macOS Big Sur: le novità dell'ultimo aggiornamento per i Mac

macOS Big Sur 11.3 è disponibile: le novità

Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il sistema operativo macOS: tra le novità miglioramenti per il chip M1 e il supporto ad AirTag.
Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il sistema operativo macOS: tra le novità miglioramenti per il chip M1 e il supporto ad AirTag.
Guarda 12 foto Guarda 12 foto

Al via il rilascio dell'update che porta il sistema operativo macOS BigSur alla versione 11.3. La conferma arriva direttamente da Apple, con una nota che elenca le novità introdotte, disponibili fin da subito anche sui nuovi iMac con chip M1 annunciati la scorsa settimana.

In download l'aggiornamento a macOS Big Sur 11.3

La procedura per forzare l'aggiornamento è la stessa di sempre: selezionare “Preferenze di Sistema” dal menu “Apple” e fare click sulla voce “Aggiornamento Software” per verificare la disponibilità del pacchetto e dare il via al download.

macOS Big Sur 11.3 aggiunge il supporto ad AirTag, include miglioramenti riguardanti le app di iPhone e iPad per i Mac con M1, introduce diverse variazioni per la tonalità della pelle degli emoji con le coppie e alcune opzioni per la voce di Siri.

Questi i problemi risolti stando al changelog ufficiale pubblicato dal gruppo di Cupertino.

  • promemoria creati da Siri erroneamente impostati per le prime ore del mattino;
  • mancata disattivazione di iCloud Keychain;
  • indirizzamento dell'audio da AirPods al dispositivo sbagliato con Automatic Switching;
  • notifiche AirPods Automatic Switching mancanti o duplicate;
  • schermate non mostrate a piena risoluzione sui monitor 4K esterni connessi tramite USB-C;
  • schermata di autenticazione non mostrata correttamente dopo aver riavviato Mac mini con M1;
  • mancato funzionamento di Dwell in Accessibility Keyboard.

Ci sono novità anche per quanto concerne la sicurezza della piattaforma. Piuttosto lungo l'elenco delle vulnerabilità corrette dalla mela morsicata: una di queste è stata scoperta dal ricercatore Cedric Owens e mostra il fianco all'esecuzione di codice arbitrario. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare l'articolo dedicato.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti