Microsoft: sempre meno Flash su Edge

Con il Creators Update il browser di Redmond offrirà un'ulteriore spinta a HTML5. Il caricamento di Flash sarà opzionale, salvo alcune eccezioni
Con il Creators Update il browser di Redmond offrirà un'ulteriore spinta a HTML5. Il caricamento di Flash sarà opzionale, salvo alcune eccezioni

Microsoft procede sulla strada già tracciata della deposizione di Flash a favore di HTML5, e lo fa annunciando che il browser Edge, con il Creators Update, bloccherà di default la maggior parte dei contenuti gestiti attraverso il plugin Adobe, affidando agli utenti la scelta di abilitarlo o meno.

Contenuto Flash bloccato

Già dall’Anniversary Update di luglio il browser Edge confina i contenuti Flash considerati secondari, come l’advertising, nella modalità “click-to-play”. Per incoraggiare gradualmente la transizione allo standard HTML5, il prossimo aggiornamento prevede ulteriori restrizioni: se il sito visitato supporta pienamente HTML5 i contenuti Flash saranno ignorati, con il risultato di “migliorare le perfomance, la durata della batteria e la sicurezza”. Nel contesto dei siti che si affidano ancora al plugin di Adobe, Flash sarà disabilitato di default per tutti i contenuti e saranno gli utenti a decidere del suo caricamento.

Per non discriminare in maniera troppo drastica “i siti più popolari che ancora oggi dipendono da Flash” Microsoft ha previsto una whitelist costantemente aggiornata: Redmond, sulla base di un monitoraggio dell’esecuzione dei contenuti Flash mediati da Edge, sfoltirà progressivamente questa lista di eccezioni. Per tutti i siti che non rinunciano al plugin di Adobe ma non sono inclusi nelle eccezioni, gli utenti potranno stabilire le preferenze per le loro visite future, senza dover abilitare l’eventuale caricamento in ogni occasione.

È la stessa Microsoft a inquadrare la propria decisione nel percorso comune verso l’ accantonamento di Flash a favore di HTML5, intrapreso da tutti i principali browser: Google, con la versione 55 di Chrome, sta cominciando la disabilitazione di default del player Adobe; Apple, sospettosa nei confronti di Flash dai tempi di Jobs , ha decretato l’estromissione dei plugin per Safari e Firefox non carica i contenuti Flash secondari.

La nuova politica di Egde nei confronti dei contenuti Flash sarà implementata per gli utenti ordinari con il Creators Update, previsto per la primavera , mentre gli Insider potranno sperimentarla con il rilascio della prossima build.

Gaia Bottà

Fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 12 2016
Link copiato negli appunti