Matrox si rivede con Thunderbolt

Una docking station da collegare alla porta sviluppata da Intel. per trasformare MacBook e Ultrabook in PC desktop super-accessoriati

Roma – Lo storico marchio Matrox , tra i leader del settore VGA negli anni novanta, torna sulla scena con una docking station portatile da 219 euro, che espande i confini di MacBook e Ultrabook con la complicità dell’interconnessione Thunderbolt.

matrox DS1

L’adattatore DS1 consente di utilizzare l’interfaccia I/O proposta da Intel per inviare il segnale video ad uno schermo esterno, con l’uscita DVI o quella HDMI. Tra i collegamenti disponibili troviamo poi una porta Gigabit Ethernet, una USB 3.0, due USB 2.0, l’entrata per il jack del microfono e la classica uscita audio per speaker/cuffie.

Lo scopo ultimo dell’accessorio, presentato al Computex di Taipei presso lo stand ufficiale di Intel, è quello di trasformare un computer portatile in una vera e propria workstation desktop. Per la disponibilità sul mercato si parla di settembre, ma Matrox non è comunque l’unica azienda a cavalcare l’onda Thunderbolt con dock di questo tipo. ( R.P. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    detti e proverbi
    - il nemico del mio nemico e' mio amico (google+oracle vs lodsys)- il bue che da del cornuto all'asino (oracle che denuncia altri di fare i patent troll, dimenticando di averlo fatto sino a ieri)
  • Oracle Guru scrive:
    la verità ti fa male lo so...
    La verità è che questo sistema di brevetti software, per dirla con Fantozzi, è una cagata pazzesca.Punto.
  • DIabloz scrive:
    Patent troll
    Ok, e' una pratica che puo' essere considerata fastidiosa, anche sleale, ma non mi pare per niente fondata come accusa quella di "rivendicare diritti su tecnologie non sviluppate da loro" ... cioe', e' la base della teoria del brevetto, cioe' la possibilita' di rendere "commerciale" un'idea per poterla sfruttare o venderla.
    • collione scrive:
      Re: Patent troll
      "un'azienda detentrice di brevetti che non mette in pratica nulla in alcun modo, limitandosi a cercare di ottenere introiti derivanti da licenze legate alle rivendicazioni contenute in tali titoli"ovvero ha brevettati concetti generali tipo "dispositivo di materializzazione e smaterializzazione della materia e trasporto della stessa su grandi distanze"si ok, ma il teletrasporto dov'è? il problema è che oggi si possono brevettare idee campate in aria senza minimamente descriverne il funzionamento l'inventore è colui che inventa, cioè crea un proXXXXX che va dall'inizio e alla fine e realizza un'azionequesti qui descrivono nei brevetti solo la fine e tutto il resto? è facile brevettare il teletrasporto così e aspettare che qualcuno, che si è fatto il ****, lo inventi davvero e poi denunciarlo
Chiudi i commenti