Microsoft brevetta un pezzo di IM

Aggiudicato il brevetto su una funzione di instant messaging utilizzata da tutti gli sparamessaggini. Ma con Yahoo! e AOL la guerra è fredda


Redmond (USA) – Microsoft ha brevettato un “sistema per monitorare l’attività dell’utente in una sessione di instant messaging su di una rete di computer” che, tradotto in parole povere, descrive quella funzione di MSN Messenger che fa sapere agli utenti se i propri interlocutori gli stanno scrivendo un messaggio.

Questa funzione, piuttosto banale, non fa altro che verificare se un utente, entro un certo intervallo di tempo (in genere brevissimo), ha utilizzato la tastiera per scrivere all’interno della finestra di chat: se lo ha fatto il client notificherà al destinatario qualcosa del tipo “Tizio sta componendo un messaggio”.

Il brevetto, registrato presso l’U.S. Patent and Trademark Office con il numero 6.631.412 , potrebbe dare a Microsoft una nuova arma nella battaglia per la conquista del mercato dell’instant messaging, mercato che, come noto, si è ormai esteso al lucroso segmento aziendale.

La funzione brevettata dal big di Redmond si trova implementata, oltre che nei propri client, anche negli sparamessaggini delle rivali America Online e Yahoo! . Nonostante questo, gli analisti sostengono che difficilmente Microsoft brandirà la sua nuova proprietà contro la concorrenza: quella fra Microsoft, AOL e Yahoo! è infatti una sorta di guerra fredda basata su equilibri che nessuno dei tre colossi sembra intenzionato a rompere. La conferma di ciò è data anche dalla scelta di AOL di tenere nel cassetto il proprio brevetto sull’instant messaging che le è stato riconosciuto verso la fine dello scorso anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Finalmente l'hanno capita!
    Si sta finalmente realizzando la convergenza tra il mondo delle fotocamere digitali e quello delle videocamere miniDV.Già oggi le fotocamere hanno capacità audio/video e viceversa le videocamere miniDV hanno capacità still picture divenendo di fatto degli ibridi partendo da estremi opposti.Si tratta di vedere chi per primo giungerà alla piena convergenza, un dispositivo capace di video di lunga durata e foto digitali di alta qualità.Le fotocamere digitali sono ben posizionate e hanno le migliori carte tecnologiche per raggiungere per prime il traguardo della piena convergenza, magari sacrificando qualcosa in termini di compattezza: l'eliminazione della meccanica che caratterizza le videocamere miniDV significa la definitiva _fine_ dei rumori di fondo che assillano chi + chi - tutte le miniDV sotto i 1000euro.Il grosso scoglio rimane per ora la convenienza economica di una securecard da 1GB per un'ora di filmato, considerando che una videocassetta miniDV da 60min costa appena 7euro...Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente l'hanno capita!
      - Scritto da: Anonimo

      Si sta finalmente realizzando la convergenza
      tra il mondo delle fotocamere digitali e
      quello delle videocamere miniDV.

      Già oggi le fotocamere hanno capacità
      audio/video e viceversa le videocamere
      miniDV hanno capacità still picture
      divenendo di fatto degli ibridi partendo da
      estremi opposti.

      Si tratta di vedere chi per primo giungerà
      alla piena convergenza, un dispositivo
      capace di video di lunga durata e foto
      digitali di alta qualità.

      Le fotocamere digitali sono ben posizionate
      e hanno le migliori carte tecnologiche per
      raggiungere per prime il traguardo della
      piena convergenza, magari sacrificando
      qualcosa in termini di compattezza:
      l'eliminazione della meccanica che
      caratterizza le videocamere miniDV significa
      la definitiva _fine_ dei rumori di fondo che
      assillano chi + chi - tutte le miniDV sotto
      i 1000euro.

      Il grosso scoglio rimane per ora la
      convenienza economica di una securecard da
      1GB per un'ora di filmato, considerando che
      una videocassetta miniDV da 60min costa
      appena 7euro...

      TamerlanoMassi massi vedrai che ci arrivano il prezzo e' sempre una questione di "quantita" in queste cose vedrai che piu' ne faranno e meno costeranno del resto gli conviene pensa quello che risparmiano (come dici tu) eliminanto la meccanica il cui costo e' molto piu' difficile da ridurre! ;-)















  • Gallone scrive:
    La voglioooooooooooooooooooo
    Come da oggetto.:D
    • Anonimo scrive:
      Re: La voglioooooooooooooooooooo
      Se in Giappone costa circa 580 eurI, quindi rapportato ai loro stipendi come una usa e getta, da noi dovrebbe costare non + di 300 eur iisperiamo
Chiudi i commenti