Mac, uno Tsunami di malware

Scoperta una nuova "bestiola" nel sempre più affollato panorama di malware per sistemi Mac. Il trojan ricicla il codice di una backdoor per Linux

Roma – Tsunami Trojan è il nome del nuovo malware individuato su piattaforme Mac, una backdoor derivata dal codice di un precedente software malevolo pensato però per girare su OS basati su Linux. I Mac saranno anche più sicuri, avvertono gli esperti, ma abbassare la guardia equivale a trasformarsi in bersaglio facile per i cyber-criminali.

Il nuovo trojan per Mac OS X deriva dalla backdoor per Linux nota come Kaiten, un malware progettato per “chiamare casa” dalle macchine infette connettendosi a un canale IRC remoto in attesa di ordini. Le prime analisi su Tsunami Trojan fanno ipotizzare che si tratti di un tool per condurre attacchi DDoS in rete.

Dopo l’individuazione di Flashback.C , questo è il secondo caso recente di malware di alto profilo indirizzato agli utenti dei computer della Mela. Sophos sostiene che fintanto che i cybercriminali saranno convinti di poter far soldi infettando i Mac, i “computer scarsamente protetti” commercializzati da Apple continueranno a rappresentare un bersaglio sempre più interessante.

“È promemoria per gli utenti Mac sul fatto che anche se ci sono molti meno malware per Mac OS X che per Windows – avverte Sophos – ciò non significa che il problema non esista”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Takky scrive:
    Superciuck
    Cantavano i Superciuck (sconosciuto gruppo locale modenese):In gita vuoi suonar Battisti? Devi pagare la SIAE.Disegni un ca**o sopra al muro? Devi pagare la SIAE.E per gli Embedded su Facebook? Vanno a chiedere il compenso a Markino? Oppure se ho il sito su Blogger non hanno giurisdizione? Chissà se pagano i diritti a Zelig per tanta comicità nelle proposte di legge?
  • Artista arrabbiato conSIAE scrive:
    CI SPIEGI LA CARISSIMA SIAE
    Come mai SIAE non paga agli artisti, la pubblicità che viene pagata MILIONI di EURO per essere trasmessa?Come mai SIAE, non paga gli artisti, quando vengono trasmesse le colonne sonore inTV?Come mai SIAE, non fa pagare a RAI e MEDIASET e a molte radio importanti, una percentuale sui fatturati, e si accontenta di miseri forfait? E' perchè sopratutto non conteggia e ripartisce ESATTAMENTE agli aventi diritto?Forse SIAE (come SGAE) ha trovato un metodo furbo, per distrarre i soldi, dagli aventi diritto?Incassare 800milioni di euro per i diritti degli AUTORI e restituire solo il 24% agli autori, è un furto certificato anche da un'indagine di ALTROCONSUMO.Perchè la Guardi di Finanza non indaga i vertici attuali e precedenti della SIAE?
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Cosa dice Roberto Saviano
    Roberto Saviano ha spiegato che la camorra si faceva pagare dalle fabbriche del nord per smaltire i loro rifiuti tossici a prezzo molto inferiore a quello necessario per farlo legalmente. Poi prendevano questi rifiuti e li rivendevano ai contadini come fertilizzante.Il guadagno... sul guadagno.[yt]yM5pLY0ggzo[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 novembre 2011 21.29-----------------------------------------------------------
  • barze scrive:
    suoneria cellulare...
    Adesso che ci penso: ma tutte le volte che qualcuno mi chiama al cellulare e parte "seek and destroy" dei Metallica, disco che possiedo e da cui ho convertito le tracce mp3 per il mio telefono, devo pagare la SIAE?'spetta che metto in muto la suoneria va la'
    • Jampoz scrive:
      Re: suoneria cellulare...
      Se la chiamata e' di lavoro, in teoria devi pagare, perche' a quel punto la musica emessa ti ha portato un guadagno.Senza quella canzone non avresti sentito la chiamata e non avresti ricevuto il compenso del lavoro.
  • evocco scrive:
    Leggi che odiano gli italiani.
    Basta scrivere "legge anti Amazon" su Google.Magari leggersi come funziona l'equo compenso sui supporti di memoria digitale (cdr, dvdr, hdd usb, mem card, etc...) Poi ci aggiungi questa ultima chicca dei trailer e ti rovini la giornata, soprattutto se ti ricordi quante volte ci è stato detto, negli ultimi 10 anni, che non si sarebbero aumentate le tasse.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 novembre 2011 10.43-----------------------------------------------------------
  • Lammy scrive:
    Per quanto ne so...
    Parlando di pubblicità in generale, i diritti di utilizzo di un brano (quelli che poi diventano tormentone pubblicitario) vengono pagati dal committente (o dalla agenzia pubblicitaria) alla casa discografica una volta per tutte. Vengono pagati anche profumatamente (nonostante le pubblicità funzionino anche da lancio del brano).Non mi risulta infatti che la tariffazione SIAE a tempo delle trasmissioni si applichi anche alla pubblicità.(per chi non lo sa, ci sono degli omini che cronometrano la musica nelle trasmissioni nazionali e SIAE emette fattura alle tv sui diritti).Ora se i brani di una colonna sonora sono utilizzati in regola in una "pubblicità" (perché il trailer è pubblicità), allora questi pagamenti doppi non sarebbero dovuti.Dal punto di vista delle regole, sono sicuro che questi azzeccagarbugli hanno ragione (forse perché il web non è tv, o per altre bazzecole), ma ora si devono arrangiare a risolvere la situazione. Certo era evidente che nessuno (se non loro stessi) sarebbe stato contento. Ma l'ANICA non dovrebbe rappresentare tutta l'industria cinematografica / audiovisiva / multimediale? Che dire? Bravi!Prevedo che risolveranno la situazione solamente con un altro garbuglio (per esempio, trailer a pagamento o a noleggio con diritto di trasmissione).cordialmente
    • Artista arrabbiato conSIAE scrive:
      Re: Per quanto ne so...
      Ma quale profumantamente?Il diritto d'autore corrisponde (mediamente) ad una ritenuta del 10%.Le pubblicità pagate dal cliente a Publitalia (per citarne una) corrispondono a 5, 6 milioni di euro a pacchetto, e sopratutto li DEVE pagare Publitalia ... non il cliente!Quindi come fai ad affermare che 100.000 (nel caso della musica dei VIPsss) sia un pagamento (unatantum) profumato?
  • The Dude scrive:
    HAHAHA
    Hahaha!!!!HAHAHAHAAAA!!!!Il mondo a rovescio.
  • Pippo Baudo says NO scrive:
    ecco perché non avrete mai spotify
    sapete perché non avrete mai servizi (legalissimi e utilissimi) come spotify in italia? perché esistono persone come Stefania Ercolani che delirano (ed hanno gli agganci politici) e piangono soldi che NON gli sono dovuti. divertitevi nel paese delle banane, o andate via fino a quando siete in tempo e fateli affogare nella loro stessa...ormai la mozzarella buona e fresca si trova ovunque ;)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: ecco perché non avrete mai spotify
      - Scritto da: Pippo Baudo says NO
      sapete perché non avrete mai servizi (legalissimi
      e utilissimi) come spotify in italia?Perchè non li vogliamo; perchè mai dovremmo volere un servizio basato sul DRM, e a pagamento, quando esistono servizi gratuiti senza DRM?
      • Pippo Baudo says NO scrive:
        Re: ecco perché non avrete mai spotify
        tu sei un farabutto qualsiasi e gratuitamente ti tieni la siae :P
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ecco perché non avrete mai spotify
          Lascio che la siae muoia di fame...
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ecco perché non avrete mai spotify
          Tu cosa proponi? Il DRM? Un sistema piantato sul tuo computer, che ti ostacola l'ascolto... e dovresti anche pagare per questo?Solo un idiota accetterebbe.
        • Pippo Baudo says NO scrive:
          Re: ecco perché non avrete mai spotify
          spotify per inciso, ti permette anche di ascoltare gratuitamente la musica, semplicemente con 9 pound al mese puoi farlo ovunque con il tuo smartphone ad esempio e in più togli di mezzo le pubblicità ogni 5/6 canzoni. utilissimo quanto sei in giro per party e ti vuoi improvvisare dj senza portarti dietro, anche, un hd portatile :) - e ogni volta che ascolti una canzone una percentuale va direttamente all'artista. tu continua pure a a scaricare musica con rapidshare..
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: ecco perché non avrete mai spotify
            - Scritto da: Pippo Baudo says NO
            spotify per inciso, ti permette anche di
            ascoltare gratuitamente la musica,Anche youtube
            semplicemente
            con 9 pound al mese puoi farlo ovunque con il tuo
            smartphone ad esempio e in più togli di mezzo le
            pubblicità ogni 5/6 canzoni.Cosa? Dovrei pagare per continuare a sentire il brano che ho già scaricato? Che senso ha?Scaricandomi l'mp3 posso ascoltarlo quante volte voglio, per sempre, su qualsiasi device, e senza nessuna pubblicità. Il tutto gratuitamente.Cosa avrebbe da offrire spotify?
            utilissimo quanto
            sei in giro per party e ti vuoi improvvisare dj
            senza portarti dietro, anche, un hd portatile :)Hd? Basta una chiavetta di pochi grammi. E comunque, come fai a improvvisarti dj se non ti sei portato dietro lo stereo (molto più pesante e ingombrante di qualunque hd portatile?
            - e ogni volta che ascolti una canzone una
            percentuale va direttamente all'artista.Cioè, l'artista non lavora e viene pagato? Se vuoi regalargli soldi così, fà pure...
          • Pippo Baudo says NO scrive:
            Re: ecco perché non avrete mai spotify
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Cioè, l'artista non lavora e viene pagato? Se
            vuoi regalargli soldi così, fà
            pure...sei senza speranza...
  • marco bevilacqua scrive:
    SIAE semi-ritratta
    Siae deve essersi resa conto della cavolata clamorosa:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=15990bye
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Persino Boldi, Vanzina e Virzì
    se ci sono arrivati pure loro...http://www.melodicamente.com/siae-contro-cinema-per-diritti-canzoni-trailer/
  • Mr Stallman scrive:
    In URSS invece di pagare gli Autori...
    La SIAE ricalca il modello Unione Sovietica nel quale i costi della burocrazia assorbono praticamente tutta l'economia. E forse questa creatura che è stata forgiata e patrocinata dal Duce e da Sandro Bondi è pure peggio... Le lamentele di cantanti e società parrebbero trovare conferma nell'indagine eseguita non molti mesi fa, secondo la quale il 76% del bilancio Siae serve a coprire i costi del personale: la Società, nel suo complesso, costa 193 milioni di euro all'anno. http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=11496#axzz1cLvEYdYd
  • marco bevilacqua scrive:
    PUNTO INFORMATICO - ma che domande sono?
    Come altri prima di me hanno fatto notare, avete fatto delle domande assolutamente superficiali e ridicole, a tutti questa nuova azione Siae risulta essere una pazzia per cui non ci voleva molto a far domande che facessero capire alla Sig.ra siae dei danni che stavano facendo. Non vi sembra?Se l'intervistatore rispondesse(almeno lui)..
    • Cotton scrive:
      Re: PUNTO INFORMATICO - ma che domande sono?
      - Scritto da: marco bevilacqua
      Come altri prima di me hanno fatto notare, avete
      fatto delle domande assolutamente superficiali e
      ridicole, a tutti questa nuova azione Siae
      risulta essere una pazzia per cui non ci voleva
      molto a far domande che facessero capire alla
      Sig.ra siae dei danni che stavano facendo. Non vi
      sembra?

      Se l'intervistatore rispondesse(almeno lui)..ma ... domande che facciano capire un punto di vista piuttosto che un'altro non sono domande "di parte"? o no ?...poi posso essere d'accordo con te (e lo sono) ma non mi pare corretto pretendere che una testata di informazione ponga domande che "facciano" capire quanto sia giusto il punto di vista di pinco o di pallino....
      • marco bevilacqua scrive:
        Re: PUNTO INFORMATICO - ma che domande sono?
        verissimo però anche far finta che l'idea non abbia provocato alcuna reazione (sprattutto visto il calibro della reazione) non mi sembra corretto.
  • marco panne scrive:
    facciamo così
    io metto i trailer nel mio sito e poi tolgo l'audio, al suo posto mando a quel paese la siae e spiego che il sonoro non si può sentire perchè viviamo in uno stato di ladri
  • utente scrive:
    Dimettetevi dalla SIAE
    Nello specifico dell'articolo non entro piu' di tanto. L'unica cosa che consiglio a chi scrive musica non in grado di incassare milioni tramite la diffusione e la promozione delle major discografiche e' di non iscriversi alla SIAE e se si e' iscritti di dimettersi o quanto meno di inviare la disdetta dell'amministrazione del proprio repertorio online da parte della SIAE. Su tutto cio' che non e' fortemente commerciale la SIAE rappresenta soltanto un ostacolo alla diffusione delle opere, in quanto essa incassa comunque, in tutte quelle occasioni nelle quali agli autori invece non va neanche un centesimo, oppure vengono versate somme del tutto insignificanti, a fronte di vincoli sulla diffusioen delle opere perfino da parte degli autori stessi. La SIAE italiana e' una delle poeggiori greppie para statali e parassiatarie che si conoscano. Commissariata alcuni anni fa per vari "magna-magna", e' in mano ai grossi editori e non ha alcuna efficacia, come tutte le societa' incaricate di riscuotere i diritti di autore, nella tutela delle opere in se. Come tutti gli apparati del capitalismo costituisce sono un difesa degli interessi economici dei grossi giri di affari, in questo caso legati all'intrattenimento. Chiunque non faccia parte di quel mondo, e quindi non abbia un reale tornaconto economico, dovrebbe capire che essere iscritti e' solo un ostacolo alla diffusione delle proprie opere.
  • Chris scrive:
    Trisortis
    @odns Sei uno e trino? Ho chiesto se ci sono problemi non uno sfogo orticarioide!
  • Chris scrive:
    OpenDNS down
    Scusate l'OT ma vi risulta che le OpenDNS non funzionino?
  • mark1999 scrive:
    Tolto di mezzo Amazon ora via i trailers
    Ovvero come mantenere nell'ignoranza un popolo (l'importante é non togliere il calcio al cerebroleso italico :|)
    • boh scrive:
      Re: Tolto di mezzo Amazon ora via i trailers
      - Scritto da: mark1999
      Ovvero come mantenere nell'ignoranza un popolo
      (l'importante é non togliere il calcio al
      cerebroleso italico
      :|)In che senso "tolto di mezzo Amazon"?
  • non so scrive:
    mettete i vostri portali all'estero
    come da oggetto, almenoi finchè la SIAE non rinsavisce
  • pippo75 scrive:
    Quello che si merita
    L'Italia ha quello che si merita. Siamo contro la SIAE, ma solo nei commenti da BAR, poi a fare come prima.Fino a quando non si cambia mentalità, resteremo solo un popolino.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Quello che si merita
      E tu cosa proponi? Una irruzione? Una manifestazione davanti agli uffici della SIAE? Un picchettaggio?Tu dici "poi a fare come prima"; ma quale sarebbe un comportamento diverso?
      • pippo75 scrive:
        Re: Quello che si merita
        - Scritto da: uno qualsiasi
        E tu cosa proponi? Una irruzione? Una
        manifestazione davanti agli uffici della SIAE? Un
        picchettaggio?

        Tu dici "poi a fare come prima"; ma quale sarebbe
        un comportamento
        diverso?boicottare, sia nel comperare sia nel copiare.ma poi la suoneria è cosi bella, il gagdet è di vitale importanza, .....saresti disposto a cominciare?
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Quello che si merita

          boicottare, sia nel comperare sia nel copiare.

          ma poi la suoneria è cosi bella, il gagdet è di
          vitale importanza,
          .....

          saresti disposto a cominciare?È da anni che non compro musica o film. Ti basta?Per quanto riguarda il copiare: boicottare significa copiare. Rinunciare alla copia vorrebbe dire dare ragione alla SIAE.
          • pippo75 scrive:
            Re: Quello che si merita

            Per quanto riguarda il copiare: boicottare
            significa copiare. Rinunciare alla copia vorrebbe
            dire dare ragione alla
            SIAE.la siae vuole che copi almeno ha gli argomenti da portare ai nostri rappresentanti.Tanto mica copia materiale prodotto da loro, quindi non ci perdono.E' la storia di quelli che seminano dove sicuramente passano i cinghiali, almeno poi prendono i soldi per il rimborso.Loro sono concenti se le gente copia, almeno possono chiedere l'equo compenso.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            E' la storia di quelli che seminano dove
            sicuramente passano i cinghiali, almeno poi
            prendono i soldi per il
            rimborso.
            Loro sono concenti se le gente copia, almeno
            possono chiedere l'equo
            compenso.Ma se non copi, tu ti subisci il danno e paghi comunque. Quindi, meglio copiare. Intanto, a pagare di più saranno quelli che comprano: così anche loro cominceranno a desiderare la distruzione della SIAE.Non copiando, fai solo il loro gioco: si sentono in diritto di continuare, perchè tu confermi il loro approccio "paga o rinuncia" .
          • pippo75 scrive:
            Re: Quello che si merita

            Ma se non copi, tu ti subisci il danno e paghi
            comunque. Quindi, meglio copiare. Intanto, a
            pagare di più saranno quelli che comprano.Tutti i cambiamenti hanno un prezzo, vedo che preferisci lasciare che siano gli altri a fare.
            Non copiando, fai solo il loro gioco: si sentono
            in diritto di continuare, perchè tu confermi il
            loro approccio "paga o rinuncia"Come i politici, servono i tagli ma sempre per gli altri.L'ho scritto nel titolo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: pippo75

            Ma se non copi, tu ti subisci il danno e
            paghi

            comunque. Quindi, meglio copiare. Intanto, a

            pagare di più saranno quelli che comprano.

            Tutti i cambiamenti hanno un prezzo, vedo che
            preferisci lasciare che siano gli altri a
            fare.Per me il cambiamento è già avvenuto. Quindi, non ho nessun prezzo da pagare.
            Come i politici, servono i tagli ma sempre per
            gli
            altri.Sei in grado di dimostrare che, se rinunciassi ai film, potrei avere un qualsiasi vantaggio nel lungo termine? Se la risposta è no, sei solo uno che chiacchiera a vuoto. Torno a chiederti: perchè dovrei darti retta?
          • pippo75 scrive:
            Re: Quello che si merita

            Sei in grado di dimostrare che, se rinunciassi ai
            film, potrei avere un qualsiasi vantaggio nel
            lungo termine?Sai leggere i libri? Leggi la storia e lo scoprirai. Gli scioperi si fanno in questo modo.Continuare a copiare non è un problema per la siae, tanto ha l'equo compenso.Smettendo di copiare e di comperare si smette di pagare l'equocompenso. Dura da capire.Quando i soldi si riducono cominceranno a capire.La teoria della fame non la conosci.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 ottobre 2011 11.43-----------------------------------------------------------
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: pippo75

            Sei in grado di dimostrare che, se
            rinunciassi
            ai

            film, potrei avere un qualsiasi vantaggio nel

            lungo termine?

            Sai leggere i libri? Leggi la storia e lo
            scoprirai. Gli scioperi si fanno in questo
            modo.
            Continuare a copiare non è un problema per la
            siae, tanto ha l'equo
            compenso.
            Smettendo di copiare e di comperare si smette di
            pagare l'equocompenso. Dura da
            capire.
            Quando i soldi si riducono cominceranno a capire.
            La teoria della fame non la conosci.No scusa non riesco a seguire la tua logica.Boicotto non comprando i prodotti con bollino SIAE: e fin qui siamo d'accordo.Se copio, invece, in che senso "romperei" il boicottaggio?Tanto l'equo compenso lo infilano sui dispositivi anche quando non copiamo, quindi, che cambia?La scheda della fotocamera, della videocamera, l'hard disk, lo smartphone sono cmq gravati da equo compenso e certo non posso fare a meno di usarli, ergo, una volta che ce li ho, perchè non dovrei metterci sopra quello che mi pare?Magari mi sbaglio, mi aiuti a capire?
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita

            Se copio, invece, in che senso "romperei" il
            boicottaggio?Secondo me, secondo la mia testa, nel momento in cui copi "inquini" il mercato nel senso che si perde la percezione se quel contenuto ha un valore reale, se è piaciuto, quanto la gente sarebbe disposto a pagarlo ecc.Facciamo un esempio: tu fai una canzone e la vendi a 1 euro ogni volta che la scaricano legalmente, ti accorgi che la scaricano in 10000 legalmente e in 100.000 illegalmente, cosa pensi? pensi che la canzone interessa a 110.000 persone. Quindi la prossima volta che fai una canzone cercai di farla meglio così venderai più copie, oppure se non piace molto abbassi il prezzo, oppure se la tua roba piace a pochi cambi lavoro.Su questa cosa si può divagare all'infinito, ad esempio dire che comunque i 100.000 che scaricano generano indotto, vengono ai concerti ecc ecc, può essere in parte vero per la musica ma ad esempio per un videogioco no, a loro interessa vendere di più e basta.Questa è la mia idea, io credo che la pirateria comunque generi un impoverimento dell'offerta, poi non sto qua a fare proselitismo, fate quello che vi pare e buonanotte.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon

            Se copio, invece, in che senso "romperei" il

            boicottaggio?

            Secondo me, secondo la mia testa, nel momento in
            cui copi "inquini" il mercato nel senso che si
            perde la percezione se quel contenuto ha un
            valore reale, se è piaciuto, quanto la gente
            sarebbe disposto a pagarlo
            ecc.Beh si e no.E' chiaro che una cosa che piace molto è anche molto piratata, ma non è vero il contrario, se una cosa è molto piratata non vuol dire assolutamente che è molto gradita...

            Facciamo un esempio: tu fai una canzone e la
            vendi a 1 euro ogni volta che la scaricano
            legalmente, ti accorgi che la scaricano in 10000
            legalmente e in 100.000 illegalmente, cosa pensi?La prima perplessità sul ragionamento è che tu sai esattamente quante copie hai distribuito legalmente, ma non hai una idea precisa di quante copie pirata ci siano.Ma supponiamo pure di disporre di questo dato (cmq disporne o non disporne fa una grossa differenza, e non il dato non si possiede).
            pensi che la canzone interessa a 110.000 persone.
            Quindi la prossima volta che fai una canzone
            cercai di farla meglio così venderai più copie,Questo vale sempre, con o senza pirateria.
            oppure se non piace molto abbassi il prezzo,
            oppure se la tua roba piace a pochi cambi
            lavoro.Eppure, dato che fai soldi solo sulla base delle vendite e non sul gradimento (che è molto opinabile e difficilmente misurabile) dovresti basarti solo su quelle.Se vendo 5 copie legali e un miliardo di persone se la scaricano aggratis vuol dire che quel miliardo di persone è disposta a pagare ZERO la tua musica e solo 5 danno un valore differente.Invece di pensare a come obbligare quel miliardo a pagarti, forse dovresti pensare a un modello di business differente.

            Su questa cosa si può divagare all'infinito, ad
            esempio dire che comunque i 100.000 che scaricano
            generano indotto, vengono ai concerti ecc ecc,
            può essere in parte vero per la musica ma ad
            esempio per un videogioco no, a loro interessa
            vendere di più e
            basta.
            Il discorso sui videogiochi è un tantino differente ed è meglio lasciarlo da parte, almeno per il momento.Il discorso di fondo è che se tu scrivi musica per dire qualcosa a te interessa che siano un miliardo +5 ad ascoltarti, se scrivi musica solo per venderla, allora ti interessano solo i 5 paganti, e degli altri puoi solo fregartene, tanto è evidente che soldi non te ne vogliono dare.
            Questa è la mia idea, io credo che la pirateria
            comunque generi un impoverimento dell'offerta,Francamente non vedo come.
            poi non sto qua a fare proselitismo, fate quello
            che vi pare e
            buonanotte.Non è questione di aver + o - ragione o fare proselitismo, se discutiamo è per confrontare le nostre idee e cercare di giungere a una sintesi che sia interesse di tutti. Se invece vogliamo arrocarci sulle ns. posizioni, come fa ruppolo, allora si che è inutile discutere.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita


            Beh si e no.
            E' chiaro che una cosa che piace molto è anche
            molto piratata, ma non è vero il contrario, se
            una cosa è molto piratata non vuol dire
            assolutamente che è molto
            gradita...
            Ed è quello che ho detto infatti, inquini il mercato perchè non si sa più cosa piace e cosa comprerebbe la gente.

            La prima perplessità sul ragionamento è che tu
            sai esattamente quante copie hai distribuito
            legalmente, ma non hai una idea precisa di quante
            copie pirata ci
            siano.
            i numeri poco importano, fossero anche stime, tu fai un lavoro, vedi che ci sono 400 seed e 1000 leachers (si scrive così??) tu sai che FORSE qualcun altro avrebbe comprato il tuo lavoro se non fosse stato possibile piratarlo. Ok, forse, ma nel dubbio preferiresti saperlo e magari vendere qualche copia in più


            pensi che la canzone interessa a 110.000
            persone.

            Quindi la prossima volta che fai una canzone

            cercai di farla meglio così venderai più
            copie,

            Questo vale sempre, con o senza pirateria.
            è importate avere anche feedback negativi

            Eppure, dato che fai soldi solo sulla base delle
            vendite e non sul gradimento (che è molto
            opinabile e difficilmente misurabile) dovresti
            basarti solo su
            quelle.
            Se vendo 5 copie legali e un miliardo di persone
            se la scaricano aggratis vuol dire che quel
            miliardo di persone è disposta a pagare ZERO la
            tua musica e solo 5 danno un valore
            differente.
            Invece di pensare a come obbligare quel miliardo
            a pagarti, forse dovresti pensare a un modello di
            business
            differente.
            E' quello il punto. Io sono d'accordo con che bisogna trovare un modello di business differente, non ho detto il contrario, sto solo cercando di ragionare come ragionerebbe una major o un produttore in generale.Personalmente io non credo proprio che se vendi 5 copie con la pirateria ne venderesti altrettante senza, magari poche di più, ma sicuramente qualcosa la guadagni, come non mi piace l'esagerazione una copia piratata=una copia non venduta, non mi piace neppure fare l'esagerazione opposta e cioè che COMUNQUE chi scarica non avrebbe comprato. Che poi sarebbe come dare dei cretini a chi scarica perchè se una cosa non interessa perchè scaricarla. Va beh.Detto questo, la questione è se tu vuoi dare un alibi o no alle major (ed alla siae), si possono fare tutti i ragionamenti che si vuole ma rimane il fatto che un sacco di gente scarica e che questi rompono le scatole, io dico solo di fargli vedere, per un mese, due, quello che ti pare, che non scaricando le cose non cambiano. Perchè vedi, se nessuno scaricasse e questi signori iniziassero ad avere un picco di vendite, allora avrebbero ragione loro, non ci hai mai pensato? al contrario, avrebbero ragione quelli che scaricano comunque.

            Il discorso di fondo è che se tu scrivi musica
            per dire qualcosa a te interessa che siano un
            miliardo +5 ad ascoltarti, se scrivi musica solo
            per venderla, allora ti interessano solo i 5
            paganti, e degli altri puoi solo fregartene,
            tanto è evidente che soldi non te ne vogliono
            dare.
            Il discorso è che una cosa è fare romanticismo, una cosa è pensare quanto costi realmente fare un film o un videogioco, con la musica la cosa cambia un pò perchè magari ti viene il genio di turno che ti fa la canzone con 4 soldi e diventa famosissimo, ma in generale fare musica COSTA. Che poi ci sia gente che guadagni a dismisura rispetto allo sforzo fatto o alla creatività messa è n altro discorso, c'è anche chi ci mangia sopra sicuramente, ma quella è un'altra storia.

            Francamente non vedo come.
            Le major investono più sui fenomeni da baraccone che su artisti più di nicchia, ecco come. Anche un film, perchè fare una cosa di avanguardia o diversa dal solito rischiando di non raggiungere gli incassi sperati? facciamo le solite XXXXXte che piacciano a tutti.

            Non è questione di aver + o - ragione o fare
            proselitismo, se discutiamo è per confrontare le
            nostre idee e cercare di giungere a una sintesi
            che sia interesse di tutti. Se invece vogliamo
            arrocarci sulle ns. posizioni, come fa ruppolo,
            allora si che è inutileIl fatto è che non volevo dare l'idea di uno che vuole convincere qualcun altro, non di menefreghismo.Io ti ho detto cosa penso, credo che la cosa migliore da fare per scardinare certi meccanismi sia quello di boicottare sia le vendite sia la pirateria. Servirebbe a lanciare un messaggio del tipo "mi avete rotto le pa..e, non sono un pollo da spennare, non ho i soldi per andare a vedere tutti i film che fate, la musica che producete e i videogiochi che sviluppate, o vi date una calmata con questi prezzi o io non ti compro e non ti calcolo più, ne legalmente nè illegalmente così lo capisci che non si tratta di una cosa di convenienza ma che proprio le tue cose non le voglio più"ecco.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon
            Ed è quello che ho detto infatti, inquini il
            mercato perchè non si sa più cosa piace e cosa
            comprerebbe la
            gente.
            Non si sa + cosa piace, ma sai esattamente chi comprerebbe: esattamente chi compra.



            La prima perplessità sul ragionamento è che
            tu

            sai esattamente quante copie hai distribuito

            legalmente, ma non hai una idea precisa di
            quante

            copie pirata ci

            siano.




            i numeri poco importano, fossero anche stime, tu
            fai un lavoro, vedi che ci sono 400 seed e 1000
            leachers (si scrive così??)leechers, credo.
            tu sai che FORSE
            qualcun altro avrebbe comprato il tuo lavoro se
            non fosse stato possibile piratarlo.Diciamo che lo speri.
            Ok, forse,
            ma nel dubbio preferiresti saperlo e magari
            vendere qualche copia in
            più
            Eh ma, come tante cose nella vita, non hai modo di saperlo.




            pensi che la canzone interessa a 110.000

            persone.


            Quindi la prossima volta che fai una
            canzone


            cercai di farla meglio così venderai più

            copie,



            Questo vale sempre, con o senza pirateria.




            è importate avere anche feedback negativi
            Il feedback negativo è la differenza tra quanto speravi di vendere e quanto hai venduto.




            Eppure, dato che fai soldi solo sulla base
            delle

            vendite e non sul gradimento (che è molto

            opinabile e difficilmente misurabile)
            dovresti

            basarti solo su

            quelle.

            Se vendo 5 copie legali e un miliardo di
            persone

            se la scaricano aggratis vuol dire che quel

            miliardo di persone è disposta a pagare ZERO
            la

            tua musica e solo 5 danno un valore

            differente.

            Invece di pensare a come obbligare quel
            miliardo

            a pagarti, forse dovresti pensare a un
            modello
            di

            business

            differente.



            E' quello il punto. Io sono d'accordo con che
            bisogna trovare un modello di business
            differente, non ho detto il contrario, sto solo
            cercando di ragionare come ragionerebbe una major
            o un produttore in
            generale.E va beh, ma inutile ragionare come loro.E' ovvio che quelli vogliono il massimo guadagno con il minimo sforzo.ORa, se è legittimo per loro, perchè non dovrebbe esserlo per noi, che siamo molti di+?
            Personalmente io non credo proprio che se vendi 5
            copie con la pirateria ne venderesti altrettante
            senza, magari poche di più, ma sicuramente
            qualcosa la guadagni, come non mi piace
            l'esagerazione una copia piratata=una copia non
            venduta, non mi piace neppure fare l'esagerazione
            opposta e cioè che COMUNQUE chi scarica non
            avrebbe comprato.Il fatto è che se io voglio comprare compro, altrimenti no.Il fatto che poi un certo brano lo ascolti senza pagare non ti riguarda (a te produttore del brano), perchè tanto che ti cambia?
            Che poi sarebbe come dare dei
            cretini a chi scarica perchè se una cosa non
            interessa perchè scaricarla. Va
            beh.
            il fatto che una cosa mi interessi al punto da fare un paio di click, non vuol dire che mi interessi abbastanza dal cacciare del denaro che, almeno molti di noi, ti sei sudato.
            Detto questo, la questione è se tu vuoi dare un
            alibi o no alle major (ed alla siae),PErchè, chi ha interesse a dare loro alibi?
            si possono
            fare tutti i ragionamenti che si vuole ma rimane
            il fatto che un sacco di gente scarica e che
            questi rompono le scatole, io dico solo di fargli
            vedere, per un mese, due, quello che ti pare, che
            non scaricando le cose non cambiano. Perchè vedi,
            se nessuno scaricasse e questi signori
            iniziassero ad avere un picco di vendite, allora
            avrebbero ragione loro, non ci hai mai pensato?E' uno scenario inverosimile.Credi davvero che qualcuno non scaricando avrebbe una crisi di astinenza e si metterebbe ad acquistare?





            Il discorso di fondo è che se tu scrivi
            musica

            per dire qualcosa a te interessa che siano un

            miliardo +5 ad ascoltarti, se scrivi musica
            solo

            per venderla, allora ti interessano solo i 5

            paganti, e degli altri puoi solo fregartene,

            tanto è evidente che soldi non te ne vogliono

            dare.



            Il discorso è che una cosa è fare romanticismo,
            una cosa è pensare quanto costi realmente fare un
            film o un videogioco, con la musica la cosa
            cambia un pò perchè magari ti viene il genio di
            turno che ti fa la canzone con 4 soldi e diventa
            famosissimo, ma in generale fare musica COSTA.Tutto costa.Se ti conviene fai una cosa, se non ti conviene no.Produrre film, videogiochi e musica non conviene?Se non conviene la smettano pure. Io non ci credo.
            Che poi ci sia gente che guadagni a dismisura
            rispetto allo sforzo fatto o alla creatività
            messa è n altro discorso, c'è anche chi ci mangia
            sopra sicuramente, ma quella è un'altra
            storia.In effetti non mi interessa.Se uno riesce a guadagnare tantissimo senza derubare o truffare nessuno, senza privarlo di diritti e libertà, lo faccia pure.Avrà anche i miei complimenti.




            Francamente non vedo come.



            Le major investono più sui fenomeni da baraccone
            che su artisti più di nicchia, ecco come. Anche
            un film, perchè fare una cosa di avanguardia o
            diversa dal solito rischiando di non raggiungere
            gli incassi sperati? facciamo le solite XXXXXte
            che piacciano a
            tutti.E lo fai finchè ti rientrano i soldi.Se non ti rientrano la smetti di fare XXXXXte.Motivo in + per non scucire un soldo bucato.





            Non è questione di aver + o - ragione o fare

            proselitismo, se discutiamo è per
            confrontare
            le

            nostre idee e cercare di giungere a una
            sintesi

            che sia interesse di tutti. Se invece
            vogliamo

            arrocarci sulle ns. posizioni, come fa
            ruppolo,

            allora si che è inutile

            Il fatto è che non volevo dare l'idea di uno che
            vuole convincere qualcun altro, non di
            menefreghismo.Siamo qui per discutere, ci mancherebbe.
            Io ti ho detto cosa penso, credo che la cosa
            migliore da fare per scardinare certi meccanismi
            sia quello di boicottare sia le vendite sia la
            pirateria. Servirebbe a lanciare un messaggio del
            tipo "mi avete rotto le pa..e, non sono un pollo
            da spennare, non ho i soldi per andare a vedere
            tutti i film che fate, la musica che producete e
            i videogiochi che sviluppate, o vi date una
            calmata con questi prezzi o io non ti comproE' quello che faccio da anni.Già gli stipendi sono bassi, qui nel profondissimo SUD non hai idea quanto, guardo molto bene dove spendo soldi.Figurati se li spendo per cose non necessarie, soprattutto quando il venditore è così scorretto.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Ed è quello che ho detto infatti, inquini il
            mercato perchè non si sa più cosa piace e cosa
            comprerebbe la
            gente.Risposta: non comprerebbe nulla. Ci arrivi?
            i numeri poco importano, fossero anche stime, tu
            fai un lavoro, vedi che ci sono 400 seed e 1000
            leachers (si scrive così??) tu sai che FORSE
            qualcun altro avrebbe comprato il tuo lavoro se
            non fosse stato possibile piratarlo. Ok, forse,
            ma nel dubbio preferiresti saperlo e magari
            vendere qualche copia in
            piùIl concetto da far passare è: NESSUNO comprerebbe il tuo lavoro. Al massimo comprano eventuali servizi annessi.
            E' quello il punto. Io sono d'accordo con che
            bisogna trovare un modello di business
            differente, non ho detto il contrario, sto solo
            cercando di ragionare come ragionerebbe una major
            o un produttore in
            generale.Ma con loro non intendiamo trovare un punto d'incontro. Intendiamo farli crollare e rimpiazzarli.
            Personalmente io non credo proprio che se vendi 5
            copie con la pirateria ne venderesti altrettante
            senza, magari poche di più, ma sicuramente
            qualcosa la guadagni, come non mi piace
            l'esagerazione una copia piratata=una copia non
            venduta, non mi piace neppure fare l'esagerazione
            opposta e cioè che COMUNQUE chi scarica non
            avrebbe comprato. Che poi sarebbe come dare dei
            cretini a chi scarica perchè se una cosa non
            interessa perchè scaricarla. Va
            beh.Qui sta il tuo errore: quello che compri non è la copia, ma la licenza.Ed è la licenza a non interessare: a noi interessa la copia (e quindi la scarichiamo), non ci interessa avere la licenza (quindi non la compriamo nè la scarichiamo)

            Detto questo, la questione è se tu vuoi dare un
            alibi o no alle major (ed alla siae), si possono
            fare tutti i ragionamenti che si vuole ma rimane
            il fatto che un sacco di gente scarica e che
            questi rompono le scatole, io dico solo di fargli
            vedere, per un mese, due, quello che ti pare, che
            non scaricando le cose non cambiano.E io ti dico che, se tu sapessi almeno l'ABC della teoria dei giochi, ti renderesti conto di aver detto una emerita cretinata.
            Il discorso è che una cosa è fare romanticismo,
            una cosa è pensare quanto costi realmente fare un
            film o un videogioco, con la musica la cosa
            cambia un pò perchè magari ti viene il genio di
            turno che ti fa la canzone con 4 soldi e diventa
            famosissimo, ma in generale fare musica COSTA.Allora, vorrà dire che se non viene pagata non si produrrà più.Che problema c'è? Non ci hai forse invitato a rinunciare alla musica (non comprandola e non scaricandola)? Lo faremo... quando nessuno ne produrrà più.
            Le major investono più sui fenomeni da baraccone
            che su artisti più di nicchia, ecco come. Anche
            un film, perchè fare una cosa di avanguardia o
            diversa dal solito rischiando di non raggiungere
            gli incassi sperati? facciamo le solite XXXXXte
            che piacciano a
            tutti.Ottimo: questo accelererà la loro caduta.

            Io ti ho detto cosa penso, credo che la cosa
            migliore da fare per scardinare certi meccanismi
            sia quello di boicottare sia le vendite sia la
            pirateria. Servirebbe a lanciare un messaggio del
            tipo "mi avete rotto le pa..e, non sono un pollo
            da spennare, non ho i soldi per andare a vedere
            tutti i film che fate, la musica che producete e
            i videogiochi che sviluppate, o vi date una
            calmata con questi prezzi o io non ti compro e
            non ti calcolo più, ne legalmente nè illegalmente
            così lo capisci che non si tratta di una cosa di
            convenienza ma che proprio le tue cose non le
            voglio
            più"
            ecco.Tale messaggio cade nel vuoto qui, quindi come pensi che possa attecchire presso le majors?Dovresti convincere tutti... e non sei ancora riuscito a convincere nessuno.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita


            Dovresti convincere tutti... e non sei ancora
            riuscito a convincere
            nessuno.Ma io non voglio neppure convincere nessuno, l'ho anche scritto nero su bianco nel post sopra.Io sono uno che non compra e non scarica, non pretendo che gli altri facciano uguale, di certo tra chi non compra e invece scarica trovo che la scelta più comoda sia di questi ultimi, magari è la più efficace comunque, si vedrà.Me ne sto qua a guardare come evolve questa battaglia, per adesso vedo solo le major sempre più aggressive e che qualcosa riescono ad ottenerlo.In bocca al lupo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Me ne sto qua a guardare Bravo, resta a guardare mentre gli altri fanno.
            come evolve questa
            battaglia, per adesso vedo solo le major sempre
            più aggressive e che qualcosa riescono ad
            ottenerlo.Cosa hanno ottenuto?
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Me ne sto qua a guardare

            Bravo, resta a guardare mentre gli altri fanno.
            Se permetti faccio anche io ma in maniera diversa dalla tua.

            come evolve questa

            battaglia, per adesso vedo solo le major
            sempre

            più aggressive e che qualcosa riescono ad

            ottenerlo.

            Cosa hanno ottenuto?Un sacco di roba, ci sono più controlli, più protezioni, un sacco di condanne, i siti di torrent chiudono ecc ecc.Alla lunga vedremo, non escludo che possano soccombere, per adesso mi sembra che stanno ottenendo dei risultati.Guardo, io rispetto la tua idea, sinceramente, ma vorrei farti una domanda e gradire se possibile una risposta onesta: metti caso che domani i potenti delle major si svegliano e si accorgono che hanno pochissime vendite e iniziano a pensare "qua la gente sta scaricando a manetta", invece vanno a vedere e nessuno sta succhiano il loro seme esca, nessuno fa traffico p2p con le loro cose, niente, nada de nada. Passano i giorni e non succede niente, sempre traffico a 0. Cosa fanno dopo un mese o due?E non mi dire che si mettono a scaricare loro per far finta che ci sono i pirati, anche se fosse lo saprebbero benissimo e non raggiungerebbero certi livelli di traffico paragonabili a quelli attuali.Senti, io so che la mia idea è irrealizzabile perchè non puoi mettere d'accordo le persone di tutto il mondo, hai ragione a dire che è come quando ci sono le catene di san.antonio sulla benzina e robe simili, Infatti neppure cerco di convincere nessuno, io semplicemente mi comporto così per mia coerenza personale.Però lascia che ti dica una cosa: io spero veramente che le major un giorno cadano in ginocchio di fronte ai "pirati", ma se riuscissero ad ottenere (come in parte sta accadendo) che la legge è dalla loro, le istituzione dalla loro e i provider pure a fare gli sceriffi con il risultato che non si potrà più tecnicamente scaricare (quasi impossibile ma metti per un attimo che sia così), allora sai cosa succederà? che forse non tu ed altri di questi forum, ma molti riprenderanno a comprare un pò di più dando ragione alle major e sai perchè? perchè alla gente hai si insegnato a fare "dissobedienza" ma non a fare "sacrificio", qua siamo tutti pronti a combattere le guerre ma seduti dalla nostra stanzetta, finita la pacchia della stanzetta voglio vedere quanti rinuncerebbero veramente.Detto questo ti saluto e ti auguro buon martedì!ciao
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Un sacco di roba, ci sono più controlli, più
            protezioni, un sacco di condanne, i siti di
            torrent chiudono ecc
            ecc.Più protezioni significa solo che chi compra è ulteriormente penalizzato... ed è più incentivato a scaricare.Riguardo ai siti di torrent... chi li usa più? Gli stessi files adesso si trovano su siti alla luce del sole. Pensa a una qualunque canzone: prova a cercarla su youtube... la trovi. E nessuno osa protestare,Si sta passando alla luce del sole, non c'è nemmeno più bisogno di nascondersi. E indietro non si torna.
            Alla lunga vedremo, non escludo che possano
            soccombere, per adesso mi sembra che stanno
            ottenendo dei
            risultati.Dimmene uno, allora (niente esempi generici, quelli li hai già fatti: dimmi un nome)

            Guardo, io rispetto la tua idea, sinceramente, ma
            vorrei farti una domanda e gradire se possibile
            una risposta onesta: metti caso che domani i
            potenti delle major si svegliano e si accorgono
            che hanno pochissime vendite e iniziano a pensare
            "qua la gente sta scaricando a manetta", invece
            vanno a vedere e nessuno sta succhiano il loro
            seme esca, nessuno fa traffico p2p con le loro
            cose, niente, nada de nada. Passano i giorni e
            non succede niente, sempre traffico a 0. Cosa
            fanno dopo un mese o
            due?Secondo me diranno comunque che è colpa della pirateria, fregandosene dei fatti.Secondo te, invece, cosa faranno?
            E non mi dire che si mettono a scaricare loro per
            far finta che ci sono i pirati, anche se fosse lo
            saprebbero benissimo e non raggiungerebbero certi
            livelli di traffico paragonabili a quelli
            attuali.Non ne avrebbero bisogno; si inventerebbero i dati, tanto chi potrebbe controllare?

            Senti, io so che la mia idea è irrealizzabile
            perchè non puoi mettere d'accordo le persone di
            tutto il mondo, hai ragione a dire che è come
            quando ci sono le catene di san.antonio sulla
            benzina e robe simili,Allora, perchè perseveri, se sai che è irrealizzabile? Mi sembra una lotta contro i mulini a vento.
            Infatti neppure cerco di
            convincere nessuno, io semplicemente mi comporto
            così per mia coerenza
            personale.
            Però lascia che ti dica una cosa: io spero
            veramente che le major un giorno cadano in
            ginocchio di fronte ai "pirati", ma se
            riuscissero ad ottenere (come in parte sta
            accadendo) che la legge è dalla loro, le
            istituzione dalla loro e i provider pure a fare
            gli sceriffi con il risultato che non si potrà
            più tecnicamente scaricare ( <b
            quasi impossibile </b
            ma
            metti per un attimo che sia così), allora sai
            cosa succederà? che forse non tu ed altri di
            questi forum, ma molti riprenderanno a comprare
            un pò di più dando ragione alle major e sai
            perchè? perchè alla gente hai si insegnato a fare
            "dissobedienza" ma non a fare "sacrificio", qua
            siamo tutti pronti a combattere le guerre ma
            seduti dalla nostra stanzetta, finita la pacchia
            della stanzetta voglio vedere quanti
            rinuncerebbero
            veramente.Ti sei risposto da solo: perchè mai dovremmo preoccuparci di qualcosa che è quasi impossibile?E se domani viene un terremoto sotto tutte le sedi della SIAE? Le probabilità sono le stesse.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita
            Infatti.Io mi sento di fare protesta così, cosa vuoi che ti dica. Mi sento più coerente.saluti, veramente, adesso vado, grazie per le "chiacchere"
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon

            Se copio, invece, in che senso "romperei" il

            boicottaggio?

            Secondo me, secondo la mia testa, nel momento in
            cui copi "inquini" il mercato nel senso che si
            perde la percezione se quel contenuto ha un
            valore reale, se è piaciuto, quanto la gente
            sarebbe disposto a pagarlo
            ecc.
            Il contenuto non ha valore economico.E l'obiettivo è di arrivare al punto: quanta gente sarebbe disposta a pagarlo? Risposta: ZERO.Tu continui a ragionare in termini di vendita e di copyright: cerca di liberartene, o non riuscirai mai a proporre nulla di utile.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita


            Tu continui a ragionare in termini di vendita e
            di copyright: cerca di liberartene, o non
            riuscirai mai a proporre nulla di
            utile.Ok, la mia idea fa schifo ma tu cosa proponi?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            Propongo un modello in cui l'opera realizzata è di pubblico dominio, e l'autore viene pagato per rilasciarla. Un modello del tipo: "volete che pubblichi un nuovo brano di musica? Mandatemi 3000 euro, quando li avrò ricevuti il brano sarà pubblicato: finora ho ricevuto x"Pensa al software libero: ci sono vari modelli per guadagnare... ma nessuno di essi si basa sulla vendita delle copie.
          • pippo75 scrive:
            Re: Quello che si merita

            Se copio, invece, in che senso "romperei" il
            boicottaggio?1: perchè porti alla siae appigli sui cui attaccarsi.2: perchè copiando da qualche parte devo copiare, quindi compri supporti, uno li compra in uganda, gli altri li comperano in Italia.Vuoi boiccottare la siae, tagliale tutti i fondi.
            Tanto l'equo compenso lo infilano sui dispositivi
            anche quando non copiamo, quindi, che cambia?boiccottare sul maggior numeri di casi possibile.
            La scheda della fotocamera, della videocamera,
            l'hard disk, lo smartphone sono cmq gravati da
            equo compenso e certo non posso fare a meno di
            usarli, ergo, una volta che ce li ho, perchè non
            dovrei metterci sopra quello che mi pare?vedi il punto sopra.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: pippo75

            Se copio, invece, in che senso "romperei" il

            boicottaggio?

            1: perchè porti alla siae appigli sui cui
            attaccarsi.Si attacchino, allora.
            2: perchè copiando da qualche parte devo copiare,
            quindi compri supporti, uno li compra in uganda,
            gli altri li comperano in
            Italia.Mai sentito parlare di supporti riscrivibili? Puoi copiarci migliaia di film/canzoni, vederli, cancellarli e rimpiazzarli con altri. Quei quattro spiccioli di equo compenso non sono un problema.

            Vuoi boiccottare la siae, tagliale tutti i fondi.La SIAE è già in perdita.


            Tanto l'equo compenso lo infilano sui
            dispositivi

            anche quando non copiamo, quindi, che cambia?

            boiccottare sul maggior numeri di casi possibile.Tutto o nulla. Visto che il tutto non è possibile, è inutile.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Tanto l'equo compenso lo infilano sui dispositivi
            anche quando non copiamo, quindi, che
            cambia?Esatto, ma questi qui sembrano troppo stupidi per capirlo. Oppure sono in malafede (è la cosa più probabile): probabilmente sostengono che sia giusto un boicottaggio fatto senza comprare nè copiare, in modo da rafforzare l'idea che copiare sia sbagliato. Con un provvedimento del genere, non si arriva da nessuna parte (ricordate quel patetico appello che gira come una catena di S.Antonio, per abbassare i costi della benzina? Non serve a nulla), e comunque, anche se funzionasse, cosa si otterrebbe? I prezzi calerebbero per un po', per poi risalire di nuovo, e tutto resterebbe come prima. Noi non vogliamo sconti, vogliamo l'eliminazione del copyright.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita

            Noi non
            vogliamo sconti, vogliamo l'eliminazione del
            copyright.e per adesso te lo hanno aumentato... bel risultato!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            Il risultato è che ora c'è meno gente che paga... e chi paga paga di più (così sarà più incentivato a piratare)Presto si arriverà al punto in cui saranno solo uno o due persone a spendere milioni per comprare i contenuti, e tutti gli altri scaricano... e così il copyright collasserà completamente.Un altro risultato ottenuto è che molti di coloro che lucravano con il copyright (blockbuster, negozi di dischi) hanno chiuso.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Sai leggere i libri? Leggi la storia e lo
            scoprirai. Gli scioperi si fanno in questo
            modo.Ma questo non è uno sciopero. Lo sciopero è qualcosa che viene fatto dai lavoratori, non dai clienti, lo sai?
            Continuare a copiare non è un problema per la
            siae, tanto ha l'equo
            compenso.
            Smettendo di copiare e di comperare si smette di
            pagare l'equocompenso.Perchè, credi che la siae lo toglierebbe? Sulla base di cosa lo credi?
            Quando i soldi si riducono cominceranno a capire.
            La teoria della fame non la conosci.I soldi glieli ho già ridotti. A loro non dò nulla.
          • 01234 scrive:
            Re: Quello che si merita
            Smettendo di copiare e di comperare si smette di pagare l'equocompenso. Dura da capire.MA QUANDO MAI????o menti sapendo di mentolo (speriamo) o sei un ingenuo epperò pure polemico che dice sciocchezze pure di avere ragione
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita


            Sei in grado di dimostrare che, se rinunciassi ai
            film, potrei avere un qualsiasi vantaggio nel
            lungo termine? Se la risposta è no, sei solo uno
            che chiacchiera a vuoto. Torno a chiederti:
            perchè dovrei darti
            retta?Scusa se mi intrometto ma intanto grazie a te che hai iniziato a copiare paghiamo tutti l'equo compenso, quindi lui non può dimostrare che se non copi ci saranno vantaggi ma può metterti sotto il naso che intanto abbiamo avuto degli svantaggi.E non solo quello, ad esempio mettono protezioni anticopia su cd e videogiochi che sono peggio di virus.Su una cosa sono d'accordo con te: il concetto pagare per fruire è una schifezza. Solo che mi domando quante persone si recano alla biblioteca o alla mediateca della loro città al posto di scaricare boiate dalla mattina alla sera. Tu sei uno di quelli?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon



            Sei in grado di dimostrare che, se
            rinunciassi
            ai

            film, potrei avere un qualsiasi vantaggio nel

            lungo termine? Se la risposta è no, sei solo
            uno

            che chiacchiera a vuoto. Torno a chiederti:

            perchè dovrei darti

            retta?

            Scusa se mi intrometto ma intanto grazie a te che
            hai iniziato a copiare paghiamo tutti l'equo
            compensoMolto opinabile.Chi lo dice?
            E non solo quello, ad esempio mettono protezioni
            anticopia su cd e videogiochi che sono peggio di
            virus.D'altronde se non ci fossero ladri non avremmo serrature alle porte e nemmeno Fdo e guardie giurate.Però se mi si incastra la serratura e devo chiamare il fabbro, è colpa di chi fabbrica le serrature, mica dei ladri.O se la Società di servizi di sciurezza mi chiede il pizzo, è colpa loro, mica dei rapinatori.

            Su una cosa sono d'accordo con te: il concetto
            pagare per fruire è una schifezza.E allora di che stiamo parlando?
            Solo che mi
            domando quante persone si recano alla biblioteca
            o alla mediateca della loro città al posto di
            scaricare boiate dalla mattina alla sera.Che c'entra?
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita


            Molto opinabile.
            Chi lo dice?
            I fatti. Da quando c'è internet in particolare.
            D'altronde se non ci fossero ladri non avremmo
            serrature alle porte e nemmeno Fdo e guardie
            giurate.Infatti
            Però se mi si incastra la serratura e devo
            chiamare il fabbro, è colpa di chi fabbrica le
            serrature, mica dei
            ladri.Più o meno, se non ci fossero i ladri in effetti avresti una rottura di balle in meno, se poi chi fa le serrature le fa male è anche colpa sua ovviamente.
            O se la Società di servizi di sciurezza mi chiede
            il pizzo, è colpa loro, mica dei
            rapinatori.
            Infatti. Anche lì pero, se non c'erano i ladri era meglio, non credi?



            Su una cosa sono d'accordo con te: il
            concetto

            pagare per fruire è una schifezza.

            E allora di che stiamo parlando?
            e che ne so?? a me non piace l'idea che l'acXXXXX alla cultura sia riservato a chi ha denaro, parlo di cultura, non di intrattenimento in generale. Detto questo però ci sono anche altre strade per raggiungere lo scopo rimanendo nella legalità, ad esempio le mediateche.

            Solo che mi

            domando quante persone si recano alla
            biblioteca

            o alla mediateca della loro città al posto di

            scaricare boiate dalla mattina alla sera.

            Che c'entra?c'entra che se sei veramente motivato a vedere o ascoltare qualcosa allora puoi andare in questi posti, mi sembra una scelta coerente, chi scarica invece, a parte casi particolari, mi sembra solo una persona che vuole ottenere senza fatica.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon



            Molto opinabile.

            Chi lo dice?



            I fatti. Da quando c'è internet in particolare.
            NEgli anni '90 ci davamo dentro coi floppyini e pure da prima con le musicassette.Vendevano gli stereo con due deck per le cassettine e nessuno batteva ciglio.


            D'altronde se non ci fossero ladri non
            avremmo

            serrature alle porte e nemmeno Fdo e
            guardie

            giurate.

            Infatti


            Però se mi si incastra la serratura e devo

            chiamare il fabbro, è colpa di chi fabbrica
            le

            serrature, mica dei

            ladri.

            Più o meno, se non ci fossero i ladri in effetti
            avresti una rottura di balle in meno, se poi chi
            fa le serrature le fa male è anche colpa sua
            ovviamente.


            O se la Società di servizi di sciurezza mi
            chiede

            il pizzo, è colpa loro, mica dei

            rapinatori.



            Infatti. Anche lì pero, se non c'erano i ladri
            era meglio, non
            credi?E se non ci fosse la fame nel mondo ancora meglio.Quindi?






            Su una cosa sono d'accordo con te: il

            concetto


            pagare per fruire è una schifezza.



            E allora di che stiamo parlando?



            e che ne so??
            a me non piace l'idea che l'acXXXXX alla cultura
            sia riservato a chi ha denaro, parlo di cultura,
            non di intrattenimento in generale. Detto questo
            però ci sono anche altre strade per raggiungere
            lo scopo rimanendo nella legalità, ad esempio le
            mediateche.
            Qua dove abito io non ci sono nemmeno gli ospedali e le strade funzionanti, figurati se ci sono le mediateche.Internet è democrazia anche per questo ci mette tutti allo stesso livello con poca infrastruttura.Come questo possa essere percepito come disvalore, non ne ho idea.Cmq, se alla cultura deve potervi accedere chiunque, perchè non varrebbe anche per l'intrattenimento? Cos'è, solo i ricchi hanno diritto al divertimento?Allargando il discorso, grazie alla pirateria ho visto un numero infinito di film in +, e ascoltato molta + musica, di quanto avrei potuto fare "legalmente". Questa ha fatto di me la persona che sono.Una persona che sa molte + cose, che ragiona meglio facendo + collegamenti, che prova + emozioni, che è capace di maggiore empatia. Tutto ciò rende me una persona migliore e di conseguenza la società un posto migliore.Ubi major, minor cessat.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita

            NEgli anni '90 ci davamo dentro coi floppyini e
            pure da prima con le
            musicassette.
            Vendevano gli stereo con due deck per le
            cassettine e nessuno batteva
            ciglio.
            Ma che fai? ripeti quello che ho detto io? L'ho appena scritto, è internet il problema ed è ovvio. Prima per copiare un album dovevi avere almeno un conoscente che lo aveva originale, oppure copiavi di cassetta in cassetta ma non è che facevi chissà quanti passaggi, c'era più diffusione dell'"originale". Adesso con Internet e soprattutto dopo Napster, uno mette rippa un album a Canicattì e dopo 2-3 ore lo ha tutto il mondo. E' ovvio che le major sono andate fuori di testa

            E se non ci fosse la fame nel mondo ancora meglio.
            Quindi?Ma che ne so? sei tu che mi ha iniziato la storia dei ladri, adesso della fame. Hai detto ovvietà, certo che non ci fosse sarebbe ancora meglio, lo sappiamo.
            Qua dove abito io non ci sono nemmeno gli
            ospedali e le strade funzionanti, figurati se ci
            sono le
            mediateche.Ammetto che questo è un limite. Hai mai protestato? Hai mai detto "io voglio accedere alla cultura esattamente come nelle altre città" o hai aspettato la banda larga nella tua stanzetta per fare questa protesta attraverso lo scaricamento? te lo domando così, per curiosità
            Internet è democrazia anche per questo ci mette
            tutti allo stesso livello con poca
            infrastruttura.Hai straragione, ed in Internet ci sono un sacco di contenuti liberi e gratuiti molto interessanti, senza bisogno di scaricare l'ultima XXXXXXXta della major.
            Come questo possa essere percepito come
            disvalore, non ne ho
            idea.
            No no, sono d'accordo con te su quel punto.
            Cmq, se alla cultura deve potervi accedere
            chiunque, perchè non varrebbe anche per
            l'intrattenimento? Cos'è, solo i ricchi hanno
            diritto al
            divertimento?SI! ma cos'è una novità? e ti dirò di più: che il divertimento dei "poveri" è ancora avvertito di più alta qualità, solo che i poveri vogliono adeguarsi ai ricchi perchè sono minchioni. E così se tu vai in una casa popolare trovi tutto sfasciato ma tutti con il cellulare fico e la tv lcd da 42 pollici da vedere dal divano malmesso posto a 2 metri di distanza, roba da torcicollo.Ma tipo le mangiate in compagnia, lo sport con gli amici, la partita a carte e tutta sta roba fanno più schifo di vedersi ad esempio tron legacy in alta definizione? si sa che i poveri si divertono di più, e che vogliamo tutti fare i signori.Parlo di intrattenimento bada bene, non di cultura.

            Allargando il discorso, grazie alla pirateria ho
            visto un numero infinito di film in +, e
            ascoltato molta + musica, di quanto avrei potuto
            fare "legalmente". Questa ha fatto di me la
            persona che
            sono.
            Una persona che sa molte + cose, che ragiona
            meglio facendo + collegamenti, che prova +
            emozioni, che è capace di maggiore empatia.
            Non lo metto in dubbio ma non credo che tua sia una persona migliore perchè hai visto ed ascoltato i film e la musica che difendono le major. Guarda che questi signori difendono le grosse produzioni, tipo tron legacy, le XXXXXXXte di natale, lo stesso avatar che sarà pure bello ma cosa ci insegna? quello che potevi leggere in un qualsiasi libro di storia? trama scontatissima e tutto il resto? ed è la musica di justin timbarlake o breatny o lady gaga che ti rende una persona migliore?sicuramente "tutto fa brodo" ed è meglio ascoltare e vedere anche quello, ma sono quelli i problemi delle major, non certo le produzioni a minori budget
            Tutto ciò rende me una persona migliore e di
            conseguenza la società un posto
            migliore.
            Ubi major, minor cessat.A me invece pare che la società si sta impoverendo, tutti nelle loro casette a scaricare e niente da fare più insieme.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita
            Che accozzaglia di luoghi comuni alla "si stava meglio quando si stava peggio"!Non ti viene in mente che su un forum di tecnologia la gente preferisca parlare dell'ultimo cellulare piuttosto che della cena con gli amici?Torna in tema, grazie.
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Che accozzaglia di luoghi comuni alla "si stava
            meglio quando si stava
            peggio"!

            Non ti viene in mente che su un forum di
            tecnologia la gente preferisca parlare
            dell'ultimo cellulare piuttosto che della cena
            con gli
            amici?

            Torna in tema, grazie.Il tema è quello: noi siamo consumatori ok? e vogliamo il cellulare e tutto il resto ok? solo che c'è gente che lo mette come priorità, altra gente no. Mi sembra che lo stesso PI abbia toccato questi temi ultimamente, leggiti l'editoriale di Mantellini.Vogliamo TUTTO, è questo il problema secondo me.Da incorniciare il post di a.e. nei commenti di quell'articolo in sostanza diceva "se fai la fila per un iphone sei un figo, se la fai per gli sconti alla trony sei uno sfigato".. bellissima!Tornando in tema: a me di quello che producono le major non me ne frega niente, a pagamento o gratis che sia. Se ritengo nella mia testolina bacata che merita mi compro qualcosa nei limiti del mio stipendio, altrimenti radio, mediateca, youtube e contenuti liberi. Non sono io che mi devo adeguare ai consumi che vorrebbero le major, che si adeguino loro.E preferisco i luoghi comuni comunque, che tanto se mi devo ascoltare o vedere quello che mi propongono sono ancora più zeppi di luoghi comuni, tanto vale che me li vivo sulla pelle.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon

            NEgli anni '90 ci davamo dentro coi
            floppyini
            e

            pure da prima con le

            musicassette.

            Vendevano gli stereo con due deck per le

            cassettine e nessuno batteva

            ciglio.




            Ma che fai? ripeti quello che ho detto io?No, lo contesto, non si capisce?
            L'ho
            appena scritto, è internet il problema ed è
            ovvio.E io invece ti dico che si è sempre piratato, internet è solo il nuovo mezzo, come è il nuovo mezzo per pagare le bollette.La major e chi per loro, si lamentano adesso perchè l'offerta si è moltiplicata (a differenza di quello che credi) la concorrenza è + spietata e il loro margine si riduce.Ci aggiungi la crisi e questi invece di inventarsi un modo moderno per fare il loro lavoro sono disposti a toglierci la libertà piuttosto che mettersi a lavorare.
            Prima per copiare un album dovevi avere
            almeno un conoscente che lo aveva originale,
            oppure copiavi di cassetta in cassetta ma non è
            che facevi chissà quanti passaggi, c'era più
            diffusione dell'"originale".C'erano anche i banchetti dei senegalesi e la camorra dietro che ci mangiava sopra.Ma questo malcostume lo abbiamo fermato noi mica loro."Loro" si accaniscono contro di noi perchè pensano che siamo + deboli.Io rivendico il diritto di dimostrargli che siamo + forti.




            E se non ci fosse la fame nel mondo ancora
            meglio.

            Quindi?

            Ma che ne so? sei tu che mi ha iniziato la storia
            dei ladri, adesso della fame. Hai detto ovvietà,
            certo che non ci fosse sarebbe ancora meglio, lo
            sappiamo.Ho detto delle ovvietà per dimostrarti che è facile dire "sarebbe meglio".Se dobbiamo fare sto pseudoragionamento, sarebbe meglio che guadagnassi 30mila euro al mese, così non dovrei preoccuparmi di un capslock.



            Qua dove abito io non ci sono nemmeno gli

            ospedali e le strade funzionanti, figurati
            se
            ci

            sono le

            mediateche.

            Ammetto che questo è un limite. Hai mai
            protestato?No, ero e sono impegnato a sopravvivere.Facile proporre agli altri di fare i Masaniello, nel salotto della propria ricca casa.
            Hai mai detto "io voglio accedere
            alla cultura esattamente come nelle altre città"
            o hai aspettato la banda larga nella tua
            stanzetta per fare questa protesta attraverso lo
            scaricamento? te lo domando così, per
            curiositàIo sono stato un pionere della banda larga, giù nel "nord africa".Avevo intuito che la riscossa sarebbe passata di là.


            Internet è democrazia anche per questo ci
            mette

            tutti allo stesso livello con poca

            infrastruttura.

            Hai straragione, ed in Internet ci sono un sacco
            di contenuti liberi e gratuiti molto
            interessanti, senza bisogno di scaricare l'ultima
            XXXXXXXta della
            major.Perchè a sentirti parlare sembra che il materiale protetto da copyrigth sia solo ciarpame?Fosse vero non ci sarebbe discussione.


            Come questo possa essere percepito come

            disvalore, non ne ho

            idea.



            No no, sono d'accordo con te su quel punto.


            Cmq, se alla cultura deve potervi accedere

            chiunque, perchè non varrebbe anche per

            l'intrattenimento? Cos'è, solo i ricchi hanno

            diritto al

            divertimento?

            SI! ma cos'è una novità?No, è una vecchia storia.Ma è una storia di melma.
            e ti dirò di più: che il
            divertimento dei "poveri" è ancora avvertito di
            più alta qualità, solo che i poveri vogliono
            adeguarsi ai ricchi perchè sono minchioni. E così
            se tu vai in una casa popolare trovi tutto
            sfasciato ma tutti con il cellulare fico e la tv
            lcd da 42 pollici da vedere dal divano malmesso
            posto a 2 metri di distanza, roba da
            torcicollo.Si questo è vero.C'è una fascia popolare fatta di debiti, ignoranza e poi sky, megatv e iphone presi a rate decennali.Ma è sbagliato credere che i "poveri" siano solo quelli.Ahinoi i "poveri" sono molti di +. Studenti molti, laureati, giovani e precari. Tutta gente che non vuole solo le partite in HD.
            Ma tipo le mangiate in compagnia, lo sport con
            gli amici, la partita a carte e tutta sta roba
            fanno più schifo di vedersi ad esempio tron
            legacy in alta definizione?Ma che razza di ragionamento sarebbe?Siccome uno rivendica il diritto di potersi vedere un film, allora non vive altro che in funzione di quello?




            Allargando il discorso, grazie alla
            pirateria
            ho

            visto un numero infinito di film in +, e

            ascoltato molta + musica, di quanto avrei
            potuto

            fare "legalmente". Questa ha fatto di me la

            persona che

            sono.

            Una persona che sa molte + cose, che ragiona

            meglio facendo + collegamenti, che prova +

            emozioni, che è capace di maggiore empatia.



            Non lo metto in dubbio ma non credo che tua sia
            una persona migliore perchè hai visto ed
            ascoltato i film e la musica che difendono le
            major. Guarda che questi signori difendono le
            grosse produzioni, tipo tron legacy, le XXXXXXXte
            di natale, lo stesso avatar che sarà pure bello
            ma cosa ci insegna?Hai citato 3 prodotti di basso contenuto.Sai come lo so?Perchè ho visto altre migliaia di prodotti che mi hanno insegnato a capirlo.
            quello che potevi leggere in
            un qualsiasi libro di storia?A proposito. Mi sono laureato comprando solo il 20% dei testi.Gli altri li ho fotocapiati. Anche questa è violazione del copyrigth.Anche questo è un vantaggio per la società (molto + che un vantaggio per me, la laurea certo non mi ha reso ricco, anzi, semmai, + povero).+ ci ragioniamo sopra, + mi pare evidente che piratando io abbia un credito verso il prossimo, + che un debito verso siae e compagnia cantante.
          • Skywalker scrive:
            Re: Quello che si merita
            - Scritto da: Lemon
            Scusa se mi intrometto ma intanto grazie a te che
            hai iniziato a copiare paghiamo tutti l'equo
            compenso, quindi lui non può dimostrare che se
            non copi ci saranno vantaggi ma può metterti
            sotto il naso che intanto abbiamo avuto degli
            svantaggi.Beata ignoranza: il cosiddetto "Equo compenso" NON è stato messo per compensare i supposti "mancati introiti" dovuti alle copie fatte illegalmente (nel qual caso sarebbe facile dimostrarne l'incostituzionalità) ma per compensare i supposti "mancati introiti" dovuti alle "copie privati" che tu puoi LEGALMENTE farti da un supporto acquistato ad uno registrabile per usi comunque tuoi personali: es. registrare un vinile su un CD per usarlo in auto. Ovviamente solo se, nel fare la tua copia personale, NON AGGIRI sistemi di protezione anticopia. Nel qual caso puoi sempre farlo ma ANALOGICAMENTE (es. mettendo un microfono davanti all'altoparlante che riproduce il DVD Audio).Della serie: siete ancora degli ottimisti. L'(In)Equo Compenso è a compensare una cosa che nemmeno la più perfida mente normale riterrebbe dovrebbe essere "compensata": la copia personale.Per la musica una alternativa esiste:http:/www.jamendo.com/itconvincete chi fa film ad usare solo musica licenziata in CC e fateglielo scrivere sul Trailer. Poi pubblicate solo i Trailer di film con musica CC e quando arriva la lettera SIAE fategli pernacchie!
          • Lemon scrive:
            Re: Quello che si merita

            Beata ignoranza: il cosiddetto "Equo compenso"
            NON è stato messo per compensare i supposti
            "mancati introiti" dovuti alle copie fatte
            illegalmente (nel qual caso sarebbe facile
            dimostrarne l'incostituzionalità) ma per
            compensare i supposti "mancati introiti" dovuti
            alle "copie privati" che tu puoi LEGALMENTE farti
            da un supporto acquistato ad uno registrabile per
            usi comunque tuoi personali: es. registrare un
            vinile su un CD per usarlo in auto. Ovviamente
            solo se, nel fare la tua copia personale, NON
            AGGIRI sistemi di protezione anticopia. Nel qual
            caso puoi sempre farlo ma ANALOGICAMENTE (es.
            mettendo un microfono davanti all'altoparlante
            che riproduce il DVD
            Audio).
            Guarda, lo hai detto tu: sarebbe incostituzionale chiedere soldi per mancati introiti, è ovvio che ti hanno girato la frittata con la storia dell'indennizzo della copia privata
            Della serie: siete ancora degli ottimisti.
            L'(In)Equo Compenso è a compensare una cosa che
            nemmeno la più perfida mente normale riterrebbe
            dovrebbe essere "compensata": la copia
            personale.
            Appunto. Mi sa che l'ottimista sei tu che credi che l'abbiano messa così per hobby forse.Guardiamo in faccia la realtà: finchè ci si faceva la cassettina nessuno ha chiesto equo compenso o fatto battaglie anticopia, da quando c'è internet e banda larga la diffusione di una copia è molto ma molto più egevole, e chi dice di no secondo me non vive in questo mondo.
            Per la musica una alternativa esiste:
            http:/www.jamendo.com/it
            convincete chi fa film ad usare solo musica
            licenziata in CC e fateglielo scrivere sul
            Trailer. Poi pubblicate solo i Trailer di film
            con musica CC e quando arriva la lettera SIAE
            fategli
            pernacchie!su questo concordo
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quello che si merita

            Scusa se mi intrometto ma intanto grazie a te che
            hai iniziato a copiare paghiamo tutti l'equo
            compenso, quindi lui non può dimostrare che se
            non copi ci saranno vantaggi ma può metterti
            sotto il naso che intanto abbiamo avuto degli
            svantaggi.Non "abbiamo" avuto degli svantaggi. TU hai avuto degli svantaggi. Ma se tu eri uno di quelli che prima pagava la siae, è un bene che tu sia stato danneggiato.
            E non solo quello, ad esempio mettono protezioni
            anticopia su cd e videogiochi che sono peggio di
            virus.Solo sui cd originali. Su quelli scaricati tali protezioni non ci sono. Così, solo chi compra il cd originale è danneggiato, e non lo comprerà più. In questo modo, tu non comprerai più originale (altrimenti avresti continuato a farlo e a dare soldi alla SIAE)

            Su una cosa sono d'accordo con te: il concetto
            pagare per fruire è una schifezza. Solo che mi
            domando quante persone si recano alla biblioteca
            o alla mediateca della loro città al posto di
            scaricare boiate dalla mattina alla sera.

            Tu sei uno di quelli?Perchè dovrei andare in biblioteca a fare quello che posso fare da casa?
    • gino tavera scrive:
      Re: Quello che si merita
      - Scritto da: pippo75
      L'Italia ha quello che si merita. Siamo contro la
      SIAE, ma solo nei commenti da BAR, poi a fare
      come
      prima.

      Fino a quando non si cambia mentalità, resteremo
      solo un
      popolino.Commenti da bar come il tuo. Non ti allargare.
  • 3Jane Marie-France Tessier-Ashpool scrive:
    SIAE è alla frutta
    e cerca di fare cassa il più possibile... davvero vergognoso
  • Raul scrive:
    essere o non essere?
    questo è il problema.
  • Cotton scrive:
    testa che cade
    Non capisco perchè ci si scaldi tanto per sta cosa.E' talmente idiota sta iniziativa che l'unico "scoop" di questa intervista è sapere il nome della testa che cadrà in SIAE dopo che si saranno resi conto della XXXXXXX che hanno fatto: "Stefania Ercolani".Mi pare che la sua competenza in materia sia ormai fuori discussione ... o no ?
  • Internetcrazia scrive:
    bah.
    il problema è la legislatura rimasta ferma ai primi del '900...http://www.nocensura.com/2011/10/la-siae-multa-i-bambini-di-chernobyl.html
  • PI IN ROVINA scrive:
    IL FORUM DI PI FA PROPRIO XXXXXX!
    era da un pò che non venivo più qui su PI e oggi che sono tornato ho visto che l'unica cosa che era discreta ovvero il forum con le risposte ad albero è stato sostituito da sta XXXXX incomprensibile! ma perchè XXXXX l'avete cambiato? è un'imposizione di Libero? che schifo!
    • succhiacipp e scrive:
      Re: IL FORUM DI PI FA PROPRIO XXXXXX!
      Testina di XXXXX cara... se guardi in basso vedrai che c'è un tastino per tornare alla visualizzazione clascica, cliccaci sopra col tuo mouse del XXXXX et voilà...
  • Matteo Avanzi scrive:
    è una vergogna
    E' semplicemente una vergogna, anche perchè la diffusione tramite embedding su blog e siti vari non fa altro che promuovere il prodotto. Se nessuno ne parla, cala la pubblicità, calano le copie distribuite e gli introiti anche per SIAE e CO.Ma io mi chiedo: la signora Stefania Ercolani crede a quello che dice? Non si rende conto della stupità della posizione che deve difendere?
    • succhiacipp e scrive:
      Re: è una vergogna
      - Scritto da: Matteo Avanzi
      Ma io mi chiedo: la signora Stefania Ercolani
      crede a quello che dice?E' impegnata a succhiare XXXXX e massaggiarsi il clitoride la trojetta
  • drainedbrai n scrive:
    W la pirateria
    Bhe direi che con questa bellissima trovata diventerà più comodo e opportuna scaricare un bel camrip ed eventualmente valutare la visione al cinema ...Cmq sulla pubblicità in teoria chi fa la pubblicità paga i diritti sulle opere che usa e non chi la trasmette.In teoria, perché io che lavoro in ambito pubblicitario so di per certo che spesso non hanno i diritti web delle loro stesse pubblicità (cosa problematica che capita quando si vuole fare la classica sezione spot con l'archivio storico).Ciò non toglie che al giorno d'oggi questa uscita della SIAE è folle, avrebbe avuto senso semplicemente rivolgersi ai produttori per regolarizzare i diritti di diffusione dei loro trailer.
  • alfredo durso scrive:
    ladri
    ladri sempre stati dei ladri questi della siae. è arrivato il momento di estendere una megapetizione per abolire quest'organo inutile!
    • Mario Petagna scrive:
      Re: ladri
      La SIAE non è un ente di ladri, fanno semplicemente quello per cui sono pagati.E' forse una colpa, in questi Italia, conoscere qualcuno che ti da una mano a sistemarti per la vita?Mica sono scemi quelli che ci lavorano a rifiutare un posto del genere, pagati, e bene, per fare quello che fanno.Certamente i soldi che la SIAE incassa, non possono bastare, soprattutto se bisogna ricambiare qualche favore, chi fa niente per niente???C'è da capire la situazione, qualche Big della musica certamente prende dei soldi, per le canzoni fatte, ma mica si possono dare anche alle migliaia di autori iscritti alla SIAE, possono avere questa pretesa questi autori?Certamente alla SIAE non si va per suonare i piattini.Per quest'anno, riusciranno, forse a prendere dei soldi con i trailer,ma il prossimo anno ci sarà il deserto, in questo settore, sul web.Magari è proprio questo lo scopo, evitare la pubblicazione dei trailer, sulla maggior parte dei siti, a vantaggio di un qualcuno che scopriremo l'anno prossimo? FantaSiae? chissa....
  • Giuseppe scrive:
    Doppio pagamento per farti la pubblicità
    Non comprendo un paio di cose.1) Se già YouTube paga i diritti secondo accordi che molto spesso riguardano proprio le visualizzazioni, se viene fatto un ambed da youtube, il video visto, da qualsiasi sito esso sia già ha assolto al suo obolo al diritto d'autore.2) Se una casa cinematografica chiede ad un sito di inserire un suo trailer pubblicitario (quindi come pubblicità) ovvero attraverso una pubblicità da un network (google adwords per esempio) devo pagare per aver inserito la pubblicità o il diritto è già stato assolto dall'inserzionista?
    • Guybrush scrive:
      Re: Doppio pagamento per farti la pubblicità
      - Scritto da: Giuseppe
      Non comprendo un paio di cose.
      1) Se già YouTube paga i diritti secondo accordi
      che molto spesso riguardano proprio le
      visualizzazioni, se viene fatto un ambed da
      youtube, il video visto, da qualsiasi sito esso
      sia già ha assolto al suo obolo al diritto
      d'autore.Facile: chi effettua l'EMBEDDING del trailer deve ri-pagare il pizzo alla SIAE.Parola di SIAE.Questo si evince dalle risposte date nell'intervista.
      2) Se una casa cinematografica chiede ad un sito
      di inserire un suo trailer pubblicitario (quindi
      come pubblicità) ovvero attraverso una pubblicità
      da un network (google adwords per esempio) devo
      pagare per aver inserito la pubblicità o il
      diritto è già stato assolto
      dall'inserzionista?Devi farti pagare di più per inserire il trailer e rientrare dei costi per la licenza.Problema dell'inserzionista, non tuo.Di fatto il costo finirà sul prezzo del biglietto in sala.GT
  • Barone Signoraggi o scrive:
    Abuso di posizione dominante
    Perchè in definitiva la SIAE ha il MONOPOLIO della musica in Italia.Se vuoi fare qualcosa in un qualunque campo musicale, devi aver a che fare con la SIAE. Sinonimi:Dittaturasignoraggioabuso di posizione dominanteBaronia con la complicità del GOVERNO ITALIANO che avvalla e promuove leggi a favore di un ente PRIVATO!Peccato che siano solo in due... al terzo soggetto è ASSOCIAZIONE A DELINQUERE, finalizzata a
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Abuso di posizione dominante
      - Scritto da: Barone Signoraggi o
      Perchè in definitiva la SIAE ha il MONOPOLIO
      della musica in Italia.
      Se vuoi fare qualcosa in un qualunque campo
      musicale, devi aver a che fare con la SIAE.

      Sinonimi:
      Dittaturasignoraggioabuso di posizione
      dominanteBaronia con la complicità del GOVERNO
      ITALIANO che avvalla e promuove leggi a favore di
      un ente PRIVATO!
      Peccato che siano solo in due... al terzo
      soggetto è ASSOCIAZIONE A DELINQUERE, finalizzata
      a <<Ledere in maniera sistematica i diritti dei
      cittadini e arrecare un innegabile danno ai
      cittadini
      stessi!"
      Purtroppo non solo in campo musicale l'andazzo è
      questo!
      Loris Ex musicista, ex proprietario di studio di
      registrazione.E pensa che c'è ancora chi li difende e chi difende le leggi che promuovono. I videotecari ad esempio (uno ha avuto pure la faccia da deretano di tornare a scrivere qui dopo che era stato preso a fischi e pernacchi tempo fa e non aveva mai voluto rispondere a tutte le argomentazioni più che convincenti che gli si erano state poste). Senza contare che proprio i videotecari dovrebbero avercela con la siae visto che come tutti gli esercizi pubblici pagano la tassa per ogni altoparlante che hanno in negozio (indipendentemente dalla potenza dello stesso, cioè per farti capire la stupidità della legge, se hai un'unica cassa da 1000 W paghi un decimo di uno che ha 10 casse da 5 W)
      • evoluzione scrive:
        Re: Abuso di posizione dominante
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Barone Signoraggi o

        Perchè in definitiva la SIAE ha il MONOPOLIO

        della musica in Italia.

        Se vuoi fare qualcosa in un qualunque campo

        musicale, devi aver a che fare con la SIAE.



        Sinonimi:

        Dittaturasignoraggioabuso di posizione

        dominanteBaronia con la complicità del
        GOVERNO

        ITALIANO che avvalla e promuove leggi a
        favore
        di

        un ente PRIVATO!

        Peccato che siano solo in due... al terzo

        soggetto è ASSOCIAZIONE A DELINQUERE,
        finalizzata

        a <<Ledere in maniera sistematica i
        diritti
        dei

        cittadini e arrecare un innegabile danno ai

        cittadini

        stessi!"

        Purtroppo non solo in campo musicale
        l'andazzo
        è

        questo!

        Loris Ex musicista, ex proprietario di
        studio
        di

        registrazione.

        E pensa che c'è ancora chi li difende e chi
        difende le leggi che promuovono. I videotecari ad
        esempio (uno ha avuto pure la faccia da deretano
        di tornare a scrivere qui dopo che era stato
        preso a fischi e pernacchi tempo fa e non aveva
        mai voluto rispondere a tutte le argomentazioni
        più che convincenti che gli si erano state
        poste). Senza contare che proprio i videotecari
        dovrebbero avercela con la siae visto che come
        tutti gli esercizi pubblici pagano la tassa per
        ogni altoparlante che hanno in negozio
        (indipendentemente dalla potenza dello stesso,
        cioè per farti capire la stupidità della legge,
        se hai un'unica cassa da 1000 W paghi un decimo
        di uno che ha 10 casse da 5
        W)da uno che apre una videoteca nel 2004 cosa ci si può aspettare, non può far altro che sperare che qualcun altro paghi (al posto suo) il prezzo della sua miopia
  • darksenderl scrive:
    La fine di internet!!!!
    Vedo con dispiacere che stanno facendo di tutto non per regolarizzare internet ma per renderlo deserto,adesso mi chiedo se la SIAE batte cassa sui vari siti che mandano trailers questi successivamente non si potranno rifare su di noi?Che per aver un idea di come andare a spendere 8 E al cinema ci sia anche questo nuovo scotto da pagare?Ed io che pensavo che la (fantascienza) fosse solo una illusione creata ad arte nei films ops mi immagino un mondo senza suoni musiche insomma un trailer (MUTO) unaXXXXXta colossale,poi mi chiedo oggi sarebbe appunto(fantascienza rimuovere le musiche di colonna sonora e di sottofondo in un trailer visto che sono estratti dai film originali). E sicuramente non passerà molto tempo nel quale andando su di un sito ti chiederanno di abbonarti anche hai trailers???? Mi sembra una follia e tutto questo circo non solo non porterà soldi alle sale cinematografiche ne alle maestranze attori ecc... COMPLIMENTONI avete dato il colpo di grazia al CINEMA ITALIANO un (belpaese) il nostro.
  • paoloholzl scrive:
    Pago per farti pubblicità, capolavoro!
    Pago per farti pubblicità, ci puoi giurare! Un capolavoro all'italiana assoluto!E tutto questo ovviamente nel presunto interesse di chi vuole farsi fare pubblicità.Non sto dando addosso alla SIAE se non come ente che secondo me rappresenta essa stessa con la propria esistenza l'assurdità della legislazione italiana in termini di diritti d'autore.Per carità ... li compatisco, da queste normative dipende anche il posto di lavoro di tanti che inevitabilmente prima o poi vedranno il loro ente scomparire (spero il prima possibile).Quanto ci dovremo ancora far ridere dietro prima che si capisca che abbiamo delle normative fuori dal mondo che fanno più male che bene alla società moderna?
    • Riketto scrive:
      Re: Pago per farti pubblicità, capolavoro!
      - Scritto da: paoloholzl
      Pago per farti pubblicità, ci puoi giurare! Un
      capolavoro all'italiana
      assoluto!
      E tutto questo ovviamente nel presunto interesse
      di chi vuole farsi fare
      pubblicità.

      Non sto dando addosso alla SIAE se non come ente
      che secondo me rappresenta essa stessa con la
      propria esistenza l'assurdità della legislazione
      italiana in termini di diritti
      d'autore.
      Per carità ... li compatisco, da queste normative
      dipende anche il posto di lavoro di tanti che
      inevitabilmente prima o poi vedranno il loro ente
      scomparire (spero il prima
      possibile).

      Quanto ci dovremo ancora far ridere dietro prima
      che si capisca che abbiamo delle normative fuori
      dal mondo che fanno più male che bene alla
      società
      moderna?una volta qualcuno (un ex-ministro) disse:"non e' il dirito a doversi adeguare alla tecnologia, ma la tecnologia a doversi adeguare al diritto"della serie:-si scopre il teletrasporto e lo si vieta perche' non e' previsto dal codice della strada-si scopre energia infinita pulita gratuita e la si vieta perche' va contro la legge di attuazione dell'enel-si puo' andare a spasso per la galassia e lo si vieta perche' "la' non esiste giurisdizione o competenza".Quindi la morale e' sempre quella: si fa una legge (e sappiamo chi le fa qui) e TUTTO il resto del mondo e' errato, l'articolo di legge no
      • Creative Common scrive:
        Re: Pago per farti pubblicità, capolavoro!
        Ti ricordo che abitiamo in uno stato dove in antichità (DIRITTO ROMANO) e in modernità (DIRITTO BERLUSCONIANO) la parola VERITA' era qualcosa di DEFINITO PER LEGGE, e non da SVELARE come significato più antico (Filosofia Greca).
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Pago per farti pubblicità, capolavoro!
      Il fatto è che il carrozzone della SIAE, nonostante sia un ente privato, di fatto è pseudo-statale, ci sono migliaia di dipendenti che non fanno un beneamato TUBO (proprio come all'INPS o all'INPDAP o altri enti statali), e non trovo giusto che arrivino a chiedere soldi per coprire i loro disavanzi di bilancio, quando, con una gestione più oculata, ed un ridimensionamento (=taglio) del personale si potrebbe arrivare non dico all'attivo, ma almeno ad un pareggio!
  • Enok scrive:
    Si rimangeranno tutto
    Mi sembra abbastanza ovvio che la SIAE nei prossimi giorni correggerà la propria posizione. Esattamente nel momento in cui le case cinematografiche si accorgeranno che i loro trailer, cioè loro pubblicità, non verranno più distribuiti gratuitamente. O forse questi signori si aspettanto che la gente paghi 1800 euro annuali per fare promozione di un soggetto terzo? Mah.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Si rimangeranno tutto
      - Scritto da: Enok
      Mi sembra abbastanza ovvio che la SIAE nei
      prossimi giorni correggerà la propria posizione.
      Esattamente nel momento in cui le case
      cinematografiche si accorgeranno che i loro
      trailer, cioè loro pubblicità, non verranno più
      distribuiti gratuitamente. O forse questi signori
      si aspettanto che la gente paghi 1800 euro
      annuali per fare promozione di un soggetto terzo?
      Mah.Io non ne sarei tanto sicuro che torneranno sui propri passi...gliene frega assai se la loro "erstorsione" rischia di causare danni al cinema per milioni di euro, a loro basta che entrino soldi, a costi di andare casa per casa a rastrellare il denaro! In futuro non è nemmeno impossibile che chiedano un obolo per ogni connessione internet, con la scusa che la gente scarica musica! Bisogna fermarli ADESSO, prima che sia troppo tardi...Il problema è come farlo...
      • Domenico Ventre scrive:
        Re: Si rimangeranno tutto
        Guarda che già bussano la nostra cassa !!!! sui nostri supporti di memorizzazione c'è una tassa specifica !!!!
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: Si rimangeranno tutto
          - Scritto da: Domenico Ventre
          Guarda che già bussano la nostra cassa !!!! sui
          nostri supporti di memorizzazione c'è una tassa
          specifica
          !!!!Ti pare che non lo so? Ma questa ulteriore richiesta di soldi è troppo assurda, non ha alcuna base legale nè fattuale, è PURA E SEMPLICE ESTORSIONE!
  • La SIAE scrive:
    La legge
    Pochi sono i consigli per vivere bene, ma non tutti li mettono in pratica. La SIAE è una soluzione pratica, veloce ed economica per chi ci tiene alla propria vita capito? :@Scaricare i film non fa bene, contrariamente a quanto dicono le leggende metropolitane. :@Parola di SIAE
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La legge

      Scaricare i film non fa bene, contrariamente a
      quanto dicono le leggende metropolitane.
      :@Lo sappiamo: a voi fa male. Vi fa soffrire in modo indicibile. Per questo lo facciamo.
  • Giuseppe scrive:
    SIAE LADRA
    Diciamo che quelli della SIAE sono semplicemente dei BUFFONI ... oltre che LADRI (ovviamente)!!!
  • MacGeek scrive:
    Mafiosi schifosi
    Chissà perché da noi le organizzazioni MAFIOSE vengono legalizzate.La SIAE non è l'unica a chiedere il pizzo. Ci metterei anche la RAI, la CAMERA DI COMMERCIO, l'ACI, ecc.
  • Mela avvelenata scrive:
    Ma dove sono...
    ...i sostenitori assidui del copyright? Pepito, Thenora? Ci siete ancora? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate!
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Uno sciopero contro la tassa sui trailer
    http://blog.wired.it/lawandtech/2011/10/28/uno-sciopero-contro-la-tassa-sui-trailer.html <b
    Uno sciopero contro la tassa sui trailer </b
    • gino tavera scrive:
      Re: Uno sciopero contro la tassa sui trailer
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      http://blog.wired.it/lawandtech/2011/10/28/uno-sci
      <b
      Uno sciopero contro la tassa sui
      trailer </b
      Sciopero di che? Dal pagare le truffe legalizzate?
  • Luca A. scrive:
    solita storia italica....
    concordo con mosfet in tutto...e' un ente inutile che vive solo sulle spalle degli altri....io ho smesso di comprare cd e video da un pezzo, visti i prezzi assurdi....cominciamo a farlo un po' tutti...tempo 2 mesi e questi vanno a cercare un altro lavoro.....
    • Fininsvest scrive:
      Re: solita storia italica....
      una società morente con alla guida un cadavere di 89 anni... è molto pericolosa...
      • Riketto scrive:
        Re: solita storia italica....
        - Scritto da: Fininsvest
        una società morente con alla guida un cadavere di
        89 anni... è molto
        pericolosa...il 10 dicembre compie gli anni (90)...neppure il Duca Conte Francesco Maria Barambani (si puo' citare??? infrango il cupiràit???) aveva quell'eta'...
  • SCF IS EVIL scrive:
    Cosa succede se pago?
    Cosa succede se pago?Mi arriva poi anche la lettera da SCF e da tutte le altre balzello-società?Quindi il risicato guadagno che avevo si trasforma per magia in una forte perdita?Ergo non ne vale la pena, addio trailer dal sito. SIAE assumete?
  • padesig scrive:
    Pretesa della SIAE illeggittima?
    Leggo qui http://blog.wired.it/lawandtech/2011/10/28/uno-sciopero-contro-la-tassa-sui-trailer.html che la pretesa della SIAE sarebbe illeggittima nella sua attuale formulazione: avendo letto attentamente concordo con l'articolo di cui ho messo il link...
  • Mario scrive:
    Chiuso anche fantascienza.com
    Che tristezza, http://www.fantascienza.com/video/Dal sito: <i
    Niente più video in reteLa sezione video di questo sito è stata sospesa.A quanto è apparso in questi giorni, i trailer cinematografici e assimilati come le clip promozionali - che rappresentavano il grosso dei video pubblicati su questo sito - e che venivano forniti dalle agenzie di stampa come materiale di libera pubblicazione, tale non erano secondo la SIAE.Che ora esige il pagamento di costose licenze per la pubblicazione di questi video.Siamo convinti che pagare 1800 euro all'anno per avere il privilegio di fare pubblicità gratuita ai clienti della SIAE non abbia nessuna logica né nessuna possibile utilità.Spegniamo quindi il nostro servizio video fin quando la SIAE non rivedrà le proprie norme.Ci scusiamo con gli amici lettori. </i
    • pippo75 scrive:
      Re: Chiuso anche fantascienza.com

      Spegniamo quindi il nostro servizio video fin
      quando la SIAE non rivedrà le proprie
      norme.secondo me dovrebbero farlo per sempre, fino a quando o la siae sparisce oppure i produttori di film pagheranno per il servizio offerto dai siti.cmq sembra che il motivo non siano i diritti d'autore da qualche milione di debiti. cercare con google "siae e debiti" ( senza apici )
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Chiuso anche fantascienza.com

        qualche milione di debitihttp://www.punto-informatico.it/3072777/PI/News/siae-nuova-alitalia.aspx <b
        siae, la nuova Alitalia? </b
        <i
        ...La società avrebbe un debito verso gli associati (autori ed editori) che raggiunge cifre da manovra finanziaria, circa <b
        800 milioni di euro </b
        ... </i
        P-)
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Chiuso anche fantascienza.com
      - Scritto da: Mario
      Che tristezza, http://www.fantascienza.com/video/

      Dal sito:

      <i
      Niente più video in rete

      La sezione video di questo sito è stata sospesa.

      A quanto è apparso in questi giorni, i trailer
      cinematografici e assimilati come le clip
      promozionali - che rappresentavano il grosso dei
      video pubblicati su questo sito - e che venivano
      forniti dalle agenzie di stampa come materiale di
      libera pubblicazione, tale non erano secondo la
      SIAE.

      Che ora esige il pagamento di costose licenze per
      la pubblicazione di questi
      video.
      Siamo convinti che pagare 1800 euro all'anno per
      avere il privilegio di fare pubblicità gratuita
      ai clienti della SIAE non abbia nessuna logica né
      nessuna possibile
      utilità.

      Spegniamo quindi il nostro servizio video fin
      quando la SIAE non rivedrà le proprie
      norme.

      Ci scusiamo con gli amici lettori. </i
      Mymovies ha oltre 400 trailer solo per i film usciti fino ad ora nel corso del 2011...Ma quanto dovrebbe pagare al mese?http://www.mymovies.it/trailer/
      • Riketto scrive:
        Re: Chiuso anche fantascienza.com
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: Mario

        Che tristezza,
        http://www.fantascienza.com/video/



        Dal sito:



        <i
        Niente più video in rete



        La sezione video di questo sito è stata
        sospesa.



        A quanto è apparso in questi giorni, i
        trailer

        cinematografici e assimilati come le clip

        promozionali - che rappresentavano il grosso
        dei

        video pubblicati su questo sito - e che
        venivano

        forniti dalle agenzie di stampa come
        materiale
        di

        libera pubblicazione, tale non erano secondo
        la

        SIAE.



        Che ora esige il pagamento di costose
        licenze
        per

        la pubblicazione di questi

        video.

        Siamo convinti che pagare 1800 euro all'anno
        per

        avere il privilegio di fare pubblicità
        gratuita

        ai clienti della SIAE non abbia nessuna
        logica


        nessuna possibile

        utilità.



        Spegniamo quindi il nostro servizio video fin

        quando la SIAE non rivedrà le proprie

        norme.



        Ci scusiamo con gli amici lettori.
        </i



        Mymovies ha oltre 400 trailer solo per i film
        usciti fino ad ora nel corso del 2011...Ma quanto
        dovrebbe pagare al
        mese?
        http://www.mymovies.it/trailer/Semplice.. non paga, chiude, non mostra i trailer.io che NON abito vicino a un cinema, che NON passo davanti a un cinema (ormai sono tutti in periferia e o ci vai in macchina o ti attacchi), che NON ho tempo da perdere per andare a spulciare una videoteca, che NON mi fido di quello che scrivono i recensori specializzati (chissa' poi perche' non mi fido ;) ) non andro' piu' al cinema.E con me la mia famiglia.Ammettiamo che sia pieno di soldi e ci vado una volta a settimana sono (a spanne!!! non fatemi le pulci) 8x5x60 (mettiamo anche le feste dentro) 2400 euro che non spendopiu' al cinema.poi i popcorn e le bibite (dai, 10 euro a volta)...ohhhhh... 3000 euro che risparmi e che loro non avranno perche' non mi permettono di sapere che films ci sono in giro.Non male, come affare(tutto crolla perche' purtroppo NON sono pieno di soldi....)
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Chiuso anche fantascienza.com
          - Scritto da: Riketto
          io che NON abito vicino a un cinema, che NON
          passo davanti a un cinema (ormai sono tutti in
          periferia e o ci vai in macchina o ti attacchi),
          che NON ho tempo da perdere per andare a
          spulciare una videoteca, che NON mi fido di
          quello che scrivono i recensori specializzati
          (chissa' poi perche' non mi fido ;) ) non andro'
          piu' al cinema.
          E con me la mia famiglia.Smettete di andarci. Io ho la scheda di tre per vedere gratis un film al mese e non la uso da dicembre 2010 (l'ultimo l'ho visto proprio il 31 dicembre 2010), sono 10 mesi che non vado più al cinema e campo felice lo stesso senza dare soldi a chi, da quella data, ha messo spot antipirateria anche nel cinema dove andavo (anche se non pago io, pagava comunque Tre e non voglio che quel cinema prenda soldi).Se mai dovessi tornare in un cinema, accetterò di farlo solo con una telecamera in mano per riprendermi il film e potermelo rivedere tutte le volte che mi pare visto che i diritti d'autore li ho già pagati e non ho bisogno di pagare di nuovo il proiezionista, il posto in sala e il costo dell'impianto se il film me lo voglio rivedere a casa mia senza tutte queste cose.
          • Riketto scrive:
            Re: Chiuso anche fantascienza.com
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Smettete di andarci. Io ho la scheda di tre per
            vedere gratis un film al mese e non la uso da
            dicembre 2010 (l'ultimo l'ho visto proprio il 31
            dicembre 2010), sono 10 mesi che non vado più al
            cinema e campo felice lo stesso senza dare soldi
            a chi, da quella data, ha messo spot
            antipirateria anche nel cinema dove andavo (anche
            se non pago io, pagava comunque Tre e non voglio
            che quel cinema prenda
            soldi).
            Se mai dovessi tornare in un cinema, accetterò di
            farlo solo con una telecamera in mano per
            riprendermi il film e potermelo rivedere tutte le
            volte che mi pare visto che i diritti d'autore li
            ho già pagati e non ho bisogno di pagare di nuovo
            il proiezionista, il posto in sala e il costo
            dell'impianto se il film me lo voglio rivedere a
            casa mia senza tutte queste
            cose.Il mio era un discorso ipotetico.Secondo te con 1200 euro scarsi al mese, un mutuo, figli a scuola, cane e due gatti posso permettermi di andare al cinema? L'ultima volta che ci sono stato e' stato prima di conoscere mia moglie...
  • Nix scrive:
    Ma allora anche PI deve pagare!!!
    Già, perché qui è pubblicato il trailer di un film:[yt]JOddp-nlNvQ[/yt]Che legge assurda!!!
  • harvey scrive:
    Link su facebook
    Tra poco a ogni utente chi posta un video di facebook di youtube ci chiederanno i dirittiFanno proprio schifo
  • mosfet scrive:
    Pizzo e pezzenti...
    Non siete dei ladri peggio ancora solo dei pezzenti che chiedono il pizzo in simbiosi con le sanguisuga .Per voi la pirateria è un male per me è un bene e una forma di anticonformismo liberale .
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Pizzo e pezzenti...

      Per voi la pirateria è un male
      per me è un bene <b
      W la Pirateria !!! </b
      P-)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Pizzo e pezzenti...
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        Per voi la pirateria è un male

        per me è un bene

        <b
        W la Pirateria !!! </b


        P-)Beppe Grillo ci aggiungeva pure "XXXXXXXXXX" :Dcit. "Viva la pirateria, viva la pirateria, XXXXXXXXXX viva la pirateria!"
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Pizzo e pezzenti...
      - Scritto da: mosfet
      Non siete dei ladri peggio ancora solo dei
      pezzenti che chiedono il pizzo in simbiosi con le
      sanguisuga .Per voi la pirateria è un male per me
      è un bene e una forma di anticonformismo liberale.La pirateria è l'unica arma che IL POPOLO ha contro le LEGGI AD PERSONAM. Il proprietario di Medusa se le scrive, i suoi XXXXXXXXX gliele votano, l'opposizione fa lo gnorri e magari gliele approva pure a patto che tolgano quell'altra leggina, il capo dello stato non rappresenta più nessuno perché firma quando potrebbe opporsi, la consulta si tappa occhi orecchie e bocca come le tre scimmie "non vedo - non sento - non parlo" e i magistrati "non comunisti" (quelli "comunisti" hanno una coscienza civile che capisce cosa è giusto e cosa è sbagliato e capisce che una legge che va contro l'intera cittadinanza è sbagliata anche se è una legge), come Giancarlo Mancusi, vanno a fare un proXXXXX contro cittadini non soggetti alla legge (ad personam) italiana, perché stranieri residenti all'estero che operano all'estero su siti web ubicati all'estero, ma questo e altro può succedere nella repubblica di Nanolandia.P.S. Chi è uno dei principali distributori cinematografici italiani che fa quindi i trailer? MEDUSA. A chi appartiene MEDUSA? Ah beh...
  • 17ca368053 scrive:
    video embedded o link?
    che dilemma, per non pagare basta il link come pezza momentanea..
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: video embedded o link?
      - Scritto da: 17ca368053
      che dilemma, per non pagare basta il link come
      pezza
      momentanea..Eh, peccato che per l'anno corrente tutti i siti che hanno caricato trailer o effettuato l'embedding devono pagare ugualmente...BELLA FREGATURA!
      • 17ca368053 scrive:
        Re: video embedded o link?
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: 17ca368053

        che dilemma, per non pagare basta il link
        come

        pezza

        momentanea..

        Eh, peccato che per l'anno corrente tutti i siti
        che hanno caricato trailer o effettuato
        l'embedding devono pagare ugualmente...BELLA
        FREGATURA!non me n'ero accorto della note "RETROATTIVA" :(è ben più grave ancora...altra nota grave è "La questione dei trailer e più in generale dei contenuti audiovisivi promozionali è stata trattata con lAGIS e con lANICA, che rappresenta produttori e distributori, ovvero coloro che sono anche i proprietari originali dei trailer."
        • MacGeek scrive:
          Re: video embedded o link?
          Pensa che la retroattività è vietata perfino nella Costituzione.Art. 25, comma 2."Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso."Ma si sa che quando c'è da chiedere pizzi, non si guarda in faccia a nessuno...
          • Joe Tornado scrive:
            Re: video embedded o link?
            E' un po' diverso : un limite specifico per norme penali.
          • MacGeek scrive:
            Re: video embedded o link?
            - Scritto da: Joe Tornado
            E' un po' diverso : un limite specifico per norme
            penali.Sì lo so che oggi è così, avendo già in altri casi introdotto la retroattività per illeciti amministrativi.Ma l'articolo Costituzionale era generico, non specificava. Lo chiama infatti "FATTO commesso", non "REATO".
          • Joe Tornado scrive:
            Re: video embedded o link?
            Era solo per precisare, il succo non cambia...... questa gente ha perso completamente il senso della realtà !La realtà è : non posso vedere il trailer ? Dato che il cinema mi costa sette euro, mi scarico tutto il film per non correre rischi, se è brutto non lo vengo a vedere, se è bello probabilmente neanche perchè ormai ho tirato giù tutto il titolo !
          • gerry scrive:
            Re: video embedded o link?
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Joe Tornado

            E' un po' diverso : un limite specifico per
            norme

            penali.

            Sì lo so che oggi è così, avendo già in altri
            casi introdotto la retroattività per illeciti
            amministrativi.
            Ma l'articolo Costituzionale era generico, non
            specificava. Lo chiama infatti "FATTO commesso",
            non
            "REATO".La legge c'è sempre stata, il fatto è che nessuno si era mai sognato di dare una intepretazione così restrittiva finora.
          • Riketto scrive:
            Re: video embedded o link?
            - Scritto da: MacGeek
            Pensa che la retroattività è vietata perfino
            nella
            Costituzione.
            Art. 25, comma 2.
            "Nessuno può essere punito se non in forza di una
            legge che sia entrata in vigore prima del fatto
            commesso."

            Ma si sa che quando c'è da chiedere pizzi, non si
            guarda in faccia a
            nessuno...vabbe'.. sai in che paese viviamo?sai chi fa le leggi qui?ecco...
          • iii scrive:
            Re: video embedded o link?
            Ma non è una nuova norma, semplicemente la SIAE ha fatto notare che anche prima avrebbe dovuto ricevere il compenso. Però se paghi subito per l'anno in corso non ti denuncia
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Per chi se lo era domandato come me
    Alcuni videotecari sono così miopi che sono d'accordo con la SIAE nel costringer al pagamento per i trailer.Non capiscono che questo va contro i loro interessi, non vedo l'ora che chiudano tutti.
    • Riketto scrive:
      Re: Per chi se lo era domandato come me
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella
      Alcuni videotecari sono così miopi che sono
      d'accordo con la SIAE nel costringer al pagamento
      per i
      trailer.

      Non capiscono che questo va contro i loro
      interessi, non vedo l'ora che chiudano
      tutti.E come posso avere il coraggio di andare a noleggiare "Cowboys and Aliens" (che gia' mi pare una cavolata mostruosa... Tom Mix vs. E.T... E' una roba tipo Celebrity Deathmatch???) se non vedo nemmeno uno straccio di trailer? Andando in videoteca e fidandomi delle scritte in copertina o di quello che afferma l'omino dietro il bancone?E poi... come posso sapere dell'esistenza stessa del film???Qualcuno mi rispondera' "vai in videoteca e cerca negli scaffali, qualcosa per te troverai"E io allora rispondero' "No, grazie, preferisco leggermi il libro "Automotrici Elettriche" (che tra l'altro e' bellissimo, per gli appassionati), piuttosto che perdere tempo a cercare qualcosa per forza"
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Per chi se lo era domandato come me
        contenuto non disponibile
        • Riketto scrive:
          Re: Per chi se lo era domandato come me
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Riketto



          E come posso avere il coraggio di andare a

          noleggiare "Cowboys and Aliens" (che gia' mi
          pare

          una cavolata mostruosa... Tom Mix vs. E.T...
          E'

          una roba tipo Celebrity Deathmatch???) se non

          vedo nemmeno uno straccio di trailer?

          Semplice: paghi per il trailer in modo che
          qualcuno possa permetterti di
          visionarlo.
          20 o 30 euro dovrebbero essere sufficienti.Manco morto...
      • 17ca368053 scrive:
        Re: Per chi se lo era domandato come me
        - Scritto da: Riketto
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella

        Alcuni videotecari sono così miopi che sono

        d'accordo con la SIAE nel costringer al
        pagamento

        per i

        trailer.



        Non capiscono che questo va contro i loro

        interessi, non vedo l'ora che chiudano

        tutti.


        E come posso avere il coraggio di andare a
        noleggiare "Cowboys and Aliens" (che gia' mi pare
        una cavolata mostruosa... Tom Mix vs. E.T... E'
        una roba tipo Celebrity Deathmatch???) se non
        vedo nemmeno uno straccio di trailer? Andando in
        videoteca e fidandomi delle scritte in copertina
        o di quello che afferma l'omino dietro il
        bancone?

        E poi... come posso sapere dell'esistenza stessa
        del
        film???
        Qualcuno mi rispondera' "vai in videoteca e cerca
        negli scaffali, qualcosa per te
        troverai"
        E io allora rispondero' "No, grazie, preferisco
        leggermi il libro "Automotrici Elettriche" (che
        tra l'altro e' bellissimo, per gli appassionati),
        piuttosto che perdere tempo a cercare qualcosa
        per
        forza"teoricamente dovresti cercarterlo su youtube (che già paga la siae di suo) oppure sperare che qualche sito metta il link alla pagina su youtube..
        • Riketto scrive:
          Re: Per chi se lo era domandato come me
          - Scritto da: 17ca368053

          teoricamente dovresti cercarterlo su youtube (che
          già paga la siae di suo) oppure sperare che
          qualche sito metta il link alla pagina su
          youtube..gia', ma il problema e' che io non sono al corrente della sua esistenza...
  • Ciao scrive:
    Youtube dice cose diverse dalla SIAE
    sembra che Youtube non sia affatto d'accordo con quanto dice la SIAE.A quanto pare loro hanno specifici accordi che consentono l'embed nei blog e siti, senza necessità di sborsare ulteriori quattrini. Youtube ha già pagato SIAE per i propri utenti, quindi non è vero che postare video, se legali ovviamente, sui social network comporti alcuna violazione.Almeno secondo quanto riportato da questi siti:http://www.millenotizie.it/2011/10/28/trailer-si-trailer-no-la-querelle-youtube-vs-siae-prosegue-a-suon-di-comunicati-stampa/ehttp://www.webnews.it/2011/10/28/trailer-affair-youtube-garante-embed/?ref=postForse SIAE non sa neanche leggere i contratti che sottoscrive?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Youtube dice cose diverse dalla SIAE
      contenuto non disponibile
      • mikronimo scrive:
        Re: Youtube dice cose diverse dalla SIAE
        Quindi possiamo tenere d'occhio quei siti, blog o quant'altro, di cui si sappia essere stati molestati dalla SIAE e far lor presente come difendersi; ma poi, con 800 milioni di debiti (io la cifra la so così, ma non sono sicuro; è veramente immensa...), come parapicchio (ciao T-1000) può essere che ancora non abbiano chiuso; ma quando acciderbolina (come prima...) si decidono tutti i creditori a far causa e far avviare le procedure di fallimento di quell'inutile e dannosissimo (oltre che molesto) ente?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 18.02-----------------------------------------------------------
        • Guybrush scrive:
          Re: Youtube dice cose diverse dalla SIAE
          Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 18.02
          --------------------------------------------------Ritengo che molti dei creditori sono gli stessi che hanno riempito di buffi la SIAE, votando nel consiglio di amministrazione al fine di intascare royalties.http://www.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-52fcc1de-37ce-4f9c-961c-a67408c02ee0.htmlNon gli conviene mettere in fallimento la gallina dalle uova d'oro.Su chi poi pagherà i debiti della SIAE... ah be', auguri.GT
  • G,G scrive:
    #nosiae
    Spingiamo questo hashtag!
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    BOICOTTARE la siae
    E' un dovere morale <b
    BOICOTTARE </b
    tutto ciò che possa far arrivare direttamente o indirettamente anche un solo centesimo alla siae. <b
    ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
    P-)
    • Ziomik scrive:
      Re: BOICOTTARE la siae
      Mi hanno appena reglato una chiavetta da due giga.Dietro diporta il sigillo siae con scritto omaggio.La butto ?
      • sbrotfl scrive:
        Re: BOICOTTARE la siae
        - Scritto da: Ziomik
        Mi hanno appena reglato una chiavetta da due giga.
        Dietro diporta il sigillo siae con scritto
        omaggio.
        La butto ?No! Usala per trasferire i film :D
        • panda rossa scrive:
          Re: BOICOTTARE la siae
          - Scritto da: sbrotfl
          - Scritto da: Ziomik

          Mi hanno appena reglato una chiavetta da due
          giga.

          Dietro diporta il sigillo siae con scritto

          omaggio.

          La butto ?

          No! Usala per trasferire i film :DMa non solo, anche la musica e gli ebook.Del resto c'e' il bollino siae, quindi sei a posto.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    ABOLIRE IL COPYRIGHT
    Che si rassegnino, non fermeranno mai il Progresso. <b
    ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
    P-)
  • Marco Ravich scrive:
    Bene !
    Ben vengano balzelli, leggi restrittive e quant'altro: finiranno per convincere autori e fruitori ad usare modelli open, com'è avvenuto per il DMCA (che ha "generato" le Creative Commons, come reazione).
  • sanghino scrive:
    Le parole di YouTube
    YouTube e, ovviamente, Google sostengono che la pratica di video embed del loro materiale è lecita e già oggetto di accordo con la SIAE ...http://www.webnews.it/2011/10/28/trailer-affair-youtube-garante-embed
  • master scrive:
    La SIAE vaneggia :D
    Autonomamente ha deciso che l'embeding dovrebbe essere pagato...Ma dove l'hanno letta una fesseria del genere?Portateli davanti ad un tribunale perderanno e lo sanno.
    • rudy scrive:
      Re: La SIAE vaneggia :D
      indubbiamente; siamo al delirio, tra un po uno paga anche se mette un link.. (..mi ricorda la storia del canone rai se hai un pc)ma ti tocca andare in tribunale: se sei piccolo e' un bel costo. aspettiamo che qualche grosso lo faccia (o chiudano SIAE, ma ci vorra sicuramente piu tempo..) e si chiude la faccenda.tutto qui.
  • Un plauso alla Siae scrive:
    La Siae ha ragione
    Vedo molti commenti di gente che si arrabbia per questa cosa. Ma a vedere bene a me cittadino normale e fruitore di internet cosa me ne frega ?Che i siti che publicano trailer e fanno soldi con li inserzioni pubblicitarie paghino la siae. Punto.Quello che invece non riesco a digerire e' l'equo compenso.Qui la Siae, anzi il governo che ha varato la legge, dimostra di voler andare a ladrare nelle tasche dei cittadini.L'equo compenso et similia e' quello su cui concentrarsi, non i trailer dei film.
    • Shrike scrive:
      Re: La Siae ha ragione
      tipico ragionamento italiota... se una cosa è ingiusta, ma non mi riguarda allora che facciano pure... chissenefrega!
      • AmigOS scrive:
        Re: La Siae ha ragione
        - Scritto da: Shrike
        tipico ragionamento italiota... se una cosa è
        ingiusta, ma non mi riguarda allora che facciano
        pure...
        chissenefrega!Già... se non mi tocca, va bene così, è il nostro PASSIVISMO COSMICO che sta portando l'Italia al baratro a braccetto con la Grecia, anche se ci prendono tranquillamente per i fondelli con la favola del paese ultra soldico ed economicamente più forte dell'intero globo mondiale.Ci piace semplicemente essere presi per il XXXX e di questo ne siamo anche felici.
    • Matteo scrive:
      Re: La Siae ha ragione
      Personalmente, io non vengo danneggiato in nessuna maniera da questa "nuova norma", ma non mi sembra comunque giusto che un sito (anche amatoriale) che si occupa di cinema debba pagare per far vedere dei trailer...il trailer è un mezzo pubblicitario: è come se un'emittente televisiva dovesse pagare un'azienda per pubblicizzare il suo prodotto...finora è sempre stato il contrario, come è giusto che sia!
      • sbrotfl scrive:
        Re: La Siae ha ragione
        - Scritto da: Matteo
        Personalmente, io non vengo danneggiato in
        nessuna maniera da questa "nuova norma", ma non
        mi sembra comunque giusto che un sito (anche
        amatoriale) che si occupa di cinema debba pagare
        per far vedere dei
        trailer...
        il trailer è un mezzo pubblicitario: è come se
        un'emittente televisiva dovesse pagare un'azienda
        per pubblicizzare il suo prodotto...finora è
        sempre stato il contrario, come è giusto che
        sia!Beh...da come la racconti sembra l'unica cosa buona che ha fatto la siae... almeno abbiamo meno pubblicità tra le balle
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: La Siae ha ragione

      Ma a vedere bene a me cittadino normale
      e fruitore di internet cosa me ne frega?Prima di tutto vennero a prendere gli zingari. E fui contento perché rubacchiavano.Poi vennero a prendere gli ebrei. E stetti zitto, perché mi stavano antipatici.Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.Poi vennero a prendere i comunisti, ed io non dissi niente, perché non ero comunista.Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare. <i
      Bertolt Brecht </i
      <b
      ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
      P-)
    • jaro scrive:
      Re: La Siae ha ragione
      - Scritto da: Un plauso alla Siae
      Vedo molti commenti di gente che si arrabbia per
      questa cosa. Ma a vedere bene a me cittadino
      normale e fruitore di internet cosa me ne frega
      ?Se ti piace guardare i video su internet allora te ne frega, perché i siti tra non pubblicare i video o pubblicarli e pagare potrebbero scegliere la prima opzione.Se non ti piace guardare i video non sei un cittadino normale.Hai scelto di avere torto nel modo più semplice.
  • Franky scrive:
    Cara SIAE
    Togliete l'audio dai trailer. Torniamo alle origini del cinema muto. Che buffonata. Dovrebbero essere le distribuzioni a pagarne i diritti non i blog e i siti che, tra l'altro, non ci guadagnano assolutamente nulla.
  • Linda Rando scrive:
    Allibita e sconcertata
    Una norma con effetto retroattivo ? Io (io metaforico, non ho mai pubblicato video all'infuori dei miei personali) devo pagare per una cosa che fino a ieri non c'era? Sconcertante.
    • iii scrive:
      Re: Allibita e sconcertata
      Non è stata cambiata alcuna norma: secondo la loro lettura delle leggi chi rende disponibili i trailer sul proprio sito avrebbe sempre dovuto pagare, la novità di questi giorni è che la SIAE dice: "hey, vi siete dimenticati di pagarmi! Visto che sono brava, non vi denuncio se mi pagate i contributi del 2011"
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Allibita e sconcertata
        - Scritto da: iii
        Non è stata cambiata alcuna norma: secondo la
        loro lettura delle leggi chi rende disponibili i
        trailer sul proprio sito avrebbe sempre dovuto
        pagare, la novità di questi giorni è che la SIAE
        dice: "hey, vi siete dimenticati di pagarmi!
        Visto che sono brava, non vi denuncio se mi
        pagate i contributi del
        2011"Cavolo, allora tutti pagheremo più felici e contenti, visto che ci hanno condonato un decennio buono di trailer illecitamente condivisi sui siti web! :D
  • Enricoh Frappanzul loli scrive:
    Faccio un'altra proposta alla SIAE
    E se invece di postare i trailer sul mio blog mi mettessi a parlare di cucina? No, di più... E se al posto di andare al cinema andassi a farmi un giro da qualche parte? Perche non è che muoio se non mi vedo l'ultimo film appena uscito, posso aspettare un pò e vedermelo in TV a gratis, senza nemmeno scomodare la pirateria.
    • ruppolo scrive:
      Re: Faccio un'altra proposta alla SIAE
      - Scritto da: Enricoh Frappanzul loli
      Perche non è che muoio se
      non mi vedo l'ultimo film appena uscito, posso
      aspettare un pò e vedermelo in TV a gratis, senza
      nemmeno scomodare la
      pirateria.Ma scherzi? La tua cultura ne uscirebbe distrutta!(post ironico dedicato ai pirati)
      • sbrotfl scrive:
        Re: Faccio un'altra proposta alla SIAE
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enricoh Frappanzul loli

        Perche non è che muoio se

        non mi vedo l'ultimo film appena uscito,
        posso

        aspettare un pò e vedermelo in TV a gratis,
        senza

        nemmeno scomodare la

        pirateria.

        Ma scherzi? La tua cultura ne uscirebbe distrutta!

        (post ironico dedicato ai pirati)XXXXX che ironia! (rotfl)
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Faccio un'altra proposta alla SIAE

        Ma scherzi? La tua cultura ne uscirebbe distrutta!
        (post ironico dedicato ai pirati)azz, me sto proprio a sbellicà... :-OP-)
    • prova123 scrive:
      Re: Faccio un'altra proposta alla SIAE
      Dopo 2/3 anni tutti i film vanno in televisione sui canali in chiaro, se un film non l'ho visto, per me è nuovo.
  • ruppolo scrive:
    La soluzione è semplice
    I trailer sono promozione, quindi i costi devono essere tutti a carico del promotore.I siti web non devono fare altro che rimuovere tutti i trailer. Semplice.Quanto alla retroattività, la Legge impone di pagare, quindi c'è poco da fare, si paga. È una vigliaccata che va ripagata con la stessa moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi entreranno nella casse della SIAE.Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa loro di quanto sta accadendo.
    • topo gigio scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Io invece inizio a pensare che la pirateria sia ormai diventata una forma di legittima difesa di fronte a questi tizi.....
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: topo gigio
        Io invece inizio a pensare che la pirateria sia
        ormai diventata una forma di legittima difesa di
        fronte a questi
        tizi.....No, piratare significa passare dalla parte del torto.
        • Skywalker scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          Anche Mohandas Karamchand Gandhi, anche Rosa Louise McCauley Parks, anche John Brown, Spartacus, Steve Jobs & Steve Wozniack... tutta gente che ad un certo punto della loro vita è passata legalmente dalla parte del "torto".Qualcuno di loro è stato più fortunato, perché la mentalità della gente è cambiata prima che gli venisse fatta la pelle. Qualcun'altro è stato meno fortunato.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          No, piratare significa passare dalla parte del
          torto.Dalla parte del torto è chi utilizza i propri soldi per fare lobbysmo e per farsi approvare quelle che altro non sono se non LEGGI AD PERSONAM.Di fronte a questi atteggiamenti, il minimo che ci si possa attendere è la disobbedienza sistematica e permanente da parte di tutta la popolazione CIVILE che non accetta assolutamente alcuna forma di LEGGE AD PERSONAM, e che hanno lo stesso valore di tutte le leggi ad personam: in italia (minuscolo voluto) ne abbiamo ottimi esempi, guarda caso sempre fatte dal proprietario della principale major italiana. Il che aiuta a dimostrare che chi ha a che fare coi guadagni per il copyright fa parte di quella che altro non è se non FECCIA che in quanto tale va STERMINATA senza se e senza ma.Quella che tu chiami pirateria io la chiamo GUERRA ALLE MAJOR e per quanto mi riguarda (e non sono certo l'unico) ha lo stesso valore della guerra santa. E questa guerra non l'abbiamo iniziata noi, si stava bene senza queste ridicole leggi e leggine, loro i guadagni ce li avevano, ma no, hanno voluto mettere il bollino siae, poi il furto chiamato equo compenso, poi hanno voluto provare a censurare internet o a richiedere le registrazioni prima facendo accampare scuse come il terrorismo, la pedoXXXXXgrafia, i siti di scommesse, la diffamazione, l'istigazione a delinquere, io ho sempre detto che questi sono tentativi di censura volti a mascherare l'unico vero motivo che hanno e cioè PROFITTO, PROFITTO e PROFITTO: che come dice Roberto Saviano sono LE TRE LEGGI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE. Che guardacaso sono in comune alle major, ai videotecari e a tutta la feccia simile.E adesso no, non ci accontenteremo più di ritornare a prima della Urbani, adesso è tardi, ora l'unica cosa che vogliamo è distruggere il concetto stesso di copyright e tutti quelli che lo appoggiano devono fallire e finire in discarica insieme a tutto quello che hanno prodotto, e non ci fermeremo finché questo non accadrà.Resta solo una cosa alle major prima di fallire: andare con l'esercito nelle case di tutti. E in quel momento comincerà la guerra civile e soccomberà chi è in minoranza e si è voluto fare leggi e leggine contro il popolo. Indovina chi sono costoro che soccomberanno: i "pirati" forse?Tutti quelli che ci ostacoleranno saranno distrutti e faremo di tutto per portare avanti la guerra, perché di guerra si tratta visto che per loro questa è, e in guerra ogni mezzo è lecito, ce ne sbattiamo se loro hanno l'appoggio del governo, noi abbiamo l'appoggio del popolo. Se vogliono la guerra civile saremo pronti a farlo. Tu pensi che la gente non scenderà in piazza e non imbraccerà anche le armi per combattere il copyright? La gente è stufa di essere oppressa da pochi a svantaggio di tutti. La gente è stufa dei prezzi che salgono, delle leggi oppressive, del controllo su tutto solo per favorire i soliti noti, è stufa del lavoro che manca, dei soldi che vanno solo nelle tasche dei soliti e primi su tutti sono proprio i lobbysti, è stufa delle caste, dei politici e di tutti quelli che stanno favorendo l'attuale sistema. E' stufa dell'atteggiamento dei servi dello stato, è stufa della sanità che non funziona, è stufa di dover pagare anche l'aria che respiriamo e di ritrovarsi dopo 40 anni con una pensione che non gli basta. Il copyright è una di queste cose, non è l'unica. Ma certamente la gente arriverà a farlo. In Grecia l'hanno già fatto. In Libia l'hanno già fatto. In Egitto l'hanno già fatto. Sono cose partite da Internet. Secondo te quanto manca al che succeda in Italia? E fidati di me, i primi a finire sulla ghigliottina saranno proprio loro, i proprietari di major, i videotecari, i lobbysti, i capi di SIAE, i politici. Tutti, indistintamente dal colore e dall'orientamento, perché non hanno fatto un accidente per migliorare le cose anche quando al governo c'erano gli altri.E stai sicuro che sarò orgoglioso di fare il boia per molti di questi. Sto solo aspettando che arriva il momento. Più tirano la corda, più il momento si avvicina. E poi... ZAC. E con la testa dei videotecari ci giocherò a bowling.
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ruppolo

            No, piratare significa passare dalla parte
            del

            torto.

            Dalla parte del torto è chi utilizza i propri
            soldi per fare lobbysmo e per farsi approvare
            quelle che altro non sono se non LEGGI AD
            PERSONAM.Infatti, quindi perché non lasciarceli, nel torto?
            Di fronte a questi atteggiamenti, il minimo che
            ci si possa attendere è la disobbedienza
            sistematica e permanente da parte di tutta la
            popolazione CIVILEMa da una popolazione CIVILE ci si aspetta una disobbedienza CIVILE.Mettersi sullo stesso piano dei ladri, significa essere come loro.
            che non accetta assolutamente
            alcuna forma di LEGGE AD PERSONAM, e che hanno lo
            stesso valore di tutte le leggi ad personam: in
            italia (minuscolo voluto) ne abbiamo ottimi
            esempi, guarda caso sempre fatte dal proprietario
            della principale major italiana. Il che aiuta a
            dimostrare che chi ha a che fare coi guadagni per
            il copyright fa parte di quella che altro non è
            se non FECCIA che in quanto tale va STERMINATA
            senza se e senza
            ma."senza se e senza ma" non è un concetto democratico.
            Quella che tu chiami pirateria io la chiamo
            GUERRA ALLE MAJOR e per quanto mi riguarda (e non
            sono certo l'unico) ha lo stesso valore della
            guerra santa.Hai detto bene, una guerra santa. In nome di Dio andavano a uccidere persone. È questo che insegna la Bibbia? A uccidere il prossimo?
            E questa guerra non l'abbiamo
            iniziata noi,Oh si che l'avete iniziata voi, ECCOME!
            si stava bene senza queste ridicole
            leggi e leggine, loro i guadagni ce li avevano,
            ma no, hanno voluto mettere il bollino siae, poi
            il furto chiamato equo compenso, poi hanno voluto
            provare a censurare internet o a richiedere le
            registrazioni prima facendo accampare scuse come
            il terrorismo, la pedoXXXXXgrafia, i siti di
            scommesse, la diffamazione, l'istigazione a
            delinquere, io ho sempre detto che questi sono
            tentativi di censura volti a mascherare l'unico
            vero motivo che hanno e cioè PROFITTO, PROFITTO e
            PROFITTO: che come dice Roberto Saviano sono LE
            TRE LEGGI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE. Che
            guardacaso sono in comune alle major, ai
            videotecari e a tutta la feccia
            simile.Tutto quello che hanno fatto lo hanno fatto DOPO che avete iniziato a piratare a piene mani, grazie a Internet, non prima.
            E adesso no, non ci accontenteremo più di
            ritornare a prima della Urbani, adesso è tardi,
            ora l'unica cosa che vogliamo è distruggere il
            concetto stesso di copyright e tutti quelli che
            lo appoggiano devono fallire e finire in
            discarica insieme a tutto quello che hanno
            prodotto, e non ci fermeremo finché questo non
            accadrà.Questa si chiama "autodistruzione". Ma l'uomo è famoso per queste cose...
            Resta solo una cosa alle major prima di fallire:
            andare con l'esercito nelle case di tutti. E in
            quel momento comincerà la guerra civile e
            soccomberà chi è in minoranza e si è voluto fare
            leggi e leggine contro il popolo. Indovina chi
            sono costoro che soccomberanno: i "pirati"
            forse?Soccomberanno proprio i pirati, perché la criminalità storicamente non ha mai avuto la meglio.
            Tutti quelli che ci ostacoleranno saranno
            distrutti e faremo di tutto per portare avanti la
            guerra, perché di guerra si tratta visto che per
            loro questa è, e in guerra ogni mezzo è lecito,
            ce ne sbattiamo se loro hanno l'appoggio del
            governo, noi abbiamo l'appoggio del popolo.Io faccio parte del popolo, e il mio appoggio non l'avrai.
            Se
            vogliono la guerra civile saremo pronti a farlo.
            Tu pensi che la gente non scenderà in piazza e
            non imbraccerà anche le armi per combattere il
            copyright?Si, se è XXXXXXXXXX.
            La gente è stufa di essere oppressa da
            pochi a svantaggio di tutti. La gente è stufa dei
            prezzi che salgono,Il prezzo della musica è sceso.
            delle leggi oppressive, del
            controllo su tutto solo per favorire i soliti
            noti, è stufa del lavoro che manca, dei soldi che
            vanno solo nelle tasche dei soliti e primi su
            tutti sono proprio i lobbysti, è stufa delle
            caste, dei politici e di tutti quelli che stanno
            favorendo l'attuale sistema.Certo, ma tutto questo cosa c'entra con la comodità di avere tutta la musica a sbafo sempre disponibile?
            E' stufa
            dell'atteggiamento dei servi dello stato, è stufa
            della sanità che non funziona, è stufa di dover
            pagare anche l'aria che respiriamo e di
            ritrovarsi dopo 40 anni con una pensione che non
            gli basta.Già. Ma questi accostamenti sono ridicoli.
            Il copyright è una di queste cose, non
            è l'unica.No, è solo quello che comoda ai mentalmente pezzenti come te, non disposti a concedere 99 merdosi centesimi per avere delle emozioni comodamente disponibili in tasca.
            Ma certamente la gente arriverà a
            farlo. In Grecia l'hanno già fatto. In Libia
            l'hanno già fatto. In Egitto l'hanno già fatto.Forse hanno fatto cose più importanti.
            Sono cose partite da Internet. Secondo te quanto
            manca al che succeda in Italia? E fidati di me, i
            primi a finire sulla ghigliottina saranno proprio
            loro, i proprietari di major, i videotecari, i
            lobbysti, i capi di SIAE, i politici. Tutti,
            indistintamente dal colore e dall'orientamento,
            perché non hanno fatto un accidente per
            migliorare le cose anche quando al governo
            c'erano gli
            altri.
            E stai sicuro che sarò orgoglioso di fare il boia
            per molti di questi. Sto solo aspettando che
            arriva il momento. Più tirano la corda, più il
            momento si avvicina. E poi... ZAC. E con la testa
            dei videotecari ci giocherò a
            bowling.A te non hanno insegnato i valori della vita, e questo è il risultato: sei allo sbando, confondi la comodità di poter ascoltare il brano che vuoi quando vuoi con libertà e cultura.Se non puoi fare a meno della musica dalla mattina alla sera (e già questo è un disordine mentale) attaccati alla radio, come hanno fatto tutti i tuoi predeXXXXXri. Non costa nulla e non rubi il lavoro a nessuno.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Ma ce lo hai qualche altro argomento oltre l'insulto sistematico contro chi non la pensa come te?Ps. Tra l'altro tutto questo insulto sistematico come mai non viene censurato essendo in piena ed evidente violazione della policy?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ps. Tra l'altro tutto questo insulto sistematico
            come mai non viene censurato essendo in piena ed
            evidente violazione della policy?A me ne hanno censurati altri 6. Pazienza, qualcuno li avrà letti e rifletterà sulle mie parole.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Ps. Tra l'altro tutto questo insulto
            sistematico

            come mai non viene censurato essendo in
            piena
            ed

            evidente violazione della policy?

            A me ne hanno censurati altri 6. In questi gg si sono scatenati.Sempre e cmq verso gli stessi, mentre altri scrivono quello che gli pare, anche se palesemente ed evidentemente contro la policy.Non che PI sia nuova a questo tipo di censura, ma sinceramente resto sbigottito ogni volta di tanta bassezza.
          • Emoticon e video scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Gentile Sig. Luca.Di mi spiace, ma non sono d'accordo con il Suo pensiero.Lei pensa davvero di rivoluzionare il mondo con queste idee?Alla fine, queste idee hanno portato solo violenza e odio verso la gente.Con questo pensiero, rischiamo davvero di finire in una dittatura.La violenza è stata sempre una delle peggiori soluzioni contro qualsiasi cosa.Scusi, non sono molto bravo in grammatica.I miei saluti.Anonimo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: La soluzione è semplice

            Alla fine, queste idee hanno portato solo
            violenza e odio verso la
            gente.Dove la vedi questa violenza? Qualcuno è stato massacrato per via del P2P?
            Con questo pensiero, rischiamo davvero di finire
            in una dittatura.Al contrario: intendiamo uscire da una dittatura.

            La violenza è stata sempre una delle peggiori
            soluzioni contro qualsiasi
            cosa.Infatti non abbiamo usato nessuna violenza. Chi incoraggia alla violenza di solito sono persone di questo tipo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2688645&m=2688904#p2688904

            Scusi, non sono molto bravo in grammatica.Non ti preoccupare, qui abbiamo letto di peggio.
          • Emoticon e video scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Egregio "uno qualsiasi".Innanzitutto, grazie per la risposta, Le sono molto riconoscente.Scusi per l'offesa, però il messaggio precedente, scritto dal Sig. Luca:[E stai sicuro che sarò orgoglioso di fare il boia per molti di questi. Sto solo aspettando che arriva il momento. Più tirano la corda, più il momento si avvicina. E poi... ZAC. E con la testa dei videotecari ci giocherò a bowling.]Non è molto confortante...Lo so, protestare è un diritto, ma uccidere no.Noi intendiamo uscire da questo problema (ovvero la censura) in modo "democratico" (una delle caratteristiche che l'Italia non ha).Se le cose peggiorano ancora di più, allora l'Italia ha un problema molto grave da risolvere, perché le Sue "fondamenta" (per esempio la Costituzione) rischiano davvero di cedere.E quando le Sue fondamenta crolleranno, crolleremo anche noi (tranne alcune persone "assicurate").Però, se spingiamo troppo dall'altra parte, le "fondamenta" dell'Italia rischiano di crollare lo stesso.Il messaggio da Lei riportato:[Infatti non abbiamo usato nessuna violenza. Chi incoraggia alla violenza di solito sono persone di questo tipo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2688645&m=268...]Sono assolutamente d'accordo.Gente così insultano solamente la loro intelligenza.Scusi, non sono molto bravo in grammatica.Scusi anche per il mio bagaglio culturale, che non è molto vasto.I miei saluti.Anonimo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Emoticon e video
            Egregio "uno qualsiasi".

            Innanzitutto, grazie per la risposta, Le sono
            molto
            riconoscente.Dammi del tu... qui lo facciamo tutti.

            Scusi per l'offesa, però il messaggio precedente,
            scritto dal Sig.
            Luca:

            [E stai sicuro che sarò orgoglioso di fare il
            boia per molti di questi. Sto solo aspettando che
            arriva il momento. Più tirano la corda, più il
            momento si avvicina. E poi... ZAC. E con la testa
            dei videotecari ci giocherò a
            bowling.]

            Non è molto confortante...Si parla in senso metaforico, comunque capisco la tua preoccupazione; capita spesso che le discussioni si scaldino, qui... se rimarrai un po', avrai modo di vederlo più volte.Spesso i forum dove si tratta questo argomento sono "di parte": o sono pro-copyright (e chi prova a sostenere che la pirateria è giusta viene prima criticato da tutti, poi allontanato), oppure sono pro-pirateria (e chi si schiera in favore del copyright viene anche qui criticato e bannato). Questo forum è aperto ad entrambe le parti, e la moderazione è minima; perciò, dopo poco sprizzano scintille.

            Lo so, protestare è un diritto, ma uccidere no.Qui nessuno intende uccidere, stai tranquillo. Una "fazione" vorrebbe vedere in galera i membri dell'altra... e l'altra vorrebbe vedere sotto i ponti i membri della prima. Ma finisce lì (di solito).C'è anche gente (come ruppolo, ad esempio), che scrive tranquillamente usando il suo nome e cognome (e anche insultando parecchio), e non ci sono state conseguenze (per quanto ne so, il peggio che gli è capitato è stato di ricevere una mail anonima con qualche insulto)

            Noi intendiamo uscire da questo problema (ovvero
            la censura) in modo "democratico" (una delle
            caratteristiche che l'Italia non
            ha).Potremo farlo se si indicesse un referendum al riguardo.... ma ti risulta qualcosa del genere?

            Se le cose peggiorano ancora di più, allora
            l'Italia ha un problema molto grave da risolvere,
            perché le Sue "fondamenta" (per esempio la
            Costituzione) rischiano davvero di
            cedere.

            E quando le Sue fondamenta crolleranno,
            crolleremo anche noi (tranne alcune persone
            "assicurate").Fin qui sono d'accordo

            Però, se spingiamo troppo dall'altra parte, le
            "fondamenta" dell'Italia rischiano di crollare lo
            stesso.Questo è da vedere... noi spingiamo per abrogare un sistema progettato secoli fa, e non più attuale. La situazione che c'è al momento è instabile, non può durare: viviamo in un momento di passaggio, abbiamo a disposizione risorse impensabili solo 20 anni fa... ma se vogliamo sfruttarle, dobbiamo creare un po' di spazio: nessuna transizione può essere indolore al 100%. Alcune "fondamenta" devono perciò essere ristrutturate, altre devono essere costruite... e alcune devono essere demolite.

            Il messaggio da Lei riportato:

            [Infatti non abbiamo usato nessuna violenza. Chi
            incoraggia alla violenza di solito sono persone
            di questo
            tipo:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2688645&m=268

            Sono assolutamente d'accordo.
            Gente così insultano solamente la loro
            intelligenza.

            Scusi, non sono molto bravo in grammatica.
            Scusi anche per il mio bagaglio culturale, che
            non è molto
            vasto.Ti faccio solo un appunto: abitualmente, quando riportiamo i messaggi scritti da altri, usiamo il simbolo
            alla sinistra del testo riportato; tu, invece, usi le parentesi quadre [...]. Ti chiederei di usare anche tu il simbolo
            (oppure di scrivere in <i
            corsivo </i
            ), per rendere i tuoi messaggi più leggibili.

            I miei saluti.

            Anonimo.Bye
          • Emoticon e video scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Ciao "uno qualsiasi"Grazie ancora per la risposta.
            C'è anche gente (come ruppolo, ad esempio), che scrive tranquillamente
            usando il suo nome e cognome (e anche insultando parecchio), e non ci
            sono state conseguenze (per quanto ne so, il peggio che gli è capitato è
            stato di ricevere una mail anonima con qualche insulto)Non ti preoccupare, ho visto anche io gente come questa (es. Dovella).
            Potremo farlo se si indicesse un referendum al riguardo.... ma ti risulta
            qualcosa del genere?Mi sembra un po' difficile perché, di solito (tranne l'ultimo referendum), gli italiani si astengono al voto (credendo di fare qualcosa).Però, come dice Luca, il referendum non è democratico al 100% perché è abrogativo, non propositivo.
            Questo è da vedere... noi spingiamo per abrogare un sistema progettato
            secoli fa, e non più attuale.
            La situazione che c'è al momento è instabile, non può durare: viviamo in
            un momento di passaggio, abbiamo a disposizione risorse impensabili solo
            20 anni fa... ma se vogliamo sfruttarle, dobbiamo creare un po' di
            spazio: nessuna transizione può essere indolore al 100%. Alcune
            "fondamenta" devono perciò essere ristrutturate, altre devono essere
            costruite... e alcune devono essere demolite.Sono d'accordo con te.
            Ti faccio solo un appunto: abitualmente, quando riportiamo i messaggi
            scritti da altri, usiamo il simbolo
            alla sinistra del testo riportato;
            tu, invece, usi le parentesi quadre [...]. Ti chiederei di usare anche tu
            il simbolo (oppure di scrivere in corsivo ), per rendere i tuoi
            messaggi più leggibili.Grazie per il consiglio.Arrivederci.Anonimo.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Emoticon e video
            Ciao "uno qualsiasi"

            Grazie ancora per la risposta.


            C'è anche gente (come ruppolo, ad esempio),
            che scrive tranquillamente
            usando il suo nome
            e cognome (e anche insultando parecchio), e non
            ci
            sono state conseguenze (per quanto ne so,
            il peggio che gli è capitato è
            stato di
            ricevere una mail anonima con qualche
            insulto)

            Non ti preoccupare, ho visto anche io gente come
            questa (es.
            Dovella).


            Potremo farlo se si indicesse un referendum
            al riguardo.... ma ti risulta
            qualcosa del
            genere?

            Mi sembra un po' difficile perché, di solito
            (tranne l'ultimo referendum), gli italiani si
            astengono al voto (credendo di fare
            qualcosa).

            Però, come dice Luca, il referendum non è
            democratico al 100% perché è abrogativo, non
            propositivo.


            Questo è da vedere... noi spingiamo per
            abrogare un sistema progettato
            secoli fa, e
            non più attuale.


            La situazione che c'è al momento è instabile,
            non può durare: viviamo in
            un momento di
            passaggio, abbiamo a disposizione risorse
            impensabili solo
            20 anni fa... ma se vogliamo
            sfruttarle, dobbiamo creare un po' di
            spazio:
            nessuna transizione può essere indolore al 100%.
            Alcune
            "fondamenta" devono perciò essere
            ristrutturate, altre devono essere

            costruite... e alcune devono essere
            demolite.

            Sono d'accordo con te.


            Ti faccio solo un appunto: abitualmente,
            quando riportiamo i messaggi
            scritti da
            altri, usiamo il simbolo
            alla sinistra del
            testo riportato;
            tu, invece, usi le parentesi
            quadre [...]. Ti chiederei di usare anche tu

            il simbolo (oppure di scrivere in corsivo ),
            per rendere i
            tuoi

            messaggi più leggibili.Di' la verità... sei un extraterrestre venuto sulla Terra per prenderci per il XXXX...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Qui nessuno intende uccidere, stai tranquillo.Io sì. Non mi accontento di vedere videotecari, politici, membri SIAE, membri FIMI, membri AGCOM, FFOO e magistrati in galera, perché potrebbero sempre uscire. Invece mandandoli sulla ghigliottina facciamo piazza pulita e siamo sicuri che non potranno più riorganizzarsi per nuocere alla popolazione.La voglia di vederli sotto i ponti è finita dopo che hanno osato venire qua a scrivere XXXXXXXte e senza neanche rispondere a chi gliele faceva notare. Insomma usare Punto Informatico e il suo forum come un vero e proprio ufficio stampa da usare sempre contro i pirati. La stessa redazione dovrebbe smetterla di permetterglielo. Se proprio vuole farlo, deve presentare nello stesso articolo anche la versione pro-cittadino, fatta dalle associazioni consumatori, dal Partito Pirata Italiano, dagli avvocati difensori degli indagati dell'indagine di turno.Questo dovrebbe valere sempre, non solo se si parla di pirateria, ma in tutti quei casi dove possono esserci due versioni opposte di una notizia. E in mancanza di entrambe, non pubblica la notizia. Questo farebbe una redazione decente. Al contrario, pubblica gli articoli di Mazza, di Assumma, del PM di turno, e cancellano, chiudono, tutti i thread in cui rispondiamo. Quando poi scrivono i videotecari, i loro post sono intoccabili anche se si permettono di chiamarci ladri, mentre i nostri vengono sistematicamente cancellati o chiusi.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Qui nessuno intende uccidere, stai
            tranquillo.Pur quotando integralmente osservo che la cosidetta "gente perbene", quella non si scandallizza quando ci mangiano via un pezzo di libertà alla volta, insieme ai nostri soldi, alle nostre speranze, al nostro ofturo e ai nostri diritti di una vita tranquilla e decente con un minimo di dignità.La "gente perbene" si scandalizza quando tu, o io, o un altro non decerebrato, si XXXXXXX e si dice pronto a restituire la pariglia, senza quell'ipocrisia rivoltante e schifosa dei nostri aguzzini.Allora sì che la gente perbene leva il suo "canto libero" e ci dice "nonononononono non sta bene".Perchè prima di allora stanno belli zitti zitti a subire con il capo chino chi fa sul serio atti centomila volte peggiori di quelli che noi ci limitiamo, per il momento, ad augurarci.Perchè loro si indignano con noi che ci indignamo, la loro morale per bene e corretta li induce a stare dalla parte dei forti e mai da quella dei deboli, pure se loro sono vessati quanto noi.Anzi ti vengono a dire che tu sei paranoico, che tu vuoi solo distruggere e non sai costruire nulla, come se la pila di XXXXX sotto cui si sono scavati la tana sia una costruzione degna di questo nome.Ebbene questa "gente per bene" è peggiore di quei politici, burocrati, ladri e oppressori, che almeno XXXXX ci guadagnano qualcosa, loro, i "per bene" non ci guadagnano nulla. Se non la tranquillità della loro coscienza deformabile.Inutile sperare che la "redazione" di qualsivoglia giornale, telematico o no, tecnologico o no, dica una volta le cose come stanno.Magari loro non sono perbene come gli altri, ma intanto a quelli devono dare conto e se fossero onesti magari i perbene non li pagherebbero +, e pure loro, tengono famiglia.Ps. mi scommetto la testa che questo lo censurano la volo

            Io sì. Non mi accontento di vedere videotecari,
            politici, membri SIAE, membri FIMI, membri AGCOM,
            FFOO e magistrati in galera, perché potrebbero
            sempre uscire. Invece mandandoli sulla
            ghigliottina facciamo piazza pulita e siamo
            sicuri che non potranno più riorganizzarsi per
            nuocere alla
            popolazione.
            La voglia di vederli sotto i ponti è finita dopo
            che hanno osato venire qua a scrivere XXXXXXXte e
            senza neanche rispondere a chi gliele faceva
            notare. Insomma usare Punto Informatico e il suo
            forum come un vero e proprio ufficio stampa da
            usare sempre contro i pirati. La stessa redazione
            dovrebbe smetterla di permetterglielo. Se proprio
            vuole farlo, deve presentare nello stesso
            articolo anche la versione pro-cittadino, fatta
            dalle associazioni consumatori, dal Partito
            Pirata Italiano, dagli avvocati difensori degli
            indagati dell'indagine di
            turno.
            Questo dovrebbe valere sempre, non solo se si
            parla di pirateria, ma in tutti quei casi dove
            possono esserci due versioni opposte di una
            notizia. E in mancanza di entrambe, non pubblica
            la notizia. Questo farebbe una redazione decente.
            Al contrario, pubblica gli articoli di Mazza, di
            Assumma, del PM di turno, e cancellano, chiudono,
            tutti i thread in cui rispondiamo. Quando poi
            scrivono i videotecari, i loro post sono
            intoccabili anche se si permettono di chiamarci
            ladri, mentre i nostri vengono sistematicamente
            cancellati o
            chiusi.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Qui nessuno intende uccidere, stai
            tranquillo.Pur quotando integralmente osservo che la cosidetta "gente perbene", quella non si scandallizza quando ci mangiano via un pezzo di libertà alla volta, insieme ai nostri soldi, alle nostre speranze, al nostro ofturo e ai nostri diritti di una vita tranquilla e decente con un minimo di dignità.La "gente perbene" si scandalizza quando tu, o io, o un altro non decerebrato, si inca(vola) e si dice pronto a restituire la pariglia, senza quell'ipocrisia rivoltante e schifosa dei nostri aguzzini.Allora sì che la gente perbene leva il suo "canto libero" e ci dice "nonononononono non sta bene".Perchè prima di allora stanno belli zitti zitti a subire con il capo chino chi fa sul serio atti centomila volte peggiori di quelli che noi ci limitiamo, per il momento, ad augurarci.Perchè loro si indignano con noi che ci indignamo, la loro morale per bene e corretta li induce a stare dalla parte dei forti e mai da quella dei deboli, pure se loro sono vessati quanto noi.Anzi ti vengono a dire che tu sei paranoico, che tu vuoi solo distruggere e non sai costruire nulla, come se la pila di me(lma) sotto cui si sono scavati la tana sia una costruzione degna di questo nome.Ebbene questa "gente per bene" è peggiore di quei politici, burocrati, ladri e oppressori, che almeno CAPSLOCK ci guadagnano qualcosa, loro, i "per bene" non ci guadagnano nulla. Se non la tranquillità della loro coscienza deformabile.Inutile sperare che la "redazione" di qualsivoglia giornale, telematico o no, tecnologico o no, dica una volta le cose come stanno.Magari loro non sono perbene come gli altri, ma intanto a quelli devono dare conto e se fossero + onesti magari i perbene non li pagherebbero +, e pure loro, tengono famiglia.Ps. mi scommetto la testa che questo lo censurano al volo (infatti hanno censurato - ma io avevo il testo salvato e lo ripropongo AD LIBITUM)

            Io sì. Non mi accontento di vedere videotecari,
            politici, membri SIAE, membri FIMI, membri AGCOM,
            FFOO e magistrati in galera, perché potrebbero
            sempre uscire. Invece mandandoli sulla
            ghigliottina facciamo piazza pulita e siamo
            sicuri che non potranno più riorganizzarsi per
            nuocere alla
            popolazione.
            La voglia di vederli sotto i ponti è finita dopo
            che hanno osato venire qua a scrivere XXXXXXXte e
            senza neanche rispondere a chi gliele faceva
            notare. Insomma usare Punto Informatico e il suo
            forum come un vero e proprio ufficio stampa da
            usare sempre contro i pirati. La stessa redazione
            dovrebbe smetterla di permetterglielo. Se proprio
            vuole farlo, deve presentare nello stesso
            articolo anche la versione pro-cittadino, fatta
            dalle associazioni consumatori, dal Partito
            Pirata Italiano, dagli avvocati difensori degli
            indagati dell'indagine di
            turno.
            Questo dovrebbe valere sempre, non solo se si
            parla di pirateria, ma in tutti quei casi dove
            possono esserci due versioni opposte di una
            notizia. E in mancanza di entrambe, non pubblica
            la notizia. Questo farebbe una redazione decente.
            Al contrario, pubblica gli articoli di Mazza, di
            Assumma, del PM di turno, e cancellano, chiudono,
            tutti i thread in cui rispondiamo. Quando poi
            scrivono i videotecari, i loro post sono
            intoccabili anche se si permettono di chiamarci
            ladri, mentre i nostri vengono sistematicamente
            cancellati o
            chiusi.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Sono d'accordo su tutto- Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ps. mi scommetto la testa che questo lo censurano
            al volo (infatti hanno censurato - ma io avevo il
            testo salvato e lo ripropongo AD LIBITUM)E io me lo salvo :)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Emoticon e video
            [E stai sicuro che sarò orgoglioso di fare il
            boia per molti di questi. Sto solo aspettando che
            arriva il momento. Più tirano la corda, più il
            momento si avvicina. E poi... ZAC. E con la testa
            dei videotecari ci giocherò a bowling.]

            Non è molto confortante...VIOLENZA CHIAMA VIOLENZA.Chi mi definisce LADRO non può aspettarsi che non mi inXXXXX, perché se fossi un LADRO come dice, andrei nella sua videoteca, prenderei tutto e me ne andrei, invece non gli sto privando dei DVD che ha, non gli impedisco di guardarli, cosa che se fossi un LADRO come dice, sarebbe ovvia.Chi si permette di insultare in questo modo il 99% della popolazione di un Paese, arrogandosi pure il diritto di fare e farsi fare delle leggi che vanno tutte contro quel 99% della popolazione, si merita come minimo di essere ghigliottinato e la sua testa usata come palla da bowling.E quello stato che gli dà retta va assolutamente delegittimato e trattato, con tutti i suoi rappresentanti (magistratura, politici, forze dell'ordine) alla stregua di parassiti da debellare ed annientare e chi si dovesse opporre a ciò sarà un nemico del popolo, da ghigliottinare a sua volta.
            Lo so, protestare è un diritto, ma uccidere no.In GUERRA (e questa è GUERRA) ogni mezzo è moralmente accettabile.Non mi pare che INCARCERATI, INDAGATI, SEQUESTRATI sia sintomo di apertura e di voglia di diplomazia.Non c'è quindi più tempo per la diplomazia.
            Noi intendiamo uscire da questo problema (ovvero
            la censura) in modo "democratico" (una delle
            caratteristiche che l'Italia non ha).Il tempo della diplomazia è finito nel momento esatto in cui è entrata in vigore la legge Urbani.Quello che è sucXXXXX dopo, è solo dimostrazione che certi personaggi arroganti ed ingordi non si accontentano mai, ed è il motivo per cui vanno cancellati dalla faccia del pianeta.
            Se le cose peggiorano ancora di più, allora
            l'Italia ha un problema molto grave da risolvere,
            perché le Sue "fondamenta" (per esempio la
            Costituzione) rischiano davvero di cedere.E' già sucXXXXX nel momento in cui a fare le leggi sul copyright è un governo a cui capo c'è un magnate del copyright.E' già sucXXXXX nel momento in cui a fare le leggi sulla stampa è un governo a cui capo c'è un magnate della stampa.E' già sucXXXXX nel momento in cui a fare le leggi sulla TV è un governo a cui capo c'è un magnate della TV.Questa è l'italia dal 1994 ad oggi. Non il Burundi, non il Botswana.
            E quando le Sue fondamenta crolleranno,
            crolleremo anche noi (tranne alcune persone
            "assicurate").Noi chi? Se tu sei sicuro di crollare, non sei certo nel mio "noi", sei nel "loro". E se sei nel loro, sei uno che si approfitta della popolazione pretendendo pagamenti in cambio di copie, o tasse in cambio di riduzione dei servizi, e meriti quindi di essere annientato e passato sotto la ghigliottina esattamente come loro.
            Però, se spingiamo troppo dall'altra parte, le
            "fondamenta" dell'Italia rischiano di crollare lo
            stesso.Non puoi saperlo. Anche fosse, io dico che la situazione sarebbe comunque migliore di oggi. Hai le prove del contrario? Io vedo quello che è sucXXXXX di recente in Grecia, in Libia, in Egitto. Mi accontenterei che succedesse quanto è sucXXXXX lì.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: La soluzione è semplice

            Ma da una popolazione CIVILE ci si aspetta una
            disobbedienza
            CIVILE.Che è quello che facciamo. Mica abbiamo picchiato nessuno.
            Mettersi sullo stesso piano dei ladri, significa
            essere come
            loro.Dal momento che scaricare non è rubare, non ci mettiamo sullo stesso piano.Se tu pensi il contrario, pazienza: la tua opinione è irrilevante.

            Quella che tu chiami pirateria io la chiamo

            GUERRA ALLE MAJOR e per quanto mi riguarda
            (e
            non

            sono certo l'unico) ha lo stesso valore della

            guerra santa.

            Hai detto bene, una guerra santa. In nome di Dio
            andavano a uccidere persone. È questo che
            insegna la Bibbia? A uccidere il
            prossimo?No. Ma insegna che pani e pesci si possono duplicare.


            E questa guerra non l'abbiamo

            iniziata noi,

            Oh si che l'avete iniziata voi, ECCOME!Non ha rilevanza.
            Tutto quello che hanno fatto lo hanno fatto DOPO
            che avete iniziato a piratare a piene mani,
            grazie a Internet, non
            prima.La tensione esisteva già prima.
            Questa si chiama "autodistruzione". Ma l'uomo è
            famoso per queste
            cose...No; questo si chiama "sbarazzarsi dei rifiuti"

            Soccomberanno proprio i pirati, perché la
            criminalità storicamente non ha mai avuto la
            meglio.Sbagli. Las Vegas, ad esempio, come è nata?

            Io faccio parte del popolo, e il mio appoggio non
            l'avrai.Pazienza, sopravviveremo anche senza di te.
            Il prezzo della musica è sceso.Su youtube, sì: a zero.

            Il copyright è una di queste cose, non

            è l'unica.

            No, è solo quello che comoda ai mentalmente
            pezzenti come te, non disposti a concedere 99
            merdosi centesimi per avere delle emozioni
            comodamente disponibili in
            tasca.Nè 99 centesimi nè 0.0000000099 centesimi ai ladri e parassiti.
            A te non hanno insegnato i valori della vita, e
            questo è il risultato: sei allo sbando, confondi
            la comodità di poter ascoltare il brano che vuoi
            quando vuoi con libertà e
            cultura.A te cosa hanno insegnato, a parte il culto della mela?
            Se non puoi fare a meno della musica dalla
            mattina alla sera (e già questo è un disordine
            mentale) attaccati alla radio, come hanno fatto
            tutti i tuoi predeXXXXXri. Non costa nulla e non
            rubi il lavoro a
            nessuno.La mia radio è internet.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Quella che tu chiami pirateria io la
            chiamo


            GUERRA ALLE MAJOR e per quanto mi
            riguarda

            (e

            non


            sono certo l'unico) ha lo stesso valore
            della


            guerra santa.



            Hai detto bene, una guerra santa. In nome di
            Dio

            andavano a uccidere persone. È questo
            che

            insegna la Bibbia? A uccidere il

            prossimo?

            No. Ma insegna che pani e pesci si possono
            duplicare.Sono d'accordo con il post... l'unica cosa è questo punto... io non sono cristiano ( o perlomeno non son cattolico) pero' bisogna ammettere che la Bibbia insegna tante cose giuste... ma tante! Dico solo che se tutti la mettessero in pratica sarebbe senz'altro un mondo migliore... Uscirsene con frasi come
            No. Ma insegna che pani e pesci si possono
            duplicare.vuol dire non averne capito niente e dimostra solo un carattere superficiale... detto questo... quoto il resto :D
        • Mancheno scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          No, piratare significa passare dalla parte del
          torto.No, piratare significa andare in giro col galeone. Guarda, ti faccio lo schemino:[img]http://img.chan4chan.com/img/2009-08-23/5a33255bc82216317c70c5bdcbad05cd_500.jpg[/img]
      • Shrike scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Altrochè se è legittima. In fondo paghiamo l'equo compenso proprio per quello.
        • ruppolo scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Shrike
          Altrochè se è legittima.
          In fondo paghiamo l'equo compenso proprio per
          quello.Quindi visto che paghiamo le forze di polizia diventa legittimo delinquere?
          • Shrike scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shrike

            Altrochè se è legittima.

            In fondo paghiamo l'equo compenso proprio per

            quello.

            Quindi visto che paghiamo le forze di polizia
            diventa legittimo
            delinquere?Le tasse implicano un servizio in cambio.Pago la polizia e in cambio ricevo un servizio, se pago l'equo compenso perchè non dovrei ricevere nulla in cambio?
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Shrike
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Shrike


            Altrochè se è legittima.


            In fondo paghiamo l'equo compenso
            proprio
            per


            quello.



            Quindi visto che paghiamo le forze di polizia

            diventa legittimo

            delinquere?

            Le tasse implicano un servizio in cambio.
            Pago la polizia e in cambio ricevo un servizio,
            se pago l'equo compenso perchè non dovrei
            ricevere nulla in
            cambio?Quando paghi una multa cosa ricevi in cambio, oltre la ricevuta di pagamento?
          • Shrike scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shrike

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Shrike



            Altrochè se è legittima.



            In fondo paghiamo l'equo compenso

            proprio

            per



            quello.





            Quindi visto che paghiamo le forze di
            polizia


            diventa legittimo


            delinquere?



            Le tasse implicano un servizio in cambio.

            Pago la polizia e in cambio ricevo un
            servizio,

            se pago l'equo compenso perchè non dovrei

            ricevere nulla in

            cambio?

            Quando paghi una multa cosa ricevi in cambio,
            oltre la ricevuta di
            pagamento?Andiamo avanti ancora a lungo con esempi "at mentula canem"??La multa la paghi dopo che hai commesso l'infrazione o prima??Dove vivi? Nel mondo di minority report??In ogni caso a voler esser pignoli ricevo in cambio la possibilità di parcheggiare dove non posso, andare a una velocità superiore a quella permessa etc etc...
          • 01234 scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            ruppolinoooooointanto pagando le tasse ricevo un servizio di sicurezza, la multa è una sanzione che arriva dopo, semmail'equo compenso lo pago prima, per una cosa che non si sa se farò, e allora a quel punto la posso fare. Di certo la siae non eroga nessun servizio a me che pago.ma che te lo dico a fare...
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Shrike
            In ogni caso a voler esser pignoli ricevo in
            cambio la possibilità di parcheggiare dove non
            posso, andare a una velocità superiore a quella
            permessa etc
            etc...mi sembra abbastanza sbagliato... non è che se paghi una multa per ecXXXXX di velocità dopo hai il diritto di rifarlo... se ci provi vieni multato ancora...quindi di per sè non hai la possibilità i delinquere ma bensi' vieni punito se lo fai
          • Marcatempo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shrike

            Altrochè se è legittima.

            In fondo paghiamo l'equo compenso proprio per

            quello.

            Quindi visto che paghiamo le forze di polizia
            diventa legittimo
            delinquere?Questo è un paragone senza senso.
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Marcatempo
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Shrike


            Altrochè se è legittima.


            In fondo paghiamo l'equo compenso
            proprio
            per


            quello.



            Quindi visto che paghiamo le forze di polizia

            diventa legittimo

            delinquere?

            Questo è un paragone senza senso.Ha lo stesso senso di "visto che pago la multa mi sento autorizzato a violare la legge".
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Marcatempo

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Shrike



            Altrochè se è legittima.



            In fondo paghiamo l'equo compenso

            proprio

            per



            quello.





            Quindi visto che paghiamo le forze di
            polizia


            diventa legittimo


            delinquere?



            Questo è un paragone senza senso.

            Ha lo stesso senso di "visto che pago la multa mi
            sento autorizzato a violare la
            legge".L'equo compenso non è una multa.E' una specie di riscarcimento obbligatorio per una violazione ipotetica.Cioè è un furto, anche se legalizzato.Ora se mi costringi a pagarti un risarcimento per un certo danno, a 'sto punto sto "danno" te lo faccio, tanto mi costa uguale.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            Ha lo stesso senso di "visto che pago la multa mi
            sento autorizzato a violare la legge".In quale parte del mondo ci sono le multe preventive?E anche se per assurdo ci fossero, come minimo in cambio avrei un bonus per un reato a mia scelta di pari valore.Significa che se mi fai fare dieci anni di carcere senza che io abbia fatto niente, il minimo che puoi aspettarti quando esco è che io ritenga poi giusto commettere un reato la cui pena preveda dieci anni di carcere (magari un omicidio ai tuoi danni), senza che tu possa incarcerarmi nuovamente, perché quegli anni li ho già scontati.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 ottobre 2011 16.51-----------------------------------------------------------
    • Un lettore scrive:
      Re: La soluzione è semplice

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.Piove, pirati ladri!!!(è ironico eh)
    • ... scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I trailer sono promozione, quindi i costi devono
      essere tutti a carico del
      promotore.

      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.

      Quanto alla retroattività, la Legge impone di
      pagare, quindi c'è poco da fare, si paga. È
      una vigliaccata che va ripagata con la stessa
      moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente
      andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi
      entreranno nella casse della
      SIAE.

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.che strano, di mandare affanXXXX la siae non ti passa neache per il cervellino, eh? a me del film XYZ non me ne frega un tubo ma lo scaricherei solo per disprezzo e ritorsione nei confronti di quei XXXXXXXX. ops ho detto "XXXXXXXX", il mio post sara' cancellato ma sicuramento il tuo "XXXXXXXXXX" no, strano, eh?
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: ruppolo

        I trailer sono promozione, quindi i costi
        devono

        essere tutti a carico del

        promotore.



        I siti web non devono fare altro che
        rimuovere

        tutti i trailer.

        Semplice.



        Quanto alla retroattività, la Legge impone di

        pagare, quindi c'è poco da fare, si paga.
        È

        una vigliaccata che va ripagata con la stessa

        moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente

        andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi

        entreranno nella casse della

        SIAE.



        Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è
        colpa

        loro di quanto sta

        accadendo.

        che strano, di mandare affanXXXX la siae non ti
        passa neache per il cervellino, eh?Hai detto bene. La SIAE vive di soldi e per i soldi. Farglieli mancare, quello bisogna fare.
        a me del film
        XYZ non me ne frega un tubo ma lo scaricherei
        solo per disprezzo e ritorsione nei confronti di
        quei XXXXXXXX.Quindi buttiamo a mare i progressi della civiltà? Torniamo ai tempi delle carverne, con le clave?
        ops ho detto "XXXXXXXX", il mio
        post sara' cancellato ma sicuramento il tuo
        "XXXXXXXXXX" no, strano,
        eh?Tranquillo, c'è il tempo per il linguaggio forbito e c'è il tempo per parlare senza peli sulla lingua. Ora è tempo di parlare chiaro.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          Tranquillo, c'è il tempo per il linguaggio
          forbito e c'è il tempo per parlare senza peli
          sulla lingua. Ora è tempo di parlare
          chiaro.Tanto è falso che a me mi hanno censurato.Probabilmente perchè tu hai segnalato.W l'ipocrisia.
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: ruppolo


            Tranquillo, c'è il tempo per il linguaggio

            forbito e c'è il tempo per parlare senza peli

            sulla lingua. Ora è tempo di parlare

            chiaro.

            Tanto è falso che a me mi hanno censurato.
            Probabilmente perchè tu hai segnalato.
            W l'ipocrisia.Negli anni che frequento questo forum ho fatto 1 sola segnalazione, e non mi riguardava.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: ruppolo




            Tranquillo, c'è il tempo per il
            linguaggio


            forbito e c'è il tempo per parlare
            senza
            peli


            sulla lingua. Ora è tempo di parlare


            chiaro.



            Tanto è falso che a me mi hanno censurato.

            Probabilmente perchè tu hai segnalato.

            W l'ipocrisia.

            Negli anni che frequento questo forum ho fatto 1
            sola segnalazione, e non mi
            riguardava.Non sarai stato tu, ma la censura nei miei confronti si è scatenata.Senza nessun motivo, come al solito.
        • sbrotfl scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          Quindi buttiamo a mare i progressi della civiltà?
          Torniamo ai tempi delle carverne, con le
          clave?Magari! Almeno l'uomo lotterebbe per sopravvivere e non per capire come mettere la mazza nel deretano al prossimo...
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: ruppolo


            Quindi buttiamo a mare i progressi della
            civiltà?

            Torniamo ai tempi delle carverne, con le

            clave?

            Magari! Almeno l'uomo lotterebbe per sopravvivere
            e non per capire come mettere la mazza nel
            deretano al
            prossimo...SI, per sopravvivere da quelli che ti vogliono clavizzare per prenderti quello che hai.
        • ... scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: ruppolo


          I trailer sono promozione, quindi i
          costi

          devono


          essere tutti a carico del


          promotore.





          I siti web non devono fare altro che

          rimuovere


          tutti i trailer.


          Semplice.





          Quanto alla retroattività, la Legge
          impone
          di


          pagare, quindi c'è poco da fare, si
          paga.

          È


          una vigliaccata che va ripagata con la
          stessa


          moneta: meno gente vedrà trailer, meno
          gente


          andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno
          soldi


          entreranno nella casse della


          SIAE.





          Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX,
          è

          colpa


          loro di quanto sta


          accadendo.



          che strano, di mandare affanXXXX la siae non
          ti

          passa neache per il cervellino, eh?

          Hai detto bene. La SIAE vive di soldi e per i
          soldi. Farglieli mancare, quello bisogna
          fare.


          a me del film

          XYZ non me ne frega un tubo ma lo scaricherei

          solo per disprezzo e ritorsione nei
          confronti
          di

          quei XXXXXXXX.

          Quindi buttiamo a mare i progressi della civiltà?
          Torniamo ai tempi delle carverne, con le
          clave?ruppolo, ci sono le Leggi e c'e' cio che uno sente "giusto" e "sbagliato": non sempre cio' che dice la Legge e' anche "giusto".Il mio bisnonno nel 1943 nascose per 3 giorni due partigiani in un capanno, e i due erano "pericolosi ribelli".... fece bene o male?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: ...
            Il mio bisnonno nel 1943 nascose per 3 giorni due
            partigiani in un capanno, e i due erano
            "pericolosi ribelli".... fece bene o
            male?Il tuo bisnonno era un Eroe, spero gli abbiano dato una medaglia al valore. Di sicuro ha tutta la mia ammirazione. Come ce l'ha avuta la buonanima della signora che abitava nel mio stesso condominio (morta qualche anno fa) che nello stesso periodo fece altrettanto nella propria abitazione. Purtroppo lei la medaglia non l'ha avuta ma la mia ammirazione (incondizionata) l'ha avuta lo stesso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 ottobre 2011 16.56-----------------------------------------------------------
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.No amico, XXXXXXXXXX tu. E' proprio colpa di quelli come te quello che sta succedendo.
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I trailer sono promozione, quindi i costi devono
      essere tutti a carico del
      promotore.

      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.

      Quanto alla retroattività, la Legge impone di
      pagare, quindi c'è poco da fare, si paga. È
      una vigliaccata che va ripagata con la stessa
      moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente
      andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi
      entreranno nella casse della
      SIAE.

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.Ciao,Ti ricordo che purtroppo siamo nel paese dove chi evade le tasse compra il SUV e chi è stipendiato paga sempre di più e va in pensione sempre più tardi.Semplicemente, nessuno farà nulla.Sbaglio?
      • krane scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: ruppolo

        I trailer sono promozione, quindi i costi
        devono

        essere tutti a carico del

        promotore.



        I siti web non devono fare altro che
        rimuovere

        tutti i trailer.

        Semplice.



        Quanto alla retroattività, la Legge impone di

        pagare, quindi c'è poco da fare, si paga.
        È

        una vigliaccata che va ripagata con la stessa

        moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente

        andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi

        entreranno nella casse della

        SIAE.



        Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è
        colpa

        loro di quanto sta

        accadendo.

        Ciao,
        Ti ricordo che purtroppo siamo nel paese dove chi
        evade le tasse compra il SUV e chi è stipendiato
        paga sempre di più e va in pensione sempre più
        tardi.
        Semplicemente, nessuno farà nulla.

        Sbaglio?Beh, potremmo sempre chiedere i soldi alle societa' estere... Che so apple ha i trailer in italiano sul sito di itunes.
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: ruppolo

        I trailer sono promozione, quindi i costi
        devono

        essere tutti a carico del

        promotore.



        I siti web non devono fare altro che
        rimuovere

        tutti i trailer.

        Semplice.



        Quanto alla retroattività, la Legge impone di

        pagare, quindi c'è poco da fare, si paga.
        È

        una vigliaccata che va ripagata con la stessa

        moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente

        andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi

        entreranno nella casse della

        SIAE.



        Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è
        colpa

        loro di quanto sta

        accadendo.

        Ciao,
        Ti ricordo che purtroppo siamo nel paese dove chi
        evade le tasse compra il SUV e chi è stipendiato
        paga sempre di più e va in pensione sempre più
        tardi.
        Semplicemente, nessuno farà nulla.

        Sbaglio?Beh, ognuno faccia in base alla propria coscienza, se ne ha ancora una.
        • krane scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
          parolacce

          - Scritto da: ruppolo


          I trailer sono promozione, quindi i
          costi

          devono


          essere tutti a carico del


          promotore.





          I siti web non devono fare altro che

          rimuovere


          tutti i trailer.


          Semplice.





          Quanto alla retroattività, la Legge
          impone
          di


          pagare, quindi c'è poco da fare, si
          paga.

          È


          una vigliaccata che va ripagata con la
          stessa


          moneta: meno gente vedrà trailer, meno
          gente


          andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno
          soldi


          entreranno nella casse della


          SIAE.





          Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX,
          è

          colpa


          loro di quanto sta


          accadendo.



          Ciao,

          Ti ricordo che purtroppo siamo nel paese
          dove
          chi

          evade le tasse compra il SUV e chi è
          stipendiato

          paga sempre di più e va in pensione sempre
          più

          tardi.

          Semplicemente, nessuno farà nulla.



          Sbaglio?

          Beh, ognuno faccia in base alla propria
          coscienza, se ne ha ancora una.Chissa' cosa fara' il sito di itunes ?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            contenuto non disponibile
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: krane


            Chissa' cosa fara' il sito di itunes ?

            ovvio: pagherà 800 euro per ogni anteprima
            trasmessa.
            Mica sono dei ladri, loro.Ovviamente ruppolo si prenderà in carico il 90% della spesa :D
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          Beh, ognuno faccia in base alla propria
          coscienza, se ne ha ancora una.E' quello che faccio da anni. La mia coscienza rifiuta l'accumulo del denaro e ritiene chi si dedica a tale ignobile attività un criminale che sfrutta ignobilmente gli altri, quindi da combattere con ogni mezzo, indipendentemente da cosa dovesse decidere la giustizia di una società capitalistica che quindi tende a proteggerlo.
      • prova123 scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        le leggi retroattive sono pirateria ... per poter comunicare bisogna utilizzare la stessa lingua ...
        • prova123 scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          la democrazia è fondata sulla reciprocità.
        • ruppolo scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: prova123
          le leggi retroattive sono pirateria ... per poter
          comunicare bisogna utilizzare la stessa lingua
          ...Ma questa non è una legge retroattiva.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: La soluzione è semplice

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXXDopo di lei, egregio !
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: Joe Tornado

        Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX

        Dopo di lei, egregio !Desolato, dai tempi di Napster ho realizzato che piratando mi sarei messo allo stesso livello di quegli intermediari parassiti che stanno a tutti antipatici, per usare un eufemismo.Così dal giorno di apertura di iTunes Store ho ripreso a comprare musica, a 99 centesimi il brano.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: La soluzione è semplice

          Così dal giorno di apertura di iTunes Store ho
          ripreso a comprare musica, a 99 centesimi il
          brano.Se non ci fosse stato qualche anno di incontrastata pirateria, a mio parere, ben difficilmente il buon Steve sarebbe riuscito a portare a più miti consigli gli squali della discografia, e senza dubbio molti utenti di iTunes sono stati svezzati a pane e Gnutella !
        • Sgabbio scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          perccato che attualmente itunes store sui prezzi facci schifo.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Joe Tornado


          Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX



          Dopo di lei, egregio !

          Desolato, dai tempi di Napster ho realizzato che
          piratando mi sarei messo allo stesso livello di
          quegli intermediari parassiti che stanno a tutti
          antipatici, per usare un
          eufemismo.

          Così dal giorno di apertura di iTunes Store ho
          ripreso a comprare musica, a 99 centesimi il
          brano.Dando i tuoi soldi proprio a quei parassiti, bella coerenza. O per te iTunes e i discografici non sono intermediari tra l'artista e il fruitore?
    • rice scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I trailer sono promozione, quindi i costi devono
      essere tutti a carico del
      promotore.D'accordo
      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.Non così semplice, perchè poi la siae o un suo amicone si apre un sito con quel tipo di contenuti, ha di fatto il monopolio e come risultato arrivano più quattrini del previsto.
      Quanto alla retroattività, la Legge impone di
      pagare, quindi c'è poco da fare, si paga. È
      una vigliaccata che va ripagata con la stessa
      moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente
      andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi
      entreranno nella casse della
      SIAE.L'unica cosa sbagliata è la legge che legalizza questo genere di LAVORO molto remunerativo... quindi soluzione, si fa un referendum per abolire, il resto sono solo chiacchiere inutili.
      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: rice
        - Scritto da: ruppolo

        I trailer sono promozione, quindi i costi
        devono

        essere tutti a carico del

        promotore.

        D'accordo


        I siti web non devono fare altro che
        rimuovere

        tutti i trailer.

        Semplice.

        Non così semplice, perchè poi la siae o un suo
        amicone si apre un sito con quel tipo di
        contenuti, ha di fatto il monopolio e come
        risultato arrivano più quattrini del
        previsto.Qualcuno vuole quel monopolio? Se lo tenga, è tutto suo.

        Quanto alla retroattività, la Legge impone di

        pagare, quindi c'è poco da fare, si paga.
        È

        una vigliaccata che va ripagata con la stessa

        moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente

        andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi

        entreranno nella casse della

        SIAE.

        L'unica cosa sbagliata è la legge che legalizza
        questo genere di LAVORO molto remunerativo...
        quindi soluzione, si fa un referendum per
        abolire, il resto sono solo chiacchiere
        inutili.Il referendum non risolve il problema, perché ha il limite di essere solo abrogativo. Togli quella legge? Ne fanno un'altra il giorno dopo.Rifiutare i trailer è invece un'azione concreta, non una chiacchiera. Niente trailer, niente balzello SIAE.
        • rice scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: rice

          - Scritto da: ruppolo


          I trailer sono promozione, quindi i
          costi

          devono


          essere tutti a carico del


          promotore.



          D'accordo




          I siti web non devono fare altro che

          rimuovere


          tutti i trailer.


          Semplice.



          Non così semplice, perchè poi la siae o un
          suo

          amicone si apre un sito con quel tipo di

          contenuti, ha di fatto il monopolio e come

          risultato arrivano più quattrini del

          previsto.

          Qualcuno vuole quel monopolio? Se lo tenga, è
          tutto
          suo.



          Quanto alla retroattività, la Legge
          impone
          di


          pagare, quindi c'è poco da fare, si
          paga.

          È


          una vigliaccata che va ripagata con la
          stessa


          moneta: meno gente vedrà trailer, meno
          gente


          andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno
          soldi


          entreranno nella casse della


          SIAE.



          L'unica cosa sbagliata è la legge che
          legalizza

          questo genere di LAVORO molto remunerativo...

          quindi soluzione, si fa un referendum per

          abolire, il resto sono solo chiacchiere

          inutili.

          Il referendum non risolve il problema, perché ha
          il limite di essere solo abrogativo. Togli quella
          legge? Ne fanno un'altra il giorno
          dopo.Fai un altro referendum il giorno dopo.
          Rifiutare i trailer è invece un'azione concreta,
          non una chiacchiera. Niente trailer, niente
          balzello
          SIAERicordati che oltre il trailer le loro tasse vengono applicate anche sui supporti che POTREBBERO contenere i prodotti dei loro clienti: dischi, chiavette, cd... non devi suonare nessun strumento perchè nel momento in cui vuoi fare qualcosa devi passare da lì... con questa tassa loro instascano senza fare alcunchè!Capisco e condivido la tua posizione ma devi convincere 60 milioni di persone a fare la stessa cosa... e le leggi, come la siae ci insegna, sono molto più convincenti.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: rice
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: rice


            - Scritto da: ruppolo



            I trailer sono promozione, quindi i

            costi


            devono



            essere tutti a carico del



            promotore.





            D'accordo






            I siti web non devono fare altro
            che


            rimuovere



            tutti i trailer.



            Semplice.





            Non così semplice, perchè poi la siae o
            un

            suo


            amicone si apre un sito con quel tipo di


            contenuti, ha di fatto il monopolio e
            come


            risultato arrivano più quattrini del


            previsto.



            Qualcuno vuole quel monopolio? Se lo tenga, è

            tutto

            suo.





            Quanto alla retroattività, la Legge

            impone

            di



            pagare, quindi c'è poco da fare, si

            paga.


            È



            una vigliaccata che va ripagata
            con
            la

            stessa



            moneta: meno gente vedrà trailer,
            meno

            gente



            andrà al cinema e/o comprerà DVD,
            meno

            soldi



            entreranno nella casse della



            SIAE.





            L'unica cosa sbagliata è la legge che

            legalizza


            questo genere di LAVORO molto
            remunerativo...


            quindi soluzione, si fa un referendum
            per


            abolire, il resto sono solo chiacchiere


            inutili.



            Il referendum non risolve il problema,
            perché
            ha

            il limite di essere solo abrogativo. Togli
            quella

            legge? Ne fanno un'altra il giorno

            dopo.

            Fai un altro referendum il giorno dopo.Non sono gratis sai... puoi farmi anche 10 al giorno... ma chi paga dopo siamo noi, cosi' oltre a non risolvere niente finisci anche nel terzo mondo...L'unica soluzione purtroppo sembra essere l'eliminazione fisica di certi elementi...


            Rifiutare i trailer è invece un'azione
            concreta,

            non una chiacchiera. Niente trailer, niente

            balzello

            SIAE

            Ricordati che oltre il trailer le loro tasse
            vengono applicate anche sui supporti che
            POTREBBERO contenere i prodotti dei loro clienti:
            dischi, chiavette, cd... non devi suonare nessun
            strumento perchè nel momento in cui vuoi fare
            qualcosa devi passare da lì... con questa tassa
            loro instascano senza fare
            alcunchè!

            Capisco e condivido la tua posizione ma devi
            convincere 60 milioni di persone a fare la stessa
            cosa... e le leggi, come la siae ci insegna, sono
            molto più
            convincenti.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Ma poi in teoria un referendum non ha un vincolo, che per 10 anni uno non può riproporre tale legge abrogata ?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma poi in teoria un referendum non ha un vincolo,
            che per 10 anni uno non può riproporre tale legge
            abrogata
            ?20... no?
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma poi in teoria un referendum non ha un vincolo,
            che per 10 anni uno non può riproporre tale legge
            abrogata
            ?Puoi anche mettere un secolo... ma possibile che in quasi 20 anni di berlusconi non abbiate capito nulla??? Il cittadino non è protetto dalla legge! Ok facciamo che la legge viene abrogata e per 10 anni non se ne parla... pensi sul serio di avere risolto il problema?? Ti rigirano la frittata in modo da mettertelo in quel posto... e sotto un atro referendum, abrogazione,giramento di frittata,referendum,ecc...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: rice

            Il referendum non risolve il problema,
            perché
            ha

            il limite di essere solo abrogativo. Togli
            quella

            legge? Ne fanno un'altra il giorno

            dopo.

            Fai un altro referendum il giorno dopo.Anche con le regole attuali c'è comunque un limite temporale per ignorare la volontà referendaria, e questo limite è di 20 anni, infatti l'idea di rifare il nucleare è venuta fuori adesso quando sull'onda dei fatti di Chernobyl c'era stato un referendum chiaro al riguardo che ha appunto abolito il nucleare (referendum che ha anche fatto chiudere centrali che allora erano in attività, a differenza di quello recente che ovviamente ha abolito la legge che avrebbe permesso il ritorno al nucleare).
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ruppolo
          Il referendum non risolve il problema, perché ha
          il limite di essere solo abrogativo. Togli quella
          legge? Ne fanno un'altra il giorno dopo.Ci vorrebbe che per ogni referendum che passa è vietato al governo in carica e a tutti quelli che seguiranno, per un tempo indefinito, di promulgare leggi sullo stesso argomento di quello sottoposto a referendum. Se vogliono fare una legge su un argomento in precedenza sottoposto a referendum, devono fare un nuovo referendum, stavolta propositivo. Se il nuovo referendum non passa, la legge non entra in vigore.La cosa strana è che il nano non ci abbia pensato, probabilmente se il referendum sul nucleare fosse stato propositivo invece che abrogativo, neanche gli altri tre sarebbero passati.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ruppolo

            Il referendum non risolve il problema,
            perché
            ha

            il limite di essere solo abrogativo. Togli
            quella

            legge? Ne fanno un'altra il giorno dopo.

            Ci vorrebbe che per ogni referendum che passa è
            vietato al governo in carica e a tutti quelli che
            seguiranno, per un tempo indefinito, di
            promulgare leggi sullo stesso argomento di quello
            sottoposto a referendum. Se vogliono fare una
            legge su un argomento in precedenza sottoposto a
            referendum, devono fare un nuovo referendum,
            stavolta propositivo. Se il nuovo referendum non
            passa, la legge non entra in
            vigore.Bella idea! Ora va a proporla ai <s
            cani nella cuccia </s
            parlamentari sulla poltrona e vediamo se te la passano... come per l'idea di ridurre gli stipendi ai <s
            suddetti cani </s
            parlamentari che ha ricevuto solo una sonora pernacchia
            La cosa strana è che il nano non ci abbia
            pensato, probabilmente se il referendum sul
            nucleare fosse stato propositivo invece che
            abrogativo, neanche gli altri tre sarebbero
            passati.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: sbrotfl
            Bella idea! Ora va a proporla ai <s
            cani
            nella cuccia </s
            parlamentari sulla
            poltrona e vediamo se te la passano...Ovviamente non lo fanno ed è il motivo per cui devono andare sulla ghigliottina al più presto insieme a tutti i loro amici (vedi AGCOM, SIAE, FIMI, FIPM, BSA, MPAA, RIAA, videotecari vari, magistrati, FFOO).
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: sbrotfl

            Bella idea! Ora va a proporla ai <s

            cani

            nella cuccia </s
            parlamentari sulla

            poltrona e vediamo se te la passano...

            Ovviamente non lo fanno ed è il motivo per cui
            devono andare sulla ghigliottina al più presto
            insieme a tutti i loro amici (vedi AGCOM, SIAE,
            FIMI, FIPM, BSA, MPAA, RIAA, videotecari vari,
            magistrati,
            FFOO).Allora vedo che anche tu sei d'accordo che leliminazione fisica è, purtroppo, l'unico modo per scamparla :)
          • sbrotfl scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Ovviamente non lo fanno ed è il motivo per cui
            devono andare sulla ghigliottina al più presto
            insieme a tutti i loro amici (vedi AGCOM, SIAE,
            FIMI, FIPM, BSA, MPAA, RIAA, videotecari vari,
            magistrati,
            FFOO).Quindi sei d'accordo con me che l'unica soluzione è l'eliminazione fisica giusto?
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.Purtroppo mi hanno cassato la meritata risposta a questa tua ennesima mancanza di rispetto per il prossimo.Ma si sa a leccare il XXXX ai potenti e alla SIAE, andando in XXXX alla povera gente si hanno sempre trattamenti di favore.XXXXXXXXX tu e loro.(Si tanto i vigliacchi casseranno anche questo, figurati)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I trailer sono promozione, quindi i costi devono
      essere tutti a carico del
      promotore.

      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.Sai che sono d'accordo?Così, tra l'altro, calerà anche la pirateria dei film stessi: se non sai nemmeno che il film esiste, non lo pirati.I cinema resteranno anch'essi deserti, in poco tempo l'industria cinematografica sparirà del tutto, e il problema sarà risolto. Si proseguirà con i film in creative commons.
      • iii scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Non è così semplice: quando sono in giro con amici ogni tanto qualcuno lancia l'idea: "andiamo al cinema!" senza neanche sapere cosa c'è, e tutti gli danno retta senza sapere che film vengono proiettati! Quindi cosa succede? Si va al cinema, si vede che film sono disponibili e si sceglie il migliore (o comunque si evitano i peggiori), con il risultato che mi sono dovuto sorbire qualche film schifoso solo per non fare l'asociale. Dopo 2 o 3 volte che è sucXXXXX (nell'arco di qualche anno) ho iniziato a dire un "no!" convinto a ogni proposta di andare al cinema lanciata alla ca...o.Un paio di volte sono stati proprio i trailer a salvarmi: grazie ai trailer ho potuto mostrare ai miei amici quanto il film facesse schifo.Quindi io mi salvo, ma i miei amici cerebrolesi no. E mi sto rendendo sempre più conto che in giro è pieno di cerebrolesi, per cui il tuo ragionamento non regge: andranno comunque in tanti al cinema :(
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I trailer sono promozione, quindi i costi devono
      essere tutti a carico del
      promotore.

      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.

      Quanto alla retroattività, la Legge impone di
      pagare, quindi c'è poco da fare, si paga. È
      una vigliaccata che va ripagata con la stessa
      moneta: meno gente vedrà trailer, meno gente
      andrà al cinema e/o comprerà DVD, meno soldi
      entreranno nella casse della
      SIAE.

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX, è colpa
      loro di quanto sta
      accadendo.Lasciamo perdere la pirateria per un attimo: la SIAE si pappa il 76% degli introiti (milioni e milioni di euro) per pagare il suo apparato di agenti, impiegati, avvocati e tutta la compagnia del circo (perchè alla fine sono pagliacci). Di fatto lavorare alla SIAE rende meglio che essere un dipendente statale (ho visto quanto prende uno dei loro dipendenti!). Dato lo spreco inutile di risorse, non è che forse la SIAE vada abolita come ente, e si debba ricostituirne uno nuovo un pelino più efficiente?Io mi chiedo ancora come mai certe istituzioni in Italia sono sempre intoccabili, e nessun governo pensi mai ad una riorganizzazione!!Forse è venuto il momento di fare qualcosa...
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: La soluzione è semplice

      Quanto ai pirati, che vadano affanXXXX:-ORassegnati, <b
      la Pirateria non morirà mai </b
      perché è praticata dal 99% delle persone. Normalissime persone che ritengono moralmente corretto duplicare i file, come già facevano prima con le cassette, le videocassette, ecc. Semplicemente i PC e Internet hanno reso tutto molto più semplice e rapido. <b
      ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
      P-)
    • Sgabbio scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      di sei bruciato nel finale..... Cosa c'entra la pirateria con la sciocca avidità della siae ?Mai possibile che il tuo pirate haters ti devasti cosi ?
    • gerry scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ruppolo
      I siti web non devono fare altro che rimuovere
      tutti i trailer.
      Semplice.Così tu avevi il tuo bel sitino di recensioni di film e lo devi chiudere perché la gente andrà da chi può/vuole permettersi di pagare la SIAE.La SIAE è contenta lo stesso: prima guadagnava 0, adesso guadagna qualcosa più di zero per cui sono tutti soldi in più che entrano.Alla fine noi si avrà meno scelta e la SIAE il suoi sporchi spicci. Tipical Italian job.
  • ... scrive:
    neanche minzolini...
    neanche minzolini avrebbe potutto preparare domande piu' imbeccate, sembrava di leggere le FAQ della SIAE, che schifo.
    • sbrotfl scrive:
      Re: neanche minzolini...
      - Scritto da: ...
      neanche minzolini avrebbe potutto preparare
      domande piu' imbeccate, sembrava di leggere le
      FAQ della SIAE, che
      schifo.Welcome to PI
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: sbrotfl
        - Scritto da: ...

        neanche minzolini avrebbe potutto preparare

        domande piu' imbeccate, sembrava di leggere
        le

        FAQ della SIAE, che

        schifo.

        Welcome to PIIn effetti...ma che XXXXX di "giornalisti"...nemmeno una domanda + piccantina, + controversa.Ma CapsLock, manco una frecciatina, un po' di ironia...niente.Ma come si fa a essere così supini...
      • ... scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: sbrotfl
        - Scritto da: ...

        neanche minzolini avrebbe potutto preparare

        domande piu' imbeccate, sembrava di leggere
        le

        FAQ della SIAE, che

        schifo.

        Welcome to PIsara' la SIAE ad avere quote della edizioni master o saranno le edizioni master ad avere quote di siae? potrebbe saltar fuori un bel pezzo "ipotetico" in putro stile PI.
        • sbrotfl scrive:
          Re: neanche minzolini...
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: sbrotfl

          - Scritto da: ...


          neanche minzolini avrebbe potutto
          preparare


          domande piu' imbeccate, sembrava di
          leggere

          le


          FAQ della SIAE, che


          schifo.



          Welcome to PI

          sara' la SIAE ad avere quote della edizioni
          master o saranno le edizioni master ad avere
          quote di siae? potrebbe saltar fuori un bel pezzo
          "ipotetico" in putro stile
          PI.Non dire queste cose... senno' passa il t1000 a terminarci :P
      • sbrotfl scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: sbrotfl
        - Scritto da: ...

        neanche minzolini avrebbe potutto preparare

        domande piu' imbeccate, sembrava di leggere
        le

        FAQ della SIAE, che

        schifo.

        Welcome to PIPovero "..." ... glelo avevo detto che il t1000 lo avrebbe terminato :'(
    • Claudio Tamburrino scrive:
      Re: neanche minzolini...
      E dai...Ci sono vari modi per fare le domande: uno è farle tranquillamente ottenendo una risposta in cui l'intervistato dice effettivamente qualcosa di interessante chiarendo punti oscuri della vicenda, un'altro è quello in cui si fanno domande troppo generiche e permettono di divagare (ed è quello di cui mi accusi), un'altro è quello che vorresti tu in cui l'intervistatore ottiene la copertina passando per arguto o ironico, ma nessuna risposta.Alla fine, da queste poche domande a cui ho avuto modo di ottenere risposta mi sembra siano uscite fuori un sacco di cosettine se si è in grado di leggere: innanzitutto che l'appiglio per le licenze viene dalle musiche dei trailer (quindi nel caso di contenuto muto è da presupporre nessun diritto di riscossione da parte di SIAE), secondo poi che poco cambia se sono caricati o semplicemente embeddati. Non mi pare poco...Comunque da parte nostra l'intenzione è continuare ad approfondire la quesitone.Quindi, stay tuned ;-)
      • panda rossa scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: Claudio Tamburrino
        Comunque da parte nostra l'intenzione è
        continuare ad approfondire la
        quesitone.
        Quindi, stay tuned ;-)Ma qualche notizia di costume?Del tipo se questa tipa della siae ha i canini sporgenti e la carnagione pallida?Se ci crede veramente in quello che dice o se recita un copione che arriva da piu' in alto?Dove tiene parcheggiata la macchina, nel caso qualcuno volesse tagliarle tutte e quattro le gomme e spalmarle sul vetro un escremento di cane?
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: Claudio Tamburrino
        E dai...Innanzitutto grazie per aver censurato (o aver fatto censurare) il mio commento in cui esprimevo la mia opione sul tenore delle domande.
        Ci sono vari modi per fare le domande:Uno è quello alla Vespa: fare le domande in modo che l'intervistato dica solo quello che vuole dire nel modo in cui lo vuole dire, possibilmente apparendo che ha ragione. E' il metodo che mi pare sia stato preferito questa volta.Un altro è quello alla giornalista "vero" ma moderato: giungere all'intervista preparati, sapendo già quali sono le risposte preconfezionate e cercando di andare oltre il comunicato ufficiale. Il tutto cercando di chiarire i punti oscuri, le motivazioni tecniche e politiche. Vedo che ce ne siamo tenuti alla larga.Un altro ancora è quella alla giornalista d'assalto (cioè quello che fa articoli veramente utili) tipo la Gabbianelli: è come il modo precedente ma con in + la voglia di mettere in risalto le contraddizioni, le falsità, anticipando gli effetti ed entrando nel merito della questione, discutere degli effetti, della visione del mondo, traducendo le parole in concetti. Ma mi rendo conto che qui bisogna avere degli attributi che non riconosco in nessuno della redazione.Ps: mo censuratevi di nuovo, non sia mai che qualcuno sostenga che non siete perfetti.
        • Creative Common scrive:
          Re: neanche minzolini...
          Mi domando se dipende da quanto PI siano armati di avvocati caxxuti. In fin dei conti la Gabanelli usava fino a quando ce l'aveva l'ufficio legale della RAI. Un'altra cosa sono i Travaglio e i Beppe Grillo che hanno dovuto usare i loro soldi per difendersi per fare informazione.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: neanche minzolini...
            - Scritto da: Creative Common
            Mi domando se dipende da quanto PI siano armati
            di avvocati caxxuti. In fin dei conti la
            Gabanelli usava fino a quando ce l'aveva
            l'ufficio legale della RAI. Un'altra cosa sono i
            Travaglio e i Beppe Grillo che hanno dovuto usare
            i loro soldi per difendersi per fare
            informazione.Beh non c'è bisogno di arrivare a certi livelli, mica doveva dirgli in faccia che erano dei ladri.Sarebbe bastato sottolineare quanto fosse assurdo dover pagare per diffondere materiale pubblicitario e quanto fosse pretestuosa la scusa delle "musiche" dato che se erano in un film i diritti erano gia assolti dai produttori dello stesso.Invece zitto e muto.Questo non è giornalismo, è fare l'ufficio stampa dei potenti.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: neanche minzolini...
            Purtroppo la mia risposta è stata censurata nuovamente, benchè fosse pienamente rispettosa della policy.Evidentemente a questa gente da fastidio se qualcuno dimostra che non sanno fare bene il loro lavoro.
      • ... scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: Claudio Tamburrino
        E dai...
        Ci sono vari modi per fare le domande: uno è
        farle tranquillamente ottenendo una risposta in
        cui l'intervistato dice effettivamente qualcosa
        di interessante chiarendo punti oscuri della
        vicenda, un'altro è quello in cui si fanno
        domande troppo generiche e permettono di divagare
        (ed è quello di cui mi accusi), un'altro è quello
        che vorresti tu in cui l'intervistatore ottiene
        la copertina passando per arguto o ironico, ma
        nessuna risposta.e poi c'e' il metodo "ecco la lista di domande che mi dovrai fare""non si preoccupi Dottore, sara' servito al meglio.".
        Alla fine, da queste poche domande a cui ho avuto
        modo di ottenere risposta mi sembra siano uscite
        fuori un sacco di cosettine se si è in grado di
        leggere: innanzitutto che l'appiglio per le
        licenze viene dalle musiche dei trailer (quindi
        nel caso di contenuto muto è da presupporre
        nessun diritto di riscossione da parte di SIAE),questo lo ho letto nei post, non certo nell'articolo.
        secondo poi che poco cambia se sono caricati o
        semplicemente embeddati. Non mi pare
        poco...Claudio, ti rendi conto che con quell'intervista e questo post sei passato nella "calderone" insieme a annunziata, galimberti, mariuccia e compagnia bella, anzi, brutta? Il Dinamico Duo martellini-cassandra e' sempre piu solo, ma forse e' meglio cosi'.
        Comunque da parte nostra l'intenzione è
        continuare ad approfondire la
        quesitone.
        Quindi, stay tuned ;-)me lo immagino: tipo tentare di scavare un pozzo con un cucchiaio di Hello kitty. (pero' e' un bel cucchiaino, tutto colorato)ed ora cancellate, il post, non sapete fare altro....
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: neanche minzolini...
        Il fatto di aver chiarito il motivo di fondo per cui i siti dovranno pagare per i trailer in effetti non è poco, ed inoltre si dovrà pagare anche per l'anno in corso, anche nel caso in cui si provveda ad eliminare i contenuti. Fantastico!! Se volevano metterla nel "m"ulo a tutti, beh, ci sono proprio riusciti alla grande!!! BTW, scommetto che in futuro anche i trailer di videogiochi ed altre opere multimediali potrebbero essere colpite da questo bel balzello...Fantastico, davvero fantastico! Forse è la volta buona che tornano in attivo...
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: neanche minzolini...
        - Scritto da: Claudio Tamburrino
        E dai...
        Ci sono vari modi per fare le domande: uno è
        farle tranquillamente ottenendo una risposta in
        cui l'intervistato dice effettivamente qualcosa
        di interessante chiarendo punti oscuri della
        vicenda, un'altro è quello in cui si fanno
        domande troppo generiche e permettono di divagare
        (ed è quello di cui mi accusi), un'altro è quello
        che vorresti tu in cui l'intervistatore ottiene
        la copertina passando per arguto o ironico, ma
        nessuna
        risposta.
        Hai scritto un'altro per ben due volte, non lo sai che non ci va l'apostrofo quando è maschile?
    • jaro scrive:
      Re: neanche minzolini...
      - Scritto da: ...
      neanche minzolini avrebbe potutto preparare
      domande piu' imbeccate, sembrava di leggere le
      FAQ della SIAE, che
      schifo.http://punto-informatico.it/3217352/PI/Commenti/siae-dieci-risposte-alle-dieci-domande.aspxAnche le dieci domande della SIAE erano facili facili. Sarebbe stato scortese non ricambiare.
  • Succhiolo scrive:
    Piccola divagazione
    Ad intuizione, quindi, uno scaricone beccato con... 1-10-100 film sull'hd, oltre a pagare il presunto danno alle major dovrebbe pagare per le colonne sonore contenute nei film stessi??????
    • sbrotfl scrive:
      Re: Piccola divagazione
      - Scritto da: Succhiolo
      Ad intuizione, quindi, uno scaricone beccato
      con... 1-10-100 film sull'hd, oltre a pagare il
      presunto danno alle major dovrebbe pagare per le
      colonne sonore contenute nei film
      stessi??????Prima devono arrivare all'hd... poi ne riparliamo
      • Succhiolo scrive:
        Re: Piccola divagazione
        bhe, certo, contando tutto l'iter....
        • sbrotfl scrive:
          Re: Piccola divagazione
          - Scritto da: Succhiolo
          bhe, certo, contando tutto l'iter....Beh... non credo... tu paghi la multa per aver scaricato i file... ma non sei tu che li hai condivisi, quindi dovrebbe fermarsi li'... pero' sono ignorante in materia sorry :$
      • prova123 scrive:
        Re: Piccola divagazione
        poi collegare gli scarichi completi dei film con i film presenti sugli hardisk ...
  • Franco Castagna scrive:
    30 secondi
    Ma un trailer di 30 secondi come fa' a contenere una colonna sonora ??
    • DrLoki scrive:
      Re: 30 secondi
      Fiiii fu fiiii fu fii fi fiifiii fu fu fii fi fiiiiifiiii fu fi fu fii fii fiiiifiii fu fu fii fi fiiiiiEcco, adesso che ho messo la colonna sonora di Harry Potter PI deve pagare
      • sbrotfl scrive:
        Re: 30 secondi
        - Scritto da: DrLoki
        Fiiii fu fiiii fu fii fi fii
        fiii fu fu fii fi fiiiii
        fiiii fu fi fu fii fii fiiii
        fiii fu fu fii fi fiiiii

        Ecco, adesso che ho messo la colonna sonora di
        Harry Potter PI deve
        pagareLOL (rotfl)
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: 30 secondi
      - Scritto da: Franco Castagna
      Ma un trailer di 30 secondi come fa' a contenere
      una colonna sonora
      ??contenere può anche voler dire una parte della colonna sonoraPensa il danno che arrechi al creatore del trailer, l'artista che ha deciso cosa mettere e cosa non mettere del film. Il trailer è un'opera che andrebbe appesa al Louvre tu vuoi incorporarla su un sito così...senza neanche chiedere un fiorino?Anzi oserei dire che il film dovrebbe essere gratis, ma il trailer dovrebbe essere venduto in DVD e dopo che l'hai comprato fare uscire il DVD Director's Final Cut.
      • sbrotfl scrive:
        Re: 30 secondi
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Franco Castagna

        Ma un trailer di 30 secondi come fa' a
        contenere

        una colonna sonora

        ??

        contenere può anche voler dire una parte della
        colonna
        sonora
        Pensa il danno che arrechi al creatore del
        trailer, l'artista che ha deciso cosa mettere e
        cosa non mettere del film. Il trailer è un'opera
        che andrebbe appesa al Louvre tu vuoi
        incorporarla su un sito così...senza neanche
        chiedere un
        fiorino?
        Anzi oserei dire che il film dovrebbe essere
        gratis, ma il trailer dovrebbe essere venduto in
        DVD e dopo che l'hai comprato fare uscire il DVD
        Director's Final
        Cut.uhm...e ora un po' di javaif(post.geType().equals("Sarcastico")){ System.out.println("LOL");}else{ System.out.println("Ma va a ciapà i rat! ");}Cioè...dai... spero veramente che tu stessi scherzando... altrimenti tra un po' ci tocca comprare la pubblicità in DVD LOL (Non sarebbe neanche male se la levassero dalla TV :D)
  • iupiter scrive:
    questi non sanno piu' dove prender soldi
    questi della siae non sanno piu' dove prender soldi, tra un po' fermeranno la gente per strada con l'ipod e gli chiederanno il pizzo...solo in italia ste schifezze come la siae...indecenti.Una cosa e' combattere la pirateria un'altra pretendere i soldi da i trailers...roba da pazzi...dovrebbero pagare i siti che li pubblicano, sono loro che fanno promozione, la siae fa solo terrorismo fiscale.
  • Roby10 scrive:
    Assurdità
    Ma quando trasmettono un trailer in tv, chi paga?? La TV???? Io dubito. Semmai sarà la casa cinematografica a comprare lo spazio pubblicitario in tv, perchè su web dovrebbe essere il contrario???E' come se canale 5 pagasse la Ferrero perchè trasmettendo la pubblicità della nutella intrattiene i suoi spettatori...Dovremmo smettere di andare al cinema un mesetto, poi vediamo le case cinematografiche che XXXX gli fanno alla SIAE.
    • topo gigio scrive:
      Re: Assurdità
      Mi sorge un dubbio:ma per esempio se su facebook io linko un un trailer di un film o un piccolo pezzo di un film,oppure quelle composizioni che spesso si trovano dove vengano usati brani musicali,devo pagare anche io la siae?Ed ancora nel caso dovessi usare un video con sottofondo musicale di un brano da me regolarmente acqusitato,devo di nuovo pagare per poterlo utilizzare?Toglietemi questo dubbio perche da stasera in casa mia nessuno usera piu facebook se non per chattare e basta :( (fosse per me lo avrei gia chiuso :D)
      • Teo_ scrive:
        Re: Assurdità
        - Scritto da: topo gigio
        Toglietemi questo dubbio perche da
        stasera in casa mia nessuno usera piu facebook se
        non per chattare e basta :( Valuta tu se sottometterti a un sistema con leggi assurde e smettere di vivere o se nel rispetto della libertà degli altri interpretare le leggi con intelligenza.Ora devo interrompere perché se qualcuno scopre che la mia rete WiFi sta calpestando il suolo pubblico sono guai...
      • iii scrive:
        Re: Assurdità
        - Scritto da: topo gigio
        Mi sorge un dubbio:ma per esempio se su facebook
        io linko un un trailer di un film o un piccolo
        pezzo di un film,oppure quelle composizioni che
        spesso si trovano dove vengano usati brani
        musicali,devo pagare anche io la siae?Sei uno di quelli che non fa altro che linkare porcherie infestando la Home degli altri, i quali non sono interessati a quelle porcherie e finiscono per odiarti in cuor loro (anche perchè molti non sanno che possono metterti in blacklist)? Beh, molti tuoi amici saranno più contenti.Per rispondere alla tua domanda: stando alla SIAE, dovresti pagare i contributi. Sicuramente quelli dell'anno in corso, visto che fin'ora hai condiviso. Se smetti, però, dall'anno prossimo non paghi più :)
        Ed ancora
        nel caso dovessi usare un video con sottofondo
        musicale di un brano da me regolarmente
        acqusitato,devo di nuovo pagare per poterlo
        utilizzare?Tu hai pagato per poterlo sentire, non per poterlo pubblicare. Anche prima di quest'ultima "trovata" della SIAE, non avevi il diritto di pubblicarlo, se non pagando alla SIAE i diritti per la pubblicazione (diversi da quelli per la sola fruizione).
        Toglietemi questo dubbio perche da
        stasera in casa mia nessuno usera piu facebook se
        non per chattare e basta :( (fosse per me lo
        avrei gia chiuso
        :D)Stai scherzando, vero?
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: Assurdità
          - Scritto da: iii
          - Scritto da: topo gigio


          Toglietemi questo dubbio perche da

          stasera in casa mia nessuno usera piu
          facebook
          se

          non per chattare e basta :( (fosse per me lo

          avrei gia chiuso

          :D)

          Stai scherzando, vero?Certo che s...no! Mah, in realtà non si capisce se è solo un troll o un bimbominkia...
  • unaltro scrive:
    lo dicono loro?
    Non mi è chiaro da dove traggono l'idea che i video embedded "contano" come se fossero pubblicati. Possono anche avere ragione, ma qual'è la base giuridica per questa affermazione? Non è che perché lo dicono loro diventi vero...Che io sappia la cosa è molto discussa, anche all'estero, perché con l'embedding io sul mio sito ci metto solo un link, ma è il browser che poi va sul sito originale a prendersi il contenuto, io non lo vedo neanche. "Le modalità tecnologiche di comunicazione dei contenuti audiovisivi sono indifferenti", ma il punto è che io i contenuti non li comunico proprio.
    • topo gigio scrive:
      Re: lo dicono loro?
      Ma ancora nn É chiaro vogliano in tutti modi leciti illeciti e in malafede chiudere internet ormai é lampante......
    • rudy scrive:
      Re: lo dicono loro?
      E' l'anomalia italiana di avere un monopolista privato a decidere a sua discrezione cosa e' e cosa non e' (come un tempo Telecom (SIP) decideva tutto sulle comunicazioni..). Il tutto motivato dal fatto di fornire previdenza sociale agli autori, e che succhiano tonnellate di risorse per far sopravvivere se stesse. Come altre associazioni professionali, previste dalla legge e obbligatorie, che da anni si tenta di eliminare. Si spera che si cominci a fare pulizia, intanto ci tocca sentire pareri discutibilissimi di funzionari privati, nominati da privati, che pretendono di dettare legge (come un tempo per avere un telefono dovevi pregare x mesi SIP...).si sa, siamo un paese ricco e possiamo permettercelo.
  • Carlo scrive:
    E poi, certo che anche voi di P.I. ...
    Ovvio che alla cara sig.ra Ercolani la vostra intervista ha offerto le risposte su un piatto d'argento (cosa che ha praticamente ammesso anche lei). Invece di chiederle se i trailer debbano pagare o no, dovevate chiederle se i siti che NON OSPITANO il contenuto in questione, ma si limitano a dire all'utente dove trovarlo, debbano pagare o no. Vedi il mio post precedente dal titolo "avidità e ignoranza".
    • p4bl0 scrive:
      Re: E poi, certo che anche voi di P.I. ...
      - Scritto da: Carlo
      Ovvio che alla cara sig.ra Ercolani la vostra
      intervista ha offerto le risposte su un piatto
      d'argento (cosa che ha praticamente ammesso anche
      lei). Invece di chiederle se i trailer debbano
      pagare o no, dovevate chiederle se i siti che NON
      OSPITANO il contenuto in questione, ma si
      limitano a dire all'utente dove trovarlo, debbano
      pagare o no. Vedi il mio post precedente dal
      titolo "avidità e
      ignoranza".se non ricordo male c'era già scritto nell'articolo precedente che non riguardava il contenuto linkato
  • hermanhesse scrive:
    Domanda
    Ma... vogliono i soldi anche se la canzone l'ho scritta io?
  • DrLoki scrive:
    Ovvia la soluzione...
    Rimuovere l'audio o sostituirlo con un commento privo di musica.
    • mikronimo scrive:
      Re: Ovvia la soluzione...
      praticamente dobbiamo tornare a inizio 20° secolo: ai film muti (almeno per i trailer)...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 12.32-----------------------------------------------------------
      • iupiter scrive:
        Re: Ovvia la soluzione...
        la soluzione e' prendere domini all'estero e gliela metti in quel posto.
        • DrLoki scrive:
          Re: Ovvia la soluzione...
          Sicuro?Dici che se trovano un sito tipo trailerfilminitalia.com e vedono tramite whois: che appartiene ad un italiano non vengono a batter cassa?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ovvia la soluzione...
            - Scritto da: DrLoki
            Sicuro?
            Dici che se trovano un sito tipo
            trailerfilminitalia.com e vedono tramite whois:
            che appartiene ad un italiano non vengono a
            batter
            cassa?In quel caso farebbero benissimo, cosi' quell'italiano impara ad essere cosi' idiota da risultare in prima persona.
          • 1977 scrive:
            Re: Ovvia la soluzione...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: DrLoki

            Sicuro?

            Dici che se trovano un sito tipo

            trailerfilminitalia.com e vedono tramite
            whois:

            che appartiene ad un italiano non vengono a

            batter

            cassa?


            In quel caso farebbero benissimo, cosi'
            quell'italiano impara ad essere cosi' idiota da
            risultare in prima
            persona.certo, adesso l'idiota è lui.
          • Gabriele scrive:
            Re: Ovvia la soluzione...
            - Scritto da: DrLoki
            Sicuro?
            Dici che se trovano un sito tipo
            trailerfilminitalia.com e vedono tramite whois:
            che appartiene ad un italiano non vengono a
            batter
            cassa?Esistono diversi sistemi di protezione, tipo WhoisGuard, e se proprio vuoi farlo bene basta che carichi i contenuti via proxy anonimizzante.G.
      • DrLoki scrive:
        Re: Ovvia la soluzione...
        Ma no dai...Togli l'audio originale e metti un commento al film, o una sequela di improperi verso la SIAE.Però mi chiedo, sto balzello lo si deve pagare solo in Italia?Negli USA come si comportano?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 14.20-----------------------------------------------------------
  • Andrea Bordignon scrive:
    Pirateria legalizzata
    Ma perche sul web non fanno niente per combattere la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd, cd musicali, cd rom con dei bollini siae destinazione vendita
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Pirateria legalizzata
      contenuto non disponibile
    • spacevideo scrive:
      Re: Pirateria legalizzata
      Ti rispondo al quesito sulle biblioteche, presta attenzione hai titoli che hanno, ci sono regole molto precise, non possono ad esempio avere titoli recenti o in più copie ....come associazine ANVI siamo intervenuti su una biblioteca che ha prontamente rimosso il materiale, non trascurate certi aspetti, dietro segnaalzione si può intervenire.
      • Un lettore scrive:
        Re: Pirateria legalizzata

        come associazine ANVI siamo intervenuti su una
        biblioteca che ha prontamente rimosso il
        materiale, non trascurate certi aspetti, dietro
        segnaalzione si può
        intervenire.Come farsi voler bene eh?
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Pirateria legalizzata

        come associazine ANVI Il giorno in cui l'ultimo di voi avrà tirato giù la saracinesca per sempre ... quel giorno sarà FESTA !E aggiungo : chi prima prendeva in prestito in biblioteca, ora, non potendolo più fare, scarica ... e condivide !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 14.52-----------------------------------------------------------
        • panda rossa scrive:
          Re: Pirateria legalizzata
          - Scritto da: Joe Tornado

          come associazine ANVI

          Il giorno in cui l'ultimo di voi avrà tirato giù
          la saracinesca per sempre ... quel giorno sarà
          FESTA!Ma perche' aspettare l'ultimo.Facciamo festa ogni volta che uno di loro tira giu' la saracinesca per sempre.A base di kebab offerto dalla nuova gestione del locale!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Joe Tornado


            come associazine ANVI



            Il giorno in cui l'ultimo di voi avrà tirato
            giù

            la saracinesca per sempre ... quel giorno
            sarà

            FESTA!

            Ma perche' aspettare l'ultimo.
            Facciamo festa ogni volta che uno di loro tira
            giu' la saracinesca per
            sempre.

            A base di kebab offerto dalla nuova gestione del
            locale!Seguo il loro "forum" solo per leggere di quelli che mollano.Meglio della XXXXXgrafia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Joe Tornado



            come associazine ANVI





            Il giorno in cui l'ultimo di voi avrà
            tirato

            giù


            la saracinesca per sempre ... quel
            giorno

            sarà


            FESTA!



            Ma perche' aspettare l'ultimo.

            Facciamo festa ogni volta che uno di loro
            tira

            giu' la saracinesca per

            sempre.



            A base di kebab offerto dalla nuova gestione
            del

            locale!

            Seguo il loro "forum" solo per leggere di quelli
            che
            mollano.
            Meglio della XXXXXgrafia.Fantastico!Posta i link di questi messaggi, che facciamo la ola!
          • Creative Common scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Joe Tornado




            come associazine ANVI







            Il giorno in cui l'ultimo di voi
            avrà

            tirato


            giù



            la saracinesca per sempre ... quel

            giorno


            sarà



            FESTA!





            Ma perche' aspettare l'ultimo.


            Facciamo festa ogni volta che uno di
            loro

            tira


            giu' la saracinesca per


            sempre.





            A base di kebab offerto dalla nuova
            gestione

            del


            locale!



            Seguo il loro "forum" solo per leggere di
            quelli

            che

            mollano.

            Meglio della XXXXXgrafia.

            Fantastico!
            Posta i link di questi messaggi, che facciamo la
            ola!(rotfl) ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=28964Fresca fresca
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

            Fresca frescaEvvai![yt]rNQRfBAzSzo[/yt]
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            PI è un sito commerciale, ergo dovrà pagare la SIAE per il brano da te pubblicato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            PI è un sito commerciale, ergo dovrà pagare la
            SIAE per il brano da te
            pubblicato.Il forum prevede l'opzione di linkare video da YT, quindi credo che lo sappiano.Del resto offrono una vetrina alla siae in cui ogni tanto la siae puo' affacciarsi per ricevere in faccia sputi e uova marce, quindi non credo ci siano problemi.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            PI è un sito commerciale, ergo dovrà pagare
            la

            SIAE per il brano da te

            pubblicato.

            Il forum prevede l'opzione di linkare video da
            YT, quindi credo che lo
            sappiano.
            Ma YT non aveva gia assolto all'imposta?
            Del resto offrono una vetrina alla siae in cui
            ogni tanto la siae puo' affacciarsi per ricevere
            in faccia sputi e uova marce, quindi non credo ci
            siano
            problemi.Dubito che alla SIAE ne sappiano abbastanza da accedere a un forum, nè che abbiano la decenza di provare vergogna o avere dubbi leggendo queste pagine.Su Facebook hanno anche un profilo, dove vengoo subissati di insulti e ogni tanto rispondono. Le risposte ça va sans dire, sono esilaranti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Su Facebook hanno anche un profilo, dove vengoo
            subissati di insulti e ogni tanto rispondono. Le
            risposte ça va sans dire, sono
            esilaranti.E bisogna per forza iscriversi all'ovile per leggerle o si puo' fare anche senza registrarsi?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            Su Facebook hanno anche un profilo, dove
            vengoo

            subissati di insulti e ogni tanto
            rispondono.
            Le

            risposte ça va sans dire, sono

            esilaranti.

            E bisogna per forza iscriversi all'ovile per
            leggerle o si puo' fare anche senza
            registrarsi?mmmm non so credo si possa leggere pure senza iscrizione...aspetta un attimo, verifico...prova così:http://it-it.facebook.com/pages/SIAE-Societ%C3%A0-Italiana-degli-Autori-ed-Editori/252357288114334
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            mmmm non so credo si possa leggere pure senza
            iscrizione...aspetta un attimo, verifico...prova
            così:
            http://it-it.facebook.com/pages/SIAE-Societ%C3%A0-Miiii che schifo!Schifo al quadrato.Schifo per quanto scrive siae, schifo per come funziona quel recinto di pecore.Ma toglimi una curiostia', accanto al "mi piace", non e' previsto un "non mi piace", oppure non c'e' nessuno a cui non piace quella roba?Tutti quei nomi e cognomi con tanto di foto della propria faccia sorridente! Ma la gente e' proprio idiota! Ma tanto!
          • Thomas Jefferson scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            Francamente trovo veramente di cattivo gusto, nonché crudele essere contenti delle disgrazie altrui. Ok, effettivamente trovo alcune posizioni dell'ANVI francamente riprovevoli, specie gli interventi nei confronti delle biblioteche (e lo dico da sviluppatore Open Source, prima che qualcuno mi accusi di essere un pirata), ma ogni volta che vedo uan videoteca chiudere mi sento più triste. In primis perché qualcuno probabilmente ci ha rimesso il posto di lavoro, e poi perché non è in alcuna maniera un passo avanti nei confronti della libera circolazione della cultura. Semplicemente porta ad una concentrazione nelle mani di poche realtà di una sempre maggior mole di materiale e di una maggior potenza contrattuale e politica. Pensateci bene, l'ANVI non può molto in termini di influenza dell'opinione pubblica e dei governi, ma una multinazionale milionaria come Amazon, Netflix, o una major? Quello che succede con la morte delle videoteche è solo un inasprimento del conflitto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: Thomas Jefferson
            Francamente trovo veramente di cattivo gusto,
            nonché crudele essere contenti delle disgrazie
            altrui.Qui non si parla di disgrazie.Disgrazia e' quando chiudi perche' l'alluvione ti ha distrutto la bottega.Qui si parla di idiozia perseverante.
            Ok, effettivamente trovo alcune posizioni
            dell'ANVI francamente riprovevoli, specie gli
            interventi nei confronti delle biblioteche (e lo
            dico da sviluppatore Open Source, prima che
            qualcuno mi accusi di essere un pirata), ma ogni
            volta che vedo uan videoteca chiudere mi sento
            più triste. In primis perché qualcuno
            probabilmente ci ha rimesso il posto di lavoro, Nessuno ci rimette il posto di lavoro.Il ragazzo che ieri faceva il commesso della videoteca, oggi fa il commesso del kebab nello stesso locale.
            e
            poi perché non è in alcuna maniera un passo
            avanti nei confronti della libera circolazione
            della cultura. Come no? Ogni videoteca che chiude e' un pezzo di cultura che si apre.
            Semplicemente porta ad una
            concentrazione nelle mani di poche realtà di una
            sempre maggior mole di materiale e di una maggior
            potenza contrattuale e politica.Ma sono mani distanti, e quindi facilmente evitabili.
            Pensateci bene, l'ANVI non può molto in termini
            di influenza dell'opinione pubblica e dei
            governi, ma una multinazionale milionaria come
            Amazon, Netflix, o una major? Quello che succede
            con la morte delle videoteche è solo un
            inasprimento del
            conflitto.E che si inasprisca pure questo conflitto.Da una parte ci sono colossi che hanno tutto da perdere, dall'altra c'e' gente che ha solo da guadagnare.Non e' difficile pronosticare chi vince, visto che la partita non ha limiti di tempo.
          • krane scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=
            Fresca frescaE chissa' sui loro sitarelli dei negozi quanti trailer illegali !
      • Lol Lil scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo
        Ti rispondo al quesito sulle biblioteche, presta
        attenzione hai titoli che hanno, ci sono regole
        molto precise, non possono ad esempio avere
        titoli recenti o in più copie
        ....

        come associazine ANVI siamo intervenuti su una
        biblioteca che ha prontamente rimosso il
        materiale, non trascurate certi aspetti, dietro
        segnaalzione si può
        intervenire."Hai" titoli...alla faccia del livello di cultura che hanno in quelle associazioni...
        • panda rossa scrive:
          Re: Pirateria legalizzata
          - Scritto da: Lol Lil
          - Scritto da: spacevideo

          Ti rispondo al quesito sulle biblioteche, presta

          attenzione hai titoli che hanno, ci sono regole

          molto precise, non possono ad esempio avere

          titoli recenti o in più copie

          ....



          come associazine ANVI siamo intervenuti su una

          biblioteca che ha prontamente rimosso il

          materiale, non trascurate certi aspetti, dietro

          segnaalzione si può

          intervenire.

          "Hai" titoli...alla faccia del livello di cultura
          che hanno in quelle
          associazioni...Sono le cose che succedono quando non si frequentano le biblioteche.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Lol Lil

            - Scritto da: spacevideo


            Ti rispondo al quesito sulle
            biblioteche,
            presta


            attenzione hai titoli che hanno, ci
            sono
            regole


            molto precise, non possono ad esempio
            avere


            titoli recenti o in più copie


            ....





            come associazine ANVI siamo intervenuti
            su
            una


            biblioteca che ha prontamente rimosso il


            materiale, non trascurate certi
            aspetti,
            dietro


            segnaalzione si può


            intervenire.



            "Hai" titoli...alla faccia del livello di
            cultura

            che hanno in quelle

            associazioni...

            Sono le cose che succedono quando non si
            frequentano le
            biblioteche.Aspetta che questi sono quelli a capo dell'organizzazione quindi i + acculturati, figurarsi gli altri.
      • vendetta scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        spie schifose
      • AMEN scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo

        come associazine ANVI siamo intervenuti su una biblioteca WOW, che fulgido esempio.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Pirateria legalizzata
          - Scritto da: AMEN
          - Scritto da: spacevideo



          come associazine ANVI siamo intervenuti su
          una biblioteca


          WOW, che fulgido esempio.Proprio delle gran belle persone.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Pirateria legalizzata

        come associazine ANVI siamo intervenuti su una
        biblioteca che ha prontamente rimosso il
        materialeQuindi, avete creato un disservizio agli utenti.Capite adesso perchè siete così disprezzati?
      • scveik scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        bravi ben fattovedrete quanta gente in più in videoteca
      • Sgabbio scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        Come fai a guardardi allo specchio ?
      • 01234 scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        sempre solerti eh? :-)
    • spacevideo scrive:
      Re: Pirateria legalizzata
      - Scritto da: Andrea Bordignon
      Ma perche sul web non fanno niente per combattere
      la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le
      biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd,
      cd musicali, cd rom con dei bollini siae
      destinazione
      venditaTi rispondo al quesito sulle biblioteche, presta attenzione hai titoli che hanno, ci sono regole molto precise, non possono ad esempio avere titoli recenti o in più copie ....come associazine ANVI siamo intervenuti su una biblioteca che ha prontamente rimosso il materiale, non trascurate certi aspetti, dietro segnaalzione si può intervenire.
    • spacevideo scrive:
      Re: Pirateria legalizzata
      - Scritto da: Andrea Bordignon
      Ma perche sul web non fanno niente per combattere
      la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le
      biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd,
      cd musicali, cd rom con dei bollini siae
      destinazione
      venditaRiguardo la pirateria in quest'ultimo anno sono state gettate delle basi importanti, dovremmo passare ora all'applicazione, si è vero la condivisione non può essere fermata, così come non è possibile impedire un omicidio, ma ci sono gli strumenti per punire anche pesantemente il malfatto, purtroppo il tutto è legato ai tempi della politica, che oggi ha finalmente capito l'importanza della tutele dei diritti anche su internet.
      • Un lettore scrive:
        Re: Pirateria legalizzata

        condivisione non può essere fermata, così come
        non è possibile impedire un omicidio, ma ci sonoParagone indegno
        • Healty scrive:
          Re: Pirateria legalizzata
          Stai parlando con un videotecaro, che ti aspettavi?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pirateria legalizzata
            Quindi sono moralmente autorizzato a dire che i videotecari sono pedofili ?Visto che per molti la pedofilia è peggio dell'omicidio :DSiamo a questo livello...
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo
        - Scritto da: Andrea Bordignon

        Ma perche sul web non fanno niente per
        combattere

        la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le

        biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd,

        cd musicali, cd rom con dei bollini siae

        destinazione

        vendita

        Riguardo la pirateria in quest'ultimo anno sono
        state gettate delle basi importanti, dovremmo
        passare ora all'applicazione, si è vero la
        condivisione non può essere fermata, così come
        non è possibile impedire un omicidio, ma ci sono
        gli strumenti per punire anche pesantemente il
        malfattoLa dimostrazione che non si capisce nulla nemmeno di democrazia, leggi e utilità della giustizia.Secondo questi galantuomini non è tanto importante impedire gli omicidi (ammesso ma non conXXXXX lo scandaloso e diffamatorio paragone), basta punire gli assassini placando la sete di vendetta dei presunti offesi.Roba che era già vecchia nel 1700 prima di Cesare Beccaria.Ecco questa è la loro mentalità.
      • AMEN scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo

        condivisione non può essere fermata, così come
        non è possibile impedire un omicidio, ma ci sono
        gli strumenti per punire anche pesantemente il
        malfatto, Cosa dici? 20 anni di galera sono abbastanza?
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Pirateria legalizzata

        Riguardo la pirateria in quest'ultimo anno sono
        state gettate delle basi importantiSì: gettate dalla finestra.
        , dovremmo
        passare ora all'applicazione, si è vero la
        condivisione non può essere fermataMa voi potete essere fermati. Quindi, come andrà a finire?
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo
        - Scritto da: Andrea Bordignon

        Ma perche sul web non fanno niente per
        combattere

        la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le

        biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd,

        cd musicali, cd rom con dei bollini siae

        destinazione

        vendita

        Riguardo la pirateria in quest'ultimo anno sono
        state gettate delle basi importanti, dovremmo
        passare ora all'applicazione, si è vero la
        condivisione non può essere fermata, così come
        non è possibile impedire un omicidio, ma ci sono
        gli strumenti per punire anche pesantemente il
        malfatto, purtroppo il tutto è legato ai tempi
        della politica, che oggi ha finalmente capito
        l'importanza della tutele dei diritti anche su
        internet.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • iii scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        In che zona d'Italia hai la videoteca? È raggiunta dalla banda larga?
        • age scrive:
          Re: Pirateria legalizzata
          - Scritto da: iii
          In che zona d'Italia hai la videoteca? È
          raggiunta dalla banda
          larga?provincia Finon scrivo altro perché non merita pubblicità
      • krane scrive:
        Re: Pirateria legalizzata
        - Scritto da: spacevideo
        - Scritto da: Andrea Bordignon

        Ma perche sul web non fanno niente per
        combattere

        la pirateria, inoltre ora ci si mettono pure le

        biblioteche noleggiano prestano dispensano dvd,

        cd musicali, cd rom con dei bollini siae

        destinazione vendita
        Riguardo la pirateria in quest'ultimo anno sono
        state gettate delle basi importanti, dovremmo
        passare ora all'applicazione, si è vero la
        condivisione non può essere fermata, così come
        non è possibile impedire un omicidio, ma ci sono
        gli strumenti per punire anche pesantemente il
        malfatto, purtroppo il tutto è legato ai tempi
        della politica, che oggi ha finalmente capito
        l'importanza della tutele dei diritti anche su
        internet.Ma a proposito di pirateria, se avete trailer sui siti dei negozi siete definibili pirati ? Se non pagate siae ovviamente.
  • Carlo scrive:
    avidità e ignoranza
    Due fattori che spesso si sommano per produrre danno. Il cosiddetto "embedding" tecnicamente non esiste. La pagina web contiene un link, che indica al browser semplicemente dove si trova il contenuto. Dopodiché il browser se lo va a prendere dove sta. Fra l'altro il fatto che il browser visualizzi il contenuto "in pancia" alla pagina è una scelta del browser stesso, tant'è che potrebbe benissimo invece lanciare un player esterno, o non visualizzarlo affatto, alla faccia dell'"embedding". In ogni caso quello che il browser fa o non fa rispetto al codice contenuto nella pagina non è sotto il controllo di chi la pagina l'ha mandata, se il browser non vuole che lo sia. Quindi il pretendere il pagamento di licenze da parte di chi si limita a fornire l'indicazione è come il pretenderle da uno che, interpellato da un passante, gli indichi dove sta un cinema. NON UN SOLO BIT di contenuto è presente sulla pagina dove si trova il link. Quindi questa nuova trovata della SIAE, oltre a rimarcare ancora una volta che non sanno più dove andare a prendere i quattrini per puntellare un business fallimentare, si basa anche su una concezione tecnica priva di qualsiasi riscontro. Se il fornire una indicazione è motivo di pagamento di un balzello, allora quanto dovrebbero pagare i gestori dei servizi di DNS ? Oppure quelli che stampano le Pagine Gialle con gli indirizzi dei cinema ? Secondo me queste cose, oltre che essere frutto di avidità e malafede, sono anche giuridicamente insostenibili e sa le fanno è solo perché sono pochi quelli che hanno abbastanza soldi per portarle davanti al giudice.
    • Valerio scrive:
      Re: avidità e ignoranza
      Quoto in pieno!!! Io correggerei solo una cosa, è che siamo noi gli "ignoranti"! Loro sfruttano solo la nostra ignoranza!!! XD!
    • Creative Common scrive:
      Re: avidità e ignoranza
      - Scritto da: Carlo
      Due fattori che spesso si sommano per produrre
      danno. Il cosiddetto "embedding" tecnicamente non
      esiste. La pagina web contiene un link, che
      indica al browser semplicemente dove si trova il
      contenuto. Dopodiché il browser se lo va a
      prendere dove sta. Fra l'altro il fatto che il
      browser visualizzi il contenuto "in pancia" alla
      pagina è una scelta del browser stesso, tant'è
      che potrebbe benissimo invece lanciare un player
      esterno, o non visualizzarlo affatto, alla faccia
      dell'"embedding". In ogni caso quello che il
      browser fa o non fa rispetto al codice contenuto
      nella pagina non è sotto il controllo di chi la
      pagina l'ha mandata, se il browser non vuole che
      lo sia. Quindi il pretendere il pagamento di
      licenze da parte di chi si limita a fornire
      l'indicazione è come il pretenderle da uno che,
      interpellato da un passante, gli indichi dove sta
      un cinema. NON UN SOLO BIT di contenuto è
      presente sulla pagina dove si trova il link.
      Quindi questa nuova trovata della SIAE, oltre a
      rimarcare ancora una volta che non sanno più dove
      andare a prendere i quattrini per puntellare un
      business fallimentare, si basa anche su una
      concezione tecnica priva di qualsiasi riscontro.
      Se il fornire una indicazione è motivo di
      pagamento di un balzello, allora quanto
      dovrebbero pagare i gestori dei servizi di DNS ?
      Oppure quelli che stampano le Pagine Gialle con
      gli indirizzi dei cinema ? Secondo me queste
      cose, oltre che essere frutto di avidità e
      malafede, sono anche giuridicamente insostenibili
      e sa le fanno è solo perché sono pochi quelli che
      hanno abbastanza soldi per portarle davanti al
      giudice.Straquoto!
  • dfghjk scrive:
    Intervista alla Vespa
    Complimenti all'intervistatore. Ha veramente messo in difficolatá la portavoce della SIAE con domande scomode.Sembrava bruno vespa che intervista il berlusca.Perché non gli ha chiesto dove vanno a finire i soldi riscossi ? A quanto ne so loro dovrebbero riscuotere per conto degli autori. Ma se fanno pagare per un tot di trailers senza distinzione come fanno a individuare gli autori delle colonne sonore e suddividere correttamente gli introiti ?Perché chiedono il pagamento pure per diritti d'autore scaduti ? Chiedono il pagamento per tutti i trailer. Ma la colonna sonora potrebbe essere fatta con musica di due secoli fa o musica con licenza CC..
    • Creative Common scrive:
      Re: Intervista alla Vespa
      - Scritto da: dfghjk
      Complimenti all'intervistatore. Ha veramente
      messo in difficolatá la portavoce della SIAE
      con domande
      scomode.
      Sembrava bruno vespa che intervista il berlusca.

      Perché non gli ha chiesto dove vanno a finire i
      soldi riscossi ? A quanto ne so loro dovrebbero
      riscuotere per conto degli autori. Ma se fanno
      pagare per un tot di trailers senza distinzione
      come fanno a individuare gli autori delle colonne
      sonore e suddividere correttamente gli introiti
      ?

      Perché chiedono il pagamento pure per diritti
      d'autore scaduti ? Chiedono il pagamento per
      tutti i trailer. Ma la colonna sonora potrebbe
      essere fatta con musica di due secoli fa o musica
      con licenza
      CC..Vespa, detto chi striscia non inciampa ;-DDDD
  • Dottor Stranamore scrive:
    Il Trailer è promozione
    Il Trailer è promozione al film e non bisognerebbe chiedere soldi. Così come un attore quando va in tv a promuovere il suo film non chiede il gettone di presenza.BASTA CON QUESTA BUROCRAZIA! Per protesta facciamo come dice Elton John e chiudiamo Internet per uno o tre anni. Poi voglio vedere quanto ci hanno guadagnato.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Il Trailer è promozione
      contenuto non disponibile
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Il Trailer è promozione
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        Il Trailer è promozione al film e non

        bisognerebbe chiedere soldi.

        Sbagliato.
        A questo punto la risposta deve essere di pari
        livello.
        I film non vanno promossi, vanno vietati.
        Vietato farli, vederli, pubblicarli, ... vietato
        tutto.
        E così la musica.
        Solo in questo modo enti parassiti dalle pretese
        che sembrano provenire da una barzelletta
        spariranno.
        E solo allora si potrà iniziare a ragionare.
        In questo momento non c'è alcun posto per
        ragionamenti, l'interlocutore va fatto perire
        economicamente e socialmente.
        FINE.



        BASTA CON QUESTA BUROCRAZIA! Per protesta

        facciamo come dice Elton John e chiudiamo

        Internet per uno o tre anni.

        Ragionamento esatto, ma non preciso: chiudiamo
        l'industria dei contenuti per uno e tre anni,
        pene severissime per chi produce immagini p video
        a pagamento e poi vediamo se sarà mancata a
        qualcuno.E non pensi a che fine farà la musica da balera?
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: Il Trailer è promozione
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      Il Trailer è promozione al film e non
      bisognerebbe chiedere soldi. Così come un attore
      quando va in tv a promuovere il suo film non
      chiede il gettone di
      presenza.

      BASTA CON QUESTA BUROCRAZIA! Per protesta
      facciamo come dice Elton John e chiudiamo
      Internet per uno o tre anni. Poi voglio vedere
      quanto ci hanno
      guadagnato.basta non pubblicare più nessun trailer.poi, probabilmente qualcuno ci ripenserebbe. ah, no, siamo in italia: non cambierebbe comunque nulla.
  • Antonio Delollis scrive:
    L'Utilizzatore Finale
    Sono sanguisughe. Vedete come si comporta la SIAE con la Rai e con Mediaset. La RAI paga la SIAE al secondo di musica trasmessa. Mediaset paga un forfettario all'anno (una miseria). Se non ci credete vdetevi una puntata di REPORT di qualche anno fa.E dietro di chi c'è lo zampino? Dell'Utilizzatore Finale di sicuro.
  • stefano romanini scrive:
    Siae
    Ma perchè non vi impegnate a fermare i pirati del web ???
  • a a scrive:
    ahahah
    la tutela by siae si ritorcerà contro gli tessi autori cinematografici e non! ahahha che idioti!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: ahahah
      contenuto non disponibile
      • Creative Common scrive:
        Re: ahahah
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Mi sa che non hai capito lo scenario.
        SIAE è oltremodo in perdita e sta cercando di
        raschiare il fondo del barile, che gli frega se
        l'industria del cinema alzerà un
        sopracciglio
        Adesso parlano di siti di cinema e parlano di
        trailer, ma praticamente ogni blog o sito
        internet contiene video embedded che a sua volta
        ha un musica di
        sottofondo.
        Loro sperano di arrivare a far pagare chiunque
        con questo
        giochino.
        E, bada bene, prima ottengono prove dei siti che
        vogliono depredare, poi, mandano loro il conto
        retroattivo.
        La soluzione è semplicissima: non comprare nulla
        che abbia a che fare anche indirettamente con
        loro e se conosci qualcuno che ci lavora, isola
        ed ignora lui e la sua famiglia, e non perdere
        occasione per dire ad alta voce la sua
        professione, in modo che non possa farsi
        amici. ;) (rotfl)
    • lol scrive:
      Re: ahahah
      seee, e' piu' facile che i porci voleranno
  • Powaa scrive:
    E facebook?
    Quindi da quello che ho capito se pubblico un trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook sto commettendo una violazione della legge o la sta commettendo Facebook perché è lui che ci lucra con la pubblicità?E se su Facebook non è una violazione quale sostanziale differenza c'è a pubblicarlo sul mio blog??
    • Azzarola scrive:
      Re: E facebook?
      E Google allora? Ha la scheda "Video"...
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: E facebook?

      Quindi da quello che ho capito se pubblico un
      trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook
      sto commettendo una violazione della legge o la
      sta commettendo Facebook perché è lui che ci
      lucra con la
      pubblicità?Non possono chiedere i soldi a quelli grossi, dovrebbero arrivare fino in fondo.Ma se uso la funzione per i video di youtube su PI? Posso mettere solo quelli che non hanno musica e non citano testo?Forse ho un filmino della nonna..
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: E facebook?
      - Scritto da: Powaa
      Quindi da quello che ho capito se pubblico un
      trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook
      sto commettendo una violazione della legge o la
      sta commettendo Facebook perché è lui che ci
      lucra con la
      pubblicità?
      E se su Facebook non è una violazione quale
      sostanziale differenza c'è a pubblicarlo sul mio
      blog??Chiedono i soldi solo a chi lo fa a livello commerciale. Non mi sembra giusto, anche Facebook è un'azienda. Se gli utenti caricano video dovrebbero pagare anche loro.Tu dirai: ma così facebook in Italia sarebbe costretta a chiudereE io ti rispondo: ok ci sto
      • Powaa scrive:
        Re: E facebook?
        Quindi se metto il trailer da youtube su fecebook la responsabilità è di facebook?Quindi se lo posto su blogger la responsabilità è di google?E se ho un sito su altervista la responsabilità è di altervista?(sempre considerando di non lucrare sulle visite a blog e sito)
    • jaro scrive:
      Re: E facebook?
      - Scritto da: Powaa
      Quindi da quello che ho capito se pubblico un
      trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook
      sto commettendo una violazione della legge o la
      sta commettendo Facebook perché è lui che ci
      lucra con la
      pubblicità?
      E se su Facebook non è una violazione quale
      sostanziale differenza c'è a pubblicarlo sul mio
      blog??Ma questo è sfuggito a tutti?http://www.ilpost.it/2011/10/26/i-trailer-online-sono-illegali/2/ <i
      "Per ora la SIAE non sta monitorando gli account personali dei social network, ma dice Ercolani che anche quelli, come qualsiasi altro sito, sono soggetti al pagamento dei diritti d'autore e prima o poi verranno regolarizzati. Molti account di personaggi pubblici e pagine aziendali avrebbero già sottoscritto la licenza SIAE." </i
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: E facebook?
      - Scritto da: Powaa
      Quindi da quello che ho capito se pubblico un
      trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook
      sto commettendo una violazione della legge o la
      sta commettendo Facebook perché è lui che ci
      lucra con la
      pubblicità?
      E se su Facebook non è una violazione quale
      sostanziale differenza c'è a pubblicarlo sul mio
      blog??credo che il trucco stia nel contratto che firmi facendo clic su "accetta" al momento di iscriverti.leggendo tra i milioni di righe, scritti da studi legali specializzati in diritto informatico, probabilmente ci si imbatte in qualcosa, scritto in legalese, del tipo "tu sei responsabile di tutto quello che pubblichi e noi di facebook decliniamo qualunque responsabilità".
    • MeX scrive:
      Re: E facebook?
      penso che la soluzione più semplice sia lasciare postare il video generando la preview, ma quando clicchi ti fa il playback su youtube stessoCioè intendo, proprio aprendo una pagina a parte...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 ottobre 2011 14.32-----------------------------------------------------------
    • Creative Common scrive:
      Re: E facebook?
      - Scritto da: Powaa
      Quindi da quello che ho capito se pubblico un
      trailer di un film sulla mia bacheca di Facebook
      sto commettendo una violazione della legge o la
      sta commettendo Facebook perché è lui che ci
      lucra con la
      pubblicità?
      E se su Facebook non è una violazione quale
      sostanziale differenza c'è a pubblicarlo sul mio
      blog??Stavo giusto pensando la stessa cosa.Infatti mi domandavo: a quando la notizia che che chiederanno a Facebook e ai blogger e agli utenti la loro estorsione?Inoltre la mia domanda per quella povera dipendente della SIAE è: ma come fai a guardarti allo specchio la mattina senza vomitare per quello che fai?
  • nome e conogme scrive:
    "Naturalmente"
    "Per i trailer [...] naturalmente il sito deve essere autorizzato dai produttori cinematografici""Naturalmente" un accidenti di niente. Questa gente vive nel mondo dei sogni e sono tutti destinati a finire in strada senza lavoro, se insistono ad andare avanti così.
    • zomp scrive:
      Re: "Naturalmente"
      LOL ma infatti. Al massimo, ma proprio perché siamo in ItaGlia, dovrebbe essere l'autore del trailer a pagare per la sua diffusione.Qui siamo all'assurdo. Voglio vedere se SB pagherà per le musiche contenute nelle pubblicità delle sue reti Tv (rotfl)
      • sbrotfl scrive:
        Re: "Naturalmente"
        - Scritto da: zomp
        LOL ma infatti. Al massimo, ma proprio perché
        siamo in ItaGlia, dovrebbe essere l'autore del
        trailer a pagare per la sua
        diffusione.
        Qui siamo all'assurdo. Voglio vedere se SB
        pagherà per le musiche contenute nelle pubblicità
        delle sue reti Tv
        (rotfl)Certo che pagherà! Con i soldi dello Stato anche! Cioè... vorresti forse che SB diventi tutto ad un tratto egoista e non dia aiuti economici alle famiglie dei produttori di musiche per le pubblicità vero?
  • Flatline scrive:
    Questi sono pazzi...
    ...e immagino siano anche orgogliosi di come abbiano prontamente risposto alle domande di PI... siamo al totale scollamento tra realtà e poteri (dal pubblico al privato)... cose degne del miglior film demenziale...
    • Mario scrive:
      Re: Questi sono pazzi...
      - Scritto da: Flatline
      ...e immagino siano anche orgogliosi di come
      abbiano prontamente risposto alle domande di
      PI... siamo al totale scollamento tra realtà e
      poteri (dal pubblico al privato)... cose degne
      del miglior film
      demenziale...Nel 2006 un ispettore SIAE della provincia di Taranto si presenta a una festa organizzata per salutare bambini di Chernobyl che avevano passato l'estate in Italia. Avendo visto i bambini cantare un canzone popolare bielorussa e "Viva la gente" e non avendo trovato la documentazione, che avvertiva la SIAE stessa dell'esibizione, l'ispettore fa recapitare una multa di 205 euro.Nel 2009 in provincia di Trento un gruppo di ultranovantenni si ritrova per un pomeriggio e si mette a cantare qualche canzone tradizionale. Risultato: multa di una quarantina di euro per non aver pagato i relativi diritti d'autore.Non ho parole.
      • 01234 scrive:
        Re: Questi sono pazzi...
        alcuni sono proprio convinti poi...non si trincerano neanche nel fuerherprinzip ("eseguo solo ordini")MAH :-|
  • Ziomik scrive:
    Soluzione ? Eccola
    Inserire solo il link di, esempio, youtube senza l' embedding.
    • lol scrive:
      Re: Soluzione ? Eccola
      Oppure un bel link a megavideo con il film intero xD
      • sbrotfl scrive:
        Re: Soluzione ? Eccola
        - Scritto da: lol
        Oppure un bel link a megavideo con il film intero
        xDOppure il link al file torrent del film in full HD :D cosi' non possono neanche dire che hai messo un collegamento al film in quanto il file torrent non è un film :D
  • unaDuraLezione scrive:
    Non ho capito esattamente...
    contenuto non disponibile
    • sbrotfl scrive:
      Re: Non ho capito esattamente...
      - Scritto da: unaDuraLezione
      ...aspetta che rileggo...
      .
      .
      .
      .
      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHA
      MA ALLORA ERANO SERI :)(rotfl)
  • provocazion e scrive:
    trailer senza colonna sonora
    E se iniziassero a fare trailer senza colonna sonora?...Quindi chi ha prodotto il trailer non deve pagare chi ha composta la colonna sonora? Ci pensa la SIAE al posto suo?
    • mjfox scrive:
      Re: trailer senza colonna sonora
      - Scritto da: provocazion e
      E se iniziassero a fare trailer senza colonna
      sonora?...
      Quindi chi ha prodotto il trailer non deve pagare
      chi ha composta la colonna sonora? Ci pensa la
      SIAE al posto
      suo?Sarebbe comunque un work-around, valido fino alla prossima leggina che obbliga a pagare...
    • cloud scrive:
      Re: trailer senza colonna sonora
      l'assurdità è che se io produco un film con tanto di colonna sonora (scritta da me) non posso pubblicare il trailer senza pagare la SIAE... vi rendete conto in che paese viviamo? non è paragone, è un PIZZO legalizzato.
      • sanghino scrive:
        Re: trailer senza colonna sonora
        - Scritto da: cloud
        l'assurdità è che se io produco un film con tanto
        di colonna sonora (scritta da me) non posso
        pubblicare il trailer senza pagare la SIAE... vi
        rendete conto in che paese viviamo? non è
        paragone, è un PIZZO
        legalizzato.Ma se ti scrivi la musica per conto tuo mica è detto che devi farti per forza tutelare dalla SIAE ... puoi sempre decidere di adottare licenze quali CC per esempio ... La Siae niente pretenderà e tu niente avrai dalla Siae (come autore intendo)
        • Healty scrive:
          Re: trailer senza colonna sonora
          Purtroppo no ._. qualunque cosa tu faccia, tutelato o no dalla siae, paghi, e basta ._.
          • Skywalker scrive:
            Re: trailer senza colonna sonora
            Non è esatto. Se nel "trailer" è indicato chi è l'autore (ad esempio è indicato il suo sito/indirizzo email) e questo lo concede in CC e non è iscritto alla SIAE, ti puoi rifiutare di pagare la SIAE. Te lo dice anche la tizia stessa: puoi non pagare loro se contatti uno ad uno tutti gli autori e fai l'accordo con loro (sottointeso: se questi non sono iscritti alla SIAE). E' quello che fa ad esempio Jamendo.http://pro.jamendo.com/it/faq/74/risparmia-la-siaeIl punto però e che questi ci stanno stringendo in riserve "indiane" sempre più piccole...
  • Teo_ scrive:
    C’è un lato positivo
    Qualche sito, forse, eviterà di accettare banner con contenuti audio.Se invece le leggi a cui si appoggia la SIAE cambiassero, la cultura invaderebbe le strade, ma si sà, il popolo ignorante fa comodo a chi lo governa.
  • nome e cognome scrive:
    il problema non è la SIAE
    Ragazzi, vorrei farvi notare che le argomentazioni della tizia (sì, tizia.) sono tutte valide. La legge è dalla loro parte e probabilmente in una eventuale causa straccerebbero l'avversario.La cosa preoccupante è che il loro comportamento sia legalizzato.Si permettono di mandare lettere dove pretendono pagamenti retroattivi perchè la legge è dalla loro parte.Si permettono di esporre le loro teorie con sicurezza perchè la legge è dalla loro parte.Si permettono di chiedere l'equo compenso su una marea di dispositivi e consumabili, nonostante sia anticostituzionale (non si può chiedere un indennizzo per un reato non ancora commesso), perchè hanno comunque una legge ad hoc dalla loro parte.Diciamo che in fondo sono un po' come Hitler; anche lui poteva fare il caz*o che gli pareva perchè la legge era dalla sua parte.Cosa c'è quindi di sbagliato? La legge che legalizza la SIAE o la SIAE stessa?domanda alla Tizia: ma poi i soldi che vi vengono pagati per le licenze che coprono tutti il repertorio come li dividete? Quanto va all'artista di una colonna sonora di un trailer per esempio?Conscio che non avrò mai risposta alla mia domanda le auguro di ...mmm lasciamo stare. Cordiali saluti
    • lol scrive:
      Re: il problema non è la SIAE
      Ma infatti della legge d'autore non se ne importa nessuno, solo un povero sfigato pagherebbe, e ora ancora di meno lol, Per me posso morire di fame tutti quanti come stanno, autori siae avvocati e registi, Voi fate film? io li vedo GRATIS, voi non ne fate piu'? pazienza ci sono milioni di altre cose da fare :)
    • krane scrive:
      Re: il problema non è la SIAE
      - Scritto da: nome e cognome
      Ragazzi, vorrei farvi notare che le
      argomentazioni della tizia (sì, tizia.) sono
      tutte valide. La legge è dalla loro parte e
      probabilmente in una eventuale causa
      straccerebbero l'avversario.Beh, anche quando i neri erano schiavi negri la legge era dalla loro parte, e' bastata una guerra civile per redimere civilmente la questione.
      • provocazion e scrive:
        Re: il problema non è la SIAE

        redimere civilmente la
        questione.lol
        • sbrotfl scrive:
          Re: il problema non è la SIAE
          - Scritto da: provocazion e

          redimere civilmente la

          questione.

          lolEmbè? Dopo tutto quello che è sucXXXXX, la guerra civile era sicuramente il metodo più civile. Qualsiasi altro metodo avrebbe spostato l'ago da una parte o dall'altra quindi sarebbe stato incivile
    • rice scrive:
      Re: il problema non è la SIAE
      - Scritto da: nome e cognome
      Ragazzi, vorrei farvi notare che le
      argomentazioni della tizia (sì, tizia.) sono
      tutte valide. La legge è dalla loro parte e
      probabilmente in una eventuale causa
      straccerebbero
      l'avversario.

      La cosa preoccupante è che il loro comportamento
      sia
      legalizzato.
      Si permettono di mandare lettere dove pretendono
      pagamenti retroattivi perchè la legge è dalla
      loro
      parte.
      Si permettono di esporre le loro teorie con
      sicurezza perchè la legge è dalla loro
      parte.
      Si permettono di chiedere l'equo compenso su una
      marea di dispositivi e consumabili, nonostante
      sia anticostituzionale (non si può chiedere un
      indennizzo per un reato non ancora commesso),
      perchè hanno comunque una legge ad hoc dalla loro
      parte.
      Diciamo che in fondo sono un po' come Hitler;
      anche lui poteva fare il caz*o che gli pareva
      perchè la legge era dalla sua
      parte.

      Cosa c'è quindi di sbagliato? La legge che
      legalizza la SIAE o la SIAE
      stessa?

      domanda alla Tizia: ma poi i soldi che vi vengono
      pagati per le licenze che coprono tutti il
      repertorio come li dividete? Quanto va
      all'artista di una colonna sonora di un trailer
      per
      esempio?

      Conscio che non avrò mai risposta alla mia
      domanda le auguro di ...mmm lasciamo stare.
      Cordiali
      salutiEsatto, LA LEGGE è dallla LORO parte, questo è il cuore del problema.Chi ha permesso questo schifo? La nostra disattenzione o ancora meglio i mezzi di informazione. E' inutile dire che schifo o altro, lo schifo al momento è legale quindi virtualmente appoggiato e approvato da tutta la società ( per assurdo NOI stessi ), l' unico modo per rimediare a questo errore è fare un referendum.
      • krane scrive:
        Re: il problema non è la SIAE
        - Scritto da: rice
        - Scritto da: nome e cognome

        Ragazzi, vorrei farvi notare che le

        argomentazioni della tizia (sì, tizia.) sono

        tutte valide. La legge è dalla loro parte e

        probabilmente in una eventuale causa

        straccerebbero l'avversario.

        La cosa preoccupante è che il loro

        comportamento sia legalizzato.

        Si permettono di mandare lettere dove

        pretendono pagamenti retroattivi perchè

        la legge è dalla loro parte.

        Si permettono di esporre le loro teorie

        con sicurezza perchè la legge è dalla loro

        parte.

        Si permettono di chiedere l'equo

        compenso su una marea di dispositivi e

        consumabili, nonostante sia

        anticostituzionale (non si può chiedere

        un indennizzo per un reato non ancora

        commesso), perchè hanno comunque una

        legge ad hoc dalla loro parte.

        Diciamo che in fondo sono un po'

        come Hitler; anche lui poteva fare il

        caz*o che gli pareva perchè la legge

        era dalla sua parte.

        Cosa c'è quindi di sbagliato? La legge che

        legalizza la SIAE o la SIAE

        stessa?



        domanda alla Tizia: ma poi i soldi che vi
        vengono

        pagati per le licenze che coprono tutti il

        repertorio come li dividete? Quanto va

        all'artista di una colonna sonora di un
        trailer

        per

        esempio?



        Conscio che non avrò mai risposta alla mia

        domanda le auguro di ...mmm lasciamo stare.

        Cordiali

        saluti
        Esatto, LA LEGGE è dallla LORO parte, questo è il
        cuore del
        problema.
        Chi ha permesso questo schifo? La nostra
        disattenzione o ancora meglio i mezzi di
        informazione.

        E' inutile dire che schifo o altro, lo schifo al
        momento è legale quindi virtualmente appoggiato e
        approvato da tutta la società ( per assurdo NOI
        stessi ), l' unico modo per rimediare a questo
        errore è fare un referendum.Come quello di parlamento pulito ? O quelli contro la TAV ?Beh, son serviti molto...
  • lol scrive:
    Ahahahahah ah si?!
    Benissimo voi in italia non prenderete un'euro bucato, ve lo prometto, gireranno trailer film musica e altre tonnelate di roba, ovviamente tutto gratuitamente e voi della siae resterete a guardare come un adolescente che guarda film XXXXX.... con il coso in mano xD
  • cosa nostra scrive:
    associazione a delinquere
    Dedita a truffa e estorsione. Purtroppo sembra sia quasi legalizzato (non del tutto ci si potrebbe discutere un pò). La SIAE da un governo decente andrebbe abolita e rivista tutta la normativa sui diritti d'autore per dare una giusta remunerazione ad autori editori, non come adesso che sembra essere una tassa sull'aria.Mi aspetto che la SIAE mi persegua perchè il mio vicino ha noleggiato un film e io lo sento attraverso il muro, si tratta di proiezione pubblica e quindi occorre pagare i relativi diritti.Disobbedienza civile.
  • emmeti scrive:
    illegale
    illegale perchè gli autori delle musiche devono aver percepito il proprio compenso da chi ha realizzato il trailer, sapendo quale doveva essere l'uso. quindi è illegale pagare un lavoro "N" volte.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: illegale
      - Scritto da: emmeti
      illegale perchè gli autori delle musiche devono
      aver percepito il proprio compenso da chi ha
      realizzato il trailer, sapendo quale doveva
      essere l'uso. quindi è illegale pagare un lavoro
      "N"
      volte.Ma no, è giusto! Anche un cd dovresti pagarlo 20 euro ogni volta che lo ascolti!Complimenti alla SIAE, nemmeno la RIAA avrebbe pensato ad una cosa del genere...
  • MBG scrive:
    Vergogna
    Vergognatevi, vergognatevi, vergognatevi, vergognatevi e ancora vergognatevi.
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Gente senza vergogna
    E' agghiacciante la faccia di tolla con cui espongono le loro risibili ragioni.
    • 01234 scrive:
      Re: Gente senza vergogna
      d'accordissimo, ma è coerente con chi ci governa (e se vogliamo con tutta la classe politica, magari con qualche distinguo)così come la gestione dei proventi del diritto d'autore (vd famosa puntata di report) è coerente con una società che premia SEMPRE il più forte
  • Shrike scrive:
    2 domande
    mancano 2 domande fondamentali:1)se il brano musicale contenuto nel trailer è un estratto inferiore ai 40 secondi, bisogna comunque pagare i diritti?2)ma non vi vergognate?
    • Perplesso scrive:
      Re: 2 domande
      Aggiungo una domanda:E se il trailer è senza musica o addirittura muto, ovvero senza audio, bisogna pagare ugualmente?
      • zomp scrive:
        Re: 2 domande
        Aggiungo: se il trailer è la versione americana/francese/non itaGliota di un film, bisogna pagare lo stesso qualcosa alla SIAE?
      • rice scrive:
        Re: 2 domande
        La siae si occupa solo della parte audio, di conseguenza se il trailer è senza audio non ci dovrebbero essere problemi.
      • Riketto scrive:
        Re: 2 domande
        - Scritto da: Perplesso
        Aggiungo una domanda:
        E se il trailer è senza musica o addirittura
        muto, ovvero senza audio, bisogna pagare
        ugualmente?certo! tu potresti immaginare la musica!
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: 2 domande
      La domanda da fare alla SIAE è una sola: ma perchè non fate un favore al mondo e non vi auto-eliminate? Nessuno desidera la vostra esistenza, se cesserete di esistere renderete felici molte persone.
      • eticre scrive:
        Re: 2 domande
        - Scritto da: uno qualsiasi
        La domanda da fare alla SIAE è una sola: ma
        perchè non fate un favore al mondo e non vi
        auto-eliminate? Nessuno desidera la vostra
        esistenza, se cesserete di esistere renderete
        felici molte
        persone.
  • panda rossa scrive:
    E io da oggi condividero' pure i trailer
    Adesso che so che c'e' qualcuno che gli rode, da oggi mettero' in condivisione pure i trailers.Cosi', solo per il piacere di farli XXXXXXXre... che magari qualcuno schiatta pure!
    • Carcioghiot to scrive:
      Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
      Se ho un blog nel quale ho da anni inserito video che faccio?Mi tocca rimuoverli prima di vedermi arrivare una richiesta da milamiliardi da parte dei signori????Avete suggerimenti?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
        contenuto non disponibile
      • 17ca368053 scrive:
        Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
        - Scritto da: Carcioghiot to
        Se ho un blog nel quale ho da anni inserito video
        che
        faccio?
        Mi tocca rimuoverli prima di vedermi arrivare una
        richiesta da milamiliardi da parte dei
        signori????
        Avete suggerimenti?se ti va trasformali in link
      • mirco scrive:
        Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
        leggi l'ultimo commento di questo articolo perchè Siae pare sia stata costretta a trnare sui propri passi.
      • SIGLAZY scrive:
        Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
        - Scritto da: Carcioghiot to
        Se ho un blog nel quale ho da anni inserito video
        che faccio?
        Mi tocca rimuoverli prima di vedermi arrivare una
        richiesta da milamiliardi da parte dei
        signori????
        Avete suggerimenti?Togli l'audio.:-|
    • pippo75 scrive:
      Re: E io da oggi condividero' pure i trailer
      - Scritto da: panda rossa
      Adesso che so che c'e' qualcuno che gli rode, da
      oggi mettero' in condivisione pure i
      trailers.guarda che è quello che vogliono.Le persone condividono 100, loro dicono 1000, giusto per abbonare leggermente.Questi dati li portano ai governi i quali poi mettono l'equo scompenso.In questo modo prendono soldi- da ci compera- da chi trasmette ( radio/tv )- da chi diffonde ( negozio, sito, altro )- da chi usa ( utente finale, come equo comenso ).- dagli apparecchi ( telefonini, hd, lettori cd, masterizzatori, ....)- sicuramente qualche sovvenzione statale esiste.
      Cosi', solo per il piacere di farli XXXXXXXre...
      che magari qualcuno schiatta
      pure!Fanno solo finta di XXXXXXXrsi. Come quello che semina dove sicuramente passano i cinghiali a distruggere, non è che fa apposta per i soldi dell'assicurazione.Non è che loro sono contenti per poter richiedere i soldi dell'equo.....A pensare male si farà peccato....
  • mjfox scrive:
    Schiavi senza diritti
    Scusate ma vale solo per embedding o anche un semplice link testuale potrebbe costare caro? E se scrivo www.youtube.com quanto pago? Ma il cittadino non ha diritti?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Schiavi senza diritti
      contenuto non disponibile
      • yoda scrive:
        Re: Schiavi senza diritti
        Davvero?http://it.wikipedia.org/wiki/Equo_compenso_in_Italia
      • mjfox scrive:
        Re: Schiavi senza diritti
        Sembra facile ma non è...la SIAE la paghi volente o nolente anche solo acquistando un computer oppure masterizzando GNU/Linux (privo di brevetti). Ho pagato la SIAE anche per la cerimonia del mio matrimonio (ma non in Chiesa per fortuna, almeno li non si paga ancora la SIAE per la musica), a loro non interessa se tu fai suonare musica priva di brevetti...paghi e basta. L'unica cosa che posso fare è non andare al cinema o non comprare cd o musica da iTunes, ma allora si inventeranno un'altra tassa sulla benzina per finanziare autori ed editori...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Schiavi senza diritti
          contenuto non disponibile
          • mjfox scrive:
            Re: Schiavi senza diritti
            Purtroppo in Parlamento la pensano in modo opposto al nostro: via gli sconti sui libri e dentro l'aumento della SIAE...nessuna riforma, per carità manteniamo tutte le poltrone belle calde. E la gente comune taglia sempre più, almeno finché non si dovrà tagliare pure il pane.ps secondo me in futuro metteranno una SIAE sulle connessioni internet, non è così assurdo pensare che si attaccheranno anche a questo.
          • MacGeek scrive:
            Re: Schiavi senza diritti
            - Scritto da: unaDuraLezione
            In ogni caso non riesce a coprire i costi con
            equo compenso e
            matrimoni.Che costi avrebbe la SIAE, oltre a quelli di spartirsi il BOTTINO?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Schiavi senza diritti
            contenuto non disponibile
          • 01234 scrive:
            Re: Schiavi senza diritti
            sca-ri-ca-re e v@f :-)
      • eticre scrive:
        Re: Schiavi senza diritti
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Ma che problemi ti fai?
        Non scrivere su internet di film/trailer/musica
        quant'alttro gestito dalla
        SIAE.
        Non comprare nulla che finanzi anche
        indirettamente la
        SIAE.
        Tu puoi fare a meno di loro per 6 mesi o un anno.
        Loro invece
        no.
        Aspetta passare sul fiume il suo cadavere
        smagrito e prepara cappello a cono e
        trombetta.
Chiudi i commenti