Metal Gear Solid 4, Kojima a Milano

Circondato da una folla di appassionati, il celebre game designer ha offerto l'assaggio di uno dei titoli videoludici più attesi. Ne parla per Punto Informatico l'esperto Raffaele Cinquegrana

Milano – Hideo Kojima, creatore e designer della serie Metal Gear, era in quel di Milano la scorsa sera per promuovere il nuovo episodio della serie – Guns of the Patriots – in un tour europeo che lo vedrà toccare le maggiori città del Vecchio Continente. Affacciato dalla balaustra del palazzo Autogrill/Feltrinelli in Piazza del Duomo su cui troneggiava un maxischermo con le immagini del gioco, Kojima ha salutato gli appassionati, i quali si sono cimentati in una simpatica scenetta culminata con la composizione del cognome dell’artista con i propri corpi, sdraiati in piazza fra i tanti passanti increduli.

un momento dell'evento

La ricompensa è valsa la serata per parecchi dei partecipanti: la possibilità di giocare in anteprima, ma solo per qualche minuto, alle postazioni demo di Metal Gear Solid 4 e di ottenere un autografo da Mr. Kojima in persona.

il celebre designer Il 12 giugno è il D-day fissato per vestire nuovamente i panni di Solid Snake, visibilmente invecchiato e stanco della guerra, ma deciso a mettere fine alle nefandezze di Liquid Ocelot. Stando alle dichiarazioni di Hideo Kojima, Guns of the Patriots sarà l’ultimo capitolo che seguirà in prima persona, anche se non ha archiviato la possibilità che la saga prosegua per mano dei suoi fidati collaboratori. Per questo Metal Gear Solid 4 non è solo un gioco, ma è di per sé un evento celebrativo della serie stessa, che si propone di divenire una sorta di colossal videoludico e, sicuramente, l’esperienza definitiva per gli appassionati.

un momento dell'evento

Un colossal che, però, rischia di incrementare il divario fra i sostenitori dei lavori di Kojima e i suoi detrattori, a causa dell’ampio utilizzo di scene d’intermezzo che, in questo nuovo lavoro, raggiungono in un paio di occasioni i 90 minuti. È risaputo quanto Kojima sia attratto dalla settima arte, le cui influenze non sono visibili unicamente sotto il punto di vista stilistico e narrativo: fra le curiosità del designer nipponico spiccano un cortometraggio in 8mm girato alla giovane età di 11 anni e l’ispirazione grafica a Iena Pliskin (1997: Fuga da New York) per il design di Solid Snake nel secondo episodio.

un momento dell'evento

Metal Gear Solid 4 integra sul medesimo Blu-Ray Metal Gear Online, in cui un massimo di 16 giocatori potranno portare in rete le vesti di Snake e compagni in diverse modalità multiplayer competitive. Il lancio di Metal Gear Solid 4 è, insieme a Gran Turismo 5, uno degli eventi più importanti dell’anno per la piattaforma Sony, che sarà presente sugli scaffali anche in bundle col gioco – ma non con il “vibrante” Dual Shock 3 – al prezzo consigliato di 439 Euro.

Raffaele Cinquegrana

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti