Microsoft sigilla un buco in Outlook Express

L'azienda ha rilasciato una patch che va a correggere una grave vulnerabilità del suo client di e-mail che può essere sfruttata da cracker e autori di worm. Utenti di Outlook al sicuro


Redmond (USA) – Nei giorni scorsi Microsoft ha rilasciato una patch che va a correggere un grave baco di sicurezza nel diffusissimo client e-mail Outlook Express (OE). La falla, descritta nel bollettino di sicurezza MS02-058 potrebbe consentire ad un aggressore di far girare sul sistema della vittima codice a propria scelta.

La vulnerabilità, che riguarda le versioni 5.5 e 6.0 di OE, consiste in un buffer overrun nel codice che implementa S/MIME (Secure/Multipurpose Internet Mail Extensions), uno standard per la sicurezza delle e-mail che consente agli utenti di spedire e ricevere messaggi criptati.

Microsoft ha spiegato come sia possibile, per un aggressore, creare una e-mail firmata digitalmente e inserirvi del codice malizioso: questo codice viene eseguito automaticamente nel momento in cui l’utente che ha ricevuto il messaggio lo apre o ne fa l’anteprima. Nel caso peggiore l’aggressore potrebbe riuscire a far girare sul computer della vittima del codice a propria scelta con gli stessi diritti dell’utente locale, mentre nel caso meno grave potrebbe verificarsi il crash di OE.

Microsoft afferma che la patch in grado di correggere questa falla è già stata integrata nel Service Pack 1 per Internet Explorer 6.0 ed in quello per Windows XP , di conseguenza gli utenti che hanno già installato uno di questi aggiornamenti sono immuni al problema. Per essere applicata ad OE 5.5 la patch richiede la previa installazione del Service Pack 2 per IE 5.5.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mai sentito parlare del Filtro di Kalman...
    ...nella teoria dell'automatica
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai sentito parlare del Filtro di Kalman...
      Io no... di cosa si tratta?Grazie :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai sentito parlare del Filtro di Kalman...
        - Scritto da: :ce
        Io no... di cosa si tratta?Si tratta di un sistema intelligente per filtrare processi stocastici modellabili con sistemi lineari dinamici, reti di Bayes. E' strettamente imparentato con l'algoritmo di spline Rauch-Tung-Striebel (RTS) trattato con dovizia nel mitico Numerical Recipes e nei tanti libri di calcolo numerico del grande Forman Acton.E' molto usato in robotica avanzata, visione artificiale, sistemi industriali autonomi, ma anche per trattamento di dati GPS.Se ti interessa l'argomento, non so esattamente cosa si trovi in rete dato che è cosa non banale. Tra i miei bookmark c'è solo questo: http://www.cs.unc.edu/~welch/kalman/La cosa migliore è studiarselo sul serio, con tutta la teoria sottesa, su qualche testo universitario: ce ne sono almeno una dozzina, io ne ho anche uno che tratta specificamente di implementazioni con Matlab, della Wiley.
        • Anonimo scrive:
          Ehm...

          Si tratta di un sistema intelligente per
          filtrare processi stocastici modellabili con
          sistemi lineari dinamici, reti di Bayes.Da quando un "processo" si "modella" (modellizza, eventualmente, la creta si modella, oppura una superfice 3d ecc..) con un "sistema"? :)Leggere spiegazioni che cercano di essere dettaglite e precise è sempre un piacere, ma un pò di attenzione a quello che si scrive :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...


            Si tratta di un sistema intelligente per

            filtrare processi stocastici modellabili con

            sistemi lineari dinamici, reti di Bayes.

            Leggere spiegazioni che cercano di essere
            dettaglite e precise è sempre un piacereOk, ma io non ho ancora capito cosa fa'/a cosa serve (attenzione non *come* lo fa')e/o la sua con l' oggetto dell' articolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm... [Spiegazione]
            - Scritto da: Veronica
            Ok, ma io non ho ancora capito cosa fa'/a
            cosa serve (attenzione non *come* lo fa')e/o
            la sua con l' oggetto dell' articolo.Allora... l'articolo parla di un sistema che "predice" i comportamenti dell'utente. Il filtro di Kalman e' uno strumento matematico che analizza dei dati noti fornendo una "stima" di altri dati (non noti ma ricavabili in qualche modo da quelli noti) con un'accuratezza superiore a quella di altri metodi di stima. In pratica puo' quindi "prevedere" l'andamento di un sistema a partire da alcuni dati iniziali.Spero di essere stato chiaro. Se ho detto delle ca**ate siete pregati di correggermi senza pieta'...bye, Andrea
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...

            Ok, ma io non ho ancora capito cosa fa'/a
            cosa serve (attenzione non *come* lo fa')e/o
            la sua con l' oggetto dell' articolo.The Kalman filter gives a linear, unbiased, and minimum error variance recursive algorithm to optimally estimate the unknown state of a linear dynamic system from noisy data taken at discrete real-time intervalsSupponendo sia vero che:- Sei troppo pigra per inserire le parole chive "filtro di kalman" in, diciamo, Google- hai delle basi di analisi matematica e fisica- io ho tempo da perderePrendi un qualsisi sistema lineare dinamico (piccole varizione delle varibili corrispondono a piccoli valori dello stato del sistema,non caotico insomma) di cui ti interssa conscere in un certo istante il valore di una delle sua varibili di stato (ad esempio il voltaggio in un circuito). Supponi però che i valori della varibile di stato in esame siano falsati da del rumore dovuto ad esempio alla misurazione strumentale. Supponi di rilevare a intervalli di tempo discreti il valore di questa varibile (che sai essere falsato), ebbene, Kalman ti mette a disposizione un algoritmo ricorsivo lineare che minimizza l'errore della stima del valore della varibile (il voltaggio nel nostro caso) affetta da "rumore".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...
            Tutto questo è stupefacente... fatemelo vedere applicato all'informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: LatteNero


            Si tratta di un sistema intelligente per

            filtrare processi stocastici modellabili
            con

            sistemi lineari dinamici, reti di Bayes.

            Da quando un "processo" si "modella"
            (modellizza, eventualmente, la creta si
            modella, oppura una superfice 3d ecc..) con
            un "sistema"? :)"Modellizzare" è un verbo che assolutamente non appartiene alla lingua italiana. Un sistema dinamico lineare è esattamente un'astrazione che può essere utilizzata come modello di un processo.
            Leggere spiegazioni che cercano di essere
            dettaglite e precise è sempre un piacere, ma
            un pò di attenzione a quello che si scriveEcco, appunto. Fai attenzione a quello che scrivi e cerca di capire quello che leggi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...

            "Modellizzare" è un verbo che assolutamente
            non appartiene alla lingua italiana. allora inserisci modellizzare in google e poi vai a dare dei coglioni a tutti i ricercatori - istituti - università - siti che lo usano...
            Un sistema dinamico lineare è esattamente
            un'astrazione che può essere utilizzata come
            modello di un processo.Le case sono verdi perchè ieri il cane saltava...Ripassiamo assieme la fisica e la matematica? :))
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: LatteNero


            "Modellizzare" è un verbo che
            assolutamente

            non appartiene alla lingua italiana.

            allora inserisci modellizzare in google e
            poi vai a dare dei coglioni a tutti i
            ricercatori - istituti - università - siti
            che lo usano...

            Non e' detto che i ricercatori - istituti - universita' - siti siano anche esperti della lingua italiana (e non lo sono neanche io).Ovviamente nessuno dice che siano degli stupidi...magari modellizzare fa'parte di quelle distorsioni linguistiche accettate in quell'ambito.Rimane il fatto che modellare e'un verbo esistente...modellizzare non lo e'ancora, almeno per garzanti...nota che il dizionario on line trova anche parole come formattare,scannerizzare,cliccare...quindi non mi sembra cosi'bacchettone come dizionario.Inoltre Google trova delle pagine, ma non dice sesono scritte in modo corretto....a meno che non abbiano cambiato il funzionamento di google...http://www.garzantilinguistica.itricerca modellare :Lemma: modellare Sillabazione/Fonetica: [mo-del-là-re] Etimologia: Deriv. di modello Verbo: Vai alla tavola di coniugazione del verbo Definizione: v. tr. [io modèllo ecc.] 1 dare forma a qualcosa, utilizzando l'argilla o un altro materiale plastico: modellare una statua, un volto di cera | (estens.) dar forma sagomando; far risaltare una forma o delle forme: modellare un cappello; un vestito che modella la figura 2 (fig.) formare, elaborare ispirandosi o riferendosi a un modello: modellare il proprio stile su quello dei classici 3 (geol.) effettuare il modellamento ||| modellarsi v. rifl. conformarsi a un modello: modellarsi su qualcuno, su qualcosa. ricerca modellizzare :Lemma Abstract definizione La ricerca di modellizzare non ha dato risultati Inserisci un nuovo lemma o prova con modellizzar ricerca modelli (trova tutte le parole che cominciano con questa radice)trova :modellino s. m. 1 dim. di modello 2 riproduzione in dimensioni ridotte di un oggetto o di una struttura: un modellino ferroviario | costruzione in... modellismo s. m. 1 attività e tecnica di riprodurre in scala ridotta particolari oggetti o strutture, a scopo di studio, di sperimentazione o di hobby 2 collezionismo di... modellista s. m. e f. [pl. m. -sti] 1 nell'industria e nell'artigianato, chi idea, disegna e realizza i modelli degli oggetti da produrre; in partic., chi disegna modelli... modellistica s. f. l'arte, la tecnica, l'attività volte a realizzare modelli di macchine o strutture, a scopo sperimentale. modellistico agg. [pl. m. -ci] che riguarda la modellistica.
          • Riccardo scrive:
            Re: Ehm...
            Il filtro di kalman è un preditorre lineare cioè ipotizza che il sistema osservato sia riconducibile a un modello lineare e stima i parametri di questo modello lineare utilizzando una versione ricorsiva dei minimi quadrati. Successivamente viene utilizzato il modello per generare il valore di controllo ottimo.Il valore di controllo ottima viene fornito al sistema reale.Il filtro di kalman viene usato per stimare le traiettorie balistiche.
          • Riccardo scrive:
            Re: Ehm...
            Dimenticavo è assolutamente improbabile che tale filtro venga utilizzato in ambiti come preditore di comportamenti umani al massimo può essere un costosissimo sostituto di un regolatore PID o di un regolatore ON/OFF. (Per esempio poteste usare un regolatore di Kalman per gestire i termosifoni e avere temperature più precise in casa ... a patto di avere un quad-core al posto del termostato. ).Non ha praticamente niente a che fare con le probabilità e non ha niente a che fare con bayes.Le probabilità fanno solo da corredo , dimostrando che tale filtro per un sistema lineare è ottimo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai sentito parlare del Filtro di Kalman...
          - Scritto da: Andrea

          - Scritto da: :ce

          Io no... di cosa si tratta?

          Si tratta di un sistema intelligente per
          filtrare processi stocastici modellabili con
          sistemi lineari dinamici, reti di Bayes. E'
          strettamente imparentato con l'algoritmo di
          spline Rauch-Tung-Striebel (RTS) trattato
          con dovizia nel mitico Numerical Recipes e
          nei tanti libri di calcolo numerico del
          grande Forman Acton.

          E' molto usato in robotica avanzata, visione
          artificiale, sistemi industriali autonomi,
          ma anche per trattamento di dati GPS.

          Se ti interessa l'argomento, non so
          esattamente cosa si trovi in rete dato che è
          cosa non banale.
          Tra i miei bookmark c'è solo questo:
          http://www.cs.unc.edu/~welch/kalman/

          La cosa migliore è studiarselo sul serio,
          con tutta la teoria sottesa, su qualche
          testo universitario: ce ne sono almeno una
          dozzina, io ne ho anche uno che tratta
          specificamente di implementazioni con
          Matlab, della Wiley.Mi ricorda l' esame di Controlli Automtici I...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai sentito parlare del Filtro di Kalman...

          Si tratta di un sistema intelligente per
          filtrare processi stocastici modellabili con
          sistemi lineari dinamici, reti di Bayes. E'
          strettamente imparentato con l'algoritmo di
          spline Rauch-Tung-Striebel (RTS)Si la supercazzola con scappellamento a destra come se fosse antani
  • Anonimo scrive:
    impara impara...
    se io faccio sempre attacchi... lui mi registra come nella norma...la prima volta che faccio qualcosa di normale, suona l'allarme...LOL !!che genio !bye
  • Anonimo scrive:
    Minority Report
    A volte la realtà supera la fantasia.
  • Anonimo scrive:
    che ridere
    :D :D :D :D :D :D ;D:DEd io sono Nostradamus!
Chiudi i commenti