Mercato smartphone: record negativo in Europa

Mercato smartphone: record negativo in Europa

Counterpoint Research ha condiviso i dati del terzo trimestre 2023 del mercato smartphone in Europa, spedizioni in calo rispetto al 2022.
Mercato smartphone: record negativo in Europa
Counterpoint Research ha condiviso i dati del terzo trimestre 2023 del mercato smartphone in Europa, spedizioni in calo rispetto al 2022.

Per il mercato smartphone le cose continuano a non andare bene in Europa. Stando infatti a quelli che sono i più recenti dati forniti da Counterpoint Research, nel terzo trimestre dell’anno, infatti, le spedizioni sono calate dell’11% rispetto al medesimo periodo dell’annualità precedente.

Mercato smartphone: spedizioni in calo rispetto allo scorso anno

Andando più in dettaglio, ciò che si è osservato è che quasi tutti i principali produttori hanno riscontrato difficoltà. Innanzitutto Samsung, le cui spedizioni sono calate del 15% su base annua raggiungendo il valore per il Q3 più basso dal 2011, nonostante il successo riscontrato dai suoi ultimi smartphone pieghevoli.

Apple ha raggiunto il market share record per il terzo trimestre del 24%, ma si tratta di un risultato dovuto soprattutto al fatto che le sue spedizioni sono diminuite meno di quelle della concorrenza, con una riduzione del 3% su base annua e numeri mai così bassi addirittura dal Q3 2014.

Le spedizioni di Xiaomi sono calate del 13%, ma l’azienda continua a mantenere una quota regionale pari al 35%. Anche Realme ha poi registrato un calo del 30%. Oppo ha mostrato una contrazione del 23% su base annua, valore che sarebbe potuto essere peggiore ma che è stato calmierato da un incremento del 7% dell’Europa orientale.

Per Honor, invece, c’è stata una crescita dell’8% ed è stato l’unico produttore presente nei primi cinque posti in classifica a farlo.

Da registrare poi la forte crescita di TECNO e Infinix, che sono presenti in alcuni Paesi europei, rispettivamente con un incremento del 92% e del 518%.

Per il futuro, gli analisti di Counterpoint Research non si dicono particolarmente ottimisti, non prevedendo particolari variazioni che possano portare a pensare a una ripresa del mercato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 nov 2023
Link copiato negli appunti