Malware spione su Android? Un falso problema

Symantec interviene sul nuovo caso del malware in grado di registrare le chiamate vocali su smartphone Android. Non è una minaccia ma solo un caso "di scuola", dice la security enterprise
Symantec interviene sul nuovo caso del malware in grado di registrare le chiamate vocali su smartphone Android. Non è una minaccia ma solo un caso "di scuola", dice la security enterprise

Il recentemente scoperto “malware” per Android è in grado di registrare le chiamate vocali e inviarle a un server remoto? Si tratta di un falso problema, dice Symantec , perché la notevolissima frammentazione dell’hardware androide inibisce a questo tipo di codice “malevolo” di portare a compimento il suo nefasto piano spionistico.

Irfan Asrar, ricercatore in forze alla security enterprise statunitense, ha deciso di dare un’occhiata ravvicinata all’applicazione malevola recentemente individuata: i test di laboratorio condotti sulla “app” hanno dato esito negativo, e solo in un caso il codice è stato eseguito senza problemi dallo smartphone testato.

Il più delle volte si è trattato di assistere a crash, chiamate interrotte all’improvviso e altri segni evidenti di instabilità di funzionamento , dice Asrar, e sull’unico smartphone in grado di supportare il funzionamento della app non è stato possibile scovare tracce dell’upload delle chiamate a un server esterno.

“A causa del fatto che non tutto l’hardware Android funziona alla stessa maniera”, spiega il ricercatore di Symantec, “abbiamo scoperto” che se il software viene utilizzato su un telefono reale, invece che su un emulatore, “i risultati possono essere parecchio differenti” rispetto a quelli previsti.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 08 2011
Link copiato negli appunti