MacBook Air M2: manca poco a preordini e vendite

MacBook Air M2: manca poco a preordini e vendite

Un rivenditore ha fatto trapelare la data in cui saranno avviate le vendite dei nuovi MacBook Air con chip M2, pare si parta dal 15 luglio.
Un rivenditore ha fatto trapelare la data in cui saranno avviate le vendite dei nuovi MacBook Air con chip M2, pare si parta dal 15 luglio.

Quando in occasione della WWDC 2022 tenutasi a inizio giugno sono stati presentati i nuovi MacBook Air con chip M2, il gruppo di Cupertino si è limitato a far sapere che i laptop sarebbero giunti sul mercato il mese successivo. Da quel momento, mentre il nuovo MacBook Pro M2 da 13 pollici svelato sempre nella medesima occasione è già stato messo in vendita, non sono pervenute altre notizie, sino a qualche ora fa, quando un rivenditore si è lasciato andare a una confidenza al riguardo.

MacBook Air: in vendita dal 15 luglio, preordini dall’8 luglio

Stando a quanto emerso, Apple permetterà l’acquisto dei nuovi MacBook Air tra due settimane, esattamente da venerdì 15 luglio. Qualora le cose stessero effettivamente in questo modo, Apple potrebbe decidere di procedere con la consueta scaletta, con l’avvio dei preordini una settimana prima, ovvero da venerdì 8 luglio, e prime consegne e ritiri nei negozi a partire dalla data indicata poc’anzi.

Da notare che anche nel caso in cui l’indiscrezione non dovesse risultare corretta, manca comunque molto poco alla commercializzazione del portatile, visto e considerato che la stessa “mela morsicata” stessa aveva appunto dichiarato che sarebbe stato disponibile durante il mese di luglio che inizia domani.

Ricordiamo che il nuovo MacBook Air con chip M2 non va a rimpiazzare il precedente modello con M1. Entrambi restano in vendita, ma il più “vecchio” viene proposto nella sola configurazione da 256 GB di spazio di archiviazione, CPU a 8 core e GPU a 7 core, mentre il nuovo offre una configurazione base da 512 GB di archiviazione e GPU a 10 core.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 giu 2022
Link copiato negli appunti