Mi Notebook Air, l'ultra-portatile di Xiaomi

L'azienda asiatica presenta il suo primo laptop con hardware x86. Con un richiamo evidente e un obiettivo certo: fare concorrenza ad Apple per design e prezzo

Roma – Xiaomi continua a differenziare il business con l’offerta Mi Notebook Air , ultra-portatile Windows che segna l’entrata del marchio cinese nel mercato informatico tradizionale ed è indirizzato a fare concorrenza ai sistemi di una certa azienda di Cupertino (Apple MacBook e MacBook Air) sin dal nome.

Mi Notebook Air sarà disponibile in due diverse varianti, una con schermo Full HD da 13,3 pollici e l’altra con display (sempre Full HD) da 12,5: la versione da 13 pollici include caratteristiche hardware di tutto rispetto, mentre quella da 12 pollici sacrifica la rincorsa alle performance per garantire un’autonomia della batteria superiore. La variante maggiore di Mi Notebook Air include una CPU Intel Core i5-6200U (2,7GHz), GPU NVIDIA GeForce 940MX, 8 gigabyte di RAM, SSD da 256GB, porta USB di tipo-C e batteria con autonomia dichiarata da 9,5 ore; il Mi Notebook Air da 12 pollici è invece equipaggiato con processore Intel Core M e grafica integrata, 4GB di RAM, SSD da 128GB e una batteria dalla durata stimata in 11,5 ore.

La versione extra-lusso di Mi Notebook Air è ideale per giocare in mobilità con la garanzia di una grafica fluida nei titoli MOBA all’ultima grido come DOTA 2, sostiene Xiaomi , mentre il modello da 12 pollici è maggiormente indicato per la produttività e l’intrattenimento leggero dal punto di vista del calcolo grafico.

Mi Notebook Air verrà commercializzato sul mercato asiatico a partire dal 2 agosto a un prezzo di 4.999 yuan (750 dollari) e 3.499 yuan (525 dollari) a seconda del modello, mentre nulla si sa in merito a una eventuale esportazione fuori dai confini cinesi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    sms o mail
    L'autenticazione a due fattori è una buona idea, ma il secondo fattore deve essere una e-mail, non un sms.L'indirizzo mail è sempre verificabile, prima di confermare un iscrizione.
    • PandaR1 scrive:
      Re: sms o mail
      - Scritto da: rico
      L'autenticazione a due fattori è una buona idea,
      ma il secondo fattore deve essere una e-mail, non
      un
      sms.
      L'indirizzo mail è sempre verificabile, prima di
      confermare un
      iscrizione.già gli sms non sono sicuri. Figurati la mail. L'ideale proprio in caso di MiM, e non solo.
Chiudi i commenti