Magic Leap: non è finita, c'è un nuovo investimento

L'avventura della startup, tra le più chiacchierate del decennio passato, non è finita qui: nuova iniezione di liquidità per proseguire.
L'avventura della startup, tra le più chiacchierate del decennio passato, non è finita qui: nuova iniezione di liquidità per proseguire.
Guarda 7 foto Guarda 7 foto

Tanto hype e pochi risultati concreti fin qui per Magic Leap, startup nella quale hanno creduto in passato parecchi big del mondo tecnologico e dell’intrattenimento multmediale, Google e Warner Bros compresi. L’avventura dell’azienda non è però arrivata al capolinea come ipotizzato di recente in seguito all’annuncio di un forte taglio dei dipendenti e alle porte non sembra esserci nemmeno un’acquisizione. L’aver spostato il focus dell’attività sull’ambito business dicendo di fatto addio al mercato consumer pare aver stimolato gli investitori tanto da portare nelle casse della società ben 350 milioni di dollari in un colpo solo.

350 milioni di dollari per Magic Leap

Il numero uno Rony Abovitz lo ha comunicato allo staff, senza però svelare l’identità di chi ha staccato il generoso assegno. Potrebbe trattarsi di una realtà appartenente all’ambito sanitario, forse la statunitense Zimmer Biomet specializzata in riabilitazione, interessata a finanziare il progetto secondo alcuni rumor trapelati nelle scorse settimane. Sebbene manchi la conferma ufficiale, le parole del CEO sembrano avvalorare questa possibilità.

Stiamo compiendo ottimi progressi sul fronte degli accordi che riguardano cura della salute, enterprise e difesa. Una volta firmati i contratti saremo nella posizione di poterli annunciare.

La seconda vita di Magic Leap, incentrata esclusivamente sugli ambiti business ed enterprise, pone la tecnologia sviluppata e il visore in diretta competizione con HoloLens di Microsoft, dispositivo già destinato a questo tipo di contesti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti