Meno della metà delle email è spam

Per la prima volta in 12 anni, rileva Symantec, il volume della posta indesiderata è inferiore a quello delle missive ordinarie
Per la prima volta in 12 anni, rileva Symantec, il volume della posta indesiderata è inferiore a quello delle missive ordinarie

Lo scorso giugno, per la prima volta dal 2003, il volume di spam nelle email scambiate a livello globale è sceso sotto il 50 per cento .

A riferirlo è il rapporto Symantec relativo alle minacce rilevate nel mese di giugno: solo poco meno della metà (il 46,4 per cento) dei circa 704 miliardi di email scambiate risulta essere spam, una percentuale mai vista negli ultimi dodici anni.

Secondo Symantec tale risultato è da un lato frutto delle azioni avviate nei confronti delle reti criminali responsabili , con l’abbattimento di numerose botnet deputate alla diffusione di email moleste, dall’altro dalla preferenza accordata dai malintenzionati allo sviluppo di malware.

La ricerca mette infatti anche in luce come vi sia una crescita del numero di varianti di malware distribuite: solo a giugno ne ha individuate circa 57,6 milioni, quasi il doppio rispetto al mese di aprile.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti