Microsoft, dai nuovi brevetti i progetti sul search

I nuovi brevetti del big di Redmond in attesa di registrazione fanno intravedere il rinnovo degli sforzi nel tentativo di combattere e, possibilmente, battere, i giganti della ricerca online, Google in primis

Redmond (USA) – Una multinazionale come Microsoft, è facile immaginarlo, ha così tanta carne al fuoco su fronti diversi che le richieste di brevetti su nuove tecnologie sono numerose e all’ordine del giorno. Nelle circa 90 richieste di registrazione depositate il 2 novembre scorso, tuttavia, è possibile individuare un denominatore comune in grado di evidenziale la volontà di Redmond di realizzare tecnologie avanzate di ricerca sui contenuti.

E se Steve Ballmer ha recentemente confermato che il nemico giurato di Microsoft è e rimane Google , appare chiaro che BigM intenda tirare fuori dal cilindro una nuova ricetta, potenzialmente in grado di dare scacco al Re del network globale e della ricerca su web.

Tra i 90 brevetti si trovano nuovi metodi per classificare le informazioni , la raffinazione dei risultati della loro catalogazione attraverso l’impiego delle classifiche nidificate e l’analisi e la comparazione dei documenti in base alle citazioni e ai risultati ottenuti nella classificazione . Se già questo genere di patent pending mette la pulce nell’orecchio, quel che viene dopo sgombra definitivamente il campo da ogni possibile dubbio a riguardo della volontà di Microsoft.

Sono anche in arrivo infatti brevetti su tecnologie per individuare risultati di ricerche semanticamente interconnessi , algoritmi per l’ottimizzazione delle ricerche , l’identificazione automatica dello spam all’interno dell’esito di una ricerca e algoritmi intelligenti per misurare il feedback dell’utente .

Insomma, un vero e proprio brainstorming degli ingegneri del software di Redmond tutto dedicato alla ricerca basata su keyword, al miglioramento dei risultati delle ricerche testuali che hanno reso famosi servizi come Google, Yahoo e Msn Search e alla loro presentazione in una classifica (augurabilmente) sempre più rispondente alle richieste specifiche degli internauti .

Rimane ora solo da verificare se tutti questi algoritmi intelligenti si riveleranno un’arma vincente capace di far pendere l’ago della bilancia in favore di Microsoft.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IDEONA! Per Napoli!!!
    Si potrebbe affidare al cittadino il controllo del territorio tramite le webcam!La microcriminalità non avrebbe tregua!
  • Anonimo scrive:
    Idea
    Perche' non propongono al messico di diventare uno stato USA? :DSecondo me, gli costerebbe meno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea
      è un'ottima idea, e non mi è chiaro come mai non la attuino, e sarebbe anche geograficamente corretto, così come il canada al nord è una specie di alleato..
      • Anonimo scrive:
        Re: Idea
        - Scritto da:
        è un'ottima idea, e non mi è chiaro come mai non
        la attuino, e sarebbe anche geograficamente
        corretto, così come il canada al nord è una
        specie di
        alleato..Credo che i messicani siano in maggioranza piuttosto fieri di esserlo e non considererebbero un annessione accettabile.D'altra parte Messico, USA e Canada sono legati in un'alleanza economica, sarebbe opportuna una maggiore libertà di movimento al suo interno, ma gli USA temono di facilitare così le cose ai cartelli della droga.
  • Anonimo scrive:
    Problema complesso...
    Dovrebbe essere affrontato da esperti con lo scopo di ridurre la criminalita' portata da questi clandestini e nello stesso tempo ridurre l'odio razziale dei residenti.Si va verso un mondo in cui non esistono confini, sembra un po' strano che la nazione piu' "avanzata" del mondo si ritrovi a marciare contro questa tendenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema complesso...

      Si va verso un mondo in cui non esistono confini,
      sembra un po' strano che la nazione piu'
      "avanzata" del mondo si ritrovi a marciare contro
      questa
      tendenza.Solo perché nella piccola Europa non si vogliono più pagare i dazi doganali, non é che il resto del mondo debba seguire a ruota, sai...
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema complesso...
      - Scritto da:
      Si va verso un mondo in cui non esistono confini,Ma che roboante cazzata. Soltanto perchè le nostre frontiere sono un colabrodo non è che sia la regola in altre nazioni.Fosse per me sai quanti barconi di immigrati non sarebbero mai arrivati? Abbiamo una buona Marina Militare: usiamola. Intercettazzione e intimazione a tornare indietro. Fine.Se non ottemperano.... beh... l'OTO MELARA ringrazierà.
  • Anonimo scrive:
    LA DEMOCRAZIA
    Grazie agli americani, si può "esportare" la democrazia... come una cassa di pomodori...E ora in Iraq, finalmente c'è democrazia... e così giustiziano i criminali con impiccagione... chissà se la esportavano i francesi... magari sceglievano la ghigliottina...Grazie agli americani i buoni hanno vinto la seconda guerra mondiale e dopo anni bui... è stato abbattuto il muro di Berlino......ah... che bello poter esportare la democrazia!MX
  • Anonimo scrive:
    Segnalazione film
    Consiglio a chi non l'ha visto di dare un'occhiata al film "A day without a Mexican" in cui, a causa di una misteriosa nube, i messicani non riescono più a passare il confine. Il risultato è la paralisi della California, con la frutta che marcisce sugli alberi, i rifiuti che invadono le strade e compagnia cantante... perché sono bravi si a rimandarli a casa, ma il bello è che ne hanno pure bisogno perché non va loro di svolgere i lavori considerati più umili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Segnalazione film
      Forse ti sfugge che negli USA non si vuole imporre uno stop all'immigrazione: ma imporre un controllo al 100% sull'immigrazione. Le esagitazioni a cui ti riferisci, sono solo di una minoranza dei cittadini.Un'immigrazione controllata solo per far entrare in USA la forza lavoro che serve, e NON DI PIÙ.
      • Anonimo scrive:
        Re: Segnalazione film
        Su questo potrei anche essere d'accordo; ma se puoi, un'occhiata al film dalla comunque visto che è proprio sull'argomento. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Segnalazione film
        - Scritto da:
        Forse ti sfugge che negli USA non si vuole
        imporre uno stop all'immigrazione: ma imporre un
        controllo al 100% sull'immigrazione. Le
        esagitazioni a cui ti riferisci, sono solo di una
        minoranza dei
        cittadini.Tutti hanno il loro Calderoli :-)
      • ammatwain scrive:
        Re: Segnalazione film

        Un'immigrazione controllata solo per far entrare
        in USA la forza lavoro che serve, e NON DI
        PIÙ.Azz... nemmeno uno? io per star tranquillo ne farei entrare qualcuno di riserva...
    • Anonimo scrive:
      Re: Segnalazione film
      - Scritto da:
      Consiglio a chi non l'ha visto di dare
      un'occhiata al film "A day without a Mexican" in
      cui, a causa di una misteriosa nube, i messicani
      non riescono più a passare il confine. Il
      risultato è la paralisi della California, con la
      frutta che marcisce sugli alberi, i rifiuti che
      invadono le strade e compagnia cantante... perché
      sono bravi si a rimandarli a casa, ma il bello è
      che ne hanno pure bisogno perché non va loro di
      svolgere i lavori considerati più
      umili.Insomma come in Italia, dove ormai tutti i lavori piu' umili sono i lavori degli immigrati. Grazie per la segnalazione del film, comunque puntare il dito su questi problemi in USA secondo me non fa che rimarcare quanto accade da noi, che non e' affatto diverso. Si biasimano loro ma sappiamo bene che se girassimo un film "Un giorno senza immigrati" ci sarebbe un analogo vuoto di manodopera in campi, fabbriche, aziende.E' ogni giorno sotto gli occhi di tutti, chiunque puo' vedere il ruolo e la posizione degli immigrati nelle proprie citta', eppure si gongola per il messaggio di un film, forse proprio perche' non critica noi.Visto che non si puo' parlare di immigrati in Italia senza che qualcuno attribuisca posizioni pro o contro, dico subito che il mio discorso esula dall'essere a favore o contro l'immigrazione, voglio invece ribadire come siamo bravi a criticare - soprattutto chi non e' qui per ribattere - ma pensare ai panni sporchi di casa nostra o addirittura - orrore - confrontarci con gli americani e scoprisi simili (e in certi casi peggiori per come gli italiani sfruttano gli immigrati nei campi, una vergogna!), e' molto piu' difficile.
  • Anonimo scrive:
    COLLABORO ANCHE IO
    se gli usa sono piu' sicuri e risparmiano soldi nel difendere i propri confini interni, possono investire maggiori risorse nella lotta al terorrismo e quindi a porteggere noi ocidentali.Potrebbe essere un ottimo passatempo, senz'altro poi' salutare di quella idiozia chiamata seti.
    • Anonimo scrive:
      Re: COLLABORO ANCHE IO
      - Scritto da:
      se gli usa sono piu' sicuri e risparmiano soldi
      nel difendere i propri confini interni, possono
      investire maggiori risorse nella lotta al
      terorrismo e quindi a porteggere noi
      ocidentali.

      Potrebbe essere un ottimo passatempo, senz'altro
      poi' salutare di quella idiozia chiamata
      seti.Trollare e' un arte e tu sei un garzone di artigiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: COLLABORO ANCHE IO
      Tanti piccoli Walker Texas Ranger crescono...
      • Anonimo scrive:
        Re: COLLABORO ANCHE IO
        - Scritto da:
        Tanti piccoli Walker Texas Ranger crescono...Casomai camminano :p
        • Anonimo scrive:
          Re: COLLABORO ANCHE IO
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Tanti piccoli Walker Texas Ranger
          crescono...

          Casomai camminano :phahah questa e' favolosa !!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: COLLABORO ANCHE IO
      - Scritto da:
      Potrebbe essere un ottimo passatempo, senz'altro
      poi' salutare di quella idiozia chiamata
      seti.Cio' che non ti piace e' idiota insomma.Non mi piaci.
  • Anonimo scrive:
    sono la vergogna del mondo
    Ormai è notorio a tutte le persone, tranne ovviamente quelle politiche che ci fanno comunella, che l'america o quanto meno l'immagine che rappresentava, è decaduta sempre più da quando l'ha in mano Superciuk.Il paese degli emigranti per eccellenza, visto che degli oriundi ne hanno fatto scempio, si permette di limitare la libertà di ingresso ai messicani rei di sognare la libertà in un paese dove tale fattore è divenuto una chimera.Spero oggi facciano un passo in avanti, sestituendo l'inciviltà reimmettendo il progresso.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono la vergogna del mondo
      - Scritto da:
      Ormai è notorio a tutte le persone, tranne
      ovviamente quelle politiche che ci fanno
      comunella, che l'america o quanto meno l'immagine
      che rappresentava, è decaduta sempre più da
      quando l'ha in mano
      Superciuk.Per fortuna noi abbiamo la mafia di cui andare fieri nel mondo.
      Il paese degli emigranti per eccellenza, visto
      che degli oriundi ne hanno fatto scempio, si
      permette di limitare la libertà di ingresso ai
      messicani rei di sognare la libertà in un paese
      dove tale fattore è divenuto una
      chimera.Lo stesso accade in Europa, paese di transito di popoli per eccellenza. norme e egole impediscono la libera immigrazione. C'e' perfino una rete super sorvegliata che gli spagnoli hanno eretto...http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=2&ida=&idt=&idart=3846Si, l'Europa, caro amico si permette di limitare la libertà di ingresso agli africani rei di sognare la libertà e una vita dignitosa.
      Spero oggi facciano un passo in avanti,
      sestituendo l'inciviltà reimmettendo il
      progresso.Hai una trave nell'occhio.
      • Anonimo scrive:
        Re: sono la vergogna del mondo
        se invece vai in africa e dici che sei cattolico ti sparano, vedi un pò tu quanto meglio sono loro rispetto a noise poi ti stanno tanto a cuore adottatene qualcuno e così gli garantisci pure la cittadinanza
        • Anonimo scrive:
          Re: sono la vergogna del mondo
          meno male che ho scritto ESATTAMENTE in merito a quanto mi stanno a cuore gli africani, senno' chissa' cosa capivi... Centri sempre cosi' il discorso?:D
        • Anonimo scrive:
          Re: sono la vergogna del mondo
          - Scritto da:
          se invece vai in africa e dici che sei cattolico
          ti sparano, vedi un pò tu quanto meglio sono loro
          rispetto a
          noi
          Ma per favore...
      • Anonimo scrive:
        Re: sono la vergogna del mondo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ormai è notorio a tutte le persone, tranne

        ovviamente quelle politiche che ci fanno

        comunella, che l'america o quanto meno
        l'immagine

        che rappresentava, è decaduta sempre più da

        quando l'ha in mano

        Superciuk.

        Per fortuna noi abbiamo la mafia di cui andare
        fieri nel
        mondo.
        Eh si perche' in USA la mafia non c'e'...E non sto parlando di quella importata dall'italia
        • Anonimo scrive:
          Re: sono la vergogna del mondo
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ormai è notorio a tutte le persone, tranne


          ovviamente quelle politiche che ci fanno


          comunella, che l'america o quanto meno

          l'immagine


          che rappresentava, è decaduta sempre più da


          quando l'ha in mano


          Superciuk.

          Per fortuna noi abbiamo la mafia di cui andare

          fieri nel

          mondo.
          Eh si perche' in USA la mafia non c'e'...Ci sono anche le mozzarelle se per questo, ma non e' il paese dei formaggi freschi.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono la vergogna del mondo
      ma il problema io penso sia un altrol'america comunque contingenta le immigrazioni, non le vieta a priori, a nessuno, ma le limita in numero, cosa che dovrebbe fare anche l'italia, e la spagna, perchè se tutti in una volta entrano clandestini che non hanno da lavorare, non è detto che tutti troveranno lavoro, e chi non lo trova può finire ad arricchire la malavita, o vivere di stenti.ma il punto è: ma perchè dei normali cittadini che pagano le tasse devono avere l'incombenza di controllare chi "scavalca"? e che le pagano a fare le tasse? e che ci stanno a fare gli organi preposti? e no, non è corretto, si riducessero gli stipendi a un decimo di quelli attuali allora
      • Anonimo scrive:
        Re: sono la vergogna del mondo

        ma il punto è: ma perchè dei normali cittadini
        che pagano le tasse devono avere l'incombenza di
        controllare chi "scavalca"?Bé, tutti dobbiamo avere un hobby, no? Tanto vale fare i cacciatori di taglie che fa tanto Lorenzo Lamas.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono la vergogna del mondo
      - Scritto da:
      Ormai è notorio a tutte le persone, tranne
      ovviamente quelle politiche che ci fanno
      comunella, che l'america o quanto meno l'immagine
      che rappresentava, è decaduta sempre più da
      quando l'ha in mano
      Superciuk.

      Il paese degli emigranti per eccellenza, visto
      che degli oriundi ne hanno fatto scempio, si
      permette di limitare la libertà di ingresso ai
      messicani rei di sognare la libertà in un paese
      dove tale fattore è divenuto una
      chimera.

      Spero oggi facciano un passo in avanti,
      sestituendo l'inciviltà reimmettendo il
      progresso.E questo dopo che hanno contribuito decisivamente a rendere il messico peggiore di quello che era.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono la vergogna del mondo
      Forse non ti rendi conto che non sorvegliando l'ingresso di persone nel proprio paese si fanno correre rischi sia ai propri concittadini che agli immigrati, che possono arrivare e sparire senza lasciare traccia, e la cosa può andare sia a danno loro che di altri, visto che un delinquente che riesca a entrare e uscire senza controlli può delinquere a piacere, mentre un immigrato onesto può essere fatto sfruttato e sparire a piacimento.Il controllo dei confini è irrinunciabile e non deve negare, ma anzi incoraggiare una migliore accoglienza di chi entra legalmente.
  • Anonimo scrive:
    Che nazione di schifo
    come sopra
Chiudi i commenti