Microsoft apre Passport ai concorrenti

Il big di Redmond renderà il suo noto servizio di autenticazione interoperabile con quello di altre aziende. La speranza è quella di promuovere una federazione di network facenti capo a Passport. Autenticazione all'attacco


Redmond (USA) – Sotto la pressione di utenti e industria , Microsoft ha annunciato che modificherà il servizio di autenticazione Passport per renderlo interoperabile con servizi simili forniti da aziende rivali.

Interoperabilità è anche la parola chiave con cui Microsoft ha promosso la sua piattaforma.NET, di cui Passport costituisce una colonna centrale, e che ha dato la possibilità a Ximian di sviluppare, nell’ambito del progetto Mono , una piattaforma open source compatibile con quella di Microsoft.

“Crediamo che offrendo la possibilità ai fornitori di servizi di interoperare sia una grossa opportunità per l’industria”, ha affermato Brian Arbogast, vice presidente dei servizi.NET di Microsoft.

Passport è un servizio di autenticazione centralizzata che consente agli utenti di accedere, con una sola registrazione ed un solo log-in, ad una vasta gamma di servizi on-line: dall’instant messaging al banking on-line, dall’e-commerce all’affitto di applicazioni Web.

Le maggiori critiche rivolte a Passport vertevano proprio sulla centralità del suo database di dati e sui rischi derivanti dal fatto che una sola azienda abbia il controllo e l’accesso ad un enorme mole di dati sensibili, fra cui informazioni personali e numeri di carta di credito.

Microsoft sostiene di voler collaborare con le aziende per aiutarle a connettere i loro sistemi di autenticazione proprietari con quelli offerti da Passport: in questo modo un impiegato potrà, con un’unica autenticazione, accedere sia alla intranet della propria azienda sia a tutte le altre risorse on-line che aderiscono alla “federazione” di network facenti capo a Passport.

Ciò che Microsoft richiede alle aziende che vogliano aderire a questa iniziativa è che i loro sistemi di autenticazione rispettino le specifiche di Kerberos v.5, uno standard di sicurezza sviluppato dal MIT e molto diffuso nei sistemi di rete.

Il mondo open source sta lavorando ad un progetto alternativo a Passport, di nome DotGNU , di cui parlammo in una recente intervista a Ximian. Secondo Enzo-Adrian Reyes, lo sviluppatore australiano che ha dato vita al progetto, “DotGNU sarà un completo rimpiazzo della strategia.NET e non, come molti pensano, una sua implementazione free..NET ha molti punti interessanti, ma le sue debolezze derivano dalla sua implementazione, specialmente con il sistema di autenticazione centralizzato su Microsoft. DotGNU utilizzerà un’implementazione decentralizzata. Non ci sarà una singola azienda, server o entità che controllerà l’autenticazione. Inoltre, DotGNU enfatizzerà la sicurezza, e utilizzerà crittografia ovunque possibile per garantire che i dati degli utenti siano sicuri e protetti.”

Microsoft ha anche annunciato che HailStorm , l’insieme di servizi Web basati sul sistema di autenticazione Passport, verrà rinominato.Net My Services.

.Net My Services è al centro della strategia.NET di Microsoft in cui il software diviene un servizio e il Web il suo centro di erogazione, accessibile ovunque e da qualsiasi dispositivo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MARCO MARCHIA scrive:
    SFIDA X TUTTI GLI ACKHER
    SECONDO ME SONO TUTTE FANTASIE QUELLE SCRITTE SU INTERNETCHE SI POSSA ENTRARE IN UN ALTRO PC .STANDO COMODAMENTE AL PROPIO,SE VERAMENTE SIA COSI SFIDO TUTTI GLI ACHKER DEL MONDO A ENTRARE NEL MIO PC LASCIANDO UN MESSAGGIO TRAMITE ,NOTEPAD,WORD,O COME VOI PENSIATE ,SENZA FARE DANNI NEL PC MA LASCIARE SOLO LA PROPIA FIRMA.QUESTO SIA DIRETTO A TUTTI GLI ACHKER E NON AI LAMER CHE ROVINANO IL PC.ASPETTO CON ANSIA LA VOSTRA VISITA.OK CIAO ACHKER
    • MICHIGAN scrive:
      Re: SFIDA X TUTTI GLI ACKHER
      mi ,rincresce leggere quello che ai scritto,ma sappi che non è cosi,ci sono cose che i nostri governi nazionali,che nascondono cose che i popoli non devono sapere,cose che è meglio che nessuno sappia ,ALTRIMENTI COME POSSONO STARE SEDUTI SULLE LORO POLTRONE,LE ULTIME ELEZIONI IN ITALIA ,NE è UN ESEMPIO
  • Anonimo scrive:
    AIUTO
    C'E' QUALCUNO CHE MI PUO' AIUTARE.UTILIZZO LA LINEA ADSL TISCALI CON UN CONTRATTO FLAT, QUALCUNO SI E' INTRODOTTO CAMBIANDO LA PASSWORD INPEDENDOMI DI ACCEDERE.LA POLIZIA POSTALE, DICE CHE CHI SI E' INTRODOTTO, PUO' CREARMI DEI GUAI, INFATTI CI SONO DELLE CHIAMATE NON COMPRESE NEL CONTRATTO FLAT, CHE AUTOMATICAMENTE VANNO SUI TELECOM, WE CHE QUINDI MI POTREBBE ARRIVARE UNA BOLLETTA ALTISSIMA!!!COME MI DEVO COMPORTARE???QUALCUNO SA' AIUTARMI?
    • MARCO MARCHIA scrive:
      Re: AIUTO
      FORMATTA IL PC E FATTE SOLO LA LINEA DATI E USA IL CELL CHE E MEGLIO DEL TEL DI CASA COSI TE LO PORTI PURE IN GIRO.NO.NO.NO.NO.?
  • Anonimo scrive:
    ME SEMBRANO USCITI DALL'RPG CYBERPUNK!
    Ah mi sono imbattuto in questa notiziolaMa non ci dormono a pensare a 'ste frescaccie?Ma davvero facessero qualcosa, però per riuscire a far partireil cervello in modo adeguatoMa che erano quelli personaggi dell'RPG DI CYBERPUNKKE?Poi ci lamentiamo che i giornali parlano male degli "hackers"Per me esistono altre categorie:I "giornalist ingnorant"I "gli acchiappa moske"I "APRO BOCCA E GLI DO FIATO"I "Figliolo mi presti quel gioco come si chiama? a cyberpunk che devo scrive due frescaccie?"RidicoloElwood
  • Anonimo scrive:
    Bleah..
    Mi dispiace profondamente per quei poveracci che per capire qualcosa devono assoultamente schematizzarla ma questo genere di persone è spesso fuori da qualsiasi schema o categoria, fatta eccezione ovviamente per i lamers che giocano col BO, ma gli altri possono tranquillamente saltare dalla "categoria b alla c" e viceversa senza problemi, mentre altri ancora sarebbero da mettere in una "categoria" a sè, ma come ho già detto gli schemi non reggono in questi casi.
  • Anonimo scrive:
    Perché?
    "la Camera di Commercio di Milano che ha sentito l'esigenza di creare una 'mappa' del mondo dell'hacking"Mi viene in mente solo una domanda: perchè?Che stiano cercando un modo per risanare i conti pubblici?Mah..
  • Anonimo scrive:
    Re: Apparso su PI
    Bella storia peccato che tu abbia commesso degli erroretti magroscopici o microscopici o entrambi.Dunque, il vecchi linguaggio che tu citi più volte col nome di LIPS è invece il LISP...ne esistono anche di più vecchi di questo.Kenneth Thompson, non fu l'unico inventore di Unix nel '69, grosso del merito vanno a Dennis M. Ritchie, J. F. Ossanna, Brian Kernighan e D. M. McIlroy. Comunque l'errore nell tua storia dell'Unix sta ne fatto che dici che è stato creato dal C, e non dall'assembler...beh falso, nel 1969, Thompson ne creò prime versioni dell'fs di unix x PDP-10 e moltissimi test che mostravano le sue performance migliori su dei sistemi Multics che giravano su delle GE-645 (non mi va ora di dirti cosa è il Multics se vuoi te lo dico via mail), devi sapere che queste prime versioni sperimentali erano in assembler. Visto che la Bell Labs non aveva intenzione di sganciarsi dal Multics per sviluppare il nuovo OS di Thompson (motivi di soldi e commerciali), quest'ultimo per lavorarci dietro decise quindi di portare Unix su una macchina, propria, molto più vecchia e abbordabile come costi, era il PDP-7, da qui la prima versione di Unix, appunto Unix PDP-7 e non era scritta in linguaggio C.Solamente nel 1970/71 grazie ai fondi offerti da L. E. McMahon venne acquistato un PDP-11 (il cui costo era di $65000), da qui altro porting e quindi creazione di Unix PDP-11, neanche questo era scritto in linguaggio C. Ti ricordo che il linguaggio C nasce nel 1971, e non dal nulla, ma da un precedente linguaggio di nome B, che poi non era altro che il BCPL (Basic CPL) inventato nel 1967 a Cambridge da Martin Richards..se vuoi andare + indietro, il CPL (Combined Programming Language) fu creato sempre a Cambridge nel 1963, e vuoi sapere su cosa era basato, sull'ALGOL-60.Scusa la digressione, torniamo a Unix PDP-11, nel 1972 questo OS non aveva nessun linguaggio di programmazione ad alto livello, tutti i prg giravano in assembler. Il primo linguaggio fu il TMG di McClure importato sull'Unix PDP-11 da McIlory, Thompson invece vi portò il Fortran e poi un compilatore per il linguaggio B. Stiamo per arrivare alla fine, il primo Unix riscritto da capo in C fu nel 1973. E vuoi sapere la cosa ancora più strana, tutte le prime versioni di Unix (quelle non scritte in C) non era multiprogramming ne tanto meno multiuser. Il nome Unix non fu scelto a caso, anche per questo c'è una bella storiella dietro, che riguarda proprio il fatto che non fosse multiuser. Altra tua inesattezza non errore, hai detto che il primo personal fu creato nel 1975, + o - vero, in quanto qui si scatena una diattriba gigantesca, c'è chi dice che fu l'Altair 8800 e chi dice Apple I (che non venne mai commercializzato ufficialmente), e forse eheheh è da qui che nascono le prime guerra PC vs Mac :)Cmq sia l'interesse degli hackers per questi computer era che venivano venduti (l'Altair e altri modelli S-100 bus) in scatole di montaggio, da qui il nome di "Home Kit Computer", venivano anche venduti già montati a costi maggiori naturalmente. Insomma erano cose che sviluppavano di parecchio la creatività/curiosità di qualsiasi persona, poi visto che erano componibili, nuovi pezzi (periferiche, ma non solo) potevano anche essere autocostruiti.Altro errore tu dici "ARPAnet/PDP10" come se le due cose fossero legate...permettimi di dirti che Arpanet girava su sistemi Tenex della BBN e probabilmente anche su altre macchine che non so, ma non girava certo agli inizi su PDP-10. La DEC cerco anzi di accaparrarsi il Tenex quando per i PDP-10 creò il Tops-20 chiamato guarda caso anche 20x o Twenex (l'unione di twenty con tenex). Proprio x questo motivo la DEC entrò in odio alla BBN. Qui potrei sbagliarmi anche io non ne sono certo tu dici che nel 1982 da alcuni della Berkeley venne fondata la SUN...vero per l'anno, ma trovo strano Berkeley in quanto io so che il nome stesso sta per Stanford University Network, era la rete di comp della Stanford e non della Berkeley, il nome per questa società fu dato proprio in onore al fatto che gran parte del team veniva dalla Stanford.La Berkeley forse centra come Università, perché fu l'unica a cui la AT&T/Bell concesse in licenza la possibilità di sviluppare un suo proprio Unix, da qui la creazione da parte di Bill Joy degli Unix BSD (d cui i + noti 4.1, 4.2, varie 4.3 e 4.4). Piccola nota alcune parte dei BSD furono usati che con Unix della AT&T, in particolare x Unix System III e V R2, che io sappia.Altro errore, la frase "con laconvinzione che Unix potesse girare anche su sistemi equipaggiati con gli econimicissimi processori Motorola 68000" e il termine convinzione che mi fa difetto, soprattutto messo vicino a Sun nel 1982, permettimi di informarti che esistevano già versioni di Unix x Motorola 68000, prima di quella data, te ne cito due: il Cromix (della Cromemco proprio per sue workstation con motorola 68K) e IDRIS della Whitesmiths Ltd.Altro errore, si scrive Torvalds con la s finale ok t è sfuggita :) te l'abbuono eheh..ma invece l'errore sta quando dici che creo da minix un sistema linux per 386, mi dispiace la prima versione era per 286, visto che veniva da minix tanto che ne usava lo stesso fs appena modificato un poco. Il supporto per i 386 arrivò poco dopo, forse nello stesso 1991, ma da parte di Alan Cox che prese spunto dal BSD386, molto più stabile del kernel linux di allora :)Cmq anche qui t vorrei ricordare anche il resto della gente che creò Linux, ossia Theodore Tso, H. J. Lu e Michael Johnson.Mi pare di aver finito, e per il resto ritengo giusto quello che hai scritto nei riguardi degli hackers, forse hai tralasciato l'aspetto psicologico e sociale che ti assicuro è variato nel tempo, chiedo scusa a per l'inserimento in un forum che parlava appunto di questi e non di storia informatica :)Per concludere veramente Stefano ti voglio ricordare che nulla viene creato dal nulla, quasi sempre c'era qualcosa prima, di meglio o peggio non ha molto importanza. E anche che i singoli hanno le idee, i team le fanno diventare realtà, e mai dal giorno alla notte, ma dopo molti sviluppi e test.Byez
  • Anonimo scrive:
    *Wannabe Lamer*
    hahahahahahahahahaha....chi non vorrebbe far pate di questa categoria di haker?E secondo me, in barba a quello che dice l'articolo, sono questi i più pericolosi.Forse andrebbe aggiunta anche la categoria "WANNABE LAMER PARANOICO" : ))dai, su, andate a tagliarvi i capelli e tutti a lavorare.
    • Anonimo scrive:
      Re: *Wannabe Lamer*
      - Scritto da: Anonymous
      hahahahahahahahahaha....LOL

      chi non vorrebbe far pate di questa
      categoria di haker?Molte persone

      E secondo me, in barba a quello che dice
      l'articolo, sono questi i più pericolosi.
      Forse andrebbe aggiunta anche la categoria
      "WANNABE LAMER PARANOICO" : ))Concordo: sono loro i più pericolosi perché non avendo le capacità complete, ma essendo convinti di averle, non sono in grado di darsi limiti. E con tutti i tool che si scaricano da internet per hackerare, per quanto imprecisi e superficiali, potrebbero sempre combinare qualche cosa!
      dai, su, andate a tagliarvi i capelli e
      tutti a lavorare.C'è chi fa l'hacker per lavoro, come in Israele, per esempio!Non che io sia contro Israele, ma è vero: il governo ha assunto tipo 4 hacker, di cui il più giovane di 14 anni, per sviluppare un firewall di sicurezza 100%!
  • Anonimo scrive:
    Un buon libro sugli Hackers
    Ciao a tutti,voglio consigliarvi un bel libro che tratta degli hackers. E' abbastanza noto, ma spero di convincere all'acquisto coloro che non lo possiedono già!Titolo: Hackers - Gli eroi della rivoluzione informaticaAutore: Steven LevyEdizioni: ShakeSi occupa in particolare delle origini degli hackers, e si spinge fino agli anni 80 all'incirca. E' una lettura molto scorrevole e piacevole, niente affatto tecnica nè pesante; io la consiglio molto caldamente a tutti, anche ai meno ferrati in materia informatica, perchè sono convinto che la conoscenza del passato è sempre di aiuto per comprendere il presente.CiaoGiordano
    • Anonimo scrive:
      E' uno spettacolo!!! =D
      Ciao e complimenti!Premetto che non sono affatto un hacker o cracker o lamer o ecc, ma condivido la filosofia, l'etica e tutto ciò che appartiene al mondo degli hackers.L'ho letto ank'io 5 anni fa, all'età di 14 anni, e da lì ho compreso e in parte assimilato una filosofia e un modo di pensare che credo poche persone riescano a raggiungere..Consiglio ank'io questo libro a tutti coloro che si vogliono sbattere un pò x capire come va il mondo dell'IT e come il significato della parola "Hacker" sia stata stravolta nel corso degli anni da parte dei media ecc..Leggetelo, ne vale la pena!
  • Anonimo scrive:
    Hackers = sfigati nerds brufolosi
    é risaputo che gli sifgati puzzoni che rimangono a casa invece di uscire a cercar di ciulare divantino hackers, quindi il silloggismo funziona, sono la feccia dellla società, andrebbero tutti arrestati o spediti a fare il militare e combattere contro gli straccioni bastardi islamiciDavide M.the best of " Forum a Tema Libero" P.I.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hackers = sfigati nerds brufolosi
      curati, PSICOPATICO!!!Scritto da: Davide M.

      é risaputo che gli sifgati puzzoni che
      rimangono a casa invece di uscire a cercar
      di ciulare divantino hackers, quindi il
      silloggismo funziona, sono la feccia dellla
      società, andrebbero tutti arrestati o
      spediti a fare il militare e combattere
      contro gli straccioni bastardi islamici

      Davide M.
      the best of " Forum a Tema Libero" P.I.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hackers = sfigati nerds brufolosi
        grazie per le offese, ma perché usi il MIO nick e la MIA email? perché non ti scegli un nome ed eviti di rompere le bale a me? troll!!P.S. ignorate i messaggi di sto troll!e gli hackers rimangono sfigatelli nerd puzzoni anche se mi clonate come ha fatto il furbacchione Davide M. fasullo- Scritto da: Davide M.
        curati, PSICOPATICO!!!





        Scritto da: Davide M.



        é risaputo che gli sifgati puzzoni che

        rimangono a casa invece di uscire a cercar

        di ciulare divantino hackers, quindi il

        silloggismo funziona, sono la feccia
        dellla

        società, andrebbero tutti arrestati o

        spediti a fare il militare e combattere

        contro gli straccioni bastardi islamici



        Davide M.

        the best of " Forum a Tema Libero" P.I.
    • Anonimo scrive:
      in risposta al penoso messaggio di davide M.
      Prima di iniziare a buttare giù una ad una ogni cavolata che hai sparato ti invito in un futuro almeno a leggere la notizia!e voglio farti notare che il regolamento del forum dice "I testi non devono contenere pubblicità, essere offensivi, ledere la dignità altrui o essere palesemente off topic."- Scritto da: Davide M.

      é risaputo che gli sifgati puzzoni che
      rimangono a casa invece di uscire a cercar
      di ciulare divantino hackers,1)se tutti gli sfigati diventano "hackers" nel vero senso del termine be..allora vorrei essere sfigato.2)il tipo di persone che descrivi tu sono quelli che come te scrivono cavolate nei forum oppure vanno nelle chat a prendere in giro persone che nemmeno conoscono3)"divantino" cosa vuol dire?...penso che prima di scrivere devi fare due passaggi -a- usare il cervello ,perchè qui probabilmente l'avevi lasciato in bagno -b- imparare ad usare la tastiera :-)basterbbe già cosi ma proseguiamo con quello che la tua "grande mente" a partorito
      silloggismo funziona, sono la feccia dellla
      società, andrebbero tutti arrestati se avessi letto almeno un po l'articolo e avessi capito cos'è un hackers capiresti che tu sei qui a scrivere cagate sui forum per merito loro,senza nemmeno capire che tecnologia hai sotto.Probabilmente tu usi un computer per giocare ad uno sparatutto qualsiasi e quando sei frustato perchè per un attimo capisco che quelli come te non faranno mai niente di buono nella vita decidi di scrivere cavolata a caso nel primo forum in cui capiti.
      spediti a fare il militare e combattere
      contro gli straccioni bastardi islamici ok non hai letto l'articolo ma almeno guarda la televisione e ascoltala!la guerra è contro dei terroristi islamici, e generalizzare è completamente fuori luogo. come è fuori tema quello che hai scritto .comunque hai fatto capire che sei estremamente stupido..Complimenti!

      Davide M.
      the best of " Forum a Tema Libero" P.I.mi sai che oltre a te nessuno confermerà quel "the best" comunque questo non era un forum a tema libero ma era relativo alla notizia...da tutta questa serie di errori e cavolate mi nasce una domanda ma hai almeno le 5° elementare? by MasterThief www.hacknet.too.it
      • Anonimo scrive:
        Re: in risposta al penoso messaggio di davide M.
        se poi fosse anche vero come dice il fesso del messaggio che sono degli emarginati, c'e' anche qualkuno che ha permesso che essi si emarginassero.spesso la stupidita' della persona media e' sufficiente per creare questo distacco.uno che passa la vita a ciulare sara' sicuramente contento, ma siccome la vita e' limitata per tutti, se passi il tempo a ciulare e a divertirti diventi seriamente ignorante, perche' togli tempo ad altre attivita' di cultura.sta di fatto che probabilmente davide non capisce granche' del mondo in cui vive(ancora meno cioe' di chi si impegna per capirlo un poko), e per non sentirsi uno che non sa nulla(o ancora meno di nulla, perche' non capire nulla e' tipico di ki si impegna a capire un poko: come pare sia, visto che e' dalla parte di quelli che pensano perlopiu' a ciulare come massima espressione della vita)e sentendosi in inferiorita' rispetto a gente che parla di argomenti di cui lui non capisce ne sa un granche', non avendo voglia di imparare realmente qualkosa,TENTA di fare un commento provocatorio e non so neppure quanto seriamente.la alternativa e' che sia una persona moderata che fa un commento provocatorio per vedere quanti gli danno corda.cosa interessante,esistono persone veramente come davide e che la pensano come fa sembrare di pensarla lui.se quindi qualkuno si inkazzasse per quello che davide provoka, credo sarebbe giustificato. io sono mortificato che esistano persone stupide come vuol fare sembrare(oppure e') lui.non tanto per quello ke dice sugli hacker, che non e' importante.ma per il corollario di stupidate, che non sono ammissibili neppure se fosse vero cioke pensa sugli hacker.personalmente, credo che le persone cosi siano ben piu' pericolose degli hacker, perche' minano la possibilita' di avere una maggioranza al mondo di persone ragionevoli.non vorrei che gente come lui mi mettesse al potere qualke pirla.ammesso che non lo abbia gia fatto.
        • Anonimo scrive:
          Re: A tutti...davide compreso.
          Non Possono (e lo sanno) quantificare....numerare o dividere in categorie ...a loro fa solo comodo l'idea di avere un nemico visibile e identificabile da combattere.NN esiste un hacker che si rispecchia nelle loro fottute categorie...solo una infinità di sfumature che nn potranno mai totalmente comprendere e combattere....loro SONO perchè quello che SANNO proviene da QUELLO CHE VOGLIONO CANCELLARE!! ricordatelo ...loro stessi lo dicono
  • Anonimo scrive:
    Se gli hackers sono questi, gli asini volano.
    Nulla da aggiungere all'oggetto. Se la notizia è stata riportata correttamente, chi si impegna e sperpera soldi pubblici per risultati del genere farebbe meglio a cambiare mestiere.CordialmenteGianluca Pomante
  • Anonimo scrive:
    Già chi sono gli haker?
    Non ho letto niente di quello che ha scritto la camera di commercio, anche perchè credo che non sia importante. Posso fare una domanda?Perchè se sono così bravi come dicono non riescono a trovare le tracce dei dollari usati per il terrorismo e una volta individuate le fonti farle sparire con un clik?Senza dollari non si ammazza nessuno!Utopia!!!!Ciao a tutti quelli che avranno avuto la voglia di leggere. Forse sto degenerando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Già chi sono gli haker?
      mi sembra molto intelligente commentare un articolo che non si e' letto.dimostra una grande potenza mentale.complimenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Già chi sono gli haker?
        Ciao, Pelukko! Non ho mai ritenuto di essere intelligente e tu me ne hai dato la conferma; ti ringrazio. Comunque la mia non voleva essere una recensione dell'articolo, perchè volevo solo sapere se c'era qualcuno che poteva rispondere alla domanda fatta. Probabilmente siete tutti un pò permalosi e vi ritenete al di sopra di tutti e di tutto. Fai delle affermazioni filosofiche di un certo spessore nelle tue risposte ad altri che ho letto. Se gli hacker facessero come te, guardando il fronzoli e non il succo del testo, capisco perchè nessuno mi ha dato risposta.Adesso ti saluto nuovamente, un grande abbraccio virtuale e non prendertela se non sai rispondere alla domanda formulata in origine; Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Già chi sono gli haker?
          Be non posso negari che pelukko ha tutti i torti..forse avresti almeno dovuto leggere l'articolo.In ogni caso se leggevi un articolo avresti già trovato la risposta.1)gli hacker nel senso + giusto del termine sono secondo cio che afferma l'articolo (ke io ho letto) 200 300 2) gli hackers non sono criminali contrariamente a quanto si pensa pertanto rintracciare i soldi usati dai terroristi è compito delle autorità e se un hackers entra in un sistema per rintracciare dei dati senza averne il permesso commette un reato3)Come hai già affermato tu stesso tutto sto discorso è comunque inutile perchè è solo utopia. by MasterThief www.hacknet.too.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Già chi sono gli haker?
            Ciao Master Thief, ti ringrazio per la tua spiegazione, che mi trova in accordo. La mia voleva essere un pò una vena polemica sul fatto di non aver letto niente in quanto la maggior parte delle risposte erano molto critiche verso l' articolo. E' chiaro che dovrebbe essere legalizzata una cosa di questo tipo! O se non proprio legalizzata, almeno appoggiata da chi ne ha il potere. Sarebbe stato interessante vedere all' opera tanti hacker con lo stesso obbiettivo!Secondo te potrebbe essere una cosa fattibile?Visto l' URL appena posso faccio un salto. Ora ti devo lasciare e ti ringrazio nuovamente per avermi risposto. Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Già chi sono gli haker?
          guarda che io mika ho mai detto di essere un hacker.quello che potevo dire lo ho detto. io trovo stupido invece volere trovare una definizione precisa per tutto. forse la cosa piu' intelligente e' tentare di costruirsi da soli delle idee in base a quello che si dice.tra parentesi, se vuoi sapere cosa si intende per hacker nel bene e nel male, hai una rete davanti.usala.cosa credi che serva se non per avere info????????? meglio aspettare la pappa pronta? beh , allora sappi che se il pranzo te lo preparano gli altri, sono loro che decidono cosa devi mangiare tu.forse e' il momento che ti cucini il pranzo da solo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Già chi sono gli haker?
          ma poi secondo te, le idee che hanno spinto il movimento hacker(per quel che ne so) sono fronzoli? vorrei sapere cosa e' il sukko per te.vuoi che qualkuno ti dika:hacker(pron:e'cher) persona nel campo della informatica che per dimostrare la sua bravura e conoscenza si prodiga per introdursi illegalmente nelle macchine connesse alla rete e commettere azioni ai danni degli altri utenti di computer.soddisfatti o rimborsati ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Già chi sono gli haker?Buffoni?
      Dal 'falso' clamore ke ho visto scatenarsi in qusto forum mi viene da pensare ke gli hacker siano tutti dei grandissimi buffoni...(anche se l'hack di www.globalcenter.cjb.net dimostrerebbe il contrario...)Cosa pensare oggi? Cosa fare domani? Incolperemo gli hackerz anke dell'inquinamento e della delinquenza nelle strade?Bah.....
  • Anonimo scrive:
    Io sono di tutt'altro parere da 6 anni.
    Io sono del parere che esistono 2 figure: hacker e crackers, i primi più esperti e curiosi, i secondi un po meno esperti. Entrambi possono essere una minaccia se vogliono.Paranoici o no ha poca importanza, io penso che ognuno ha il suo carattere e può cambiare umore in ogni momento.La cosa che non capisco è come mai la camera di commercio (di Milano) ha voluto divulgare questa notizia a mio parere non molto utile ai fini della protezione.
    • Anonimo scrive:
      Re:diciamo che non sapete nulla!!!!
      lasciate perdere ,fiato sprecato!!!!!!hehehe volete fermare un'hacker???distruggete tutte le linee telefoniche .io altri modi non ne conosco hehehehe ciao ciao
  • Anonimo scrive:
    Ci sara' pure un modo oltre postare!
    Non so, ma questo e' il solito scandaloso modo di procedere italiano.Ci sara' un modo per far avere a questi signori della "ricerca approfondita sul mondo hacker" quanto si meritano? Sono stufo di protestare con dei post. Manifestiamo un po' di sdegno in maniera concreta. Facciamoli pentire del loro pressappochismo travestito da furbizia.Scriviamo ad un parlamentare? A Ciampi? Al papa? Non so voi che proponete? SadPetronius
  • Anonimo scrive:
    Adesso si che mi sento meglio!!!
    Dopo questi studi ed analisi sul mondo informatico, mi sento proprio "rassicurato"!!!Eh, si, xchè se ci sono persone così intelligenti che si curano di spiegarci tutto e ci vogliono proteggere, non posso far altro che dormire tranquillo!!!Bravi, che "intelligentoni"!Vorrei chiedere una cosa a questi "espertoni": ma almeno lo sapete dove si accende il PC (se ne avete 1)?Chi vive la rete non è un oggetto da classificare: siamo persone come voi, e non siamo nemmeno deliquenti.Semmai voi lo siete, che additate contro un qualcuno che nemmeno conoscete senza nemmeno sapere perchè lo fa.
  • Anonimo scrive:
    BILL GATES E' IL VERO HACKER
    BILL GATES E' IL VERO HACKER(Questa è una soffiata della C.I.A.)
    • Anonimo scrive:
      Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
      - Scritto da: FOX MULDER
      BILL GATES E' IL VERO HACKER
      (Questa è una soffiata della C.I.A.)non e' vero... e' solo uno s|t|r|o|n|z|o perche' ha rinnegato le sue origine (di smanettone comunitario) per farsi corrompere dal business.
    • Anonimo scrive:
      Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
      - Scritto da: FOX MULDER
      BILL GATES E' IL VERO HACKER
      (Questa è una soffiata della C.I.A.)Sì, è vero, si infila nelle saccocce di tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
        - Scritto da: hack


        - Scritto da: FOX MULDER

        BILL GATES E' IL VERO HACKER

        (Questa è una soffiata della C.I.A.)

        Sì, è vero, si infila nelle saccocce di
        tutti.Pensate un po: il nostro caro amico Bill è anche il più grande cracker del mondo, crakka le versioni sue di Windows e le distribuisce a pagamento, così guadagna sia con la pirateria che con il soft originale. In pratica controlla tutto il mercato: quello della pirateria e quello dell'originale.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
          AUHUHAUHAUHAUH CIAI RAGGIONEEEEEEEEEEEEEEEEEEE HUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAHUAHUAUHAUHAUHUHAUHAUHAPensate un po: il nostro caro amico Bill è anche il più grande cracker del mondo, crakka le versioni sue di Windows e le distribuisce a pagamento, così guadagna sia con la pirateria che con il soft originale. In pratica controlla tutto il mercato: quello della pirateria e quello dell'originale.
    • Anonimo scrive:
      Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
      se un 'vero hacker', almeno stando a quanto dice la camera di commercio, è colui che conosce il kernel di un sistema operativo (chissà da dove sarà venuta, poi, questa definizione della pompa), allora Bill Gates NON è un vero hacker. vorrei proprio che fosse in grado di spiegarmi mi spiegasse come sono fatte le ultime release di Windows...
    • Anonimo scrive:
      Re: BILL GATES E' IL VERO HACKER
      FOX CHE TE PIGLIASSE UN COLPO...! SONO IL TUO DIRETTORE ADESSO TE LA FAI ANCHE CON QUEI FESSI DELLA CIA..TORNA SUBITO NEL TUO SCANTINATO CI SONO NUOVI XFILES DI CUI TI DEVI OCCUPARE...(Skinner)
  • Anonimo scrive:
    Ma pensa questi...
    A volte mi capita di parlare con qualche amministratore delegato di ditte produttrici di software... sapete quei 28enni manager arrivati che pensano di avere in mano il mondo ... che conoscono tutto ... bene... questi nn hanno idea di cosa siano le chiamate API o cosa sia Assembler [un gioco tipo LEGO mi è stato detto...] ... e probabilmente alcuni di questi sono proprio quelli che hanno fatto notizia scrivendo ste minchiate... eheheheh mi fanno davvero ridere ...Anyway, consiglio a questi signori di andare a fare un giro in qualunque hacker-raduno ... o provare a fare il gioco del CyberArmy 'Zebulun' ... dove più sei skillato nella programmazione e nelle tecniche di Hacking, più vai avanti... e vediamo quanto questi signori sanno di cosa parlano ...Baci ed abbracci !!!!http://www.cyberarmy.com/zebulun/Kernel 'Ut0PiA'
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma pensa questi...
      si fantastico.cyberarmy.cioe' gente che dice che vuole la rete libera ma poi mette nel suo sito una serie di categorie di persone che sono combattute.che ha un regolamento similmilitare come se cyberarmy fosse inviolabile e infallibile. che si organizza in una gerarchia similmilitare.complimenti. mi sembra gente che ha capito tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma pensa questi...
      A volte mi capita di parlare con qualche sedicente hacker di organizzazioni produttrici di parole ... sapete quei 23enni polemici che pensano di avere in mano il mondo ... che conoscono tutto ... bene... questi nn hanno idea di cosa sia la programmazione seria in assembler e di sistema sanno giusto tre minkiate che gli servono ma vorrei vederli a programmare un os intero della grandezza di quelli che sputtanano per fare i fighi ... e probabilmente alcuni di questi sono proprio quelli che hanno fatto notizia scrivendo ste minchiate... eheheheh mi fanno davvero ridere ...Anyway, consiglio a questi signori di andare a fare un giro in qualunque hacker-raduno ...cosi da vedere quanti storditi distruttori del mondo e lamer cerebrolesi trovano o provare a programmare qualcosa di serio e alternativo ai programmi e linguaggi che tanto detestano ... dove più sei skillato nella programmazione e dotato di facolta intellettive, più vai avanti... e vediamo quanto questi signori sanno di cosa parlano ...Baci ed abbracci !!!non se ne abbia a male il nostro kernel vivente ..ma forse un po di umilta' ..
  • Anonimo scrive:
    Vecchio di 10 anni !!!
    Bravi, hanno letto e riportato una riflessione vecchia di anni !!!!Ma li paghiamo noi questi ?????
  • Anonimo scrive:
    Studi riciclati, altro che svolti dalla camera!
    Su http://www.pippo.com/hackers.htmlc'è un vecchio articolo del buon Iannacone del '97 con le stesse identiche cifre! Ma almeno le fonti le avranno citate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Studi riciclati, altro che svolti dalla camera!
      - Scritto da: Orazio
      Su http://www.pippo.com/hackers.html
      c'è un vecchio articolo del buon Iannacone
      del '97 con le stesse identiche cifre! Ma
      almeno le fonti le avranno citate?Se non le hanno quotate sono anche fuori legge, visto che l'articolo di Iannaccone era sotto licenza GNU ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: che bello ora sappiamo tutto degli akkerO_O
    Non avrei saputo trovare parole migliori, complimenti.Ma sono estremamente pessimista sul futuro della rete. Lasciare che la rete rimanga la "terra di nessuno" (che paradossalmente significa la terra di tutti) è missione impossibile in un mondo che da sempre fissa paletti e confini arbitrari.E la cosa veramente terribile è che "globalizzazione" sarà sempre più ottusità globalizzata.L'uomo non ha le palle per osservare il mondo così com'è, nella sua interezza.Non abbiamo mai avuto il coraggio di guardare il "diverso" con serenità. Probabilmente perchè legittimare il diverso significherebbe mettere in discussione l'"oggettività" del proprio pensiero, del proprio essere.E in quest'ottica del buono e del cattivo, dello giusto e dello sbagliato la religione non ha la coscienza a posto. Ma tutto il resto è roba da psicologi.A me non resta che la sensazione di un mondo apparentemente in evoluzione, ma tremendamente statico nelle sue dinamiche. E per la rete così com'è non credo resti ancora molto da vivere.
    • Anonimo scrive:
      Re: che bello ora sappiamo tutto degli akkerO_O
      grazie.purtroppo anche io sono pessimista.per riassumere, non si puo' spiegare perche' e' bello conoscere ad una persona che ha sempre odiati i libri(a cui li hanno fatti odiare).non si puo' giudicare certi movimenti se non facendosi catturare.e se non vieni catturato, non li capisci.se sei di parte, vieni inteso come criminale e non ascoltato.purtroppo, non si puo' obbligare le persone a impegnarsi a capire gli altri.e' uno dei gravi problemi del terzo millennio che ci portiamo dalla nascita dell'uomo(ovvero incluso "nel pacchetto vacanze terrestri" del divino).
      • Anonimo scrive:
        Re: che bello ora sappiamo tutto degli akkerO_O
        giusto.un altro appunto che secondo me e' necessario fare.cio' che fa veramente l'uomo un uomo, e' il sapere e il sapere fare.se ora egli e' differente dalla scimmia, lo e' fondamentalmente per questa ragione.l'uomo gode di tutto cio che e' nuovo e sorprendende.la sua mente e' stata creata perche' sia cosi.chiunque possiede basi di neuroscienze lo sa.tutto avviene a livello sinaptico, non a livello di spirito (santo o meno) o altre entita' un poco eteree.tutti prima o poi dobbiamo chiederci su cosa impostare la vita.cosa perseguire.lavoro, famiglia, potere economico, politico.religione.io ho deciso che vale la pena vivere perche' a volte il mondo ci mette di fronte a cose magnifiche, anche se succede di rado.cose che per la loro grandezza nell'intelletto arrivano a risvegliare la curiosita' che avevamo quando eravamo bambini, e che era qualcosa di cosi naturale che non ci poniamo neppure adesso la domanda del perche'.eppure esiteva, eppure adesso siamo disillusi salvo questi eventi eccezionali.e io questi eventi dico che per me sono sufficienti a essere ragione di vita.anzi, credo che ci si possa anche impegnare per produrre quelle stesse cose che affascinano noi, per noi e per gli altri.adesso non vorrei sembrare troppo fuori tema, ma in realta hacker secondo me e' soprattutto questo:sapere stupirsi delle cose che meritano stupore.e saperle fare.godere di una discussione che rivela alla fine il perche' delle cose, e il come.godere della arte insita nella informatica, nella elettronica; ma anche nel mondo stesso.una arte che va aldila' delle mode del momento, ma che' e' l'unico dono che vale qualcosa datoci da chi ci lascio' sulla terra.piu' una persona puo' fare a meno di strumenti prefabbricati per le sue creazioni, tanti piu' si assomiglia a un ipotetico o reale dio o Dio quale che sia la vostra filosofia/religione.il programmatore che a partire dal crudo hardware crea tutto, e' un dio nel suo mondo. per le stesse ragioni, e' degno di rispetto perche' le sue creazioni sono il frutto dell'ingegno e del sapere focalizzate sui suoi scopi.e' il simbolo della tenacia.e' colui che porta il non essere all'essere utilizzando il suo potere, il potere del sapere e del sapere fare ,un sapere che costa, come anche odino sa.
        • Anonimo scrive:
          Re: che bello ora sappiamo tutto degli akkerO_O
          Sono appena uscita da NIMDA, tempo impiegato: 2 giorni e mezzo di lavoro (di notte serenamente dormo). Non mi sento sconvolta, né scandalizzata né attaccata nel mio privato da forze maligne e terroristiche... piuttosto mi sento di appoggiare l'opinione di pelukkO_O, che mi pare arrivi da molto lontano, e dal profondo di un'anima, oltre che di una mente.
  • Anonimo scrive:
    io sono un pirla-akkerO_O
    "io ho distrutto il sistema operativo del lego mindstorm lanciando il robottino dal terzo piano(stile cavo ethernet della C. di C.) allora sono un pericoloso akkerO_O'- e pensare che mia madre ha detto che sono un pirla. deduco che esiste anche la categoria dei pirla-akker"
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono un pirla-akkerO_O
      capisco sad petronius che puoi non condividere la opinione.quello che vorrei io e' che la gente imparasse a comunicare e ascoltare e chiedere il perche' e a limite rimanere in silenzio, come il nonno parla al suo nipotino mentre lo porta nei boschi per porgergli i piu' bei sprazzi di mondo che potra' mai vedere nella sua vita, e il nipotino lo interroga senza posa e lo mette in difficolta'.questo atteggiamento nella vita da adulti ho scoperto esservi per una educazione infantile adeguata.da genitori che posson chiamarsi tali.zii, fratelli maggiori.per quanto mi sia sforzato di guardare intorno, come unica soluzione a tutti i problemi ho visto esserci solo la comunicazione.essa permette lo scambio di idee, di crescere ... se ben si dice e ben si ascolta e ben si riflette.scambiare idee con gli altri vuol dire impossessarsi dei loro anni di esperienza. se ci ascoltassimo di piu', parleremmo e penseremmo come gente di 500 anni e piu'.vivremmo anche di piu'(psicologicamente).per questo io dico che se noi facciamo il passo di essere piu' disposti verso gli altri(e serve solo se si fa in due o piu', per non mettere in testa a uno dei due il pensiero che non valga la pena di sbattersi senza riscontro), i nostri figli faranno il secondo passo e tra non molte generazioni(o passi, se preferite ..^_^) vivremmo in un mondo cosi cosi(non abbiamo poi un grande potere sul mondo ..), ma con perlomeno gente migliore(ragionevole, non perfetta.sempre ognuna colle proprie paranoie, ma meno).senza censurare nessuno.io ho quasi 23 anni.ho sempre rimpianto gli anni 80, di cui sono stato oggetto e mai soggetto.li ho compresi e ammirati col senno di poi; in un certo senso, mi sento un uomo di altri tempi.sono arrivato al crepuscolo di una era.non penso siano stati momenti poi molto migliori, ma si sa che la storia e il tempo rendono tutto piu' affascinante.se non altro, mi piace ripensare a una informatica meno stipata di futilita' e eccessivamente orientata alle masse come quella di oggi: quando ancora esistevano gli uomini informatica, cioe' gli uomini che possedevano in una testa sola tutta la informatica o quasi.
  • Anonimo scrive:
    CCIAA
    Dovrebbero andare a nascondersi... Ho riso molto, ma molto, ma che arroganza questi.E' incredibile.
  • Anonimo scrive:
    sviluppatori kernel linux 315 ....
    e sono solo alcuni che e' sicuro conoscano il kerneldi un sistema operativo...senza contare quanti lo conoscono ma non sviluppano.senza contare gli altri sistemi operativisenza contare gli hacker nel vecchio significatoquindi quei conti sono proprio scazzati. ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: sviluppatori kernel linux 315 ....
      anche se i calcoli fossero giusti (e non lo sono), sarebbero piu che sufficienti...conta la qualita, non la quantita...una cosa che il mondo la fuori non vuole proprio capire...- Scritto da: samu

      e sono solo alcuni che e' sicuro conoscano
      il kernel
      di un sistema operativo...senza contare
      quanti
      lo conoscono ma non sviluppano.
      senza contare gli altri sistemi operativi
      senza contare gli hacker nel vecchio
      significato
      quindi quei conti sono proprio scazzati.

      ciao
  • Anonimo scrive:
    Camera o Linux & C ... tutte cazzate!!
    Catalogare in questo modo il mondo degli hacker è solamente pura idiozia...inoltre ultimamente vengono chiamati hackers anche quelli che usano backorifice e affiniultimamente gli hacker hanno assunto sembianze cattivissime alla pari dei pedofili e dei terroristi...nessuno capisce più la loro filosofia di vita e la loro necessità più vera: la unica e sola sete di conoscenza. Nessuno si domanda se siano vere o false tutte le maldicenze che si dicono su di loro. Come nel medio evo, è "infernale" e "diabolico" tutto quello che non si conosce e che non si riesce a spiegare; quindi è normale che delle persone che riescono a capirlo e utilizzarlo siano viste come dell figure negative.In una società globale è comodo demonizzarli in modo da dare a loro le colpe delle criminalità informatiche, magari così scoraggiando la loro cultura e aprendo alla grande le nuove frontiere economiche come il commercio elettronico...I veri hacker hanno un ruolo fondamentale, quello di denunciare la insicurezza delle tecnologie di adesso al fine di renderle sicure un domani. Dipingerli come persone cattive che vogliono approffittare degli altri serve solamente a bloccare questo processo di miglioramento.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Camera o Linux & C ... tutte cazzate!!
      Grazie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Camera o Linux & C ... tutte cazzate!!
      vedi uno che e cieco dalla nascita, puo solo imaginare quello che significa vedere CON I PROPRI OCCHI...e dubito che potranno mai capire...- Scritto da: Andrea
      Catalogare in questo modo il mondo degli
      hacker è solamente pura idiozia...

      inoltre ultimamente vengono chiamati hackers
      anche quelli che usano backorifice e affini

      ultimamente gli hacker hanno assunto
      sembianze cattivissime alla pari dei
      pedofili e dei terroristi...

      nessuno capisce più la loro filosofia di
      vita e la loro necessità più vera: la unica
      e sola sete di conoscenza. Nessuno si
      domanda se siano vere o false tutte le
      maldicenze che si dicono su di loro. Come
      nel medio evo, è "infernale" e "diabolico"
      tutto quello che non si conosce e che non si
      riesce a spiegare; quindi è normale che
      delle persone che riescono a capirlo e
      utilizzarlo siano viste come dell figure
      negative.

      In una società globale è comodo demonizzarli
      in modo da dare a loro le colpe delle
      criminalità informatiche, magari così
      scoraggiando la loro cultura e aprendo alla
      grande le nuove frontiere economiche come il
      commercio elettronico...

      I veri hacker hanno un ruolo fondamentale,
      quello di denunciare la insicurezza delle
      tecnologie di adesso al fine di renderle
      sicure un domani. Dipingerli come persone
      cattive che vogliono approffittare degli
      altri serve solamente a bloccare questo
      processo di miglioramento.....
  • Anonimo scrive:
    [Per Alien] Hacker si nasce o si diventa?
    http://www.tuxedo.org/~esr/faqs/hacker-howto.html
  • Anonimo scrive:
    che scopertona!
    fantastico... E poi? Tutto qui? Però... Lo spendono bene il loro tempo... E Nimdal avanza...
    • Anonimo scrive:
      Re: che scopertona!
      - Scritto da: Ximenes
      fantastico... E poi? Tutto qui? Però... Lo
      spendono bene il loro tempo... E Nimdal
      avanza... prima o poi il mondo si accorgera' che utilizzare m$ m|e|r|d|a e' l'unico modo per farsi infettare da sti worm...
  • Anonimo scrive:
    Gli espertoni dellla Camera....
    E' bello sentirsi dare lezioni dalla Camera di Commercio di Milano che hanno debellato il Nimda staccando brutalmente il cavo Ethernet... Avete usato il loro nome per dare piu' attendibilità all'articolo oppure son questi gli espertoni che analizzano gli hacker?
  • Anonimo scrive:
    ..chissà quanto è costata..
    chissà quanto sarà costata (a noi visto che siam costretti a pagarli) questa originale ricerca.
    • Anonimo scrive:
      Re: ..chissà quanto è costata..
      A loro è costata 9900 lire, il prezzo di copertina di Linux & C, in edicola questo mese.Non oso pensare quanto ci abbiano guadagnato...
      • Anonimo scrive:
        Re: ..chissà quanto è costata..
        io leggo linux &co perche' e' la unica rivista decente su linux. devo ammettere che quando ho letto quell'articolo volevo scrivergli una mail per incitarli a non riempire il giornale di cazzate tipo telegiornale mediaset.adesso che qualcuno ricopia esattamente le linee in cui si muove questo articolo e me le propone come genialata/studio serio sugli hacker, sinceramente mi viene da ridere .. ma soprattutto mi vien da pensare che a certa gente il computer non bisognava darlo.vi prego di leggere anche "ora sappiamo tutto sugli akkerO_O", che forse contiene affermazioni un po piu' intelligenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: ..chissà quanto è costata..
          ... sicuro! era su Linux & Co che l'avevo letto... ma come si fa a copiare così spudoratamente un articolo così (che oltretutto nn so quanto quelle cifre e "descrizioni" possano essere veritiere)... sciao a tutti
        • Anonimo scrive:
          Re: ..chissà quanto è costata..
          - Scritto da: pelukkoO_O
          io leggo linux &co perche' e' la unica
          rivista decente su linux. devo ammettere cheNon sono d'accordo:http://www.interpuntonet.ithttp://linux.interpuntonet.it
  • Anonimo scrive:
    Era su LInux & C di questo mese ...
    ... Non riportava gli stessi dati numerici ma le categorie mi sembrano quelle.Il servizio è più complesso ma è un peccato visto quello che è successo con Nimda che tanti amministratori non l'abbiano letto, anche se dice cose che per loro dovrebbero ormai essere arcinote.
    • Anonimo scrive:
      Re: Era su LInux & C di questo mese ...
      Verissimo!La suddivisione e' IDENTICA a quella pubblicata su Linux & C!Ma che bei studiosi ha la camera di commercio!Che tristezza....
    • Anonimo scrive:
      Re: Era su LInux & C di questo mese ...
      Era simile a quello su Linux & C.Si ma hanno copiato in peggio !!!L'invenzione dei "wannabe lamers" e' veramente una trovata spassosa.Ho deciso, da ora sono unwannabe "wannabe lamers"vorrei essere uno di quelli che vorrebbero essere lamer.In pratica prendero' una copia di linux, scrivero' su un meno che l'ho scritto io, l'appiccichero' sotto la scritta Linux e la vendero' ad una grossa catena di distribuzione
  • Anonimo scrive:
    La camera di commercio e' decisamente OT.
    che parlino dei loro topic standard e non si immischino in cose che non conoscono...
  • Anonimo scrive:
    Non stanno pisciando un po' troppo fuori?
    Prima creano Infocamere e si appioppano i nomi di dominioPoi diventano fornitori di firma digitale (in concorrenza ai loro associati) e forniscono tali prodotti direttamente tramite le associazioni di categoriaOra vogliono anche istruire.....Allora togliamo l'obbligo di iscrizione alla CCIAA, in quanto perché devo pagare un'iscrizione ad una realtà che mi fa concorrenza sleale nella fornitura di servizi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non stanno pisciando un po' troppo fuori? ....
      Sono in concorrenza sleale da sempre: prova a vedere le proposte commerciali (sw, servizi vari ecc.) che fanno utilizzando a costo 0 gli archivi con i dati che siamo obbligati a fornire.E se non paghi, 2% di sopratassa per mese di ritardo con riscossione tramite esattore.- Scritto da: Ted
      Prima creano Infocamere e si appioppano i
      nomi di dominio
      Poi diventano fornitori di firma digitale
      (in concorrenza ai loro associati) e
      forniscono taliprodotti direttamente
      tramite le associazioni di categoria
      Ora vogliono anche istruire.....

      Allora togliamo l'obbligo di iscrizione alla
      CCIAA, in quanto perché devo pagare
      un'iscrizione ad una realtà che mi fa
      concorrenza sleale nella fornitura di
      servizi?
  • Anonimo scrive:
    ..son sempre piu' felice d'aver pagato..
    ..la mia iscrizione alla camera di commercio. soldi ben spesi. ah, che soddisfazione essere certificato imprenditore da costoro.
  • Anonimo scrive:
    Siate Seri per cortesia!
    C'e un libro di Stano che fa questa distinzione e credo sia stato pubblicato nel 1999 da Apogeo (CiberCrime???). Anche in rete esiste documentazione a proposito. Ai dirigenti della Camera di Commercio consiglierei di assumere personale "capace" di prevenire l'introduzione dei virus anziche' "scopiazzare" informazioni che potevano avere un valore scientifico 2 anni fa.Dimenticavo che il personale capace costa ed e' in numero molto ridotto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siate Seri per cortesia!
      C'è addirittura uno schema del 1997 di Ira Winkler, direttore del National Center for Supercomputing Applications (NCSA) che mostra le stesse categorie e le stesse cifre....
  • Anonimo scrive:
    ILLUSI
    Sono sicuri di potere racchiudere un HACKER dietro una definizione? Cio di cui si è parlato è di KERNEL-HACKER; gli etical/paranoid/skilled HACKER conoscono il sys.op. perchè è cultura e lo devono attaccare. Ma alla C. di C. devono fare sembrare notizie "normali", come delle news che solo loro hanno. Allora perchè io ho compilato il Kernel di Linux sono un HACKER? Ci vuole ben altro!!!!!!!! E io non sono una HACKER...
    • Anonimo scrive:
      Re: ILLUSI
      - Scritto da: mig_31
      Allora perchè io ho compilato il Kernel di Linux sono un HACKER?conoscere il kernel non vuol dire saperlo compilare :) nella categoria di CdC puoi passare come "aspirante smanettone".
      • Anonimo scrive:
        Re: ILLUSI
        vuol dire essere (per quanto riguarda linux) al fianco di Linus quando si tratta di implementare una nuova feature, scriverla codarla non ricompilare il kernel.
    • Anonimo scrive:
      Re: ILLUSI
      - Scritto da: mig_31
      Sono sicuri di potere racchiudere un HACKER
      dietro una definizione? Di solito (opinione pubblica docet) lo si vuole racchiuso dietro un paio di sbarre
      io ho
      compilato il Kernel di Linux sono un HACKER?
      Ci vuole ben altro Condivido. Se invece lo hai compilato dopo aver fatto qualche tua piccola modifica personale in qualche funzioncina, allora sei un hacker.O una hackera, se sei femminuccia ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: ILLUSI
        - Scritto da: Micio2
        Condivido. Se invece lo hai compilato dopo
        aver fatto qualche tua piccola modifica
        personale in qualche funzioncina, allora sei
        un hacker.Non condivido, quello è un tappabuchi (ogni tanto lo faccio). Un hacker crede nella libertà elettronica, spesso vive ai confini della legalità ed in casi isolati si fa crescere la barba come Stallman.Cose che non mi riguardano.
  • Anonimo scrive:
    Fateli lavorare!
    Come vedete, quando non hanno niente da fare gli impiegati delle Camere di Commercio cominciano ad avere le allucinazioni.Cari amministratori delle Camere di Commercio: se non avete proprio niente da fargli fare fateli uscire prima, cosi' vanno in palestra o in piscina a sfogarsi e a riposare la mente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fateli lavorare!
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      Come vedete, quando non hanno niente da fare
      gli impiegati delle Camere di Commercio
      cominciano ad avere le allucinazioni.
      Cari amministratori delle Camere di
      Commercio: se non avete proprio niente da
      fargli fare fateli uscire prima, cosi' vanno
      in palestra o in piscina a sfogarsi e a
      riposare la mente...ehrrr...riposarsi da che cosa? dal fancazzismo?
  • Anonimo scrive:
    UHAHUAHAHAHAHUAH FATE PROPRIO RIDERE!!!
    DA BRAVO ALIEN VI DEVO INSEGNARE L'EDUCAZIONE!HACKER NON SI DIVENTA MA SI NASCE!!!EHEHEHEHE' PER QUESTO CHE CE NE SONO COSI' POVHI NEL MONDO!!!
  • Anonimo scrive:
    MAH?
    Ma verrano pagati per scrivere ste fregnacce??????????????
  • Anonimo scrive:
    Siete proprio bravi
    Ci mancava proprio una definizione del genere.Per fortuna che e' arrivata la camera di commercio a farci capire come gira il mondo.....ma alllllllora ... Bill Gates .. che ci ha rifilato il DOS ... e' un hacker?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete proprio bravi
      tutti a zappare la terra questi parassiti del cazzo da 20 milioni al mese di stipendio... fanculo va
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete proprio bravi
      Mi avete davvero illuminato, la mia vita da oggi avrà un senso. Grazie, Camera del Cazzo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete proprio bravi
      - Scritto da: Script Kid
      Ci mancava proprio una definizione del
      genere.
      Per fortuna che e' arrivata la camera di
      commercio a farci capire come gira il mondo.

      ....
      Vedete, quello che mi fa piu' inca$$are e' che questi "signori" hanno uno stipendio fisso, che tradotto vuol dire che se l' economia di una certa citta' va male, e paradossalmente la maggioranza delle aziende chiudono, (licenziando), questi "signori" continuano a percepire stipendi.E la comunita' paga.E loro continuano a riempire il loro tempo scrivendo stupidaggini o facendo convegni con l' acqua minerale sopra i tavoli o tagliando nastri.saluti
Chiudi i commenti