IF2020: ruoli e virtù dei meme politici

I meme politici possono avere un ruolo fondamentale poiché grazie all'ironia hanno la possibilità di forare le bolle della comunicazione.
I meme politici possono avere un ruolo fondamentale poiché grazie all'ironia hanno la possibilità di forare le bolle della comunicazione.

Siamo tutti in perenni election days. E col tempo le campagne elettorali si fanno sempre più pop online. E si (attenzione: buzzword) memizzano.

Meme e politica

Nel panel “Election days: Digital news matter” all’Internet Festival si è affrontato questo problema chiacchieratissimo ma anche un po’ insolubile: l’informazione digitale influenza l’orientamento al voto dei cittadini, ma molto probabilmente meno di quanto pensiamo; tuttavia, l’online è ed ha una rilevanza più forte della sua mera statistica, soprattutto per la reazione degli strateghi politici stessi.

Tra le elezioni amministrative italiane e quelle politiche americane, tra la mosca di Mike Pence e lo schiacciamosche di Biden, e una discussione sul tema che assume ancor più valore visto la particolare situazione che stiamo vivendo, la professoressa Roberta Bracciale, coautrice del saggio “La politica pop online” (Mulino ed.), docente di Sociologia dei media all’Università di Pisa e ricercatrice delle teorie della comunicazione, ha raccontato a Punto Informatico il suo punto di vista sulla questione dei meme politici che vale assolutamente la pena ascoltare (nel video qui sotto).

Secondo la professoressa, infatti, i meme degli strateghi politici – ideati per ingannare gli algoritmi dei social e inseguire o sostituire quelli delle persone che contribuiscono, coi loro contenuti, alla costruzione di una pubblica opinione – attivano un processo informativo con forme di comportamento così diverse, tra quelle spontanee a quelle dei supporter, che il loro funzionamento è in realtà piuttosto incontrollato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 10 2020
Link copiato negli appunti