Microsoft: mai più schermo blu

Microsoft accusa i suoi precedenti sistemi operativi. Una pubblicità-provocazione apparsa su un noto mensile dell'IT, pubblicità che richiama la famigerata schermata blu per evidenziare l'affidabilità di Win2k
Microsoft accusa i suoi precedenti sistemi operativi. Una pubblicità-provocazione apparsa su un noto mensile dell'IT, pubblicità che richiama la famigerata schermata blu per evidenziare l'affidabilità di Win2k


New York (USA) – The Register riporta la notizia secondo cui il numero corrente del mensile PC Magazine pubblicato in USA da Ziff Davis contiene una pubblicità di Microsoft alquanto curiosa.

L’inserzione, su due pagine, rappresenta la classica schermata blu di errore comune a tutte le versioni del sistema operativo Windows e nota con il nomignolo di “blue screen of death”, contornata da una riga tratteggiata con l’icona della forbice: al margine superiore della pagina una scritta recita “Arrivederci schermata blu; salve affidabile Microsoft”.

La pubblicità suggerisce poi al lettore di non perdere altro tempo e passare a Windows 2000 Professional, un sistema operativo “tredici volte più affidabile di Windows 98”, e viene fornito un link verso il sito di NSTL, dove si apprende anche che Win2k Pro è 3 volte più affidabile di Windows NT 4.0 Workstation.

I valori estrapolati da NSTL sono stati misurati in base al tempo medio prima dell’insorgere di un errore (MTTF): ebbene, Win2k Pro ha raggiunto 2893 ore di continuato utilizzo prima di crashare; WinNT 919 ore e Windows 9x appena 216 ore.

Che dire.. Ci sono voluti cinque anni, ma alla fine Microsoft sembra proprio averlo voluto dichiarare pubblicamente: Windows 9x è un sistema poco affidabile. E se si vuole l’affidabilità la si paga: Windows 2000 Pro versione aggiornamento da Win 9x costa infatti circa 600 mila lire.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 01 2001
Link copiato negli appunti