Microsoft mette una pezza al Patch Tuesday

Redmond rilascia un bollettino supplementare che era stato tenuto fuori lo scorso martedì. Serve a sistemare il protocollo Kerberos, che è già sotto attacco

Roma – L’assenza della patch per il bollettino MS14-068 aveva generato qualche dubbio sulla natura della decisione che l’aveva esclusa del Patch Tuesday, ma oggi la faccenda è stata chiarita: Microsoft ha rilasciato un aggiornamento extra rispetto al ciclo programmato per tappare la vulnerabilità identificata come CVE-2014-6324 relativa al protocollo Kerberos, dopo aver accertato qualche problema con la patch originaria. Ci sono già in circolazione attacchi, mirati, che approfittano della vulnerabilità avvisa Microsoft: pertanto è necessario aggiornare i sistemi rapidamente.

Secondo quanto spiegato dai tecnici di Redmond, in alcuni casi (e qualcuno è stato già monitorato online) il protocollo di autenticazione impiegato per accedere a determinati domini può essere sfruttato per ottenere da remoto privilegi da amministratore. Il problema riguarda principalmente i sistemi che montano Windows Server 2008R2 o precedenti , ma non viene risparmiata neppure la release 2012 sebbene sia più complesso approfittare del codice difettoso: naturalmente sono a rischio i sistemi che controllano i domini, ma l’aggiornamento viene in ogni caso rilasciato per tutti in modo tale da mettere al sicuro tutti.

Solo installare la patch tuttavia non basta a risolvere il problema: gli admin dovranno anche verificare nei log di Kerberos se ci sono accessi sospetti e bonificare il sistema, ma in alcuni casi non ci sarebbe altro modo di rimettere a posto le cose che ricostruire completamente il dominio . Ma si tratta di una circostanza non propriamente praticabile in certi situazioni. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Punto scrive:
    I guai.
    Dopo la vittoria del Partito Repubblicano purtroppo non sono guai solo per Obama, ma per tutti (ghost).
    • uno non di sinistra scrive:
      Re: I guai.
      - Scritto da: Il Punto
      Dopo la vittoria del Partito Repubblicano
      purtroppo non sono guai solo per Obama, ma per
      tutti
      (ghost).Parla per te.
      • Il Punto scrive:
        Re: I guai.
        -

        Scritto da: uno non di sinistra-
        Scritto da: Il Punto
        Dopo la vittoria del Partito Repubblicano
        purtroppo non sono guai solo per Obama, ma per
        tutti.



        Parla per teSto parlando per me semplicimente intendevo che i guai non sono solo di Obama ma anche di molti internauti per le intercettazioni, mai sentito parlare di Datagate? Se a te non preoccupa non so, io ho semplicimente riportato i fatti cercando anche di mantenere l' imparzialità di fronte ai fatti, mi sarò espresso male forse.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2014 07.51----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2014 07.52-----------------------------------------------------------
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    Tutti sinistroidi e antiamerrikani qui su PI eh? ;)Vi sveglierete solo quando anche qui in Italia cominceranno a far saltare metropolitane e palazzi! P.S.: per gli scettici: in Spagna ed in Inghilterra é giá sucXXXXX!
    • iFart scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Tutti sinistroidi e antiamerrikani qui su PI eh?

      ;)
      Vi sveglierete solo quando anche qui in Italia
      cominceranno a far saltare metropolitane e
      palazzi!


      P.S.: per gli scettici: in Spagna ed in
      Inghilterra é giá
      sucXXXXX!Sta per succedere anche nel XXXXX di maxsix, sono già sul suo pianerottolo, con una sportina della COOP piena di tritolo. Poi faranno esplodere anche l'iPhone di ruttolo...
    • Pasta alla Pirateria scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Tutti sinistroidi e antiamerrikani qui su PI eh?

      ;)
      Vi sveglierete solo quando anche qui in Italia
      cominceranno a far saltare metropolitane e
      palazzi!non sarà certo il patrioct act americano ad impedirgli di farlo.
    • puzza al naso scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Tutti sinistroidi e antiamerrikani qui su PI eh?ma va, te ne sei accorto ora?

      ;)
      Vi sveglierete solo quando anche qui in Italia
      cominceranno a far saltare metropolitane e
      palazzi!


      P.S.: per gli scettici: in Spagna ed in
      Inghilterra é giá
      sucXXXXX!il tecnocontrollo se lo possono pigliare dove dico io
    • iRoby scrive:
      Re: ...
      Sai cosa sono gli attentati "false flag"?
  • Triste scrive:
    cloud
    Peggio per loro cloud sempre meno credibile ed affidabile
  • maxsix scrive:
    Mi spiace obama
    ... mi sei sempre stato simpatico.Ma questa volta NON hai ragione. Questi sono tempi bui.Molto più bui di quei ridicoli figuri qui sopra che si dilettano con il revisionismo storico de noialtri.Saluti.
    • Shiba scrive:
      Re: Mi spiace obama
      "Because I know it better!"Possibile che anche quando siamo tutti d'accordo non puoi fare a meno di cercare un modo per stare sulle balle alla gente?
      • sgabbia scrive:
        Re: Mi spiace obama
        pere per mele[img]http://www.veronaeconomia.it/fileadmin/archivio/veronaeconomia/immagini/barriere_usa.jpg[/img]
    • puzza al naso scrive:
      Re: Mi spiace obama
      - Scritto da: maxsix
      ... mi sei sempre stato simpatico.

      Ma questa volta NON hai ragione. Questi sono
      tempi
      bui.

      Molto più bui di quei ridicoli figuri qui sopra
      che si dilettano con il revisionismo storico de
      noialtri.

      Saluti.quoto, anzi dovrebbero passare a controllare con l'esercito casa per casa e non limitarsi a qualche sniffata di pacchetti.
  • iRoby scrive:
    Chi sono i terroristi?
    Come da oggetto...William Blum scrive Dalla fine della seconda guerra mondiale, gli USA hanno... Tentato di sovvertire più di 50 governi, la maggior parte dei quali democraticamente eletti. Cercato di sopprimere movimenti populisti o nazionalisti in 20 nazioni. Interferito maleducatamente in elezioni democratiche in almeno 30 paesi. Lanciato bombe sulle popolazioni di più di 30 paesi. Tentato di assassinare più di 50 leader stranieri.Allora chi sono i terroristi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 novembre 2014 17.43-----------------------------------------------------------
    • USA e getta scrive:
      Re: Chi sono i terroristi?
      - Scritto da: iRoby
      William Blum scrive Dalla fine della seconda
      guerra mondiale, gli USA hanno...

      Tentato di sovvertire più di 50 governi,
      la maggior parte dei quali democraticamente
      eletti.
      Cercato di sopprimere movimenti
      populisti o nazionalisti in 20
      nazioni.
      Interferito maleducatamente in elezioni
      democratiche in almeno 30
      paesi.
      Lanciato bombe sulle popolazioni di più
      di 30
      paesi.
      Tentato di assassinare più di 50 leader
      stranieri.- hanno anche sparato deliberatamente in più occasioni sui loro stessi cittadini inermi che dimostravano- hanno anche un numero annuale di esecuzioni capitali (compresi donne e disabili fisici e psichici) che di più ne fa solo la cina- hanno anche un numero di carcerati (di cui il 99% sono neri...) che è circa il 10% della popolazione - hanno anche un numero di cittadini uccisi dalla polizia che ne ammazza meno la mafia...ecc. ecc.
      Allora chi sono i terroristi?e, inoltre, chi sono quelli che possono vantare "libertà e democrazia" tanto da "esportarla"...?
      • anverone99 scrive:
        Re: Chi sono i terroristi?
        - Scritto da: USA e getta
        - Scritto da: iRoby

        William Blum scrive Dalla fine della seconda

        guerra mondiale, gli USA hanno...



        Tentato di sovvertire più di 50
        governi,

        la maggior parte dei quali democraticamente

        eletti.

        Cercato di sopprimere movimenti

        populisti o nazionalisti in 20

        nazioni.

        Interferito maleducatamente in elezioni

        democratiche in almeno 30

        paesi.

        Lanciato bombe sulle popolazioni di più

        di 30

        paesi.

        Tentato di assassinare più di 50 leader

        stranieri.

        - hanno anche sparato deliberatamente in più
        occasioni sui loro stessi cittadini inermi che
        dimostravano

        - hanno anche un numero annuale di esecuzioni
        capitali (compresi donne e disabili fisici e
        psichici) che di più ne fa solo la
        cina

        - hanno anche un numero di carcerati (di cui il
        99% sono neri...) che è circa il 10% della
        popolazione


        - hanno anche un numero di cittadini uccisi dalla
        polizia che ne ammazza meno la
        mafia...

        ecc. ecc.


        Allora chi sono i terroristi?

        e, inoltre, chi sono quelli che possono vantare
        "libertà e democrazia" tanto da
        "esportarla"...?Tutto quello che vuoi, pero' io preferirei sempre vivere negli Stati Uniti piuttosto che nel piu' pacifico paese islamico...
      • iRoby scrive:
        Re: Chi sono i terroristi?
        [yt]gdc688knpv4[/yt]
    • Triste scrive:
      Re: Chi sono i terroristi?
      Modificato dall' autore il 19 novembre 2014 17.43
      --------------------------------------------------era per il loro bene
  • Uto Uti scrive:
    hyu2gwyeupweft
    XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a Obama per via di Snowden e poi vanno a votare questi personaggi: si vede che non è poi così fondamentale per loro non essere spiati...
    • Un altro scrive:
      Re: hyu2gwyeupweft
      - Scritto da: Uto Uti
      XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a Obama
      per via di Snowden e poi vanno a votare questi
      personaggi: si vede che non è poi così
      fondamentale per loro non essere spiati...Del resto in fondo è il loro paese...Ma noi invece ?
      • maxsix scrive:
        Re: hyu2gwyeupweft
        - Scritto da: Un altro
        - Scritto da: Uto Uti

        XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a
        Obama

        per via di Snowden e poi vanno a votare
        questi

        personaggi: si vede che non è poi così

        fondamentale per loro non essere spiati...

        Del resto in fondo è il loro paese...
        Ma noi invece ?Con noi l'IS si sta divertendo.E sta penetrando i nostri datacenter come il burro.Visto che abbiamo gente come Panda Rossa non ci vuole poi molto, invero.
        • Passante scrive:
          Re: hyu2gwyeupweft
          - Scritto da: maxsix
          - Scritto da: Un altro

          Del resto in fondo è il loro paese...

          Ma noi invece ?

          Con noi l'IS si sta divertendo.
          E sta penetrando i nostri datacenter come
          il burro.Io più che dei datacenteri mi preoccuperei delle apparecchiature industriali: controllo dighe, gasdotti, ormai son tutti in rete.
    • starfighter scrive:
      Re: hyu2gwyeupweft
      - Scritto da: Uto Uti
      XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a Obama
      per via di Snowden e poi vanno a votare questi
      personaggi: si vede che non è poi così
      fondamentale per loro non essere
      spiati...la risposta alle tue perplessità è tutta qui[img]http://www.celiachia.org/wp-content/uploads/2013/10/homer-604x345.jpg[/img]
    • ... scrive:
      Re: hyu2gwyeupweft
      - Scritto da: Uto Uti
      XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a Obama
      per via di Snowden e poi vanno a votare questi
      personaggiBeh, stiamo parlando di Repubblicani. Un neurone a testa.
      • maxsix scrive:
        Re: hyu2gwyeupweft
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Uto Uti

        XXXXX loro, hanno rotto tanto il XXXXX a Obama

        per via di Snowden e poi vanno a votare questi

        personaggi

        Beh, stiamo parlando di Repubblicani. Un neurone
        a
        testa.Toc toc.... c'è qualcuno li dentro?
  • lLuca scrive:
    Dobbiamo difenderci
    Dopo i vari scandali di intercettazioni politiche ed industriali in America a danno di tutto il resto del mondo, suggerisco a questo punto che l'intelligence europea si metta a far concorrenza a quella americana e rovini la Nokia(intendo dire una qualsiasi grande azienda federale e la renda acquistabile per 4 soldi) d'oltreoceano..
    • Un altro scrive:
      Re: Dobbiamo difenderci
      - Scritto da: lLuca
      Dopo i vari scandali di intercettazioni politiche
      ed industriali in America a danno di tutto il
      resto del mondo, suggerisco a questo punto che
      l'intelligence europea si metta a far concorrenza
      a quella americana e rovini la Nokia(intendo dire
      una qualsiasi grande azienda federale e la renda
      acquistabile per 4 soldi) d'oltreoceano..Ma tu usi PGP per le comunicazioni aziendali ?No perchè non serve che te lo imponga il governo, anzi se TU non ti interessi in prima persona alla risoluzione del problema passerai solo da essere spiato da un'entità piuttosto che da un'altra (che non è detto sia a te favorevole).
    • maxsix scrive:
      Re: Dobbiamo difenderci
      - Scritto da: lLuca
      Dopo i vari scandali di intercettazioni politiche
      ed industriali in America a danno di tutto il
      resto del mondo, suggerisco a questo punto che
      l'intelligence europea si metta a far concorrenza
      a quella americana e rovini la Nokia(intendo dire
      una qualsiasi grande azienda federale e la renda
      acquistabile per 4 soldi)
      d'oltreoceano..Ma se io ti dimostrassi che l'IS sta rompendo le scatole (e non poco ) fuori di casa mia e a nemmeno 100km da dove abita Ruppolo e iRoby tu prometti di smetterla con le XXXXXXXte cantinare rosicone?
      • iFart scrive:
        Re: Dobbiamo difenderci
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: lLuca

        Dopo i vari scandali di intercettazioni
        politiche

        ed industriali in America a danno di tutto il

        resto del mondo, suggerisco a questo punto
        che

        l'intelligence europea si metta a far
        concorrenza

        a quella americana e rovini la Nokia(intendo
        dire

        una qualsiasi grande azienda federale e la
        renda

        acquistabile per 4 soldi)

        d'oltreoceano..

        Ma se io ti dimostrassi che l'IS sta rompendo le
        scatole (e non poco ) fuori di casa mia e a
        nemmeno 100km da dove abita Ruppolo e iRoby tu
        prometti di smetterla con le XXXXXXXte cantinare
        rosicone?Fosse vero! Sarei davvero felice se ti ritrovassi un barbuto puzzone, con una scimitarra in mano, sul pianerottolo di casa...
        • maxsix scrive:
          Re: Dobbiamo difenderci
          - Scritto da: iFart
          - Scritto da: maxsix

          - Scritto da: lLuca


          Dopo i vari scandali di intercettazioni

          politiche


          ed industriali in America a danno di tutto
          il


          resto del mondo, suggerisco a questo punto

          che


          l'intelligence europea si metta a far

          concorrenza


          a quella americana e rovini la
          Nokia(intendo

          dire


          una qualsiasi grande azienda federale e la

          renda


          acquistabile per 4 soldi)


          d'oltreoceano..



          Ma se io ti dimostrassi che l'IS sta rompendo le

          scatole (e non poco ) fuori di casa mia e a

          nemmeno 100km da dove abita Ruppolo e iRoby tu

          prometti di smetterla con le XXXXXXXte cantinare

          rosicone?

          Fosse vero! Sarei davvero felice se ti ritrovassi
          un barbuto puzzone, con una scimitarra in mano,
          sul pianerottolo di
          casa...A dire la verità si stanno divertendo a fare a pezzi i vari server Linux amministrati dai nostri Sistemisti Nazionali.E' sui giornali, eh, basta cercare.Ma se chiedi per piacere ti passo volentieri i link.
          • maxsix scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            - Scritto da: iFart
            Comunque, quando il boia barbuto arriverà da te,Si prenderà una palla in testa.Since 1998.
          • iFart scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            Diceva così anche James Foley...
          • maxsix scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            - Scritto da: iFart
            Diceva così anche James Foley...Vuoi provare?
          • Taci scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            Quali server linux? Questi? http://krebsonsecurity.com/2014/11/microsoft-releases-emergency-security-update/"(it is only rated critical for server versions of Windows) but it poses a serious threat to organizations".Ma stai zitto cazzaro.
          • maxsix scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            - Scritto da: Taci
            Quali server linux? Questi?
            http://krebsonsecurity.com/2014/11/microsoft-relea
            No.
            "(it is only rated critical for server versions
            of Windows) but it poses a serious threat to
            organizations".

            Ma stai zitto cazzaro.Ignobile figuro, impari a leggere e a usare google.
          • Un altro scrive:
            Re: Dobbiamo difenderci
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Taci

            Quali server linux? Questi?


            http://krebsonsecurity.com/2014/11/microsoft-relea


            No.


            "(it is only rated critical for server
            versions

            of Windows) but it poses a serious threat to

            organizations".



            Ma stai zitto cazzaro.

            Ignobile figuro, impari a leggere e a usare
            google.Passaci il link di cui parlavi prima allora.
  • Leguleio scrive:
    Stato ideale e Stato reale
    Si è avverato ciò che in molti sospettavano quando è esploso il caso Snowden, nel giugno 2013: la maggioranza degli statunitensi è a favore dello spionaggio della NSA e del Patriot Act.Certo non lo ammetterà mai in un talk show o quando si parla al bar fra amici. In genere quelli così schietti li mandano in avanscoperta per prendere insulti.
    • panda rossa scrive:
      Re: Stato ideale e Stato reale
      - Scritto da: Leguleio
      Si è avverato ciò che in molti sospettavano
      quando è esploso il caso Snowden, nel giugno
      2013: la maggioranza degli statunitensi è a
      favore dello spionaggio della NSA e del Patriot
      Act.NO.La maggioranza degli eletti al congresso.Non la maggioranza degli americani.Visto che piu' del 50% della popolazione americana NON VOTA.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Leguleio

        Si è avverato ciò che in molti sospettavano

        quando è esploso il caso Snowden, nel giugno

        2013: la maggioranza degli statunitensi è a

        favore dello spionaggio della NSA e del
        Patriot

        Act.

        NO.
        La maggioranza degli eletti al congresso.
        Non la maggioranza degli americani.
        Che sono eletti dagli americani stessi.
        Visto che piu' del 50% della popolazione
        americana NON
        VOTA.A io parere quel 50% che non vota poi non dovrebbe neanche lamentarsi.In America , come in Italia , gli eletti sono lo specchio del paese.
        • collione scrive:
          Re: Stato ideale e Stato reale
          - Scritto da: aphex_twin
          Che sono eletti dagli americani stessi.che però fanno sempre gli interessi dei lobbystipure Renzi è, teoricamente, stato voluto dagli italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si può certo dire che stia facendo gli interessi degli italiani
          • Ma Anche No scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: aphex_twin


            Che sono eletti dagli americani stessi.

            che però fanno sempre gli interessi dei lobbysti

            pure Renzi è, teoricamente, stato voluto dagli
            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si può
            certo dire che stia facendo gli interessi degli
            italianiE quando scusa?E' stata votata una rappresentanza al parlamento europeo, non mi pare che fossero le elezioni politiche. Diciamo che si è appropriato di quel 41% per fare le scarpe a "stai sereno" letta.
          • panda rossa scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: aphex_twin


            Che sono eletti dagli americani stessi.

            che però fanno sempre gli interessi dei lobbysti

            pure Renzi è, teoricamente, stato voluto dagli
            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si può
            certo dire che stia facendo gli interessi degli
            italianiAppunto.Se la settimana prima delle elezioni, invece di prestare 80 euro ai citrulli (gia' restituiti con tanto di interessi in tasse e balzelli), avesse detto "Votatemi che cancello l'articolo 18" vedi quanti ne prendeva di voti...Contaballe come tutta la coalizione.
          • Leguleio scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale

            Se la settimana prima delle elezioni, invece di
            prestare 80 euro ai citrulli (gia' restituiti con
            tanto di interessi in tasse e balzelli), avesse
            detto "Votatemi che cancello l'articolo 18" vedi
            quanti ne prendeva di
            voti...No, qui ti posso confutare con le date: il dibattito sull'articolo 18 nel cosiddetto jobs act era già iniziato a marzo, quindi prima delle elezioni europee:http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-03-04/sussidio-disoccupazione-universale-massimo-due-anni-e-nodo-articolo-18-ecco-punto-trattativa-jobs-act-114103.shtml?uuid=ABbVTg0http://www.panorama.it/economia/opinioni/jobs-act-governo-renzi/http://www.ilgazzettino.it/ITALIA/POLITICA/lavoro_assunzioni_articolo_18_ministro_poletti_jobs_act_senato_cig_contributi/notizie/605176.shtmlSono d'accordo che durante la campagna elettorale Matteo Renzi ha parlato molto degli 80 euro e per nulla dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Il discorso è sempre quello: sta ai cittadini informarsi e votare in base alle informazioni acquisite, non sta al politico dare loro la pappa pronta come la vorrebbero cucinata.
          • mucca scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale


            Appunto.
            Se la settimana prima delle elezioni, invece di
            prestare 80 euro ai citrulli (gia' restituiti con
            tanto di interessi in tasse e balzelli), avesse
            detto "Votatemi che cancello l'articolo 18" vedi
            quanti ne prendeva di
            voti...
            Io pago molto meno di 80 euro al mese di balzelli aggiuntivi comunque
            Contaballe come tutta la coalizione.Sarà, possiamo pure confrontare con le bale chi ha voluto levare l'IMU o che non si sa come vorrebbede dare il credito di cittadnanza o isntascare 90 miliardi che non esistono. Ma andremmo OT credo.
          • Mario scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: aphex_twin




            Che sono eletti dagli americani stessi.



            che però fanno sempre gli interessi dei
            lobbysti



            pure Renzi è, teoricamente, stato voluto
            dagli

            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si
            può

            certo dire che stia facendo gli interessi
            degli

            italiani

            Appunto.
            Se la settimana prima delle elezioni, invece di
            prestare 80 euro ai citrulli (gia' restituiti con
            tanto di interessi in tasse e balzelli), avesse
            detto "Votatemi che cancello l'articolo 18" vedi
            quanti ne prendeva di
            voti... non credo proprio, quelli che non hanno votato non avrebbero votato lo stesso.
          • anverone99 scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: aphex_twin


            Che sono eletti dagli americani stessi.

            che però fanno sempre gli interessi dei lobbysti

            pure Renzi è, teoricamente, stato voluto dagli
            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si può
            certo dire che stia facendo gli interessi degli
            italianiA me ha dato 80 euro al mese in piu' nella busta. Mi compro un notebook nuovo all'anno.
          • Te lo dico io scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: anverone99
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: aphex_twin




            Che sono eletti dagli americani stessi.



            che però fanno sempre gli interessi dei lobbysti



            pure Renzi è, teoricamente, stato voluto dagli

            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia non si può

            certo dire che stia facendo gli interessi degli

            italiani
            A me ha dato 80 euro al mese in piu' nella busta.
            Mi compro un notebook nuovo
            all'anno.Allora eri, e rimani, un poverello.
          • anverone99 scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: Te lo dico io
            - Scritto da: anverone99

            - Scritto da: collione


            - Scritto da: aphex_twin






            Che sono eletti dagli americani
            stessi.





            che però fanno sempre gli interessi dei
            lobbysti





            pure Renzi è, teoricamente, stato
            voluto
            dagli


            italiani ( il famoso 41% ), tuttavia
            non si
            può


            certo dire che stia facendo gli
            interessi
            degli


            italiani

            A me ha dato 80 euro al mese in piu' nella
            busta.

            Mi compro un notebook nuovo

            all'anno.

            Allora eri, e rimani, un poverello.Ma con hardware sempre aggiornato
          • Te lo dico io scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: anverone99
            - Scritto da: Te lo dico io

            - Scritto da: anverone99


            - Scritto da: collione



            - Scritto da: aphex_twin








            Che sono eletti dagli
            americani

            stessi.







            che però fanno sempre gli
            interessi
            dei

            lobbysti







            pure Renzi è, teoricamente, stato

            voluto

            dagli



            italiani ( il famoso 41% ),
            tuttavia

            non si

            può



            certo dire che stia facendo gli

            interessi

            degli



            italiani


            A me ha dato 80 euro al mese in piu'
            nella

            busta.


            Mi compro un notebook nuovo


            all'anno.



            Allora eri, e rimani, un poverello.

            Ma con hardware sempre aggiornatochapeau
          • Leguleio scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            Ehm... vorrei sommessamente ricordare che la povertà non è una vergogna. Capisco che seguire questo precetto dei bisnonni in un'epoca di ricchezza esibita anche quando non c'è non è facile... :(
          • Te lo dico io scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: Leguleio
            Ehm... vorrei sommessamente ricordare che la
            povertà non è una vergogna.

            Capisco che seguire questo precetto dei bisnonni
            in un'epoca di ricchezza esibita anche quando non
            c'è non è facile...
            :(E chi ha detto che ci sia qualcosa di cui vergognarsi?
          • Leguleio scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale

            E chi ha detto che ci sia qualcosa di cui
            vergognarsi?Rivolgersi a un utente con "eri, e rimani, un poverello" non esprime un complimento.Magari è un complimento per chi lo riceve, va a gusti; ma la povertà non va rinfacciata.
          • Te lo dico io scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: Leguleio

            E chi ha detto che ci sia qualcosa di cui

            vergognarsi?

            Rivolgersi a un utente con "eri, e rimani, un
            poverello" non esprime un
            complimento.neanche un insulto o un implicito "vergogna!"
            Magari è un complimento per chi lo riceve, va a
            gusti; ma la povertà non va
            rinfacciata.sarà ma rispondendo in questo modo sembra che tu sia stato punto sul vivo.se è così ti assicuro: non volevo.volevo anzi sottolineare come i requisiti in termini di reddito per accedere agli 80 euro erano piuttosto bassi.
      • Leguleio scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale


        Si è avverato ciò che in molti sospettavano

        quando è esploso il caso Snowden, nel giugno

        2013: la maggioranza degli statunitensi è a

        favore dello spionaggio della NSA e del
        Patriot

        Act.

        NO.
        La maggioranza degli eletti al congresso.
        Non la maggioranza degli americani.Tengo a precisare che inizialmente le proposte per il cosiddetto Freedom act erano bipartisan:http://sensenbrenner.house.gov/legislation/usa-freedom-act-cosponsors.htmDemocrazia significa anche cambiare idea in corso d'opera. :
        Visto che piu' del 50% della popolazione
        americana NON
        VOTA.Be', si spera che almeno scenda in piazza. Vediamo che cosa accadrà ora.
        • ... scrive:
          Re: Stato ideale e Stato reale
          - Scritto da: Leguleio
          Be', si spera che almeno scenda in piazza.
          Vediamo che cosa accadrà
          ora.in piazza no, al mcdonald sì 8-)
      • maxsix scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Leguleio

        Si è avverato ciò che in molti sospettavano

        quando è esploso il caso Snowden, nel giugno

        2013: la maggioranza degli statunitensi è a

        favore dello spionaggio della NSA e del
        Patriot

        Act.

        NO.
        La maggioranza degli eletti al congresso.
        Non la maggioranza degli americani.

        Visto che piu' del 50% della popolazione
        americana NON
        VOTA.Da quando esiste la votazione popolare chi non vota da ragione alla maggioranza.Se chi non vota non è a conoscenza di questa semplice verità va sparato immediatamente su marte.Senza bombole d'ossigeno.
      • Mario scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Leguleio

        Si è avverato ciò che in molti sospettavano

        quando è esploso il caso Snowden, nel giugno

        2013: la maggioranza degli statunitensi è a

        favore dello spionaggio della NSA e del
        Patriot

        Act.

        NO.
        La maggioranza degli eletti al congresso.
        Non la maggioranza degli americani.

        Visto che piu' del 50% della popolazione
        americana NON
        VOTA.in democrazia chi non vota non esiste
        • Papple scrive:
          Re: Stato ideale e Stato reale
          - Scritto da: Mario
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Leguleio


          Si è avverato ciò che in molti
          sospettavano


          quando è esploso il caso Snowden, nel
          giugno


          2013: la maggioranza degli statunitensi
          è
          a


          favore dello spionaggio della NSA e del

          Patriot


          Act.



          NO.

          La maggioranza degli eletti al congresso.

          Non la maggioranza degli americani.



          Visto che piu' del 50% della popolazione

          americana NON

          VOTA.

          in democrazia chi non vota non esisteNella nostra democrazia anche chi vota non esiste visto i continui cambiamenti di fronte dei nostri politici, chi vota destra si ritrova a governare a sinistra e chi vota a sinistra si ritrova Renzi che non è stato votato da nessuno.
          • Leguleio scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale

            e chi vota a sinistra si ritrova Renzi
            che non è stato votato da
            nessuno.Non è previsto che venga votato, semplicemente. In Italia il presidente del consiglio lo designa il presidente della Repubblica.
    • IlCadavereS quisito scrive:
      Re: Stato ideale e Stato reale
      - Scritto da: Leguleio
      Si è avverato ciò che in molti sospettavano
      quando è esploso il caso Snowden, nel giugno
      2013: la maggioranza degli statunitensi è a
      favore dello spionaggio della NSA e del Patriot
      Act.

      Certo non lo ammetterà mai in un talk show o
      quando si parla al bar fra amici. In genere
      quelli così schietti li mandano in avanscoperta
      per prendere
      insulti.Non so se è stato fatto un qualche sondaggio sul tema, ma certamente non si può dire che "la maggioranza degli americani è a favore dello spionaggio della NSA" per ciò che è avvenuto al Senato USA o per il fatto che i repubblicani una settimana fa hanno ottenuto la maggioranza del voto popolare, ovvero ... la maggioranza di una minoranza (ha votato solo il 45% degli aventi diritto)!Non lo si potrebbe dire neppure se si pensasse che tutti gli elettori repubblicani fossero allineati con la posizione del partito su questo tema, figuriamoci se (come probabile) non lo fossero.Può anche darsi che sia vero, soprattutto con la psicosi ISIS (questi islamici arrivano sempre al momento giusto per far comprimere le libertà in Occidente, il diavolo se li porti ...), ma non lo si può dedurre da notizie come quella riportata.
      • Leguleio scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale


        Si è avverato ciò che in molti sospettavano

        quando è esploso il caso Snowden, nel giugno

        2013: la maggioranza degli statunitensi è a

        favore dello spionaggio della NSA e del Patriot

        Act.



        Certo non lo ammetterà mai in un talk show o

        quando si parla al bar fra amici. In genere

        quelli così schietti li mandano in avanscoperta

        per prendere

        insulti.


        Non so se è stato fatto un qualche sondaggio sul
        tema, ma certamente non si può dire che "la
        maggioranza degli americani è a favore dello
        spionaggio della NSA" per ciò che è avvenuto al
        Senato USA o per il fatto che i repubblicani una
        settimana fa hanno ottenuto la maggioranza del
        voto popolare, ovvero ... la maggioranza di una
        minoranza (ha votato solo il 45% degli aventi
        diritto)!La mia considerazione parte anche dalla tempistica: il bubbone Snowden è scoppiato a giugno 2013, siamo a novembre 2014, e le elezioni di medio termine si sapeva già che ci sarebbero state.Davvero non si poteva far arrivare in aula quella proposta che va sotto il nome di Freedom act un po' prima?Evidentemente anche da parte democratica qualcuno aveva dubbi e faceva dei distinguo che non ha osato esprimere in pubblico.
        Non lo si potrebbe dire neppure se si pensasse
        che tutti gli elettori repubblicani fossero
        allineati con la posizione del partito su questo
        tema, figuriamoci se (come probabile) non lo
        fossero.In effetti non so se gli statunitensi che votano sono allineati con coloro che eleggono.In ogni caso, il risultato non cambia: essendo i parlamentari eletti per proteggere il proprio Paese da minacce esterne, i modi e i tempi li stabiliscono loro, e queste scelte vengono prima degli elettori che li hanno mandati lì.
        • maxsix scrive:
          Re: Stato ideale e Stato reale
          - Scritto da: Leguleio


          Si è avverato ciò che in molti
          sospettavano


          quando è esploso il caso Snowden, nel
          giugno


          2013: la maggioranza degli statunitensi
          è
          a


          favore dello spionaggio della NSA e del
          Patriot


          Act.





          Certo non lo ammetterà mai in un talk
          show
          o


          quando si parla al bar fra amici. In
          genere


          quelli così schietti li mandano in
          avanscoperta


          per prendere


          insulti.





          Non so se è stato fatto un qualche sondaggio
          sul

          tema, ma certamente non si può dire che "la

          maggioranza degli americani è a favore dello

          spionaggio della NSA" per ciò che è avvenuto
          al

          Senato USA o per il fatto che i repubblicani
          una

          settimana fa hanno ottenuto la maggioranza
          del

          voto popolare, ovvero ... la maggioranza di
          una

          minoranza (ha votato solo il 45% degli aventi

          diritto)!

          La mia considerazione parte anche dalla
          tempistica: il bubbone Snowden è scoppiato a
          giugno 2013, siamo a novembre 2014, e le elezioni
          di medio termine si sapeva già che ci sarebbero
          state.
          Davvero non si poteva far arrivare in aula quella
          proposta che va sotto il nome di Freedom act un
          po'
          prima?
          Evidentemente anche da parte democratica qualcuno
          aveva dubbi e faceva dei distinguo che non ha
          osato esprimere in
          pubblico.

          Vedi la questione è molto semplice.Agli americani, la storia dell'11 settembre non gli è andata ancora giù.A nessuno.Ci sono sempre, anche li, i santoni wannabe tipo iRoby, ma nel cuore della gente tutto quello che riguarda quell'area geografica la e associata tra un qualcosa che va tra la nuclearizzazione o peggio.I politici da questo punto di vista "tengono le briglie" dell'opinione pubblica cercando evidentemente di dar da mangiare qualcosa alla "bestia".Questa è una di quelle.Secondo me Obama sapeva benissimo da subito che questo Freedom Act non sarebbe mai passato, ma gli serviva per dimostrare alla comunità internazionale dopo il caso Snowden che comunque il massimo vertice americano, il Presidente appunto, non è rimasto con le mani in mano.Fondamentalmente lui ora ne esce da signore, facendo spallucce e dicendo al mondo intero [burino mode on]: "Aho c'ho provato, ma che ce vo fa, XXXXXXXX loro" [burino mode off]Così tutti contenti.Obama come sopra, le aziende che non devono cambiare una virgola, l'NSA / CIA che continua a fare il suo mestiere come prima e la comunità internazionale che ha un capro espiatorio non definibile con un dito.Il buon Frank Underwood insegna bene anche da quelle parti.

          Non lo si potrebbe dire neppure se si
          pensasse

          che tutti gli elettori repubblicani fossero

          allineati con la posizione del partito su
          questo

          tema, figuriamoci se (come probabile) non lo

          fossero.

          In effetti non so se gli statunitensi che votano
          sono allineati con coloro che
          eleggono.E non solo.Sono TUTTI dietro al loro Presidente.In qualunque caso, per qualunque motivo, anche quando sbaglia.
      • iFart scrive:
        Re: Stato ideale e Stato reale
        A sentire le cretinate di massimino, sono già alla porta di casa sua...
        • maxsix scrive:
          Re: Stato ideale e Stato reale
          - Scritto da: iFart
          A sentire le cretinate di massimino, sono già
          alla porta di casa
          sua...Ma Google non è tuo amico.Perché non lo usi?
          • iFart scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: iFart

            A sentire le cretinate di massimino, sono già

            alla porta di casa

            sua...

            Ma Google non è tuo amico.
            Perché non lo usi?Sei sempre più patetico...occhio al pisello!
          • maxsix scrive:
            Re: Stato ideale e Stato reale
            - Scritto da: iFart
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: iFart


            A sentire le cretinate di massimino,
            sono
            già


            alla porta di casa


            sua...



            Ma Google non è tuo amico.

            Perché non lo usi?

            Sei sempre più patetico...occhio al pisello!Ripeto la domanda, perché non usi Google?Hai paura di scoprirti così debole e compromesso così vicino a casa tua?Pensavi forse che quella gente li non se la prendesse con te o con gente vicino a te perché sei "così piccolo e nero? [cit.]"
  • il solito bene informato scrive:
    Il repubblicano che vorrei
    Ron Paul 4 president.... ma non accadrà mai.
    • Leguleio scrive:
      Re: Il repubblicano che vorrei

      Ron Paul 4 president.
      ... ma non accadrà mai.Classe 1935.Ci lamentiamo della gerontocrazia in Italia, e poi si auspica alla presidenza Usa un ottantunenne...
      • Ron Paul scrive:
        Re: Il repubblicano che vorrei
        - Scritto da: Leguleio

        Ron Paul 4 president.

        ... ma non accadrà mai.

        Classe 1935.
        Ci lamentiamo della gerontocrazia in Italia, e
        poi si auspica alla presidenza Usa un
        ottantunenne...Ce l'hai con i vecchi?[img]http://thumbs.dreamstime.com/x/uomo-anziano-del-fumetto-con-il-bastone-da-passeggio-38047153.jpg[/img]
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Il repubblicano che vorrei
        - Scritto da: Leguleio

        Ron Paul 4 president.

        ... ma non accadrà mai.

        Classe 1935.
        Ci lamentiamo della gerontocrazia in Italia, e
        poi si auspica alla presidenza Usa un
        ottantunenne...scusa che bisognerebbe fare con gli anziani? concime?Ci sono quasi 90enni (tipo Pannella) che hanno una mentalità più evoluta e dinamica di certi 20-30enni.Non conta l'età, ma le idee.
        • Leguleio scrive:
          Re: Il repubblicano che vorrei



          Ron Paul 4 president.


          ... ma non accadrà mai.



          Classe 1935.

          Ci lamentiamo della gerontocrazia in Italia,
          e

          poi si auspica alla presidenza Usa un

          ottantunenne...

          scusa che bisognerebbe fare con gli anziani?
          concime?Usarli per ruoli non dirigenziali. Alla fine il segnale che alle elezioni presidenziali 2008 gli americani hanno dato è anche quello: "Signor John McCain, senatore dal 1987, e rappresentante alla camera dal 1983, se voleva concorrere alla presidenza aveva a disposizione gli scorsi trent'anni, di occasioni non ne sono mancate".
          Ci sono quasi 90enni (tipo Pannella) che hanno
          una mentalità più evoluta e dinamica di certi
          20-30enni.
          Non conta l'età, ma le idee.Non sto parlando delle capacità e delle idee del singolo.Per fare il papa, il re, il presidente in una repubblica parlamentare, il segretario di un partito o di una fondazione, l'età conta molto meno dell'esperienza.Quando però si cerca l'approvazione diretta dell'elettorato generale, un candidato anziano non fa scattare l'identificazione, non suscita grandi aspettative per il futuro. È una questione più mediatica e psicologica che politica.
          • playmobil precisino della fungia scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            Tutto vero, amico!Anch'io un tempo dispensavo perle di saggezza quasi all'altezza delle tua, ma un giorno mi capitò questo:[IMG]http://i.imgur.com/DAMcdR2.jpg[/IMG]solo a pensarci mi fa ancor male il duodeno! :'(
          • silvan scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            Infatti si è visto con Renzi, tanto fumo ma l'aspettativa era alta e gli italiani non resistono a promesse e lusinghe propugnate da uno giovane.
          • Leguleio scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei

            Infatti si è visto con Renzi, tanto fumo ma
            l'aspettativa era alta e gli italiani non
            resistono a promesse e lusinghe propugnate da uno
            giovane.Non so cosa intendi tu esattamente come "aspettativa", almeno in un momento di recessione e di imminente deflazione, che si è manifestata poco dopo.Io la interpreto come non vedersi più sui teleschermi un presidente del consiglio che va a dire ai vertici internazionali "I consumi non sono diminuiti, i ristoranti sono pieni, si fatica a prenotare un posto sugli aerei"; coi tempi che corrono bisogna accontentarsi di poco. :Perché vedi: se non si ammette che c'è un problema, non si potrà mai nemmeno risolverlo.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            - Scritto da: Leguleio



            Ron Paul 4 president.



            ... ma non accadrà mai.





            Classe 1935.


            Ci lamentiamo della gerontocrazia in
            Italia,

            e


            poi si auspica alla presidenza Usa un


            ottantunenne...



            scusa che bisognerebbe fare con gli anziani?

            concime?

            Usarli per ruoli non dirigenziali.
            Alla fine il segnale che alle elezioni
            presidenziali 2008 gli americani hanno dato è
            anche quello: "Signor John McCain, senatore dal
            1987, e rappresentante alla camera dal 1983, se
            voleva concorrere alla presidenza aveva a
            disposizione gli scorsi trent'anni, di occasioni
            non ne sono
            mancate".



            Ci sono quasi 90enni (tipo Pannella) che
            hanno

            una mentalità più evoluta e dinamica di certi

            20-30enni.

            Non conta l'età, ma le idee.

            Non sto parlando delle capacità e delle idee del
            singolo.
            Per fare il papa, il re, il presidente in una
            repubblica parlamentare, il segretario di un
            partito o di una fondazione, l'età conta molto
            meno
            dell'esperienza.
            Quando però si cerca l'approvazione diretta
            dell'elettorato generale, un candidato anziano
            non fa scattare l'identificazione, non suscita
            grandi aspettative per il futuro. È una
            questione più mediatica e psicologica che
            politica."Neo: Noi dipendiamo dalle macchine e loro da noi. È questo il concetto consigliere?Consigliere Hamann: No, nessun concetto. Ai vecchi come me non importa imporre il punto di vista, non serve a niente.Neo: È per questo che non ci sono giovani nel consiglio?Consigliere Hamann: Osservazione acuta."io credo dovrebbero essere proprio gli anziani a governare. Sento parlare Rodotà e mi mordo la lingua a pensare che, in Italia, non ci sia un posto in cui un uomo con quella testa non possa mettersi per contribuire realmente a cambiare il paese
          • Leguleio scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei


            Non sto parlando delle capacità e delle idee
            del

            singolo.

            Per fare il papa, il re, il presidente in una

            repubblica parlamentare, il segretario di un

            partito o di una fondazione, l'età conta
            molto

            meno

            dell'esperienza.

            Quando però si cerca l'approvazione diretta

            dell'elettorato generale, un candidato
            anziano

            non fa scattare l'identificazione, non
            suscita

            grandi aspettative per il futuro. È una

            questione più mediatica e psicologica che

            politica.

            "Neo: Noi dipendiamo dalle macchine e loro da
            noi. È questo il concetto
            consigliere?
            Consigliere Hamann: No, nessun concetto. Ai
            vecchi come me non importa imporre il punto di
            vista, non serve a
            niente.
            Neo: È per questo che non ci sono giovani
            nel
            consiglio?
            Consigliere Hamann: Osservazione acuta."

            io credo dovrebbero essere proprio gli anziani a
            governare. Sento parlare Rodotà e mi mordo la
            lingua a pensare che, in Italia, non ci sia un
            posto in cui un uomo con quella testa non possa
            mettersi per contribuire realmente a cambiare il
            paeseSei capitato nel momento storico sbagliato. La parola d'ordine alle scorse elezioni, parlo delle candidature, è stato "rottamare rottamare rottamare" (i vecchi). Ne hanno fatto le spese Livia Turco, Beppe Pisanu, Walter Veltroni, Massimo D'Alema, Domenico Nania, Ugo La Malfa, più quelli che non sono stati rieletti malgrado le attese. Il politico anziano non va più.In ogni caso stavamo parlando di una candidatura Usa, e lì il più vecchio presidente è stato Reagan, eletto a 69 anni; qualcosa vorrà pur dire.Il nostro più anziano presidente del consiglio dovrebbe essere stato durante il governo Fanfani VI, del 17 aprile 1987: Amintore Fanfani aveva 79 anni.
          • playmobil precisino della fungia scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            - Scritto da: Leguleio
            In ogni caso stavamo parlando di una candidatura
            Usa, e lì il più vecchio presidente è stato
            Reagan, eletto a 69 anni; qualcosa vorrà pur
            dire.
            Il nostro più anziano presidente del consiglio
            dovrebbe essere stato durante il governo Fanfani
            VI, del 17 aprile 1987: Amintore Fanfani aveva 79
            anni.Tutto vero, amico!Anch'io un tempo dispensavo perle di saggezza quasi all'altezza delle tue, ma un giorno mi capitò questo:[IMG]http://i.imgur.com/DAMcdR2.jpg[/IMG]solo a pensarci mi fa ancor male il duodeno! :'(
          • Leguleio scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            Ma qual è l'origine di "precisino della fungia"?
          • playmobil precisino della fungia scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            - Scritto da: Leguleio
            Ma qual è l'origine di "precisino della fungia"? <i
            Precisino della fungia© </i
            Un po' di precisinitudine della fungia ce l'abbiamo dentro tutti. Senti o leggi una cosa e senza volerlo ti si alza l'indice, ti si arriccia il labbro superiore e ti parte il Ma veramente. È normale. I veri precisini della fungia, però, sono diversi: vivono per questo. Ispirati dai loro numi tutelari (la malvagia trimurti Topolino-Ciclope-Reed Richards), sono sempre pronti a uscirti il parere non richiesto, la correzione superflua, la meenchiata spacciata per vera verità. Un atteggiamento odioso e intollerabile, che li porta nel tempo ad assumere i tratti tipici di un pupazzino delle costruzioni danesi.L'esatta dinamica della trasformazione è ancora al vaglio di un'equipe di scienziati tabagisti del '71. Purtroppo le ultime stime dell'Onu segnalano una preoccupante crescita del fenomeno, ormai diffuso a livello planetario: si stima che entro il 2015 i precisini della fungia saranno il 47% della popolazione mondiale. Voi magari non lo sapete, ma quando andate al lavoro o all'università o a fare la spesa, sono lì, intorno a voi, con l'indice pronto a colpire. :s
          • Allibito scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            - Scritto da: Leguleio


            Non sto parlando delle capacità e delle
            idee

            del


            singolo.


            Per fare il papa, il re, il presidente
            in
            una


            repubblica parlamentare, il segretario
            di
            un


            partito o di una fondazione, l'età conta

            molto


            meno


            dell'esperienza.


            Quando però si cerca l'approvazione
            diretta


            dell'elettorato generale, un candidato

            anziano


            non fa scattare l'identificazione, non

            suscita


            grandi aspettative per il futuro.
            È
            una


            questione più mediatica e psicologica
            che


            politica.



            "Neo: Noi dipendiamo dalle macchine e loro da

            noi. È questo il concetto

            consigliere?

            Consigliere Hamann: No, nessun concetto. Ai

            vecchi come me non importa imporre il punto
            di

            vista, non serve a

            niente.

            Neo: È per questo che non ci sono
            giovani

            nel

            consiglio?

            Consigliere Hamann: Osservazione acuta."



            io credo dovrebbero essere proprio gli
            anziani
            a

            governare. Sento parlare Rodotà e mi mordo la

            lingua a pensare che, in Italia, non ci sia
            un

            posto in cui un uomo con quella testa non
            possa

            mettersi per contribuire realmente a
            cambiare
            il

            paese

            Sei capitato nel momento storico sbagliato. La
            parola d'ordine alle scorse elezioni, parlo delle
            candidature, è stato "rottamare rottamare
            rottamare" (i vecchi). Ne hanno fatto le spese
            Livia Turco, Beppe Pisanu, Walter Veltroni,
            Massimo D'Alema, Domenico Nania, Ugo La Malfa,
            più quelli che non sono stati rieletti malgrado
            le attese. Il politico anziano non va
            più.

            In ogni caso stavamo parlando di una candidatura
            Usa, e lì il più vecchio presidente è stato
            Reagan, eletto a 69 anni; qualcosa vorrà pur
            dire.
            Il nostro più anziano presidente del consiglio
            dovrebbe essere stato durante il governo Fanfani
            VI, del 17 aprile 1987: Amintore Fanfani aveva 79
            anni.Ma tutto questo è da denuncia! E' provocazione! Diffamazione! Calunnia! Avvochattata! Coprofagia! Estradizione! Prescrizione!
          • Leguleio scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei

            io credo dovrebbero essere proprio gli anziani a
            governare. Sento parlare Rodotà e mi mordo la
            lingua a pensare che, in Italia, non ci sia un
            posto in cui un uomo con quella testa non possa
            mettersi per contribuire realmente a cambiare il
            paeseHanno cancellato il commento, ma cosa avrò mai detto?!?Dicevo: il presente momento storico privilegia i giovani ai vecchi, contrariamente a quanto avveniva fino a pochi anni fa. Ne sanno qualcosa almeno una decina di parlamentari di lungo corso, più o meno famosi, che nelle elezioni del 2013 non sono stati ricandidati proprio a causa della lunga permanenza nel palazzo (e per l'età anagrafica, che va di pari passo).Un presidente così non va bene nemmeno negli Usa, se il più anziano finora (Ronald Reagan) aveva 69 anni al momento dell'elezione. I tuoi <I
            desiderata </I
            sono in controtendenza.
          • silvan scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei
            Caro Leguleio, ti avranno purtroppo censurato perchè avrai parlato male di Renzi, come mi sono azzardato io.
          • Leguleio scrive:
            Re: Il repubblicano che vorrei

            Caro Leguleio, ti avranno purtroppo censurato
            perchè avrai parlato male di Renzi, come mi sono
            azzardato
            io.No, non era nemmeno nominato.Avevo nominato alcuni ex parlamentari di diversi schieramenti e in ordine sparso; e solo per ricordare che non erano stati ricandidati, nessun accenno, nemmeno indiretto, al ruolo svolto nella <I
            res publica </I
            .-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2014 20.49-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti