Microsoft presenta una blogger che si chiama Doretta

Vuole essere scherzata, chattata e domandata. Sul suo sito parla di sé e si auto-intervista, su MSN Messenger parla con gli utenti e dà loro una mano a cercare contenuti online, sul suo blog si confessa

Roma – “Chattami, scherzami e chiedimi quello che vuoi”. Si presenta così Doretta , un bot pensato per umanizzare la ricerca del Live Search di Microsoft, una ragazza del tutto particolare che, come si legge sul suo sito , “fa cose piuttosto strane: cerca gli occhiali in frigorifero, quando cammina non guarda dove mette i piedi, lascia la bottiglia del latte nell’armadio.. Ma dove ha la testa?”

Ecco, in effetti la testa non ce l’ha: nelle numerose immagini fornite dal sito la testa quasi non si vede, soprattutto non si vede il volto. Quello che si vedono bene sono due gambe lunghe, ricoperte parzialmente da calze di lana rosa su cui poggiano mani e bigiotteria: il tutto a costruire il profilo di una ragazza giovane, spigliata, sempre a disposizione per gli utenti di Live Search. Imperdibile l’intervista a Doretta presente sul sito, dove si apprende che la giovane bot ama Kill Bill, il film di Tarantino, ma non rivela se è fidanzata.

Doretta è impegnatissima, ha anche un suo blog , ma è a disposizione sul serio, e contemporaneamente, per moltissimi utenti: in qualsiasi momento chi usa MSN Live Messenger, lo sparamessaggini di Microsoft, può aggiungere Doretta ai propri contatti (doretta82@live.it) e farci quattro chiacchiere. Le si può chiedere qualsiasi cosa e Doretta risponde, ma quando la si tocca nell’intimo diventa evasiva. Come nella chat qui di seguito:

Doretta: Sono nata l’11 luglio del 1982 e sono del cancro. Ho 24 anni
PI: no ma non ti ho chiesto il segno
Doretta: L’astrologia ha un grande fascino e qualche volta ci azzecca
PI: ce l’hai il ragazzo?
Doretta: I baci hanno il gusto delle prime fragole a primavera

Scegliendo domande come “dove trovo..?”, Doretta si fa però improvvisamente più seria e accede alla modalità “search”, che permette di individuare, tramite Live Search, i contenuti che si cercano in rete, o almeno quelli indicizzati, che vengono restituiti direttamente all’interno dello sparamessaggini. Non contenta, dopo aver fornito i risultati, Doretta chiede se si è trovato quel che si cercava.

Se poi le si chiede di Google, la risposta è sempre quella: “Google??? Ma no, è della concorrenza. Io uso Live Search, funziona alla grande!”. D’altra parte nella sua intervista, alla domanda “ci fai o ci sei”, risponde: “Ci sono e ci faccio, per questo piaccio”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Privacy a rischio
    bene ve lo dico con molta tranquillità,abboccate pure a queste boiate poi non vi lamentate se qualcuno vi sputtana in giro grazie ai votri dati personali prelevati dai DB google.lo sapete vero che viviamo in un mondo di merdadove tutti sono pronti a metterlo in culo ?vedete quante truffe si fannon in giro ?avete visto la telecom come faceva spionaggio industriale calpestando i diritti di milioni di cittadini italiani ( e si perchè i giudici non lo dicono mica che in mezzo a quella buriana di tabulati ci sta pure mario rossi e pinco palla )bene con queste premesse adesso regalate pure il vostro nome cognome carta di credito indirizzo codice fiscale alla bella Google,lei è tanto brava ci regala lo spazio per depositare i votri preziosissimi file e la corrispondenza con l'amante/fidanzata eccI VOSTRI DATI PERSONALI VANNO TUTELATI INIZIATE A NON USARE PIU GMAIL NON USATE I WEBMAIL MAI SCARICATE TUTTA LA POSTA SUL VOSTRO PCSE POSSIBILE CREATE UN SMTP SERVER LA CORRISPONDENZA DELICATA VA CRIPTATA SEMPREINTERNET E' PIENA DI STRONZI PROTEGGETEVI CON LE ARMI DEL GPG SISTEMI OPERATIVI SERI (OPENBSD PER LA POSTA ) E TANTA MA TANTA DISCREZIONERICORDATE SIAMO IN GUERRA
  • Anonimo scrive:
    Ma chi si fida di google? [Video-Clip]
    Questo video (trovato su PI tempo fà), mi ha dato da pensare....http://masterplanthemovie.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma chi si fida di google? [Video-Cli
      La scarsità di commenti penso dipenda dalla purtroppo scarsa familiarità con l'inglese.Salvo l'aspetto genetico-dna che viene citato solo per fomentare la paura, visto che google non é certo leader nel campo, tutto il resto ci sta.Ci sta che dopo l'11 settembre tutte le mail attraverso gmail (ma io dico tutte al 100%) vengano indicizzate e controllate in qualche modo e da più di un soggetto.Le backdoor in windows esistono, non é una mia opinione.Echelon esiste.Chi vuole comunicare in modo sicuro, si doti di strumenti hard-software superiori.Chi scrive alla zia continui pure così.Ciao,Maxita- Scritto da:
      Questo video (trovato su PI tempo fà), mi ha dato
      da
      pensare....

      http://masterplanthemovie.com/
    • CamperOfDuty scrive:
      Re: Ma chi si fida di google? [Video-Cli
      - Scritto da:
      Questo video (trovato su PI tempo fà), mi ha dato
      da
      pensare....

      http://masterplanthemovie.com/Quelli del sito da te menzionato, segnalano il comportamento a "rastrello di informazioni" di Google, e poi sul sito mi ritrovo il "NoScript" che blocca "google-analytics.com" ???Non metto in dubbio le (condivisibili) preoccupazioni manifestate nel video (a parte quel già citato FUD riguardo a ricerche sul biologico..), ma se poi, loro in primis, utilizzano gli stessi strumenti incriminati... perdono molto in credibilità :)ciriciao
  • Anonimo scrive:
    E LA PRIVACY?
    Resta sempre il problema che i dati sensibili aziendali risiedono sui server di un'altra azienda, concorrente o meno, quindi può disporne come gli pare e piace.Al di là delle simpatie che uno può nutrire per google, della mezza piotta che il web master italiota di turno può racimolare al mese con gli adsense, degli spreadsheet di cucina fatti con docs and spreadsheet, non vedo al momento la possibilità con gli strumenti del pirotecnico web 2.0 di unire economicità-privacy-sicurezza sotto una stessa suite.Microsoft Office od al limite openoffice restano al momento le uniche soluzioni praticabili per le attività di office aut.
    • Anonimo scrive:
      Re: E LA PRIVACY?
      - Scritto da:
      Resta sempre il problema che i dati sensibili
      aziendali risiedono sui server di un'altra
      azienda, concorrente o meno, quindi può disporne
      come gli pare e
      piace.Tutte le società che hanno sistemi core in outsourcing deve far fronte a questa tematica. Non è certo una novità di ieri.
  • Dirk Pitt scrive:
    E la banda?
    Non voglio entrare in merito al fatto se sia una cosa ottima o meno, ciò che però farà la differenza nel servizio è il tipo di connessione utilizzata per l'accesso ad internet (almeno qui in Italia).Vi immaginate di usare Premier con un 56k? E vi garantisco che di zone "scoperte" dalla broadband ce ne sono ancor parecchie, spesso anche nei complessi industriali.Il discorso vale ovviamente solo in Italia, all'estero la banda larga esiste (quasi) ovunque.Quindi come al solito, per tutti, ma solo i tutti che navigano veloci.dillatutta.com - perchè la verità... funziona
    • Anonimo scrive:
      Re: E la banda?
      se hai un 56k significa che non hai bisogno di google premier e ti basta office...Per come la vedo io premier non è una alternativa a office ma una cosa diversa...
  • Anonimo scrive:
    Flop al quadrato.
    Ma che roba ridicola, mi spiegate chi mai sano di mente userebbe delle applicazioni via web se non costretto a farlo?Su tutti i PC windows c'è il client di desktop remoto e chiunque può tranquillamente connettersi a casa e usare il suo bel office/openoffice (e diciamocelo, magari pure la copia nascosta di word 95 ;)) a velocità umane (di sicuro più umane di quelle di un browser).O se non va bene il desktop remoto c'è sempre VNC (che va su tutti gli OS) che uno si può portare dietro tranquillamente anche se un pò più lento.A meno che non siate dietro qualche borioso firewall che vi fa accedere solo al web (ma anche in quel caso c'è il plugin web di VNC come soluzione) non vedo perchè andare a impiastrarsi con una office suite per browser.
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop al quadrato.
      Hai ragione, e 640Kb saranno sempre sufficenti per qualsiasi applicazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Flop al quadrato.
        - Scritto da:
        Hai ragione, e 640Kb saranno sempre sufficenti
        per qualsiasi
        applicazione.Ma cosa centra? Hai forse la certezza che le web apps siano il futuro?Il futuro è qualcosa tipo citrix, desktop remoto, vnc, thin clients, non un orrore di web app da cui devi fare tutto da programmi esterni (browser).
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop al quadrato.
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Hai ragione, e 640Kb saranno sempre sufficenti

          per qualsiasi

          applicazione.

          Ma cosa centra? Hai forse la certezza che le web
          apps siano il
          futuro?

          Il futuro è qualcosa tipo citrix, desktop remoto,
          vnc, thin clients, non un orrore di web app da
          cui devi fare tutto da programmi esterni
          (browser).Le web apps girano tutte sul browser. C'è persino che ha sviluppato un OS dentro un browser (Ulteo)!Tutto con un'unico programma... io dico che è questo il futuro!
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop al quadrato.

            Le web apps girano tutte sul browser. C'è persino
            che ha sviluppato un OS dentro un browser
            (Ulteo)!Ma il browser è sempre un programma troppo limitato nelle funzionalità. I linguaggi disponibili sono limitati e inoltre usano una marea di risorse e quindi sono inadatti per applicazioni veramente complesse.
            Tutto con un'unico programma... io dico che è
            questo il
            futuro!Il futuro secondo me sono veri e propri desktops remoti ai quali ci si potrà connettere con programmi appositi da casa dove in computer funzionerà solo da thin client.
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop al quadrato.
            Comunque se hai windows e hai pure il framework .NET installato prova a visitare www.vista.si (richiede un plugin chiamato WFP/E).Con WFP si possono fare le webapps più complesse ed è avanti anni luce all'accoppiata HTML/CSS/JS, pensa che offre pure accelerazione 3d: è praticamente un ibrido flash/HTML basato su .NET. Magari in futuro vedremo qualche webapp basata su tale framework, ma tuttavia rimane sempre il fatto che sono applicazioni che girano su un browser e non avranno mai una buona performance.
          • _lore_ scrive:
            Re: Flop al quadrato.

            Le web apps girano tutte sul browser. C'è persino
            che ha sviluppato un OS dentro un browser
            (Ulteo)!
            Scusa ma a che serve un OS in un browser, se per usarlo devi in effetti avere un OS con un browser?
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop al quadrato.
          - Scritto da:

          Ma cosa centra? Hai forse la certezza che le web
          apps siano il
          futuro?

          Il futuro è qualcosa tipo citrix, desktop remoto,
          vnc, thin clients, non un orrore di web app da
          cui devi fare tutto da programmi esterni
          (browser).Troppe certezze mi sa che ce le hai tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop al quadrato.
      - Scritto da:
      Ma che roba ridicola, mi spiegate chi mai sano di
      mente userebbe delle applicazioni via web se non
      costretto a
      farlo?Chi non vuole spendere un patrimonio in licenze OfficeChi deve poter accedere ai dati da diversi PC in maniera rapida e sempliceChi deve poter modificare un documento contemporaneamente ad un collega
      • Anonimo scrive:
        Re: Flop al quadrato.

        Chi non vuole spendere un patrimonio in licenze
        OfficePuò usare OpenOffice che ha di gran lunga più features di quell'arnese via web
        Chi deve poter accedere ai dati da diversi PC in
        maniera rapida e
        sempliceDesktop remoto, VNC, etc. Ti ci connetti da internet nel giro di secondi ed è più pratico e responsivo di una web app. E in più i tuoi dati non sono in mano di aziende che hanno più volte avuto problemi di sicurezza (gmail, google desktop).
        Chi deve poter modificare un documento
        contemporaneamente ad un
        collegaCon vnc si può fare, c'è lo sharing della sessione in molte versioni di VNC.
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop al quadrato.
          - Scritto da:

          Chi deve poter accedere ai dati da diversi PC in

          maniera rapida e

          semplice

          Desktop remoto, VNC, etc.Quale parte di "maniera rapida e semplice" non hai capito :) ?Configurazione firewall, installazione di software, problemi di sicurezza, ...

          Chi deve poter modificare un documento

          contemporaneamente ad un

          collega

          Con vnc si può fare, c'è lo sharing della
          sessione in molte versioni di
          VNC. Contemporaneamente significa che più persone lavorano al medesimo documento. Non credo che Word lo permetta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop al quadrato.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Chi deve poter accedere ai dati da diversi PC
            in


            maniera rapida e


            semplice



            Desktop remoto, VNC, etc.

            Quale parte di "maniera rapida e semplice" non
            hai capito :)
            ?
            Configurazione firewall, installazione di
            software, problemi di sicurezza,
            ...Con desktop remoto in 2 click lo attivi e basta fare un port forwarding sul router quindi non credo che sia così complicato. Pure VNC lo installi in 2min.


            Chi deve poter modificare un documento


            contemporaneamente ad un


            collega



            Con vnc si può fare, c'è lo sharing della

            sessione in molte versioni di

            VNC.

            Contemporaneamente significa che più
            persone lavorano al medesimo documento. Non credo
            che Word lo
            permetta.Office e OpenOffice ti fanno usare le revisioni per poter editare files contemporaneamente ad altre persone e poi integrare le modifiche in un singolo file.
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop al quadrato.
      - Scritto da:
      Ma che roba ridicola, mi spiegate chi mai sano di
      mente userebbe delle applicazioni via web se non
      costretto a
      farlo?tra qualche anno, tutti (non questo in specifico, eh).
      Su tutti i PC windows c'è il client di desktop
      remoto e chiunque può tranquillamente connettersi
      a casa e usare il suo bel office/openoffice (e
      diciamocelo, magari pure la copia nascosta di
      word 95 ;)) a velocità umane (di sicuro più umane
      di quelle di un
      browser)....banda?
      O se non va bene il desktop remoto c'è sempre VNC
      (che va su tutti gli OS) che uno si può portare
      dietro tranquillamente anche se un pò più
      lento....banda?
      A meno che non siate dietro qualche borioso
      firewall che vi fa accedere solo al web (ma anche
      in quel caso c'è il plugin web di VNC come
      soluzione) non vedo perchè andare a impiastrarsi
      con una office suite per
      browser....che funziona anche su di un ARM da 40Mhz?ti par poco?
      • Anonimo scrive:
        Re: Flop al quadrato.
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma che roba ridicola, mi spiegate chi mai sano
        di

        mente userebbe delle applicazioni via web se non

        costretto a

        farlo?

        tra qualche anno, tutti (non questo in specifico,
        eh).e perchè tutti?


        Su tutti i PC windows c'è il client di desktop

        remoto e chiunque può tranquillamente
        connettersi

        a casa e usare il suo bel office/openoffice (e

        diciamocelo, magari pure la copia nascosta di

        word 95 ;)) a velocità umane (di sicuro più
        umane

        di quelle di un

        browser).

        ...banda?che problema di banda c'è? Io usavo tranquillamente desktop remoto con GPRS...


        O se non va bene il desktop remoto c'è sempre
        VNC

        (che va su tutti gli OS) che uno si può portare

        dietro tranquillamente anche se un pò più

        lento.

        ...banda?Anche in quel caso il problema della banda non c'è, se hai una connessione lenta per VNC di sicuro è lenta pure per andare a caricare queste web apps dove ogni pagina è centinaia di kb


        A meno che non siate dietro qualche borioso

        firewall che vi fa accedere solo al web (ma
        anche

        in quel caso c'è il plugin web di VNC come

        soluzione) non vedo perchè andare a impiastrarsi

        con una office suite per

        browser.

        ...che funziona anche su di un ARM da 40Mhz?
        ti par poco?a che ti riferisci? al browser o al VNC? Entrambi dovrebbero girare a velocità umane pure su un arm da 40mhz
  • Anonimo scrive:
    40 euro? E perché mai??
    Perché mai devo spendere 40 euro all'anno per avere ciò che OpenOffice mi permette di avere gratis?
    • Anonimo scrive:
      Re: 40 euro? E perché mai??
      Ma perchè la roba gratis è da barboni 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: 40 euro? E perché mai??
      Perché con OpenOffice lavori in locale, mentre con Google Apps sono enormemente facilitati la condivisione ed il lavoro in team (si evita il ping pong via mail di file .doc o .odt che siano)
      • Anonimo scrive:
        Re: 40 euro? E perché mai??
        esiste una cosa arcana e misteriosa chiamata cvs, e se vuoi qualcosa di più aggiornato e usabile, svn
    • Anonimo scrive:
      Re: 40 euro? E perché mai??
      - Scritto da:
      Perché mai devo spendere 40 euro all'anno per
      avere ciò che OpenOffice mi permette di avere
      gratis?No hai sbagliato ..... Perché devi spendere 40 euro se puoi avere MSOffice piratato.
      • Anonimo scrive:
        Re: 40 euro? E perché mai??
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Perché mai devo spendere 40 euro all'anno per

        avere ciò che OpenOffice mi permette di avere

        gratis?

        No hai sbagliato .....

        Perché devi spendere 40 euro se puoi avere
        MSOffice
        piratato.
        STANDING OVATION! :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    funzionerà con Safari?
    finora è sempre comparso un bel messaggio del tipo"ci dispiace, ma il tyo browser no è supportato"...per quanto tempo ancora???
    • outkid scrive:
      Re: funzionerà con Safari?
      se fai l'hack suggerito ma rigorosamente ILLEGALE funziona bene.
      • burlesque scrive:
        Re: funzionerà con Safari?
        Ma quale hack?... Esiste un hack davvero o stai millantando?E se c'è, indostà?
        • Anonimo scrive:
          Hack legale
          Non so cosa intendeva lui qua sopra, però un hack legale c'è.Basta abilitare il menu "Debug" di Safari, e impostare lo User Agent su Netscape 7.0. Et voilà, funziona (cioè, entri, non ho provato tutte le funzionalità, diamine).Per abilitare il menu Debug ci sono due modi:1) Smanettone passato al MacDigitare nel terminale (con Safari chiuso) % defaults write com.apple.Safari IncludeDebugMenu 12) Fighetto Mac standardScaricare TinkerTool( http://www.bresink.com/osx/TinkerTool.html )e farlo da lì.
    • Anonimo scrive:
      Re: funzionerà con Safari?
      Non so... diciamo fino a quando non ti deciderai a cambiare browser ???
      • Anonimo scrive:
        Re: funzionerà con Safari?
        - Scritto da:
        Non so... diciamo fino a quando non ti deciderai
        a cambiare browser
        ???Perché invece non è Google a rispettare le specifiche W3C? Apple il suo lavoro l'ha già fatto.
  • Anonimo scrive:
    Per profilarvi meglio
    Tutti i dati personali delle mail, ora si succhiano pure i dati aziendali...Ma che strano...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per profilarvi meglio
      Se è per questo, chi ti garantisce che il tuo provider non ti profili tramite le tue e-mail? Magari poi vende i dati proprio a Google, senza che lo sai... :p
    • soulista scrive:
      Re: Per profilarvi meglio
      - Scritto da:

      Tutti i dati personali delle mail, ora si
      succhiano pure i dati
      aziendali...

      Ma che strano...Già... mi immagino il sindaco di Google seduto sulla sua poltrona di pelle, davanti al camino acceso, nel suo enorme soggiorno tetro, reggendo tra le dita ossute un calice di vino rosso, sussurrare "manca poco al dominio del mondo... MH-HUHUHUHAHAHAHAHHAH!"
  • Anonimo scrive:
    Flop
    Questa roba è merda
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop
      - Scritto da:
      Questa roba è merdaPurtroppo temo che invece riusciranno anche a guadagnarci qualcosa...Che poi io dico, rimanendo in campo Windows (per il fatto che è il sistema più usato, non per altro) se proprio non si vogliono spendere per MSOffice (e secondo me il 2007 è un prodotto veramente eccellente) c'è comunque OpenOffice, che può tranquillamente offrire funzionalità superiori ad un costo inferiore.Poi se proprio uno vuole si salva i file online da qualche parte.Mah, della serie spenniamo gli utenti con servizi inutili e utilizziamo la preziosa banda risparmiando l'utilizzo dell'inutilizzata CPU.Questa sì che è efficienza!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Flop
        queste iniziative vanno viste in un quadro più ampio che esula dall'attuale mondo IT....è ovvio che se ho un PC installo OpenOffice, ma se ho un cellulare che faccio?non so se l'avete notato ma il PC sta morendo lasciando il passo a device totalmente diversi, piccoli, ubiqui ed utilizzabili con maggior facilità.....Google sta semplicemente creando oggi quello che si userà domani....MS pare non l'abbia capita, del resto si lanciano sempre in qualcosa quando questo qualcosa ha già avuto successo....crearono WinCE quando i cellulari erano già diffusissimi, Gates nel '95 disse che Internet sarebbe morta nel giro di pochi anni....non per fare flame, però, come disse Jobs: "...quelli non hanno cultura, niente fantasia nè idee originali"
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop
          - Scritto da:
          queste iniziative vanno viste in un quadro più
          ampio che esula dall'attuale mondo
          IT....

          è ovvio che se ho un PC installo OpenOffice, ma
          se ho un cellulare che
          faccio?Perché, tu ti metti a fare lavori d'ufficio sul display di un cellulare? Il tuo oculista sarà contento...
    • Alessandrox scrive:
      Re: Flop
      - Scritto da: [img]http://www.earache.com/WickedWorld/interview/cradle_of_filth/Beavis-Butthead.jpg[/img]
      Questa roba è merdahu hhuu haha hu heheh hhehhe
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop
      Come Vista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop
      - BackUp dei dati-Accesso ai dati sempre, da qualsiasi parte del mondo, da qualsiasi internet caffè, da qualsiasi computer abilitato a navigare in internet.-Hai sempre il tuo officio, ovunque tu sia-Possibilità di condividere in tempo reale, mentre stai scrivendo, il tuo lavoro con i colleghi o collaboratori- Nessun bisogno di installazzioni e settaggi di VNC e menate varie-Nessun bisogno di avere un computer supercorazzato per gestire mille applicazioni Microsoft del cavoloLa rete è il futuro... un pc collegato in rete e nint'altro, neanche il disco rigido.Buona giornata a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Flop
        - Scritto da:
        -Hai sempre il tuo officio, ovunque tu siaOddio che ansia terribile che mi hai messo!Il che vuol dire che i tuoi superiori ti potranno rompere le palle anche mentre sei a Cuba, "tanto basta un qualsiasi internet point".Il mio ufficio sta bene dove sta!Non è vero che ci sta tutta sta necessità di avete TUTTO OVUNQUE. Vi stanno convincendo di questo, fermatevi a riflettere un secondo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          -Hai sempre il tuo officio, ovunque tu sia

          Oddio che ansia terribile che mi hai messo!
          Il che vuol dire che i tuoi superiori ti potranno
          rompere le palle anche mentre sei a Cuba, "tanto
          basta un qualsiasi internet
          point".
          Il mio ufficio sta bene dove sta!
          Non è vero che ci sta tutta sta necessità di
          avete TUTTO OVUNQUE. Vi stanno convincendo di
          questo, fermatevi a riflettere un
          secondo...Ma tanto a Cuba gli internet point manco esistono...e poi, se vai a Cuba, passi il tuo tempo davantia a un pc?
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop
          Se non ti serve, non lo usi... semplice.Sei grande abbastanza no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Flop

          Il mio ufficio sta bene dove sta!ma non i miei dati.
          Non è vero che ci sta tutta sta necessità di
          avete TUTTO OVUNQUE. Vi stanno convincendo di
          questo, fermatevi a riflettere un
          secondo...riflettere? e di cosa?è dagli anni '60 che si sà che i dati vanno sul tutti mainframe ;ad oggi si sà che i dati antranno tutti online;quella dei minicomputer e dei personalcomputer è una parentesi, fin dall'inizio prevista.mai sentito parlare del Memex?ad oggi si va a grandi passi spediti verso il Wired e i NaVi, molti rami si sono già uniti (orologio-cellulare-playerMp3, internet-radio, tra un pò internet-tv etc) e la DoMotica è appena sotto il limite del boom (ancora qualche anno);solo gli informatici da supermercato (quelli cresciuti ad interfacce grafiche fisher-price style, os mattonazzi da 15gb e schede video da Nmila fps ONLY, per capirci) non ne sono al corrente;bye(amiga)(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop
            C'è un Anime che potrebbe interessarti:Serial Experiment Lain.
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop
            - Scritto da:
            Che prospetta nella maniera migliore la realtà
            che ci si prospetta...


            Non vuoi avere il tuo ufficio sempre con te?Siamo schiavi dell'informazione. Dobbiamo avere sempre tutto a portata di click, senza possibilmente alzare le chiappe dalla sedia.Se abbiamo tutto anche sul cellulare, meglio.Il discorso è ben più ampio di una mera questione di sviluppo aziendale o tecnologico.Non ci sforziamo a ricordare le cose, tanto c'è google. I ricordi buoni li affidiamo a mail, foto e filmati digitali sbattuti in qualche directory dei nostri hard disk, dvd o quant'altro. Supporti che, nel caso medio di prodotti di consumo, non durano come carta e pellicola ben conservati. (quanti di voi hanno ripescato cd di mp3 di 6-7 anni fa ed hanno trovato la maggior parte dei file illeggibili?)Ci offrono anche la possibilità di non comprare più libri, ma di scaricarli e leggerli in formato elettronico.Tutto quello che ci offre il mercato dell'IT punta a renderci la vita più facile, a minimizzare i tempi e i costi di tutte le attività che possano passarci per la testa.Io non ce la faccio proprio a star dietro a tutto. Per tanti versi preferisco ancora libri a pdf, vinili a cd, pellicola a memorie flash.E l'ufficio. tanto per tornare in topic, deve essere confinato in quattro mura, in quattro hard disk.Un luddista del 21° secolo
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Che prospetta nella maniera migliore la realtà

            che ci si prospetta...





            Non vuoi avere il tuo ufficio sempre con te?

            Siamo schiavi dell'informazione. Dobbiamo avere
            sempre tutto a portata di click, senza
            possibilmente alzare le chiappe dalla
            sedia.
            Se abbiamo tutto anche sul cellulare, meglio.
            Il discorso è ben più ampio di una mera questione
            di sviluppo aziendale o
            tecnologico.
            Non ci sforziamo a ricordare le cose, tanto c'è
            google. I ricordi buoni li affidiamo a mail, foto
            e filmati digitali sbattuti in qualche directory
            dei nostri hard disk, dvd o quant'altro. Supporti
            che, nel caso medio di prodotti di consumo, non
            durano come carta e pellicola ben conservati.
            (quanti di voi hanno ripescato cd di mp3 di 6-7
            anni fa ed hanno trovato la maggior parte dei
            file
            illeggibili?)
            Ci offrono anche la possibilità di non comprare
            più libri, ma di scaricarli e leggerli in formato
            elettronico.
            Tutto quello che ci offre il mercato dell'IT
            punta a renderci la vita più facile, a
            minimizzare i tempi e i costi di tutte le
            attività che possano passarci per la
            testa.
            Io non ce la faccio proprio a star dietro a
            tutto. Per tanti versi preferisco ancora libri a
            pdf, vinili a cd, pellicola a memorie
            flash. la robba sottolineata la quoto.il resto no, ma lo comprendo.
            E l'ufficio. tanto per tornare in topic, deve
            essere confinato in quattro mura, in quattro hard
            disk.
            Un luddista del 21° secolohai detto tutto.ma sappiamo anche che i luddisti si adattarono, come tutti gli altri.bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Flop
            - Scritto da:
            C'è un Anime che potrebbe interessarti:
            Serial Experiment Lain.;)[img]http://www.cjas.org/~leng/powernavi-badge.jpg[/img]
    • Anonimo scrive:
      Re: Flop
      Il dissentire rende l'uomo più libero...
Chiudi i commenti