Mercato server, IBM torna leader

Big Blue si riappropria della leadership del mercato server, dove riesce a dominare per fatturato. In termini di unità vendute, invece, HP resta in vetta. Il boom dei server virtualizzati si estende all'Europa

Roma – L’ultimo rapporto compilato da Gartner sul mercato globale dei server, relativo al primo trimestre dell’anno, mostra un nuovo avvicendamento nella classifica dei top vendor: IBM sorpassa infatti HP , tornando a conquistare la vetta della classifica con una quota pari al 29,4%.

A separare Big Blue dalla sua più diretta avversaria c’è poco più di un punto percentuale: il gigante di Palo Alto ha chiuso il primo trimestre del 2008 con una quota del 28,3% . Decisamente più staccata Dell , che ha totalizzato un 12,3%, seguita da Sun con il 9,9% e da Fujitsu-Fujitsu Siemens con il 5,5%.

La classifica di quest’anno è identica, nelle posizioni, a quella dello stesso trimestre del 2007: rispetto ad un anno fa, però, il fatturato complessivo è salito del 2,5% . A trainare maggiormente questa crescita sono state Dell, con un +6,6%, e il gruppo Fujitsu, con un +4,9%. IBM e HP hanno incrementato la propria quota rispettivamente del 2,1% e del 3,8%, mentre Sun ha perso lo 0,7%.

In termini di unità vendute, HP ha conservato la leadership del mercato con una quota del 30,1%. A seguire Dell col 22,7%, IBM col 13,3%, Sun col 3,7% e Fujitsu/Fujitsu Siemens col 3,5%. Rispetto ad un anno fa HP ha fatto segnare la crescita più elevata, con un +15,8%.

Da notare come IBM fatturi più di HP pur vendendo, rispetto a questa, meno della metà dei server . Il motivo è che il business di Big Blue legato ai server si fonda soprattutto sui sistemi di fascia alta, tra i quali rientrano anche i mainframe . Se è vero che il segmento dei mainframe, di cui IBM è dominatrice quasi assoluta, è relativamente piccolo, uno solo di questi “mostri” può arrivare a costare quanto diverse centinaia (e talvolta migliaia) di server tradizionali.

L’Europa e la virtualizzazione
Un’altra indagine di mercato, questa volta stilata da IDC , fornisce qualche dato interessante sulla percentuale di penetrazione nelle aziende europee dei server con tecnologie di virtualizzazione integrate. Nel 2007 questi sistemi hanno rappresentato il 35% del totale, e per la fine del 2008 IDC si aspetta che raggiungano una quota del 52% : un trend di crescita definito dagli analisti “incredibilmente rapido”.

“L’uso della virtualizzazione è letteralmente esploso rispetto alla nostra ultima indagine sul mercato europeo”, ha commentato Chris Ingle, consulting and research director del Systems Group di IDC : “Tanto le grandi quanto le piccole aziende stanno utilizzando le tecnologie di virtualizzazione per un’ampia gamma di applicazioni e progetti business-critical”.

Nell’82% dei casi, le aziende che hanno partecipato al sondaggio di IDC dichiarano di utilizzare i software di VMware. Questa quota si riduce al 13% per i software di Microsoft e al 3% per Xen: un dato, quello relativo al famoso hypervisor open source, che cozza con le elevate percentuali di diffusione di Linux sul mercato server.

Secondo IDC con il recente lancio di Hyper-V da parte del big di Redmond la quota di mercato relativa a Microsoft è destinata a crescere piuttosto rapidamente nei prossimi trimestri.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bastard Inside scrive:
    Aggiotaggio?
    Mi chiedo quanto strepiterebbe MS, ricorrendo anche ai giudici, se che so, IBM, Intel o Sony chiedessero pubblicamente la pelle di Ballmer...
  • Tony G scrive:
    Posson fare solo cosi...
    Questo e' l'unico modo che Microsoft conosce x conquistare il mercato. Non e' mai stata capace di innovare, solo di rubare idee da altre societa' (vedi windows, internet explorer, mappe e cosi via) oppure di schiacciare le societa' che le fanno scomodo.E con internet la storia si ripete, non e' stata in grado di creare nulla di buono da sola e l'unica cosa che e' capace di fare cos'e'? Scalzare il CEO di Yahoo e appropriarsi della societa'.Che schifo...Questo modello di business e' il classico tipo di competizione che non gioca sui propri meriti ma sul distruggere la concorrenza..e certo Mr. Gates non e' l'unico a giocare sporco.. ma qui stiam parlando di lui...Vedrete cosa fara' in futuro dopo che ci avra' ammaliato con il trucchetto della Fundazione Gates...Uomo avvisato, mezzo salvato.
    • 0verture scrive:
      Re: Posson fare solo cosi...
      Questa è l'economia. Ha sempre funzionato così. Cane mangia cane ieri, oggi e domani.
  • ciko scrive:
    secondo me
    in realta' non la vuole comperare affatto....vuole solo imporsi come numero 2 e dedicarsi al nemico numero 1 "bigG"divide-et-impera diceva qualcuno... mi sa che in MS sono molto bravi da questo punto di vista...
    • 0verture scrive:
      Re: secondo me
      Sono tutte e solo pratiche e strategie commerciali.Solo gli stupidi ed i fanatici ci vedono una sorta di battaglia "bene contro male"
  • Mister.Mister scrive:
    La Globalizzazione
    Negli anni '90 ci avevano detto che ci sarebbe stata più concorrenza, più prodotti e prezzi più bassi per noi.La realtà è che chi non ha il prodotto si compra l'azienda che lo ha (Vedi Adobe con Macromedia).Se non ce la fa, convince gli azionisti a cacciare il Fondatore (Jerry Yang).Cosi Microsoft si fagocita Yahoo, Google si fagociterà altri (tipo Apple) e come negli anni 50 esistevano le 7 sorelle del Petrolio nel 2012 esisteranno i due Fratelli dei Computer MS e Gapple.Avanti così che ha me viene da ridere
    • diegoitaliait scrive:
      Re: La Globalizzazione
      Mi spiace ricordarti che il mondo e la storia sono solo una ruota che gira, la puoi abbelire, chiamarla in modo diverso, vederla da mille e più prospettive ma sempre quella è.Perciò ogni volta che sentirai di una nuova rivoluzione, di un evento che cambierà il mondo pensa al gattopardo e alla sua mitica frase:"Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi!"
      • davide73 scrive:
        Re: La Globalizzazione
        No, la concentrazione dei capitali e l'allargamento della forbice tra ricchi e poveri è un processo inevitabile...- Scritto da: diegoitaliait
        Mi spiace ricordarti che il mondo e la storia
        sono solo una ruota che gira, la puoi abbelire,
        chiamarla in modo diverso, vederla da mille e più
        prospettive ma sempre quella
        è.

        Perciò ogni volta che sentirai di una nuova
        rivoluzione, di un evento che cambierà il mondo
        pensa al gattopardo e alla sua mitica
        frase:

        "Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna
        che tutto
        cambi!"
        • SonoIO scrive:
          Re: La Globalizzazione
          - Scritto da: davide73
          No, la concentrazione dei capitali e
          l'allargamento della forbice tra ricchi e poveri
          è un processo
          inevitabile...Già, basta pensare a cinesi o indiani, loro sempre più poveri, noi sempre più ricchi.
          • ninjaverde scrive:
            Re: La Globalizzazione

            Già, basta pensare a cinesi o indiani, loro
            sempre più poveri, noi sempre più
            ricchi.Stai ironizzando?
        • ninjaverde scrive:
          Re: La Globalizzazione
          - Scritto da: davide73
          No, la concentrazione dei capitali e
          l'allargamento della forbice tra ricchi e poveri
          è un processo
          inevitabile...Non per niente quando i "poveri" hanno le "palle rotte" fanno la rivoluzione.
          • 0verture scrive:
            Re: La Globalizzazione

            Non per niente quando i "poveri" hanno le "palle
            rotte" fanno la
            rivoluzione.Che finirà con un dittatore, sostenuto da dei politici grassoni che di nuovo faranno il bello ed il cattivo tempo dando alla gente lo stretto indispensabile perchè non possa lamentarsi: panem et circenses
          • ninjaverde scrive:
            Re: La Globalizzazione
            Eh purtroppo spesso succede così....La rivoluzione francese ha generato Napoleone, rigenerato un imperatore...La Russia, un regime, la Germania invece ha eletto Hitler...Ma non è sempre stato così. A volte una dittatura servirebbe per mettere le cose a posto...Anche Pericle era un dittatore, ma era un dittatore illuminato. Peccato che non vi siano dittatori così, forse erano altri tempi...Anche nell'antica Roma quando c'erano problemi si eleggeva un dittatore, poi quando il suo mandato scadeva e non c'era più bisogno di lui, lo si "licenziava" con tutti gli onori, ma non molto denaro. Allora bastava l'onore...
          • 0verture scrive:
            Re: La Globalizzazione

            Anche Pericle era un dittatore, ma era un
            dittatore illuminato.Non abbiamo parenti prossimi che ce lo possono confermare ma la storia ricorda che Pericle ha dato via alla guerra che avrebbe mandato nel baratro tutta la Grecia Classica spianando la strada ai Macedoni di Alessandro.
            Anche nell'antica Roma quando c'erano problemi si
            eleggeva un dittatore, poi quando il suo mandato
            scadeva e non c'era più bisogno di lui, lo si
            "licenziava" con tutti gli onori, ma non molto
            denaro. Allora bastava
            l'onore...Quel tipo di dittatori sono durati veramente poco.
    • Tony G scrive:
      Re: La Globalizzazione
      - Scritto da: Mister.Mister
      Negli anni '90 ci avevano detto che ci sarebbe
      stata più concorrenza, più prodotti e prezzi più
      bassi per
      noi.
      La realtà è che chi non ha il prodotto si compra
      l'azienda che lo ha (Vedi Adobe con
      Macromedia).
      Se non ce la fa, convince gli azionisti a
      cacciare il Fondatore (Jerry
      Yang).
      Cosi Microsoft si fagocita Yahoo, Google si
      fagociterà altri (tipo Apple) e come negli anni
      50 esistevano le 7 sorelle del Petrolio nel 2012
      esisteranno i due Fratelli dei Computer MS e
      Gapple.

      Avanti così che ha me viene da ridereQuoto....
  • anonimo scrive:
    DIY Yahoo! Resignation Letter
    http://yahoorezinr.com/ps: Redazione ma non cancellatelo è in tema con l'articolo, fa ridere...ma che male vi faceva?
  • d1360 scrive:
    Scelta difficile
    ... ciò che M$ tocca, muore.
  • anonimo scrive:
    bellissimo
    http://yahoorezinr.com/ (rotfl)
Chiudi i commenti