MediaTek vende più SoC di Qualcomm anche negli USA

MediaTek vende più SoC di Qualcomm anche negli USA

Stando al nuovo report stilato dalla società d'analisi IDC, Mediatek è riuscita a vendere più SoC di Qualcomm negli USA durante il Q4 2021.
Stando al nuovo report stilato dalla società d'analisi IDC, Mediatek è riuscita a vendere più SoC di Qualcomm negli USA durante il Q4 2021.

Il fatto che MediaTek sia l’azienda numero uno per quel che concerne i SoC per smartphone è ormai un dato di fatto, in special modo relativamente alla fascia bassa e nelle regioni asiatiche. Stando però al nuovo report stilato da IDC, l’azienda sarebbe ora riuscita a conquistare anche gli Stati Uniti.

MediaTek domina gli USA

La società d’analisi, infatti, ha comunicato che nel Q4 2021 il 51% dei dispositivi Android venduti negli USA era equipaggiato con chip MediaTek, il che va a segnare un sorpasso su Qualcomm, storicamente leader del mercato in terra a “stelle e strisce”, le cui quote si sono fermate al 47%. Nel trimestre precedente, invece, Qualcomm dominava con il 56% e MediaTek era al 41%. In tutti i casi, il restante 2% è degli Exynos di Samsung.

Il merito della cosa sarebbe soprattutto degli ultimi Samsung Galaxy economici, ovvero l’A12, l’A32 e il G Pure. Infatti, soltanto questi tre smartphone rappresentano il 51% delle vendite globali di dispositivi equipaggiati con chip MediaTek.

Va tuttavia tenuto presente che nelle ultime ore è stato diffuso pure un altro report, quello di Counterpoint Research, il quale propone però uno scenario differente: le quote di mercato di MediaTek e Qualcomm sono rispettivamente al 55% e al 37%.

È insolito che le società di analisi mostrino dei dati tanto differenti tra loro, in genere le tendenze sono allineate, anche se un minimo di variazione è inevitabile. Purtroppo non vengono fornite ulteriori informazioni da Counterpoint Research che aiutino a chiarire la situazione. Ad ogni modo, sul fatto che MediaTek sia riuscita a rafforzare la propria presenza negli Stati Uniti non vi sono dubbi.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 mar 2022
Link copiato negli appunti