Microsoft: software ai docenti

Partecipazione


Milano – In occasione della presentazione dell’iniziativa ministeriale “PC ai docenti” , Microsoft ha annunciato il proprio impegno nel sostenere il progetto del MIUR, al fine di contribuire a diffondere e realizzare una vera e propria cultura tecnologica nella scuola italiana.

“Per l’iniziativa “PC ai docenti” – si legge in una nota – Microsoft mette a disposizione degli insegnanti, attraverso una speciale promozione, una soluzione completa per la didattica, fornendo loro l’accesso alle tecnologie informatiche più recenti”.

Il pacchetto di software messo a punto per l’occasione potrà essere acquistato a 69,9 euro dai docenti che aderiranno al progetto. Al suo interno, oltre agli applicativi di MS Office anche l’abbonamento online all’enciclopedia MSN Encarta Premium e ad altri strumenti mirati alla didattica.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non capisco...
    Insomma il miglioramento di performance si ha perchè 'sto programmino genera numeri random in maniera + veloce su hw VIA... ma qual è l'utilità di generare numeri random in queso caso?se deve solo sovrascrivere dei dati non puo farlo, ad esempio, con tutti 0 ??
    • sh4d scrive:
      Re: non capisco...
      è plausibile che numeri casuali al posto di una prevedibile serie di zeri renda dubbio il perchè i dati siano irrecuperabili. In caso contrario la sovrascrittura intenzionale diventa una ipotesi certa.
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco...
      - Scritto da: Anonimo
      Insomma il miglioramento di performance si
      ha perchè 'sto programmino genera
      numeri random in maniera + veloce su hw
      VIA... ma qual è l'utilità di
      generare numeri random in queso caso?
      se deve solo sovrascrivere dei dati non puo
      farlo, ad esempio, con tutti 0 ??No. Perchè la sovrascrittura non cancella totalmente quello che c'è sotto e quindi c'è differenza fra 1 e 0 anche se entrambi sono stati sovrascritti da 0. Ovviamente tale differenza non è letta direttamente, ma con strumenti opportuni può essere tirata fuori.A dire il vero la tecnica classica è di scrivere prima tutto con 0 e poi tutto con 1, e ripetere il ciclo un certo numero di volte. E' la prima volta che sento parlare di scrittura random.
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Insomma il miglioramento di performance
        si

        ha perchè 'sto programmino genera

        numeri random in maniera + veloce su hw

        VIA... ma qual è
        l'utilità di

        generare numeri random in queso caso?

        se deve solo sovrascrivere dei dati non
        puo

        farlo, ad esempio, con tutti 0 ??

        No. Perchè la sovrascrittura non
        cancella totalmente quello che c'è
        sotto e quindi c'è differenza fra 1 e
        0 anche se entrambi sono stati sovrascritti
        da 0. Ovviamente tale differenza non
        è letta direttamente, ma con
        strumenti opportuni può essere tirata
        fuori.
        A dire il vero la tecnica classica è
        di scrivere prima tutto con 0 e poi tutto
        con 1, e ripetere il ciclo un certo numero
        di volte. E' la prima volta che sento
        parlare di scrittura random. System Mechanic 4 Professional lo fa già
Chiudi i commenti