Megaupload, scontro totale

Dopo il raid è ormai un tutti contro tutti. Il governo di Washington contro la società di hosting Carpathia. Gli attivisti di EFF per restituire i file agli utenti, mentre è polemica sul nuovo avvocato del mega-impero

Roma – Il caos delle polemiche era prevedibile, e non si sopisce a quasi tre mesi di distanza dal raid statunitense contro il mega-impero del file hosting. Anzi, cresce, con il governo a stelle e strisce contro la nuova difesa legale scelta dai vertici di Megaupload per evitare l’estradizione al di là dell’Atlantico.

Alle autorità di Washington non sembra andar giù la presenza in aula di Andrew Schapiro, avvocato partner della law firm Quinn Emanuel Urguhart & Sullivan. Lo stesso Schapiro è infatti coinvolto nel noto caso Viacom vs YouTube , ora clamorosamente riaperto dai giudici di Manhattan. Un vero e proprio conflitto d’interessi, almeno secondo gli States .

C’è infatti anche il Tubo nell’elenco delle vittime stilato dal governo federale in seguito alla chiusura del cyberlocker di Hong Kong. Google sarà così chiamata a testimoniare nel tentativo di incastrare la gang pirata di Kim Dotcom , che nel frattempo ottiene la libertà di accedere ai principali servizi offerti dal web.

Nessun ritorno sulle scene, ovviamente. Mentre il boss Dotcom si concede all’arte musicale, infuria la battaglia sui contenuti appartenenti agli utenti del cyberlocker. Gli attivisti di Electronic Frontier Foundation (EFF) sono attualmente in prima linea nel caso Goodwin vs USA , lo schiaffo legale azzardato da un giovane giornalista sportivo.

Come fare a rientrare in possesso dei propri filmati amatoriali sulle gare al college? Materiale perfettamente legale, ora minacciato dalla totale distruzione di quasi 30 petabyte di file . Proprio i vertici di Megaupload si sono fermamente opposti all’ipotesi del macero digitale, dal momento che il materiale può risultare utile per la difesa in aula.

Stesso discorso – pur con finalità diametralmente opposte – per la Motion Picture Association of America (MPAA), che vuole trattenere i contenuti degli utenti per avviare una serie di citazioni a catena contro la piattaforma. Ma, allo stesso tempo, l’industria cinematografica non vorrebbe la nuova distribuzione dei file perché in violazione delle leggi sul copyright .

Insomma, che fine faranno i dati degli utenti? La società di hosting Carpathia ha accusato il governo federale di “ipocrisia”, perché non intenzionato a sbloccare la situazione pur dichiarandosi “non interessato” ai 1.103 server gestiti per la modica cifra di 9mila dollari al giorno .

Proprio per questo il provider statunitense vorrebbe liberarsi per sempre dei server, offrendoli ad un soggetto terzo una volta svuotati dai contenuti. Ma la svolta più clamorosa arriva nella decisione di un giudice della Florida, dalle cui labbra dipende il destino dell’immenso patrimonio d’informazioni sul cyberlocker.

Carpathia Hosting potrebbe essere ritenuto responsabile delle violazioni del copyright commesse dagli utenti di Megaupload . Perché avrebbe guadagnato la cifra monstre di 35 milioni di dollari dall’accordo commerciale con il sito di Dotcom. Il caos è ancora padrone nello scontro legale, in attesa di evoluzioni che potrebbero portare ad un vero massacro di file multimediali.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paoloholzl scrive:
    Ma la rete é davvero democratica?
    Andate a vedere il grafico del traffico Internet nei paesi con una guerra in corso.Immaginate cosa succederebbe se tutti i router che vanno verso gli USA fossero contemporaneamente spenti.Immaginate anche solo Yahoo e Google bloccati.Internet a mio parere é la cosa più democratica e sfuggente che c'é, ma é basata su una infrastruttura non democratica e fragile.Forse in futuro Tor o altre amenità con connessioni velocissime la renderanno meno controllabile ma per ora é così.Per il resto la considerazione di Google suona un po come:'nel tracciare i comportamenti degli utenti é ingiusto impedire agli altri di farlo fino in fondo'. Anche il 'wallet garden' di Google non scherza mica, in pratica ha ragione ma 'da che pulpito vien la predica!'.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 aprile 2012 11.36-----------------------------------------------------------
  • Claudio Allocchio scrive:
    Facebook non e' internet
    Nella plenaria di IETF (chi sono? quelli che Internal la hanno inventata e continuano ad inventarla) di Praga nel 2012 uno dei commenti che ottenne una "standing ovation" dai delegati fu "Facebook e tutti i sistemi chiusi per i quali l'informazione e' accessibile solo da chi sta dentro NON fanno parte di Internet e non rispettano lo spirito di Internet, che e' quello della condivisione delle informazioni e della comunicazione reciproca".Ogniqualvolta qualcuno mi manda un mail dicendo "ho pubblicato su facebook la seguente informazione", la risposta e' sempre "se vuoi che la veda e condivida, pubblicala su Internet, io non sono su Facebook e simili".... poi, ovviamente le grandi corporate si giocano il mercato ricco delle informazioni personali che ignari, ingenui (o forse peggio) milioni di cittadini danno loro gratuitamente, e quindi l'uscita di Google, anche se basata su un principio "corretto" lascia ovviamente vedere charamente cosa c'e' sotto.Cio' non toglie, che i social network e tutti i simili NON sono Internet.Claudio Allocchiotra le altre cose, membro dell'Application Area Directorate di IETF.
    • Claudio Allocchio scrive:
      Re: Facebook non e' internet
      scusate... del IETF del 2010 !
    • mr_caos scrive:
      Re: Facebook non e' internet
      Tutto giusto... e quindi?Che mi risulti, Facebook non ha mai preteso di essere internet, ne di sostituirla. E' un servizio, basato sulle tecnologie Internet, come ce ne sono migliaia. Le webmail non sono la stessa cosa? E google docs? Sono sempre servizi che permettono di generare e scambiare contenuti non pubbliche. Mi pare che nessuno si scandalizzi per questi altri.La questione qui è una sola. Facebook ha un sucXXXXX tale da rubare mercato agli altri attori, vedi Google, i quali da un lato si ergono a paladini della giustizia, e dall'altro cercano di fare la stessa identica cosa, vedi google+.Brin che inneggia alla guerra santa dovrebbe esclusivamente suscitare ilarità. Al contrario noto che l'ottima politica di marketing di google, che l'ha resa "buona" agli occhi degli stolti, sta avendo sucXXXXX anche in questo caso.
  • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
    È una questione di punti di vista
    Per l'omino Google è bello regalare servizi in cambio di gusti/abitudini/preferenze da bombardare con pubblicità.Per l'omino Apple è bello dare prodotti semplici e funzionali ma chiudere in recinti i propri utenti e i dati di questi, comunque senza "scopi ulteriori" alla Google, ma di fatto creando dipendenza.Per l'omino Microsoft è bello dare prodotti mediamente semplici, mediamente liberi, mediamente funzionali, e controllare mediamente cosa fanno i suoi utenti.Per l'omino Linux ... beh, forse certe funzionalità non sono alla Apple/Microsoft, ma il proprio controllo su quello che si può fare è al massimo.
  • FDG scrive:
    MI sono rifiutato di commentare
    Questo confonde una zuffa tra company con la libertà di rete. Si merita un bel "vaffa" dal più profondo del cuore.
    • FinalCut scrive:
      Re: MI sono rifiutato di commentare
      - Scritto da: FDG
      Questo confonde una zuffa tra company con la
      libertà di rete. Si merita un bel "vaffa" dal più
      profondo del
      cuore.Il commento più intelligente della giornata. Solo che il tizio non confonde affatto...mira a confondere, quindi il vaffa è doppio...(apple)(linux)
      • rover scrive:
        Re: MI sono rifiutato di commentare
        il tizio ha detto che con le chiusure che apple e FB tentano di imporre sulla rete non sarebbe nato big G e che queste limitazioni limitano idee che scaturiscono da menti diverse.dimostrate il contrario, pecoroni supini che non siete altro, casomai ne siate in grado.diversamente potete anche stare zitti invece che rimediare la solita figura...
        • FinalCut scrive:
          Re: MI sono rifiutato di commentare
          - Scritto da: rover
          il tizio ha detto che con le chiusure che apple e
          FB tentano di imporre sulla rete non sarebbe nato
          big G e che queste limitazioni limitano idee che
          scaturiscono da menti
          diverse.
          dimostrate il contrario, pecoroni supini che non
          siete altro, casomai ne siate in
          grado.
          diversamente potete anche stare zitti invece che
          rimediare la solita
          figura...perché tu metti sullo stesso piano le 4 razzate che scrive la gente su fessbook con siti come wikipedia, la nasa, o i mille mila blog che hanno funzioni e orientamento ben diversi dai social?Se voglio informarmi su un argomento apro google, non faccio la ricerca su Facebook... tu si?Qui l'unico che non capisce sei tu.(apple)(linux)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare

            perché tu metti sullo stesso piano le 4 razzate
            che scrive la gente su fessbook con siti come
            wikipedia, la nasa, o i mille mila blog che hanno
            funzioni e orientamento ben diversi dai
            social?Quindi, adesso mi scrivi che chi scrive su facebook scrive solo ca22ate...e qualche giorno fa scrivevi (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3489404&m=3489754#p3489754 ) <i
            Chi, oggi, non è su facebook è nel 90% dei casi una persona con dei problemi comportamentali. </i
            Se ne deduce che, per dimostrate di non avere problemi comportamentali, occorra scrivere ca22ate.
          • FinalCut scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            - Scritto da: uno qualsiasi

            perché tu metti sullo stesso piano le 4
            razzate

            che scrive la gente su fessbook con siti come

            wikipedia, la nasa, o i mille mila blog che
            hanno

            funzioni e orientamento ben diversi dai

            social?

            Quindi, adesso mi scrivi che chi scrive su
            facebook scrive solo
            ca22ate...Confermo su fessbook si scrivono nel 90% dei casi solo razzate
            e qualche giorno fa scrivevi
            (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3489404&m=34
            <i
            Chi, oggi, non è su facebook è nel 90%
            dei casi una persona con dei problemi
            comportamentali. </i
            Confermo anche questo, parola per parola.
            Se ne deduce che, per dimostrate di non avere
            problemi comportamentali, occorra scrivere
            ca22ate.Sei scarso in logica deduttiva, però si, non sei lontano dalla verità, si chiama "genere umano". In fin dei conti quando la sera esci con amici a cena, nel 90% dei casi si "cazzeggia", raramente salta fuori un bel discorso serio, uno che valga la pena di riportare.Questo succede nella vita come su fessbook.Se tu sei uno di quelli che fa "solo" e "sempre" discorsi "di un certo impegno"... allora hai anche tu seri problemi comportamentali (e ne ho conosciuti tanti di personaggi così, che sembravano avere una scopa nel qlo per come si atteggiano)....Se mi vuoi paragonare wikipedia a facebook, come ha fatto Brin allora hai seri problemi cognitivi o sei in malafede pure tu.(apple)(linux)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare

            Sei scarso in logica deduttiva, però si, non sei
            lontano dalla verità, si chiama "genere umano".


            In fin dei conti quando la sera esci con amici a
            cena, nel 90% dei casi si "cazzeggia", raramente
            salta fuori un bel discorso serio, uno che valga
            la pena di
            riportare.

            Questo succede nella vita come su fessbook.Accade anche qui, se è per questo.

            Se tu sei uno di quelli che fa "solo" e "sempre"
            discorsi "di un certo impegno"...Non sarei qui a discutere con te in questo momento, mi pare ovvio.
            Se mi vuoi paragonare wikipedia a facebook, come
            ha fatto Brin allora hai seri problemi cognitivi
            o sei in malafede pure
            tu.Dove avrei mai scritto una cosa del genere? Oltre tutto, se hai letti i miei vecchi post, io sono sempre stato pro wiki e contro facebook.
          • Rover scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            Ha parlato il genio.Io non sono registrato ne' su faccialibro e neppure sul fringuello.E le info non le prendo certo da lì.Ma la visione di FB è di apple è in direzione del fatto che domani le prenderai passando per i loro canali.Poi, presa l'abitudine, prenderai le informazioni che vogliono loro.Sul fatto di informarsi su WP può andare bene a patto di avere un forte spirito di analisi rispetto alle notizie che sono fornite, soprattutto per molti casi storici e/o politici.Notizie tecniche o geografiche in genere sono abbastanza neutrali.
          • FinalCut scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            - Scritto da: Rover
            Ha parlato il genio.Appunto allora ascolta, perché quando parli tu parla l'ultimo della classe...
            Io non sono registrato ne' su faccialibro e
            neppure sul fringuello.Significa che avrai dei problemi comportamentali, fatti tuoi...
            E le info non le prendo certo da lì.E ci mancherebbe altro...
            Ma la visione di FB è di apple è in direzione del
            fatto che domani le prenderai passando per i loro canali.No la visione di Google è che se vuoi sapere il meteo di una città, passi per Google che ti propina anche un banner per un albergo in quella città.La visione di Apple è che hai 100 app dedicate di società che fanno questo di mestiere tra cui scegliere senza banner a romperti i maroni.La visione di Fessbook è che cliccki sul "Mi piace" dei tuoi quotidiani preferiti e te li leggi le news nello stream dei commenti.Google vuole essere (è) il grande fratello del Web con i suoi banner e la sua lunga mano e ci va in puzza che Apple e Fessbook gli abbiamo rotto il giochino...
            Poi, presa l'abitudine, prenderai le informazioni
            che vogliono loro.Ma dove? ma quando? Ma informati di più e spara meno idiozie.
            Sul fatto di informarsi su WP può andare bene a
            patto di avere un forte spirito di analisi
            rispetto alle notizie che sono fornite,
            soprattutto per molti casi storici e/o politici.A perché tu ci ti informi sul serio? :|Io al massimo la uso per verificare al volo qualche cosa, ma poi mi prende male e vado a ricontrollare su siti più affidiabili...
            Notizie tecniche o geografiche in genere sono
            abbastanza
            neutrali.Esistono (o sono esistiti) grandi strafalcioni anche li.(apple)(linux)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare

            La visione di Apple è che hai 100 app dedicate di
            società che fanno questo di mestiere Pagando un pizzo ad apple e mostrandole tutto quello che fanno.
          • FinalCut scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            - Scritto da: uno qualsiasi

            La visione di Apple è che hai 100 app
            dedicate
            di

            società che fanno questo di mestiere

            Pagando un pizzo ad apple e mostrandole tutto
            quello che
            fanno.Paghi il pizzo anche alle carte di credito o PayPal, eppure se vuoi vendere sul web non hai alternative, si chiama libero mercato, domanda e offerta....Non sai nemmeno di che parli, falla finita...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare

            Paghi il pizzo anche alle carte di credito o
            PayPal, eppure se vuoi vendere sul web non hai
            alternativeFalso: esiste il pagamento in contrassegno.
          • Rover scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            Anche qui paghi il servizio.Servizio perchè è comunque una percentuale monocifra, come paypal e altri metodi. Quando invece è il 30% si chiama pizzo (socio occulto...)
          • FinalCut scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            - Scritto da: Rover
            Anche qui paghi il servizio.
            Servizio perchè è comunque una percentuale
            monocifra, come paypal e altri metodi. Quando
            invece è il 30% si chiama pizzo (socio
            occulto...)Lo vedi che sei falso e che fai finta di non capire?Paypal ti da un servizio di pagamento.Apple ti mette a disposizione uno store, un servizio di fatturazione, una vetrina di 200 milioni di clienti.Se vai a bussare ad un WallMart o una grande catena di distribuzione come Mediaworld si prenderanno anche ben più del 30%.... ma tu questo povero troll non lo sai...(apple)(linux)
          • Rover scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            Non ho letto il tuo msg per il semplice fatto che sei un inutile arrogante, saccente ma ignorante al contempo.Bye bye
          • FinalCut scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            - Scritto da: Rover
            Non ho letto il tuo msg per il semplice fatto che
            sei un inutile arrogante, saccente ma ignorante
            al
            contempo.
            Bye byeBrucia eh? :DDevo aver toccato un tasto dolente...(apple)(linux)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: MI sono rifiutato di commentare
            Un capolavoro di sintesi.
      • rover scrive:
        Re: MI sono rifiutato di commentare
        il tizio ha detto che con le chiusure che apple e FB tentano di imporre sulla rete non sarebbe nato big G e che queste limitazioni limitano idee che scaturiscono da menti diverse.dimostrate il contrario, pecoroni supini che non siete altro, casomai ne siate in grado.diversamente potete anche stare zitti invece che rimediare la solita figura...
  • attonito scrive:
    google baluardo, come no!
    tra i vari pericoli della rete "addomesticata" si sono dimenticati di citare la profilazione degli naviganti sui moriti di ricerca... ah gia' GOOGLE ha anche il piu usato motore di ricerca del mondo: che strano!
    • demetrio chiodi scrive:
      Re: google baluardo, come no!
      Amico, GOOGLE è un baluardo !.Metti il mio nome su GOOGLE e leggi nell'archivio dell'inventore !!!.
  • Stufatore scrive:
    Ma perché...
    ...moltissimi (non solo Google, ma anche gente comune, colleghi di lavoro, vicini, condomini, amici, ecc.) portano avanti le grandi e piccole battaglie di civiltà o le questioni di principio solo quando gli fa comodo a loro?E come mai, invece, quando sono loro dalla parte della ragione/vantaggio/forza non dicono nulla e va tutto bene?Un esempio stupido: qui da noi c'è una ristrutturazione in atto e ci siamo trovati senza attività (ipersemplifico: la situazione in realtà è ingarbugliatissima), ad alcuni (pochi) è stata trovata un'altra attività e agli altri la promessa che per loro si troverà qualcosa nel futuro.Ora vedo gente che non è rientrata nei pochi "eletti" che sbraita strilla e invoca giustizia e trasparenza. Molti di essi non avrebbero detto nulla se fossero stati nella minoranza fortunata.Possibile che non ci si renda conto che promuovere il proprio benessere, nel lungo termine, è possibile solo promuovendo il benessere della collettività?
    • cattivo scrive:
      Re: Ma perché...

      Possibile che non ci si renda conto che
      promuovere il proprio benessere, nel lungo
      termine, è possibile solo promuovendo il
      benessere della
      collettività?per rilanciare un azienda e renderla maggiormente competitiva può essere utile eliminare i pesi morti.
      • Riketto scrive:
        Re: Ma perché...
        - Scritto da: cattivo

        Possibile che non ci si renda conto che

        promuovere il proprio benessere, nel lungo

        termine, è possibile solo promuovendo il

        benessere della

        collettività?

        per rilanciare un azienda e renderla maggiormente
        competitiva può essere utile eliminare i pesi
        morti.che nella stragrande maggioranza dei casi non sono i lavoratori, ma i managers...
    • demetrio chiodi scrive:
      Re: Ma perché...
      Son d'accordo, allora Vi chiedo perché non Vi date da fare affinché abbia a salvare questo Paese prima di abbandonarlo !.Leggete quanto mondialmente pubblicato da GOOGLE col mio nome e cognome e poi telefonatemi.
  • jackfolla2012 scrive:
    libero circolo delle opinioni
    le aziende devono guadagnare e da chi, da noi...quindi sono tutti uguali chi piu' chi meno...almeno google offre qualche servizio in piu' gratis...ma all'azienda santa per il libero circolo delle opinioni chi ci crede..oltretutto visto certe opinioni che girano e il livello medio degli utonti..meglio che non sia troppo libero.
    • Incubo Notturno scrive:
      Re: libero circolo delle opinioni
      - Scritto da: jackfolla2012
      le aziende devono guadagnare e da chi, da
      noi...quindi sono tutti uguali chi piu' chi
      meno...Sì
      almeno google offre qualche servizio in
      piu' gratis...Non certo per filantropia...
      ma all'azienda santa per il libero
      circolo delle opinioni chi ci crede..Qualcuno che abbocca c'è sempre.
      oltretutto
      visto certe opinioni che girano e il livello
      medio degli utonti..meglio che non sia troppo
      libero.Meglio che ognuno sia libero di dire le sue XXXXXXX e che venga altrettanto liberamente corretto o sXXXXXto.Le opinioni, in quanto tali, sono opinabili. Proprio bello che qualcuno dall'alto decida quali opinioni dobbiamo avere e quali considerare reati d'opinione. Qualcuno non vede l'ora di poter ridurre i diritti e la libertà, con la scusa della sicurezza o agitando lo spauracchio di cosa di poco gradevole che qualcuno potrebbe dire o fare...
  • ruppolo scrive:
    GOOGLE!!!
    XXXXXXXXXXXX!!!!È da aziende come voi che ci dobbiamo guardare! Aziende senza rispetto per nessuno!
    • collione scrive:
      Re: GOOGLE!!!
      hahahahahahahahahahahahahahahaha(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dio santo, sto schiattando dalle risatee l'aziende che rispetta gli utenti chi sarebbe? apple? quella di "1 anno di garanzia?"o quella del "faccio finta di non sapere che gli operai cinesi lavorano in condizioni subumane"
    • Incubo Notturno scrive:
      Re: GOOGLE!!!
      - Scritto da: ruppolo
      È da aziende come voi che ci dobbiamo
      guardare! Aziende senza rispetto per
      nessuno!Concordo in pieno, meglio stare alla larga da Apple.
    • palese sudditanza scrive:
      Re: GOOGLE!!!
      - Scritto da: ruppolo
      XXXXXXXXXXXX!!!!

      È da aziende come voi che ci dobbiamo
      guardare! Aziende senza rispetto per
      nessuno!Sai, ho come il sospetto che se Sua Melità non avesse annunciato il suo odio sempiterno per Android questo tuo post non sarebbe mai esistito....
    • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
      Re: GOOGLE!!!
      Tipo Apple?
    • cereal K scrive:
      Re: GOOGLE!!!
      - Scritto da: ruppolo
      XXXXXXXXXXXX!!!!

      È da aziende come voi che ci dobbiamo
      guardare! Aziende senza rispetto per
      nessuno!allora perchè sei un cliente apple? me lo spieghi?
  • Gennarino B scrive:
    Se lo dice brin c'e' da preoccuparsi
    ed e' ora di decidere da che parte staredalla parte dei mazza, polillo, videotecari varioppure dalla parte di chi nel bene o nel male giorno dopo giorno sta contribuendo al progresso della civilta'
    • Incubo Notturno scrive:
      Re: Se lo dice brin c'e' da preoccuparsi
      - Scritto da: Gennarino B
      ed e' ora di decidere da che parte stare

      dalla parte dei mazza, polillo, videotecari variE le multinazionali varie e... la lista è molto più lunga...
      oppure dalla parte di chi nel bene o nel male
      giorno dopo giorno sta contribuendo al progresso
      della
      civilta'Sì, anche a me piace il Dalai Lama
  • Riketto scrive:
    Alleanze strane
    Churchill disse:"Mi alleerei anche col diavolo se questo servisse a sconfiggere Hitler"e infatti si alleo' con Stalin.Della serie: pensiamo a un problema alla volta
    • ninjaverde scrive:
      Re: Alleanze strane
      - Scritto da: Riketto
      Churchill disse:
      "Mi alleerei anche col diavolo se questo servisse
      a sconfiggere
      Hitler"

      e infatti si alleo' con Stalin.

      Della serie: pensiamo a un problema alla volta"Chi va con lo zoppo impara a zoppicare..." Forse gli inglesi o americani non sono come Hitler...ma hanno usato le bombe atomiche! :sPoi a guerra finita, è cominciata la guerra "fredda", poi esperimenti atomici con una serie di vittime (collaterali?) di cui non si conosce il numero... Una villaggio spazzato via dalla bomba H in Russia un certo numero di navi spazzate via da un esperimento atomico andato male negli USA....e quello che non si sa perchè segreto di stato....Come diceva Einstein "La stupidità umana è infinita".
  • ninjaverde scrive:
    LaFine
    Se Google ha lanciato il "messaggio" vuol dire che siamo alla frutta...Mi rimane un'ultima speranza... forse l'intervento alieno... : :Del resto nessuno della rete ci capisce niente (la gran parte degli utenti) e questo fa sì che i progetti per il controllo e censura della rete funzionino. Proprio perchè i "pecoroni" che si infilano nel recinto non sanno che è un recinto fatto apposta per loro. Qualche anno fa, ad esempio, le mail list su Yahoo funzionavano alla grande, con scambi di idee, e magari anche polemiche o "bisticci" in rete: ma vi era uno scambio culturale su tante tematiche non indifferente. Poi arrivò Face B. ed altre menate e tutto si spense.Niente risse in messaggi, ma niente cultura distribuita.Vi sono i gruppi "amici" e se hanno una cultura essa rimane nel gruppo ristretto.Naturalmente tutto sotto controllo.
    • Sgabbio scrive:
      Re: LaFine
      - Scritto da: ninjaverde
      Se Google ha lanciato il "messaggio" vuol dire
      che siamo alla
      frutta...
      Mi rimane un'ultima speranza... forse
      l'intervento alieno... :
      :
      Del resto nessuno della rete ci capisce niente
      (la gran parte degli utenti) e questo fa sì che i
      progetti per il controllo e censura della rete
      funzionino. Proprio perchè i "pecoroni" che si
      infilano nel recinto non sanno che è un recinto
      fatto apposta per loro.

      Qualche anno fa, ad esempio, le mail list su
      Yahoo funzionavano alla grande, con scambi di
      idee, e magari anche polemiche o "bisticci" in
      rete: ma vi era uno scambio culturale su tante
      tematiche non indifferente. Poi arrivò Face B. ed
      altre menate e tutto si
      spense.
      Niente risse in messaggi, ma niente cultura
      distribuita.
      Vi sono i gruppi "amici" e se hanno una cultura
      essa rimane nel gruppo
      ristretto.
      Naturalmente tutto sotto controllo.non la farei cosi pessimistica.
      • ninjaverde scrive:
        Re: LaFine

        non la farei cosi pessimistica....Ci sono sempre gli alieni... ;)Scherzi a parte per ora non vi cono buone visioni, visto come si sono avviate le cose.C'è naturalmente l'imponderabile, o una "via" nuova o una soluzione che è rimasta nel "cassetto"...Ma per la rete "ordinaria" non vedo sviluppi positivi.A parte l'uso col controllo dei soliti noti.
    • jackfolla2012 scrive:
      Re: LaFine
      [roprio perchè i "pecoroni" che si infilano nel recinto non sanno che è un recinto fatto apposta per loro.]parole sante specie per la parte dei pecoroni...ne conosco di gran fighi dell'informatica che vivono a formattazioni pc come risoluzione di qualsiasi problema....capre
    • FinalCut scrive:
      Re: LaFine
      - Scritto da: ninjaverde
      tematiche non indifferente. Poi arrivò Face B. ed
      altre menate e tutto si
      spense.
      Niente risse in messaggi, ma niente cultura
      distribuita.
      Vi sono i gruppi "amici" e se hanno una cultura
      essa rimane nel gruppo
      ristretto.
      Naturalmente tutto sotto controllo.Detto da uno che posta su PI è abbastanza comico.... non ce l'ho con te... ma suona buffo uguale.(apple)(linux)
  • demetrio chiodi scrive:
    invenzione di pubblica utilità
    E' bene che i Paesi che attaccano la Rete Libera si rendano conto che gli "inventori", di cui all'oggetto, son titolari di DIRITTI D'UBIQUITA' MONDIALE presso tutti gli Stati (185) aderenti a WIPO e, quindi, stiano attenti a tutto quel che potrebbe avvenire in caso di abrogazione dei diritti di pubblicazione a detta Rete Libera !!!.
    • no corp scrive:
      Re: invenzione di pubblica utilità
      - Scritto da: demetrio chiodi
      E' bene che i Paesi che attaccano la Rete Libera
      si rendano conto che gli "inventori", di cui
      all'oggetto, son titolari di DIRITTI D'UBIQUITA'
      MONDIALE presso tutti gli Stati (185) aderenti a
      WIPO e, quindi, stiano attenti a tutto quel che
      potrebbe avvenire in caso di abrogazione dei
      diritti di pubblicazione a detta Rete Libera
      !!!.roba da... <b
      chiodi </b
      !!!
  • 1xor1 scrive:
    Non mi sembra così strano...
    ...che cerchino di incanalare delle pecore in un giardino recintato.Se il recinto è abbastanza alto si sentono anche protette dai lupi e ingrassano più in fretta.
  • foxdie scrive:
    Rastrellamento dei dati
    Consiglio a tutti di utilizzare Do not track plus che permette di preservare la propria privacy da tutti quei siti che "aspirano" dati.
  • lettore2938 472 scrive:
    beh si, coincidono.
    Mauro Vecchio domanda: "Curioso però il motivo citato dal co-founder di BigG."C'è tanto da perdere con i sistemi recintati. Ad esempio, tutte le informazioni contenute nelle applicazioni. Questi dati non sono rintracciabili dai crawler del web. E quindi l'utente non li può cercare". È dunque questa la minaccia portata dai colossi 2.0 come la piattaforma di Zuckerberg? In altre parole, per Brin tutto quello che non è indicizzabile da Google sarebbe un problema, in una inedita sovrapposizione tra Google stessa e una Internet libera."Sono completamente d'accordo.Ma il problema è che comunque sono gli utenti stessi ad andarsi a ficcare in quella situazione.Guardate cosa è sucXXXXX poi ad esempio con i newsgroup microsoft (usenet, NNTP) ... ancora oggi quello che davvero SI TROVA proviene dai mirror dei mirror dei newsgroup, da google, eccetera. E nei loro siti ben poco ... e comunque non è pubblico in modo semplice e di sicuro non è garantito il futuro di quelle informazioni.Si, sono d'accordo con Google. So che hanno tutto l'interesse, ma CHIUNQUE accederebbe alle stesse informazioni come loro, anche un competitor. Anche noi stessi.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: beh si, coincidono.

      Guardate cosa è sucXXXXX poi ad esempio con i
      newsgroup microsoft (usenet, NNTP)EEEEHHHHHH???Usenet sarebbe un newsgroup microsoft? Ma lo sai di cosa stai parlando? Mi sa di no.Usenet esiste da ben prima che esistesse il web, ed ha una struttura molto più aperta.http://it.wikipedia.org/wiki/Usenet
      • Pirata sanguinari o scrive:
        Re: beh si, coincidono.
        Credo si riferisca al fatto che, una volta, Microsoft aveva dei newsgroups dedicati ai suoi prodotti. Qualche anno fa li ha chiusi in favore di un forum sul loro sito. Poiché erano indicizzati, le loro informazioni sono ancora consultabili.
    • cancellare qualsiasi contenuto scrive:
      Re: beh si, coincidono.
      - Scritto da: lettore2938 472
      Mauro Vecchio domanda:
      "Curioso però il motivo citato dal co-founder di
      BigG.

      "C'è tanto da perdere con i sistemi recintati. Ad
      esempio, tutte le informazioni contenute nelle
      applicazioni. Questi dati non sono rintracciabili
      dai crawler del web. E quindi l'utente non li può
      cercare". È dunque questa la minaccia portata dai
      colossi 2.0 come la piattaforma di Zuckerberg? In
      altre parole, per Brin tutto quello che non è
      indicizzabile da Google sarebbe un problema, in
      una inedita sovrapposizione tra Google stessa e
      una Internet
      libera."

      Sono completamente d'accordo.
      Ma il problema è che comunque sono gli utenti
      stessi ad andarsi a ficcare in quella
      situazione.

      Guardate cosa è sucXXXXX poi ad esempio con i
      newsgroup microsoft (usenet, NNTP) ROTFL!!!! "usenet, NNTP" sarebbero i Newsgroup Microsoft!Ma ahe ignoranza Dio mio che ignoranza... e dire che sarebbero bastati 2 minuti di ricerca su Google per sapere che Microsoft non c'entra assolutamente nulla nè con Usenet nè con NNTP (che è un protocollo)Che tristezza.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: beh si, coincidono.
        Forse li usava con outlook express e credeva che fossero una funzione di tale programma... o forse è un troll.
  • ThEnOra scrive:
    Help!
    Se Google è l'ultimo baluardo, siam messi bene!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Help!
      - Scritto da: ThEnOra
      Se Google è l'ultimo baluardo, siam messi bene!Disicuro non è favorevole a trasformare internet in una TV 2 come certe cariaditi del copyright.
      • mr_caos scrive:
        Re: Help!
        Infatti youtube é esattamente quello, e lo diventa ogni giorno di piu'.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Help!
          - Scritto da: mr_caos
          Infatti youtube é esattamente quello, e lo
          diventa ogni giorno di
          piu'.Mica tanto vero, considera che ci son sempre contrnuti creati degli utenti. Il vero problema e che questi contenuti non hanno nessuna protezione legale.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Help!
          - Scritto da: mr_caos
          Infatti youtube é esattamente quello, e lo
          diventa ogni giorno di
          piu'.Mica tanto vero, considera che ci son sempre contrnuti creati degli utenti. Il vero problema e che questi contenuti non hanno nessuna protezione legale.
    • panda rossa scrive:
      Re: Help!
      - Scritto da: ThEnOra
      Se Google è l'ultimo baluardo, siam messi bene!Ti sei finalmente reso conto dei danni che il copyright sta facendo all'umanita'!
  • no corp scrive:
    bue o asino?
    g sembra il bue che dice cornuto all'asinola gran parte della XXXXX che oggi è l'internet la dobbiamo proprio a g, compresi fakeabort e tutto la truffa "social"
  • Luca scrive:
    Chi ha inventato zuckenberg
    - Scritto da: MeX
    le brucia solo il XXXX che su FB, Apple non
    riesce a piazzare i suoi bannerini aprite G+li
    occhi!Guarda che i banner sono anche su facebook..a pensare che ancora non si evidenzia il fatto che zuckerberg è un prodotto creato da bill gates, neanche uno che si sia mai informato su chi è stato il primo finanziatore, il secondo, il terzo.. vi cosniglio secondmarket.com visto che a quanto insuisco non siete del settore finanziario. E poi troppo facile, basta cercare su facebook per vedere che nelle ricerche viene utilizzato il motore di ricerca microsft bing...saluti
    • MeX scrive:
      Re: Chi ha inventato zuckenberg
      come ho detto, Zukeumberghen non sostiene di essere l'ultimo paladino della libertà...
      • collione scrive:
        Re: Chi ha inventato zuckenberg
        - Scritto da: MeX
        come ho detto, Zukeumberghen non sostiene di
        essere l'ultimo paladino della
        libertà...e avrebbe una bella faccia tosta a sostenerloti ricordo che google arrivò allo scontro col doj per non consegnargli i dati dei propri utentimi risulta che microsoft e yahoo si calarono le braghe immediatamentequesti sono fatti, aldilà della fuffa che si può leggere online
        • MeX scrive:
          Re: Chi ha inventato zuckenberg
          ti ricordo che google con google street faceva man bassa di rete wifi...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Chi ha inventato zuckenberg
            - Scritto da: MeX
            ti ricordo che google con google street faceva
            man bassa di rete
            wifi...Che ha poi cancellato...se era facebook lo rivendeva a terzi....
          • MeX scrive:
            Re: Chi ha inventato zuckenberg
            si perché li hanno beccati!
        • pippo75 scrive:
          Re: Chi ha inventato zuckenberg

          ti ricordo che google arrivò allo scontro col doj
          per non consegnargli i dati dei propri
          utenti

          mi risulta che microsoft e yahoo si calarono le
          braghe immediatamentehanno condiviso i dati, allora vietiamo il P2P con il doj ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 aprile 2012 21.27-----------------------------------------------------------
  • dart760 scrive:
    La soluzione è semplice...
    Studiare studiare studiare... e trovare modi per bypassare i blocchi e le restrizioni...Non bisogna fossilizzarsi su un solo mezzo... ma inventarne continuamente di nuovi e renderli compatibili tra loro.Vorrà dire che prima o poi toccherà lanciare i primi satelliti pirata in orbita per il segnale libero!La censura? esiste solo per chi non ha fantasia.
  • MeX scrive:
    big G non è una santa...
    le brucia solo il XXXX che su FB, Apple non riesce a piazzare i suoi bannerini aprite G+li occhi!
    • collione scrive:
      Re: big G non è una santa...
      nessuno parla di Santi, ma di gente con un minimo di sale in zuccafacebook è fascista e lo ha dimostrato chiudendo il gruppo di un imprenditore che voleva portare alla luce il dramma delle imprese italiane medio/piccoleè fascista perchè ha bloccato l'importazione/esportazione dei contatti tra lui e google+apple è semplicemente un piccolo fortino, con un signorotto arrocato e sotto assediogoogle è l'unica a cui sembra andar bene lo stato di caos che regna sul web, evidentemente hanno le capacità per imporsi anche in un mondo aperto e pieno di sfide
      • MeX scrive:
        Re: big G non è una santa...

        facebook è fascista e lo ha dimostrato chiudendo
        il gruppo di un imprenditore che voleva portare
        alla luce il dramma delle imprese italiane
        medio/piccoleno questo dimostra che l'Italia (che ha richiesto la chiusura) è fascista
        è fascista perchè ha bloccato
        l'importazione/esportazione dei contatti tra lui
        e
        google+e come mai google non offre il Like ma solo il +1 nelle ricerche?
        apple è semplicemente un piccolo fortino, con un
        signorotto arrocato e sotto
        assedioma anche no
        google è l'unica a cui sembra andar bene lo stato
        di caos che regna sul web, evidentemente hanno le
        capacità per imporsi anche in un mondo aperto e
        pieno di
        sfidea google interessa solo una cosa: la pubblicitàPer farla in modo efficace ti deve profilare se non ti lasci profilare loro sono a secco
        • panda rossa scrive:
          Re: big G non è una santa...
          - Scritto da: MeX

          facebook è fascista e lo ha dimostrato
          chiudendo

          il gruppo di un imprenditore che voleva
          portare

          alla luce il dramma delle imprese italiane

          medio/piccole

          no questo dimostra che l'Italia (che ha richiesto
          la chiusura)
          è fascistaAssioma che non richiede alcuna dimostrazione.

          è fascista perchè ha bloccato

          l'importazione/esportazione dei contatti tra
          lui

          e

          google+

          e come mai google non offre il Like ma solo il +1
          nelle ricerche?A noi lo chiedi?E comunque qualunque pulsante di tipo "social" e' da evitare, google o non google.

          apple è semplicemente un piccolo fortino,
          con
          un

          signorotto arrocato e sotto

          assedio

          ma anche noAnche no e' da riferirsi solo alla parte che concerne l'assedio.Le mura ci sono, e tu hai scelto di viverci in clausura.

          google è l'unica a cui sembra andar bene lo
          stato

          di caos che regna sul web, evidentemente
          hanno
          le

          capacità per imporsi anche in un mondo
          aperto
          e

          pieno di

          sfide

          a google interessa solo una cosa: la pubblicitàChe e' facilmente skippabile.
          Per farla in modo efficace ti deve profilare se
          non ti lasci profilare loro sono a
          seccoNon si sono mai lamentati del mio rifiuto a farmi profilare e mi offrono comunque servizi gratuiti.
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...

            Che e' facilmente skippabile.si per una minoranza, e cmq youtube mi irrita sempre con quel bannerino inutile...
            Non si sono mai lamentati del mio rifiuto a farmi
            profilare e mi offrono comunque servizi
            gratuiti.non sono gratuiti, sono in cambio della tua profilazione
          • panda rossa scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: MeX

            Che e' facilmente skippabile.

            si per una minoranza, Quando avremo insegnato a tutti a pescare, invece che limitarci a dare pesci, il problema rientrera' da se'.
            e cmq youtube mi irrita
            sempre con quel bannerino
            inutile...Quale bannerino inutile?

            Non si sono mai lamentati del mio rifiuto a
            farmi

            profilare e mi offrono comunque servizi

            gratuiti.

            non sono gratuiti, sono in cambio della tua
            profilazioneLa mia profilazione e' come la pubblicita' di cui sopra: skippabile.
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...
            [img]http://cdn.mikeabundo.com/wp-content/uploads/2008/01/youtube-ad.jpg[/img]Il modello di google si regge perché UNA MINORANZA skippa le AD quando sarà la maggioranza google sarà fallita, o avrà trovato modi più subdoli per veicolarla o ti obbligherà a vederla altro che "paladino della libertà"
          • panda rossa scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: MeX
            [img]http://cdn.mikeabundo.com/wp-content/uploads/

            Il modello di google si regge perché UNA
            MINORANZA skippa le AD quando sarà la
            maggioranza google sarà fallita, o avrà trovato
            modi più subdoli per veicolarla o ti obbligherà a
            vederla altro che "paladino della
            libertà"Non c'e' alcun pericolo. Lo zoccolo duro dei pagatori reclusi nel walled garden paghera' anche per coloro che stanno fuori, liberi di godersi i contenuti senza banner.
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: MeX

            modi più subdoli per veicolarla o ti
            obbligherà
            a

            vederla altro che "paladino della

            libertà"

            Non c'e' alcun pericolo. Lo zoccolo duro dei
            pagatori reclusi nel walled garden paghera' anche
            per coloro che stanno fuori, liberi di godersi i
            contenuti senza
            banner.Ma la profilazione te la becchi tutta...Non ho alcun dubbio che siano analizzati anchele mail e i log delle chat su Gtalk.Per quanto riguarda la pubblicità come dice Mex basta cambiare il modo di veicolarla e ci rientridentro anche tu.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: big G non è una santa...

            Ma la profilazione te la becchi tutta...Indicami allora un caso in cui è possibile vedere i contenuti senza profilazione (a parte il p2p, ovvio)
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Ma la profilazione te la becchi tutta...

            Indicami allora un caso in cui è possibile vedere
            i contenuti senza profilazione (a parte il p2p,
            ovvio)Il punto è un altro. Ogni volta che sei autenticatosei tecnicamente profilabile, con i servizi a pagamentoperò puoi scegliere che la raccolta di informazioni siafinalizzata unicamente all'erogazione del servizio.In tal modo i dati non sono utilizzabili per ricerche dimercato, per campagne promozionali né che siano fornitia terzi. La violazione di queste condizioni rientra tragli utilizzi fraudolenti, ma a questo punto si entra inun altro scenario, come l'ISP che traccia il traffico,il software con annessi rootkit e così via.Nel caso di Google e Facebook invece le persone vendono(quasi sempre inconsapevolmente) la loro privacy e legalmentenon possono dire nulla.All'elenco dei nemici della privacy aggiungo anche EA conOrigin.
          • Izio01 scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Ma la profilazione te la becchi tutta...



            Indicami allora un caso in cui è possibile
            vedere

            i contenuti senza profilazione (a parte il
            p2p,

            ovvio)

            Il punto è un altro. Ogni volta che sei
            autenticato
            sei tecnicamente profilabile, con i servizi a
            pagamento
            però puoi scegliere che la raccolta di
            informazioni
            sia
            finalizzata unicamente all'erogazione del
            servizio.
            In tal modo i dati non sono utilizzabili per
            ricerche
            di
            mercato, per campagne promozionali né che siano
            forniti
            a terzi.Scusa, ma non è vero. Le finalità sono indicate nel contratto, e se loro decidono di includere la profilazione per pubblicità o ricerche di mercato, tu le accetti o rinunci al servizio; che sia gratuito o a pagamento non fa differenzaTu fai giustamente l'esempio di EA, che pure si fa pagare bene, ma mettiamoci pure Square-Enix, che non ti permette l'opt-out dallo scaricamento di pubblicità in-game per giochi che lo supportano (tipo tecnologia Massive).Anche se paghi, questi utilizzi dei tuoi dati personali sono nel contratto. Come e peggio di Google. Sei sicuro che gli altri fornitori a pagamento facciano di meglio? L'unica è leggere bene EULA per EULA.
            La violazione di queste condizioni
            rientra
            tra
            gli utilizzi fraudolenti, ma a questo punto si
            entra
            in
            un altro scenario, come l'ISP che traccia il
            traffico,
            il software con annessi rootkit e così via.
            Nel caso di Google e Facebook invece le persone
            vendono
            (quasi sempre inconsapevolmente) la loro privacy
            e
            legalmente
            non possono dire nulla.
            All'elenco dei nemici della privacy aggiungo
            anche EA
            con
            Origin.
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: uno qualsiasi



            Ma la profilazione te la becchi
            tutta...





            Indicami allora un caso in cui è
            possibile

            vedere


            i contenuti senza profilazione (a parte
            il

            p2p,


            ovvio)



            Il punto è un altro. Ogni volta che sei

            autenticato

            sei tecnicamente profilabile, con i servizi a

            pagamento

            però puoi scegliere che la raccolta di

            informazioni

            sia

            finalizzata unicamente all'erogazione del

            servizio.

            In tal modo i dati non sono utilizzabili per

            ricerche

            di

            mercato, per campagne promozionali né che
            siano

            forniti

            a terzi.

            Scusa, ma non è vero. Le finalità sono indicate
            nel contratto, e se loro decidono di includere la
            profilazione per pubblicità o ricerche di
            mercato, tu le accetti o rinunci al servizio; che
            sia gratuito o a pagamento non fa
            differenzaNiente affatto. Se vedi in tutti i contrattile tre voci sono distinte, e solo la prima è obbligatoria pena rinuncia al servizio. Vedi anche i contratti delle banche, delle assicurazioni, delle compagnie telefonichee così via, almeno nell'UE.Un contratto deve sempre rientrare nei confinidi quanto previsto dal codice, le clausole vessatorie sono nulle.Diverso è il caso dei servizi gratuiti.EA mi fa girare i cosìdetti, perchè se anche il gioco non lo compri su Origin, sei costrettoad avere l'account per poter giocare.Puoi non accettare l'informativa sulla privacy(ad esempio a me non va che i miei dati sianomemorizzati negli Stati Uniti e soggetti alle loroleggi), ma se non lo fai non solo non puoi giocareonline (e posso ancora accettarlo) ma ad ogni avvioti rompe le balle con la stessa domanda, con il risultato che al millesimo avviopotresti distrattamente accettare ed a quel puntoper revocare il consenso o cancelli l'account odevi inviare mail al responsabile del trattamentodei dati personali.
          • Izio01 scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: uno qualsiasi




            Ma la profilazione te la
            becchi

            tutta...







            Indicami allora un caso in cui è

            possibile


            vedere



            i contenuti senza profilazione (a
            parte

            il


            p2p,



            ovvio)





            Il punto è un altro. Ogni volta che sei


            autenticato


            sei tecnicamente profilabile, con i
            servizi
            a


            pagamento


            però puoi scegliere che la raccolta di


            informazioni


            sia


            finalizzata unicamente all'erogazione
            del


            servizio.


            In tal modo i dati non sono
            utilizzabili
            per


            ricerche


            di


            mercato, per campagne promozionali né
            che

            siano


            forniti


            a terzi.



            Scusa, ma non è vero. Le finalità sono
            indicate

            nel contratto, e se loro decidono di
            includere
            la

            profilazione per pubblicità o ricerche di

            mercato, tu le accetti o rinunci al
            servizio;
            che

            sia gratuito o a pagamento non fa

            differenza

            Niente affatto. Se vedi in tutti i contratti
            le tre voci sono distinte, e solo la prima è
            obbligatoria pena rinuncia al servizio.
            Vedi anche i contratti delle banche, delle
            assicurazioni, delle compagnie telefoniche
            e così via, almeno nell'UE.
            Un contratto deve sempre rientrare nei confini
            di quanto previsto dal codice, le clausole
            vessatorie sono nulle.Really? Ma quindi dici che potrei denunciare Square Enix per il discorso della pubblicità in-game?Mumble mumble, mi sa che la prossima volta che installo un loro gioco, faccio particolare attenzione alla EULA per vedere se viola queste regole. Anche se a pensarci, una scappatoia ce l'hanno: se mantieni il computer offline quando giochi, la pubblicità non la scarichi, lo dicono esplicitamente. E' che devi staccare il cavo o bloccare il programma tramite firewall, non c'è opt-out.Cavilli a parte, odio chi mette contratti capestro sulle merci che ho GIA' pagato!Fine dell'OT :)
            Diverso è il caso dei servizi gratuiti.
            EA mi fa girare i cosìdetti, perchè se anche
            il gioco non lo compri su Origin, sei costretto
            ad avere l'account per poter giocare.
            Puoi non accettare l'informativa sulla privacy
            (ad esempio a me non va che i miei dati siano
            memorizzati negli Stati Uniti e soggetti alle loro
            leggi), ma se non lo fai non solo non puoi giocare
            online (e posso ancora accettarlo) ma ad ogni
            avvio
            ti rompe le balle con la stessa domanda,
            con il risultato che al millesimo avvio
            potresti distrattamente accettare ed a quel punto
            per revocare il consenso o cancelli l'account o
            devi inviare mail al responsabile del trattamento
            dei dati personali.
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: Izio01
            E' che devi staccare il cavo o
            bloccare il programma tramite firewall, non c'è
            opt-out.
            Cavilli a parte, odio chi mette contratti
            capestro sulle merci che ho GIA'
            pagato!
            Fine dell'OT :)Fai uno scriptino batch che disabilita l'adapter, e lancia il gioco. :)Aggiungendo poche righe potrebbe anche controllarequando finisci di giocare e riabilitare automaticamentela scheda.Altrimenti puoi modificare il file hosts e ridirezionare le connessioni su localhost.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: big G non è una santa...

            Il punto è un altro. Ogni volta che sei
            autenticato
            sei tecnicamente profilabileAppunto. È quello che ho detto io.
            , con i servizi a
            pagamento
            però puoi scegliere che la raccolta di
            informazioni
            sia
            finalizzata unicamente all'erogazione del
            servizio.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Solo un povero sempliciotto può credere una cosa del genere.Se hanno i tuoi dati li USANO. E se ne sbattono altamente di quello che hai scelto tu. La sola differenza è se devono dirti che li stanno usando o no.
            In tal modo i dati non sono utilizzabili per
            ricerche
            di
            mercatoE tu credi che non li usino comunque? Illuso!Anzi, i tuoi dati vengono usati molto più dei miei: infatti, tu sei un utente che paga, io sono uno di quelli che vuole tutto gratis: quindi, i dati che interessano di più alle aziende in cerca di clienti sono i tuoi (è più facile vendere a te che a me, perchè sei più propenso a pagare), quindi i tuoi dati valgono di più; credi che non li useranno?
            , per campagne promozionali né che siano
            forniti
            a terzi. La violazione di queste condizioni
            rientra
            tra
            gli utilizzi fraudolentiSolo se viene dimostrata... e solo se avviene in italia. Se i dati vengono ceduti ad una ditta estera, che a sua volta li cede ad una terza ditta in italia, il caso non è più di competenza della legge italiana.
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Il punto è un altro. Ogni volta che sei

            autenticato

            sei tecnicamente profilabile

            Appunto. È quello che ho detto io.


            , con i servizi a

            pagamento

            però puoi scegliere che la raccolta di

            informazioni

            sia

            finalizzata unicamente all'erogazione del

            servizio.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(

            Solo un povero sempliciotto può credere una cosa
            del
            genere.Allora tu puoi avere benissimo un rootkit installatosul computer. Chi ti assicura che in Google Earth non cisia nulla? Se parli di cio che è tecnicamente possibile,non sei mai al sicuro. Tra l'altro per alcuni servizi, vedi on line banking non ci sono scelte, devi autenticarti con credenziali verificate.Il tuo ISP può tracciarti quando vuole, o tu navighia 20 Kb al secondo utilizzando TOR?
            Se hanno i tuoi dati li USANO. E se ne sbattono
            altamente di quello che hai scelto tu. La sola
            differenza è se devono dirti che li stanno usando
            o
            no.Se utilizzano i miei dati in modo improprio (e c'è il modo di rendersene conto), io gli faccio causa e gli faccio un c**o come un secchio, tu devi solo stare zittoperché era scritto chiaro e tondo nelle condizioni di servizio.Almeno da me, arrivano costantemente delle mail con inominativi di coloro che hanno revocato il consensoal trattamento dei dati personali ed è esplicitamentevietato contattarli.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: big G non è una santa...

            Allora tu puoi avere benissimo un rootkit
            installato
            sul computer.È improbabile, visto che uso linux e quindi il kernel è sotto gli occhi di tutti. Io magari non me ne accorgo, ma probabilmente almeno qualcuno se ne sarebbe accorto se nel sorgente fossero annidate funzioni indesiderate.
            Chi ti assicura che in Google Earth
            non ci sia nulla?Nessuno. Ma anche se io non l'ho installato, ed uso semplicemente google maps (che può raccogliere solo le informazioni che il mio browser gli lascia vedere), Google ottiene comunque l'informazione più interessante: dove sono, e dove intendo andare (sono io stesso a dare questa informazione, quando scrivo "partenza" e "destinazione")
            Se parli di cio che è tecnicamente
            possibile,
            non sei mai al sicuro.
            Tra l'altro per alcuni servizi, vedi on line
            banking non
            ci sono scelte, devi autenticarti con credenziali
            verificate.Se non mi fidassi della mia banca, sarei un pazzo ad affidarle i miei soldi.
            Il tuo ISP può tracciarti quando vuole, o tu
            navighi
            a 20 Kb al secondo utilizzando TOR?Appunto: può tracciarmi quando vuole, e quasi certamente lo fa (non può però vedere la mia posta, perchè è su connessione cifrata). Dal momento, però, che in ogni caso qualcuno ha già visto su che siti vado, mi sembra del tutto inutile pagare per non essere tracciato. Tanto, vengo tracciato comunque.
            Se utilizzano i miei dati in modo improprio (e
            c'è il modo di rendersene conto)E come fai? Avanti, sentiamo.
            , io gli faccio causa eE resti in causa per dieci anni spendendo una fortuna in avvocati, per ricevere poi un risarcimento simbolico.
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Se utilizzano i miei dati in modo improprio
            (e

            c'è il modo di rendersene conto)

            E come fai? Avanti, sentiamo.Direi che è evidente dai contenuti veicolati... Tipo quando vedi i banner dei siti italiani di ecommercementre visiti pagine internet straniere o magari parli delle prossime vacanze in un posto sperduto in Gtalk e il giorno dopo ti appaiono le offerte dei voli per quelladestinazione.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: big G non è una santa...

            Direi che è evidente dai contenuti veicolati...
            Tipo quando vedi i banner dei siti italiani di
            ecommerce
            mentre visiti pagine internet straniere Non è per nulla evidente; un semplice script in java può verificare sia la localizzazione geografica del tuo IP che le impostazioni linguistiche del tuo browser (questo permette, ad esempio, quando un sito è disponibile in più lingue, di mostrarti la pagina nella tua lingua)
          • Anonimo scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Direi che è evidente dai contenuti
            veicolati...


            Tipo quando vedi i banner dei siti italiani
            di

            ecommerce

            mentre visiti pagine internet straniere

            Non è per nulla evidente; un semplice script in
            java può verificare sia la localizzazione
            geografica del tuo IP che le impostazioni
            linguistiche del tuo browser (questo permette, ad
            esempio, quando un sito è disponibile in più
            lingue, di mostrarti la pagina nella tua
            lingua)Peccato che non abbia niente a che vedere con lo user agent o con la localizzazione del mio IP,ma con i siti che ho visitato ed è tutto basatosui cookie.Altrimenti non riusciresti a fare pubblicità mirataoffrendo ad ognuno gli articoli a cui è verosimilmenteinteressato. Da notare che gli annunci spesso non hannonulla a che vedere con quello che è il tema del sito.Fanno ovviamente eccezione i siti XXXXX, tanto lì si sagià cosa cercano i visitatori.
          • easy scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: MeX


            modi più subdoli per veicolarla o ti

            obbligherà

            a


            vederla altro che "paladino della


            libertà"



            Non c'e' alcun pericolo. Lo zoccolo duro dei

            pagatori reclusi nel walled garden paghera'
            anche

            per coloro che stanno fuori, liberi di
            godersi
            i

            contenuti senza

            banner.

            Ma la profilazione te la becchi tutta...
            Non ho alcun dubbio che siano analizzati anche
            le mail e i log delle chat su Gtalk.
            Per quanto riguarda la pubblicità come dice Mex
            basta cambiare il modo di veicolarla e ci rientri
            dentro anche tu.E' anche vero che fatta la legge trovato l'inganno ;), e poi sono d'accordo con panda rossa, bisgna insegnare a pescare alla gente, così imparano da soli a dribblare la pubblicità e disattivare la personalizzazione basata sull'attività di ricerca quando usi google, che scandalosamente è impostata attiva di deafault, peccato quasi nessuno lo sappia.
        • collione scrive:
          Re: big G non è una santa...
          - Scritto da: MeX
          no questo dimostra che l'Italia (che ha richiesto
          la chiusura)
          è fascista
          veramente nessun organo pubblico ne ha richiesto la chiusuraè stato chiuso per fantomatici motivi tecnici e sembra che non sia più ritornato online

          e come mai google non offre il Like ma solo il +1
          nelle
          ricerche?
          perchè google non c'ha la pagina su feisbuc :D

          apple è semplicemente un piccolo fortino,
          con
          un

          signorotto arrocato e sotto

          assedio

          ma anche no
          credi tu, da buon scudiero del padrone
          a google interessa solo una cosa: la pubblicità
          e più libera è la rete, più pubblicità c'èa me interessa la libertà e quindi il nemico del mio nemico è mio amico
          Per farla in modo efficace ti deve profilare se
          non ti lasci profilare loro sono a
          seccoperchè apple non ti profila? e microsoft? e facebook? yahoo? qua parliamo come se solo google profilasse
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...

            veramente nessun organo pubblico ne ha richiesto
            la
            chiusura

            è stato chiuso per fantomatici motivi tecnici e
            sembra che non sia più ritornato
            online
            eh si allora Facebook dagli USA era sicuramente in ansia e ha fatto chiudere la pagina...
            perchè google non c'ha la pagina su feisbuc :Dsi almeno loro cercano di usare G+
            credi tu, da buon scudiero del padrone non vedo l'assedio
            e più libera è la rete, più pubblicità c'èpreferisco pagare quello che devo ed essere LIBERO dalla pubblicità
            a me interessa la libertà e quindi il nemico del
            mio nemico è mio
            amicoed avere un'internet che si basa sui capricci dei pubblicitari?
            perchè apple non ti profila? Apple? e perchè mai una volta che ti hanno venduto un computer e un telefono sono a posto
            e microsoft?con bing, hotmail etc probabilmente si
            facebook? yahoo?si hai voglia! quindi visto che lo fan tutti è un male minore?
            qua parliamo come se solo google profilasseno, qua parliamo di google che dice che è "l'ultimo baluardo della libertà"Sai c'era un altro signore che era l'ultimo baluardo della libertà che offriva TV gratis grazie alla pubblicità medita...
          • Sgabbio scrive:
            Re: big G non è una santa...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: MeX

            veramente nessun organo pubblico ne ha
            richiesto

            la

            chiusura



            è stato chiuso per fantomatici motivi
            tecnici
            e

            sembra che non sia più ritornato

            online



            eh si allora Facebook dagli USA era sicuramente
            in ansia e ha fatto chiudere la
            pagina...


            perchè google non c'ha la pagina su feisbuc
            :D

            si almeno loro cercano di usare G+


            credi tu, da buon scudiero del padrone

            non vedo l'assedio



            e più libera è la rete, più pubblicità c'è

            preferisco pagare quello che devo ed essere
            LIBERO dalla
            pubblicità


            a me interessa la libertà e quindi il nemico
            del

            mio nemico è mio

            amico

            ed avere un'internet che si basa sui capricci dei
            pubblicitari?



            perchè apple non ti profila?

            Apple? e perchè mai una volta che ti hanno
            venduto un computer e un telefono sono a
            posto


            e microsoft?

            con bing, hotmail etc probabilmente si


            facebook? yahoo?

            si hai voglia! quindi visto che lo fan tutti è un
            male
            minore?


            qua parliamo come se solo google profilasse

            no, qua parliamo di google che dice che
            è "l'ultimo baluardo della
            libertà"

            Sai c'era un altro signore che era l'ultimo
            baluardo della libertà che offriva TV gratis
            grazie alla pubblicità
            medita...
          • collione scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: MeX
            eh si allora Facebook dagli USA era sicuramente
            in ansia e ha fatto chiudere la
            pagina...
            ti sfugge il fatto che hanno una sede italiana con personale italiano?
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...
            si per vendere pubblicità
          • Arromano scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: MeX

            perchè apple non ti profila?

            Apple? e perchè mai una volta che ti hanno
            venduto un computer e un telefono sono a
            postoA Mex, ma che XXXXX stai a dì! Che te ce mettono direttamente er trjoan quelli della èppol!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: big G non è una santa...


            perchè apple non ti profila?

            Apple? e perchè mai una volta che ti hanno
            venduto un computer e un telefono sono a
            postoE allora perchè, per usarli, devi avere l'account su itunes/appstore/comecavolosichiama?Hai detto una enorme ca22ata.
        • Non Me scrive:
          Re: big G non è una santa...
          Fascismo e Comunismo sono estremi e come tali "si toccano" in questa societá chiusa e ottusa. Per "par condicio" sono entrambi esempio di censura.Piuttosto in un mondo senza alternative, ci si dovrebbe rivolgere a qualcuno che non ha idea (per il momento) di cosa voglia dire mettere le mani nel fango: direi il partito pirata europeo.In ogni caso, per concludere con le banalitá di cui MeX per contratto non puó sparlare, non dimentichiamolo, la rete libera é un'utopia! Gratis non esiste. Quindi bisogna sfruttare ció che si ha... con tutte le conseguenze...https://www.torproject.org/http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/04/11/news/sesso_droga_e_armi_la_faccia_cattiva_del_web-33089682/index.html
      • shevathas scrive:
        Re: big G non è una santa...
        - Scritto da: collione
        nessuno parla di Santi, ma di gente con un minimo
        di sale in
        zucca

        facebook è fascista e lo ha dimostrato chiudendo
        il gruppo di un imprenditore che voleva portare
        alla luce il dramma delle imprese italiane
        medio/piccole
        l'imprenditore poteva aprirsi un suo sito, FB <b
        non è un servizio pubblico </b

        è fascista perchè ha bloccato
        l'importazione/esportazione dei contatti tra lui
        e
        google+
        ordinaria politica commerciale, può essere seccante ma <b
        si può pretendere solo per quello che si paga direttamente </b
        . Non è fascismo: è la realtà.
        • Sgabbio scrive:
          Re: big G non è una santa...
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: collione

          nessuno parla di Santi, ma di gente con un
          minimo

          di sale in

          zucca



          facebook è fascista e lo ha dimostrato
          chiudendo

          il gruppo di un imprenditore che voleva
          portare

          alla luce il dramma delle imprese italiane

          medio/piccole


          l'imprenditore poteva aprirsi un suo sito, FB
          <b
          non è un servizio pubblico </b




          è fascista perchè ha bloccato

          l'importazione/esportazione dei contatti tra
          lui

          e

          google+



          ordinaria politica commerciale, può essere
          seccante ma <b
          si può pretendere solo per
          quello che si paga direttamente </b
          . Non
          è fascismo: è la
          realtà.Guarda che non essere un servizio pubblico, non vuol dire che ti rende immune dal reato di discriminazione.
          • shevathas scrive:
            Re: big G non è una santa...


            Guarda che non essere un servizio pubblico, non
            vuol dire che ti rende immune dal reato di
            discriminazione.Dove sta la discriminazione nei casi di cui sopra ?
          • Sgabbio scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: shevathas

            Dove sta la discriminazione nei casi di cui sopra
            ?Cancellare qualcosa senza alcuna violazione delle condizioni di servizio, lo è eccome.
          • shevathas scrive:
            Re: big G non è una santa...


            Cancellare qualcosa senza alcuna violazione delle
            condizioni di servizio, lo è
            eccome.peccato che nelle condizioni di servizio ci sia scritto esplicitamente che si riservano di cancellare stile T-1000, o "ad XXXXXXXm" che dir si voglia, quello che più gli aggrada.
      • gisella arboreto scrive:
        Re: big G non è una santa...
        - Scritto da: collione
        nessuno parla di Santi, ma di gente con un minimo
        di sale in
        zucca

        facebook è fascista e lo ha dimostrato chiudendo
        il gruppo di un imprenditore che voleva portare
        alla luce il dramma delle imprese italiane
        medio/piccoleFacebook avrà fatto anche male a chiudere la pagina ma è cosa stra-nota che su Facebook fanno così, appena arriva qualche segnalazione chiudono baracca e burattini delle pagine incriminate senza neanche guardare. Pretendere di andare su Facebook a postare contenuti "scomodi" e poi lamentarsi che chiudono la pagina è ridicolo, sarebbe come andare su Rai Uno per voler fare un programma che attacca Chiesa e Partiti e poi lamentarsi se lo chiudono.
        • collione scrive:
          Re: big G non è una santa...
          giustissimo, ma questo è appunto ciò di cui google si lamentainsomma sei libero finchè resti nel recinto? e la famosa primavera araba avvenuta grazie a feisbuc? quei gruppi non venivano chiusi, come mai?allora era vero che dietro c'era il governo americano? e a facebook fu dato ordine di lasciar passare quelle informazioniil che ci riporta al punto di partenza, cioè che feisbuc e soci sono degli zerbini al soldo dei poteri fortiquindi Brin c'ha azzeccato in pieno
      • no corp scrive:
        Re: big G non è una santa...
        - Scritto da: collione
        nessuno parla di Santi, ma di gente con un minimo
        di sale in zuccase ti riferisci a G... dovresti parlare di SOLDI più che di sale: i SOLDI sono l'UNICA cosa che interessa a G
        facebook è fascista f è anche molto peggio
        è fascista perchè ha bloccato
        l'importazione/esportazione dei contatti tra lui
        e google+mah... è fascista per ben altre cose...sai chi finanzia f? sai chi tutto c'è dietro f?
        apple è semplicemente un piccolo fortino, con un
        signorotto arrocato e sotto assediosemplicemente?
        google è l'unica a cui sembra andar bene lo stato
        di caos che regna sul web, caos che regna nel web???non c'è NULLA oggi che sia più sotto controllo del web
        evidentemente hanno le
        capacità per imporsi anche in un mondo aperto e
        pieno di sfidecapacità per imporsi?direi che hanno le capacità (e soprattutto i giusti "agganci" con i poteri politici e finanziari di tutto il mondo, compresi anche gli stati più "cattivi"...) per IMPORRE (controllo, schedatura di massa, tracciamento, profilazione ecc...)
    • Luca scrive:
      Re: big G non è una santa...
      - Scritto da: MeX
      le brucia solo il XXXX che su FB, Apple non
      riesce a piazzare i suoi bannerini aprite G+li
      occhi!Guarda che i banner sono anche su facebook..a pensare che ancora non si evidenzia il fatto che zuckerberg è un prodotto creato da bill gates, neanche uno che si sia mai informato su chi è stato il primo finanziatore, il secondo, il terzo.. vi cosniglio secondmarket.com visto che a quanto insuisco non siete del settore finanziario. E poi troppo facile, basta cercare su facebook per vedere che nelle ricerche viene utilizzato il motore di ricerca microsft bing...saluti
      • MeX scrive:
        Re: big G non è una santa...
        si ma Zuckkerino non dice di essere l'ultimo baluardo della libertà.Google ha rotto a fare la salvatrice della patria
        • Sgabbio scrive:
          Re: big G non è una santa...
          - Scritto da: MeX
          si ma Zuckkerino non dice di essere l'ultimo
          baluardo della
          libertà.

          Google ha rotto a fare la salvatrice della patriaSe era alleato di apple, dicevi l'opposto, se era pirate haters come le major, dicevi l'opposto.
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...
            sembra che sai sempre quello che dico Torna quando non hai bisogno di usare tutti quei "se"
    • gnammolo scrive:
      Re: big G non è una santa...
      facessi commenti anche su apple così...
      • MeX scrive:
        Re: big G non è una santa...
        se Apple dicesse che è l'ultimo paladino della libertà della rete la castagnerei allo stesso modo
        • gnammolo scrive:
          Re: big G non è una santa...
          (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
        • panda rossa scrive:
          Re: big G non è una santa...
          - Scritto da: MeX
          se Apple dicesse che è l'ultimo paladino della
          libertà della rete la castagnerei allo stesso
          modoApple ha piu' volte ribadito di essere l'unico paladino della propria liberta'. E ruppolo & C. hanno sempre difeso questa sua presa di posizione.
          • aphex twin scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: panda rossa
            Apple ha piu' volte ribadito di essere l'unico
            paladino della propria liberta'. ... "paladino della PROPRIA libertà" ?????????????????Ti piace giocare con le parole !Se poi hai anche un link farebbe comodo..... ma tu non ce l'hai !
          • panda rossa scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: aphex twin
            - Scritto da: panda rossa

            Apple ha piu' volte ribadito di essere
            l'unico

            paladino della propria liberta'.

            ... "paladino della PROPRIA libertà"
            ?????????????????Paladino della liberta' di tutti.Anche della tua, nonostante tu abbia scelto liberamente una vita di clausura digitale.Liberissimo di farlo, ma in tal caso resta nel tuo recinto.
            Ti piace giocare con le parole !A te piace giocare e basta...
            Se poi hai anche un link farebbe comodo..... ma
            tu non ce l'hai
            !Farebbe comodo perche'?A me no di sicuro: rischierei che mi venissero vandalizzate le pagine.
          • aphex twin scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: panda rossa
            Paladino della liberta' di tutti.BUAHAHAHAHAHAHAHAH
            Anche della tua, nonostante tu abbia scelto
            liberamente una vita di clausura
            digitale.
            Liberissimo di farlo, ma in tal caso resta nel
            tuo
            recinto.
            Muovendomi in diversi recinti non so di cosa tu stia parlando, se del recinto MAC , di quello Microsoft e di quello Linux. :-o
            Farebbe comodo perche'?Per dimostrarci che non sei solo chiacchiere per esempio.
            A me no di sicuro: rischierei che mi venissero
            vandalizzate le
            pagine.E perché ? E' possibile vandalizzarle ?? .... 'namo bbene
          • MeX scrive:
            Re: big G non è una santa...
            aspetto il tuo sorgente QUA QUA RA QUÁ
          • panda rossa scrive:
            Re: big G non è una santa...
            - Scritto da: MeX
            aspetto il tuo sorgente QUA QUA RA QUÁAspetta pure...
    • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
      Re: big G non è una santa...
      Qui invece sei il solito *.Sostituisci * con una patologia psichica a caso.
  • Carletto scrive:
    ...
    Mi pare abbastanza inutile discutere su quale lobby sia migliore dell'altra in tema di liberta' in rete.Prendiamo invece atto che la situazione e' questa e chiediamoci: cosa fare?
    • collione scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Carletto
      Mi pare abbastanza inutile discutere su quale
      lobby sia migliore dell'altra in tema di liberta'
      in
      rete.
      Prendiamo invece atto che la situazione e' questa
      e chiediamoci: cosa
      fare?smetterla di votare gente solo perchè ci fa/ha fatto un favoresmetterla di chiedere raccomandazioni al politico di turnopartecipare alla vita democraticaoggi leggevo, su libero.it, un articolo su Beppe Grillotutto bello, scritto bene, polemico col governo e i poteri forti, mentre nei commenti leggevo solo cose del tipo "parla parla ma perchè non fa qualcosa?", "è un cialtrone che vuole un posto a Montecitorio"nessuno di quei commentatori diceva "ragazzi, vogliamo fondare un movimento?"la democrazia la vogliamo tutti, ma devono darcela gli altri ( chi sono poi questi altri? )
      • maxsix scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Carletto

        Mi pare abbastanza inutile discutere su quale

        lobby sia migliore dell'altra in tema di
        liberta'

        in

        rete.

        Prendiamo invece atto che la situazione e'
        questa

        e chiediamoci: cosa

        fare?

        smetterla di votare gente solo perchè ci fa/ha
        fatto un
        favore
        Il mondo non è l'Italia.
        smetterla di chiedere raccomandazioni al politico
        di
        turno
        Il mondo non è l'Italia
        partecipare alla vita democratica

        oggi leggevo, su libero.it, un articolo su Beppe
        Grillo

        tutto bello, scritto bene, polemico col governo e
        i poteri forti, mentre nei commenti leggevo solo
        cose del tipo "parla parla ma perchè non fa
        qualcosa?", "è un cialtrone che vuole un posto a
        Montecitorio"
        Il mondo non è l'Italia
        nessuno di quei commentatori diceva "ragazzi,
        vogliamo fondare un
        movimento?"

        la democrazia la vogliamo tutti, ma devono
        darcela gli altri ( chi sono poi questi altri?
        )Il mondo non è l'Italia.Però...... qualcuno inizia a copiarci....
        • collione scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: maxsix
          Però...... qualcuno inizia a copiarci....parecchie il mondo sta diventando sempre più simile all'itaglia
      • Sgabbio scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Carletto

        Mi pare abbastanza inutile discutere su quale

        lobby sia migliore dell'altra in tema di
        liberta'

        in

        rete.

        Prendiamo invece atto che la situazione e'
        questa

        e chiediamoci: cosa

        fare?

        smetterla di votare gente solo perchè ci fa/ha
        fatto un
        favore

        smetterla di chiedere raccomandazioni al politico
        di
        turno

        partecipare alla vita democratica

        oggi leggevo, su libero.it, un articolo su Beppe
        Grillo

        tutto bello, scritto bene, polemico col governo e
        i poteri forti, mentre nei commenti leggevo solo
        cose del tipo "parla parla ma perchè non fa
        qualcosa?", "è un cialtrone che vuole un posto a
        Montecitorio"

        nessuno di quei commentatori diceva "ragazzi,
        vogliamo fondare un
        movimento?"

        la democrazia la vogliamo tutti, ma devono
        darcela gli altri ( chi sono poi questi altri?
        )E' un difetto tipico dell'italiano, criticare a priori.Grillo non è senza macchia, ma dire che ad esempio non stia cercando di dare un contributo per migliorar qualcosa è falso. Il problema è il suo essere facilmente attacabile, per non parlare dell'espresso che se non dice qualche XXXXXXX contro grillo o cerca di farlo apparire un XXXXXXXXX, non son contenti (su giornalettismo, stendo un velo pietoso).
  • marietto2008 scrive:
    XXXXXXX
    XXXXXXX. Google e' sullo stesso piano. Si dovrebbe impedire a tutte le societa'di ingrandirsi oltre una certa soglia. Altrimenti si permettono non solo di non rispettare le regole,ma anche di farle indirettamente.
    • panda rossa scrive:
      Re: XXXXXXX
      - Scritto da: marietto2008
      Altrimenti si
      permettono non solo di non rispettare le
      regole,ma anche di farle
      indirettamente.Ci deve essere una sola regola: <b
      non ci sono regole! </b
      Qualunque modifica alla regola di cui sopra si traduce solamente in limitazione di liberta', ceppi e catene.
      • 123456 scrive:
        Re: XXXXXXX
        si vabbe'... assorate.... e il non ci sono regole fa tanto anni 80... le regole ci vogliono eccome.la net neutrality e' una cosa, il rantolino di brin perche' g+ non sta funzionando è un'altra cosaamazon e il suo kindle fire powered by android non lo ha nominato? eppure quello si che e' un giardino blindato... anche il web passa dai server amazon....soliti discorsi inutili di una multinazionale che non riesce a fare molto piu' che lamentarsi e chiudere rami secchi ultimamente...
        • panda rossa scrive:
          Re: XXXXXXX
          - Scritto da: 123456
          si vabbe'... assorate.... e il non ci sono regole
          fa tanto anni 80... le regole ci vogliono
          eccome.Perche'?
          la net neutrality e' una cosa, il rantolino di
          brin perche' g+ non sta funzionando è un'altra
          cosaChissenefrega se g+ non sta funzionando?Sta comunque rispettando l'unica regola.
          amazon e il suo kindle fire powered by android
          non lo ha nominato? eppure quello si che e' un
          giardino blindato... anche il web passa dai
          server amazon...Vuoi nominarlo tu il kindle? Fallo. L'unica regola non te lo impedisce.
          soliti discorsi inutili di una multinazionale che
          non riesce a fare molto piu' che lamentarsi e
          chiudere rami secchi
          ultimamente...I rami secchi vanno tagliati.
          • uoip scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: 123456

            si vabbe'... assorate.... e il non ci sono
            regole

            fa tanto anni 80... le regole ci vogliono

            eccome.

            Perche'?forse perchè altrimenti si tornerebbe alla legge della giungla?
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: uoip
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: 123456


            si vabbe'... assorate.... e il non ci
            sono

            regole


            fa tanto anni 80... le regole ci
            vogliono


            eccome.



            Perche'?

            forse perchè altrimenti si tornerebbe alla legge
            della
            giungla?La legge della giungla e' un'ottima legge.Ha permesso l'evoluzione della specie e il consolidamento della razza umana oltre che quello di tutte le specie attualmente viventi.
          • uoip scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: uoip

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: 123456



            si vabbe'... assorate.... e il non
            ci

            sono


            regole



            fa tanto anni 80... le regole ci

            vogliono



            eccome.





            Perche'?



            forse perchè altrimenti si tornerebbe alla
            legge

            della

            giungla?

            La legge della giungla e' un'ottima legge.
            Ha permesso l'evoluzione della specie e il
            consolidamento della razza umana oltre che quello
            di tutte le specie attualmente
            viventi.Dovremmo "abbattere" tutti i disabili e i malti terminali allora, oltretutto si risparmierebbe parecchio in spese sanitarie (troll)
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: uoip
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: uoip


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: 123456




            si vabbe'... assorate.... e
            il
            non

            ci


            sono



            regole




            fa tanto anni 80... le regole
            ci


            vogliono




            eccome.







            Perche'?





            forse perchè altrimenti si tornerebbe
            alla

            legge


            della


            giungla?



            La legge della giungla e' un'ottima legge.

            Ha permesso l'evoluzione della specie e il

            consolidamento della razza umana oltre che
            quello

            di tutte le specie attualmente

            viventi.

            Dovremmo "abbattere" tutti i disabili e i malti
            terminali allora, oltretutto si risparmierebbe
            parecchio in spese sanitarie
            (troll)Si fa prima ad abbattere tutti i drm e lasciare che i disabili e i malati terminali possano utilizzare al meglio la tecnologia per migliorare le loro condizioni.
          • Nicola scrive:
            Re: XXXXXXX
            sei da legare
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: Nicola
            sei da legareE invece te?
          • marietto2008 scrive:
            Re: XXXXXXX
            questa e' una questione di tipo psicologico-etico e sociale. Bisogna tendere verso forme di organizzazione che rispettino un fine etico. E favorire la ricchezza di pochi individui o gruppi a discapito di altri non e' etico. E' una questione di organizzazione del lavoro e della societa'. Se alcuni gruppi acquistano un certo potere,nel sistema capitalistico attuale riescono probabilmente perche' non rispettano tutte le regole e perche' chi deve vigilare non vigila abbastanza. Ci sono dei controlli per creare situazioni di equilibrio nella concorrenza. Adesso arrivi te e le vorresti spazzare via. ma bello lui. Dici cosi' perche' non ti metti nei panni di colui che sta' per essere spazzato via. Altrimenti invocheresti codeste leggi. Non siamo piu' animali che devono sopraffare gli altri per sopravvivere. Ora siamo degli esseri umani che devono cooperare con gli altri con il fine di raggiungere tutti una buona qualita' della vita.
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: marietto2008
            questa e' una questione di tipo psicologico-etico
            e sociale. Bisogna tendere verso forme di
            organizzazione che rispettino un fine etico. E
            favorire la ricchezza di pochi individui o gruppi
            a discapito di altri non e' etico. E' una
            questione di organizzazione del lavoro e della
            societa'. Se alcuni gruppi acquistano un certo
            potere,nel sistema capitalistico attuale riescono
            probabilmente perche' non rispettano tutte le
            regole e perche' chi deve vigilare non vigila
            abbastanza.Fino adesso tutte le regole che pretendono di mettere alla rete sono, guardacaso, proprio finalizzate a mantenere il potere e la ricchezza di coloro che gia' le hanno ostacolando proprio quel fine etico che la rete intende realizzare.
            Ci sono dei controlli per creare
            situazioni di equilibrio nella concorrenza.Sarebbe a dire impedire al piccolo di poter competere ad armi pari coi grossi colossi, proprio sfruttando la rete che livella le differenze e amplifica le capacita'?
            Adesso arrivi te e le vorresti spazzare via. Hai capito malissimo.Non sono io qualle che vorrebbe spazzar via.
            ma
            bello lui. Dici cosi' perche' non ti metti nei
            panni di colui che sta' per essere spazzato via.Ti riferisci al venditore di ghiaccio, al maniscalco o allo sviluppatore di pellicole?
            Altrimenti invocheresti codeste leggi. Assolutamente no. Io ho l'intelligenza di stare al passo coi tempi.
            Non siamo
            piu' animali che devono sopraffare gli altri per
            sopravvivere. E allora perche' questo accanimento contro chi difende la liberta' della rete?
            Ora siamo degli esseri umani che
            devono cooperare con gli altri con il fine di
            raggiungere tutti una buona qualita' della
            vita.Ecco, appunto. A cominciare da un libero acXXXXX alla cultura e alla garanzia della libera diffusione di idee e conoscenza.
          • marietto2008 scrive:
            Re: XXXXXXX
            Dalle tue risposte si evince una rabbia profonda verso l'attuale societa'. Ti capisco. Ma ti assicuro che c'e' gente che lotta per nigliorare la societa' seguendo un fine etico e lo fa' sinceramente, C'e' anche chi non gliene fotte un XXXXX,percio' rema in senso contrario. Fatto sta' che c'e' una lotta in corso. C'e' una guerra tra le due impostazioni di pensiero. Quella comunista e quella che pensa che il mercato non ha bisogno di regole. E non e' nuova,e' di antichissima data. Finora non ci sono stati vincitori ne vnti. Percio' non c'e' motivo per essere troppo XXXXXXXti. Bisogna continuare a lottare e mettersi dalla parte di chi sentiamo piu' vicini alle nostre posizioni.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: marietto2008
            Dalle tue risposte si evince una rabbia profonda
            verso l'attuale societa'. Ti capisco. Ma ti
            assicuro che c'e' gente che lotta per nigliorare
            la societa' seguendo un fine etico e lo fa'
            sinceramenteAnche noi lo facciamo.Sviluppiamo software libero, ad esempio, o contenuti in Creative Commons.
            Percio' non c'e' motivo per essere troppo
            XXXXXXXti.Non siamo XXXXXXXti. Stiamo solo dialogando.
          • 123456 scrive:
            Re: XXXXXXX
            invasato
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: panda rossa[...]
            La legge della giungla e' un'ottima legge.[...]E dei diritti degli altri chissenefrega giusto?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            La legge della giungla e' un'ottima legge.
            [...]

            E dei diritti degli altri chissenefrega giusto?E parli proprio tu dei diritti degli altri quando ti metti sempre dalla parte del + forte?Ma guarda che sei curioso, eh.
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Basta Pirateria

            - Scritto da: panda rossa

            [...]


            La legge della giungla e' un'ottima
            legge.

            [...]



            E dei diritti degli altri chissenefrega
            giusto?

            E parli proprio tu dei diritti degli altri quando
            ti metti sempre dalla parte del +
            forte?
            Che fai? Inizi anche tu a parlare a sproposito?Io sono dalla parte del diritto, che serve proprio a tutelare il debole. Sono il primo a dire che le regole ingiuste vanno cambiate e (restando in tema) che le major vanno ridimensionate ed il copyright rivisto in profondità.Il resto sono solo luoghi comuni. Credevo che almeno tu ne fossi immune.
            Ma guarda che sei curioso, eh.E vabbé...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Basta Pirateria


            - Scritto da: panda rossa


            [...]



            La legge della giungla e' un'ottima

            legge.


            [...]





            E dei diritti degli altri chissenefrega

            giusto?



            E parli proprio tu dei diritti degli altri
            quando

            ti metti sempre dalla parte del +

            forte?



            Che fai? Inizi anche tu a parlare a sproposito?
            Io sono dalla parte del diritto, che serve
            proprio a tutelare il debole. Ora presumendo (!!) che tu sia un adulto, non credi di essere troppo grande per credere a questa bella favola?
            Sono il primo a
            dire che le regole ingiuste vanno cambiateSai come si cambiano le regole? facendo in modo che chi le fa non abbia altra scelta.
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: Basta Pirateria
            Che fai? Inizi anche tu a parlare a sproposito?
            Io sono dalla parte del diritto, che serve
            proprio a tutelare il debole.Spiegami un po' come il diritto attuale sul copyright tutelerebbe i portatori di handicap, tanto per fare un esempio.
            Sono il primo a
            dire che le regole ingiuste vanno cambiate e
            (restando in tema) che le major vanno
            ridimensionate ed il copyright rivisto in
            profondità.Non sei il primo. Cala le orecchie e vola basso.Qui c'e' gente che da ANNI combatte contro le major.Tu sei solo l'ultimo arrivato e sei spudoratamente ambiguo.
          • FinalCut scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: panda rossa
            La legge della giungla e' un'ottima legge.
            Ha permesso l'evoluzione della specie e il
            consolidamento della razza umana oltre che quello
            di tutte le specie attualmente
            viventi.Forse non hai capito... la legge della giungla è la legge del più forte.Il più forte non sei tu che scarichi filmini sulla baia dei pirati.I più forti sono Google, Apple, la RIA, le grandi Major.Se arriviamo alla legge del più forte il primo a prenderlo in quel posto sarai proprio tu che non conti un *bip*.Poi sei libero di pensarla come ti pare e crederti un mix tra Superman e Robin Hood ma sei solo un ragazzino che non ha capito il mondo che lo circonda.(apple)(linux)
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: panda rossa

            La legge della giungla e' un'ottima legge.

            Ha permesso l'evoluzione della specie e il

            consolidamento della razza umana oltre che
            quello

            di tutte le specie attualmente

            viventi.

            Forse non hai capito... la legge della giungla è
            la legge del più
            forte.Esatto.
            Il più forte non sei tu che scarichi filmini
            sulla baia dei
            pirati.

            I più forti sono Google, Apple, la RIA, le grandi
            Major.Certo. Sono cosi' forti che hanno bisogno di piegare i governi per vincere, e questo neanche gli basta.Guarda sony che sta ancora piangendo per il ddos che ha messo a terra il network della play e poi dimmi: chi e' il piu' forte?
            Se arriviamo alla legge del più forte il primo a
            prenderlo in quel posto sarai proprio tu che non
            conti un
            *bip*.Certo, certo.Vuoi vederlo un filmino di formiche che in pochi minuti spolpano un formichiere?
            Poi sei libero di pensarla come ti pare e
            crederti un mix tra Superman e Robin Hood ma sei
            solo un ragazzino che non ha capito il mondo che
            lo circonda.Hai paura di un ragazzino tu?
          • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
            Re: XXXXXXX
            Non ho letto con chi ce lo avevi, ma per una volta sono d'accordo.
          • sal terrae scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: panda rossa
            La legge della giungla e' un'ottima legge.
            Ha permesso l'evoluzione della specie e il
            consolidamento della razza umana oltre che quello
            di tutte le specie attualmente
            viventi.Permettimi:"...fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" (Dante, Inferno Canto XXVI)"...e ora a voi, che dite: 'Oggi o domani andremo nella tal città, e vi dimoreremo un anno, commerceremo e guadagneremo' mentre non sapete ciò che accadrà l'indomani. Cos'è infatti la vostra vita? In verità essa è un vapore che appare per un po' di tempo e poi svanisce." (lettera di Giacomo apostolo ai Romani)"An honest man can feel no pleasure in the exercise of power over his fellow citizens." (Thomas Jefferson)o forse queste tre "personcine" sono tutte sceme?
          • panda rossa scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: sal terrae
            - Scritto da: panda rossa


            La legge della giungla e' un'ottima legge.

            Ha permesso l'evoluzione della specie e il

            consolidamento della razza umana oltre che
            quello

            di tutte le specie attualmente

            viventi.

            Permettimi:

            "...fatti non foste a viver come bruti ma per
            seguir virtute e canoscenza" (Dante, Inferno
            Canto
            XXVI)

            "...e ora a voi, che dite: 'Oggi o domani andremo
            nella tal città, e vi dimoreremo un anno,
            commerceremo e guadagneremo' mentre non sapete
            ciò che accadrà l'indomani. Cos'è infatti la
            vostra vita? In verità essa è un vapore che
            appare per un po' di tempo e poi svanisce."
            (lettera di Giacomo apostolo ai
            Romani)

            "An honest man can feel no pleasure in the
            exercise of power over his fellow citizens."
            (Thomas
            Jefferson)

            o forse queste tre "personcine" sono tutte sceme?Hai sbagliato bersaglio, hai confuso il "particulare" col complessivo.Se parliamo di sopravvivenza della specie, non sono le singole vicende umane a prevalere.
      • shevathas scrive:
        Re: XXXXXXX

        Ci deve essere una sola regola: <b
        non ci
        sono regole! </b


        Qualunque modifica alla regola di cui sopra si
        traduce solamente in limitazione di liberta',
        ceppi e
        catene.hai sparato una razzata enorme. Un minimo di regole serve sempre altrimenti sarebbe il caos completo. Un minimo di regolamentazione serve sempre, purtroppo.E, imho, il modo italiano di curare un ecXXXXX buttandosi a corpo morto nell'ecXXXXX opposto sarebbe da evitare per quanto possibile.
      • pippo75 scrive:
        Re: XXXXXXX

        Ci deve essere una sola regola: <b
        non ci
        sono regole! </b
        Lo diceva anche la MicioSoft di redmond. ;)
        • Basta Pirateria scrive:
          Re: XXXXXXX
          - Scritto da: pippo75

          Ci deve essere una sola regola: <b

          non
          ci

          sono regole! </b


          Lo diceva anche la MicioSoft di redmond. ;)Ma dai su, ha sparato una razzata, punto e basta.
    • Ubunto scrive:
      Re: XXXXXXX
      - Scritto da: marietto2008
      XXXXXXX. Google e' sullo stesso piano. Argomenta l'affermazione...
      • . . . scrive:
        Re: XXXXXXX
        C'è poco da argomentare.In pratica il bue (bigG) sta dando del cornuto all'asino (fb).
        • Sgabbio scrive:
          Re: XXXXXXX
          - Scritto da: . . .
          C'è poco da argomentare.
          In pratica il bue (bigG) sta dando del cornuto
          all'asino
          (fb).Da quando google ti obbliga a mettere i tuoi veri dati personali per usare i suoi servizi ? E bada bene che non sto parlando di G+
          • . . . scrive:
            Re: XXXXXXX
            Anche con fb puoi registrarti con un profilo fasullo (ovviamente credibile).Ma il punto non è questo e lo sai benissimo.
        • Ubunto scrive:
          Re: XXXXXXX
          - Scritto da: . . .
          C'è poco da argomentare.
          In pratica il bue (bigG) sta dando del cornuto
          all'asino
          (fb).Bue ed asino sono due animali diversi.
          • . . . scrive:
            Re: XXXXXXX
            Dai che hai capito benissimo...
          • Ubunto scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: . . .
            Dai che hai capito benissimo...Google e Facebook non sono "la stessa cosa", Google basa i suoi affari su una concezione "pubblica" dei contenuti in rete, questa visione ben si sposa, magari per puro caso ma è così, con un'idea di rete libera e seppur vincolata da leggi e ToS, non moderata da policies aziendali.Facebook invece promuove una concezione "privata" dei contenuti, per cui l'acXXXXX all'informazione è mediato dall'iscrizione al suo servizio (anche se non sia ha alcuna intenzone di far qualcosa con la sua piattaforma) ed i contenuti stessi sono vincolati a quello che Facebook "permette" di pubblicare, andando ben oltre lo scindere fra legalità e illegalità, ma al contrario intervenendo in maniera davvero minuziosa (e per certi versi anche stupida) sulle tipologie di contenuto (petto nudo sì, tetta che allatta no).Su Apple non mi esprimo nemmeno che non ne vale la pena.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2012 12.03-----------------------------------------------------------
          • . . . scrive:
            Re: XXXXXXX
            - Scritto da: Ubunto
            - Scritto da: . . .

            Dai che hai capito benissimo...

            Google e Facebook non sono "la stessa cosa",
            Google basa i suoi affari su una concezione
            "pubblica" dei contenuti in rete, questa visione
            ben si sposa, magari per puro caso ma è così, con
            un'idea di rete libera e seppur vincolata da
            leggi e ToS, non moderata da policies
            aziendali.

            Facebook invece promuove una concezione "privata"
            dei contenuti, per cui l'acXXXXX all'informazione
            è mediato dall'iscrizione al suo servizio (anche
            se non sia ha alcuna intenzone di far qualcosa
            con la sua piattaforma) ed i contenuti stessi
            sono vincolati a quello che Facebook "permette"
            di pubblicare, andando ben oltre lo scindere fra
            legalità e illegalità, ma al contrario
            intervenendo in maniera davvero minuziosa (e per
            certi versi anche stupida) sulle tipologie di
            contenuto (petto nudo sì, tetta che allatta
            no).

            Su Apple non mi esprimo nemmeno che non ne vale
            la
            pena.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 17 aprile 2012 12.03
            --------------------------------------------------Hummm, scusami, ma non sono d'accordo.Entrambi hanno un solo obiettivo. La supremazia nella rete.Ci vogliono arrivare percorrendo due strade diverse che prò alla fine porteranno, secondo loro e anche secondo me, ad una sola destinazione.Google, oltre alla "concezione" pubblica come dici tu, si basa anche su quella privata tramite Google Docs e altri servizi destinati alla imprese, ad esempio, quindi gestisce anche dati ad uso privato che di pubblico non hanno proprio nulla.Hanno iniziato dal pubblico per calamitare interesse ed utenti, ma stanno virando sempre più al privato (per allargare il target) e comunque entrambi praticano il data mining estremo per il loro tornaconto.Quindi magari esteriormente, in superficie sono diversi, ma nel profondo sono identici.IMHO.
    • collione scrive:
      Re: XXXXXXX
      se spulci attentamente le norme in materia economica, noterai che le regole ci sono, il problema è che spessissimo non vengono fatte rispettaregoogle è grande sicuramente, ma difficilmente non rispetta le regole, almeno si è sempre attenuto ai principi della libera circolazione delle informazionii nemici sono altri e premono affinchè le informazioni vengano imbavagliatequindi che fare? semplicemente sancire per diritto che internet è inviolabile e che misure di polizia generale non possono essere adottateè tutto molto semplice ed è stato già fatto 3 secoli fa, quando si stabilì ( con rivoluzioni che durarono qualche secolo ) che un poliziotto non può entrare in casa tua e picchiarti solo perchè gli va e che il re non è il padrone dei corpi e delle menti dei suoi sudditipare che però questi semplicissimi criteri non debbano ( secondo certi farabutti mondialisti ) valere sul web
      • panda rossa scrive:
        Re: XXXXXXX
        - Scritto da: collione

        pare che però questi semplicissimi criteri non
        debbano ( secondo certi farabutti mondialisti )
        valere sul
        webSe non vogliono che valgano, non varrano da entrambe le parti.E in tal caso non so chi ci smeni di piu'. Anzi, si che lo so. ;)
    • no corp scrive:
      Re: XXXXXXX
      - Scritto da: marietto2008
      XXXXXXX. Google e' sullo stesso piano. Si
      dovrebbe impedire a tutte le societa'di
      ingrandirsi oltre una certa soglia. no, si dovrebbe impedire che le società (nel senso di azinede, multinazionali ecc.) possano esistere
  • uno qualsiasi scrive:
    Un potente e sinistro alleato
    Questo è Google: non possiamo fidarci di lui, ma abbiamo bisogno del suo aiuto.Lo streaming libero, ad esempio, sarebbe stato distrutto da anni (i vari siti sarebbero caduti, come è caduto megavideo), se non ci fosse youtube (che ha le risorse legali e finanziarie per difendersi).Gli smartphone sarebbero tutti blindati sul modello iphone, se non ci fosse android.Google è uno dei pochi che (per ora) è dalla nostra parte.
    • . . . scrive:
      Re: Un potente e sinistro alleato
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Questo è Google: non possiamo fidarci di lui, ma
      abbiamo bisogno del suo
      aiuto.

      Lo streaming libero, ad esempio, sarebbe stato
      distrutto da anni (i vari siti sarebbero caduti,
      come è caduto megavideo), se non ci fosse youtube
      (che ha le risorse legali e finanziarie per
      difendersi).

      Gli smartphone sarebbero tutti blindati sul
      modello iphone, se non ci fosse
      android.

      Google è uno dei pochi che (per ora) è dalla
      nostra
      parte.No. Google con una mano da e con l'altra prende e pretende.Può sembrare un'alleato ora, ma i fini sono gli stessi di fb.Che poi Google sia meglio (al momento) di fb non vi è dubbio, ma il loro obiettivo è il controllo totale e la crescita di fb con l'acquisizione di altre realtà e la quotazione in borsa da molto, ma molto fastidio.
      • Carlos scrive:
        Re: Un potente e sinistro alleato
        - Scritto da: . . .
        Google con una mano da e con l'altra prende e
        pretende.Si, ma almeno con una mano da. Google è utile, indispensabile, accessibile a tutti e da esso tutti possono pescare liberamente servizi su cui sviluppare le proprie applicazioni (basti pensare alle mappe); fb è totalmente inutile e sostanzialmente dannoso. Non è una differenza di poco conto. Questo non significa che io voglia "santificare" Google, che come tutte le grandi concentrazioni deve essere oggetto di una giusta misura di diffidenza, ma in questo momento non vi è dubbio che esso rappresenti di gran lunga il meno peggio, su questo Brin ha ragione. Ma c'è qualcosa di peggio di fb: Apple. Il primo infatti, bene o male, è costretto a "passare" per piattaforme client sviluppate da altri, mentre Apple è in grado di "chiudere il cerchio", e questo è ben più pericoloso per il Web come lo conosciamo. Comunque io non sono del tutto pessimista, credo che questi tentativi siano destinati a fallire.
        • Carlos scrive:
          Re: Un potente e sinistro alleato
          - Scritto da: Carlos(...)
          - Scritto da: . .
          fb è totalmente inutile e(...)Mi auto-correggo: dire che è totalmente inutile è un po' troppo, però a differenza di google non è indispensabile, poiché i social network esistenvano già prima, sotto forma di newsgroups usenet e mailing-lists, che per molti versi funzionavano/funzionano anche meglio.
          • . . . scrive:
            Re: Un potente e sinistro alleato
            Infatti, ma senza fini nascosti dietro.Questa è la differenza.A nessuno delle vecchie mailing-list e similia aveva mire borsistiche o di lucro tramite il data mining.Non ci pensavano proprio. Gli obiettivi erano altri ed erano molto più "elevati" del mero guadagno.Altri tempi ormai.
  • Marco scrive:
    Libertà
    Fra 10 anni il WEB libero sarà solo uno sbiadito ricordo. Le libertà saranno ridimensionate ovunque, in tutti gli Stati del mondo. Per le democrazie sarà un'esigenza di sopravvivenza, cioè si trasformeranno in "lobbygarchie".
    • collione scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: Marco
      Per le
      democrazie sarà un'esigenza di sopravvivenza,
      cioè si trasformeranno in
      "lobbygarchie".mmm e quindi sopravvivenza di chi? non certo delle democrazie, se saranno violentate ed uccise, ma degli oligarchi multimiliardarivedremo il ripristino forzato del feudalesimo più bieco?dovranno passare sul mio cadavere e, penso, su quello di molti altri prima di arrivare a tanto
      • zizzo scrive:
        Re: Libertà
        Ma figurati!(mi riferisco al cadavere di molti altri)
      • . . . scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Marco

        Per le

        democrazie sarà un'esigenza di sopravvivenza,

        cioè si trasformeranno in

        "lobbygarchie".


        mmm e quindi sopravvivenza di chi? non certo
        delle democrazie, se saranno violentate ed
        uccise, ma degli oligarchi
        multimiliardari

        vedremo il ripristino forzato del feudalesimo più
        bieco?

        dovranno passare sul mio cadavere e, penso, su
        quello di molti altri prima di arrivare a
        tantoTi do una notizia.Hanno già iniziato a ripristinarlo e ormai sono avviati al completamento dell'installazione di VirtuaMedioEvo 2.0Sul tuo cadavere ci passeranno eccome e ci faranno pure retromarcia un paio di volte, giusto per essere sicuri. :-D
      • Get Real scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: collione
        mmm e quindi sopravvivenza di chi? non certo
        delle democrazie, se saranno violentate ed
        uccise, ma degli oligarchi
        multimiliardari
        Esatto.
        vedremo il ripristino forzato del feudalesimo più
        bieco?Precisamente. Ma almeno i signorotti si facevano la guerra tra di loro, ogni tanto. Questi non ne avranno bisogno.

        dovranno passare sul mio cadavere e, penso, su
        quello di molti altri prima di arrivare a
        tantoNon c'è problema: in un mondo globalizzato, con miliardi di schiavi pronti a lavorare per un tozzo di pane raffermo e uno sputo in faccia, siamo tutti sostituibili.Il futuro dietro l'angolo è ancora più terribile di quanto potessimo immaginare.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Libertà
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: Get Real
          - Scritto da: collione


          mmm e quindi sopravvivenza di chi? non certo

          delle democrazie, se saranno violentate ed

          uccise, ma degli oligarchi

          multimiliardari



          Esatto.


          vedremo il ripristino forzato del
          feudalesimo
          più

          bieco?

          Precisamente. Ma almeno i signorotti si facevano
          la guerra tra di loro, ogni tanto. Questi non ne
          avranno
          bisogno.




          dovranno passare sul mio cadavere e, penso,
          su

          quello di molti altri prima di arrivare a

          tanto

          Non c'è problema: in un mondo globalizzato, con
          miliardi di schiavi pronti a lavorare per un
          tozzo di pane raffermo e uno sputo in faccia,
          siamo tutti
          sostituibili.

          Il futuro dietro l'angolo è ancora più terribile
          di quanto potessimo
          immaginare.
        • MegaJock scrive:
          Re: Libertà
          [img]http://gapopensource.com/wp-content/uploads/2008/01/culture-vulture-1.jpg[/img]Cibo, che fa sognare...
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Libertà

          Il futuro dietro l'angolo è ancora più terribile
          di quanto potessimo
          immaginare.Se la pensi così, vuol dire che non hai nulla da perdere a lottare per cambiarlo.
    • Webber scrive:
      Re: Libertà
      Non è improbabile. Basta fare un paragone con le radio libere.Anche quelle sono partite in competa anarchia, nel 1976 grazie ad una sentenza della corte costituzionale che liberalizzava l'etere, ma dopo un breve periodo di libertà assoluta, sono cominciate le regole e i balzelli, tanto che oggi sono rimasti quasi solo i network radiofonici, che hanno grandi capitali alle spalle.Oppure con la stampa. Nel 1400 sono stati inventati i caratteri mobili, e si sono cominciati a diffondere i libri. Ovviamente i tempi erano molto più lenti, ma prima del 1600 la chiesa ha creato l'indice dei libri proibiti, e da lì in avanti è stato un florilegio di leggi sulla stampa e, in epoche più recenti, sul giornalismo, per regolamentarlo e evitare che venisse utilizzato per diffondere idee dissidenti da chiunque.La difficoltà con Internet sta solo nella diffusione a livello mondiale, ma non bisogna dimenticare che buona parte della gestione di internet (la registrazione dei nomi di dominio, e i dns server, e i principali nodi di connessione delle dorsali) sono gestiti a livello nazionale.Gli stessi paesi anglosassoni (gli Stati Uniti in testa), ad esempio, da quando ha incominciato a diffondersi internet, sono passati da essere la patria delle libertà, ad essere tra i principali fautori di leggi per il controllo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: Webber
        Oppure con la stampa. Nel 1400 sono stati
        inventati i caratteri mobili, e si sono
        cominciati a diffondere i libri. Ovviamente i
        tempi erano molto più lenti, ma prima del 1600 la
        chiesa ha creato l'indice dei libri proibiti, e
        da lì in avanti è stato un florilegio di leggi
        sulla stampa e, in epoche più recenti, sul
        giornalismo, per regolamentarlo e evitare che
        venisse utilizzato per diffondere idee dissidenti
        da
        chiunque.Ma noi impariamo molto dalla storia, soprattutto a non ripercorrerne gli errori.Quindi combatteremo il sistema prima ancora che questo si renda conto.Inoltre oggi, a differenza delle epoche antiche, vige (almeno sulla carta) la democrazia, e questo consente un confronto ad armi quasi pari.
        La difficoltà con Internet sta solo nella
        diffusione a livello mondiale,Dici niente.
        ma non bisogna
        dimenticare che buona parte della gestione di
        internet (la registrazione dei nomi di dominio, e
        i dns server, e i principali nodi di connessione
        delle dorsali) sono gestiti a livello
        nazionale.Fino ad oggi, laddove c'e' stato veramente bisogno (cina, egitto, siria...) le gestioni a livello nazionale si sono dimostrate un colabrodo quasi come winsozz.
        Gli stessi paesi anglosassoni (gli Stati Uniti in
        testa), ad esempio, da quando ha incominciato a
        diffondersi internet, sono passati da essere la
        patria delle libertà, ad essere tra i principali
        fautori di leggi per il
        controllo.Non confondere il legislatore col popolo.
        • The_GEZ scrive:
          Re: Libertà
          Ciao panda rossa !
          Ma noi impariamo molto dalla storia, soprattutto
          a non ripercorrerne gli
          errori.Su questa frase non ci scommetterei neanche un centesimo bucato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: The_GEZ
            Ciao panda rossa !


            Ma noi impariamo molto dalla storia,
            soprattutto

            a non ripercorrerne gli

            errori.

            Su questa frase non ci scommetterei neanche un
            centesimo
            bucato.Hai ragione. Napster non ha insegnato proprio niente a questi dinosauri decerebrati.
        • Incubo Notturno scrive:
          Re: Libertà
          - Scritto da: panda rossa
          Ma noi impariamo molto dalla storia, soprattutto
          a non ripercorrerne gli
          errori.Eh, magari... Qua non imparano mai neanche i troll...
          Quindi combatteremo il sistema prima ancora che
          questo si renda
          conto.A vedere il miliardo di Facebookari che si piegano spontaneamente a 90° mi sa che sta avvenendo esattamente il contrario. :
          Inoltre oggi, a differenza delle epoche antiche,
          vige (almeno sulla carta) la democrazia, e questo
          consente un confronto ad armi quasi
          pari.Democrazie sempre più di facciata. La parola democrazia è usata sempre più giusto quando fa comodo per imbonire i boccaloni. Per gli esportatori della democrazia americani, diventare presidenti richiede milioni di dollari; quindi alla faccia del demos, comanda solo chi ha barche di soldi e sponsor... ovviamente da soddisfare. Benvenuti nella plutocrazia.E qui in Italia la TAV te la fanno che tu la voglia o no e se protesti sei un terrorista. I politici intascano i soldi da una parte e li sperperano dall'altra, cifre enormi vengono spese per missioni militari e poi, quando le banche fanno la XXXXXXX finale, non ci sono più i soldi e a pagare sono i cittadini comuni, la nuova plebe.Sta a vedere che la fattoria degli animali di Orwell vale anche per la democrazia? (newbie)Intanto rivoglio la Internet anarchica p)
          Fino ad oggi, laddove c'e' stato veramente
          bisogno (cina, egitto, siria...) le gestioni a
          livello nazionale si sono dimostrate un colabrodo
          quasi come
          winsozz.Sì, ma è innegabile che se la rete è in mano a pochi ISP è molto controllabile. Per quanto ci fossero "buchi", il traffico era crollato quasi totalmente.
Chiudi i commenti