Megablitz in Cina, presi i pirati di Windows

Un'operazione senza precedenti è stata condotta nel sud del paese dalla polizia cinese in accordo con FBI e Microsoft. Colpita una gang che spacciava software illegale in decine di paesi

Roma – L’Ufficio di pubblica sicurezza cinese ha operato una serie di arresti nelle ultime due settimane in seguito a blitz antipirateria nel sud della Cina legati alle indagini condotte dall’FBI americana sulla produzione e smercio di software Microsoft contraffatto.

Ne dà notizia la stessa Microsoft, spiegando che le operazioni di questi giorni segnano il culmine di un’investigazione pluriennale contro la maggior associazione di contraffattori di software situata nella provincia di Guangdong. L’associazione secondo gli inquirenti sarebbe responsabile della fabbricazione e distribuzione di software Microsoft pirata il cui valore, calcolato ai prezzi di listino, è di oltre 2 miliardi di dollari.

Una delle particolarità dell’operazione è legata al fatto che moltissime, nell’ordine delle centinaia, sono le segnalazioni giunte a Microsoft dai propri clienti locali, informazioni che hanno poi consentito all’FBI di attivarsi e di passare informazioni precise ai colleghi cinesi. Un’operazione che non solo rallegra la maggiore softwarehouse del Mondo ma che anche rafforza l’immagine a cui Pechino tiene molto di una Cina contro la pirateria dilagante.

Le informazioni giunte a Microsoft sarebbero dovute nientemeno che al programma Windows Genuine Advantage . Spiega l’azienda: “Decine di migliaia di clienti si sono avvalsi della tecnologia anti-piracy Microsoft Windows Genuine Advantage per identificare il software falso che stavano usando. Più di 1.000 di questi clienti hanno successivamente sottoposto le copie fisiche contraffatte di Windows XP ad analisi. In questo modo Microsoft è stata in grado di collegarle all’associazione dei contraffattori. Inoltre, più di 100 rivenditori Microsoft hanno giocato un ruolo chiave per rintracciare il software contraffatto e hanno fornito la prova fisica per procedere per vie legali, come messaggi e-mail, fatture e pagamenti”.

A quanto pare, i blitz della polizia cinese hanno colpito una organizzazione capace di “spacciare” software pirata in 27 paesi , in particolare Windows Vista, Microsoft Office 2007, Office 2003, Windows XP e Windows Server. I prodotti contraffatti sono stati prodotti in almeno 8 lingue: croato, olandese, inglese, tedesco, italiano, coreano, spagnolo e cinese semplificato.

“Questo caso – ha dichiarato il general counsel di Microsoft Brad Smith – rappresenta una pietra miliare nella lotta contro la pirateria software. Governi, forze dell’ordine e aziende private hanno lavorato insieme con clienti e rivenditori di software per porre fine a questa associazione internazionale di contrabbando. Questo dovrebbe servire come monito per i contraffattori. Clienti di tutto il mondo stanno denunciando il fatto, governi e forze dell’ordine stanno facendo del loro meglio e le aziende private agiranno in modo deciso per proteggere la proprietà intellettuale”.

Secondo Micheal Danet, segretario generale della World Customs Organization “le dogane nel mondo, dal Cairo a Londra, da Vancouver ad Amburgo, da New York a Pechino, hanno sequestrato migliaia di software Microsoft contraffatti prodotti da questi criminali. Questo dimostra chiaramente che le dogane nel mondo sono in prima linea nella lotta per proteggere i consumatori dai rischi e dai pericoli causati dai prodotti contraffatti, e che condividere queste informazioni è vitale per rafforzare l’impegno comune”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco scrive:
    dimenticavo di dire
    da quel che ho capito i messaggi PUBBLICATI nell'sos online dell'aduc rimangono pubblicati A TEMPO INDETERMINATO (assieme al nome e cognome visibile solo agli operatori aduc)
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: dimenticavo di dire
      - Scritto da: Marco
      da quel che ho capito i messaggi PUBBLICATI
      nell'sos online dell'aduc rimangono pubblicati A
      TEMPO INDETERMINATO (assieme al nome e cognome
      visibile solo agli operatori
      aduc)Tutto quello che posti online, che tu lo voglia o no, che ADUC lo voglia o no, che gli ISP lo vogliano o no può potenzialmente rimanere online fino alla fine del tempo.
      • Marco scrive:
        Re: dimenticavo di dire
        E vi sembra giusto e rispettoso dell'attuale legge della privacy?Tecnicamente se l'aduc dall'oggi al domani volessero cancellare tutti i messaggi pubblicati, potrebbero farlo senza nessun problema nè giuridico, nè legislativo e neppure tecnico.MA COSI' E' L'ITALIA DELLE ASSOCIAZIONI, L'ITALIA CHE VA'...
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: dimenticavo di dire
          - Scritto da: Marco
          E vi sembra giusto e rispettoso dell'attuale
          legge della
          privacy?Bé, scusa, ma quando hai postato avrai accettato la loro policy no?Ti faccio un esempio.Supponiamo che io domani scriva un articolo su Repubblica firmandolo nome e cognome. Posso fra 3 mesi chiedere a Repubblica di distruggere tutte le copie del suo giornale (incluse quelle in archivio) perché ho cambiato idea?Perché dovrebbe essere diverso con quelli dell'ADUC?
          Tecnicamente se l'aduc dall'oggi al domani
          volessero cancellare tutti i messaggi pubblicati,
          potrebbero farlo senza nessun problema nè
          giuridico, nè legislativo e neppure
          tecnico.Può cancellarli... ma dal SUO sito. Non da altri. Nessuno ti garantisce che non siano stati copiati mille volte altrove, ed è anzi probabile che dopo un mese o due siano anche finiti nelle varie cache storiche di Internet come appunto Archive.org, e in questo caso ADUC non può fare proprio nulla.Ripeto... quando posti qualcosa online è bene se usi un nick, uno pseudonimo.Tempo fa notai che un ragazzino (mi pare avesse 15 anni o giù di lì) postava su un gruppo di discussione piuttosto sensibile con il suo cognome reale. Lo avvertii di prendersi un nick invece e mi rispose qualcosa del tipo "si ma tanto che vuoi che importi..."Cambiò idea improvvisamente quando gli dissi le seguenti cose:- suo nome e cognome- suoi dati anagrafici completi con tanto di indirizzo di casa- nome della scuola e classe frequentata- preferenze alimentari- marca e modello della sua scheda madre- nome dei genitori e numero di telefono casaPoi mi sono fermato perché incominciavo a farmi schifo da solo ma tanto gli è bastato per decidere che forse un minimo di pena in più era il caso che se la desse per difendere la sua privacy.Quando si posta online usare SEMPRE degli pseudonimi, meglio anche cambiarli di tanto in tanto. Altrimenti uno un po' sveglio può scoprire anche il colore delle mutande che indossi ora... ed essendo dati, per l'appunto, non facilmente rimovibili... non hai nemmeno speranza che Internet si "dimentichi" di te.È il tipico errore di chi si avvicina per la prima volta su Internet... non sai mai quali squilibrati puoi incontrare e Internet non dimentica mai.
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            Quindi l'aduc ha le stesse autorizzazioni e le stesse responsabilità per le pubblicazioni come ad esempio la repubblica? Può fornire tutte le notizie e news che crede come un vero e proprio giornale o telegiornale? Io credo proprio di no... poichè l'aduc non dispone di determinate autorizzazioni..Se un messaggio è su un sito e che poi secondo te viene copiato su altri siti attraverso determinati programmi, nessuno mi garantisce o mi può garantire che il messaggio originario non sia stato alterato o modificato se copiato su altri siti.. intanto partiamo quanto io posto un messaggio su un determinato sito che può essere l'aduc, dovrei anche avere il diritto a cancellare quel messaggio dato ad esempio che l'aduc non è una testata giornalistica.
          • Gian scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            Non capisco quale sia il problema, se non ti va la politica di un'associazione o di un forum non frequentarlo! O te l'ha prescritto il dottore? Inoltre come già ti è stato fatto notare, i forum, blog gruppi discussione etc. si basano proprio sul concetto che gli utenti possono trovare le risposte attraverso quesiti già posti da altri. Se questi utenti una volta trovata risposta al proprio quesito potessero (egoisticamente) cancellare la domanda, non si capirebbe + niente e si perderebbe gran parte dell'utilità.
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            Appunto, dato che potrebbero esserci tantissime persone che postando un messaggio, dopo tot tempo lo vorrebbero veder cancellato, dovrebbero esserci altre persone (che potrebbero essere ad esempio quelli che gestiscono il forum aduc) che potrebbero occuparsi di fare un riassunto delle questioni poste in modo tra l'altro di rendere più snella la lettura e dare un maggior diritto di privacy (cancellando il messaggio e i dati personali associati) a chi originariamente ha postato la domanda. Tale cosa sarebbe molto giusta e rispetterebbe l'attuale legge sulla privacy.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            - Scritto da: Marco
            Appunto, dato che potrebbero esserci tantissime
            persone che postando un messaggio, dopo tot tempo
            lo vorrebbero veder cancellato, dovrebbero
            esserci altre persone (che potrebbero essere ad
            esempio quelli che gestiscono il forum aduc) che
            potrebbero occuparsi di fare un riassunto delle
            questioni poste in modo tra l'altro di rendere
            più snella la lettura e dare un maggior diritto
            di privacy (cancellando il messaggio e i dati
            personali associati) a chi originariamente ha
            postato la domanda. Tale cosa sarebbe molto
            giusta e rispetterebbe l'attuale legge sulla
            privacy.In che modo l'attuale legge sulla privacy sarebbe violata da ADUC?
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            L'attuale legge sulla privacy è violata dall'aduc poichè (secondo me) non sono chiari (come già ripetuto) i termini e le condizioni di chi scrive attraverso l'sos online, in pratica non è scritto chiaramente che chi scrive attraverso l'sos online può vedersi pubblicato il messaggio a discrezione dell'aduc. Online potrebbe essere interpretato come le e-mail che io le invio online (in pratica devo essere connesso ad internet per inviarle).Guarda caso proprio l'aduc dovrebbe impegnare a snellire certe procedure quali ad esempio scrivere meglio quando qualcuno riempie il modulo "Sos online" scrivendo che i dati compilati rimarranno ONLINE PER UN PERIODO DI TEMPO INDETERMINATO...salvo disdetta a richiesta di chi ha compilato il messaggio secondo usi e costumi che non hanno intenzione di spiegare e che non sono chiari. Se scrivesserò ciò sarebbe tutto più chiaro... non credete?
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            Allora spiega
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            http://www.aduc.it/dyn/sosonline/richiesta/ «Le risposte alle richieste di consigli, oltre che direttamente alla Email di chi ci scrive, sono pubblicate in forma anonima in Cara Aduc .» È la prima cosa che si legge in quella pagina.Dunque, se scrivi, sai che potrebbe finire lì.Ti fanno anche il favore di postarlo in forma anonima dunque non solo non violano la tua privacy in nessun modo, ma nemmeno puoi dire che non ti avevano avvertito di un'eventuale pubblicazione del tuo intervento.Non si capisce poi la tua pretesa che dopo tot-tempo tale intervento venga cancellato visto che fra l'altro è postato in forma anonima.
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            In effetti ho riguardato meglio... Però permane questo quesito: Guarda caso proprio l'aduc dovrebbe impegnare a snellire certe procedure quali ad esempio scrivere meglio quando qualcuno riempie il modulo "Sos online" scrivendo che i dati compilati rimarranno ONLINE PER UN PERIODO DI TEMPO INDETERMINATO...salvo disdetta a richiesta di chi ha compilato il messaggio secondo usi e costumi che non hanno intenzione di spiegare e che non sono chiari. Se scrivesserò ciò sarebbe tutto più chiaro... non credete?
          • pippuzzo scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            - Scritto da: Marco
            [...] Tale cosa sarebbe molto
            giusta e rispetterebbe l'attuale legge sulla
            privacy.ma che dici? secondo me tu la legge sulla privacy neanche sai cosa dice!
          • Marco scrive:
            Re: dimenticavo di dire
            Spiegamela allora.
  • Marco scrive:
    Mi piacerebbe che l'aduc...
    Preciso che ho letto la notizia: "Dissequestrate alcune porzioni del sito ADUC" pubblicata da punto-informatico.itSe io chiedo un consiglio attraverso l'sos della sezione dell'aduc e l'aduc me lo pubblica, sono contento per un periodo che sia stato pubblicato ma mi piacerebbe anche che dopo un certo periodo tale messaggio venga cancellato in automatico.. oppure ricevere supporto senza che i messaggi vengano pubblicati. Se guardate la sezione sos online di aduc vedrete che non sempre rispondono in maniera esauriente alle domande, a volte ho trovato risposte del tipo "scriva una raccomandata spiegando l'accaduto", senza la men che minima preoccupazione di dire guardi può scrivere la raccomandata e se vuole un aiuto la aiutiamo noi a scrivere la raccomandata dato che siamo volontari e in questa associazione facciamo cose che ci piace fare e aiutiamo tutti... oppure dovrebbero scrivere il messaggio online verrà conservato online per 5 anni, se vuole cancellare subito il messaggio clicchi qui (questo dovrebbe fare un associazione che ha a cuore i propri utenti).Ho sentito dall'aduc che: l'sos online = "Alcune delle lettere che giungono all'Aduc attraverso Internet, e la nostra risposta." quindi se gli giungono lettere che non gli tornano "comodo" ipotizzo che non le pubblicano MAI.In pratica mettono a disposizione un sito in cui tutti possono scrivere nella sezione online e nell'sos online, i cui messaggi rimangono associati ad un nome e cognome e poi per l'aduc chi se ne frega se qualcuno contesta quel che è scritto nel loro sito, mica l'hanno scritto quelli dell'aduc, a volte per questioni personali come ad es. l'adozione o di famiglia etc. sarebbe bene che i messaggi dal punto di vista morale venissero cancellati dopo tot tempo, cosa che invece l'aduc non vuole secondo me per non perdere i propri visitatori.CHE VI PIACCIA O NO, QUESTA DELLE ASSOCIAZIONI E' L'ITALIA CHE VA'.....
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
      Scusa ma non ho capito perché dovrebbero rimuovere in automatico gli interventi dei loro utenti.Contesto inoltre l'efficacia di una cosa simile... quando posti qualcosa su Internet, qualunque cosa, ne perdi subito il controllo. Chiunque può prenderla e ricopiarla 1000 volte, ci sono persino servizi apposta come archive.org che altro non facco che fare "fotografie" alle pagine WEB che incontrano in automatico per archiviarle nel loro database storico... dunque anche se ADUC cancellasse dopo tot-tempo tali interventi nessuno potrebbe garantire che non ricompaiano altrove.Non vedo poi la necessità di questa cosa.
    • Ester scrive:
      Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
      Averne di associazioni così!Io mi farei volentieri tassare lo stipendio per aiutare il mantenimento di associazioni come ADUC.
      • Marco scrive:
        Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
        Allora puoi anche dirmi l'attuale bilancio dell'aduc? Non sarà che siano già più ricchi di te?
      • delbene scrive:
        Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
        Puoi inviargli una donazione! :)
        • Marco scrive:
          Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
          Si ma intanto puoi dirmi l'ammontare delle donazioni che ci sono state fino ad adesso? E i costi che hanno sostenuto?O il loro bilancio è un segreto protetto dalle leggi delle associazioni..
          • delbene scrive:
            Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
            - Scritto da: Marco
            Si ma intanto puoi dirmi l'ammontare delle
            donazioni che ci sono state fino ad adesso? E i
            costi che hanno sostenuto?Guarda, non lo conosco.Per quanto mi riguarda mi hanno fornito un aiuto utile, rapido e preciso, per cui gli ho versato la quota associativa annuale.Se diventano ricchi fornendomi servizi utili ed a buon prezzo, io sono contentissimo. In ogni caso, sulla fiducia, sono sicuro che utilizzino i soldi per ampliare le loro attività e che non sguazzino nell'oro.
            O il loro bilancio è un segreto protetto dalle
            leggi delle associazioni..Questo non lo so, sicuramente non è segreto, ma magari lo devi richiedere.
    • delbene scrive:
      Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
      - Scritto da: Marco
      Se io chiedo un consiglio attraverso l'sos della
      sezione dell'aduc e l'aduc me lo pubblica, sono
      contento per un periodo che sia stato pubblicato
      ma mi piacerebbe anche che dopo un certo periodo
      tale messaggio venga cancellato in automatico..
      oppure ricevere supporto senza che i messaggi
      vengano pubblicati.Per quanto riguarda la possibilità di cancellare il tuo messaggio ti hanno già risposto con le motivazioni tecniche. Io aggiungo le motivazioni "politiche": i messaggi di tutti gli utenti formano un utilissimo database dove poter cercare casi simili al proprio e ricevere indirettamente risposta ai propri problemi prima ancora di aver scritto, nonchè valutare la problematicità di alcune grandi aziende (se ad esempio ci sono 400 messaggi di problemi con OpTel1 e 50 con OpTel2, posso farmi un'idea di quel che succede)...
      Se guardate la sezione sos
      online di aduc vedrete che non sempre rispondono
      in maniera esauriente alle domande, a volte ho
      trovato risposte del tipo "scriva una
      raccomandata spiegando l'accaduto", senza la men
      che minima preoccupazione di dire guardi può
      scrivere la raccomandata e se vuole un aiuto la
      aiutiamo noi a scrivere la raccomandata dato che
      siamo volontari e in questa associazione facciamo
      cose che ci piace fare e aiutiamo tutti... Si presuppone che uno legga i consigli generali e le FAQ prima di scrivere con la stessa, ennesima, ripetuta mille volte, domanda.Se ti dicono "invii una messa in mora", tu te la leggerai la loro bella pagina sulla messa in mora, vero? Non è che devono rispiegare cosa è e cosa non è in ogni risposta.
      oppure
      dovrebbero scrivere il messaggio online verrà
      conservato online per 5 anni, se vuole cancellare
      subito il messaggio clicchi qui (questo dovrebbe
      fare un associazione che ha a cuore i propri
      utenti).Ma vuoi fare polemica inutile? Sarai mica uno di quelli coinvolti nel procedimento? :)
      Ho sentito dall'aduc che: l'sos online = "Alcune
      delle lettere che giungono all'Aduc attraverso
      Internet, e la nostra risposta." quindi se gli
      giungono lettere che non gli tornano "comodo"
      ipotizzo che non le pubblicano
      MAI.Ma vuoi fare polemica inutile? Sarà mica che non potendo rispondere a tutti selezionano le più interessanti e "nuove", lasciando i casi banali e già spiegati alla ricerca nell'archivio da parte dell'utente?
      In pratica mettono a disposizione un sito in cui
      tutti possono scrivere nella sezione online e
      nell'sos online, i cui messaggi rimangono
      associati ad un nome e cognome e poi per l'aduc
      chi se ne frega se qualcuno contesta quel che è
      scritto nel loro sito, mica l'hanno scritto
      quelli dell'aduc, a volte per questioni personali
      come ad es. l'adozione o di famiglia etc. sarebbe
      bene che i messaggi dal punto di vista morale
      venissero cancellati dopo tot tempo, cosa che
      invece l'aduc non vuole secondo me per non
      perdere i propri
      visitatori.Se hai problemi di famiglia o adozione o comunque sensibili, puoi scrivere dicendo che sei Pinco Pallino, esattamente come se scrivessi ad un giornale... no?Ciao!
    • pippuzzo scrive:
      Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
      - Scritto da: Marco
      [...] Se guardate la sezione sos
      online di aduc vedrete che non sempre rispondono
      in maniera esauriente alle domande, a volte ho
      trovato risposte del tipo "scriva una
      raccomandata spiegando l'accaduto", senza la men
      che minima preoccupazione di dire guardi può
      scrivere la raccomandata e se vuole un aiuto la
      aiutiamo noi a scrivere la raccomandata dato che
      siamo volontari e in questa associazione facciamo
      cose che ci piace fare e aiutiamo tutti... Beh, a parte che il fatto che loro possano aiutarti è ovvio... visto che è il loro mestiere... purtroppo però gli italiani sono molto bravi a lamentarsi, sono molto bravi a ricorrere alle associazioni dei consumatori, ma finché sono gratis... invece bisogna pensare che nelle associazioni di consumatori c'è gente che ci lavora e ci deve vivere (volontari che aiutano tutti? ma quando mai... tutti devono mangiare, anche chi lavora in un'associazione di consumatori!).Morale: già il fatto che tu abbia un servizio gratuito su internet è da lodare, è ovvio che non tutte le cose si potranno risolvere con una mail su internet, a volte i casi possono richiedere maggior attenzione o che tu vada a parlare con loro (queste associazioni hanno delle sedi nelle varie città), magari pagando anche la quota associativa, visto che in teoria per usufruire dei loro servizi dovresti esser socio.
      Ho sentito dall'aduc che: l'sos online = "Alcune
      delle lettere che giungono all'Aduc attraverso
      Internet, e la nostra risposta." quindi se gli
      giungono lettere che non gli tornano "comodo"
      ipotizzo che non le pubblicano MAI.come dire... è un servizio gratuito e accessorio, loro pubblicheranno ovviamente ciò che magari può essere di interesse anche per altri utenti o ciò che si può risolvere con una semplice risposta. Ma vogliamo davvero tutto senza dar nulla in Italia?
      In pratica mettono a disposizione un sito in cui
      tutti possono scrivere nella sezione online e
      nell'sos online, i cui messaggi rimangono
      associati ad un nome e cognome e poi per l'aduc
      chi se ne frega se qualcuno contesta quel che è
      scritto nel loro sito, mica l'hanno scritto
      quelli dell'aduc, a volte per questioni personali
      come ad es. l'adozione o di famiglia etc. sarebbe
      bene che i messaggi dal punto di vista morale
      venissero cancellati dopo tot tempo, cosa che
      invece l'aduc non vuole secondo me per non
      perdere i propri visitatori.Questo mi sembra chiaro... se tu scrivi in un forum pubblico ovviamente accetti che quanto scrivi venga pubblicato, per quanto riguarda il nome e cognome vale lo stesso discorso... non sei obbligato... se non vuoi vederli pubblicati gli telefoni, paghi la quota associativa e usufruisci direttamente dei loro servizi!
      • Marco scrive:
        Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
        Appunto, con il database come lo chiami te, ci sono delle questioni a cui l'aduc non risponde, CHE E' GRAVISSIMO PER UN ASSOCIAZIONE (o non ha risposto in maniera esauriente) e in pratica il lavoro di esporre i nostri problemi lo facciamo noi, non l'aduc, e non abbiamo neppure la possibilità di cancellare i NOSTRI messaggi.Allora se devono vivere che dichiarino pure che sono uno studio legale in modo da mettere in chiaro che non fanno assolutamente cose da volontari (i volontari sono quelli che non guadagnano sul loro lavoro, come quelli che lavorano nelle misericordie o i missionari).Se tutto deve essere a pagamento allora quando ti ammali e ti ci vuole un miliardo perchè l'assistenza sanitaria è tutta a pagamento, allora fammi sapere; stesso ragionamento vale se tutta quanta l'istruzione fosse a pagamento e fossero in pochi ad essere istruiti.."Ma vogliamo davvero tutto senza dar nulla in Italia?" Allora dovrebbero ammetterlo nel loro sito aduc, invece secondo me fanno pubblicità ingannevole soprattutto nella home page..."se tu scrivi in un forum pubblico ovviamente accetti che quanto scrivi venga pubblicato" il problema è che con la sola scritta "sos online" posso anche cadere nell'errore che ciò che scrivo non verrà pubblicato, la parola online potrei identificarla come le email che rimangono private, in altre parole, online= sto comunicando con loro via internet. Che si spiegassero meglio sull'utilizzo del loro sito come fa ad esempio punto-informatico.it .Se pagassi la quota associativa etc. mi spieghi cortesemente cosa succederebbe in caso di inadempienza contrattuale? Cioè posto delle domande a cui l'aduc non mi rispondono.... per pochi euri chi si metterebbe a fargli causa? però c'è anche chi con pochissimo vive...E così è l'Italia delle associazioni... l'Italia che và...
        • pippuzzo scrive:
          Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
          - Scritto da: Marco
          Appunto, con il database come lo chiami te, ci
          sono delle questioni a cui l'aduc non risponde,
          CHE E' GRAVISSIMO PER UN ASSOCIAZIONE (o non ha
          risposto in maniera esauriente)ma che stai dicendo? si sta parlando solo del forum internet, ma tu nella vita hai mai telefonato a un'associazione di consumatori?
          e in pratica il
          lavoro di esporre i nostri problemi lo facciamo
          noi, non l'aducOra devono pure leggerci nel pensiero? :-D
          e non abbiamo neppure la
          possibilità di cancellare i NOSTRI
          messaggi.non ti vanno bene le regole di quel sito? paga la quota associativa e fatti risolvere il problema per telefono, oppure contatta uno studio legale.
          Allora se devono vivere che dichiarino pure che
          sono uno studio legale in modo da mettere in
          chiaro che non fanno assolutamente cose da
          volontari (i volontari sono quelli che non
          guadagnano sul loro lavoro, come quelli che
          lavorano nelle misericordie o i
          missionari).ma ci sei o ci fai? ma sai uno studio legale quanto ti prenderebbe? altro che la quota associativa...E comunque mi pare che tu abbia le idee molto confuse su cosa è un'associazione, che è un soggetto giuridico ben regolamentato dalla legge e da un suo statuto che puoi anche leggere.Un'associazione non è a scopo di lucro, e per questo gode di benefici fiscali. Ma questo non vuol dire debba essere fatta da volontari che lavorano gratis. Chi lavora per l'associazione può percepire uno stipendio. Guarda che altrimenti sarebbero ben pochi... non si vive di sola aria!Fra l'altro un'associazione può erogare i servizi solo ai propri soci, quindi loro non sarebbero nemmeno tenuti a risponderti sul forum se non sei un socio. La prossima volta contatta uno studio legale: vediamo se loro ti rispondono gratis su un forum...
          Se tutto deve essere a pagamento allora quando ti
          ammali e ti ci vuole un miliardo perchè
          l'assistenza sanitaria è tutta a pagamentoAh perché secondo te i dottori lavorano gratis? L'assistenza sanitaria è pagata con le tasse e i dottori ricevono regolare stipendio. Ascolta, o sei molto giovane o stai trollando...
          allora fammi sapere; stesso ragionamento vale se
          tutta quanta l'istruzione fosse a pagamento e
          fossero in pochi ad essere istruiti..come sopra: non mi sembra che gli insegnanti vadano a insegnare gratis...
          " Allora dovrebbero ammetterlo nel loro sito
          aduc, invece secondo me fanno pubblicità
          ingannevole soprattutto nella home page...ah sì? ed esattamente dove, scusa? non leggo da nessuna parte "rispondiamo gratis a tutti"... leggo scritto "associazione", che tu interpreti come "gratis" perché non hai la minima idea di cosa sia, o forse, senza offesa, pensi che tutto ti sia dovuto?
          Se pagassi la quota associativa etc. mi spieghi
          cortesemente cosa succederebbe in caso di
          inadempienza contrattuale? Cioè posto delle
          domande a cui l'aduc non mi rispondono.... per
          pochi euri chi si metterebbe a fargli causa? però
          c'è anche chi con pochissimo vive...ok, non ti fidi di Aduc? Non ti sta bene pagare la quota associativa? Non usarla: dov'è il problema? Contatta uno studio legale e sei a posto.
          • Marco scrive:
            Re: Mi piacerebbe che l'aduc...
            In effetti se le associazioni sono senza responsabilità per i loro consigli e a volte non rispondono in maniera esauriente anche quando un associato abbia pagato, è meglio rivolgersi a uno studio professionale rispetto che a un'associazione, almeno lo studio professionale ha più responsabilità, l'associazione ti prende poco come quota associativa e ti fa pure di meno perchè di fatto non è responsabile dei consigli dati...In pratica in generale noto che a volte certe azioni contro i consumatori o i lavoratori vengono effettuate anche proprio da associazioni che avrebbero il fine primario quello di tutelarli, invece tutelano se stessi, un pò come è successo in passato con la chiesa attraverso ad esempio l'inquisizione...Ovviamente ciò che ho scritto è una mia opinione....P.s.: Mi sapete dire se l'aduc è un'associazione giuridicamente riconosciuta oppure no?
  • ewertyuip scrive:
    notizie che fanno bene al cuore
    soffi di speranza. Grazie PI! :)
  • Alphonse Elric scrive:
    Ottima notizia
    «"il principio di diritto secondo il quale un giudice non può, come accaduto ad Este, emettere un provvedimento di censura generalizzato ed applicabile a chiunque si renda responsabile, non tanto di diffamazione, quanto piuttosto di fare rilievi critici ".» Parole sante.
    • fred scrive:
      Re: Ottima notizia
      ora mi aspetto che anche il blog di Piero Ricca venga dissequestrato poiche' e' una situazione non molto differente da questa.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Ottima notizia
        - Scritto da: fred
        ora mi aspetto che anche il blog di Piero Ricca
        venga dissequestrato poiche' e' una situazione
        non molto differente da
        questa.Me lo auguro anche io.
        • aniceweb scrive:
          Re: Ottima notizia
          Davvero un'ottima notizia!Per quanto riguarda questo genere di cose, nel mio piccolo ho scritto una petizione:http://www.petitiononline.com/proliber/petition.htmlLa petizione riguarda soprattutto i siti internet personali/blog e la depenalizzazione del reato d'opinione.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: aniceweb
            Davvero un'ottima notizia!

            Per quanto riguarda questo genere di cose, nel
            mio piccolo ho scritto una
            petizione:

            http://www.petitiononline.com/proliber/petition.ht

            La petizione riguarda soprattutto i siti internet
            personali/blog e la depenalizzazione del reato
            d'opinione.Grazie per l'iniziativa :)
          • aniceweb scrive:
            Re: Ottima notizia
            Grazie a chi si interessa e magari la firma, non a me! :DCmq, visto che ci sono, a chi interessa sostenere tale causa ho fatto un banner il cui codice potete inserire nel vostro spazio web/blog.Lo trovate qui:www.vincenzodibiaggio.net/blog
    • cristiano rosencreut z scrive:
      Re: Ottima notizia
      ottima, sì.ma io vorrei sapere invece perché l' altro giudice aveva permesso il sequestro.e soprattutto perché viene ancora stipendiato da noi.il mio bloghttp://rosencreutz.blogspot.com/
Chiudi i commenti