Massì, via ai cellulari jukebox

Ci sperano gli operatori che già bisbocciano sui guadagni delle suonerie. Tre infila nel telefonino l'anteprima del singolo di Morgan. Ma a far scuola in chiave filoSIAE sono Le Vibrazioni


Roma – E’ disponibile dal 28 aprile per i clienti Tre , “Un giudice” il nuovo singolo dell’ex cantante dei Blue Vertigo, Morgan. Prima dell’arrivo del brano in radio e nei negozi previsto per il 6 maggio, infatti, un accordo con Tre consente all’operatore di dare il pezzo in anteprima in pasto ai propri clienti.

Si tratta del primo frutto dell’intesa raggiunta da Sony e H3G per la distribuzione di musica e contenuti musicali marchiati Sony da parte dell’operatore telefonico, che in questo modo cerca di rafforzare il proprio ruolo in questo mercato. I dati parlano infatti di un volume di 4,4 milioni di download musicali fatti via cellulari Tre nel corso del 2004, in Italia.

Sono cifre enormi, pari a circa quattro volte le vendite di musica sul Web. Tuttavia non si sa quanti di quei 4,4 milioni di download siano stati pagati (a 2,5 euro l’uno, che è la tariffa standard a canzone) e quanti gratuiti, sfruttando le occasionali promozioni lanciate da Tre nel corso del 2004. In ogni caso, appare un mercato ghiotto, in cui finora c’è solo Vodafone, in Italia, a competere con Tre; arriverà presto anche Tim, come ha dichiarato ad aprile nel corso della presentazione dei piani industriali.

Per le case discografiche il cellulare è un mercato da conquistare che non offre contro-indicazioni, a partire dal fatto che, pur ampliandosi il bacino d’utenza, viene comunque garantita la protezione dei contenuti con rigide tecnologie DRM (Digital Rights Management). Non sorprende dunque l’arrivo delle major e delle loro anteprime, aziende che fino a qualche tempo fa vedevano con sospetto l’immaterialità della diffusione digitale. Adesso la svolta, tanto che anche il portale Rosso Alice può vantare, da fine aprile, anteprime succose come l’ultimo di Stevie Wonder, “So That Fuss”. La crisi del disco spinge le major ad aprire le braccia ai nuovi media.

A fronte di queste manovre, con cui i signori del copyright cercano di cambiar tutto perché nulla cambi, si segnala la singolare iniziativa del gruppo Le Vibrazioni che ha deciso di regalare le suoneria per cellulare tratte dal loro ultimo album; la motivazione di tale scelta sarebbe dovuta al fatto che gli autori, a detta loro, non traggono benefici economici dal ricco mercato delle suonerie perché a beneficiare dei guadagni sono solo le compagnie telefoniche e i grandi player specializzati. Secondo il gruppo, dovrebbe essere la SIAE a tutelare gli autori facendo in modo che anche sulle suonerie monofoniche e polifoniche venga applicato il diritto d’autore. Dunque, invitano i componenti del gruppo, siccome “ci abbiamo messo dieci minuti a farla, prendetela, fatela girare, buttatela e riscaricatela… tanto è gratis”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Akiro scrive:
    è successo a mio papà
    anche a mio papà avrebbero chiamato quelli di infostrada per proporre un offerta simile (so che si parlava di 500 minuti gratis e bla bla bla), per fortuna ha detto all'operatrice di contattar me in quanto "me ne intendo di più"...mai più sentiti.lol
  • Anonimo scrive:
    Offerta gratuita? Come no?!?!...
    A me e' successo quanto descritto nell'articolo, con un'aggravante: l'operatrice NON mi ha detto che avrei dovuto attivare la preselezione con loro, ha parlato solo dei minuti gratis e addirittura quando ho detto che avevo gia' la preselezione con altro operatore (Tele2) mi ha candidamente risposto che sarebbe bastato fare il 1055 prima delle chiamate per sfruttare il bonus gratuito.Risultato: mi sono trovato la preselezione Tele2 disattivata (attivata quindi in Infostrada!), sono stato costretto a richiedere nuovamente a Tele2 l'attivazione della preselezione, quindi per circa 10 giorni a digitare 1022 prima di ogni numero, ed a non poter usare le memorie del telefono.Ho fatto partire una raccomandata AR destinata a Wind/Infostrada chiedendo non solo la disattivazione di TUTTI i servizi, inclusa la preselezione visto che non mi e' stato chiesto esplicitamente, ma anche la rimozione di TUTTI i miei dati dai loro archivi (ai sensi della legge sulla privacy). Ho comunicato che non intendo pagare alcuna telefonata che dovesse essere "sfuggita" alle forche caudine alle quali mi ha costratto Infostrada (digitare sempre 1022 prima di OGNI telefonata), e che mi riservo di difendere i miei diritti compresi i danni.Invito tutti i "selezionati" da Infostrada per questa "fantastica offerta" a fare altrettanto.PS: vorrei anche far notare che Tele2 per ottenere l'abilitazione alla preselezione, chiede all'utente di iniziare una conversazione registrata nella quale l'operatitrice fa ripetere i dati dell'utente stesso, e pone esplicitamente la domanda se si desideri attivare la preselezione con loro. Con Infostrada invece e' bastato un click dell'operatrice (che tra parentesi andrebbe "istruita" meglio a dichiarare esplicitamente sempre tutte le condizioni legate all'offerta, e non lasciare le operatrici "a briglie sciolte" pur di fare contratti...).
  • Anonimo scrive:
    Non so più cosa fare con Alice!
    Quando ho attivato la linea Telefonica ho espressamente chiesto di non avere l'adsl, cosa hanno fatto?Mi hanno attivato tutti i servizi possibili e immaginabili compresa ovviamente l'adsl e mi hanno mandato anche il modem. Ho chiesto che mi venisse disattivata e secondo il 187 questo è stato fatto. Ho telefonato varie volte e me lo hanno confermato.Ho chiesto a wind di attivarmi l'adsl ma mi hanno risposto più volte che Telecom sostiene che la mia linea è occupata da una adsl e quindi loro non possono attiavarla. Chiamando ripetutamente il 187 per chiedere cosa è successo molti mi hanno risposto che non è possibile ma altri mi hanno detto (probabilmente andando a vedere da un'altra parte) che in effetti la mia linea risulta occupata da una adsl ma che non mi possono dire di chi.Io credo che al momento della disattivazione questa sia stata fatta solo a livelllo amministrativo e non a livello tecnico (ma questa è solo una mia ipotesi. Io non so più cosa fare in quanto nessuno mi sa dire come uscire da questa situazione!Se qualcuno ha idee lo ringrazio anticipatamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so più cosa fare con Alice!
      Stessa situazione per il sottoscritto. Mi hanno attivato la linea adsl in concomitanza con l'allacciamento Telecom.Quando finalmente sono riuscito a disdirla mi e' arrivato il modem adsl. Ma, sorpresa... il modem era WIND!!!!Mi hanno attivato la linea. Sono impegnato nella seconda disattivazione, ora...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non so più cosa fare con Alice!
        Successo la stessa cosa a settembre....ad agosto ho ricevuto ben DUE modem ADSL di telecom con annessa attivazione che non ho mai fatto.A settembre decido di fare l'ADSL di Wind e mi trovo il numero bloccato. per sbloccarlo ho dovuto chiamare una ventina di volte il 187 (ero a casa in malattia, mi sono divertito un mondo.. avevo tutto il tempo che volevo) finchè un operatore mi ha detto che le disdette devono passare ed essere validate dal servizio di amministrazione e che questo non era stato fatto per la mia.Cortesemente ho chiesto che fosse lui a sbloccarmela inquanto stavo aspettando da un mese e passa.... e come per magia dopo due mesetti mi è arrivato il modem di WIND.In bocca al lupoLuca
  • Anonimo scrive:
    Contratto telefonico?
    Di recente mi ha contattato wind con offerta semi-flat per ufficio interessante.Se attivo, resto vincolato per quanto tempo?Oppure se tra 6 mesi lo ritengo opportuno posso ritornare a mamma Tel£ecom o altro gestore?Ciao, P.
    • Anonimo scrive:
      Re: Contratto telefonico?
      - Scritto da: Anonimo
      Di recente mi ha contattato wind con offerta
      semi-flat per ufficio interessante.
      Se attivo, resto vincolato per quanto tempo?
      Oppure se tra 6 mesi lo ritengo opportuno posso
      ritornare a mamma Tel£ecom o altro gestore?

      Ciao, P.Informati bene , perchè da quello che mi risulta , se ti offrono anche di non pagare il canone telecom, resti vincolato più di 12 mesi e se vuoi tornare a Telecom anche per altro operatore, che ti offre la preselezione solo se hai Telecom , devi pagare l'attivazione una tantum come se fosse una linea nuova !Attenzione !Io consiglio www.acneuro.com Iac
  • Anonimo scrive:
    Prendiamocela con chi fa le leggi
    Prendiamocela con loro. Se oggi tutto cio' accade e' perche' si permette di fare contratti a distanza, senza prima mettere una firma.Benvenuti nel paese delle banane.
    • awerellwv scrive:
      Re: Prendiamocela con chi fa le leggi
      - Scritto da: Anonimo
      Prendiamocela con loro. Se oggi tutto cio' accade
      e' perche' si permette di fare contratti a
      distanza, senza prima mettere una firma.bisognerebbe affidare i contratti telematici di TUTTI i provider ad una azienda esterna che fa da tramite seguendo le direttive dei clienti, e che questa, per non fare preferenze su operatori e abusi, venga pagata dagli ISP (con una percentuale ad esempio) solo se ad ativazione avvenuta il cliente risulta soddisfatto e senza che siano attivati servizi fantasma e/o aggiuntivi...
      Benvenuti nel paese delle banane.ci siamo gia' da anni nel paese delle banane...
      • Anonimo scrive:
        Re: Prendiamocela con chi fa le leggi
        - Scritto da: awerellwv
        bisognerebbe affidare i contratti telematici di
        TUTTI i provider ad una azienda esterna che fa da
        tramite seguendo le direttive dei clienti, e che
        questa, per non fare preferenze su operatori e
        abusi, venga pagata dagli ISP (con una
        percentuale ad esempio) solo se ad ativazione
        avvenuta il cliente risulta soddisfatto e senza
        che siano attivati servizi fantasma e/o
        aggiuntivi... Si ma questo accade solo nel paese delle meraviglie. :D
  • Jumpy70 scrive:
    Alice senza PC
    Giorni fa a mia madre è arrivato, da parte di Telecom, il modem per collegarsi all'ADSL con Alice. Il contratto, mai richiesto era stato attivato il 22 aprile è arrivato in 3 giorni.Mia madre non ha chiaramente mai richiesto tale abbonamento, non ha mai usato un PC e non ne ha manco uno in casa. Al 187 però risulta che ne abbia fatto richiesta e che la linea era attiva.Per concludere ha dovuto spendere 8 euro pr restituire il modem. Telecom: è questo il metodo per rubare possibili clienti alla concorrenza?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Alice senza PC
      Concordo pienamente ho notato nella bolletta di mia madre l'addebito di Alice e poi il riaccredito di Alice freeNotare che anche lei è senza PC.Così lei risulta come utente bandalarga
      • Anonimo scrive:
        Re: Alice senza PC
        - Scritto da: Anonimo
        Concordo pienamente ho notato nella bolletta di
        mia madre l'addebito di Alice e poi il
        riaccredito di Alice free
        Notare che anche lei è senza PC.
        Così lei risulta come utente bandalargaIo avrei fatto anche un esposto all'Authority ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Alice senza PC
      Confermo tutto e sottoscrivo. Come ho già avuto modo di dire, anche a me hanno attivato Alice non per fatti loro, ma a seguito di un mio rifiuto della loro offerta!!!! Ho detto chiaro e tondo "NO", ma l'hanno attivata ugualmente. Ho chiamato il 187 dove un simpatico signore mi ha quasi insultato dicendo che dovevo per forza aver attivato la linea. Dopo qualche minuto ha desistito e mi ha detto di aver disattivato la richiesta. Un po' sospettoso ho chiamato ancora il 187 dopo 3 giorni, per scoprire che non era vero!!! Il tecnico di 3 gg prima non aveva disattivato l'offerta!E puntuale il giorno dopo è arrivato il modem per posta, che ho categoricamente respinto. Non solo, per poter liberare la porta (ora ho scelto quale ADSL fare) ci sono voluti quasi 20 giorni! 10 minuti per attivare un servizio che non hai chiesto20 gg per disattivare il medesimoe nel frattempo di inviano anche il modem...Bella strategia, non c'è che dire!wafer
  • Anonimo scrive:
    A me è capitato così:
    Chiamano e, in quanto cliente di vecchia data di Infostrada che ha abbandonato il loro servizio, per rifidelizzarmi mi offrono 6 mesi gratis. Mi chiede un pò di dati personali e mi fa presente che non possono attivare l'offerta da soli ma mi fornisce un numero verde da chiamare per far partire il tutto.Chiedo lumi e salta fuori che il fine di tutto ciò è di farmi scattare la preselezione per WindInfostrada.Insomma, se non lo chiedevo non lo sapevo. Alla faccia della completezza dell'informazione.Insomma, Attualmente faccio un uso del telefono di casa prossimo a zero. Non mi è piaciuto questo sottacere il fine reale della telefonata di Wind. Decido di lasciar perdere e non do peso alle successive telefonate e lettere che mi avvisano che ancora non ho provveduto ad attivare la preselezione.
  • manta scrive:
    ecco come fare..
    la prossima volta che mi chiama uno del call center gli faccio il terzo gradonomecognomeindirizzocittànumero di telefonocodice fiscalee chiederò inoltre di parlare con il proprio responsabile..per legge deve essercene uno all'intero del call center...
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco come fare..
      - Scritto da: manta
      la prossima volta che mi chiama uno del call
      center gli faccio il terzo grado

      nome
      cognome
      indirizzo
      città
      numero di telefono
      codice fiscale

      e chiederò inoltre di parlare con il proprio
      responsabile..per legge deve essercene uno
      all'intero del call center...per privacy non te le danno quelle informazionichiedi pure di parlare con un responsabile, sai che accade?al 90% "cade" la linea
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco come fare..
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: manta

        la prossima volta che mi chiama uno del call

        center gli faccio il terzo grado



        nome

        cognome

        indirizzo

        città

        numero di telefono

        codice fiscale



        e chiederò inoltre di parlare con il proprio

        responsabile..per legge deve essercene uno

        all'intero del call center...

        per privacy non te le danno quelle informazioni

        chiedi pure di parlare con un responsabile, sai
        che accade?
        al 90% "cade" la lineaBasta anche meno a far cadere la linea, io chiedo sempre come hanno ottenuto i dati, chi è il responsabile delle informazioni.....a quel punto.....tut tut tut....E non mi riferisco solo a chiamate da operatori TCL, tutto il telemarketing.Da un lato è un modo efficace per liberarsi velocemente della chiamata....ma rimango sempre inkazzatino per come viene "applicata" la legge sulla privacy....Ez
  • Anonimo scrive:
    500 ore... :D
    nel sottotitolo avete scritto 500 ore al mese!!!!15 ore al giorno, una quasi flat da cellulare, c'è da far venire tumori a go go :D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: 500 ore... :D
      - Scritto da: Anonimo
      nel sottotitolo avete scritto 500 ore al mese!!!!

      15 ore al giorno, una quasi flat da cellulare,
      c'è da far venire tumori a go go :D:Dho sbagliato niente cellulari, ho fatto confusione con l'altra tariffa....cmq nel titolo c'è 500 ore, nel testo 500 minuti
Chiudi i commenti