Microsoft, partnership per le blockchain nel cloud

Redmond annuncia di aver stretto accordo con il consorzio delle banche che vogliono la tecnologia di Bitcoin tutta per loro, così da supportare le iniziative di sviluppo per modernizzare i processi

Roma – Microsoft comunica di aver siglato una “partnership strategica” con il consorzio R3, iniziativa a opera degli istituti bancari più importanti del mondo che si prefissa l’obiettivo di adattare la tecnologia della blockchain al tracciamento delle transazioni finanziarie globali in formato digitale.

Nata come elemento centrale alla base degli scambi in moneta virtuale Bitcoin, la blockchain funziona come un database decentralizzato in grado di tenere traccia dei dati digitali con tanto di protezione crittografica contro i tentativi di manomissione esterni.

Il fatto che Goldman Sachs, Barclays, JP Morgan, State Street, UBS, Royal Bank of Scotland, Credit Suisse e altri nomi noti della finanza globale intendano adattare la blockchain ai loro affari dimostra le potenzialità della tecnologia, e ora anche Microsoft dice di voler essere della partita assieme agli oltre 40 membri del consorzio R3.
Redmond dice di voler collaborare con il gotha della finanza mondiale per “sviluppare, testare e installare tecnologie a base di blockchain per modernizzare processi vecchi di decenni e semplificare operazioni, potenzialmente risparmiando miliardi di dollari nelle operazioni di back-office”.

Microsoft ha già avviato l’integrazione della blockchain nella propria offerta di servizi cloud con Azure Blockchain as a Service (BaaS), e proprio la piattaforma Azure dovrebbe rappresentare il fulcro del supporto alle iniziative di sviluppo del consorzio R3.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Kurt Russel scrive:
    Ispirazione
    Più che allo stile (che comunque IMHO è parecchio diverso) e le caratteristiche tecniche (peraltro superiori) a me pare ispirarsi al MacBook Air per i prezzi...
  • Etype scrive:
    inutile
    se 1169 dollari è il prezzo base, mi aspetto che il modello con 8GB di RAM e 512GB di HD (cioè il top) costi ben di più... senza contare le altre baggianate di swarosky e oro...Tra l'altro questo presso vale per i preordini online, se ho bene capito... in negozio partirà da 1250 dollari o qualcosa del genere, che diventeranno come niente 1400 Euro come prezzo base... (rotfl)(rotfl)(rotfl)flop (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • aphex_twin scrive:
      Re: inutile
      - Scritto da: Etype
      se 1169 dollari è il prezzo base, mi aspetto che
      il modello con 8GB di RAM e 512GB di HD (cioè il
      top) costi ben di più... Ma come ci sei arrivato ??? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Elrond scrive:
      Re: inutile
      - Scritto da: Etype
      se 1169 dollari è il prezzo base, mi aspetto che
      il modello con 8GB di RAM e 512GB di HD (cioè il
      top) costi ben di più... senza contare le altre
      baggianate di swarosky e
      oro...
      Tra l'altro questo presso vale per i preordini
      online, se ho bene capito... in negozio partirà
      da 1250 dollari o qualcosa del genere, che
      diventeranno come niente 1400 Euro come prezzo
      base...


      (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      flop
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)8 GB di RAM mi sembra uno schifo, per quel prezzo. Ah già, è sbrilluccicoso: avrà sucXXXXX!
  • Sarno scrive:
    Swarowski, oro, diamanti...
    sono basilari per il funzionamento di un pc. HP lo sa e ha provveduto.
    • Mario scrive:
      Re: Swarowski, oro, diamanti...
      - Scritto da: Sarno
      sono basilari per il funzionamento di un pc. HP
      lo sa e ha
      provveduto.ormai i computer, come le auto, sono tutti simili in prestazioni, incomincia a contare sempre di più la carroozzeria
  • Signor SI scrive:
    SI SI SI SI
    [img]http://m.memegen.com/y93uon.jpg[/img]
Chiudi i commenti