Microsoft e la rivoluzione open source

I gioielli della corona .NET e Visual Studio offerti alla community. Interoperabilità come la principale leva strategica per riguadagnare e riconquistare rilevanza. E uno sguardo lanciato al prossimo futuro della piattaforma Windows

Roma – Quanto emerge dagli annunci fatti ieri a New York da Microsoft ha un effetto dirompente sulla visione e sulla strategia che l’azienda di Redmond ha avuto negli ultimi 15 o 20 anni: sotto la guida del nuovo CEO Satya Nadella e seguendo la sua visione “cloud first, mobile first”, Big M fa un passo enorme per la sua storia e decide di puntare seriamente su un approccio open source . La strategia sembra davvero convinta e sincera, tanto da attirare il plauso della Linux Foundation per lo sforzo. È senza dubbio una mossa ben ponderata, ma guai a pensare si tratti di una mossa disperata: quel che serve a Microsoft è aggiungere nuovi ecosistemi a quelli che già controlla saldamente da tempo, e le scelte fatte potrebbero essere davvero quelle giuste.

L’assunto base da cui partire è il riconoscimento di un mercato profondamente cambiato dal 2000 , anno in cui Microsoft controllava solidamente il 98 per cento degli schermi in circolazione sulle scrivanie di tutto il mondo: l’esplosione del mercato mobile (che Microsoft non è riuscita a cavalcare nonostante la presenza in casa di un prodotto come Windows Mobile e la sua reincarnazione Windows Phone), la diffusione di terminali dotati di sistemi operativi altrui e la crescita di offerta di servizi offerti attraverso il browser, sono tutti fattori che incidono sulla rilevanza delle tecnologie Microsoft e la loro centralità nel panorama ICT. Quello che ha deciso di fare Microsoft per non rischiare la sua progressiva marginalizzazione è di cambiare decisamente il modo in cui offre i suoi prodotti al mercato: open source, freemium, tutte le formule che per altri ecosistemi e vendor hanno funzionato saranno le stesse armi che Redmond proverà a usare per riguadagnare la fiducia e l’attenzione del pubblico.

Bando ai proclami, le principali novità di Connect() sono tre : il rilascio con licenza open source dei componenti core di dot.NET e la sua conseguente apertura allo sviluppo interpiattaforma (un componente chiave che rimane closed source è WPF , ma per il resto si tratta di una grossa porzione di codice che cambia licenza ), l’anteprima di Visual Studio 2015 e della piattaforma dot.NET 2015 (compreso ASP.NET 5.0), il rilascio di una nuova versione gratuita di Visual Studio denominata Community e pensata per allargare a studenti, piccoli sviluppatori, non profit e molti altri settori il bacino potenziale di professionisti che investono e creano prodotti basati sulle tecnologie Microsoft. Ci sarebbe anche una quarta novità, ovvero l’update numero 4 di Visual Studio 2013 : si tratta però in questo caso di una release minore, che migliora quasi ogni componente della piattaforma ma che funge più da manutenzione che da rivoluzione in attesa delle principali novità che vedranno la luce nel corso del 2015.

Prima di tutto, la svolta open source : “È una vera e propria rivoluzione nel pensiero: anche se Microsoft ha già rilasciato codice con licenza open source qui parliamo di qualcosa di nuovo” spiega a Punto Informatico Fabio Santini , direttore della divisione Developer Experience and Evangelism di Microsoft Italia. “Il cuore di dot.NET diventa open source, parliamo di compilatore, runtime, garbage collector e altri componenti fondamentali della piattaforma. Questo equivale a dire che ora è possibile portare dot.NET ovunque, dai server Linux con ASP.NET ai Mac con Mono. Microsoft si presterà a un lavoro di guidance, tenendo d’occhio le submission fatte dalla community, validandole, integrandole quando possibile in dot.NET. In questo modo cercheremo di rendere il più possibile uniforme tutto quanto può e deve essere multipiattaforma”.

L’idea di fondo è senza dubbio lungimirante: garantire una buona dose di interoperabilità ai prodotti sviluppati con dot.NET significa di fatto rendere il framework più appetibile per gli sviluppatori e aprire a chi ci lavora già nuovi fronti su nuovi mercati in crescita. Microsoft vuole aumentare il volume di professionisti e progetti che nascono, crescono e arrivano a conclusione nel proprio ecosistema : invece di contrapporsi ad altre piattaforme prova ad abbracciarle e offre in cambio molti strumenti fino a questo punto un’esclusiva di Windows. È anche un modo per riconoscere che fenomeni come Linux o le piattaforme mobile non sono passeggeri: se davvero si vuole mettere in pratica il dettato di Nadella, ovvero raggiungere con gli strumenti Microsoft i clienti ovunque si trovino e qualunque dispositivo usano, è indispensabile fare delle concessioni e aprirsi a dinamiche di collaborazione inedite per Redmond. Sulla stessa linea si basa il secondo annuncio importante fatto a Connect() : Visual Studio Community è la nuova versione gratuita dell’IDE Microsoft , che andrà gradualmente a rimpiazzare le versioni Express allargandone la portata. VS Community è in tutto e per tutto una versione completa di Visual Studio, che fa a meno soltanto di alcuni componenti enterprise (come quelli per Office 365) ma che può essere espanso e completato tramite l’aggiunta di add-in e ogni altro strumento realizzato per Visual Studio. L’unica differenza tangibile tra la release completa e a pagamento e quella Community è il pubblico a cui è destinata : il suo uso è libero se nei team che comprendono al massimo 5 sviluppatori e nelle aziende con meno di 250 PC, ma anche per studenti, hobbysti, piccoli professionisti e piccole aziende. Mancano all’appello ad esempio gli strumenti professionali per il life cycle management , ma per il resto Microsoft mette nelle mani di chiunque un IDE completo nella speranza che divenga l’ambiente di sviluppo prescelto per sviluppare non solo su Windows ma anche su Linux, Mac, iOS e Android.

“Si tratta di un’opportunità per offrire a una nuova platea di sviluppatori o aspiranti tali uno strumento privo di limitazioni tecniche – prosegue Santini – Nelle scuole e nelle università, nella ricerca e nel training questo può diventare uno strumento importante, anche perché si porta dietro in dote tutte le novità: Cordova, l’integrazione di Xamarin, quindi la possibilità di sviluppare un app destinata ad Android, iOS o Windows Phone anche da mettere in vendita a pagamento nei marketplace, con uno strumento del tutto gratuito. Vogliamo offrire con Visual Studio Community, in cui si integra gratuitamente Xamarin Starter Kit o con l’ausilio di Cordova e le funzionalità di backend gratuite su Azure, un pacchetto per sviluppare software multipiattaforma a costo zero”. In tal senso, la partnership con Xamarin si fa sempre più stretta : “La collaborazione con Xamarin ci garantisce anche credibilità in aree relative allo sviluppo su Linux o iOS, e dunque è importante per noi che questa collaborazione sia salda e forte nel tempo”.

Visual Studio 2015 è figlio in un certo senso di queste due novità appena elencate. La nuova versione, disponibile come preview e che sarà rilasciata in via definitiva il prossimo anno , è a tutti gli effetti un tentativo di rendere l’IDE Microsoft un vero e proprio strumento crossplatform : “Puntiamo a creare un unico ambiente di sviluppo per realizzare app che giri su tutti i sistemi operativi mobile: con gli strumenti che offriamo sarà possibile riutilizzare l’80-85 per cento del codice già scritto, e il restante 15 per cento serve unicamente per differenziare la user-experience e l’interfaccia per approfittare delle caratteristiche di ciascun OS” afferma Santini. In pratica l’idea alla base delle novità di Visual Studio è la nascita di progetti che diano vita a vere e proprie universal app , da cui ricavare versioni che differiscano unicamente per l’adozione di strumenti specifici presenti sulle piattaforme destinazione (ad esempio Cortana su Windows Phone e Siri su iOS).

L’obiettivo è permettere a uno sviluppatore di utilizzare Visual Studio senza dover tenere altri IDE a portata di mano: c’è persino un nuovo emulatore Android già presente nella preview , e di nuovo l’integrazione di Xamarin nonché il perfezionamento degli strumenti Cordova del pacchetto, dovrebbe rendere pressoché indolore ipotizzare di realizzare un app che abbia come obiettivo la distribuzione contemporanea su Windows Phone e Android (iOS fa storia a parte, visto che comunque agli sviluppatori in quel caso è richiesto un Mac per svolgere alcuni test e alcune procedure di creazione delle build).

Ovviamente non si tratta delle uniche novità presenti su Visual Studio 2015. Una delle più interessanti riguarda la possibilità, tramite ASP.NET 5.0, di creare progetti che girano sul server direttamente con il framework dedicato integrato nel nugget che contiene l’eseguibile. Microsoft dice basta ai conflitti tra diverse versione dei framework sul server : le versioni più recenti di IIS sono compatibili con questa funzionalità e questa possibilità cambierà anche le modalità di aggiornamento di Windows Server, sollevando gli admin dal preoccuparsi dell’impatto degli update sul funzionamento dei servizi che girano sul server di cui sono responsabili.

Ci sono poi aggiunte e aggiornamenti che puntano direttamente alle richieste e alle aspettative degli sviluppatori: il profiler è stato integrato direttamente nel debugger, in modo tale da poter intervenire in tempo reale per individuare le eventuali cause del rallentamento di un applicazione (con un meccanismo dedicato anche alle performance della GPU); i breakpoint nel codice possono essere eseguiti in modalità condizionale, ovvero possono essere distribuiti con relativa libertà nel codice e regolare il loro funzionamento secondo delle regole stabilite dallo sviluppatore; l’integrazione tra compiler ed editor offre per ciascun errore o warning segnalato l’opportunità di consultare delle possibili soluzioni proposte direttamente dall’IDE per correggere il codice al volo (naturalmente i suggerimenti si limitano alla correttezza del codice, non alla logica impiegata); aggiornamento di C# soprattutto lato async , con il supporto in tutte le finestre in cui è possibile editare il codice dei costrutti del linguaggio: in questo modo è possibile aggiungere una riga anche in fase di debug e vederla eseguita in tempo reale.

Anche l’integrazione di Azure e in generale del cloud va avanti : rispetto alla versione 2013, con Visual Studio 2015 è di fatto possibile controllare tutti gli strumenti disponibili nel cloud di Microsoft direttamente dall’interfaccia dell’IDE sfruttando il principio dei connected service . Azure, ma ogni altro SAAS come Office 365 o Salesforce e Active Directory (questi tre sono subito disponibili nella preview di VS2015) può essere configurato e collegato direttamente all’IDE: qualunque vendor che esponga i propri servizi con delle caratteristiche compatibili con quelle dei connected service potrà essere collegato a Visual Studio e completamente sfruttato dall’interno dell’ambiente di sviluppo.

Per quanto riguarda infine Windows 10 , nella preview di Visual Studio 2015 si vedono i primi passi di un percorso che conduce fino alle universal app che in prospettiva potranno girare su tutti i device basati su un sistema operativo Microsoft: un progetto può contenere codice condiviso e un core che contiene la logica di base comune a tutte le piattaforme, da cui lo sviluppatore può partire per realizzare app specifiche in grado di girare su tutti i device dell’ecosistema, personalizzando l’interfaccia per garantire la miglior esperienza su ciascun form-factor e OS. Anche Blend, altro componente chiave dello sviluppo su Windows, sarà migliorato per integrare i due mondi e WPF verrà aggiornato per ottimizzare questo processo.

“Il nuovo mondo dell’informatica e le nuove applicazioni sono app multidevice, spesso profondamente connesse al cloud: il mercato va in questa direzione, e gli strumenti che consentono la creazione di questo tipo di applicazioni erano già presenti in Visual Studio 2013 ma sono stati ampliati e potenziati in Visual Studio 2015” continua Santini nella sua conversazione con Punto Informatico : “È possibile portare avanti il proprio lavoro in un unico ambiente senza abbandonarlo, con compilatore, servizi e tutto quanto occorre per portare a termine il progetto: si può costruire un backend in OBJS e il frontend in Xamarin, unendo funzioni mobile e cloud tutto in un solo ambiente. Con Visual Studio 2015 è possibile creare un’app multipiattaforma, che incorpori notifiche PUSH, single-signon, un backend con funzioni async senza mai abbandonare l’IDE”.

Tirando le somme, quindi, Microsoft prova a rimettersi al centro del panorama dell’IT partendo da una delle categorie essenziali di questo mondo: gli sviluppatori. L’apertura di dot.NET con il rilascio di componenti fondamentali della piattaforma con licenze open source punta a creare attorno al framework di Redmond una community più ampia dell’attuale : “Utilizzeremo la Foundation per promuovere la community, riconoscendo che ciascun approccio allo sviluppo del software ha i suoi vantaggi e svantaggi – spiega ancora Santini – L’open source è un grandissimo paradigma ma non sempre può risolvere tutti i problemi, e noi intendiamo mantenere una posizione precisa rispetto alle nostre intenzioni e obiettivi: allo stesso tempo intendiamo abbracciare realtà diverse dalla nostra, siamo sempre dei venditori di software ma non intendiamo per questo svilire altre filosofie di approccio del mercato”. C’è una parola chiave che anima l’intero spirito degli annunci, che incarnano più che mai l’approccio di Nadella alla rifondazione di Microsoft dopo oltre un decennio di gestione Ballmer: “Il messaggio chiaro che vogliamo trasmettere è: interoperabilità – conclude Santini – In queste mosse c’è una grande apertura”.

a cura di Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il reverendo scrive:
    Riflessione in topic
    Dato che su PI leggo sempre di deviazioni a volte anche simpatiche dal tema dell'articolo..Una mia personale riflessione:Quest'anno i risultati dicono che probabilmente (e sottolineo probabilmente non essendo io un esperto di SysOp) le implementazioni (leggi nuoveXXXXXte) hanno portato un costo in termini di sicurezza.Vuoi per la fretta di battere il concorrente, vuoi per il contenimento dei costi di progettazione sviluppo e test, vuoi perchè un grande gomblotto pretende che tutto sia più o meno accessibile...Stà di fatto che quest'anno i soldini dei premi sono volati.Tranne WP.E' vero che nell'articolo (se ce ne sono altri non lo so) parla di un concorrente, e probabilmente come qualcuno dice (ipotizza sarebbe meglio) i concorrenti preferiscono sistemi più conosciuti (non diffusi), più "maneggiati nel tempo" pur ripartendo da zero ogni anno.E' altrettanto vero che se si può pensare che WP "oggi" sia il più sicuro fra tutti, non si può dire il contrario.La statistica è debole, se ci fossero stati 10 concorrenti su WP avremmo avuto sorprese (in bene o in male), ma comunque il tizio non è certificato idiota, per cui personalmente ipotizzo che WP "oggi" sia più sicuro.Io ho un S3, fermo alla 4.2.2, non temo intrusioni alla "P of I", NFC e BT off e per le mie cosette un pò personali uso app di criptazione decente.Ritengo sia sufficiente fino a quando non avrò incarichi politici di alto profilo o deleghe di gestione di compagnie internazionali.Saluti.
  • Serafino scrive:
    BIMBIMINKIA DISTRUGGONO YOUTUBE !
    BIMBIMINKIA DISTRUGGONO YOUTUBE! [yt]sWYlCnbVQdA[/yt]
  • ... scrive:
    Storia di un tossicodipendente
    Salve, sono un lettore di PI e lo confesso: ero un drogato perso.Per anni mi sono fatto di PI, fatto duro: ore e ore sui post, a litigare con la peggio feccia apple e il canagliume redazionale. Prendevo di tutto: masticavo Botta', mi calavo Maruccia, fumavo Tamburrino e mi bucavo con la peggio XXXXX cioe' Galimberti e Annunziata: quest'ultima e' roba pericolosissima in quanto tagliata con leccaculismo puro e viscido paraculismo, ogni post poteva essere l'ultimo, l'overdose era uno spettro sempre presente. Passavo intere giornate sugli articoli, con una rateo di scrittura di centinaia di messaggi/mese. Ho perso sonno, tempo, vita, e tutto per cosa? Per cercare di sostenere la proprie ragioni combattendo contro i mulini a vento della redazione?Ora, dopo anni, ho capito che stavo buttando via una fetta troppo rilevante della mia vita e con un grande sforzo ho deciso di togliermi da questo giro infernale, inizialmente riducendo i post per poi troncarli ed infine allontanarmi dal sito anche come semplice lettore.Sono "pulito" da piu' di un mese, infatti non ho piu' scritto messaggi dal 14 di ottobre 2015. La tentazione a postare era ovviamente piu' forte il sabato e la domenica quando lasciano appositamente il T-1000 in gabbia, ma ho imparato a resistere.Ora visito siti piu' seri (e qui ci vuole poco visto da dove partivo): ho recuperato autostima, la mia salute e' migliorata, la mia produttivita' lavorativa e' cresciuta, mi corico in orario, sto meglio: vado al parco a passeggiare e respirare bene, cammino, ho gia' buttato 3 chili.Ogni tanto ritorno in questo porcile, ma e' una cosa leggera. Visito il sito un paio di volte alla settimana: rapida occhiata ai titoli e sottotitoli, vedo che al 30% e' la solita XXXXX pro mela, un altro 40% la solita XXXXX scatena-flame e passo altrove. Una volta ogni 10-15 giorni mi arrischio a leggere i commenti di qualche articolo, ma vedo che sono sempre i tre decerebrati apple e il fulminato codice-alla-mano a tenere banco, con l'immancabile contorno di troll minori: insomma il classico becerume umano da Annunziata cosi' ben allevato, coccolato e protetto, il cui flusso di post illude gli inserzionisti che come babbei continuano a garantire la sopravvivenza del sito. In futuro cerchero' di minimizzare ulteriormente il traffico su PI riducendo le visite ad una sola a settimana: mi piace pensare che l'assenza dei miei post spinga questo baracca di un passettino piu' avanti verso il baratro del fallimento.A quei pochi lettori che ancora hanno il cervello che funziona, dico: Basta basta basta! Potete salvarvi! Mollate questo porcile! Ce la potete fare! Fate come me e togliervi da questa XXXXX che vi fotte il cervello. Alzate lo sguardo e guardate fuori dalla finestra: qualunque sia il clima, sara' meglio di quello che troverete su Punto Informatico.Ho scritto questo post per raccontare la mia storia e dimostrare che e' possibile uscirne, basta solo un po' di volonta': potete e dovete tirarvene fuori da soli.Firmato: un ex-tossico che ha avuto la forza di salvarsi.
    • un tossico scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      Caro collega, sono assolutamente solidale con te. Anch'io utilizzavo giornalmente questa terribile droga pressochè sconosciuta alla polizia ma che nel giro viene chiamata "Punt.ina". Io ormai mi faccio solo un paio di dosi il fine settimana, dopotutto un po' di divertimento ci vuole.Adesso scusa ma devo continuare con la lettura l'iniezione di Punt.ina. Ciao.[img]http://www.notiziediprato.it/uploads/newspersonal/images/scheda/25157ea300f7356ca5f74d4ab4c766240d173751.jpg[/img]
    • Pino Silvestre scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      Povero cogxione.
    • bertuccia scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      - Scritto da: ...

      Sono "pulito" da piu' di un mese, infatti non ho
      piu' scritto messaggi dal 14 di ottobre 2015.povero illuso, quelli come te non ne escono mai, chiedi a luihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3103451&m=3103468#p3103468e sai perchè? perchè di base rosikate abbestiainfatti eccoti qua, tu e il tuo travaso di bileci vediamo alla prossima! 8)
      • Etyp3 scrive:
        Re: Storia di un tossicodipendente
        - Scritto da: bertuccia
        e sai perchè? perchè di base rosikate abbestiami domando quale sia il QI di un appliano quando se ne esce con queste XXXXXXXte galattiche....Ora spiega uno cosa dovrebbe rosikare...
        • maxsix scrive:
          Re: Storia di un tossicodipendente
          - Scritto da: Etyp3
          - Scritto da: bertuccia

          e sai perchè? perchè di base rosikate
          abbestia

          mi domando quale sia il QI di un appliano quando
          se ne esce con queste XXXXXXXte
          galattiche....

          Ora spiega uno cosa dovrebbe rosikare...[img]http://www.newtrollsfanclub.com/public/Files/rosicare01.jpg[/img]In ginocchio davanti al tuo dio.
          • bertuccia scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            - Scritto da: maxsix

            In ginocchio davanti al tuo dio.lui arriva fin qua[img]http://i.imgur.com/OfzZK7V.png[/img]poi, il nulla
          • Etyp3 scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            - Scritto da: bertuccia
            lui arriva fin qua

            [img]http://i.imgur.com/OfzZK7V.png[/img]

            poi, il nullaTu non lo impugnare con la mano sbagliata :D ,anzi no che dico,sei un utente apple mi raccomando eh in senso orario avviti,in senso antiorario sviti...Eh no dai te l'ho appena detto !!! :D :D :D
          • Etyp3 scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            Oh BSD Daemon mi è sempre stato simpatico :)Guarda che io metto Linux e Unix sullo stesso piano eh ...
          • Fogin Laied scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            Di grazia dove sarebbe questo "Dio"?
          • ... scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            poverino
          • Fogin Laied scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            Perche sarei poverino?
          • ... scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            E hai pure il coraggio di chiederlo?!!!
          • Fogin Laied scrive:
            Re: Storia di un tossicodipendente
            Spiegami per favore quale coraggio ci vuole per chiedere a dei puntini di argomentare...Comunque non è educazione rispondere con una domanda...
    • maxsix scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      - Scritto da: ...
      Salve, sono un lettore di PI e lo confesso: ero
      un drogato
      perso.
      [img]http://www.generadormemes.com/media/created/txufff.jpg[/img]
    • ego scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      ore di applausi
    • oltrelamente scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      ..e come mai il t-1000 a te non ti banna il commento (se cosi si puo chiamare) che hai scritto e invece a me se scrivessi solo 1/5 di quello che hai scritto tu mi fa fuori?Come mai quando scrivo qualcosa io ci sono sempre pronti i super sistemisti scassaXXXXXXX super espertoni esperienza duecentennale (italioti) che ti rispondono sempre con quel tono di sfotto' giusto per farti capire che il tuo commento non vale un XXXXX perchè loro sono dei super haxor tecno sciamanici e non rispondono a domande che non includono reti con 100 server, 50 client, 20 firewall, iptables, snort e straXXXXX vari?In un certo senso il tuo commento non mi accende nulla di nuovo. Da tempo pensavo anche io di abbandonare questo sito. Altro che 2 volte la settimana, disintegrazione completa della cronologia con metodo Guttman
      • qualcuno scrive:
        Re: Storia di un tossicodipendente
        - Scritto da: oltrelamente
        ..e come mai il t-1000 a te non ti banna il
        commento (se cosi si puo chiamare) che hai
        scritto e invece a me se scrivessi solo 1/5 di
        quello che hai scritto tu mi fa
        fuori?
        Come mai quando scrivo qualcosa io ci sono sempre
        pronti i super sistemisti scassaXXXXXXX super
        espertoni esperienza duecentennale (italioti) che
        ti rispondono sempre con quel tono di sfotto'
        giusto per farti capire che il tuo commento non
        vale un XXXXX perchè loro sono dei super haxor
        tecno sciamanici e non rispondono a domande che
        non includono reti con 100 server, 50 client, 20
        firewall, iptables, snort e straXXXXX
        vari?
        In un certo senso il tuo commento non mi accende
        nulla di nuovo. Da tempo pensavo anche io di
        abbandonare questo sito. Altro che 2 volte la
        settimana, disintegrazione completa della
        cronologia con metodo
        GuttmanQuoto tutto quello che hai scritto oltrelamente. :) Meglio impiegare diversamente il proprio tempo che navigare in un sito di troll e pseudoinformatici fuori di testa. (troll4)
        • ... scrive:
          Re: Storia di un tossicodipendente
          - Scritto da: qualcuno
          Meglio impiegare diversamente il proprio tempo
          che navigare in un sito di troll e
          pseudoinformatici fuori di testa.
          (troll4)Sicuramente, ma ogni tanto PI va bene per farsi 4 risate. Ovviamente postare messaggi seri è tempo perso (e credetemi, ci ho provato... a suo tempo, ma era completamente inutile: o arrivavano risposte demenziali di gente perditempo che non vanno oltre il "il mio OS è meglio del tuo", oppure la redazione li cancellava).
      • marcorr scrive:
        Re: Storia di un tossicodipendente
        - Scritto da: oltrelamente
        ..e come mai il t-1000 a te non ti banna il
        commento (se cosi si puo chiamare) che hai
        scritto e invece a me se scrivessi solo 1/5 di
        quello che hai scritto tu mi fa
        fuori?Perché l'ha scritto il sabato mattina. Lunedì sicuramente sarà cancellato. Il problema è che questo "personaggio" appare il venerdì sera o il sabato mattina, riporta uno scritto come questo in tutti i thread per poi ammazzarsi di pippe a leggere le risposte.Uno che veramente credesse in quello che ha riportato (io mi sono fermato a leggere dopo poche righe) semplicemente smetterebbe di scrivere, questo invece ha bisogno di farlo sapere a più persone possibili. Se vuoi cercare altri suoi capolavori cerca bimbiminkia distruggono internet e alla prossima volta che vedrai il suo "pseudonimo" farai come fanno in tanti, non lo considererai più di una pustola.
    • gnammolo scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente
      grazie posso dirti solo grazie
    • ruppolo scrive:
      Re: Storia di un tossicodipendente

      Ogni tanto ritorno in questo porcileCome dice il proverbio, "Il cane è tornato al suo vomito".
      • qualcuno scrive:
        Re: Storia di un tossicodipendente
        - Scritto da: ruppolo

        Ogni tanto ritorno in questo porcile

        Come dice il proverbio, "Il cane è tornato al suo
        vomito".E tu sei abituato a navigarci quotidianamente. Buon viaggio nel vomito! @^
  • LEGHISTI INCAZZATI scrive:
    ...
    NO AI MATRIMONI TRA FINOCCHI!!!VOTA LEGA L'UNICO PARTITO RIMASTO A DIFENDERE I VALORI CRISTIANI!!! [img]http://www.dolo.leganord.org/style/images/2006/2.jpg[/img]
    • panda rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: LEGHISTI XXXXXXXTI
      <b
      NO AI MATRIMONI TRA FINOCCHI!!!

      VOTA LEGA L'UNICO PARTITO RIMASTO A DIFENDERE I
      VALORI
      CRISTIANI!!! </b
      Sarebbe a dire l'8x1000 ?Lo difendete voi?
      • ... scrive:
        Re: ...
        Ciapatelo![img]http://img4.wikia.nocookie.net/__cb20121227123706/nonciclopedia/images/1/1c/Borghezio_gesto_ombrello.jpeg[/img]
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: LEGHISTI XXXXXXXTI
      NO AI MATRIMONI TRA FINOCCHI!!!

      VOTA LEGA L'UNICO PARTITO RIMASTO A DIFENDERE I
      VALORI
      CRISTIANI!!!


      [yt]Twsl_kAt8Zo[/yt]
    • Shiba scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: LEGHISTI XXXXXXXTI
      <b
      NO AI MATRIMONI TRA FINOCCHI!!!

      VOTA LEGA L'UNICO PARTITO RIMASTO A DIFENDERE I
      VALORI
      CRISTIANI!!! </b
      Me li sbatto i valori cristiani.
  • redazione sveglia scrive:
    CANONE RAI !
    Scusate redazione ma questa notizia non vi interessa? Canone Rai lo pagherà anche chi non ha la tv: nella bolletta della luce. Pagamento nella bolletta elettrica anche per i possessori di pc o tablet. http://www.leggo.it/NEWS/ECONOMIA/canone_rai_bolletta/notizie/1011493.shtml
    • Leguleio scrive:
      Re: CANONE RAI !
      - Scritto da: redazione sveglia
      Scusate redazione ma questa notizia non vi
      interessa?

      <b
      Canone Rai lo pagherà anche chi non ha la tv:
      nella bolletta della luce. Pagamento nella
      bolletta elettrica anche per i possessori di pc o
      tablet.
      </b
      È una proposta che ogni tanto ritorna, come i pantaloni a zampa d'elefante, e che guarda caso non è mai arrivata nemmeno alla discussione in parlamento. Vedi qui:http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/24mattino/2014-04-18/canone-bolletta-181556.php
    • la redazione scrive:
      Re: CANONE RAI !
      no non ci interessa.
  • ma allora ditelo scrive:
    Non se ne può proprio più!
    Non se ne può proprio più!
  • Rapinatore scrive:
    Windows il meglio
    tutti hanno un problema ma di windows non si parla
    • panda rossa scrive:
      Re: Windows il meglio
      - Scritto da: Rapinatore
      tutti hanno un problema ma di windows non si parlaPerche' non e' mica una notizia che winsozz abbia problemi.
      • gnammolo scrive:
        Re: Windows il meglio
        ma infatti la notizia è che winphone ne è uscito quasi illeso, della serie l'uomo che morde il cane
        • panda rossa scrive:
          Re: Windows il meglio
          - Scritto da: gnammolo
          ma infatti la notizia è che winphone ne è uscito
          quasi illeso, della serie l'uomo che morde il
          caneLa notizia e' che non se lo sono filato proprio.Evidentemente a questa gente non piace vincere facile, vogliono affrontare prove impegnative.
          • 2014 scrive:
            Re: Windows il meglio
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: gnammolo

            ma infatti la notizia è che winphone ne è
            uscito

            quasi illeso, della serie l'uomo che morde il

            cane

            La notizia e' che non se lo sono filato proprio.
            Evidentemente a questa gente non piace vincere
            facile, vogliono affrontare prove
            impegnative.Se era così facile, perché nessuno ci ha provato?
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows il meglio
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: gnammolo


            ma infatti la notizia è che winphone ne è

            uscito


            quasi illeso, della serie l'uomo che morde
            il


            cane



            La notizia e' che non se lo sono filato proprio.

            Evidentemente a questa gente non piace vincere

            facile, vogliono affrontare prove

            impegnative.
            Se era così facile, perché nessuno ci ha provato?Mica partecipano utonti winari a questi contest.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows il meglio
            Eh già , i soldi facili facili non interessano a nessuno.Meno idiozie please.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows il meglio
            - Scritto da: aphex_twin
            Eh già , i soldi facili facili non interessano a
            nessuno.

            Meno idiozie please.E allora convinciti che e' un sistema sicuro e inviolabile e prenditelo in dotazione.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows il meglio
            Non mettermi in bocca parole che non ho mai detto e mai diró di nessun OS.E fino a prova contraria quest'anno non é stato violato, prendine atto anche se ti fa malissimo, é cosí.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows il meglio

            E allora convinciti che e' un sistema sicuro e
            inviolabile e prenditelo in
            dotazione.Un po' quello che hai fatto tu con linux...
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows il meglio
            - Scritto da: nome e cognome

            E allora convinciti che e' un sistema sicuro
            e

            inviolabile e prenditelo in

            dotazione.

            Un po' quello che hai fatto tu con linux...Io e i 500 top computer del mondo.
          • mucca scrive:
            Re: Windows il meglio

            Io e i 500 top computer del mondo.Devono far calcoli, mica essere sicuri ed In ogni caso anche FireOS non esiste come diffusione, eppure se lo son bucati http://www.netmarketshare.com/operating-system-market-share.aspx?qprid=10&qpcustomd=1C'è poco da dire, Windows Phone qust'anno non è stato bucato, questo è il dato, il mondo sarà pieno di geni che sapevano farlo, di utonti che sapevano farlo, di Panda Rosse che sapevano farlo.... ma nessuno l'ha fatto. Punto.
          • 2014 scrive:
            Re: Windows il meglio
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: nome e cognome


            E allora convinciti che e' un sistema
            sicuro

            e


            inviolabile e prenditelo in


            dotazione.



            Un po' quello che hai fatto tu con linux...

            Io e i 500 top computer del mondo.Bravo scrivi 100 volte alla lavagna:il mio sistema è inviolabileil mio sistema è inviolabileil mio sistema è inviolabileil mio sistema è inviolabileil mio sistema è inviolabile:D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows il meglio


            Un po' quello che hai fatto tu con linux...
            Io e i 500 top computer del mondo.Loro sono giustificati, non devono essere sicuri gli basta che il sistema operativo costi poco.
          • Manate scrive:
            Re: Windows il meglio
            Dovresti approfondire prima di lanciare sentenze...Hanno provato a bucarlo ma fondamentalmente non ci sono riusciti.
  • utente WP scrive:
    Perché non date notizie complete?
    Avete nominato persino Fire OS ma avete dimenticato Windows Phone, che è stato exploitato solo in parte, sono riusciti ad ottenere il database cookie ma però non sono riusciti ad ottenere il pieno controllo come sugli altri dispositivi. Significa che i terminali WP sono di gran lunga più sicuri rispetto ad IOS ed android.
    • closed scrive:
      Re: Perché non date notizie complete?
      - Scritto da: utente WP
      Avete nominato persino Fire OS ma avete
      dimenticato Windows Phone, che è stato exploitato
      solo in parte, sono riusciti ad ottenere il
      database cookie ma però non sono riusciti ad
      ottenere il pieno controllo come sugli altri
      dispositivi. Significa che i terminali WP sono di
      gran lunga più sicuri rispetto ad IOS ed
      android.in palio c erano migliaia di dollari, si son dedicati ai device piu diffusi. sennò dal tuo pensiero diciamo che Sailfish OS è a prova di bomba h
      • emme esse scrive:
        Re: Perché non date notizie complete?
        - Scritto da: closed
        - Scritto da: utente WP

        Avete nominato persino Fire OS ma avete

        dimenticato Windows Phone, che è stato
        exploitato

        solo in parte, sono riusciti ad ottenere il

        database cookie ma però non sono riusciti ad

        ottenere il pieno controllo come sugli altri

        dispositivi. Significa che i terminali WP sono
        di

        gran lunga più sicuri rispetto ad IOS ed

        android.


        in palio c erano migliaia di dollari, si son
        dedicati ai device piu diffusi. sennò dal tuo
        pensiero diciamo che Sailfish OS è a prova di
        bomba
        hGuarda che non è che se non lo dice PI, allora non esiste! http://arstechnica.com/security/2014/11/windows-phone-security-sandbox-survives-pwn2own-unscathed/
    • Etyp3 scrive:
      Re: Perché non date notizie complete?
      Ma che stai dicendo ? é più sicuro perchè ha una bassissima diffusione ?Perchè questa è la "fortuna" di WP...
      • 2014 scrive:
        Re: Perché non date notizie complete?
        - Scritto da: Etyp3
        Ma che stai dicendo ? é più sicuro perchè ha una
        bassissima diffusione
        ?
        Perchè questa è la "fortuna" di WP...Un po' come linu$ :D
      • nome e cognome scrive:
        Re: Perché non date notizie complete?
        - Scritto da: Etyp3
        Ma che stai dicendo ? é più sicuro perchè ha una
        bassissima diffusione
        ?
        Perchè questa è la "fortuna" di WP...LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL... no ma aspetta, aspetta stai dicendo che i sistemi poco diffusi vengono meno colpiti dai virus? E che solo grazie a questo sono più sicuri?
        • Etyp3 scrive:
          Re: Perché non date notizie complete?
          - Scritto da: nome e cognome
          LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL... no ma aspetta,
          aspetta stai dicendo che i sistemi poco diffusi
          vengono meno colpiti dai virus?Hai fatto la scoperta dell'acqua calda ;)
          E che solo grazie
          a questo sono più
          sicuri?Non SOLO grazie a questo,ma è un fattore che aiuta.Chi scrive malware lo fa per la maggioranza non per il 5%,statisticamente hanno maggiori possibilità,troppo ovvio ?
          • finti tonti ovunque scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?
            - Scritto da: Etyp3
            Certo partecipava come gli altri ma è anche il
            meno diffuso di tutti,quindi una percentuale
            molto meno significativa come
            bersaglio.E' stato attaccato esattamente come tutti gli altri.L'unica differenza è che chi l'ha attaccato non ha trovato errori tali da poter penetrare. Questi sono i <b
            fatti </b
            .Qualcun altro avrebbe potuto ottenere migliori risultati? forse, ovvero <b
            FUD </b
          • Etyp3 scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?
            - Scritto da: finti tonti ovunque
            E' stato attaccato esattamente come tutti gli
            altri.Quanti anni sono che WP è sul mercato ? quanto invece gli altri ?
            L'unica differenza è che chi l'ha attaccato non
            ha trovato errori tali da poter penetrare. Questi
            sono i <b
            fatti </b

            .No i fatti sono che è un OS mobile che non si è mai diffuso,conseguentemente non ha mai attirato l'attenzione di hacker...
            Qualcun altro avrebbe potuto ottenere migliori
            risultati? forse, ovvero <b
            FUD
            </b

            Non c'entrano i migliori risultati,chi partecipa a quell'evento non è gente comune... sono hacker che passano molto tempo nel individuare bug e falle sui sistemi per poterne prendere il controllo o ricevere informazioni importanti.Puoi avere anche un porta blindata di 10 CM di spessore in casa tua,se hai fuori un team di esperti con le migliori attrezzature sarà solo una questione di tempo affinchè entrino ....nulla è inespugnabile.
          • finti tonti ovunque scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?
            - Scritto da: Etyp3
            Quanti anni sono che WP è sul mercato ? quanto
            invece gli altri
            ?Tutti gli exploit utilizzati sono nuovi di zecca ogni anno: i dettagli vengono comunicati al produttore subito e l'anno successivo si attacca un device aggiornato.Ogni anno si riparte da zero.
            No i fatti sono che è un OS mobile che non si è
            mai diffuso,conseguentemente non ha mai attirato
            l'attenzione di
            hacker...L'attenzione l'ha ottenuta: Infatti gli hacker hanno partecipato al pwn2Own e hanno attaccato WP.Stai affermando con certezza che gli hacker che hanno provato l'attacco a WP sono più scarsi degli altri? Ulteriore FUD.
            Puoi avere anche un porta blindata di 10 CM di
            spessore in casa tua,se hai fuori un team di
            esperti con le migliori attrezzature sarà solo
            una questione di tempo affinchè entrino ....nulla
            è
            inespugnabile.Cerchi di avere ragione dicendo ovvietà?Ci sono stati bug di sicurezza scoperti dopo 20 anni, ma finchè nessuno li ha scoperti non hanno rappresentato un pericolo.BUG è quando BUG è noto a qualcuno. Non prima.
          • Etyp3 scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?
            - Scritto da: finti tonti ovunque
            Tutti gli exploit utilizzati sono nuovi di zecca
            ogni anno: i dettagli vengono comunicati al
            produttore subito e l'anno successivo si attacca
            un device
            aggiornato.
            Ogni anno si riparte da zero.Se lo scopro e non lo comunico invece ? :)
            L'attenzione l'ha ottenuta: Infatti gli hacker
            hanno partecipato al pwn2Own e hanno attaccato
            WP.Questa non la chiamerei attenzione,hanno preso solo gli OS che sono sul mercato ...
            Stai affermando con certezza che gli hacker che
            hanno provato l'attacco a WP sono più scarsi
            degli altri?No sto dicendo che statisticamente gli hacker non sono interessati a WP data la bassissima diffusione.
            Cerchi di avere ragione dicendo ovvietà?Dico solo che nessuno è immune,anche perchè i lsoftware è realizzato da esseri umani...
            Ci sono stati bug di sicurezza scoperti dopo 20
            anni, ma finchè nessuno li ha scoperti non hanno
            rappresentato un
            pericolo.Ci credo se nessuno ne è a conoscenza come posso sfruttarli ?
          • ovvie ovvieta scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?
            - Scritto da: Etyp3
            <b
            Se </b
            lo scoprocontinui sulla strada del FUD...
            No sto dicendo che statisticamente gli hacker non
            sono interessati a WP data la bassissima
            diffusione.quelli che hanno partecipato alla manifestazione lo erano perchè sapevano che era in gara.La prova? Un attacco c'è stato e non l'hanno certo pianificato nei 2 minuti necessari all'esecuzione.
            Dico solo che nessuno è immune,anche perchè i
            lsoftware è realizzato da esseri
            umani...Quindi ovvietà che però non dicono nulla sul caso specifico.E' come se io ti dicessi "sto benissimo" e tu rispondessi "guarda che tutti devono morire".Vero ed in apparenza demolisce quanto ho detto. Peccato che in realtà sia un'ovvietà inutile nel contesto.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Perché non date notizie complete?


            LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL... no ma aspetta,

            aspetta stai dicendo che i sistemi poco diffusi

            vengono meno colpiti dai virus?
            Hai fatto la scoperta dell'acqua calda ;)Mi fa piacere che finalmente l'abbiate scoperta voi l'acqua calda. Fino a ieri linux non c'erano malware per linux perché era impenetrabile non perché è da 20 anni all'1% del mercato.
            Chi scrive malware lo fa per la maggioranza non
            per il 5%,statisticamente hanno maggiori
            possibilità,troppo ovvio
            ?No decisamente ovvio, quindi figurati per l'1%. Ci siete finalmente arrivati.
  • utente WP scrive:
    Perché non date notizie complete?
    Avete nominato persino Fire OS ma avete dimenticato Windows Phone, che è stato exploitato solo in parte, sono riusciti ad ottenere il database cookie ma però non sono riusciti ad ottenere il pieno controllo come sugli altri dispositivi. Significa che i terminali WP sono di gran lunga più sicuri rispetto ad IOS ed android.
    • gelty scrive:
      Re: Perché non date notizie complete?
      - Scritto da: utente WP
      Avete nominato persino Fire OS ma avete
      dimenticato Windows Phone, che è stato exploitato
      solo in parte, Come riportato qui: http://arstechnica.com/security/2014/11/windows-phone-security-sandbox-survives-pwn2own-unscathed/...Nico Joly [...] was the sole competitor to take on Windows Phone ...Praticamente non se l'e' *a*ato nessuno...
  • Elrond scrive:
    Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
    Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre. Quelli che s'illudono sono le subpecore che comprano giocattoli in stores che sembrano negozi di Dolce e Gabbana.
    • maxsix scrive:
      Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
      - Scritto da: Elrond
      Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre. Quelli che
      s'illudono sono le subpecore che comprano
      giocattoli in stores che sembrano negozi di Dolce
      e
      Gabbana.Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e compilato anche da Panda Rossa, come puoi permettere che ti venga bucato il tuo coso verdognolo via bluetooth solo per vicinanza.Tipo Person of Interest.
      • Pasta alla Pirateria scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
        - Scritto da: maxsix
        Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e
        compilato anche da Panda Rossa, come puoi
        permettere che ti venga bucato il tuo coso
        verdognolo via bluetooth solo per
        vicinanza.bug su NFC non mi meravigliano. Quello che è grave di Android è che l'aggiornamento (a differenza di Windows e IOS) è in mano al produttore che spesso e volentieri se ne sbatte: un po' come se compaq decidesse che sui PC che vende non puoi fare windows update a meno di piallare via tutto e reinstallare un OS per i fatti tuoi.Ad ogni modo, per me, NFC come BT e qualsiasi altra cosa che non sia fondamentale nell'uso comune del device va disabilitato.ah.. ieri mentre navigavo con safari da iPad mi è apparso pop-up "update what's app". Mi sa che il bug di qualche giorno fa è sfruttabile.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
          - Scritto da: Pasta alla Pirateria
          ah.. ieri mentre navigavo con safari da iPad mi è
          apparso pop-up "update what's app". Mi sa che il
          bug di qualche giorno fa è
          sfruttabile.Non offenderti se dubito fortemente che ti sia sucXXXXX. Magari mi sbaglio ma "a pelle" é cosí. 8)
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: aphex_twin
            Non offenderti se dubito fortemente che ti sia
            sucXXXXX. Penso che continuerò a credere più a me che a te :)La prossima volta faccio uno screenshot. Anzi no, tanto poi dici che è fatto con photoshop :D
          • aphex_twin scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: Pasta alla Pirateria
            - Scritto da: aphex_twin



            Non offenderti se dubito fortemente che ti
            sia

            sucXXXXX.

            Penso che continuerò a credere più a me che a te
            :)
            La prossima volta faccio uno screenshot. Anzi no,
            tanto poi dici che è fatto con photoshop
            :DSe lo "photoshoppi" ti sgamo. :)
        • Etyp3 scrive:
          Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
          - Scritto da: Pasta alla Pirateria
          bug su NFC non mi meravigliano. Quello che è
          grave di Android è che l'aggiornamento (a
          differenza di Windows e IOS) è in mano al
          produttore che spesso e volentieri se ne sbatte:Se ne sbatte perchè altrimenti nessuno continua a comprare altri smartphone.Dal suo punto di vista è solo un costo e nient'altro,inoltre viene visto come un mezzo controproducente.Il problema non si pone,ROM alternative.Anche i BIOS dei computer dopo i primi 2 anni non viene più aggiornato e li si che sono cavoli tuoi...
          un po' come se compaq decidesse che sui PC che
          vende non puoi fare windows update a meno di
          piallare via tutto e reinstallare un OS per i
          fatti
          tuoi.Sbagli è un firmaware lo puoi aquiparare ad altri firmware...
          Ad ogni modo, per me, NFC come BT e qualsiasi
          altra cosa che non sia fondamentale nell'uso
          comune del device va
          disabilitato.Mi sembra scontato,anche per via dei consumi,lo abiliti quando ti serve...
          ah.. ieri mentre navigavo con safari da iPad mi è
          apparso pop-up "update what's app". Mi sa che il
          bug di qualche giorno fa è
          sfruttabile.Più altro che senso ha quando invii una email dal tuo iPad mettere in calce "inviato da iPad" ?Pubblicità occulta ? :D
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: Etyp3
            Se ne sbatte perchè altrimenti nessuno continua a
            comprare altri smartphone.Dal suo punto di vista
            è solo un costo e nient'altro,inoltre viene visto
            come un mezzo
            controproducente.non è proprio così.Io per esempio avevo samsumg e, preso atto di questo comportamento, quando ho dovuto cambiare ho scelto Motorola che è molto migliore da questo punto di vista.Ma non basta. Io pretendo che i buchi di sicurezza siano gestiti dal produttore per almeno 5 anni.Windows XP ne ha avuti 15. In informatica significa una mezza eternità.Ovviamente non pretendo l'ultimo OS sia fatto girare su un dispositivo vecchio. Voglio solo la patch di sicurezza e mi sembra una pretesa minima.
            Il problema non si pone,ROM alternative.Le vai tu ad installare a 6 miliardi di persone?Le gestisci tu le richieste successive di queste 6 miliardi di persone che no trovano l'icona che avevano prima?O sei uno di quelli che 'visto che io riesco, tutti gli altri si arrangiano'?La sicurezza va sempre considerata su scala globale non su scala personale. L'unico che può aggiornare su scala globale è il produttore.
            Anche i BIOS dei computer dopo i primi 2 anni non
            viene più aggiornato e li si che sono cavoli
            tuoi...Ripeto: Windows XP 15 anni, 15.
            Sbagli è un firmaware lo puoi aquiparare ad altri
            firmware...Assolutamente no. E' un OS con funzioni ad alto livello ed è lo strato su cui girano direttamente le app.Non è la sostanza su cui è registrato che cambia le carte in tavola: è un OS in piena regola e deve essere supportato ocme tale.
          • Etyp3 scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: Pasta alla Pirateria
            non è proprio così.Direi proprio di si invece,è un vantaggio per l'utente ma per il produttore sta facendo un lavoro gratis.
            Io per esempio avevo samsumg e, preso atto di
            questo comportamento, quando ho dovuto cambiare
            ho scelto Motorola che è molto migliore da questo
            punto di
            vista.Lo sai che i Samsung in CM sono i più supportati ?Pensa che fanno ancora ROM per l'S2 ...
            Ma non basta. Io pretendo che i buchi di
            sicurezza siano gestiti dal produttore per almeno
            5
            anni.In realtà è sbagliato il concetto alla base,il produttore dovrebbe limitarsi solo ai driver.Tutto il resto dovrebbe essere mantenuto ed aggiornato da Google,meglio ancora se da una comunità open così non ha influenza.
            Windows XP ne ha avuti 15. In informatica
            significa una mezza
            eternità.Si vabbeh XP è stato un caso particolare e a detta di Ms non si ripeterà più..
            Ovviamente non pretendo l'ultimo OS sia fatto
            girare su un dispositivo vecchio.e perchè no ? Se ci pensi bene se fai un OS leggero gira sia su un device vecchio sia su uno nuovo,se fai un OS pesante gira solo sul secondo.Purtroppo è una questione di denaro,quindi si ha tutta l'intenzione per far invecchiare in fretta un device....una buona scusa per indurti a comprare un nuovo modello :) Obsolescenza programmata.
            Voglio solo la
            patch di sicurezza e mi sembra una pretesa
            minima.Condivisibile....
            Le vai tu ad installare a 6 miliardi di persone?se le installano da sole,hanno fatto anche l'installer.Poi io sono dell'idea che ognuno dovrebbe informarsi un minimo e prendere confidenza con quello che ha in mano...Abbiamo un cervello no ? E allora usiamolo...
            Le gestisci tu le richieste successive di queste
            6 miliardi di persone che no trovano l'icona che
            avevano
            prima?come sopra,suggerisco loro di comprarsi un comune cellulare se hanno queste difficoltà.
            O sei uno di quelli che 'visto che io riesco,
            tutti gli altri si
            arrangiano'?No,visto che io riesco lo possono fare anche gli altri...
            La sicurezza va sempre considerata su scala
            globale non su scala personale. L'unico che può
            aggiornare su scala globale è il
            produttore.sarebbe meglio google,non il produttore che di fatto fa solo l'hardware.
            Ripeto: Windows XP 15 anni, 15.riepto è stato un caso,pesino Ms lo ha sottolineato.Infatti oggi escono nuovi windows ogni 3-4 anni e non ha senso visto che il mantenimento di ogni windows è di 10 anni,eh come si fanno nel frattempo i soldi ? :D
            Assolutamente no. E' un OS con funzioni ad alto
            livello ed è lo strato su cui girano direttamente
            le
            app.Che viene impacchettato in un firmware...
            Non è la sostanza su cui è registrato che cambia
            le carte in tavola: è un OS in piena regola e
            deve essere supportato ocme
            tale.Lo so,un paio di settimane fa mi è capitato un vecchio portatile con XP non ancora aggiornato a SP3 più tutte le patch successive,il tizio andava su internet .... gli aggiornamenti c'erano ma non si era più aggiornato,alla fine del 2014 eh. E' l'utente che si deve dare una mossa e non aspettare sempre il piatto pronto per ogni sciocchezza.
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: Etyp3
            Lo so,un paio di settimane fa mi è capitato un
            vecchio portatile con XP non ancora aggiornato a
            SP3 più tutte le patch successive,il tizio andava
            su internet .... gli aggiornamenti c'erano ma non
            si era più aggiornato,alla fine del 2014 eh. E'
            l'utente che si deve dare una mossa e non
            aspettare sempre il piatto pronto per ogni
            sciocchezza.non puoi paragonare l'azione di cliccare su 'aggiorna' al cambio dell'OS ufficiale con uno non ufficiale (con le problematiche "dove trovo la mia icona?" ed i rischi del caso). Non esiste che l'utente debba avere un PC per aggiornare un device: si può vivere anche senza PC lo sai?Questa cosa va risolta con una legge che obblighi il produttore agli aggiornamenti di sicurezza per tutta la durata della garanzia, ovvero quando vendono l'ultima copia del device più 3 anni.
          • Etyp3 scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: Pasta alla Pirateria
            non puoi paragonare l'azione di cliccare su
            'aggiorna' al cambio dell'OS ufficiale con uno
            non ufficialeIl senso era che nonostante gli aggiornamenti disponibili ma inceppati con la procedura automatica all'utente non gli è venuto neanche in mente di cliccare sullo scudetto giallo e installarseli in maniera manuale,2 clic penso che siano alla portati di chiunque no ? eppure non lo ha affatto... di chi è la colpa ?
            (con le problematiche "dove trovo
            la mia icona?" ed i rischi del caso).Se permetti questa cosa è un pò ridicola,se veramente il genere umano si trova a questi livelli siamo veramente spacciati...
            Non esiste
            che l'utente debba avere un PC per aggiornare un
            device: si può vivere anche senza PC lo
            sai?Guarda che CM si aggiorna via OTA,mica devi usare il pc per farlo.Certo che si può vivere anche senza pc,così come si può vivere tablet,smartphone,tv,auto,ecc ...son scelte di vita.
            Questa cosa va risolta con una legge che obblighi
            il produttore agli aggiornamenti di sicurezza per
            tutta la durata della garanzia, ovvero quando
            vendono l'ultima copia del device più 3
            anni.La legge è mai intervenuta sul preinstallato di Ms su tutti i pc della terra ? NO,quando ci sono multinazionali e una montagna di soldi dietro che alimentano intere nazioni semplicemente la legge non osa addentrarsi in materia.Ripeto,il problema non dovrebbe essere dei produttori che in realtà realizzano solo l'hardware e che si dovrebbero limitare ai driver,da chi è finanziato Android ? Google ? Bene,quest'ultima trova una soluzione per aggiornare tutti i device sia come versione sia dal lato sicurezza.Pur facendo questo passo avanti però c'è un insidia non da poco,una multinazionale spinge per rendere obsoleto un device in breve tempo in maniera tale da portare il cliente a comprare un nuovo device,loro campano di questo. Per questo dicevo che era meglio una comunità Open come Linux ...Faccio anche notare attualmente che i produttori supportano aggiornamenti minori sui loro device via OTA,compresi quelli di sicurezza.
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro

        Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e
        compilato anche da Panda Rossa, come puoi
        permettere che ti venga bucato il tuo coso
        verdognolo via bluetooth solo per
        vicinanza.
        Beh se anche iOS fosse bucabile via BT sarebbe davvero da scomXXXXXXrsi dalle risate... ... dato che vi funziona una release si e tre no e che anche quando funziona è iper-castrato...
      • Alfonso scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
        Non litigate, l' omosessualità non è una malattia
      • Elrond scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Elrond

        Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre.
        Quelli
        che

        s'illudono sono le subpecore che comprano

        giocattoli in stores che sembrano negozi di
        Dolce

        e

        Gabbana.

        Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e
        compilato anche da Panda Rossa, come puoi
        permettere che ti venga bucato il tuo coso
        verdognolo via bluetooth solo per
        vicinanza.Ti manca un "?"
        Tipo Person of Interest.Continuate a (far finta di?) non capire. Grazie di esistere. Siete la dimostrazione che al ridicolo non c'è mai fine.
        • bubba scrive:
          Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
          - Scritto da: Elrond
          - Scritto da: maxsix

          - Scritto da: Elrond


          Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre.

          Quelli

          che


          s'illudono sono le subpecore che comprano


          giocattoli in stores che sembrano negozi di

          Dolce


          e


          Gabbana.



          Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e

          compilato anche da Panda Rossa, come puoi

          permettere che ti venga bucato il tuo coso

          verdognolo via bluetooth solo per

          vicinanza.

          Ti manca un "?"


          Tipo Person of Interest.

          Continuate a (far finta di?) non capire. Grazie
          di esistere. Siete la dimostrazione che al
          ridicolo non c'è mai
          fine.del resto come ci ricordava amorevolmente Snowden (2013) : "iPhone Users Are 'Zombies,' According To The NSA"
          • aphex_twin scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            "That might not be it perhaps Android is so insecure it's not worth mentioning..""Specialized teams began intensively studying Apple's iPhone and its iOS operating system, as well as Google's Android mobile operating system.""Dont worry, Android fans, youre on the target list too." 8)
          • Elrond scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: aphex_twin
            "That might not be it perhaps Android is so
            insecure it's not worth
            mentioning.."

            "Specialized teams began intensively studying
            Apple's iPhone and its iOS operating system, as
            well as Google's Android mobile operating
            system."

            "Dont worry, Android fans, youre on the target
            list
            too."

            8)E torno a ripetere che ne siamo coscienti. Il problema è quando uno si crede immune.
          • bubba scrive:
            Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
            - Scritto da: aphex_twin
            "That might not be it perhaps Android is so
            insecure it's not worth
            mentioning.."
            Il pezzo (non dell nsa ma del commentatore) eraBut what's really surprising is the lack of information on Android or Windows Phone, which should be of interest given the presentation asserts that Nokia is the extremists' platform of preference, with Apple coming in third and BlackBerry in ninth - almost as though the NSA was more interested in listening to foreign diplomats than terrorist cells.That might not be it perhaps Android is so insecure it's not worth mentioning, or the extremists are big fans of the Asha range, or perhaps that session was in the afternoon and Spiegel Online's source only attended in the morning, but either way it seems that if the NSA wants to know everything you see and hear then it probably will. un po diverso insomma :)
      • Shiba scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Elrond

        Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre.
        Quelli
        che

        s'illudono sono le subpecore che comprano

        giocattoli in stores che sembrano negozi di
        Dolce

        e

        Gabbana.

        Si ma tu cantinaro dal codice open controllato e
        compilato anche da Panda Rossa, come puoi
        permettere che ti venga bucato il tuo coso
        verdognolo via bluetooth solo per
        vicinanza.

        Tipo Person of Interest.Da ripetere ogni notte prima di coricarsi: "Non importa se faccio schifo, l'importante è che lo facciano anche gli altri."
    • nome e cognome scrive:
      Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
      - Scritto da: Elrond
      Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre. Quelli che
      s'illudono sono le subpecore che comprano
      giocattoli in stores che sembrano negozi di Dolce
      e
      Gabbana.Ma voi cantinari non siete quelli "niente antivirus tanto linux è sicuro by design"?
      • maxsix scrive:
        Re: Nessuno, ma proprio nessuno è al sicuro
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Elrond

        Noi "cantinari" lo sappiamo da sempre.
        Quelli
        che

        s'illudono sono le subpecore che comprano

        giocattoli in stores che sembrano negozi di
        Dolce

        e

        Gabbana.

        Ma voi cantinari non siete quelli "niente
        antivirus tanto linux è sicuro by
        design"?E anche quelli che passano le giornate a controllare il codice scritto da altri.Ridicoli figuri questi cantinari.
Chiudi i commenti