MacOS 9 addio. Il futuro si chiama Jaguar

Apple annuncia diverse novità di rilievo, fra cui la nuova versione di Mac OS X, Jaguar, e il definitivo pensionamento di Mac OS 9
Apple annuncia diverse novità di rilievo, fra cui la nuova versione di Mac OS X, Jaguar, e il definitivo pensionamento di Mac OS 9


San Jose (USA) – “Mac OS 9 non è ancora morto per i nostri clienti, ma è morto per voi”. E’ con queste parole, e con una scenografia che vedeva come soggetto una piccola bara con dentro una scatola di Mac OS 9, che Steve Jobs, CEO di Apple, ha voluto annunciare al popolo di sviluppatori intervenuti alla Worldwide Developers Conference 2002, la morte ufficiale del vecchio sistema operativo.

Il futuro si chiama ora Jaguar, nome in codice del più grosso aggiornamento fino ad oggi mai uscito per il giovane Mac OS X, un sistema operativo che – stando alle speranze di Apple – dovrebbe riuscire a catturare 5 milioni di utenti entro la fine dell’anno.

Jaguar, che formalmente sarà la versione 10.2 di Mac OS X, è atteso per la fine dell’estate ed integrerà tutta una serie di novità destinate sia al mercato consumer che a quello professionale e aziendale.

Quartz Extreme è il nome del nuovo motore grafico che, attraverso le librerie OpenGL, sfrutterà l’accelerazione hardware 2D e 3D fornita dalle schede grafiche basate su bus AGP ed equipaggiate con almeno 32 MB di RAM.

L’altra grossa novità riguarda l’inclusione in Jaguar di Inkwell, un software per il riconoscimento della scrittura che affonda le sue radici nella tecnologia che Apple sviluppò ai tempi del poco fortunato PDA Newton. L’integrazione nel sistema operativo di tale tecnologia permetterà ad ogni applicazione che accetta del testo in input di avvalersi del riconoscimento della scrittura manuale.

Mac OS X 10.2 integra anche il nuovo QuickTime 6, annunciato a febbraio, Sherlock 3, la nuova funzione di ricerca per Internet, ed un motore di database a cui potrà appoggiarsi ogni applicazione.

Per quanto riguarda il networking e Internet, Jaguar porta con sé Rendezvous, un sistema per la rilevazione automatica di computer attraverso reti TCP/IP; una nuova versione di Mail, che ora si arricchisce di funzionalità avanzate di sicurezza e di filtraggio delle e-mail; iChat, un sistema di messaggistica istantanea compatibile con AIM (AOL Instant Messenger) ed in grado di funzionare anche su reti locali.

Jobs ha tenuto a sottolineare come questa sia la prima volta che AOL consente a terzi l’interoperabilità con il proprio sistema di instant messaging.

Sul fronte Unix, Jaguar include FreeBSD 4.4, GCC 3, IPv6 e IPSec, il motore di stampa CUPS, LDAP e il servizio di autenticazione Kerberos. “Mac OS X è la migliore piattaforma Unix per il desktop, e stiamo rendendola ancora migliore”, ha detto Philip Schiller, senior vice president of worldwide product marketing di Apple.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 05 2002
Link copiato negli appunti