MX-30, la prima auto elettrica di Mazda

Presentata la MX-30 di Mazda: autonomia non eccelsa, ma dotazione tecnologica di tutto rispetto; arriverà in Europa nell'autunno del prossimo anno.
Presentata la MX-30 di Mazda: autonomia non eccelsa, ma dotazione tecnologica di tutto rispetto; arriverà in Europa nell'autunno del prossimo anno.

Presentata al Tokyo Motor Show, Mazda MX-30 è la prima auto elettrica del gruppo giapponese. Un crossover dalle dimensioni pari a 4,40×1,80×1,57 metri con batteria da 35,5 kWh e sistema di propulsione e-Skyactiv. La versione mostrata in occasione della kermesse nipponica farà il suo debutto inizialmente in Europa entro l’autunno del prossimo anno con la fase di prenotazione già avviata al prezzo di 34.900 euro.

L’auto elettrica Mazda MX-30

Dal punto di vista della dotazione spicca la tecnologia Electric G-Vectoring Control Plus che calibra la trazione in modo da spostare il peso verso la parte anteriore del veicolo quando si approccia una curva, per poi successivamente redistribuirlo in maniera ottimale. Un accorgimento utile, ad esempio, quando c’è pioggia o ci si trova su un fondo sconnesso.

Per quanto riguarda la batteria, è integrata nel telaio con ancoraggio in venti punti diversi così da ridurre al minimo le vibrazioni e il rumore prodotto durante il movimento. Dispone di un sistema di raffreddamento a liquido e garantisce il supporto agli standard  CHAdeMO e COMBO per la fase di ricarica. L’autonomia dovrebbe attestarsi intorno ai 200 Km.

L'auto elettrica Mazda MX-30

Alquanto particolare il setup delle portiere, definito Freestyle, che si aprono in modo da lasciare un ampio ingresso all’abitacolo. Secondo Mazda è pensato per far sì che l’auto possa essere interpretata in modo nuovo e creativo come uno spazio da vivere e non solo come un mezzo di trasporto.

Dal punto di vista dell’infotainment, Mazda assicura che MX-30 consentirà di collegare il proprio telefono per l’accesso ad applicazioni e contenuti direttamente dalla dashboard presente a bordo. Ce n’è anche per coloro più attenti al tema della sostenibilità: il rivestimento delle portiere è realizzato con fibre ottenute dalla lavorazione di bottiglie di plastica riciclate.

Fonte: Mazda
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti