Microsoft fa debiti

A sorpresa, Microsoft annuncia l'intenzione di vendere obbligazioni. Mistero sul motivo, le ipotesi fioccano. Un'occasione per prestare dei soldi a Steve Ballmer

Roma – Perché con 25 miliardi di dollari, milione più milione meno, in cassa un’azienda decide di chiedere dei soldi in prestito? Mistero. Eppure Microsoft, che ha conti solidissimi, l’ha fatto : e ora scatta la corsa a cercare di capire il motivo di questa scelta apparentemente controcorrente. Il motivo potrebbe essere semplicemente quello di diversificare la propria liquidità , oppure ci potrebbero essere altre motivazioni economiche che hanno convinto il CEO Steve Ballmer e i suoi collaboratori a compiere un passo senza precedenti in oltre 30 anni di storia dell’azienda di Redmond.

Lo scorso autunno, in ogni caso, il consiglio di amministrazione aveva già autorizzato il management a impegnarsi fino a 6 miliardi di dollari da chiedere in prestito: per un’azienda che ha, come detto, miliardi di dollari già a disposizione – di cui almeno una dozzina liquidi e altrettanti se non di più investiti in modo piuttosto redditizio – una decisione apparentemente inspiegabile. Eppure, viste le attuali condizioni del mercato creditizio con i tassi di interesse di riferimento ai minimi storici degli ultimi decenni, questo era senz’altro il momento più propizio per imbarcarsi in una iniziativa del genere.

Da allora, BigM ha già avviato un rastrellamento di capitali con prestiti a breve termine per un totale di circa 2 miliardi di dollari . Soldi che dovranno essere restituiti entro pochi mesi: le obbligazioni che invece Microsoft si prepara a rilasciare, invece, prevedono tempi di scadenza molto più lunghi a fronte di rendimenti tutto sommato contenuti. La cifra esatta non è stata comunicata, ma le indiscrezioni parlano di 2 miliardi di bond al 2,95 per cento con scadenza 1 giugno 2014, 1 miliardo di dollari al 4,2 per cento da restituire tra 10 anni e altri 750 milioni al 5,20 per cento di interesse che verranno ripagati nel 2039. Totale, poco meno di 4 miliardi .

In vista di questo passo, Microsoft ha già ottenuto una tripla A (il massimo di valutazione) dalla divisione rating di Standard&Poor : le obbligazioni di BigM sono insomma quanto di più solido ci sia in circolazione per quanto riguarda gli investimenti di rischio, a fronte come detto di una situazione patrimoniale assolutamente stabile. La scelta comunque di impegolarsi in un meccanismo di rimborso degli interessi a scadenze fisse per garantirsi un po’ più di liquidità appare in ogni caso una forzatura: a meno che, come sostiene qualcuno, Redmond non si stia preparando a qualche azione decisa sul fronte acquisizioni .

La voce che si rincorre da tempo riguarda in particolare SAP , azienda tedesca specializzata nella fornitura di servizi e applicativi gestionali che sarebbe nel mirino pure di IBM, da abbinare magari alle operazioni in corso con Yahoo!: inglobare SAP significherebbe ampliare non di poco la vastità dei servizi e dell’offerta globale che Microsoft sarebbe in grado di fornire alla propria clientela, andando inoltre a giocare sul terreno enterprise che ultimamente sembra stia dando ottimi risultati sul piano economico.

Una decisione che, peraltro, potrebbe anche causare uno “squilibrio” che sbilancerebbe definitivamente le armonie interne di BigM, allontanandola dal settore consumer. In alternativa, Microsoft potrebbe optare per impiegare questi capitali in un riacquisto delle proprie azioni sul mercato, in modo da garantire una crescita di valore del titolo: una mossa che aumenterebbe la sua capitalizzazione rafforzandone la posizione anche in vista di una eventuale acquisizione/fusione non pagata in contanti ma con uno scambio di titoli azionari.

In ogni caso, visti i tassi di interesse offerti, difficilmente i grossi investitori si lanceranno nell’acquisto dei bond Microsoft: è più probabile che questa opportunità di prestare soldi alla più grande azienda di software del mondo verrà colta dai piccoli risparmiatori , desiderosi di individuare un posto sicuro dove mettere i propri capitali per provare, magari, a garantirsi un piccolo vitalizio in grado di sostenerli anche nel medio-lungo termine.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The Wizard of Oz scrive:
    petizione contro OpenOffice Renaissance
    il progetto Renaissance va fermato prima che provochi danniquesta è una petizione che potete firmare, se siete d'accordohttp://www.petitionspot.com/petitions/stoprenaissance/per chiuderlo definitivamente e rispedire gli sviluppatori a correggere i numerosi e gravi bugvedi ad esempio quelli segnalati qui:http://openofficeissues.wordpress.com/
  • The Wizard of Oz scrive:
    petizione contro OpenOffice Renaissance
    il progetto Renaissance va fermato prima che provochi danniquesta è una petizione che potete firmare, se siete d'accordohttp://www.petitionspot.com/petitions/stoprenaissance/per chiuderlo definitivamente e rispedire gli sviluppatori a correggere i numerosi e gravi bugvedi ad esempio quelli segnalati qui:http://openofficeissues.wordpress.com/
  • petrestov scrive:
    Democrazia vs. tecnicismo
    Facebook insegna che l'introduzione di un proXXXXX democratico per supportare una innovazione della piattaforma, sì e no raccoglie le opinioni di un core di utenti e per forza di cose la decisione viene influenzata da un 10% degli utenti. Adesso ci si mette anche OOo. Negli anni non ho mai visto una casa automobilistica, un produttore di cellulari che abbia indetto una sorta di referendum per decidere l'interfaccia migliore di un suo prodotto, anche se credo che il feedback dell'utente e le sue esperienze costituiscono un elemento indispensabile per l'innovazione del prodotto.Certe soluzioni mi lasciano semplicemente basito.
    • nico scrive:
      Re: Democrazia vs. tecnicismo
      Solitamente quando si realizza un prodotto (di solito è un team di progettisti che va dal color designer, al grafico al product designer, passando per l'ingegnere fino all'ufficio tecnico) dopo la realizzazione di un prototipo si fa vedere ad un focus group (cioè un gruppo di persone che fanno riferimento al target del prodotto), la velocità di risposta di internet, la possibilità di contattare diverse persone in un arco di tempo minimo e il non dover sottostare a limiti di segretezza del prodotto/progetto permettono un miglioramento esponenziale in rapporto alla sua velocità di crescita.
  • vabhe scrive:
    Devono aggiornare lo stilista
    come da oggetto, non è l'interfaccia generale a presentare mancanze gravi, quanto alcune aree specifiche.A mio parere la mancanza più grave riguarda la utilizzatissima, basilare, indispesabile interfaccia degli stili... fà ca9are!
  • Pino scrive:
    L'interfaccia va bene così com'è
    L'interfaccia va bene così com'è.Cerchiamo di non farla diventare schifosa come quella di Office 2007.
    • cianoz scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      Sono d'accordo
      • Aname scrive:
        Re: L'interfaccia va bene così com'è
        Io invece non sono daccordo. Anzi, per quel che mi riguarda farebbero bene ad ispirarsi (per non dire copiare) l'interfaccia di Office 2007. Tanto ormai si sa, il mondo, e l'informatica non fa eccemzione, anzi, è tutto un copia copia, è umano, potrà sembrare brutto, ma quasta è la base del progresso.
    • atamata scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      - Scritto da: Pino
      L'interfaccia va bene così com'è.
      Cerchiamo di non farla diventare schifosa come
      quella di Office
      2007.quoto
    • germanux scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      va benissimo così come è adesso, io uso la novell edition su opensuse 11.L'unica cosa da migliorare, visto purtroppo che spesso dobbiamo lavorare con file creati da office, è la compatibilita con il formato "open" di office2007
    • irolav scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è

      L'interfaccia va bene così com'è.Anch'io non sento tutta 'sta necessità di cambiamenti ma questahttp://wiki.services.openoffice.org/wiki/Proposal_by_Constantin_B%C3%BCrgimi sembra comunque una buona proposta per sfruttare al meglio gli schermi wide senza rivoluzionare troppo tutto.
      Cerchiamo di non farla diventare schifosa come
      quella di Office
      2007.quoto
      • VITRIOL scrive:
        Re: L'interfaccia va bene così com'è
        - Scritto da: irolav
        Anch'io non sento tutta 'sta necessità di
        cambiamenti ma
        questa

        http://wiki.services.openoffice.org/wiki/Proposal_

        mi sembra comunque una buona proposta per
        sfruttare al meglio gli schermi wide senza
        rivoluzionare troppo
        tutto.E' molto simile all'approccio di IBM Lotus SymphonySalutiVITRIOL
        • Giambo scrive:
          Re: L'interfaccia va bene così com'è
          - Scritto da: VITRIOL
          E' molto simile all'approccio di IBM Lotus
          SymphonyHo notato che commenti spesso gli articoli a proposito di OOo, e mi pari piuttosto ben informato.Fai parte del "team" di OOo ?
          • VITRIOL scrive:
            Re: L'interfaccia va bene così com'è
            - Scritto da: Giambo
            Ho notato che commenti spesso gli articoli a
            proposito di OOo, e mi pari piuttosto ben
            informato.
            Fai parte del "team" di OOo ?Sono iscritto al PLIO, e partecipo molto attivamente al newsgroup it-alt.comp.software.openoffice.Per il resto sono un normale utente :-)SalutiVITRIOL
    • Dani scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      Mi aggiungo al coro.Quando faccio consulenza in qualche piccolo ufficio mi rendo conto che, ovunque, Office 2007 e' "sgradito" per il cambiamento di layout. L'utenza e' abituata al layout standard (praticamente da GEOS...) e il nuovo stile ha portato solo confusione e nessun vantaggio rilevante.Ho conosciuto addirittura piccoli uffici che sono passati ad OpenOffice dopo aver visto il layout di Office 2007 (domanda tipo: ma come diavolo lo salvo il file?).
    • n.n. scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      Secondo qualche cambiamento potrebbe essere opportuno. Si potebbe pensare si studiare il layout per sfruttare il formato 16:10 che è sempre più diffuso rispetto a quello 4:3.
    • Darkat scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      secondo me prima di tutto dovrebbero cambiare le librerie optando per le nuove qt...
    • Shiba scrive:
      Re: L'interfaccia va bene così com'è
      - Scritto da: Pino
      L'interfaccia va bene così com'è.
      Cerchiamo di non farla diventare schifosa come
      quella di Office
      2007.No no, ci mancherebbe solo questo. Poi finiamo come gli utenti di windows xp che non si vogliono abituare a vista o 7. Ben vengano dei cambiamenti, basta che quel che ne esce sia qualcosa di usabile, a differenza di office 2007.
  • albertismo scrive:
    Futuro di openoffice
    Ciao a tutti, da quando Sun è stata acquisita molti si chiedono quale sia il futuro per openoffice. Ma vi chiedo: essendo open source, il progetto potrebbe essere portato avanti dalla comunità, senza il supporto di Sun? Io penso di si. Per quanto riguarda le risorse, in termini di programmatori preferirei che venissero abbandonati progetti che, a mio parere ma con rispetto parlando, non sembrano molto utili per creare un team di sviluppo. Insomma, vorrei vedere Openoffice libero da Sun, supportato da una fondazione e da donazioni provenienti dai clienti aziendali e consumer.
    • shevathas scrive:
      Re: Futuro di openoffice
      - Scritto da: albertismo
      Ciao a tutti, da quando Sun è stata acquisita
      molti si chiedono quale sia il futuro per
      openoffice. chissa' perché
      Ma vi chiedo: essendo open source, il
      progetto potrebbe essere portato avanti dalla
      comunità, senza il supporto di Sun? se si trova una comunità che paga. Ma se il prezzo da pagare fosse simile a quello base di office OO.org vedrebbe ridotta drasticamente la quota di mercato.
      Io penso di
      si. Per quanto riguarda le risorse, in termini di
      programmatori preferirei che venissero
      abbandonati progetti che, a mio parere ma con
      rispetto parlando, non sembrano molto utili per
      creare un team di sviluppo. quali ? una caratteristica delle community OS è che i volontari decidono liberamente se farne parte o meno e a quali progetti sono interessati.Se paghi i programmatori puoi pretendere che vadano a sviluppare OO.org altrimenti se preferiscono programmare l'ennesimo clone di pong puoi far poco.
      Insomma, vorrei
      vedere Openoffice libero da Sun, supportato da
      una fondazione e da donazioni provenienti dai
      clienti aziendali e
      consumer.perché investire in OO.org quando, per le mie esigenze esiste già office ?
      • pilot scrive:
        Re: Futuro di openoffice
        - Scritto da: shevathas
        perché investire in OO.org quando, per le mie
        esigenze esiste già office
        ?perché no?
  • lupoalberto scrive:
    Futuro per OpenOffice?
    Ma qualcuno sa se Oracle investirà in OpenOffice o se le intenzioni sono quelle di abbandonarlo?
    • Xilitolo scrive:
      Re: Futuro per OpenOffice?
      Ad esempio...Un gran numero di amministrazioni pubbliche, anche di stati come la Francia hanno adottato Office e ODF. Queste amministrazioni fanno largo uso di server e database.Tutti potenziali clienti di Oracle-Sun...Le conclusioni tirale tu.
      • petrestov scrive:
        Re: Futuro per OpenOffice?
        - Scritto da: Xilitolo
        Ad esempio...
        Un gran numero di amministrazioni pubbliche,
        anche di stati come la Francia hanno adottato
        Office e ODF. Queste amministrazioni fanno largo
        uso di server e
        database.
        Tutti potenziali clienti di Oracle-Sun...Sun è stata acquisita perché non navigava in buone acque. Quelli che citi tu saranno pure potenziali clienti, ma è risaputo che nel mondo dell'open source non puoi legare la licenza del prodotto alla fornitura di supporto e assistenza. Tutti idealmente possono fare assistenza a OpenOffice.org; anche il figlio smanettone del dirigente.
        • krane scrive:
          Re: Futuro per OpenOffice?
          - Scritto da: petrestov
          - Scritto da: Xilitolo

          Ad esempio...

          Un gran numero di amministrazioni pubbliche,

          anche di stati come la Francia hanno adottato

          Office e ODF. Queste amministrazioni fanno largo

          uso di server e

          database.

          Tutti potenziali clienti di Oracle-Sun...
          Sun è stata acquisita perché non navigava in
          buone acque. Quelli che citi tu saranno pure
          potenziali clienti, ma è risaputo che nel mondo
          dell'open source non puoi legare la licenza del
          prodotto alla fornitura di supporto e assistenza.
          Tutti idealmente possono fare assistenza a
          OpenOffice.org; anche il figlio smanettone del
          dirigente.Ma non tutti offrono l'affidabilita' che offre Oracle, certo il verduriere sotto casa non chiede a Oracle di fargli assistenza per il DB dei fornitori.
        • advange scrive:
          Re: Futuro per OpenOffice?

          Sun è stata acquisita perché non navigava in buone acque.LOOOL! Sei un grande! - Cara, cos'hai comprato per cena? - un po' di merce avariata, sai, ho visto che se la passava male e volevano buttarla via (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          Quelli che citi tu saranno pure
          potenziali clienti, ma è risaputo che nel mondo
          dell'open source non puoi legare la licenza del
          prodotto alla fornitura di supporto e assistenza.Non possono?
          Tutti idealmente possono fare assistenza a
          OpenOffice.org; anche il figlio smanettone del dirigente.Ah, ecco: tu ti ti affideresti al figlio smanettone del dirigente o alla Oracle che l'ha prodotto?
          • petrestov scrive:
            Re: Futuro per OpenOffice?
            - Scritto da: advange

            Sun è stata acquisita perché non navigava in
            buone
            acque.
            LOOOL! Sei un grande!
            - Cara, cos'hai comprato per cena?
            - un po' di merce avariata, sai, ho visto che se
            la passava male e volevano buttarla via
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)sai, quando parlo di finanza con gli opensorciari finisce sempre che loro facciano brutte figure.It is no secret that Sun, which never really recovered from the dotcom bust and is suffering badly as a result of the economic crisis, has been searching for a buyer. http://www.economist.com/business/displaystory.cfm?story_id=13523522Stressa roba per Fiat. Sta acquisendo la Chrysler che era lì per bancarotta. La finanza non è proprio il tuo forte, vero?

            Quelli che citi tu saranno pure

            potenziali clienti, ma è risaputo che nel mondo

            dell'open source non puoi legare la licenza del

            prodotto alla fornitura di supporto e
            assistenza.
            Non possono?

            Tutti idealmente possono fare assistenza a

            OpenOffice.org; anche il figlio smanettone del
            dirigente.
            Ah, ecco: tu ti ti affideresti al figlio
            smanettone del dirigente o alla Oracle che l'ha
            prodotto?era un modo ironico per dire che nessuno costringe a rivolgersi a OracleSun per l'assistenza. Non lo dico io, lo dicono gli esperti del settore.
          • petrestov scrive:
            Re: Futuro per OpenOffice?
            - Scritto da: petrestov

            sai, quando parlo di finanza con gli opensorciari
            finisce sempre che loro facciano brutte
            figure.

            It is no secret that Sun, which never really
            recovered from the dotcom bust and is suffering
            badly as a result of the economic crisis, has
            been searching for a buyer.

            http://www.economist.com/business/displaystory.cfmed aggiungo:http://www.shareholder.com/sunmicro/stock_chart.cfmguarda la serie storica degli ultimi 5 anni e piangi per la tua assoluta ignoranza.
          • wow scrive:
            Re: Futuro per OpenOffice?

            sai, quando parlo di finanza con gli opensorciari
            finisce sempre che loro facciano brutte figure.Quindi, non quando parli con uno come advantage che non è un topo aperto
            It is no secret that Sun, which never really
            recovered from the dotcom bust and is suffering
            badly as a result of the economic crisis, has
            been searching for a buyer.
            http://www.economist.com/business/displaystory.cfmAh, ecco, ti sei accorto che ha ragione lui; che brutta figura che hai fatto. Aggiungo per rincarare la dose: Sun faceva utili per 400 milioni di euro a trimestre.

            Stressa roba per Fiat. Sta acquisendo la Chrysler
            che era lì per bancarotta. La finanza non è
            proprio il tuo forte, vero?Per la verità non è il tuo forte: Chrysler è svenduta, praticamente la regalavano a chi si accollava i debiti.Sun è stata valutata più di 5 miliardi di euro! E Oracle si è accollata anche i suo debiti per quasi 2 miliardi.Veramente di finanza non capisci niente; o forse ti brucia sapere che con l'open source si fanno soldi a palate, vero?
            era un modo ironico per dire che nessuno
            costringe a rivolgersi a OracleSun per
            l'assistenza. Non lo dico io, lo dicono gli
            esperti del settore.Era un modo per farci capire che di informatica e di modelli di business non capisci alcunché. Non lo dico io: lo dicono gli esperti del settore
          • petrestov scrive:
            Re: Futuro per OpenOffice?
            - Scritto da: wow
            Sun è stata valutata più di 5 miliardi di euro! E
            Oracle si è accollata anche i suo debiti per
            quasi 2
            miliardi.
            Veramente di finanza non capisci niente; o forse
            ti brucia sapere che con l'open source si fanno
            soldi a palate,
            vero?le quotazioni e le dichiarazioni dell'economist contro le dichiarazioni di un fanboy dell'open sourcea cosa dovrei dare retta?quanto dei profitti di Sun proviene dall'open source?
          • petrestov scrive:
            Re: Futuro per OpenOffice?
            - Scritto da: petrestov
            quanto dei profitti di Sun proviene dall'open
            source?e soprattutto perché Oracle non ha ancora dato risposte alla comunità riguardo i progetti open source che farebbero, lo dici tu, palate di soldi?
    • ciko scrive:
      Re: Futuro per OpenOffice?
      - Scritto da: lupoalberto
      Ma qualcuno sa se Oracle investirà in OpenOffice
      o se le intenzioni sono quelle di
      abbandonarlo?ho sentito dire che vogliono abbandonare sia OpenOffice che Mysql, dismettere virtualbox, vendere solaris e convertire java a .net...ma secondo te (voi, visto quanto si dice in giro per la rete), miliardi di euro li spendono per divertimento? al massimo le preoccupazioni possono essere sul licensing...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Futuro per OpenOffice?
      - Scritto da: lupoalberto
      Ma qualcuno sa se Oracle investirà in OpenOffice
      o se le intenzioni sono quelle di
      abbandonarlo?Stanno installando dei water un pò più grossi a Redwood per facilitare il passaggio...
  • zio peppe scrive:
    esperimento interessante...
    Mi piacerebbe che lo stesso sforzo venisse fatto per Gnome e KDE. Quelli si che sono fotocopiati da Windows!
    • achille95 scrive:
      Re: esperimento interessante...
      Ma parliamo degli stessi DE? :http://www.kde-look.org/http://www.gnome-look.org/
    • Fran scrive:
      Re: esperimento interessante...

      Mi piacerebbe che lo stesso sforzo venisse fatto
      per Gnome e KDE. Quelli si che sono fotocopiati
      da Windows!EH?!?'spetta che rileggo...
      Mi piacerebbe che lo stesso sforzo venisse fatto
      per Gnome e KDE. Quelli si che sono fotocopiati
      da Windows!mmm...EH?!?!?!?!?!?!?
    • Vault Dweller scrive:
      Re: esperimento interessante...
      - Scritto da: zio peppe
      Mi piacerebbe che lo stesso sforzo venisse fatto
      per Gnome e KDE. Quelli si che sono fotocopiati
      da
      Windows!Ma ti sei fumato un albero?!?!No ok è vero hai ragione, è KDE 4 che ha copiato da windows 7, ed è mac os che ha copiato da gnome e windows...
  • Vault Dweller scrive:
    Dando una scorsa rapida ...
    .. le uniche degne di nota sono la "Chomosa" Iced Coffee e la particolare FLUX UI (che vedrei bene su un KDE 4.2)
  • Fan della Mela scrive:
    FLUX UI e la fotocopiatrice
    Ho visto l'interfaccia di flux ui... chi ha esperienza col mondo Apple avrà certamente notato le somiglianze.Microsoft Office 2008 per Mac ha quella barra laterale con i pulsanti e lo stesso si può dire per moltissimi altri sw per Mac.Che dire? OpenOffice ha riacceso le fotocopiatrici.
    • Vault Dweller scrive:
      Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
      - Scritto da: Fan della Mela
      Ho visto l'interfaccia di flux ui... chi ha
      esperienza col mondo Apple avrà certamente notato
      le
      somiglianze.
      Microsoft Office 2008 per Mac ha quella barra
      laterale con i pulsanti e lo stesso si può dire
      per moltissimi altri sw per
      Mac.Peccato che rieccheggi un più "open" plasma..
      Che dire? OpenOffice ha riacceso le
      fotocopiatrici.La proposta non viene dal core di OOo ...
    • r1348 scrive:
      Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
      Certo, ora Apple ha inventato le barre laterali.Comunque, quella barra richiama la vecchia interfaccia di StarOffice 5, che usavo ai tempi di Win95.
      • Xilitolo scrive:
        Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
        Ricordo che si sostituiva al desktop di Windows.Non c'era una specie di file-manager di lato?O ricordo male?
        • germanux scrive:
          Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
          era anche browser!!!di lato , a sinistra in verticale aveva una barra con dei pulsanti tra i quali ricordo i moduli
        • germanux scrive:
          Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
          in effetti nella barra di stato a sinistra c'era il pulsante per passare in modalità desktop
    • barcodau scrive:
      Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
      - Scritto da: Fan della Mela
      Ho visto l'interfaccia di flux ui... chi ha
      esperienza col mondo Apple avrà certamente notato
      le
      somiglianze.
      Microsoft Office 2008 per Mac ha quella barra
      laterale con i pulsanti e lo stesso si può dire
      per moltissimi altri sw per
      Mac.

      Che dire? OpenOffice ha riacceso le
      fotocopiatrici.io so che lo schifoso ribbon di Office2007 mi sta facendo desiderare di usare Office 2003, XP e 97, tutti più seri e completi ... ora per trovare due XXXXXXX perdo mezz'ora
    • nome e cognome scrive:
      Re: FLUX UI e la fotocopiatrice
      - Scritto da: Fan della Mela
      Ho visto l'interfaccia di flux ui... chi ha
      esperienza col mondo Apple avrà certamente notato
      le
      somiglianze.
      Microsoft Office 2008 per Mac ha quella barra
      laterale con i pulsanti e lo stesso si può dire
      per moltissimi altri sw per
      Mac.

      Che dire? OpenOffice ha riacceso le
      fotocopiatrici.Direi che come previsto con la flux bar hanno copiato ribbon.
  • Den Lord Troll scrive:
    ehm ma Go-OO per Win
    è morto ?!? lo scrivo da utente di lungo corso di OOO, Go-OO mi ha sempre funzionato meglio dell'originale (su win s'intende), provatelo così magari vi farà cambiare l'idea iniziale che vi eravate fatti su OOO
Chiudi i commenti