra le mazzette sono uguali, non penserai che con schieramenti politici diversi sarebbe cambiato qualcosa, vero ?
      • alexmirandola scrive:
        Mi sono espresso male..
        Dicevo di allontanarci non perchè non centrino loro. Sono d'accordissimo con il fatto che le mazzette sono uguali.Ma se "io sono di destra e tu sei di sinistra" capita che io abbia dei pregiudizi nei tuoi contronti e tu nei miei anche se i politici in cui noi 2 crediamo sono corrotti entrambi.Perciò se discutiamo non dobbiamo "dire io sono di" o sottolinearlo.. perchè ci porta ad ostilità. Sei d'accordo?Sul fatto poi che ci dobbiamo incazzare con loro sono pienamente d'accordo!!
    • dilbert68 scrive:
      Re: Affrontiamo con maturità la cosa.
      alex,Io avrei voglia... ma nel tuo profilo non hai messo l'email per contattarti. Rispondimi se vedi questo messaggio.
    • Akiro scrive:
      Re: Affrontiamo con maturità la cosa.

      Noi facciamo girare l'economia. ha ha hamanifestazioni e scioperi non fanno nulla ai governi, gira e rigira loro fanno ciò che più gli è comodociau(linux)
  • Anonimo scrive:
    La piu grande operazione di boicottaggio
    Abbiamo bisogno di unire le forze piu che mai.... Opponiamoci con ogni mezzo al software commercialeCreiamo l'alternativa e spingiamola.. impegniamoci tutti in una direzione.... abbattiamo l'impero microsoft!Chiediamo anche a Punto Informatico di togliere quel fastidioso banner che sta qui sopra(microsoft server)... noi informatici impegniamoci nello spingere sempre il software libero, lottiamo, sempre perchè i nostri clienti capiscano che l'alternativa c'e' ed è alla loro portata!dn2k
  • Anonimo scrive:
    Giusto
    E' giusto che l'europa si adatti a quanto richiesto dagli USA. Non dimentichiamoci che abbiamo perso una guerra (ed anche i presunti vincitori Francia-GB ne sono usciti molto male) e chi ha messo i soldi per comperare le macerie che sono rimaste (piano Marshall) è giusto che tuteli i propri ineteressi.... per chi non è d'accordo esiste una serie di tecniche persuasorie abbastanza efficaci (Ustica, Cernis, via via sino all'Iraq).
  • lorenzaccio scrive:
    A che serve?
    Ma a che serve questo parlamento europeo? Non è neanche un organo consultivo, visto come vanno le cose. Forse serve a sistemare un pò di portaborse. Ieri è stata una brutta giornata per la rete e per il software, in italia ed in europa, una giornata nella quale i governi ci hanno fatto vedere quanto contano le nostre opinioni.Va bene così, ma ricordatevelo.
  • Anonimo scrive:
    Buttiamola sull'ironico, va...
    Bene, da oggi non mi considero più un abitante del pianeta Terra, mi vergogno troppo. Sono un marziano clandestino e senza permesso di soggiorno.Spero che un giorno salti fuori il nostro più antico antenato a dirci che gli dobbiamo pagare le royalty perchè aveva brevettato la riproduzione sessuata e che noi non siamo altro che copie piratate dei suoi figli e che quindi verremo incarcerati nella prigione intergalattica di Vega...Poi, che vangano pure i Vogon a smantellare sto pianeta per far spazio per l'auostrada intergalattica...
  • trepz scrive:
    Via via di qui
    Basta, non ne posso più di un paese dove per un film scaricato ti possono sbattere dentro, se voglio scrivere un sw dovrò prima scartabellarmi gran tabelle di brevetti e.. in caso.. pagare gran soldi.Vorrei parlare anche del nostro esimio presidente del consiglio ma rischierei di essere fastidiosamente OT. Basta Italia, basta europa. Me ne fuggo in Australia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Via via di qui
      Ne ho le "pile" piene anch'io.Beato te che puoi andare in Australia ;-)
      • ales19 scrive:
        Re: Via via di qui

        Ne ho le "pile" piene anch'io.
        Beato te che puoi andare in Australia ;)perche' credete che in australia da questo punto di vista sia meglio? non illudetevi, tutto il mondo "occidentale" e' sintonizzato sulla stessa lunghezza d'onda e tende ad uniformarsi... sfortunatamente tende sempre ad uniformarsi a cio che e' peggio =P
  • Anonimo scrive:
    Guardate a cosa puo' portare !
    Questo non e' un caso di brevetto software, ma fa capire a cosa puo' arrivare la gente quando ha in mano leggi su brevetti, marchi, diritti e copyright !Semplicemente agghiacciante...http://www.repubblica.it/2004/d/sezioni/scienza_e_tecnologia/goobor/googol/googol.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate a cosa puo' portare !
      ma questi sono impazziti.Google funziona bene non per il nome... ma perché ha funzioni di ricerca e quant'altro che lo fanno "girare" bene.Mo chiamo la mia macchina "ferrari" e questa arriva a trecento...ma vac...inoltre nemmeno il nome è uguale: googolgooglequindi, perderanno la causa. si volevano solo fare un pò di pubblicità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Guardate a cosa puo' portare !
        La cosa grottesca e' che la tizia che accusa Google "è figlia di una nipote di Kasner"... e il libro in cui si nomina la parola "googol" e' del 1940 !Poi e' deprimente sentirla dire:"D'altra parte, Google ora è forte e famoso, mentre nessuno può dirci cosa accadrà dopo la quotazione. E' questo il momento di capitalizzare":|
  • Anonimo scrive:
    Ma a cosa serve l'Europarlamento?
    Ad offrire una bella immagine per le telecamere con sottofondo dell'inno di Beethoven? :@Ad offrire una pensione d'oro per i vecchi politici-dinosauridisoccupati? A mantenere una legione di impiegati, valletti, traduttori, cuochi? :@A cosa serve l'Europarlamento se alla fin fine i governi se ne fregano delle sue decisioni? :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma a cosa serve l'Europarlamento?
      forse serve a distribuire fondi per la ricerca (gli italiani lo sanno bene, visto che dallo stato non arrivano). Forse serve ad incrementare la qualità della vita di studenti (scambi, iniziative, progetto Erasmus/Socrates, attività culturali), persone normali (normative su qualità dei prodotti alimentari, leggi anti-discriminatorie, regolamenti sulla libera circolazione di lavoratori, diritti dell'uomo, armonizzazione delle politiche sanitarie, assicurative, previdenziali ecc).Certo, l'europarlamento è soggetto a gruppi di pressione, ma c'è anche da dire che non ha un vero e proprio potere, in quanto deligittimato di fatto, in molti luoghi, anche in seno all'unione stessa, dai politici di turno.Basta che guardi la vergognosa 'capacità' dei deputati italiani di essere deputati, deputati europei e dirigenti di partito. Fulgido esempio di dedizione democratica e coerenza istituzionale. Se non si vuol fare un'europa seria, l'europa non si farà da sola.Pensa al tuo amico berlusconi che si candida dappertutto per le europee (come europarlamentare). Chi credi che darà credibilità ad un europarlamento così disprezzato dal presidente del consiglio di uno dei paesi fondatori? il fatto è che l'europarlamento ha troppo poco potere, paradossalmente, rispetto ai governi statali. io dico: ma a cosa serve il consiglio dei ministri europei? questa è gente che deve tener conto dei propri interessi elettorali spiccioli in patria, che deve accontentare lobby, media, alleati, sostenitori, stati uniti. E' gente che per ruolo si trova intralciata da e tenta di combattere un organismo legislativo europeo, che per natura è meno soggetto (ho detto meno) alle spinte di cui sopra. Non è la prima volta che il consiglio si pronuncia contro il parlamento. Ma bisogna aver fiducia nel parlamento, quindi votare bene a giugno, perchè in parlamento, perfortuna, si avrà l'ultima battaglia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non serve a niente
        L'euroParlamento può solamente esprimere pareri e consigli, non può approvare leggi. Il potere legislativo appartiene alla Commissione e al Consiglio dei Ministri. Purtroppo la struttura dell'UE è poco democratica.
  • Anonimo scrive:
    Uscire dall'europa
    Nell'idea originale l'europa era nata per salvaguardare le libertà e per il benessere dei cittadini degli stati membri.Ad oggi, l'Euro ha sottratto ricchezza e l'economia non cresce più. La libertà è diminuita per l'effetto di molte normative come quelle della brevettabilità del software.L'efficienza è diminuita, il grosso di questo pattume politico gioca a spartirsi soldi per mantenere in piedi attività improduttive che se fossero pienamente soggette al mercato sarebbero già fallite.Il tutto in un quadro politico composto, diciamolo per chiarezza e per amore di verità, da un orientamento sostanzialmente di sinistra/socialdemocratico che dovrebbe avere a cuore, per sua stessa missione, la persona.Usciamo da questa europa che ci sta solo facendo del male e che forse continuerà a farcene.tristemente_famoso
    • Anonimo scrive:
      Re: Uscire dall'europa

      Usciamo da questa europa che ci sta solo
      facendo del male e che forse
      continuerà a farcene.Mai. Semmai, dalla Nato.E l'euro non ci ha sottratto tutta la ricchezza che ci è stata sottratta dal dilettantismo della classe politica attuale. L'euro è giusto, è buono, fa bene all'europa ed agli europei. Io sono contentissimo dell'euro, anche se la pizza è passata da da 6 mila lire a 6 euro. Questa è colpa dell'esecutivo negligente, non del legislatore.Esattamente come l'assenza di un vero esecutivo europeo è all'origine delle brutture che stiamo osservando.Ma ti rendi conto che la MORATTI era al dibattito per l'Italia????? Che ti aspetti da un esecutivo così?Salut
  • Anonimo scrive:
    Il free vincerà la guerra
    I potentati lobbistici hanno vinto delle battaglie. Ne stanno vincendo un po' troppe, effettivamente, per continuare ad aver fiducia nei 'rappresentanti' politici che li appoggiano. Ma 1) Il cammino legislativo della normativa non è ancora finito, né in sede europea, né in sede nazionale.2) Se anche recepiremo la brevettabilità del software, la quasi totalità dei brevetti sarà invalida.3) Ciò che è free oggi, rimarrà free domani (conoscenze fruibili e pubblicate, quindi non brevettabili).No, io non sono un informatico, ma vi dico: il sistema 'occidentale' dei brevetti fa acqua da tutte le parti. Già ora ci sono palesi violazioni di brevetti internazionali ad opera, per esempio, di industrie meccaniche cinesi, e NESSUNO ha il potere di fermarli, neanche multinazionali come la Philips o l'AtlasCopco. Microsoft non farà la differenza, e con lei altre detentrici di 'brevetti'.Certo, bisognerà ancora combattere, istituzionalmente (NON SMETTETE DI VOTARE: E' QUELLO CHE LE LOBBY SOGNANO) e nella pratica quotidiana. Ci saranno problemi, insicurezze e avvisaglie legali ma... coraggio. Vogliono la guerra?Allora, senza pietà, l'avranno. Partiranno centinaia di migliaia di querele per 'brevetti' falsi, capziosi, inapplicabili. Si svilupperanno tecnologie innovative e libere per natura (la validità della GPL è stata recentemente accettata in vari tribunali europei). E l'utente potrà decidere, esattamente come ora, quali strumenti utilizzare.Scusate la lunghezza.SalutMarco
  • Anonimo scrive:
    La direttiva non è passata
    La direttiva deve essere ancora approvata dall'Europarlamento. Nella news di PI non c'è scritto ma è così.
    • Anonimo scrive:
      Re: La direttiva non è passata
      si beh abbiamo visto quanto conta l'europarlamento..come dicono (piu o meno..) su slashdot adesso giocheranno a ping-pong fino che uno dei due si stanca..ciao
  • raoulus scrive:
    Lutto europeo: è morto il futuro
    Chi come me ha una piccola società di sw e applicativi web è destinato a chiudere: abbattuto da una grande del sw, e chi si difende?I grandi sempre più grandi, i piccoli sempre più piccoli.I ricchi sempre più ricchi, i poveri sempre più poveri.:@:(
    • Anonimo scrive:
      Re: Lutto europeo: è morto il futuro
      Anche io ho una piccola azienda e mi associo allo sconforto.L'unica possibilità che ci rimane è boicottiare M$ e tutte le major che traggono i maggiori benifici da questa direttiva (se non addirittura ne sono la spinta principale...)Consigliamo ai nostri clienti sw alternativi e liberi come OpenOffice.Depotenziamo il loro arsenale commerciale ed economico.E' l'unica arma rimasta.
      • raoulus scrive:
        Re: Lutto europeo: è morto il futuro
        - Scritto da: Anonimo
        Anche io ho una piccola azienda e mi associo
        allo sconforto.
        L'unica possibilità che ci rimane
        è boicottiare M$ e tutte le major che
        traggono i maggiori benifici da questa
        direttiva (se non addirittura ne sono la
        spinta principale...)
        Consigliamo ai nostri clienti sw alternativi
        e liberi come OpenOffice.
        Depotenziamo il loro arsenale commerciale ed
        economico.
        E' l'unica arma rimasta.Io uso SuSE Linux, kde, OpenOffice, kmail, apache, php, mysql, postgresql... e mi trovo alla grande e lo consiglio ai miei clienti (dove possibile)! Presto anche rekall e gambas, così potrò abbandonare M$ per tutto.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Anti Europeismo
    Premetto di essere sempre stato ANTI-EUROPEISTA. Questa sporca vicenda non fa che accentuare questa mia convinzione. Senza addentrarmi troppo nel problema, provate a trasportare nella realtà italiana una "procedura" legislativa del genere: i ministri hanno più potere del parlamento! Immaginate che il Parlamento si pronunci in un certo modo, e che poi il Governo possa tramite DECRETO dire l' ULTIMA PAROLA e riscrivere una legge come gli pare, vanificando tutto il dibattito.Per decenni ci siamo lamentati della burocrazia Italiana, adesso siamo invischiati nell' EuroBurocrazia, un mastodonte di stampo Napoleonico che intende legiferare su tutto e normare ogni cosa, dalla larghezza dei sedili dell' autobus alla quantità massima di arance che uno stato può produrre.E pensare che i politici si riempiono la bocca con l'Europa quale metro di giudizio su ciò che è buono, ciò che è giusto, nonché come esempio di ente politico supremo...
    • Granvisir scrive:
      Re: Anti Europeismo
      Semmai si potrebbe dire, senza timor di smentita, che queste schifezze capitino proprio grazie alla tua corrente di pensiero che ci impedisce di avere una costituzione, da cui come sai derivano legittimità e poteri di parlamento, governo, presidenza.Il problema è proprio che l'Europa di cui ci si riempie la bocca, quelli svegli dicono di volerla ma non sono ancora capaci di far fuori quelli tonti che non la vogliono. E noi si rimane senza, ognuno con i suoi bei staterelli da 40 / 50 milioni di persone, ognuo con la sua bella bandierina variopinta, a confrontarci con gli enormi poteri di enormità come USA, Cina, India e in futuro chissà quante altre macroaree e macropopoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anti Europeismo

      provate a trasportare nella realtà
      italiana una "procedura" legislativa del
      genere: i ministri hanno più potere
      del parlamento! e il decreto gasparri fatto per superare una legge dello stato dichiarata incostituzionale? solo per citarne una...hai preso proprio un bel esempio di rispetto degli ambiti costituzionalmente definiti. adesso siamo
      invischiati nell' EuroBurocrazia, un
      mastodonte di stampo Napoleonico che intende
      legiferare su tutto e normare ogni cosa,sono stati gli Stati, che come sai sono rappresentati nel Consiglio, a volere (in modo manifesto o nascondendosi dietro il dito dell'astensione) i brevetti sul sw.Il Parlamento infatti (organo direttamente rappresentativo degli europei) ne aveva ecluso la brevettabilità.A mio avviso abbiamo bisogno di un Europa più indipendente dai capricci dei singoli Ministri dei vari stati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anti Europeismo

        e il decreto gasparri fatto per superare una
        legge dello stato dichiarata
        incostituzionale? solo per citarne una...
        hai preso proprio un bel esempio di rispetto
        degli ambiti costituzionalmente definiti.Fino a prova contraria in Italia è il Parlamento ad avere l'ultima parola, e infatti è in quella sede che la Gasparri è stata varata, seguendo un iter decisamente burrascoso. Il decreto di cui parli, per quanto arbitrario, nulla avrebbe potuto senza l'impianto legislativo approvato di recente.I casi sono due: o il Parlamento delega a emettere decreti nell'ambito di principi stabiliti da una'apposita legge, oppure se il decreto intende sostituire la legge stessa deve essere approvato dal Parlamento altrimenti decade. Ritenta, sarai più fortunato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anti Europeismo
      - Scritto da: Anonimo
      Premetto di essere sempre stato
      ANTI-EUROPEISTA. Questa sporca vicenda non
      fa che accentuare questa mia convinzione.Io invece sono europeista... ma sono diventato contro la maniera con la quale si vuole costruire questa Europa....Comunque ti voglio dare un motivo in più per essere anti-europeista...http://www.ansa.it/rubriche/mondo/2004-05-19_1778160.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Anti Europeismo
      Sbagliato!L'Italietta non è stata, non è e non sarà mai come la Svizizzera.Se non fossimo entrati in Europa il resto del mondo ci avrebbe considerato (sperando che non lo faccia già adesso) Africa del Nord.Ad esempio ci sono i siciliani che si offendono se gli dici che sono italiani!!!Viva L'Italiaaa!
      • Anonimo scrive:
        Re: Anti Europeismo
        - Scritto da: Anonimo
        Ad esempio ci sono i siciliani che si
        offendono se gli dici che sono italiani!!!Io conosco piu' settentrionali che si lamentano di questo...
  • ACD scrive:
    Le vere vittime
    Vedo molte persone su questo forum preoccupate delle conseguenze che questa decisione avra' sul mondo open source.IMHO, i problemi piu' gravi saranno quelli che le piccole-medio-grandi (non grandissime) imprese produttrici di software dovranno affrontare; questo perche' nella maggior parte dei casi, i prodotti open source non vengono venduti al fine di trarne profitto. Pertanto, per il detentore di un brevetto un prodotto open source non rappresenta una vacca da mungere.Al piu', il detentore del brevetto potrebbe richiedere di smettere di distribuire e sviluppare il software.Questo e' ovviamente preoccupante, perche' portato all'estremo porterebbe alla fine dello sviluppo di programmi open source.Tuttavia, chi produce software e lo commercializza, traendone profitto, rappresenta una vittima ancora piu' gustosa da vampirizzare per il detentore di un brevetto. In questo caso, la richiesta di interrompere la commercializzazione di un software e' ovviamente una pugnalata al cuore per l'azienda che lo commercializza. La "vittima" sara' allora costretta a pagare (nel limite delle sue possibilita') cio' che il detentore del brevetto richiede... ammesso e non concesso che quest'ultimo voglia offrire una licenza di utilizzo del brevetto.Ora, mettetevi nei panni di chi deve sviluppare e commercializzare un nuovo prodotto: quali garanzie puo' avere di non imbattersi in alcun brevetto? Nessuna. Anche perche' ammesso che riesca a consultare la lista dei brevetti gia' esistenti, non puo' conoscere quelli che sono in fase di concessione (processo che richiede mesi).Ecco perche' questa decisione arreca danno, come ha detto Stanca, alle piccole e medie imprese in particolare
    • Teo_ scrive:
      Re: Le vere vittime
      - Scritto da: ACD
      Vedo molte persone su questo forum
      preoccupate delle conseguenze che questa
      decisione avra' sul mondo open source.
      IMHO, i problemi piu' gravi saranno quelli
      che le piccole-medio-grandi (non
      grandissime) imprese produttrici di software
      dovranno affrontare; questo perche' nella
      maggior parte dei casi, i prodotti open
      source non vengono venduti al fine di trarne
      profitto. Pertanto, per il detentore di un
      brevetto un prodotto open source non
      rappresenta una vacca da mungere.Temo che MS si muoverà su tutti e due i fronti, ma forse prima cercherà di mantenere il monopolio smontando a colpi legali l'avanzata di altri sistemi operativi che stanno rosicando il suo predominio.Fatto questo, in una visone molto pessimistica (ma con le notizie di oggi non riesco ad averne altre) si potrà produrre solo per i suoi SO non tanto per paura di violare brevetti, quanto perché resteranno solo quelli.Chi detterà legge a quel punto?Quale sarà il pizzo da versare per distribuire un software?
      • ACD scrive:
        Re: Le vere vittime

        Fatto questo, in una visone molto
        pessimistica (ma con le notizie di oggi non
        riesco ad averne altre) si potrà
        produrre solo per i suoi SO non tanto per
        paura di violare brevetti, quanto
        perché resteranno solo quelli.
        Chi detterà legge a quel punto?
        Quale sarà il pizzo da versare per
        distribuire un software?Il problema non e' sviluppare per questo o quel sistema operativo. Cosi' facendo si rende impossibile sviluppare software anche per i SO microsoft... Cambiando argomento, io penso che l'avanzata dei nuovi dispositivi a scapito dei PC rendera' veramente difficile per microsoft mantenere il suo caro monopolio... pertanto alla lunga non mi preoccuperei piu' di tanto del monopolio microsoft....
        • chef scrive:
          ecco cosa possiamo fare, forse

          Cambiando argomento, io penso che l'avanzata
          dei nuovi dispositivi a scapito dei PC
          rendera' veramente difficile per microsoft
          mantenere il suo caro monopolio... pertanto
          alla lunga non mi preoccuperei piu' di tanto
          del monopolio microsoft....io credo sia il contrario.temo che saranno proprio i nuovi dispositivi ad uscire "gia' brevettati" sotto ogni aspetto. non da microsoft magari, ma da qualcun'altro.
          • gatsu99 scrive:
            Re: ecco cosa possiamo fare, forse
            vero !inoltre un idea non brettata verrà cannibalizzata subitoe senza pietà ergo i soli a trarne profitto saranno le major e Zio BillOsceno ragazzi ..... Mi vergogno di essere Italiano primaed Europeo poi !!!!!!!
          • ACD scrive:
            Re: ecco cosa possiamo fare, forse
            - Scritto da: chef


            Cambiando argomento, io penso che
            l'avanzata

            dei nuovi dispositivi a scapito dei PC

            rendera' veramente difficile per
            microsoft

            mantenere il suo caro monopolio...
            pertanto

            alla lunga non mi preoccuperei piu' di
            tanto

            del monopolio microsoft....

            io credo sia il contrario.
            temo che saranno proprio i nuovi dispositivi
            ad uscire "gia' brevettati" sotto ogni
            aspetto. non da microsoft magari, ma da
            qualcun'altro.Quando ci saranno in giro dispositivi di produttori diversi, questi dovranno per forza comunicare tra loro... pertanto e' difficile che accada quello che sta succedendo oggi, con un solo produttore (MS) che crea protocolli e formati di scambio di dati proprietari e soprattutto chiusi.... potranno brevettare l'hardware, ma sul piano software (quello che ci interessa qui) dovranno per forza usare protocolli aperti e standardizzati
  • lunmarmergioven scrive:
    La Germania
    Il Belgio (il cui voto vale 5), la Danimarca (3), l'Italia (10) e l'Austria (4) si sono astenuti, mentre la Spagna (7) ha votato contro.Per bloccare il testo bastavano 37 voti contrari o anche di astensione.Purtroppo la Germania (10), nonostante le premesse fatte nei giorni passati, ha votato a favore ed è stata fondamentale per far passare le direttiva nel Consiglio.La direttiva comunque non è ancora del tutto passata, in autunno dovrà essere rivotata dal parlamento Europeo che avrà bisogno però di una larga maggioranza per far passare degli emendamenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: La Germania
      - Scritto da: lunmarmergioven
      La direttiva comunque non è ancora
      del tutto passata, in autunno dovrà
      essere rivotata dal parlamento Europeo che
      avrà bisogno però di una larga
      maggioranza per far passare degli
      emendamenti.E non dimentichiamoci che a giugno ci saranno le elezioni per il rinnovo del parlamento europeo! E' di fondamentale importanza andare a votare! E votare bene (cioè forze politiche non ammanicate con le varie lobby)...Dipende molto anche da noi..
      • NoWone scrive:
        Re: La Germania
        - Scritto da: Anonimo
        E votare bene
        (cioè forze politiche non ammanicate
        con le varie lobby)...
        Dipende molto anche da noi..E quali sarebbero?! Io non ne conosco. :sPace.
        • Anonimo scrive:
          Re: La Germania
          - Scritto da: NoWone

          - Scritto da: Anonimo

          E votare bene

          (cioè forze politiche non
          ammanicate

          con le varie lobby)...

          Dipende molto anche da noi..

          E quali sarebbero?! Io non ne conosco. :s

          Pace.Verdi e Rifondazione, per quanto mi riguarda...
          • Anonimo scrive:
            Re: La Germania
            - Scritto da: Anonimo


            Verdi e Rifondazione, per quanto mi
            riguarda...Paura! Meglio Radicali allora...Sicuramente non Berlusca e compagni di merende, ne' tantomeno DS e amici.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Germania
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Verdi e Rifondazione, per quanto mi

            riguarda...

            Paura! Meglio Radicali allora...I Radicali guerrafondai? I Radicali che spammarono le email di mezza Italia? I Radicali che nel 2000 vendettero a Berlusconi i propri voti a 2700 lire l'uno?No grazie!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: La Germania

            I Radicali guerrafondai? I Radicali che
            spammarono le email di mezza Italia? I
            Radicali che nel 2000 vendettero a
            Berlusconi i propri voti a 2700 lire l'uno?
            No grazie!!!Giusto!! Meglio i Comunisti.I Comunisti che vanno a genova da non violenti e spaccano tutto? I Comunisti che fanno i picchetti davanti alle basi U.S.A. e quando un missile russo centra un mercato in Cecenia se ne stanno belli zitti? I Comunisti che per anni fanno finta di non vedere gli abusi nelle carceri di Cuba? I Comunisti che votano la reintroduzione del finanziamento pubblico abrogato per volere del popolo italiano? I Comunisti che votano assieme al governo l' aumento degli stipendi dei parlamentari? No grazie!!
  • Anonimo scrive:
    Quanto costa brevettare?
    Qualcuno di voi l'ha mai fatto?Come mai chi ha brevettato la ruota o il fuoco non sono gli uomini più ricchi del mondo?Qual'è la logica per cui brevettare una finestra d'avviso dà diritto di vita o di morte a praticamente tutti gli applicativi con una GUI (e di conseguenza a chi lavora nell'IT) mentre brevettare lo squillo del cellulare no?Ci capisco sempre menoTeo
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto costa brevettare?
      con che criteri li valutino non loso...però io intanto vado a fare la fila per brevettare il carrello della spesa, i forum, i blog.... così tutti i siti che li usano devono inventarsi un'altra cosa oppure io divento ricco :Dcompreso punto-informatico :Pscherzo non lo farei mai ;)bychestressssssss
  • gerry scrive:
    Dei problemi pratici...
    Adesso però si pone un problema vero: esp@cenet is a free internet service from the European Patent Organisation. Use it to search 45 million patent documents .http://www.european-patent-office.org/new_hp/patinfo_centers/index.htm Allora funziona così quando sviluppi un software1) o ti spulci i 45 milioni di documenti per essere certo di non violare nessun brevetto2) oppure giochi alla roulette russa sperando di non violare nessuno brevetto/di non venire mai sgamato/che il brevetto sia scaduto/che il brevetto sia annullabilenel caso due (vieni sgamato):2a) paghi e vai avanti a giocare alla roulette russa (*)2b) butti il software alle ortiche (notare che se lo hai già distribuito i danni li paghi lo stesso)Ora, se sei uno sviluppatore per hobby la 2b è praticabile. Ti rimarrà l'amaro in bocca per il tempo perso. Pace et amen (fatti salvi gli eventuali danni)Ma se hai investito in R&D non ti resta che pagare o perdere un mucchio di soldi.(*) è una buona idea per un casinò via internet. invece della roulette o del black jack: il tavolo dei brevetti.==================================Modificato dall'autore il 19/05/2004 10.40.24
    • ACD scrive:
      Re: Dei problemi pratici...
      Non vale, ho scritto un post dal contenuto simile mentre tu inviavi questo qua!! :)
      • gerry scrive:
        Re: Dei problemi pratici...
        - Scritto da: ACD
        Non vale, ho scritto un post dal contenuto
        simile mentre tu inviavi questo qua!! :)Mi devi dei soldi. Sto brevettando un "metodo per riassumere la penosa situazione attuale". ;)Come stai a conto in banca? Devo valutare se vale la pena farti causa o no :DGerry/lo so che sono battute strascontate, ma non vorrei diventassero la triste realtà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dei problemi pratici...
      - Scritto da: gerry
      Adesso però si pone un problema vero:
      te ne pongo uno diverso...spulciando con ricerca "algorithm" ho trovato una cosa interessantehttp://l2.espacenet.com/espacenet/viewer?PN=US2004078781&CY=it&LG=it&DB=EPDguardalo... leggilo bene, rifletti, poi guarda la data di pubblicazione.poi chiediti che fai quando questo signori ti si presentano a casa (non a te, ma a qualcuno succedera') per un fatto analogo.
      • gerry scrive:
        Re: Dei problemi pratici...
        - Scritto da: munehiro
        guardalo... leggilo bene, rifletti, poi
        guarda la data di pubblicazione.Vedo. Ma a questo punto... sarà l'unico? non è che se spulci bene in quel DB ne trovi altri simili che coprono le stesse tecnologie?A questo punto chi la vince? Quello che ha più soldi/tempo da spendere in avvocati?Ma gli impiegati del patent office cosa fanno quando una richiesta di brevetto gli viene proposta? Si spulciano tutti i 45 Milioni di documenti per cercare eventuali pregressi? Oppure brevettano tutto tanto se c'è una controversia sarà il giudice a decidere?Questo è puro opt-out, noi brevettiamo se poi non vi sembra giusto è onere vostro provarlo in tribunale. Se avete tempo e soldi.==================================Modificato dall'autore il 19/05/2004 13.13.57
        • gatsu99 scrive:
          Re: Dei problemi pratici...
          in poche parole sei ricco ? ok la legge ti difende (se paghi)sei povero ? - Schiatta !!!==================================Modificato dall'autore il 19/05/2004 22.39.03
    • Akiro scrive:
      Re: Dei problemi pratici...

      Ora, se sei uno sviluppatore per hobby la 2b
      è praticabile. Ti rimarrà
      l'amaro in bocca per il tempo perso. Pace et
      amen (fatti salvi gli eventuali danni)
      Ma se hai investito in R&D non ti resta che
      pagare o perdere un mucchio di soldi.bhem, io son d'accordo con te su tutto, ma nello specifico, parlo per me stesso e non per un azienda: io il mio tempo libero non voglio sprecarlo, buttare alle ortiche un software sviluppato da me è peggio che buttar del software sviluppato per un azienda...alle azienda tanto ci pensa già il governo... al singolo cittadino chi ci pensa?nessuno
  • Anonimo scrive:
    puttane
    si fanno pagare per prendere i cazzi di chi paga.cosi funzionano i governi
    • Anonimo scrive:
      Re: puttane
      - Scritto da: Anonimo
      si fanno pagare per prendere i cazzi di chi
      paga.
      cosi funzionano i governiLe puttane hanno una loro dignita`.Loro si sono venduti il futuro economico dell'Europa (o almeno una buona fetta) per 4 lire.Una cosa indegna.
  • Anonimo scrive:
    Chiediamo tutti un nuovo lavoro a ...
    Buttiglione, Marzano e Moratti ... che hanno rappresentato, con rara efficacia e nel supremo tentativo di difendere gli interessi del nostro tessuto imprenditoriale, l'Italia e con l'astensione hanno contribuito al varo di tale legge.Nel frattempo alle elezioni sapremo come ringraziare ..
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiediamo tutti un nuovo lavoro a ..
      - Scritto da: Anonimo

      Buttiglione, Marzano e Moratti ... che hanno
      rappresentato, con rara efficacia e nel
      supremo tentativo di difendere gli interessi
      del nostro tessuto imprenditoriale, l'Italia
      e con l'astensione hanno contribuito al varo
      di tale legge.

      Nel frattempo alle elezioni sapremo come
      ringraziare ..Occhio, anch'io credevo così, ma ho scoperto che ai fini del calcolo dei voti, l'astensione italianaequivale a un no, anche se il no sarebbe stato piùappropriato,esprimendo una critica più dura.Il peggio è che la semplice astensione dellaGermania al posto del sì avrebbe significatola bocciatura del provvedimento, la Germanianel voto ha giusto il "peso" che mancava allasconfitta dei sì.
  • gerry scrive:
    Tanto per non dimenticare...
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=46268http://punto-informatico.it/p.asp?i=45500http://punto-informatico.it/p.asp?i=47156http://punto-informatico.it/p.asp?i=46990http://punto-informatico.it/p.asp?i=46516http://punto-informatico.it/p.asp?i=46467http://punto-informatico.it/p.asp?i=46350http://punto-informatico.it/p.asp?i=46056http://punto-informatico.it/p.asp?i=45973http://punto-informatico.it/p.asp?i=45592http://punto-informatico.it/p.asp?i=45037All'undicesima pagina di ricerca mi sono fermato.Comunque voglio finire con questa chicca di Acacia Technologies. Un emblema. "a molte imprese conviene pagare a noi quello che ci devono invece di affrontare costi legali di molto superiori alle cifre che chiediamo" http://punto-informatico.it/p.asp?i=44850
  • Anonimo scrive:
    Prodi
    E adesso votate pure l'unico vero responsabile di tutto questo, lo schiavo delle grandi multinazionali che ha svenduto l'italia al resto del mondo.che schifo...DR
    • Anonimo scrive:
      Re: Prodi

      E adesso votate pure l'unico vero
      responsabile di tutto questo, lo schiavo
      delle grandi multinazionali che ha svenduto
      l'italia al resto del mondo.Mmmm. (troll) ?Tu sai, vero, che Prodi è il presidente della "Commissione" e non ha alcuna influenza sul voto del "Consiglio" dei ministri europei, il quale è composto da membri designati dal Governo (in carica) dei rispettivi stati membri dell'unione, laddove il terzo organo, il Parlamento, è composto da parlamentari direttamente eletti (e che in questo caso ha già votato no e io mi aspetto, dato che avrà l'ultima parola, che dirà ancora no a questa direttiva)? Come se te la dovessi prendere con Ciampi (in qualità di presidente del CSM) o con Casini se la maggioranza in senato vota compatta la Cirami. Capisci?Guarda un po', mi risulta che al voto, in rappresentanza italiana, abbiano partecipato .... tò, dei forzitalioti... oh, guarda, un ex dirigente IBM, ma no, dai, persino ....Buttiglione, Marzano e Moratti. (cfr. http://punto-informatico.it/p.asp?i=48222) [vi prego, ditemi che non è vero che siamo rappresentati da questi incapaci in Europa][che dite? in Italia c'è di peggio?? sicuri???]Prima di dire che Prodi fa schifo, guarda cosa concretamente fanno quelli che ORA "governano".(Comunisti italiani. Ho deciso)
  • Orix scrive:
    Sono un programmatore ed ho paura.
    Sviluppo software sotto Windows e sotto Linux, non mi sono fatto mai troppe seghe mentali su quale sistema operativo usare, Linux a casa per i siti web, la mail, il PHP... Windows e i vari software coperti da mille brevetti (NON SOLO Microsoft) al lavoro o nei corsi di informatica che tenevo come docente.Ora la cosa è cambiata: Windows & C. li vedo come una seria minaccia alla mia libertà di cittadino.E' cambiata perchè ho paura di venir accusato di aver violato qualche brevetto con i miei software, e di dover pagare di conseguenza.Una volta vedevo la comunità europea come una gran bella cosa: sto cambiando idea. Siamo schiavi degli interessi dei potenti, delle multinazionali. NON siamo cittadini liberi : possiamo finir in galera per aver scaricato un album musicale o un film, mentre assassini e delinquenti vanno in giro a piede libero. Ma loro non violano gli interessi delle case discografiche, rapinano al massimo una vecchietta che ha appena preso la pensione.Che schifo.
    • aenigma scrive:
      Re: Sono un programmatore ed ho paura.
      Gia, invece di scaricare un album da internet meglio ammazzare il vicino e rubargli i soldi per comprare l'album. Molto piu sicura come cosa, si rischia di meno....Che paese di m***a.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un programmatore ed ho paura.
      Cambiamo lavoro!io mi dedico all'edilizia!vado a fare il manovale!così almeno faccio qualcosa di "costruttivo"!non ho i soldi per la sfilza di avvocati che mi potrebbero servire se qualche major del c***o dice che ho violato qualche cosa da loro brevettata di cui nessuno era a conoscienza se non solamente l'ufficio brevetti!!!in europa (non solo in italia) si stà instaurando un regime in cui SOLO chi ha tanti soldi ne fa altri il resto in carcere o ai lavori forzati (perchè con gli stipendi che circolano altro non sono)bychestressssssss
      • Orix scrive:
        Sono un programmatore ed ho paura.
        Mi sa che la soluzione migliore è cambiare lavoro... potrei diventare pescatore... sperando che non brevettino anche il concetto di "rete da pesca" .... io sono veramente stufo/inorridito... stamattina, quando ho letto la notizia (che fino a ieri mi sembrava pura follia/fantascienza), mi è veramente venuto voglia di molar tutto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono un programmatore ed ho paura.
          idem per me.programmo sistemi di monitoraggio ed ora non so neanche se potro' usare le "progress bar"mi dovrei prendere un avvocato, cosi' in pratica lavorerei per mantenere lui invece della mia famigliaottimo lavoro !Benvenuti nel MEDIOEVOOOO !
  • Anonimo scrive:
    previsioni...
    Quando fra un anno vi accorgerete che non e' cambiato niente vi rimetterete a litigare su windows vs. linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: cambierà, cambierà!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Quando fra un anno vi accorgerete che non e'
      cambiato niente vi rimetterete a litigare su
      windows vs. linux?Cambierà, cambierà purtroppo!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Si avvicinano le elezioni
    I finanziamenti illeciti ai partiti fanno gola a tutti, soprattutto se provenienti dalle ricche softwarehouse multinazionali.
  • Anonimo scrive:
    Dittatura europea
    Non è certo una novità che la Comunità Europea sia una dittatura che non ha non rappresenti la volontà dei suoi cittadini.Del resto, già Romano Prodi ci ha gentilmente informati che la Commissione Europea non rappresenta gli europei.E si, forse la cosa è passata in secondo piano e pochi se ne sono accorti, ma quando un pò di tempo fa ci fu quello spropositato putiferio su un sondaggio europeo che chiedeva ai cittadini quale fosse la nazione la cui politica metteva in pericolo la pace nel mondo e la maggioranza rispose israele, prontamente Romano Prodi informò il governo Israeliano e la comunità internazionale che la Commissione Europea si scusava e che l'opinione della Commissione Europea era nettamente differente da quella dei cittadini europei.Ora capirete che con dei comportamenti del genere non ci si possa certo aspettare che la Commissione Europea rispetti le decisioni del Parlamento Europeo, unica istituzione "democratica" rappresentativa dei cittadini europei.Ora come ora la Comunità Europea è l'unione delle lobby bancarie e di potere e nulla ha a che vedere con qualcosa di anche lontanamente democratico.Quante volte ci è stata chiesta la nostra opinione sull'allargamento dei confini, sull'ammissione di nuovi stati, sulla costituzione, sulle principali regole della comunità ? Nemmeno una volta. MAI !Eppure sono cose che ci riguardano tutti quanti da vicino e che possono stravolgere completamente il nostro futuro.Al momento la Comunità Europea è una dittatura soft che sta imboccando una via sempre più pericolosa e lontana dai suoi cittadini.
  • Anonimo scrive:
    Che votiamo a fare per le europee?
    Se questa è la fine che fanno le decisioni prese dall'organo che ci rappresenta in sede europea allora che votiamo a fare??
  • Anonimo scrive:
    Mi sento violentato
    Sviluppo per lavoro e per passionenon solo scrivo: sviluppo, afferro ed esprimo concetticiò che creo è un po' figlio mioma ora no: non è più mioqualcuno ha deciso che sia cosìcome rapire un figlio"non è più tuo", e bastami sento violentato.
  • Giambo scrive:
    E io ...
    ... me ne sto' qui, nella mia bella Svizzera, ad osservare l'Europa Unita che corre verso lo sfacelo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: E io ...
      E le tue banche si prendono i soldi di tutti gli spacciatori, terroristi, faccendieri e criminali del pianeta
      • Giambo scrive:
        Re: E io ...
        - Scritto da: Anonimo
        E le tue banche si prendono i soldi di tutti
        gli spacciatori, terroristi, faccendieri e
        criminali del pianetaE la colpa di chi e' ?Delle banche ?O dei costruttori di casseforti ?O dei governi che, non volendo combattere la criminalita', preferiscono scaricare le colpe su altri ?
  • cla scrive:
    Colpi di coda
    I "ministrucoli" che verranno spazzati via nelle prossime europee stanno facendo di tutto per dare gli ultimi colpi di coda, tutta l'europa sente il bisogno di legislatori progressisti, che non accampano diritti di sopravvivenza con modelli vecchi ma che cerchino del nuovo ... fatevi sentire alle prossime elezioni, se non lo farete tutto sarà colpa vostra.Stesso discorso per lo pseudo governo che abbiamo quiCla!
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpi di coda
      - Scritto da: cla
      I "ministrucoli" che verranno spazzati via
      nelle prossime europee stanno facendo di
      tutto per dare gli ultimi colpi di coda,
      tutta l'europa sente il bisogno di
      legislatori progressisti, che non accampano
      diritti di sopravvivenza con modelli vecchi
      ma che cerchino del nuovo ... fatevi sentire
      alle prossime elezioni, se non lo farete
      tutto sarà colpa vostra.E chi dovremmo votare di grazia? Ti candidi tu alle prossime elezioni? Chi, tra quelli in lista, secondo te è degno di fiducia?IMHO NESSUNO.Forse quelli che decidono cominceranno a svegliarsi se una buona parte di noi darà il suo voto a una minoranza (tipo i verdi), che altrimenti resterebbe sotto l'1%. L'unica cosa che mi lascia nel dubbio se votarli o no, è il decidere se valga la pena per sistemare l'informatica di mandare a p§tt@n& tutto il resto.Il tutto ovviamente IMHO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpi di coda
      - Scritto da: cla
      I "ministrucoli" che verranno spazzati via
      nelle prossime europee stanno facendo di
      tutto per dare gli ultimi colpi di coda,
      tutta l'europa sente il bisogno di
      legislatori progressisti, progressisti nel senso politico del termine ? no perche' in tal caso vorrei che tu andassi a vedere di che schieramento e' colei che ha proposto i brevetti sw ....
  • Anonimo scrive:
    che giornata di m... elma!
    un vero schifo.ma domani sarà peggio, perchè ormai sarà tutto reale, qui, vivo e vegeto.e dovremo subirlo
    • luke977 scrive:
      Re: DTT serve solo al Berluska!
      a te stanotte non e' morto un hard disk con 3 mesi di lavoro non backappati.oggi c'e' chi sta peggio- Scritto da: Anonimo
      un vero schifo.
      ma domani sarà peggio, perchè
      ormai sarà tutto reale, qui, vivo e
      vegeto.

      e dovremo subirlo
  • Anonimo scrive:
    figuraccia
    mi sembra la solita legge che, fra qualche tempo, sarà cambiata.Forse già in autunno, considerando che a metà giugno ci sono le elezioni europee.La solita figuraccia dei politici che decidono chissà in base a quali criteri, anziché fare opera di mediazione fra le varie istanze di industriali e gente comune. Cioé tradiscono il loro ruolo di politici.Mah!?
  • emazep scrive:
    Non tutto è perduto (forse)...
    Pur condividendo appieno la preoccupazione e lo sdegno espressi nell'articolo, devo dire che esso non rappresenta la realtà in maniera del tutto corretta.Mi riferisco al fatto che l'iter legislativo della nuova legge europea sui brevetti non è ancora concluso, per cui permangono dei sia pur minimi spazi di manovra.Qui c'è un resoconto in tempo (quasi) reale di quello che sta accadendo:http://kwiki.ffii.org/?Cons040518Enhttp://kwiki.ffii.org/SwpatcninoEnPertanto, c'è ancora qualcosa che si può fare, come le pressioni sui nostri politici:http://kwiki.ffii.org/index.cgi?SwpatitIte, se ne avete la possibilità, un contributo a FFII, anche minimo:http://www.ffii.org/assoc/financ/Grazie a tutti!Emanuele Zeppieri (sostenitore di FFII.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutto è perduto (forse)...
      E sinceramente credi che serva a qualcosa ?I maiali hanno fatto i loro porci comodi infischiandosene dei molti pareri contrari... pensi veramente che ci sia ancora spazio di manovra ?Prepariamoci ad un futuro dove l'Opensource sarà solo un ricordo... un futuro dove ci saranno solo Microsoft e pochissimi altri grossi produttori a fornire il software che dovrai usare e nel modo che loro vorranno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non tutto è perduto (forse)...
        E' sicuramente meglio provare a fare qualcosa che accettare passivamente una legge ingiusta e lamentarsi.Quindi io intendo supportare qualsiasi attivita' che faccia pressione sul nostro governo (e sugli altri)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non tutto è perduto (forse)...
          - Scritto da: Anonimo
          E' sicuramente meglio provare a fare
          qualcosa che accettare passivamente una
          legge ingiusta e lamentarsi.

          Quindi io intendo supportare qualsiasi
          attivita' che faccia pressione sul nostro
          governo (e sugli altri)Anchio credo però che bisogna essere uniti e decisi nell'affrontare certe angherie.
      • emazep scrive:
        Non tutto è perduto (forse)...
        - Scritto da: Anonimo
        E sinceramente credi che serva a qualcosa ?Forse non serve a nulla.Anzi, è altamente probabile che non serva a nulla, purtroppo (e mi correggo se il mio messaggio lasciava trapelare un qualche ottimismo, perché davvero non ne nutro affatto.)Detto questo, in ogni caso preferisco fare qualcosa, nei limiti delle mie possibilità, piuttosto che rimanere completamente passivo.A te la scelta.Ciao,Emanuele.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non tutto è perduto (forse)...
          Non dobbiamo rimanere fermi davanti a tutto questo scempio e questo attacco alle nostre llibertà: dobbiamo combattere, naturalmente con tutti i mezzi leciti e darci da fare. I prossimi anni saranno densi di battaglie, prepariamoci.
          • alexmirandola scrive:
            Re: storia vera
            Il problema più grande è fare in modo che che possiamo parlare discutere convincerci sul da fare .. scambiarci informazioni.. nel modo più semplice possibile e che più persone siano a conoscenza di siti e forum dove poter apprendere che ci sono persone che si danno da fare.Servono spazi grandi e pubblicizzati dove poterci trovare e discutere..
  • Anonimo scrive:
    W la russia ..
    ..abbasso la plutocrazia europea ! li' gli oligarchi e le multinazionali che tentano di fare i loro porci comodi li sbattono in galera !(sto esagerando ma non di molto :( )
  • Anonimo scrive:
    Odio tutti !
    • Anonimo scrive:
      Re: Odio tutti !
      Occhio potresti ritrovarti gli squadroni in casa ed essere accusato di PENSATO OMICIDIO, TERRORISMO e istigazione a delinquere.Quando li vedi non dimenticare di dirgli W il fuhrer!
    • Anonimo scrive:
      Re: Odio tutti !
      spero che i moderatori non spostino il tuo messaggio.. certo non rispetta le regole del forum ma la mente non ha regole e il tuo messaggio rispecchia il pensiero di molti..per cui.. se i moderatori per sbaglio si dimenticassero di spostare questo messaggio.. (linux) .. questo spazio/forum rispecchierebbe solamente di piu' la realta'..
    • Anonimo scrive:
      Re: Odio tutti !
      Io direi di partire con i netstrike e finire con i RDDOS, facciamogli vedere come si pilotano i bits
  • Anonimo scrive:
    SIAMO SOTTO DITTATURA
    Quella peggiore perchè non si vede. La conoscienza è alla base della nostra civiltà. Limitare la conoscienza significa limitare la PRIMA DI TUTTE LE LIBERTA'. LA DEMOCRAZIA E' MORTA cari amici, perchè non conta più NIENTE la ragione dei tanti sui pochi. Non si discute, i potenti comandano e i politici SERVI obbediscono.Ma la gente non può diventare sorda, cieca e muta solo perchè loro vorrebbero che fosse così. Non sarà facile mettere tutti in schiavitù come nulla fosse. CARI POTENTI CI AVETE PROVATO PER SECOLI e alla fine le vostre teste sono sempre rotolate.Non fatevi illusioni e non crediate che sia finita qui. E' solo l'inizio di una lunga serie di sopprusi, per ora stanno minando SOLO il nostro futuro, ben presto tutti noi pagheremo care conseguenze di tutto ciò. E' SOLO L'INIZIO.DESTRA O SINISTRA non c'è differenza alcuna, tutti hanno le mani in pasta e SONO TUTTI in conflitto di interessi. Nessuno escluso. Aprite gli occhi, non fatevi accecare dalle bugie dei partiti che si nascondono dietro bandiere e manifestazioni.PENSATE CON LA VOSTRA TESTA.Un tempo il popolo si definiva "ignorante" perchè facilmente controllabile. Oggi lo si controlla tramite i media PRESUNTI organi di informazione e invece squallidi servi del potere e del denaro.Brevetti, copyright, soldi e leggi naziste. Dai nostri governi SERVI dei potenti che dettano le leggi al loro posto, non vediamo altro che questo. Quelli che noi eleggiamo non sono altro che vili burattini.Da oggi non sono preoccupato come lo ero prima. Da oggi HO LA CERTEZZA che siamo sotto dittatura. Brevettare il pensiero SIGNIFICA limitare l'uso del pensiero.Limitare l'utilizzo del frutto della mente E' UNA COSA ABOMINEVOLE che solo un pazzo come Hittler aveva concepito. Oggi hanno solo cambiato i modi ma l'orrore verso delle menti che concepiscono tali orrori rimane uguale.Sono davvero triste per ciò che è successo l'europa si è dimostrata l'?uropa dei ricchi e dei potenti, non dei popoli che per secoli si sono combattuti.Sciocchi ideali da parte mia, ma la realtà cari amici è che i DITTATORI nella storia hanno avuto in comune solo la fine dei loro regimi e la caduta nel baratro più abissale.Non mi crediate un politico o un no-global, perchè non sono nulla di tutto ciò. Sono semplicemente una mente che pensa liberamente e continuerà a farlo anche quando i dittatori cercheranno di impedirglieloChissà che non piombi qualche squadrone con i manganelli a chi osa pensare...oggi o domani questi pensieri potrebbero diventare reato punibile con l'ergastolo
  • Anonimo scrive:
    l'euro e il dollaro
    sono pari quanto a capacità di corruzione di politici.una volta si poteva sperare nella rivoluzione: ora neanche piu' in quella in quanto i rivoluzionari oggi sono peggio di chi sta al potere.che rimane? andare a pescare e mandarli a ca.. tutti.
  • sh4d scrive:
    Il cane si morde la coda
    Complice l'ora tarda esporrò un dubbio apparentemente povero di coerenza ma ci provo lo stesso...E' strano, prima l'italia si dà un gran da fare per spingere l'open source all'interno delle pubbliche amministrazioni quale innovativo sistema per tagliare le spese IT relative a sistema operativo/applicativi. Adesso poco ci vorrà per portare alla semiestinzione l'open source, percui daccapo i costi per le PA ricominceranno a salire. E' mai possibile questo calo di lungimiranza da parte di chi pensa simili soluzioni? non solo se ne sbattono dei privati, ma si mettono anche nel sacco da soli! Gia tremo pensando a ipotetiche risposte.. ( "a questo punto conviene direttamente Microsoft..").
  • sh4d scrive:
    non maltrattate Microsoft
    ...solamente!Microsoft ci ha messo lo zampone, ma tanti altri "big" stanno con la lingua di fuori pronti a brevettare ogni singolo algoritmo..
    • Anonimo scrive:
      Re: non maltrattate Microsoft
      Caro ragazzo, scusa il francesismo, ma io me ne sbatto della brevettabilità. E' assurdo, minimamente concepibile una cosa del genere. Da un paio d'anni a questa parte non viene varata una legge che non sia una mostruosità. Ma sti politici se prima non facevano un c. adesso si sono messi addirittura a fare danni...
    • alexmirandola scrive:
      Hai ragione..
      Viene presa di mira Microsoft perchè è la più grande azienda ma non c'è da dimenticare che anche tante altre aziende sono dietro l'angolo pronte a brevettare tutto. IBM per esempio.. cercate informazioni su quanti brevetti effettua ogni anno.. ogni mese.. ogni settimana!
      • Anonimo scrive:
        Re: Hai ragione..
        - Scritto da: alexmirandola
        Viene presa di mira Microsoft perchè
        è la più grande azienda ma non
        c'è da dimenticare che anche tante
        altre aziende sono dietro l'angolo pronte a
        brevettare tutto. IBM per esempio.. cercate
        informazioni su quanti brevetti effettua
        ogni anno.. ogni mese.. ogni settimana!C'è una non lieve differenza, IBM, dopo esserestata sotto inchiesta dell'antitrust, licenzia le suetecnologie e si fa pagare, o le usa per difendersiin tribunale, non è il massimo della vita per iconcorrenti, ma finisce lì, mentre Microsoft, ognivolta che è in una posizione di forza, la usa per tentaredi schiacciare qualsiasi concorrente, se la prospettiva diassorbilrlo non è appetibile o fattibile.
  • eaman scrive:
    Transcritto della posizione italiana:
    Si puo' trovare il transcritto e la registrazione della seduta a questa url: http://wiki.ael.be/index.php/TranscriptionBrevi tratti:(14:40) IT: We are ready to vote in favour of the compromise proposal of the Irish presidency and over the proposals of the Commission. There is only one misunderstanding that we wish to see cleared. We have said that we agreed on the German proposal on the meaning of technical contribution, but we had meant the original German proposal. Now, I see that the Germans have left the last two sentences of their proposal and whilst the first two sentences might be left out without particularly constituting any change, the last sentence - "processing, handling, presentation etc do not belong to a technical field, even where technological devices are employed for such purposes - that sentence we think is essential, if we are to give our agreement to the German text. So we would want that sentence to be included again. If you could change it in that way, we will be able to vote in favour of the Presidency's and Commission's compromise proposal. We will be unable to accept the Commission's proposal, in other words. (abstention)Italy, are you a no?IT: no, we abstain
  • Anonimo scrive:
    Triste record
    Credo che questo numero di Punto Informatico sarà ricordato a lungo... due notizie che fanno cadere le braccia al centro della Terra...
  • Anonimo scrive:
    Deutschland unter alles
    Potevo pensare che l'italianodicesse si, potevo anche pensare che lo facesse il francese, ma il tedesco...che aveva giurato e spergiuratoche mai e poi mai...beh, mi sembratroppo. Che ancora nel 2004 unBolkestein, nome che è tutto unprogramma, comandi a bacchettauna nazione come la Germania,con le risorse della Germania,è veramente incredibile. Che sisveglino subito, perché se sonocosì messi male loro, non c'è speranzaper nessuno. E speriamo che tutto questoserva almeno a questo, a svegliarci tutti ea darci da fare, anche in piazza se c'èbisogno.
  • Anonimo scrive:
    Buonanotte ...
    ... spero solo che domattina qualcuno mi svegli dicendo:"Wake up, Neo. Welcome to the real world" ... :(
  • Anonimo scrive:
    Da domani formatto tutti i c: che vedo.
    Bene, visto l'andare delle cose io da domattina comincio a formattare tutte le macchine windows che trovo e installo GNU/Linux e software free.Fine dei dual boot: se questo e' il loro modo di affrontare l'iinformatica allora bisogna intervenire alla base.Stop toale al supporto di roba MS. Da domani installo Linux anche a gratis a qualunque azienda sia interessata.A chiunque chieda supporto per win: format c: e in regalo una knoppix o simile. Installazione gratis come in "birra gratis".Comincio a bruciare subito una decina di iso da installare e regalare.Magari MS si puo' comprare il consilio d'europa ma da domani dovranno cominciare a pagare anche noi informatici che giriamo per le aziende per vedere installati i loro sistemi.Domattina primo giro in azienda per controllo di IIS: formattare e installare software free.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da domani formatto tutti i c: che vedo.
      Sono d'accordo. Da domani mke2fs /dev/hda1.E attenzione ad abbandonare un win con noiin giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da domani formatto tutti i c: che vedo.
        MS dimostra ancora una volta che il suo concetto di innovazione non passa per i reparti di ricerca e sviluppo ma per i corridoi della burocrazia e le public relation piu' discutibili. Su questo si basa il monopolio di MS e questi sono i modi con cui porteranno avanti i prossimi progetti.E' ora che capiscano che la gente che lavora veramente coi computer non e' fessa e capisce su cosa si basa la loro industria. E siamo NOI che usiamo le tastiere di queste macchine.Basta con le mail e le petizioni e le public relation: da domani si lavora sugli hard disk.
        • Anonimo scrive:
          Re: Da domani formatto tutti i c: che ve
          bene.. e' l'inizio della fine.. e questa volta Linux e' davvero la salvezza.. c'e' tempo fino al 2006 .. poi se longhorn si diffondera' ... addio informatica.. benvenuta "microsmatica"..(linux) (linux) (linux) (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Da domani formatto tutti i c: che vedo.
      - Scritto da: Anonimo
      Bene, visto l'andare delle cose io da
      domattina comincio a formattare tutte le
      macchine windows che trovo e installo
      GNU/Linux e software free.

      Fine dei dual boot: se questo e' il loro
      modo di affrontare l'iinformatica allora
      bisogna intervenire alla base.[...]bah... Le multinazionali possono sempre approfittarsi dell'utente 'normale', quello che usa il PC per passatempo e che porta l'intero sistema dal tecnico non appena vede scritto "Disco non di sistema. Sostituire e premere invio". L'utente che si accontenta perché non sa, ignora. E purtroppo ce ne sono tanti in girocome rimediamo a 'sta situazione? l'unica sarebbe un acculturamento di massa, ma eheh... è un po' dura-mk
      • Anonimo scrive:
        Re: Da domani formatto tutti i c: che vedo.
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Bene, visto l'andare delle cose io da

        domattina comincio a formattare tutte le

        macchine windows che trovo e installo

        GNU/Linux e software free.



        Fine dei dual boot: se questo e' il loro

        modo di affrontare l'iinformatica alloraAboliamo il grande fratello e la fattoria e mettiamo un corso di Linux. va be' finche ci saranno certe trasmissioni e rappresenteranno un punto di riferimento per migliaia di italiani anch'io la vedo dura.

        bisogna intervenire alla base.
        [...]

        bah... Le multinazionali possono sempre
        approfittarsi dell'utente 'normale', quello
        che usa il PC per passatempo e che porta
        l'intero sistema dal tecnico non appena vede
        scritto "Disco non di sistema. Sostituire e
        premere invio". L'utente che si accontenta
        perché non sa, ignora. E purtroppo ce
        ne sono tanti in giro

        come rimediamo a 'sta situazione? l'unica
        sarebbe un acculturamento di massa, ma
        eheh... è un po' dura

        -mk
    • Anonimo scrive:
      Re: Da domani formatto tutti i c: che ve
      Forse non hai capito come funziona...Fra un po' M$ e altri comincieranno a trascinare in giudizio il SW libero E NON per violazione di brevetto. E' recente la notizia che M$ vuole royalties dai produttori di macchine fotografiche digitali per l'uso del filesystem FAT sulle compact flash, ad esempio.A questo punto nessuno oserà distribuire GNU/Linux, per non incorrere in un reato, e tanto meno continuare a contribuirvi (se ti chiedessero 100.000 euro per il codice che hai donato a Linux e che disegna un cestino sul desktop, che faresti?).L'unico software "sicuro" sarà quello M$ (o IBM, che potrà fornire un "suo" linux "in regola", visto che nessuno osa attaccare IBM detentrice di qualche decina di migliaia di brevetti).Ci rimarrà solo il pallottoliere... forse...Questo è un giorno tristissimo :(
      • eaman scrive:
        Re: Da domani formatto tutti i c: che ve
        - Scritto da: Anonimo
        Forse non hai capito come funziona...
        Fra un po' M$ e altri comincieranno a
        trascinare in giudizio il SW libero E NON
        per violazione di brevetto. E' recente la
        notizia che M$ vuole royalties dai
        produttori di macchine fotografiche digitali
        per l'uso del filesystem FAT sulle compact
        flash, ad esempio.Be' questa e' un'altra storia...La FAT e' una tecnologia MS che col tempo e' diventata uno stanard, ora MS vuole capitalizzare.Questo non vuol dire che domani possono avnzare pretese ul copyright di ext2 !
        A questo punto nessuno oserà
        distribuire GNU/Linux, per non incorrere in
        un reato,FUD!al massimo non si distribuira' linux col supporto a FAT.
        e tanto meno continuare a
        contribuirvi (se ti chiedessero 100.000 euro
        per il codice che hai donato a Linux e che
        disegna un cestino sul desktop, che
        faresti?).Bisognoera' vedere all'atto pratico cosa permemettera' di registrare il nostro ufficio brevetti, che non e' detto sia tonto come quello americano.
        L'unico software "sicuro" sarà quello
        M$ (o IBM, che potrà fornire un "suo"
        linux "in regola", visto che nessuno osa
        attaccare IBM detentrice di qualche decina
        di migliaia di brevetti).
        Ci rimarrà solo il pallottoliere...
        forse...Questo e' da vedersi!Linux e tutte le altre tecnologie sotto GPL sono sotto copyright,non e' che tu oggi puoi andare a brevettare 'il desktop' e pretendere soldi da tutti quelli che lo usano da anni: puoi brevettare solo novita' e che non siano triviali.
        Questo è un giorno tristissimo :(
  • Anonimo scrive:
    Sento un vuoto
    che dire?Sento un vuoto profondo. E' un po' la ciliegina sulla torta, per noi italiani, dopo gli ormai frequenti di censura e controllo dell'informazione e le ripetute leggi incostituzionali.Sto sviluppando un software per ristoranti rilasciato sotto GPL.Naturalmente lo faccio gratis. I miei diretti concorrenti no. E vivono di software simili.Se domani brevettano io butto via un anno di lavoro e la comunità può dire ciao all'unico software libero per al ristorazione.Sono sicuro di non essere il solo in una situazione simile...Ho tanta voglia di lasciare perdere tutto, adesso...Che tristezza...:-(Kilyerd
    • sh4d scrive:
      Re: Sento un vuoto
      - Scritto da: Anonimo
      che dire?
      Sento un vuoto profondo. E' un po' la
      ciliegina sulla torta, per noi italiani,
      dopo gli ormai frequenti di censura e
      controllo dell'informazione e le ripetute
      leggi incostituzionali.
      Sto sviluppando un software per ristoranti
      rilasciato sotto GPL.
      Naturalmente lo faccio gratis. I miei
      diretti concorrenti no. E vivono di software
      simili.
      Se domani brevettano io butto via un anno di
      lavoro e la comunità può dire
      ciao all'unico software libero per al
      ristorazione.
      Sono sicuro di non essere il solo in una
      situazione simile...
      Ho tanta voglia di lasciare perdere tutto,
      adesso...
      Che tristezza...
      :(

      KilyerdTu devi farlo prevalentemente per te.Se gli altri vorranno accettarlo ben venga. Se qualcuno vorrà rubartelo, difenditi. Una legge per quanto di merda possa essere vale per tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sento un vuoto
        - Scritto da: sh4d

        - Scritto da: Anonimo

        che dire?

        Sento un vuoto profondo. E' un po' la

        ciliegina sulla torta, per noi italiani,

        dopo gli ormai frequenti di censura e

        controllo dell'informazione e le
        ripetute

        leggi incostituzionali.

        Sto sviluppando un software per
        ristoranti

        rilasciato sotto GPL.

        Naturalmente lo faccio gratis. I miei

        diretti concorrenti no. E vivono di
        software

        simili.

        Se domani brevettano io butto via un
        anno di

        lavoro e la comunità può
        dire

        ciao all'unico software libero per al

        ristorazione.

        Sono sicuro di non essere il solo in una

        situazione simile...

        Ho tanta voglia di lasciare perdere
        tutto,

        adesso...

        Che tristezza...

        :(



        Kilyerd

        Tu devi farlo prevalentemente per te.
        Se gli altri vorranno accettarlo ben venga.
        Se qualcuno vorrà rubartelo,
        difenditi. Una legge per quanto di merda
        possa essere vale per tutti.concordo in pieno.
  • Anonimo scrive:
    Perche' non brevettano anche l'addizione
    ..o la sottrazione, o l'estrazione di radice quadrata? Perche' questo e', per chi non ci capisse molto, quello che si sta tentando di fare nel campo dell'informatica, per gli sporchi interessi delle multinazionali. La presidenza inglese "sponsorizzata" dalla Microsoft? Ha ragione Grillo, stanno cambiando le parole!!! Diciamo le cose come stanno: ora si scrive SPONSORIZZARE, ma una volta si diceva CORROMPERE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' non brevettano anche l'addiz
      - Scritto da: Anonimo
      La presidenza inglese "sponsorizzata" dalla
      Microsoft?irlandese(non che cambi qualcosa, vista l'adesione UK alla proposta irlandese)
  • gian_d scrive:
    Congratulazioni!
    Le mie più sentite congratulazioni agli strenui difensori delle multinazionali, quelli che sono soliti deridere e insultare chi crede nella libertà, chi crede nel software libero, chi crede in un mondo non globalizzato ma libero, aperto alla condivisione, alla crescita.Le mie più sentite congratulazioni, i vostri beniamini hanno finalmente raggiunto lo scopo. Certo state godendo all'idea che i progetti liberi, che i liberi sviluppatori avranno le gambe tagliate, ma non illudetevi perché affogherete nelle vostre stesse deiezioni. Le mie più sentite congratulazioni. Andate pure a leccare il c@lo alla vostra multinazionale del cuore, rimpinguate i vostri curricoli e mendicate un posto di lavoro a 800 euro al mese. Se avete la vocazione di fare i servi della gleba buon per voi ma tenetemi fuori dal vostro liquame.
  • Anonimo scrive:
    La fine dell'Open Source
    E' finita. Inutile sprecare tempo e fatica nella ricerca. Anche l'informatica e' diventata un business nelle mani di poche multinazionali. Da domani ritorno alla ricerca matematica pura che facevo all'universita'. Almeno i teoremi non li hanno ancora trasformati in un prodotto commerciale da brevettare e vendere... P.S. Ah, gia' dimenticavo.. la Moratti ha ucciso la ricerca universitaria... ma perche' non ci uccidono direttamente, gia' che ci stanno? O gli serviamo come schiavi? Alla fine si ritorna sempre al modello di produzione degli antichi Romani.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fine dell'Open Source
      Penso che non sia la fine dell'open source, almeno visto che in USA i brevetti già ci sono da anni e grosse aziende tipo Novell hanno appena investito milioni di dollari nell'open. Però la strada si fa in salita e molto ripida. M$ ha vinto ancora una battaglia, sebbene subdola. Non riuscendo a sconfiggere il modello open sul campo, cerca di sconfiggerlo nei tribunali. Però non sarà facile impedire alla gente di pensare liberamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fine dell'Open Source
      - Scritto da: Anonimo

      E' finita. Inutile sprecare tempo e fatica
      nella ricerca. Anche l'informatica e'
      diventata un business
      nelle mani di poche multinazionali.

      Da domani ritorno alla ricerca matematica
      pura che facevo all'universita'.
      Almeno i teoremi non li hanno ancora
      trasformati in un prodotto commerciale
      da brevettare e vendere...
      è vero, soprattutto visto che ormai i corsi di Laurea in matematica sono deserti perchè non si iscrive (quasi) più nessuno... meglio un bel corso di laurea in 'spettacolo e teleisione' o 'scienze della comunicazione' o qualche altra idiozia dove non ci sia da usare il cervello (troppa fatica !)
      • Anonimo scrive:
        Re: La fine dell'Open Source
        - Scritto da: Anonimo

        è vero, soprattutto visto che ormai i
        corsi di Laurea in matematica sono deserti
        perchè non si iscrive (quasi)
        più nessuno... meglio un bel corso di
        laurea in 'spettacolo e teleisione' o
        'scienze della comunicazione' o qualche
        altra idiozia dove non ci sia da usare il
        cervello (troppa fatica !)
        non sai di cosa stai parlando... vergognati!
  • Alessandrox scrive:
    Promemoria...
    Ricordatevi degli italiani che stanno in commissione alle prossime europee:esempio il buon vecchio ulivista BRODIoopss... PRODIAhh se non erro c'e' pure lo stesso Monti che tuono' contro Microsoft e la sanziono'... ehhhh... belle mascherine... che esempio di coerenza.Errata corrige:OK OK avete ragione, ho tralasciato la codarda astensione del Governo nostrano.Beh? Che vi aspettavate? Un' opposizione al Capo Morale dell' opposizione?Seee avete visto un bel film alla radio....==================================Modificato dall'autore il 19/05/2004 1.41.50==================================Modificato dall'autore il 20/05/2004 2.43.16
    • NoWone scrive:
      Re: Promemoria...
      - Scritto da: Alessandrox
      esempio il buon vecchio ulivista BRODI
      oopss... PRODILo so che qui la maggior parte degli utenti sono viciniall'ala di sinistra, ma permettetemelo: come si fa a dareancora credito ad uno come Prodi, che mentre l'Italiaaffonda continua a sorridere e a professarsi ottimista?A me fa venire solo il nervoso.Pace.
      • Anonimo scrive:
        Re: Promemoria...
        - Scritto da: NoWone
        come
        si fa a dare
        ancora credito ad uno come Prodi, che mentre
        l'Italia
        affonda continua a sorridere e a professarsi
        ottimista?
        A me fa venire solo il nervoso.A me ogni volta che lo vedo fa venire voglia di prenderlo a schiaffi, prima ancora di sentire quello che ha da dire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Promemoria...


          A me fa venire solo il nervoso.
          A me ogni volta che lo vedo fa venire voglia
          di prenderlo a schiaffi, prima ancora di
          sentire quello che ha da dire.Io invece quando sento B. prima sento quello che ha da dire.Eccolo: dice qualcosa, poi due giorni dopo dice l'esatto opposto, poi il giorno successivo dice che sono i giornalisti che hanno frainteso, poi il giorno dopo dice che sono tutte strumentalizzazioni della sinistra e che lui non intendeva... Perche' tutto cio'? Doppia/tripla personalita'?No, semplicemente il discorso viene adattato a chi ha di fronte, per catturarne la benevolenza (e magari qualche voto).Parla con gli Usa? Siamo vostri amici e vi sosterremo sempre...Parla con l'Onu? E' indispensabile un passaggio all'OnuParla con un salumiere? Stiamo per abbassare le tasse sullo spezzatinoE cosi' via...Beh insomma piu' che lui (poverino, non sa quel che fa) prenderei a schiaffi chi l'ha votato...
          • NoWone scrive:
            Re: Promemoria...
            - Scritto da: Anonimo
            Io invece quando sento B. prima sento quello
            che ha da dire.
            snipVah che io mica sono qua a difendere Berlusconi! Ho fattoun'osservazione - anzi - ho espresso un mio parere suProdi, non ho mai insinuato che Berlusconi sia meglio ancheperchè come ti hanno fatto notare gli altri post nel threadsi parla di due contesti politici differenti.Il mio sfogo verso Prodi viene dalle passate legislazioni,quando c'era la sua sinistra al governo che a parer mio si è dimostrata parolaia ed inconcludente (non me nevogliano gli utenti di PI appartenenti all'ala di sinistra, siparla di pareri, qui, non di polemica) - più l'Italia si abbassavale brache per "Entrare in Europa" (mi viene in mente unabattuta facile ma ve la risparmio) a suon di tasse, privilegiinternazionali aboliti, svalorizzazione delle esportazioni, ecc, più Prodi appariva col suo faccione in video dicendo"sono ottimista!". Mi fa piacere che tu sia ottimista, io semi permetti invece sono inca**ato nero.Pace.
      • Anonimo scrive:
        Re: Promemoria...

        Lo so che qui la maggior parte degli utenti
        sono vicini
        all'ala di sinistra, ma permettetemelo: come
        si fa a dare
        ancora credito ad uno come Prodi, che mentre
        l'Italia
        affonda continua a sorridere e a professarsi
        ottimista?
        A me fa venire solo il nervoso.Sei in malafede o hai delle fette di prosciutto davanti agli occhi?Forse non ti sei accorto ma negli ultimi anni NON c'e' stato Prodi al governo del nostro paese ma qualche altro individuo.Chi sta facendo affondare l'Italia? La sfiga, il nostro onestissimo premier, la congiuntura sfavorevole, le congiunzioni astrali... chi lo sa!Pero' spiegami come puo' essere stato Prodi visto che non e' al governo.E ti lamenti del fatto che sia ottimista? Cosa dovrebbe dire: "ormai l'Italia e' in un declino senza speranza visto che l'informazione e' sotto controllo, sanita', welfare e ricerca saranno penalizzati sempre piu' visto che la preoccupazione maggiore e' ridurre le tasse, la produzione industriale sara' via via spostata all'estero, etc etc"Visto il suo ruolo non puo' far altro che cercare di salvare le apparenze, per non far fuggire gli ultimi investitori esteri rimasti...
        Pace.And love:-)
        • Alessandrox scrive:
          Re: Promemoria...
          - Scritto da: Anonimo

          Lo so che qui la maggior parte degli
          utenti

          sono vicini

          all'ala di sinistra, ma permettetemelo:
          come

          si fa a dare

          ancora credito ad uno come Prodi, che
          mentre

          l'Italia

          affonda continua a sorridere e a
          professarsi

          ottimista?

          A me fa venire solo il nervoso.

          Sei in malafede o hai delle fette di
          prosciutto davanti agli occhi?
          Forse non ti sei accorto ma negli ultimi
          anni NON c'e' stato Prodi al governo del
          nostro paese ma qualche altro individuo.
          Chi sta facendo affondare l'Italia? La
          sfiga, il nostro onestissimo premier, la
          congiuntura sfavorevole, le congiunzioni
          astrali... chi lo sa!
          Pero' spiegami come puo' essere stato Prodi
          visto che non e' al governo.
          E ti lamenti del fatto che sia ottimista?
          Cosa dovrebbe dire: "ormai l'Italia e' in un
          declino senza speranza visto che
          l'informazione e' sotto controllo, sanita',
          welfare e ricerca saranno penalizzati sempre
          piu' visto che la preoccupazione maggiore e'
          ridurre le tasse, la produzione industriale
          sara' via via spostata all'estero, etc etc"
          Visto il suo ruolo non puo' far altro che
          cercare di salvare le apparenze, per non far
          fuggire gli ultimi investitori esteri
          rimasti...Daccordissimo su tutta la linea (per quanto se l' opposizione vincera' sara' per demerito del centro destra e non per meriti propri); solo che qui' il BerlusKaiser non c'entra una mazza visto che in commissione UE ci sta' il Prodi, da cui la critica al mortadelloneCordialita'==================================Modificato dall'autore il 20/05/2004 2.33.44
        • Anonimo scrive:
          Re: Promemoria...
          - Scritto da: Anonimo......
          Sei in malafede o hai delle fette di
          prosciutto davanti agli occhi?......Semmai le fette di mortadella....
    • Anonimo scrive:
      Re: Promemoria...
      - Scritto da: Alessandrox
      Ricordatevi degli italiani che stanno in
      commissione alle prossime europee:
      esempio il buon vecchio ulivista BRODI
      oopss... PRODII soliti in malafede...Il "buon vecchio ulivista" e' il presidente della commissione.Chi ha invece partecipato alle votazioni ASTENENDOSI?"Il Governo italiano che nelle scorse ore con una serie di lettere tra ministri si era detto contrario alla legge europea sulla brevettabilità del software, al momento cruciale ieri si è astenuto"Prodi NON e' il governo italiano...
      • Anonimo scrive:
        Re: Promemoria...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Alessandrox

        Ricordatevi degli italiani che stanno in

        commissione alle prossime europee:

        esempio il buon vecchio ulivista BRODI

        oopss... PRODI

        I soliti in malafede...
        Il "buon vecchio ulivista" e' il presidente
        della commissione.

        Chi ha invece partecipato alle votazioni
        ASTENENDOSI?
        "Il Governo italiano che nelle scorse ore
        con una serie di lettere tra ministri si era
        detto contrario alla legge europea sulla
        brevettabilità del software, al
        momento cruciale ieri si è astenuto"
        Occhio, l'astensione è stata sicuramente menoforte dialetticamente di un no, ma tecnicamenteè contata come no.Mi meraviglio che la delegazione italiana abbiavoluto esporsi a tutte queste critiche ( anch'io, prima,credevo avessero fatto una schifezza ) quando il noavrebbe fatto più chiareza a parità di risultato:per lo schifo che subiamo, ringraziamo soprattuttola Germania, sarebbe bastata la sua astensioneper sconfiggere la Irish Scum.
        Prodi NON e' il governo italiano...Prodi in passato si è distinto per la sua totale inerziaverso nuove leggi internazionali che assassinano inostri prodotti tipici.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Promemoria...
          - Scritto da: Anonimo

          Prodi NON e' il governo italiano...
          Prodi in passato si è distinto per la
          sua totale inerzia
          verso nuove leggi internazionali che
          assassinano i
          nostri prodotti tipici.Fatta eccezione per le Mortadelle
  • bacarozz83 scrive:
    Si cambia vita!
    da domani vado a cercare un terreno da coltivare.fmoire ] .-43+er- +34- -32?"£$_££"__$!!!£ P"P"é:é maled"£*é"£ fott.è342.4è(parole censurate non adatte al pubblico)
  • riddler scrive:
    Benvenuti nella sudditanza agli USA
    E' da li' che vengono le multinazionali del software in grado di brevettare in pochi mesi numerose tecnologie chiave e anche un certo numero di generiche descrizioni di tecnologie future o futuribili che hanno realizzato in modo approssimativo, rozzo o incompleto.Le imprese informatiche europee sono gia' defunte prima di nascere ormai e addio nuovi posti di lavoro, visto che anche in america le grandi software house licenziano.
  • uomo scrive:
    Internet e l'informatica sono morti
    Oggi l'informatica e con essa internet sono morti, o meglio, rimmarrano a disposizione per il solito cittadino medio alla ricerca di sole donnine nude, suonerie, faccine e poco piu' !!La faccenda triste e' che il resto del monso continua a fare la propria vita senza sapere la merda che di nascosto succede e che se anche non fosse nascosta neppure cpirebero, e cio' e' triste !!!Mi sento come NEO in Matrix, NEO sa, il resto del mondo no.....capisco la sua frustazione e la sua rabbia, perche' questo NON sapere del resto del mondo e' frutto anche del menefreghismo generale di cio' che importa, vuoi che siano le leggi su internet e l'informatoca , ma anche tante altre parti della nostra vita quotidiana (NORD/SUD del mondo, produzioni selvagge, inquinamento...)Ma a parte divagare.....Studio informatica pure io come alcuni post precedenti e anch'io mi domando che cosa potro' fare !!gia' pensavo che con longhorn sarebbe stata dura, non si sarebbero potute scrivere applicazioni per le aziende senza avere una KEY per abilitare il software sotto tale SO.Ora mi ritrovero' a lottare contro le multinazionali del softwares anche per il programmino da vendere al "salumiere".Grazie europa per rovinare gli europei lavoratori informatici a favore delle grandi multinazionali.Unico destino ? diventare "schiavo" di una di queste Multinazionali.....mi viene da vomitare !!!una cosa e' certa, da oggi oltre a non comperare piu' CD e DVD e andare al cinema, cerchero' di far acquistare alle aziende meno prodotti softwares commerciali possibile.Non ero uno di quelli che pensava: "SOLO SOFTWARES LIBERO", ma vedevo una possibile e utile convivenza, se basata su basi comuni (SO libero e tutto il resto a pari opportunita') ora mi vedo sempre piu' a solo favore del free-softwares e a fanciuccio i softwares delle multi nazionali !!Se mai il free-softwares rimarra' legale, altrimenti: AGRICOLTURA
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e l'informatica sono morti
      - Scritto da: uomo
      Oggi l'informatica e con essa internet sono
      morti, o meglio, rimmarrano a disposizione
      per il solito cittadino medio alla ricerca
      di sole donnine nude, suonerie, faccine e
      poco piu' !!

      La faccenda triste e' che il resto del monso
      continua a fare la propria vita senza sapere
      la merda che di nascosto succede e che se
      anche non fosse nascosta neppure cpirebero,
      e cio' e' triste !!!

      Mi sento come NEO in Matrix, NEO sa, il
      resto del mondo no.....capisco la sua
      frustazione e la sua rabbia, perche' questo
      NON sapere del resto del mondo e' frutto
      anche del menefreghismo generale di cio' che
      importa, vuoi che siano le leggi su internet
      e l'informatoca , ma anche tante altre parti
      della nostra vita quotidiana (NORD/SUD del
      mondo, produzioni selvagge, inquinamento...)

      Ma a parte divagare.....

      Studio informatica pure io come alcuni post
      precedenti e anch'io mi domando che cosa
      potro' fare !!

      gia' pensavo che con longhorn sarebbe stata
      dura, non si sarebbero potute scrivere
      applicazioni per le aziende senza avere una
      KEY per abilitare il software sotto tale SO.

      Ora mi ritrovero' a lottare contro le
      multinazionali del softwares anche per il
      programmino da vendere al "salumiere".

      Grazie europa per rovinare gli europei
      lavoratori informatici a favore delle grandi
      multinazionali.

      Unico destino ? diventare "schiavo" di una
      di queste Multinazionali.....mi viene da
      vomitare !!!

      una cosa e' certa, da oggi oltre a non
      comperare piu' CD e DVD e andare al cinema,
      cerchero' di far acquistare alle aziende
      meno prodotti softwares commerciali
      possibile.

      Non ero uno di quelli che pensava: "SOLO
      SOFTWARES LIBERO", ma vedevo una possibile e
      utile convivenza, se basata su basi comuni
      (SO libero e tutto il resto a pari
      opportunita') ora mi vedo sempre piu' a solo
      favore del free-softwares e a fanciuccio i
      softwares delle multi nazionali !!

      Se mai il free-softwares rimarra' legale,
      altrimenti: AGRICOLTURAInternet e l'informatica non sono morti. Non moriranno. Vivranno dove non sarà loro vietato vivere, e daranno nuove opportunità a quei popoli che le sapranno nutrire. Opportunità che noi europei abbiamo gettato alle ortiche...
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e l'informatica sono morti
        Gia' ci preoccupiamo tanto della cina e dell'india poi adesso gli facciamo questo gran regalo.. tutti chinati a 90 e sempre grazie a microsoft che ha sponsorizzato il parlamento giusto al momento giusto..in quel posto a ms, europarlamentari pro-brevetti e tutti quelli che la pensano cosi'. :@apparte ms che capisce benissimo gli altri non capiscono un emerito...aspettiamo l'implosione..bah..decreto urbani, brevetti software... che gran bella giornata..oh e ricordatevi di inviare i vostri siti e newsletter alla biblioteca di stato.. [finalmente il mailbombing legalizzato!]...
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e l'informatica sono morti
      - Scritto da: uomo
      Oggi l'informatica e con essa internet sono
      morti, o meglio, rimmarrano a disposizione
      per il solito cittadino medio alla ricerca
      di sole donnine nude, suonerie, faccine e
      poco piu' !!Cioè internet sta per diventare povero di contenuti come la televisione ... ah no, mi sbaglio, c'è il "diggitale terrestre" :'(
  • Anonimo scrive:
    Cosa si può ancora fare:
    In fase di recepimento della direttiva bisogna ASSOLUTAMENTE limitare nel tempo la validità del brevetto ad un tempo ragionevole: diciamo tre anni. In questo modo parechhi brevetti triviali dovrebbero andarsene. Poi è necessario che si crei una commissione, il più apolitica possibile, formata da scienziati, tecnici, economisti, ingegneri e anche avvocati e possibilmente rappresentanti di utenti che spulci tra i brevetti già approvati quelli palesemente banali, e vigili sull'ufficio brevetti e perché non ne conceda di nuovi.La mia idea: che ne dite?
    • gian_d scrive:
      Re: Cosa si può ancora fare:
      - Scritto da: Anonimo

      La mia idea: che ne dite?le idee anche se buone non servono a nulla in una realtà allestita per ucciderle. fattene una ragione
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa si può ancora fare:
      ma tu credi davvero alla democrazia ?o almeno...ci credi ancora dopo cosa stasuccedendo nel mondo da almeno 10 anniguerre inutili, globalizzazione del mercatoa spese dei piu deboli, imbavagliamento dellaliberta di comunicazione e di cultura per chi e'povero, penalizzazione di qualsiasi cosa siaalternativa e/o cmq contraria allo STATO DELLE COSE ...essere propositivi con questa gente non serve a nullae sarebbe l'ora che il cittadino lo capisse e che la sifinisse con i vecchi adagi del tipo 'impegnamoci per far cambiare le cose in maniera democratica' ma ti pare che cortiana e gli emendamenti abbianocambiato qualcosa ? ti pare che il voto del parlamentoespressione democratica abbia impedito ai ladronidi inventarsi l'impossibile assurdita' della brevettabilita'di 3 righe di soft che qualsiasi persona ha il diritto di reinventarsi ?serve a qualcosa la democrazia quando si sa che in italiala maggioranza dei cittadini era e' e sara' contro queste 2stupide e inutili guerre ?non mi pare... e cosa ci proporresti ? sei un'altro del 'candidati , fatti votare, e poi cambia le cose' ?francamente per cambiare davvero le cose ci vorrebbeun paio di arei , solo che invece che 2 torri stavolta dovrebbero prendere 2 istituzioni...basta con gli interventi propositivo benpensanti perfavorene abbiamo le () () piene... chi comanda e' vergognoso e sara' sempre comunque in mano alle lobby di potere e denaroe' questo il bug dei sistemi cosiddetti democratici...se voletecapirlo bene, se non volete capirlo bene uguale, tanto in ognicaso nessuno di noi puo' farci niente.....F.- Scritto da: Anonimo
      In fase di recepimento della direttiva
      bisogna ASSOLUTAMENTE limitare nel tempo la
      validità del brevetto ad un tempo
      ragionevole: diciamo tre anni. In questo
      modo parechhi brevetti triviali dovrebbero
      andarsene.
      Poi è necessario che si crei una
      commissione, il più apolitica
      possibile, formata da scienziati, tecnici,
      economisti, ingegneri e anche avvocati e
      possibilmente rappresentanti di utenti che
      spulci tra i brevetti già approvati
      quelli palesemente banali, e vigili
      sull'ufficio brevetti e perché non ne
      conceda di nuovi.

      La mia idea: che ne dite?
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa...
    ...c@%%o parla Cortiana. Proprio lui è meglio che si stia zitto!
  • Anonimo scrive:
    Affranto, deluso. Stanco
    Sono uno di quelli che fanno funzionare internet. Una microscopica parte, infinitesimo trascurabilissimo finchè si vuole, ma ogni giorno c'è qualcuno che legge le email, naviga, si informa, usa internet anche grazie al mio (umile!) lavoro. L'entusiasmo e la voglia di fare bene il mio lavoro stanno appassendo sempre di più, ho sempre visto La Rete come un eccezionale veicolo di contatto, scambio, risorse che, come la scienza e il sapere non sono sottoposti a vincoli ma sono lì, a portata di mano di chiunque abbia Passione sufficiente per appropriarsene. Un po' banale come visione, letta e vista chissà quante altre volte, ma che volete farci, sono un inguaribile idealista! Ed è per questo che sto pensando seriamente di cambiare lavoro, occuparmi di tutt'altro, per non essere costretto ad assistere allo scempio che piccoli uomini gretti e guidati solo dalla logica del guadagno a tutti i costi, stanno portando al lavoro di un manipolo di eroi che dal nulla ha creato un miracolo e, con un atto di generosità da inguaribile idealista, ha deciso di regalarlo al mondo (e in culo ai dollari!).Grazie Ministro Urbani. Grazie Strasburgo. Spero per voi che la parte di tunica che vi state spartendo basti a coprire le vostre vergogne.
    • yusaku scrive:
      Re: Affranto, deluso. Stanco

      tutt'altro, per non essere costretto ad
      assistere allo scempio che piccoli uomini
      gretti e guidati solo dalla logica del
      guadagno a tutti i costi, stanno portando al
      lavoro di un manipolo di eroi che dal nulla
      ha creato un miracolo e, con un atto di
      generosità da inguaribile idealista,
      ha deciso di regalarlo al mondo (e in culo
      ai dollari!).questa frase mi ha fatto provare un brivido di commozione. Davvero. Mi hai fatto ricordare di come era Internet nel 96, il 23/12/96...giorno della mi prima connessione, quando la mia ragazza mi regalò il kit di abbonamento per ItaliaOnLine....quanti ricordi :'(:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Affranto, deluso. Stanco

        questa frase mi ha fatto provare un brivido
        di commozione. Davvero. Mi hai fatto
        ricordare di come era Internet nel 96, il
        23/12/96...giorno della mi prima
        connessione, quando la mia ragazza mi
        regalò il kit di abbonamento per
        ItaliaOnLine....quanti ricordi :'(:'( A me quando mi sono collegato ad un modem dell'universita, TTY e poi successivamente con un emulatore PPP ... era emozionante, allora c'erano solo universita' americane, centri di ricerca, qualche universita' italiana ... si respirava ancora l'aria accademica, di ricerca disinteressata, non era arrivata la massa, i provider, e sopratutto i siti commerciali ... certamente oggi offre motl odi piu' ...ma si e' contaminata :-(
      • riddler scrive:
        Re: Affranto, deluso. Stanco
        - Scritto da: yusaku
        Mi hai fatto
        ricordare di come era Internet nel 96, il
        23/12/96...giorno della mi prima
        connessione, quando la mia ragazza mi
        regalò il kit di abbonamento per
        ItaliaOnLine....quanti ricordi :'(:'(Non ne parliamo... il mio FIKISSIMO 28.8, con uno dei primi provider ad utilizzare l'incredibile tecnilogia 28.8!!! :p Una velocita' inimmaginabile ;) Ai tempi in cui se la tua pagina pesava 100k la gente smetteva di caricarla e andava a vedere altro :|
    • bacarozz83 scrive:
      Re: Affranto, deluso. Stanco
      posso usare questo per la mia firma delle mie email?"Grazie Ministro Urbani. Grazie Strasburgo. Spero per voi che la parte di tunica che vi state spartendo basti a coprire le vostre vergogne."non l'hai ancora brevettato vero?(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Affranto, deluso. Stanco
      - Scritto da: Anonimo
      Grazie Ministro Urbani. Grazie Strasburgo.
      Spero per voi che la parte di tunica che vi
      state spartendo basti a coprire le vostre
      vergogne.la vergogna presuppone l'esistenza di una coscienza....KaysiX
  • Anonimo scrive:
    Cosa devo fare?
    Mi sto per laureare in informatica ma dopo aver letto le prime due notizie di oggi mi è venuta voglia di fare il muratore...:'(Un consiglio?
    • uomo scrive:
      Re: Cosa devo fare?
      IDEM :(Ma quello che mi fa incazzare e' la sicura manina di M$, un motivo in piu' per odiarli !!!Vogliono monopolizzare tutto e c'e' chi glielo lascia fare, dai politici agli utenti che continuano ad usare i loro softwerini pieni di BUG !!MANNAGGIA A LORO (M$,Politici e utonti)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa devo fare?
        - Scritto da: uomo
        Ma quello che mi fa incazzare e' la sicura
        manina di M$, un motivo in piu' per odiarli
        !!!:D Sveglia !!! :D L'azienda che detiene la stragrande maggioranza dei brevetti sul software (negli USA ma ora che c'è la legge li farà valere anche in EU) è la stessa azienda (guarda che combinazione ;)) del nostro ministro per l'IT (che la legge l'ha caldamente sponsorizzata e votata) ed ha un nome di 3 lettere (ma guarda un po' :))...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa devo fare?
      Scrivere virus per prodotti m$, craccare siti di multinazionali del sw, insommadiventare un "terrorista", che ancoranon si trova a suo agio, pur avendola fortuna di trovarsi in questa bella democrazia, in cui, nonostante lagran parte delle persone che lavoranonel settore abbiano detto chiaro comela pensano, i quattro mammelucchisi sono risolti a farsi gli affaroni propri.
  • avvelenato scrive:
    l'unione europea è una gran delusione
    come da topic.molto bravi a dettar le misure a cetrioli e banane.andassero a coltivare la terra i politici venduti.
  • Anonimo scrive:
    AAA Cercasi impiego...
    Io sto per laurearmi in informatica, ma credo che sceglierò il più sicuro mestiere di agricoltore autosufficiente che vive solo dei propri frutti isolato dal mondo.: ... anzi quasi quasi me ne vado in giappone, almeno lì posso vedere i cartoni direttamente in tele.... Ah, ho brevettato ora il quicksort, il mergesort e lo shading phong, spero comincino a pagarmi presto così vivo di rendita.
  • Anonimo scrive:
    La lunga mano di Zio Bill...
    ... è arrivata anche in Europa.Alla fine ce l'hanno fatta, hanno ottenuto il primo passo verso la brevettabilità del software anche in Europa. Per chi si chiedesse perchè è così grave, basta ricordare che questi hanno da anni depositati brevetti su cose assurde (tipo la scroll bar, il menù a tendina, i thumbnail) non su algoritmi, il che da un certo punto di vista sarebbe perfino comprensibile. Per di più, la maggior parte dei brevetti appartiene ad aziende americane, quindi oggi ci siamo dati davvero la zappa sui piedi.In parole povere, tanti di quei programmini opensource o anche free o shareware che vi piacevano tanto presto potrebbero essere non più validi, perchè non sono state pagate le royalties ai detentori del brevetto. In USA è consuetudine tra le major del software "scambiarsi i brevetti", in questo modo la possibiltà di scrivere codice serenamente ce l'hanno soltanto loro.A tutti quelli che parlavano dei pinguini cannaioli e dell'open sorcio... bravi, adesso sarete contenti, di questo passo il software lo potranno scrivere solo MS, Sun, IBM, e compagnia... bella libertà, davvero, immagino come vi divertirete, specialmente adesso che arriva il DRM dappertutto. Niente MS Office crakkato, ma neanche le alternative perchè soffocate dai brevetti. Che bel panorama...
  • Tecnomaya scrive:
    Nuovo oscurantismo
    La questione non è se votare questo o quel politico, oramai sono le multinazionali a dettare legge, nuovi confini non quelli geografici del singolo stato ma aree di influenza economica, con i politici di turno pronti a servire non il cittadino, ma il dio denaro... in fondo tra qualche parentesi sono 2000 anni che il mondo gira così: la plebe mastichi ideali chè gli "eletti" raccoglieranno anche per loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuovo oscurantismo
      - Scritto da: Tecnomaya
      La questione non è se votare questo o
      quel politico, oramai sono le multinazionali
      a dettare legge, nuovi confini non quelli
      geografici del singolo stato ma aree di
      influenza economica, con i politici di turno
      pronti a servire non il cittadino, ma il dio
      denaro... in fondo tra qualche parentesi
      sono 2000 anni che il mondo gira
      così: la plebe mastichi ideali
      chè gli "eletti" raccoglieranno anche
      per loro.Che dire... sembra di essere in un film cyberpunk dominato dalle megacorporazioni.Sinceramente, il fatto che sia realtà (e sarà una mia idea, ma ne sono sempre più convinto) è decisamente sconcertante... Per quanto mi riguarda dopo il DL Urbani, un decreto fatto praticamente dalle Lobby (che evito di commentare) e questa notizia dei brevetti (che in america stanno facendo più danni della grandine, oltre a creare problemi al mondo del software... libero e non)... penso che se prima avevo la vaga idea di emigrare... ora sono quasi convinto di andarmene.
      • Tecnomaya scrive:
        Re: Nuovo oscurantismo

        Per quanto mi riguarda dopo il DL Urbani, un
        decreto fatto praticamente dalle Lobby (che
        evito di commentare) e questa notizia dei
        brevetti (che in america stanno facendo
        più danni della grandine, oltre a
        creare problemi al mondo del software...
        libero e non)... penso che se prima avevo la
        vaga idea di emigrare... ora sono quasi
        convinto di andarmene.Emigrare e dove, nel terzo mondo?Paesi industrializzati = buonipaesi emergenti = terroristia te la sceltaLa guerra dei prevetti è solo l'ultimo esempio di globalizzazione iniziata con la nascita del primo ipermercato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuovo oscurantismo

          Emigrare e dove, nel terzo mondo?Consiglio cuba, bel posto, mare fantastico e tanta f....poi chi se ne sbatte se non c'è libertà di espressione?Almeno lì è risaputo
  • Anonimo scrive:
    Che schifo
    Oggi tra urbani e brevetti è stata una bella batosta... accidenti a MS, agli USA, a Bush, Bill Gate, Berlusconi, Urbani e chi più ne ha più ne metta! :(
  • Anonimo scrive:
    sifara'semprequellokedecidonolemultinaz
    ssjjjjjj
  • Anonimo scrive:
    Volete tornare a casa ? PAGATE
    Vi informo, che ho brevettatoil controllo software del cancello automatico, quel meccanismo che fa aprire e chiudere il cancello del garage con il telecomando, perciò quando usate il cancellomi dovete tutti un fiorino....Ovviamente anche la porta automatica dei grandi centri commerciali fa parte di questo brevetto, ogni volta che andate al centro commerciale e passate per quella porta mi dovete un fiorino..P.S.Questa è la vera notizia SCANDALOSA, mica il decreto Urbani
    • Anonimo scrive:
      Re: Volete tornare a casa ? PAGATE
      - Scritto da: Anonimo
      Questa è la vera notizia SCANDALOSA,
      mica il decreto Urbanientrambe sono indice di un degrado nella rappresentatività.Entrambe sono un segno di come "altri" possano influire nel Governo di Tutti.
  • Anonimo scrive:
    Pezzi di me**a
  • Anonimo scrive:
    il mio voto a chi si oppone
    Ormai il discrimine è chiaro: chi ci dà in pasto alle multinazionali USA meriterebbe di essere processato per alto tradimento. Io mi limiterò a non dargli il mio voto (La compagine del Governo italiano che si è astenuto, a dispetto delle tante promesse di Stanca e Baldassarri, non merita fiducia)Al momento sono indeciso tra Cappato (radicali) e Cortiana (verdi).Non sarà un voto di protesta. Sono i due partiti che si sono battuti di più per contrastare queste follie liberticite e suicide.
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio voto a chi si oppone
      Io devo ancora decidere se votare Cappato, o non votare affatto, tanto a che serve? Ma che ci stiamo a fare in Europa? Chi dobbiamo ringraziare?Inoltre devo già pensare a trovare un altro lavoro, mica mi posso permettere il rischio di lavorare come un negro per il programma che con tanta fatica ho prodotto, e trovarmi querelato da qualcuno e a dover "risarcire" milioni di euro per qualche assurda violazione di brevetto.Che schifo, schifo, schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: il mio voto a chi si oppone
        - Scritto da: Anonimo
        Io devo ancora decidere se votare Cappato, o
        non votare affatto, tanto a che serve? Ma
        che ci stiamo a fare in Europa? Chi dobbiamo
        ringraziare?Dammi retta: vota. Questa direttiva deve ancora passare in parlamento, in autunno. E può essere ancora emendata. Sarà solo molto più difficile farlo, perchè richiede una maggioranza molto maggiore, ora che è stata approvata dal consiglio europeo. Solo votando tutti, e votando bene, in queste prossime elezioni abbiamo qualche speranza che ancora non si avveri...
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio voto a chi si oppone
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai il discrimine è chiaro: chi ci
      dà in pasto alle multinazionali USA
      meriterebbe di essere processato per alto
      tradimento.Non è una novità che i politici siano i servi dei potenti e delle lobby. Se qualcuno ne aveva ancora dubbi, le notizie odierne penso li abbiano cancellati definitivamente.:-(
Chiudi i commenti