Memtransistor, chip come neuroni

Ricercatori statunitensi sostengono di aver trovato il modo di creare un "memtransistor", un dispositivo in grado di assolvere a entrambe le funzioni di transistor e memristore potenzialmente rivoluzionario

Roma – Anche nota con il nome commerciale di ReRAM , la tecnologia del memristore avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo tecnologico con un nuovo approccio al computing. In attesa (da oramai 10 anni) che questa presunta rivoluzione diventi una realtà, la ricerca va avanti e sforna il memtransistor, vale a dire una fusione ideale di transistor e memristore in gradi di assolvere a entrambe le funzioni sin qui gestite in via separata.

Il memristore varia la propria resistanza al variare della corrente elettrica , ed è in grado di ritenere l’ultimo stadio salvato dal sistema anche dopo lo spegnimento. Si tratta del successore ideale delle moderne tecnologie per la memoria a stato solido, e stando ai ricercatori della McCormick School of Engineering (Northwestern University) un memristore può agire anche come dispositivo di computing quando utilizzato assieme ai transistor.

Il memtransistor creato dagli studiosi americani rappresenta appunto una combinazione fra memristore e transistor , un apparato che ha funzionalità da memoria che “ricorda” come il memristore ma anche da dispositivo in grado di eseguire calcoli su stati di memoria come i transistor impiegati nelle CPU moderne.

Meglio ancora, promettono i ricercatori, il memtransistor è in grado di costruire network più complessi e “tridimensionali” con gli altri memtransistor agendo in sostanza come un neurone del cervello umano. Il futuro, qualora arrivasse, sarebbe quindi popolato di dispositivi elettronici sempre più intelligenti e capaci.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Stelvio Brunazzi scrive:
    .....
    Dio c'è!
  • nuvolari scrive:
    cecità di massa
    Affascinante la psiche di chi paga prezzi elevati per essere inserito in un silos, mettendosi completamente nelle mani di chi lo gestisce, e non parlo solo di Apple.Il problema è che questa razza di pagatori insilati sta diventando sempre più comune, provocando inevitabilmente modifiche benefiche per alcuni indubbi vantaggi e per le tasche dei vari attori, malefiche per gli utenti, che dopo la carota assaggeranno il bastone (e già accade).Fra qualche anno non ci saranno più applicazioni che girano in locale, saremo tutti nel cloud, dati e applicazioni; saremo tutti insilati.Ce lo troveremo tutti nel didietro, il silos, e farà male.
    • xx tt scrive:
      Re: cecità di massa
      Vogliamo fare una comparazione tra l'hardware che ha ogni utente (cellulare minimo quad core) e le risorse di qualche datacenter diviso il numero degli utenti?Sarà l'esatto contrario: l'esecuzione del software si sposterà sempre più nei dispositivi degli utenti, per una mera questione di risorse.
      • nuvolari scrive:
        Re: cecità di massa
        Ti sei centrato solo su un aspetto, e comunque se ne riparlerà fra pochi anni, quando i dispositivi saranno più piccoli e trasmetteranno e riceveranno ad alta velocità i dati elaborati online, belli pronti.Che senso ha, con l'inquinamento e il costo delle risorse, avere alta potenza ovunque, quando questa può essere centralizzata e potenziata con AI generando imponenti economie di scala per i produttori che vinceranno questa gara invisibile all'oligopolio stretto?E non sto parlando delle ovvie pressioni politiche ed economiche per avere le popolazioni sotto controllo e avviare una mai vista nuova era di pace... con qualche piccolo inconveniente.
  • palermitano 66 scrive:
    ma non era u megghiè azzurre
    oh me ricordo che maxsizze quello tutto pelato di Punte Infomatiche diceva Azzurre he ù megghie!E lo ripetava AZZURRE è ù megghiè, AZZURRE è ù megghiè, AZZURRE è ù megghiè!Ma XXXXX diceva XXXXXXXte? Chudd'DDU XXXXXe comme u marriucc, chill che scrive sempre strunzate!
    • maxsix scrive:
      Re: ma non era u megghiè azzurre
      - Scritto da: palermitano 66
      oh me ricordo che maxsizze quello tutto pelato di
      Punte Infomatiche diceva Azzurre he ù
      megghie!

      E lo ripetava AZZURRE è ù megghiè, AZZURRE è ù
      megghiè, AZZURRE è ù
      megghiè!

      Ma XXXXX diceva XXXXXXXte? Chudd'DDU XXXXXe
      comme u marriucc, chill che scrive sempre
      strunzate!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4426400&m=4426614#p4426614
    • Pinucciu scrive:
      Re: ma non era u megghiè azzurre
      Ma 'cchillu, maxsizze, strunzu è!
  • crapa pelada la fa i turtei scrive:
    Apple, disconnessioni forzate e il cloud
    Apple, disconnessioni forzate e il cloud degli altrioApple, disconnessioni forzate col XXXX degli altri?Meditate gente, meditate
    • palermitano 66 scrive:
      Re: Apple, disconnessioni forzate e il cloud
      - Scritto da: crapa pelada la fa i turtei
      Apple, disconnessioni forzate e il cloud degli
      altri

      o

      Apple, disconnessioni forzate col XXXX degli
      altri?



      Meditate gente, meditatee pò dichne, ca la apple e sicura pella privace, u cazz! è sicur. Tutt'è e fotografie e le parlatine loro sull'uclud di bille e melinde gattes!SPARATVV ùagliù altro che sicurr, i data di li ipphones.ùaghliù vu dcite sul strunzate!
  • Etype scrive:
    Apple risate :D
    Poveri applefan, ai pavoneggiano tanto, vogliono tanto sembrare migliori degli altrim tanta presutna sicurezza....e poi usano l'infrastruttura degli avversari :DSimpatica l'idea dell'obsolescenza programmata per lo scatolotto TV morsicato :DSolo un iTonto può acquistare simile spazzatura morsicata su cui non ha il minimo controllo e a cui decidere la vita o la morte dei suo device è la sua amata azienda :D
    • iRoby scrive:
      Re: Apple risate :D
      Ma dai, vogliamo dire che quei prodotti meravigliosi non sono poi tanto meravigliosi e fanno la stessa fine di qualsiasi altra cineseria?Ma sono cineseria. Solo che chi li vende riesce a cavalcare il marketing pervasivo. Lo psico-marketing di quell'azienda ti fa credere che sei meglio riuscito comprando quelle cose, nel caso tua mamma ti avesse fatto brutto e incapace.
      • Etype scrive:
        Re: Apple risate :D
        Vogliamo dire che qualsiasi buon informatico o appasionato che sia ci sta,comprensibilmente, alla larga da apple per degli ottimi motivi ? :)
        • iRoby scrive:
          Re: Apple risate :D
          Le migliori vendite per quantità le fanno i terminali medi tra 200-300 euro. La famiglia dei Moto G e del Nokia 6.Allora non sono tutti scemi.Quelli più scemi e incalliti utenti di iCosi si riversano in questo forum?
        • Wallestain scrive:
          Re: Apple risate :D
          - Scritto da: Etype
          Vogliamo dire che qualsiasi buon informatico o
          appasionato che sia ci sta,comprensibilmente,
          alla larga da apple per degli ottimi motivi ?
          :)Scusami, ma dovresti sapere che gli utenti apple non sono informatici, sono semplicemente dei modaioli, sfegatati, che seguono i trent del momento.Poi se apple è sul podio dell' inutilità chissenefotte. Loro hanno fede tu e io no!
    • ... scrive:
      Re: Apple risate :D
      - Scritto da: Etype
      Solo un iTonto può acquistare simile spazzatura
      morsicata su cui non ha il minimo controllo A livello informatico , un device , dopo 11 anni diventa spazzatura a prescindere.
      • panda rossa scrive:
        Re: Apple risate :D
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        Solo un iTonto può acquistare simile
        spazzatura

        morsicata su cui non ha il minimo controllo

        A livello informatico , un device , dopo 11 anni
        diventa spazzatura a
        prescindere.A livello informatico, un device, dopo 11 anni ci metti linux, e puo' essere riutilizzato.
        • ... scrive:
          Re: Apple risate :D
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Etype


          Solo un iTonto può acquistare simile

          spazzatura


          morsicata su cui non ha il minimo
          controllo




          A livello informatico , un device , dopo 11
          anni

          diventa spazzatura a

          prescindere.

          A livello informatico, un device, dopo 11 anni ci
          metti linux, e puo' essere
          riutilizzato.Mica smette di funzionare , perde molte funzionalità uscite nel tempo.Se ci metti Linux , cambia poco , se la ritenevi spazzatura prima , con Linux , sarai fortunato se troverai tutti i drivers necessari.
          • Etype scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: ...
            Mica smette di funzionare , perde molte
            funzionalità uscite nel
            tempo.Che caso strano lo fanno di proposito a non renderle compatibili con le vecchie versioni...Beninteso, un pò tutte le aziende spingono per farti comprare continuamente visto che loro campano di quello, ma apple è una delle peggiori tanto da far credere ai suoi discepoli che sia anche una buona cosa e che sia per il loro bene,tra l'altro con scuse abbastanza ridicole.
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ...


            Mica smette di funzionare , perde molte

            funzionalità uscite nel

            tempo.

            Che caso strano lo fanno di proposito a non
            renderle compatibili con le vecchie
            versioni...

            Beninteso, un pò tutte le aziende spingono per
            farti comprare continuamente visto che loro
            campano di quello, ma apple è una delle peggiori
            tanto da far credere ai suoi discepoli che sia
            anche una buona cosa e che sia per il loro
            bene,tra l'altro con scuse abbastanza
            ridicole.Tutto migliora nel tempo e guadagna funzionalitá e nuove tecnologie. Dai media center alle automobili. Se vuoi le nuove funzionalitá cambi modello , altrimenti resti dove , mica smettono di funzionare.
          • 3.141592 scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: ...
            Tutto migliora nel tempo e guadagna
            funzionalitá e nuove tecnologie. Dai media
            center alle automobili. Se vuoi le nuove
            funzionalitá cambi modello , altrimenti
            resti dove , mica smettono di
            funzionare.No, infatti:[yt]Ac1zZo7wLo8[/yt]
          • c716578dcbd scrive:
            Re: Apple risate :D
            Un torto non giustifica un altro torto.
          • rockroll scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: ...




            Mica smette di funzionare , perde molte


            funzionalità uscite nel


            tempo.



            Che caso strano lo fanno di proposito a non

            renderle compatibili con le vecchie

            versioni...



            Beninteso, un pò tutte le aziende spingono
            per

            farti comprare continuamente visto che loro

            campano di quello, ma apple è una delle
            peggiori

            tanto da far credere ai suoi discepoli che
            sia

            anche una buona cosa e che sia per il loro

            bene,tra l'altro con scuse abbastanza

            ridicole.

            Tutto migliora nel tempo e guadagna
            funzionalitá e nuove tecnologie. Dai media
            center alle automobili. Se vuoi le nuove
            funzionalitá cambi modello , altrimenti
            resti dove , mica smettono di
            funzionare. Mai sentito parlare di involuzione? Può succedere, o per errore o perchè voluta.
          • panda rossa scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Etype



            Solo un iTonto può acquistare
            simile


            spazzatura



            morsicata su cui non ha il minimo

            controllo







            A livello informatico , un device ,
            dopo
            11

            anni


            diventa spazzatura a


            prescindere.



            A livello informatico, un device, dopo 11
            anni
            ci

            metti linux, e puo' essere

            riutilizzato.

            Mica smette di funzionare , perde molte
            funzionalità uscite nel
            tempo.Ma se il mio device e' di 11 anni fa, io mi accontento che oggi funzioni come funzionava 11 anni fa.Del resto quando l'ho preso 11 anni fa mi andava bene quello che faceva.E pure oggi mi andrebbe bene, ma il sistema proprietario dice che e' scaduto.Quindi io piallo, ci metto linux, e il device riprende a fare quello che faceva.
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: panda rossa
            Ma se il mio device e' di 11 anni fa, io mi
            accontento che oggi funzioni come funzionava 11
            anni
            fa.
            In fatti non perdi nulla di quello che già hai oggi sul device. Perdi la possibilitá di aggiungere ulteriori contenuti via iTunes ma quello che oggi hai l'avrai anche domani mattina.
            Del resto quando l'ho preso 11 anni fa mi andava
            bene quello che
            faceva.
            E pure oggi mi andrebbe bene, ma il sistema
            proprietario dice che e'
            scaduto.

            Quindi io piallo, ci metto linux, e il device
            riprende a fare quello che
            faceva.Raccontaci anche tu QUALE distro Linux ci metti senza perdere UNA che sia UNA delle funzionalità che hai oggi ?
          • Il Vecchio scrive:
            Re: Apple risate :D
            Posso dirtelo io: Debian 9. Per l'esattezza su un Asus A6000 del 2006 e su un Samsung n130 del 2007. Continuano a fare quello che facevano allora con Windows XP. Anzi pure meglio.
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: Il Vecchio
            Posso dirtelo io: Debian 9.
            Per l'esattezza su un Asus A6000 del 2006 e su un
            Samsung n130 del 2007. Continuano a fare quello
            che facevano allora con Windows XP. Anzi pure
            meglio.Non stiamo parlando di Asus e Samsung ma della Apple TV. Riprova.
      • 4bec66fe923 4 scrive:
        Re: Apple risate :D
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        Solo un iTonto può acquistare simile
        spazzatura

        morsicata su cui non ha il minimo controllo

        A livello informatico , un device , dopo 11 anni
        diventa spazzatura a
        prescindere.UNA TELEVISIONE NO!
        • ... scrive:
          Re: Apple risate :D
          - Scritto da: 4bec66fe923 4
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Etype


          Solo un iTonto può acquistare simile

          spazzatura


          morsicata su cui non ha il minimo
          controllo




          A livello informatico , un device , dopo 11
          anni

          diventa spazzatura a

          prescindere.

          UNA TELEVISIONE NO!Infatti NON é una televisione.
          • c716578dcbd scrive:
            Re: Apple risate :D


            UNA TELEVISIONE NO!

            Infatti NON é una televisione.Ma i nuovi AppleTV non sono compatibili con i televisori vecchi. Se fai l'upgrade del set-top box devi anche avere un televisore in alta definizione e con presa HDMI.
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: c716578dcbd


            UNA TELEVISIONE NO!



            Infatti NON é una televisione.

            Ma i nuovi AppleTV non sono compatibili con i
            televisori vecchi. Se fai l'upgrade del set-top
            box devi anche avere un televisore in alta
            definizione e con presa
            HDMI.Hanno entrambi l'uscita HDMI , di cosa stai parlando ?
          • c716578dcbd scrive:
            Re: Apple risate :D


            Ma i nuovi AppleTV non sono compatibili

            con i televisori vecchi. Se fai

            l'upgrade del set-top box devi anche

            avere un televisore in alta definizione

            e con presa HDMI.

            Hanno entrambi l'uscita HDMI ,

            di cosa stai parlando ?[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/8f/Apple_TV_back.jpg[/img][img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/7c/Apple_TV_2nd_Generation_back.jpg/1024px-Apple_TV_2nd_Generation_back.jpg[/img]
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            Come puoi tu stesso vedere , entrambi hanno l'uscita HDMI , quindi ripeto , di che stai parlando ? :-o
        • Basilisco di Roko scrive:
          Re: Apple risate :D


          A livello informatico , un device , dopo 11
          anni

          diventa spazzatura a

          prescindere.

          UNA TELEVISIONE NO!Siamo sicuri? Un televisore di 11 anni fa probabilmente è ancora analogico (l'obbligo di includere il decoder digitale terrestre è stato introdotto dal 2009), quindi con tale televisore non ricevi più nulla.
          • Etype scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: Basilisco di Roko
            Siamo sicuri? Un televisore di 11 anni fa
            probabilmente è ancora analogico (l'obbligo di
            includere il decoder digitale terrestre è stato
            introdotto dal 2009), quindi con tale televisore
            non ricevi più
            nulla.Sicurissimi visto che se anche hai un televisore analogico con un DTT esterno lo puoi continuare ad usare e vedere programmi di oggi, quindi ancora pienamente usabile.
          • c716578dcbd scrive:
            Re: Apple risate :D

            Siamo sicuri? Un televisore di 11 anni fa
            probabilmente è ancora analogico (l'obbligo di
            includere il decoder digitale terrestre è stato
            introdotto dal 2009), quindi con tale televisore
            non ricevi più nulla.Cambi un decoder che costa meno di 30 euro, non devi buttare il televisore stesso.
      • Etype scrive:
        Re: Apple risate :D
        - Scritto da: ...
        A livello informatico , un device , dopo 11 anni
        diventa spazzatura a
        prescindere.A livello informatico sei tu con la tua conoscenza a decidere quando un device va a finire nella spazzatura, è solo questo il punto.
        • ... scrive:
          Re: Apple risate :D
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: ...


          A livello informatico , un device , dopo 11 anni

          diventa spazzatura a

          prescindere.

          A livello informatico sei tu con la tua
          conoscenza a decidere quando un device va a
          finire nella spazzatura, è solo questo il
          punto.E' totalmente inutile avere "la conoscenza" per poter installare Linux su un apparecchio vecchio di 11 anni se poi , per mancanza di driver , qualcosa non va , e lo fai diventare piú inutile di quello che giá era.Ma racconta un po' , gioia mia, hai un Apple tv primo modello , che distro linux ci monti mantenendo TUTTE le sue funzionalitá ?
          • Etype scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: ...
            E' totalmente inutile avere "la conoscenza" per
            poter installare Linux su un apparecchio vecchio
            di 11 anni se poi , per mancanza di driver ,
            qualcosa non va , e lo fai diventare piú
            inutile di quello che giá
            era.Se sai il fatto tuo no nlo getti solo perchè ha 11 anni o perchè chi l'ha prodotto ti dice che da domani non è più buono.
            Ma racconta un po' , gioia mia, hai un Apple tv
            primo modello , che distro linux ci monti
            mantenendo TUTTE le sue funzionalitá
            ?Ma racconta un pò, perchè uno dovrebbe farsi del male a prendere qualcosa di apple e fuori standard quando basta guardarsi intorno per trovare tante soluzioni e ritrovarsi anche con più funzioni in cui se tu a decidere e non qualcuno dall'alto ?
          • ... scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ...


            E' totalmente inutile avere "la conoscenza"
            per

            poter installare Linux su un apparecchio
            vecchio

            di 11 anni se poi , per mancanza di driver ,

            qualcosa non va , e lo fai diventare piú

            inutile di quello che giá

            era.

            Se sai il fatto tuo no nlo getti solo perchè ha
            11 anni o perchè chi l'ha prodotto ti dice che da
            domani non è più
            buono.


            Ma racconta un po' , gioia mia, hai un Apple
            tv

            primo modello , che distro linux ci monti

            mantenendo TUTTE le sue funzionalitá

            ?

            Ma racconta un pò, perchè uno dovrebbe farsi del
            male a prendere qualcosa di apple e fuori
            standard quando basta guardarsi intorno per
            trovare tante soluzioni e ritrovarsi anche con
            più funzioni in cui se tu a decidere e non
            qualcuno dall'alto
            ?Questo é un altro discorso. Ti ho fatto una domanda specifica su un device specifico dove hai detto di poterci mettere su Linux per continuare ad usarlo.Prego , si accomodi pure e ci racconti quanto sa "il fatto suo". 8)
    • Wallestain scrive:
      Re: Apple risate :D
      - Scritto da: Etype
      Poveri applefan, ai pavoneggiano tanto, vogliono
      tanto sembrare migliori degli altrim tanta
      presutna sicurezza....e poi usano
      l'infrastruttura degli avversari
      :D

      Simpatica l'idea dell'obsolescenza programmata
      per lo scatolotto TV morsicato
      :D

      Solo un iTonto può acquistare simile spazzatura
      morsicata su cui non ha il minimo controllo e a
      cui decidere la vita o la morte dei suo device è
      la sua amata azienda
      :DAl Berty e al maxsix piace essere ciulati in quella maniera, tanto poi possono rifarsi sulle trimestrali. (rotfl)
      • maxsix scrive:
        Re: Apple risate :D
        - Scritto da: Wallestain
        - Scritto da: Etype

        Poveri applefan, ai pavoneggiano tanto, vogliono

        tanto sembrare migliori degli altrim tanta

        presutna sicurezza....e poi usano

        l'infrastruttura degli avversari

        :D



        Simpatica l'idea dell'obsolescenza programmata

        per lo scatolotto TV morsicato

        :D



        Solo un iTonto può acquistare simile spazzatura

        morsicata su cui non ha il minimo controllo e a

        cui decidere la vita o la morte dei suo device è

        la sua amata azienda

        :D


        Al Berty e al maxsix piace essere ciulati in
        quella maniera, tanto poi possono rifarsi sulle
        trimestrali.
        (rotfl)Partendo dal presupposto che ho buttato via ciarpame tecnologico targato android molto più giovane di 11 anni, beh, tanta roba.Comunque la prima Apple TV, che aveva le connessioni analogiche, è un vero pezzo di antiquariato.
        • Etype scrive:
          Re: Apple risate :D
          - Scritto da: maxsix
          Partendo dal presupposto che ho buttato via
          ciarpame tecnologico targato android molto più
          giovane di 11 anni, beh, tanta
          roba.Figuriamoci allora l'immondizia pura targata papple,se lei ti dice che non ci puoi fare più nulla tant'è, nonostante il sovrappresso non sei padrone di nulla :D
          Comunque la prima Apple TV, che aveva le
          connessioni analogiche, è un vero pezzo di
          antiquariato.Lo era già quando l'hai acuistata, una vera inutilità fagocitata da qualsiasi minicomputer ;)
          • maxsix scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix


            Partendo dal presupposto che ho buttato via

            ciarpame tecnologico targato android molto
            più

            giovane di 11 anni, beh, tanta

            roba.

            Figuriamoci allora l'immondizia pura targata
            papple,se lei ti dice che non ci puoi fare più
            nulla tant'è, nonostante il sovrappresso non sei
            padrone di nulla
            :D


            Comunque la prima Apple TV, che aveva le

            connessioni analogiche, è un vero pezzo di

            antiquariato.

            Lo era già quando l'hai acuistata, una vera
            inutilità fagocitata da qualsiasi minicomputer
            ;)Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.
          • Etype scrive:
            Re: Apple risate :D
            - Scritto da: maxsix
            Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.Sei tu l'applefan che si da ai giocattoli morsicati, non io ;)
  • ffd1cdac2c8 scrive:
    Sono avanti a tutti
    Apple ha altresì annunciato di voler tagliare i ponti fra lo store di iTunes e le vecchie edizioni di Windows Nessuno puo battere la fantasia di Apple. Mentre i loro concorrenti ammirano la sua capacita di imporre l'obsolescenza programmata sui suoi prodotti Apple stupisce tutti aggiungedo l'obsolescenza programmata pure ai suoi virus e ai suoi rootkit.
    • ... scrive:
      Re: Sono avanti a tutti
      - Scritto da: ffd1cdac2c8
      Apple ha altresì annunciato di voler tagliare
      i ponti fra lo store di iTunes e le vecchie
      edizioni di
      Windows

      Nessuno puo battere la fantasia di Apple. Mentre
      i loro concorrenti ammirano la sua capacita di
      imporre l'obsolescenza programmata sui suoi
      prodotti Apple stupisce tutti aggiungedo
      l'obsolescenza programmata pure ai suoi virus e
      ai suoi
      rootkit.L'unica cosa che non si può battere è la stupidità della gente disposta a farsi prendere per il XXXX da questi pagliacci. Gente che di obsoleto ha il cervello, pieno delle mode cretine che imperversano oggigiorno.
    • 3.141592 scrive:
      Re: Sono avanti a tutti
      - Scritto da: ffd1cdac2c8
      Nessuno puo battere la fantasia di Apple. Mentre
      i loro concorrenti ammirano la sua capacita di
      imporre l'obsolescenza programmata sui suoi
      prodotti Apple stupisce tutti aggiungedo
      l'obsolescenza programmata pure ai suoi virus e
      ai suoi
      rootkit.Apple non è l'unica a rendere inutilizzabile un device regolarmente pagato dai suoi utenti, anche quelli citati qui si difendono bene:[yt]Ac1zZo7wLo8[/yt]
  • panda rossa scrive:
    iCloud = il computer di google
    Vorrei fare una domanda agli esperti del forum che da tempo sostengono la bonta' del cloud:Domanda:Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun altro, con quale faccia un applefan puo' presentarsi in questo forum, da quando questo qualcun altro, da oggi si chiama google?
    • applefan scrive:
      Re: iCloud = il computer di google
      infatti io ho venduto tutti gli iCess 4,5,6,7,8,9,X e perfino 11 che avevo e sono passato ad un samsung con android.
    • appleuser scrive:
      Re: iCloud = il computer di google
      - Scritto da: panda rossa
      Vorrei fare una domanda agli esperti del forum
      che da tempo sostengono la bonta' del
      cloud:

      Domanda:
      Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun
      altro, con quale faccia un applefan puo'
      presentarsi in questo forum, da quando questo
      qualcun altro, da oggi si chiama
      google?Con la faccia di uno che usa gli HDD. O altri metodi.p.s. Con che faccia un opensorcio si presenta in questo forum credendo che il cloud sia tutto?
      • panda rossa scrive:
        Re: iCloud = il computer di google
        - Scritto da: appleuser
        - Scritto da: panda rossa

        Vorrei fare una domanda agli esperti del
        forum

        che da tempo sostengono la bonta' del

        cloud:



        Domanda:

        Se e' vero che il cloud e' il computer di
        qualcun

        altro, con quale faccia un applefan puo'

        presentarsi in questo forum, da quando questo

        qualcun altro, da oggi si chiama

        google?

        Con la faccia di uno che usa gli HDD. O altri
        metodi.


        p.s. Con che faccia un opensorcio si presenta in
        questo forum credendo che il cloud sia
        tutto?Di chi stai parlando, scusa?Io su questo forum ho sempre sostenuto che il cloud (aka computer di qualcun altro) e' la peggior idiozia che abbiano mai inventato.I dati salvati sul cloud, oltre ad essere nella immediata disponibilita' di cani&porci (cfr. fappening :p ) possono essere utilizzati solo se c'e' la rete.Niente sara' mai meglio di un server domestico o di un datacenter interno con sistemisti propri.Poi se certi XXXXXXXX preferiscono affidare il loro business al cloud per risparmiare due centesimi oggi, pagheranno lacrime amare domani, oltre alla consapevolezza che i loro dati sono sui computer di google e non di quelli del loro santone omosessuale.
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          Oltre che un corso su Windows, ti servirebbe anche un corso sul cloud.
        • Albedo non loggato scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: panda rossa
          Io su questo forum ho sempre sostenuto che il
          cloud (aka computer di qualcun altro) e' la
          peggior idiozia che abbiano mai
          inventato.Sì, lo sappiamo bene che per te Internet è un'idiozia.Ora però sii coerente e stacca il router, così smetti di usare i computer degli altri.
        • ... scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          Sempre a parlare di omosessuali .... tu hai avuto un trauma , non c'è altra spiegazione.
      • Chicken scrive:
        Re: iCloud = il computer di google
        Non so se sia più indifendibile Panda Rossa o tu.
    • ... scrive:
      Re: iCloud = il computer di google
      - Scritto da: panda rossa
      Vorrei fare una domanda agli esperti del forum
      che da tempo sostengono la bonta' del
      cloud:

      Domanda:
      Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun
      altro, con quale faccia un applefan puo'
      presentarsi in questo forum, da quando questo
      qualcun altro, da oggi si chiama
      google?Con la stessa faccia che usi tu ripresentandoti in questo forum dopo le mille mila boiate che hai scritto , che scrivi e che continuerai a scrivere.
    • Pollo scrive:
      Re: iCloud = il computer di google

      Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun
      altro, con quale faccia un applefan puo'
      presentarsi in questo forum, da quando questo
      qualcun altro, da oggi si chiama
      google?Innanzi tutto non hai capito niente di cloud: il fatto che io (o apple) acquisti un servizio da un terzo, non vuol dire che i miei clienti vedranno scritto "terzo inc" nei loghi o useranno i loro software, useranno l'infrastruttura ma lo strato superiore ce lo metto io (o apple). Come dire che tu ti compri su aruba uno spazio web con supporto ed un db mysql, loro faranno funzionare quello, ma il sito te lo fai te e se ci sono problemi sono affar tuoi. Ci sono anche offerte cloud dove compri un pacchetto completo, ma di certo non sono quelli che compra apple visto che ci deve mettere il suo strato software.Detto questo, l'utente generico guarda il prodotto ed il servizio offerto nel globale, mica chi fa dietro le cose nel dettaglio, l'azienda che offre il servizio dà anche la garanzia di funzionamento, non è che se va giù icloud dopo apple dà la colpa a google (a meno di un evidente sabotaggio).Detto questo neppure a me il cloud piace anche se nella teoria ne capisca e apprezzi alcuni aspetti concettuali, personalmente lo userei solo come backup di servizi che ho già internamente, ad esempio ho il file server in casa ma ne faccio anche una copia criptata in cloud e cose di questo tipo, immagino però che a qualche grande azienda con distribuzione geografica gli abbia risolto più di un problema
      • Chicken scrive:
        Re: iCloud = il computer di google
        Tutto bello, salvo quando diranno "il nostro Cloud è il più sicuro di tutti".Sul nostro, ora, ci sono dei dubbi.
        • Pollo scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: Chicken
          Tutto bello, salvo quando diranno "il nostro
          Cloud è il più sicuro di
          tutti".
          Lo dicono tutti, sai che roba, ero ancora un bambino che sentivo che il "nostro detersivo fa il bucato più bianco di tutti", non è certo una novità.
    • bradipao scrive:
      Re: iCloud = il computer di google
      - Scritto da: panda rossa
      Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun
      altro, con quale faccia un applefan puo'
      presentarsi in questo forum, da quando questo
      qualcun altro, da oggi si chiama google?Per accontentare l'utente medio non serve "La Sicurezza" (quella per cui il fornitore di servizi è legalmente responsabile), basta la "percezione di sicurezza" (quella per cui a keynote fanno giurin giuretto che è il cloud più sicuro di sempre).
    • Albedo non loggato scrive:
      Re: iCloud = il computer di google
      - Scritto da: panda rossa
      Vorrei fare una domanda agli esperti del forum
      che da tempo sostengono la bonta' del
      cloud:

      Domanda:
      Se e' vero che il cloud e' il computer di qualcun
      altro, con quale faccia un applefan puo'
      presentarsi in questo forum, da quando questo
      qualcun altro, da oggi si chiama
      google?Hai ragione da vendere.Pensa che nella nostra azienda ci siamo stufati anche delle "linee di qualcun altro". Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro cliente, così siamo tutti più sicuri.
      • panda rossa scrive:
        Re: iCloud = il computer di google
        - Scritto da: Albedo non loggato
        - Scritto da: panda rossa

        Vorrei fare una domanda agli esperti del
        forum

        che da tempo sostengono la bonta' del

        cloud:



        Domanda:

        Se e' vero che il cloud e' il computer di
        qualcun

        altro, con quale faccia un applefan puo'

        presentarsi in questo forum, da quando questo

        qualcun altro, da oggi si chiama

        google?

        Hai ragione da vendere.
        Pensa che nella nostra azienda ci siamo stufati
        anche delle "linee di qualcun altro".

        Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro
        cliente, così siamo tutti più
        sicuri.Paragone inesatto.I cavi non conservano mica i dati, i cavi trasmettono e basta.
        • bella ciao scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Albedo non loggato

          - Scritto da: panda rossa


          Vorrei fare una domanda agli esperti del

          forum


          che da tempo sostengono la bonta' del


          cloud:





          Domanda:


          Se e' vero che il cloud e' il computer
          di

          qualcun


          altro, con quale faccia un applefan puo'


          presentarsi in questo forum, da quando
          questo


          qualcun altro, da oggi si chiama


          google?



          Hai ragione da vendere.

          Pensa che nella nostra azienda ci siamo
          stufati

          anche delle "linee di qualcun altro".



          Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro

          cliente, così siamo tutti più

          sicuri.

          Paragone inesatto.
          I cavi non conservano mica i dati, i cavi
          trasmettono e
          basta.i cavi trasportanorapa
        • Albedo non loggato scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Albedo non loggato

          - Scritto da: panda rossa


          Vorrei fare una domanda agli esperti del

          forum


          che da tempo sostengono la bonta' del


          cloud:





          Domanda:


          Se e' vero che il cloud e' il computer
          di

          qualcun


          altro, con quale faccia un applefan puo'


          presentarsi in questo forum, da quando
          questo


          qualcun altro, da oggi si chiama


          google?



          Hai ragione da vendere.

          Pensa che nella nostra azienda ci siamo
          stufati

          anche delle "linee di qualcun altro".



          Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro

          cliente, così siamo tutti più

          sicuri.

          Paragone inesatto.
          I cavi non conservano mica i dati, i cavi
          trasmettono e
          basta.Non puoi sapere cosa c'è attaccato ai cavi di qualcun altro.Lo stesso provider può mettersi a sniffare (e la storia insegna che lo fa).Senza poi considerare i vari MITM con certezza assoluta, come ad esempio NSA che si ciuccia tutti i tuoi metadati.E poi ci sono anche i server (di qualcun altro) dove i dati transitano, anche lì c'è conservazione.Mi dispiace, i tuoi dati passano per i cavi di qualcun altro e questo qualcun altro può farci ciò che vuole.L'unica soluzione è scavare e usare solo cavi propri.
          • panda rossa scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato

            Non puoi sapere cosa c'è attaccato ai cavi di
            qualcun
            altro.Ma neanche me ne frega.Quando mando dei dati so gia' che diventeranno pubblici visto che chi li riceve se le fa XXXXXXX.Io parlo dei dati che non voglio trasmettere, che devono restare sottochiave nei MIEI database.
            Lo stesso provider può mettersi a sniffare (e la
            storia insegna che lo
            fa).E' per quello che riempio la banda con streaming XXXXX quando non la uso.
            Senza poi considerare i vari MITM con certezza
            assoluta, come ad esempio NSA che si ciuccia
            tutti i tuoi
            metadati.
            E poi ci sono anche i server (di qualcun altro)
            dove i dati transitano, anche lì c'è
            conservazione.Esattamente.Quindi il cloud e' il computer di qualcun altro e l'acXXXXX al cloud passa per tanti computer di tanti altri.Ognuno che sniffa, intercetta, salva e utilizza.
            Mi dispiace, i tuoi dati passano per i cavi di
            qualcun altro e questo qualcun altro può farci
            ciò che
            vuole.Lo so, e infatti non trasmetto i dati che non voglio che escano dal mio controllo.
            L'unica soluzione è scavare e usare solo cavi
            propri.Stiamo parlando di storage, non di trasmissione.Per lo storage non serve scavare.
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            Quindi il cloud e' il computer di qualcun altro e
            l'acXXXXX al cloud passa per tanti computer di
            tanti
            altri.
            Ognuno che sniffa, intercetta, salva e utilizza.Hai praticamente descritto Internet.

            L'unica soluzione è scavare e usare solo cavi

            propri.

            Stiamo parlando di storage, non di trasmissione.
            Per lo storage non serve scavare.Dai per scontato che lo storage è sempre e comunque in casa.Prova invece a offrimi una soluzione (senza usare Internet) per lo storage di un'azienda, con due filiali a centinaia di Km di distanza tra loro.
          • panda rossa scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: panda rossa

            Quindi il cloud e' il computer di qualcun
            altro
            e

            l'acXXXXX al cloud passa per tanti computer
            di

            tanti

            altri.

            Ognuno che sniffa, intercetta, salva e
            utilizza.

            Hai praticamente descritto Internet.




            L'unica soluzione è scavare e usare
            solo
            cavi


            propri.



            Stiamo parlando di storage, non di
            trasmissione.

            Per lo storage non serve scavare.

            Dai per scontato che lo storage è sempre e
            comunque in
            casa.

            Prova invece a offrimi una soluzione (senza usare
            Internet) per lo storage di un'azienda, con due
            filiali a centinaia di Km di distanza tra
            loro.VPN
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            Quindi il cloud e' il computer di
            qualcun

            altro

            e


            l'acXXXXX al cloud passa per tanti
            computer

            di


            tanti


            altri.


            Ognuno che sniffa, intercetta, salva e

            utilizza.



            Hai praticamente descritto Internet.







            L'unica soluzione è scavare e usare

            solo

            cavi



            propri.





            Stiamo parlando di storage, non di

            trasmissione.


            Per lo storage non serve scavare.



            Dai per scontato che lo storage è sempre e

            comunque in

            casa.



            Prova invece a offrimi una soluzione (senza
            usare

            Internet) per lo storage di un'azienda, con
            due

            filiali a centinaia di Km di distanza tra

            loro.

            VPNAh, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il problema alla radice.Ora però spiegami perchè lo stesso principio non dovrebbe valere anche per il "Cloud".
          • panda rossa scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Albedo non loggato


            - Scritto da: panda rossa



            Quindi il cloud e' il computer di

            qualcun


            altro


            e



            l'acXXXXX al cloud passa per tanti

            computer


            di



            tanti



            altri.



            Ognuno che sniffa, intercetta,
            salva
            e


            utilizza.





            Hai praticamente descritto Internet.










            L'unica soluzione è scavare e
            usare


            solo


            cavi




            propri.







            Stiamo parlando di storage, non di


            trasmissione.



            Per lo storage non serve scavare.





            Dai per scontato che lo storage è
            sempre
            e


            comunque in


            casa.





            Prova invece a offrimi una soluzione
            (senza

            usare


            Internet) per lo storage di un'azienda,
            con

            due


            filiali a centinaia di Km di distanza
            tra


            loro.



            VPN

            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il
            problema alla
            radice.

            Ora però spiegami perchè lo stesso principio non
            dovrebbe valere anche per il
            "Cloud".Perche' il cloud non e' il tuo computer col quale puoi impostare una tua vpn.Il cloud e' il computer di qualcun altro al quale ti ci connetti mediante protocolli che ti concede il qualcun altro.
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Albedo non loggato

            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il

            problema alla

            radice.



            Ora però spiegami perchè lo stesso principio
            non

            dovrebbe valere anche per il

            "Cloud".

            Perche' il cloud non e' il tuo computer col quale
            puoi impostare una tua
            vpn.

            Il cloud e' il computer di qualcun altro al quale
            ti ci connetti mediante protocolli che ti concede
            il qualcun
            altro.Così come la VPN crittografa agli estremi del canale, allo stesso modo basta applicare una crittografia agli estremi del Cloud, ovvero chi genera e chi legge i dati.Dai, non è difficile da immaginare.
          • panda rossa scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Albedo non loggato


            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e
            risolvi
            il


            problema alla


            radice.





            Ora però spiegami perchè lo stesso
            principio

            non


            dovrebbe valere anche per il


            "Cloud".



            Perche' il cloud non e' il tuo computer col
            quale

            puoi impostare una tua

            vpn.



            Il cloud e' il computer di qualcun altro al
            quale

            ti ci connetti mediante protocolli che ti
            concede

            il qualcun

            altro.


            Così come la VPN crittografa agli estremi del
            canale, allo stesso modo basta applicare una
            crittografia agli estremi del Cloud, ovvero chi
            genera e chi legge i
            dati.Ma chi legge i dati (il cloud) non lo governi mica tu.E' il padrone del computer che ti mette a disposizione una interfaccia di acXXXXX e ti assicura (e tu puoi solo crederci) che e' tutto criptato mediante la sicurissima codifica CLEAR-ASCII.
            Dai, non è difficile da immaginare.E infatti proprio perche' non e difficile mi sto chiedendo che cosa non capisci.Se il computer A e' mio e il computer B e' mio, io posso mettere su entrambi una crittografia end-to-end che piace a me.Ma se il computer B non e' mio e io devo colloquiarci e magari salvarci dei dati, posso solo usare cio' che B mi espone.
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Albedo non loggato



            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e

            risolvi

            il



            problema alla



            radice.







            Ora però spiegami perchè lo stesso

            principio


            non



            dovrebbe valere anche per il



            "Cloud".





            Perche' il cloud non e' il tuo computer
            col

            quale


            puoi impostare una tua


            vpn.





            Il cloud e' il computer di qualcun
            altro
            al

            quale


            ti ci connetti mediante protocolli che
            ti

            concede


            il qualcun


            altro.





            Così come la VPN crittografa agli estremi del

            canale, allo stesso modo basta applicare una

            crittografia agli estremi del Cloud, ovvero
            chi

            genera e chi legge i

            dati.

            Ma chi legge i dati (il cloud) non lo governi
            mica
            tu.
            E' il padrone del computer che ti mette a
            disposizione una interfaccia di acXXXXX e ti
            assicura (e tu puoi solo crederci) che e' tutto
            criptato mediante la sicurissima codifica
            CLEAR-ASCII.


            Dai, non è difficile da immaginare.

            E infatti proprio perche' non e difficile mi sto
            chiedendo che cosa non
            capisci.

            Se il computer A e' mio e il computer B e' mio,
            io posso mettere su entrambi una crittografia
            end-to-end che piace a
            me.

            Ma se il computer B non e' mio e io devo
            colloquiarci e magari salvarci dei dati, posso
            solo usare cio' che B mi
            espone.E tu saresti un sistemista?Hai dato la prova definitiva che sei un addetto alle pulizie.Molto bene.
          • Il giaguaro di azzano e il Pavanello scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            -

            E tu saresti un sistemista?

            Hai dato la prova definitiva che sei un addetto
            alle
            pulizie.
            Molto bene.Oddio per dire la verità detto dal XXXXX che ha detto su questo forum che azure stava ammazzando la concorrenza e che poi scopre all'improvviso che il suo vendor del cuore pazza da ms all'arcinemico google ....Fa un pochino ridere non trovi.
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Il giaguaro di azzano e il Pavanello
            -



            E tu saresti un sistemista?



            Hai dato la prova definitiva che sei un
            addetto

            alle

            pulizie.

            Molto bene.
            Oddio per dire la verità detto dal XXXXX che ha
            detto su questo forum che azure stava ammazzando
            la concorrenza e che poi scopre all'improvviso
            che il suo vendor del cuore pazza da ms
            all'arcinemico google
            ....
            Fa un pochino ridere non trovi.No, non trovo, i numeri di Azure sono in costante crescita, non lo dico io lo dice il mercato.E sinceramente a me può XXXXXXX poco o niente a parità di servizio.Ripeto quello che ho detto, Azure è tecnologicamente e feature complessive PaaS e SaaS molto più avanti di AWS che oggettivamente è rimasto un po' al palo.Dall'altra parte AWS connettività parlando, da quello che si legge in giro, è molto superiore, quindi in un ambito IaaS (cosa che credo utilizzi Apple) fa più al caso loro.E' il vantaggio del cloud, poter muovere la propria piattaforma dove più conviene cercando le prestazioni necessarie.Ovviamente il tutto condito dal fatto che queste sono soluzioni temporanee visto che le (plurale) server farm di Apple sono in costruzione.Questa è una:https://www.apple.com/newsroom/2017/08/apples-next-us-data-center-will-be-built-in-iowa/E aggiungo, visto la vagonata di soldi che Google paga a Apple per stare dentro gli iPhone con le loro spyapps potrebbe essersi configurato un accordo tra loro 2 di compensazione. Del tipo io ti do la connettività per il tuo cloud e tu mi tieni dentro il tuo ecosistema facendomi lo sconto.Una mera mossa di interesse economico.Che ci sta.PS: puoi rivolgerti a me anche con il mio nome e cognome, non ho nessun problema. Non ho bisogno di nascondermi da nessuno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2018 10.09-----------------------------------------------------------
          • ... scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            E aggiungo, <s
            visto la vagonata di soldi che Google
            paga a Apple per stare dentro gli iPhone con le
            loro spyapps </s
            potrebbe essersi configurato un
            accordo tra loro 2 di compensazione. Del tipo io
            ti do la connettività per il tuo cloud e tu mi
            tieni dentro il tuo ecosistema facendomi lo
            sconto.

            Una mera mossa di interesse economico.

            Che ci sta.in altre parole sai, aprrovi e difendi il fatto che il tuo dio si fa corrompere per vedere i tuoi dati a google.Ma non era "apple difende la privacy dei suoi clienti e bla bla bla"?figo. qeusta me la segno.
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: maxsix


            E aggiungo, <s
            visto la vagonata di
            soldi che
            Google

            paga a Apple per stare dentro gli iPhone con
            le

            loro spyapps </s
            potrebbe essersi
            configurato
            un

            accordo tra loro 2 di compensazione. Del
            tipo
            io

            ti do la connettività per il tuo cloud e tu
            mi

            tieni dentro il tuo ecosistema facendomi lo

            sconto.



            Una mera mossa di interesse economico.



            Che ci sta.


            in altre parole sai, aprrovi e difendi il fatto
            che il tuo dio si fa corrompere per vedere i tuoi
            dati a
            google.
            Ma non era "apple difende la privacy dei suoi
            clienti e bla bla
            bla"?
            figo. qeusta me la segno.Quando non si capisce la differenza di implementazione tra IaaS, PaaS e SaaS e non si conosce il cloud computing in generale si ragiona come te.Niente di strano, quindi.
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            Quando non si capisce la differenza di
            implementazione tra IaaS, PaaS e SaaS e non si
            conosce il cloud computing in generale si ragiona
            come
            te.

            Niente di strano, quindi.I tuoi dati sono su un sistema informatico sul quale non hai alcun controllo, poi certo se vuoi credere alla panzana che non ci possono accedere....
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix


            Quando non si capisce la differenza di

            implementazione tra IaaS, PaaS e SaaS e non
            si

            conosce il cloud computing in generale si
            ragiona

            come

            te.



            Niente di strano, quindi.

            I tuoi dati sono su un sistema informatico sul
            quale non hai alcun controllo, poi certo se vuoi
            credere alla panzana che non ci possono
            accedere....Se tu non capisci semplici concetti come criptazione, chiavi e tutto il resto non è causa mia.Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            Se tu non capisci semplici concetti come
            criptazione, chiavi e tutto il resto non è causa
            mia.

            Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.Se tu non capisci che :1) tra le 2 aziende ci sono accordi e di certo non verranno a dire i dettagli a te.2) l'unico modo per essere relativamente al sicuro è crittografare il dato con un sistema robusto di propria invenzione (sei solo tu a sapere come funziona) in locale DOPO fare continuamente upload/download del dato già cifrato.Altrimenti beviti pure la panzana che solo tu ci accedi, che i tuoi dati sono al sicuro e inviolabili e cassatine varie...
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix


            Se tu non capisci semplici concetti come

            criptazione, chiavi e tutto il resto non è
            causa

            mia.



            Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.

            Se tu non capisci che :

            1) tra le 2 aziende ci sono accordi e di certo
            non verranno a dire i dettagli a
            te.

            2) l'unico modo per essere relativamente al
            sicuro è crittografare il dato con un sistema
            robusto di propria invenzione (sei solo tu a
            sapere come funziona) in locale DOPO fare
            continuamente upload/download del dato già
            cifrato.

            Altrimenti beviti pure la panzana che solo tu ci
            accedi, che i tuoi dati sono al sicuro e
            inviolabili e cassatine
            varie...Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.Dimostra il contrario, 7000 caratetri su :D
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            No, non trovo, i numeri di Azure sono in costante
            crescita, non lo dico io lo dice il
            mercato.Il mercato :D
            E sinceramente a me può XXXXXXX poco o niente a
            parità di
            servizio.Dovrebbe invece,visto che odi tanto google :D
            E' il vantaggio del cloud, poter muovere la
            propria piattaforma dove più conviene cercando le
            prestazioni
            necessarie.Si i tuoi dati che vanno chissà dove visto che l'intera infrastruttura non è di tua proprietà e non hai alcun controllo su di essa.
            Ovviamente il tutto condito dal fatto che queste
            sono soluzioni temporanee visto che le (plurale)
            server farm di Apple sono in
            costruzione.Ahahaha bella questa :D
            E aggiungo, visto la vagonata di soldi che Google
            paga a Apple per stare dentro gli iPhone con le
            loro spyapps potrebbe essersi configurato un
            accordo tra loro 2 di compensazione. Del tipo io
            ti do la connettività per il tuo cloud e tu mi
            tieni dentro il tuo ecosistema facendomi lo
            sconto.Ahah la vagonata di soldi che Google passa ad Apple per tenere le sue app ?1) Se sai che è un spy app perchè la tieni e non la fai fuori come è giusto aspettarsi ?2) Sai quanto gliene frega a Google di Papple ? O credi che non viva senza di lei ? :DA differenza di papple Google ha le mani in pasta ovunque,ed è più apple che ha bisogno di Goole, come in questo caso, non il contrario ;)
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google


            Si i tuoi dati che vanno chissà dove visto che
            l'intera infrastruttura non è di tua proprietà e
            non hai alcun controllo su di
            essa.
            Ed ecco qua un altro che non capisce un XXXXX di internet in generale e di cloud computing in particolare.Ma dimmi, non ti vergogni un po' ad essere così ignorante?Curiosità la mia eh.
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            Ed ecco qua un altro che non capisce un XXXXX di
            internet in generale e di cloud computing in
            particolare.Ed ecco qua l'illuso che crede di saperne d'internet :D
            Ma dimmi, non ti vergogni un po' ad essere così
            ignorante?

            Curiosità la mia eh.Vergognati tu che sei un applefan = ignorante allo stato dell'arte, ma vuoi far credere il contrario :DIl bello è che non puoi neanche smentire quanto detto sopra,è apple ha chiedere a Google eh, non il contrario (tanto per cambiare) :D
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix


            Ed ecco qua un altro che non capisce un
            XXXXX
            di

            internet in generale e di cloud computing in

            particolare.

            Ed ecco qua l'illuso che crede di saperne
            d'internet
            :D


            Ma dimmi, non ti vergogni un po' ad essere
            così

            ignorante?



            Curiosità la mia eh.

            Vergognati tu che sei un applefan = ignorante
            allo stato dell'arte, ma vuoi far credere il
            contrario
            :D

            Il bello è che non puoi neanche smentire quanto
            detto sopra,è apple ha chiedere a Google eh, non
            il contrario (tanto per cambiare)
            :DFatti una cultura, ne hai estremo bisogno.
          • Etype scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            Fatti una cultura, ne hai estremo bisogno.Perchè la tua sarebbe una cultura ? :DDa un applefan ? (rotfl)
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Albedo non loggato



            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e

            risolvi

            il



            problema alla



            radice.







            Ora però spiegami perchè lo stesso

            principio


            non



            dovrebbe valere anche per il



            "Cloud".





            Perche' il cloud non e' il tuo computer
            col

            quale


            puoi impostare una tua


            vpn.





            Il cloud e' il computer di qualcun
            altro
            al

            quale


            ti ci connetti mediante protocolli che
            ti

            concede


            il qualcun


            altro.





            Così come la VPN crittografa agli estremi del

            canale, allo stesso modo basta applicare una

            crittografia agli estremi del Cloud, ovvero
            chi

            genera e chi legge i

            dati.

            Ma chi legge i dati (il cloud) non lo governi
            mica
            tu.
            E' il padrone del computer che ti mette a
            disposizione una interfaccia di acXXXXX e ti
            assicura (e tu puoi solo crederci) che e' tutto
            criptato mediante la sicurissima codifica
            CLEAR-ASCII.


            Dai, non è difficile da immaginare.

            E infatti proprio perche' non e difficile mi sto
            chiedendo che cosa non
            capisci.

            Se il computer A e' mio e il computer B e' mio,
            io posso mettere su entrambi una crittografia
            end-to-end che piace a
            me.

            Ma se il computer B non e' mio e io devo
            colloquiarci e magari salvarci dei dati, posso
            solo usare cio' che B mi
            espone.Utente (A) -
            Apple (B, cripta) -
            Google (C)Google (C) -
            Apple (B, decripta) -
            Utente (A)In questo caso Google detiene solo immondizia (dati non decriptabili).Utente (A, cripta) -
            Apple (B, cripta) -
            Google (C)...In questo caso, se l'utente è capace, costringe anche Apple a lavorare su dati opachi.Insomma, la solita questione di applicare la sicurezza a strati, in modo molto simile come faresti con SSL o un tunnel, ma con la differenza che lo fai sui dati da memorizzare anziché sul solo protocollo.Mi sembra molto, molto strano che un sistemista come te non abbia pensato o mostrato questa possibilità piuttosto scontata.A questo punto... o ci fai o ci sei. :)
          • in definitiva scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Albedo non loggato


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Albedo non loggato




            Ah, ecco. Cifratura
            end-to-end
            e


            risolvi


            il




            problema alla




            radice.









            Ora però spiegami perchè lo
            stesso


            principio



            non




            dovrebbe valere anche per il




            "Cloud".







            Perche' il cloud non e' il tuo
            computer

            col


            quale



            puoi impostare una tua



            vpn.







            Il cloud e' il computer di qualcun

            altro

            al


            quale



            ti ci connetti mediante protocolli
            che

            ti


            concede



            il qualcun



            altro.








            Così come la VPN crittografa agli
            estremi
            del


            canale, allo stesso modo basta
            applicare
            una


            crittografia agli estremi del Cloud,
            ovvero

            chi


            genera e chi legge i


            dati.



            Ma chi legge i dati (il cloud) non lo governi

            mica

            tu.

            E' il padrone del computer che ti mette a

            disposizione una interfaccia di acXXXXX e ti

            assicura (e tu puoi solo crederci) che e'
            tutto

            criptato mediante la sicurissima codifica

            CLEAR-ASCII.




            Dai, non è difficile da immaginare.



            E infatti proprio perche' non e difficile mi
            sto

            chiedendo che cosa non

            capisci.



            Se il computer A e' mio e il computer B e'
            mio,

            io posso mettere su entrambi una crittografia

            end-to-end che piace a

            me.



            Ma se il computer B non e' mio e io devo

            colloquiarci e magari salvarci dei dati,
            posso

            solo usare cio' che B mi

            espone.

            Utente (A) -
            Apple (B, cripta) -
            Google
            (C)
            Google (C) -
            Apple (B, decripta) -
            Utente
            (A)

            In questo caso Google detiene solo immondizia
            (dati non
            decriptabili).



            Utente (A, cripta) -
            Apple (B, cripta) -

            Google
            (C)
            ...

            In questo caso, se l'utente è capace, costringe
            anche Apple a lavorare su dati
            opachi.


            Insomma, la solita questione di applicare la
            sicurezza a strati, in modo molto simile come
            faresti con SSL o un tunnel, ma con la differenza
            che lo fai sui dati da memorizzare anziché sul
            solo
            protocollo.

            Mi sembra molto, molto strano che un sistemista
            come te non abbia pensato o mostrato questa
            possibilità piuttosto
            scontata.

            A questo punto... o ci fai o ci sei.E infatti il problema non è tra A e C ma tra A e B (cioè il problema è B di fatto).
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: in definitiva
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Albedo non loggato



            - Scritto da: panda rossa




            - Scritto da: Albedo non loggato





            Ah, ecco. Cifratura

            end-to-end

            e



            risolvi



            il





            problema alla





            radice.











            Ora però spiegami perchè lo

            stesso



            principio




            non





            dovrebbe valere anche per il





            "Cloud".









            Perche' il cloud non e' il tuo

            computer


            col



            quale




            puoi impostare una tua




            vpn.









            Il cloud e' il computer di
            qualcun


            altro


            al



            quale




            ti ci connetti mediante
            protocolli

            che


            ti



            concede




            il qualcun




            altro.











            Così come la VPN crittografa agli

            estremi

            del



            canale, allo stesso modo basta

            applicare

            una



            crittografia agli estremi del Cloud,

            ovvero


            chi



            genera e chi legge i



            dati.





            Ma chi legge i dati (il cloud) non lo
            governi


            mica


            tu.


            E' il padrone del computer che ti mette a


            disposizione una interfaccia di acXXXXX e
            ti


            assicura (e tu puoi solo crederci) che e'

            tutto


            criptato mediante la sicurissima codifica


            CLEAR-ASCII.






            Dai, non è difficile da immaginare.





            E infatti proprio perche' non e difficile
            mi

            sto


            chiedendo che cosa non


            capisci.





            Se il computer A e' mio e il computer B e'

            mio,


            io posso mettere su entrambi una
            crittografia


            end-to-end che piace a


            me.





            Ma se il computer B non e' mio e io devo


            colloquiarci e magari salvarci dei dati,

            posso


            solo usare cio' che B mi


            espone.



            Utente (A) -
            Apple (B, cripta) -
            Google

            (C)

            Google (C) -
            Apple (B, decripta) -

            Utente

            (A)



            In questo caso Google detiene solo immondizia

            (dati non

            decriptabili).







            Utente (A, cripta) -
            Apple (B, cripta) -


            Google

            (C)

            ...



            In questo caso, se l'utente è capace, costringe

            anche Apple a lavorare su dati

            opachi.





            Insomma, la solita questione di applicare la

            sicurezza a strati, in modo molto simile come

            faresti con SSL o un tunnel, ma con la
            differenza

            che lo fai sui dati da memorizzare anziché sul

            solo

            protocollo.



            Mi sembra molto, molto strano che un sistemista

            come te non abbia pensato o mostrato questa

            possibilità piuttosto

            scontata.



            A questo punto... o ci fai o ci sei.
            E infatti il problema non è tra A e C ma tra A e
            B (cioè il problema è B di
            fatto).Se vogliamo ragionare usando il buon senso, bisogna dare per scontato che il problema c'è <b
            sempre </b
            dopo A, qualsiasi servizio tu possa usare.È un problema gestibile? L'utente ha questa libertà, volendo?Sì, sbattendosi un po' (l'ho scritto nel post più in basso).Non facciamo i talebani.
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Albedo non loggato



            - Scritto da: panda rossa




            Quindi il cloud e' il
            computer
            di


            qualcun



            altro



            e




            l'acXXXXX al cloud passa per
            tanti


            computer



            di




            tanti




            altri.




            Ognuno che sniffa, intercetta,

            salva

            e



            utilizza.







            Hai praticamente descritto
            Internet.













            L'unica soluzione è
            scavare
            e

            usare



            solo



            cavi





            propri.









            Stiamo parlando di storage,
            non
            di



            trasmissione.




            Per lo storage non serve
            scavare.







            Dai per scontato che lo storage è

            sempre

            e



            comunque in



            casa.







            Prova invece a offrimi una
            soluzione

            (senza


            usare



            Internet) per lo storage di
            un'azienda,

            con


            due



            filiali a centinaia di Km di
            distanza

            tra



            loro.





            VPN



            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il

            problema alla

            radice.



            Ora però spiegami perchè lo stesso principio
            non

            dovrebbe valere anche per il

            "Cloud".

            Perche' il cloud non e' il tuo computer col quale
            puoi impostare una tua
            vpn.
            Ignorante....
            Il cloud e' il computer di qualcun altro al quale
            ti ci connetti mediante protocolli che ti concede
            il qualcun
            altro.AHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH
          • Investiment o scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Albedo non loggato


            - Scritto da: panda rossa



            Quindi il cloud e' il computer di

            qualcun


            altro


            e



            l'acXXXXX al cloud passa per tanti

            computer


            di



            tanti



            altri.



            Ognuno che sniffa, intercetta,
            salva
            e


            utilizza.





            Hai praticamente descritto Internet.










            L'unica soluzione è scavare e
            usare


            solo


            cavi




            propri.







            Stiamo parlando di storage, non di


            trasmissione.



            Per lo storage non serve scavare.





            Dai per scontato che lo storage è
            sempre
            e


            comunque in


            casa.





            Prova invece a offrimi una soluzione
            (senza

            usare


            Internet) per lo storage di un'azienda,
            con

            due


            filiali a centinaia di Km di distanza
            tra


            loro.



            VPN

            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il
            problema alla
            radice.

            Ora però spiegami perchè lo stesso principio non
            dovrebbe valere anche per il
            "Cloud".Poi se il cloud è in America dove deve sottostare al Patriot Act.... mha
          • Albedo non loggato scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Investiment o
            - Scritto da: Albedo non loggato

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Albedo non loggato



            - Scritto da: panda rossa




            Quindi il cloud e' il computer di


            qualcun



            altro



            e




            l'acXXXXX al cloud passa per
            tanti


            computer



            di




            tanti




            altri.




            Ognuno che sniffa, intercetta,

            salva

            e



            utilizza.







            Hai praticamente descritto Internet.













            L'unica soluzione è scavare
            e

            usare



            solo



            cavi





            propri.









            Stiamo parlando di storage, non
            di



            trasmissione.




            Per lo storage non serve scavare.







            Dai per scontato che lo storage è

            sempre

            e



            comunque in



            casa.







            Prova invece a offrimi una soluzione

            (senza


            usare



            Internet) per lo storage di
            un'azienda,

            con


            due



            filiali a centinaia di Km di distanza

            tra



            loro.





            VPN



            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e risolvi il

            problema alla

            radice.



            Ora però spiegami perchè lo stesso principio non

            dovrebbe valere anche per il

            "Cloud".
            Poi se il cloud è in America dove deve sottostare
            al Patriot Act....
            mhaIn tal caso, se vuoi la sicurezza che le chiavi ce le hai solo tu...https://apple.stackexchange.com/a/223057https://www.comparitech.com/blog/cloud-online-backup/6-apps-to-encrypt-your-files-before-uploading-to-the-cloud/State (volontariamente?) nascondendo un insieme di possibilità solo per il principio di andare contro al concetto di "cloud".Tanti auguri, divertitevi a tenervi la vostra farm ISO 27001 in casa. ;)
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Albedo non loggato
            - Scritto da: Investiment o

            - Scritto da: Albedo non loggato


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Albedo non loggato




            - Scritto da: panda rossa





            Quindi il cloud e' il
            computer
            di



            qualcun




            altro




            e





            l'acXXXXX al cloud passa
            per

            tanti



            computer




            di





            tanti





            altri.





            Ognuno che sniffa,
            intercetta,


            salva


            e




            utilizza.









            Hai praticamente descritto
            Internet.
















            L'unica soluzione è
            scavare

            e


            usare




            solo




            cavi






            propri.











            Stiamo parlando di
            storage,
            non

            di




            trasmissione.





            Per lo storage non serve
            scavare.









            Dai per scontato che lo
            storage
            è


            sempre


            e




            comunque in




            casa.









            Prova invece a offrimi una
            soluzione


            (senza



            usare




            Internet) per lo storage di

            un'azienda,


            con



            due




            filiali a centinaia di Km di
            distanza


            tra




            loro.







            VPN





            Ah, ecco. Cifratura end-to-end e
            risolvi
            il


            problema alla


            radice.





            Ora però spiegami perchè lo stesso
            principio
            non


            dovrebbe valere anche per il


            "Cloud".

            Poi se il cloud è in America dove deve
            sottostare

            al Patriot Act....

            mha

            In tal caso, se vuoi la sicurezza che le chiavi
            ce le hai solo
            tu...

            https://apple.stackexchange.com/a/223057
            https://www.comparitech.com/blog/cloud-online-back

            State (volontariamente?) nascondendo un insieme
            di possibilità solo per il principio di andare
            contro al concetto di
            "cloud".

            Tanti auguri, divertitevi a tenervi la vostra
            farm <s
            ISO 27001 </s
            in casa.
            ;)Fixed.
          • Pollo scrive:
            Re: iCloud = il computer di google


            Ma neanche me ne frega.
            Quando mando dei dati so gia' che diventeranno
            pubblici visto che chi li riceve se le fa
            XXXXXXX.
            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora alla reception della palestra con il mac frequentata da tanti omaccioni virili.Il signor panda che lavora nel terziario avanzato non ha neppure idea ad esempio di cosa sia una azienda che ha una dislocazione geografica (nazionale o internazionale). Anni a svangarci con chissà quanti petaflop da gestire e fermi macchina che costano 10 volte il suo stipendio, e poi si scopre che ha un datacenter manco ridondato. Tutto torna.
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Pollo



            Ma neanche me ne frega.

            Quando mando dei dati so gia' che
            diventeranno

            pubblici visto che chi li riceve se le fa

            XXXXXXX.



            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora alla
            reception della palestra con il mac frequentata
            da tanti omaccioni
            virili.
            Il signor panda che lavora nel terziario avanzato
            non ha neppure idea ad esempio di cosa sia una
            azienda che ha una dislocazione geografica
            (nazionale o internazionale). Anni a svangarci
            con chissà quanti petaflop da gestire e fermi
            macchina che costano 10 volte il suo stipendio, e
            poi si scopre che ha un datacenter manco
            ridondato. Tutto
            torna.Ma sopratutto che non si puo avere una VPN propria in clouding e che i cloud provider ti danno un interfaccia di controllo.Questo panda rossa, NON SA UN XXXXX.E abbiamo il marchio a fuoco.
          • Il giaguaro di azzano e il Pavanello scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Pollo





            Ma neanche me ne frega.


            Quando mando dei dati so gia' che

            diventeranno


            pubblici visto che chi li riceve se le
            fa


            XXXXXXX.






            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora alla

            reception della palestra con il mac
            frequentata

            da tanti omaccioni

            virili.

            Il signor panda che lavora nel terziario
            avanzato

            non ha neppure idea ad esempio di cosa sia
            una

            azienda che ha una dislocazione geografica

            (nazionale o internazionale). Anni a
            svangarci

            con chissà quanti petaflop da gestire e fermi

            macchina che costano 10 volte il suo
            stipendio,
            e

            poi si scopre che ha un datacenter manco

            ridondato. Tutto

            torna.

            Ma sopratutto che non si puo avere una VPN
            propria in clouding e che i cloud provider ti
            danno un interfaccia di
            controllo.In italiano invece come lo scriveresti?
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: Il giaguaro di azzano e il Pavanello
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: Pollo







            Ma neanche me ne frega.



            Quando mando dei dati so gia' che


            diventeranno



            pubblici visto che chi li riceve
            se
            le

            fa



            XXXXXXX.









            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora
            alla


            reception della palestra con il mac

            frequentata


            da tanti omaccioni


            virili.


            Il signor panda che lavora nel terziario

            avanzato


            non ha neppure idea ad esempio di cosa
            sia

            una


            azienda che ha una dislocazione
            geografica


            (nazionale o internazionale). Anni a

            svangarci


            con chissà quanti petaflop da gestire e
            fermi


            macchina che costano 10 volte il suo

            stipendio,

            e


            poi si scopre che ha un datacenter manco


            ridondato. Tutto


            torna.



            Ma sopratutto che non si puo avere una VPN

            propria in clouding e che i cloud provider ti

            danno un interfaccia di

            controllo.
            In italiano invece come lo scriveresti?Come lo scriveresti tu, che Panda Rossa ha scritto una XXXXXXXta immane.
          • in definitiva scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Pollo





            Ma neanche me ne frega.


            Quando mando dei dati so gia' che

            diventeranno


            pubblici visto che chi li riceve se le
            fa


            XXXXXXX.






            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora alla

            reception della palestra con il mac
            frequentata

            da tanti omaccioni

            virili.

            Il signor panda che lavora nel terziario
            avanzato

            non ha neppure idea ad esempio di cosa sia
            una

            azienda che ha una dislocazione geografica

            (nazionale o internazionale). Anni a
            svangarci

            con chissà quanti petaflop da gestire e fermi

            macchina che costano 10 volte il suo
            stipendio,
            e

            poi si scopre che ha un datacenter manco

            ridondato. Tutto

            torna.

            Ma sopratutto che non si puo avere una VPN
            propria in clouding e che i cloud provider ti
            danno un interfaccia di
            controllo.

            Questo panda rossa, NON SA UN XXXXX.

            E abbiamo il marchio a fuocoSei proprio proprio sicuro che non si possano collegare in VPN privata due sistemi su internet?http://www.navigaweb.net/2007/08/installare-una-vpn-gratis-per-creare.htmlma sicuramente esisteranno altri sistemi per farlo....
          • maxsix scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: in definitiva
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: Pollo







            Ma neanche me ne frega.



            Quando mando dei dati so gia' che


            diventeranno



            pubblici visto che chi li riceve se le

            fa



            XXXXXXX.









            Ed abbiamo capito finalmente chi lavora
            alla


            reception della palestra con il mac

            frequentata


            da tanti omaccioni


            virili.


            Il signor panda che lavora nel terziario

            avanzato


            non ha neppure idea ad esempio di cosa sia

            una


            azienda che ha una dislocazione geografica


            (nazionale o internazionale). Anni a

            svangarci


            con chissà quanti petaflop da gestire e
            fermi


            macchina che costano 10 volte il suo

            stipendio,

            e


            poi si scopre che ha un datacenter manco


            ridondato. Tutto


            torna.



            Ma sopratutto che non si puo avere una VPN

            propria in clouding e che i cloud provider ti

            danno un interfaccia di

            controllo.



            Questo panda rossa, NON SA UN XXXXX.



            E abbiamo il marchio a fuoco
            Sei proprio proprio sicuro che non si possano
            collegare in VPN privata due sistemi su
            internet?
            http://www.navigaweb.net/2007/08/installare-una-vp
            ma sicuramente esisteranno altri sistemi per
            farlo....Non lo devi chiedere a me che lo faccio da anni.Chiedilo a Panda Rossa che di Cloud, come in molte altre cose, non ci capisce veramente niente.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: iCloud = il computer di google


        Hai ragione da vendere.
        Pensa che nella nostra azienda ci siamo stufati
        anche delle "linee di qualcun altro".

        Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro
        cliente, così siamo tutti più
        sicuri.Visto il tempo che tu ed altri passate a trollare su p.i., o non avete niente da fare e siete sull'orlo del fallimento, o lavorate tutti nella PA.
        • Albedo non loggato scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: Nome e cognome



          Hai ragione da vendere.

          Pensa che nella nostra azienda ci siamo stufati

          anche delle "linee di qualcun altro".



          Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro

          cliente, così siamo tutti più

          sicuri.

          Visto il tempo che tu ed altri passate a trollare
          su p.i., o non avete niente da fare e siete
          sull'orlo del fallimento, o lavorate tutti nella
          PA.Sei troppo frettoloso. Mancano ancora altre condizioni OR.
        • panda rossa scrive:
          Re: iCloud = il computer di google
          - Scritto da: Nome e cognome



          Hai ragione da vendere.

          Pensa che nella nostra azienda ci siamo stufati

          anche delle "linee di qualcun altro".



          Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni nostro

          cliente, così siamo tutti più

          sicuri.

          Visto il tempo che tu ed altri passate a trollare
          su p.i., o non avete niente da fare e siete
          sull'orlo del fallimento, o lavorate tutti nella
          PA.I miei server sono linux.Loro fanno il lavoro sXXXXX, e il mio lavoro e' guardare che vada tutto bene.Se mi vedi trollare su PI significa che va tutto bene.
          • Fabrizio scrive:
            Re: iCloud = il computer di google
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Nome e cognome





            Hai ragione da vendere.


            Pensa che nella nostra azienda ci siamo
            stufati


            anche delle "linee di qualcun altro".





            Stendiamo cavi e scaviamo fino ad ogni
            nostro


            cliente, così siamo tutti più


            sicuri.



            Visto il tempo che tu ed altri passate a
            trollare

            su p.i., o non avete niente da fare e siete

            sull'orlo del fallimento, o lavorate tutti
            nella

            PA.

            I miei server sono linux.
            Loro fanno il lavoro sXXXXX, e il mio lavoro e'
            guardare che vada tutto
            bene.
            Se mi vedi trollare su PI significa che va tutto
            bene.al fuocooooooooooooooo
Chiudi i commenti