Microsoft: vi daremo la Comunicazione Integrata

La società di Bill Gates punterà tutto sull'accesso veloce, mobile e continuo, ad un ambiente di comunicazione a tutto campo, dal VoIP all'instant messaging, dal videoconferencing alla posta vocale

San Francisco (USA) – La chiamano “l’ondata dei prodotti Office System 2007” ed è il cuore della strategia con cui Microsoft ha annunciato ieri di voler spingere per una integrazione ed unificazione di software e hardware allo scopo di fornire un nuovo ambiente di comunicazione agli utenti.

L’update di una serie di software già esistenti darà vita, dichiara il big di Redmond, ad una piattaforma capace di unire posta elettronica e posta vocale, instant messaging e videoconferencing, email e VoIP.

Quest’ultimo obiettivo sarà realizzato dal pacchetto Office Communication Server 2007, basato sul protocollo standard SIP e che verrà utilizzato per rendere interoperabili ed integrati gli strumenti su applicativi, dispositivi e servizi che supportino Office Communicator 2007.

“La comunicazione integrata – afferma Jeff Raikes, direttore della divisione Business di Microsoft – porterà ad un nuovo passo avanti nella produttività individuale, di gruppo e di livello aziendale all’interno dell’ambiente lavorativo di oggi, attivo 24 ore su 24, sempre connesso e sempre più mobile. Riteniamo che attraverso il software si possano trasformare le comunicazioni business, riducendone costi e complessità, integrando le comunicazioni voce” con gli altri strumenti di collaborazione e comunicazione forniti da Microsoft.

“Microsoft Office Live Communications Server 2005 e Microsoft Office Communicator 2005 – spiega l’azienda – consentono di fondere disponibilità di rete e telefonica in un’unica presenza online. Abbinando queste soluzioni a Microsoft Office Communicator Mobile e Microsoft Office Communicator Web Access, i dipendenti possono collaborare con i colleghi e con i propri team di lavoro, scegliendo il canale di comunicazione più opportuno. Sarà sufficiente fare “clic” per poter effettuare una chiamata, inviare un e-mail, chattare via IM e avviare una conferenza sul Web”.

A rendere operativo il progetto è anche il coinvolgimento di partner com Hewlett-Packard e Motorola . Il primo fornirà sistemi hardware di integrazione dei servizi nonché una serie di prodotti ad hoc per la nuova strategia di Microsoft, mentre Motorola punterà su sistemi mobili e di rete ad hoc.

Non che tutto sia già pronto: in arrivo sono le nuove versioni, previste entro pochi mesi, di nodi centrali per la piattaforma, come Exchange Server e Speech Server, ma perché anche i telefoni IP scendano in pista – e saranno forniti da LG-Nortel, Thomson ed altri – ci vorrà più tempo. Il tutto dovrebbe essere cioè sul mercato entro l’estate dell’anno prossimo.

Tra le novità che dovranno inserirsi in questo contesto anche nuove funzionalità di Live Meeting e, come evidenzia anche il NYTimes , RoundTable, in pratica una cam capace di una visione a 360 gradi pensata per consentire più facilmente la partecipazione di un team di lavoro a riunioni in videoconferenza.

Società come Dimension Data hanno peraltro già annunciato le prime implementazioni della “visione” illustrata da Microsoft , dando vita ad un ambiente collaborativo che integra telefonia IP, instant messaging interoperabile, integrazione con le applicazioni Office, web conferencing “in modalità multi-party” e servizio di directory integrato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Staranno anche...
    ...Indagando, ma quel che è certo è che, di due commenti che ho postato sul loro blog, uno è stato bloccato (benché non scrivessi nulla di offensivo nei confronti di alcuno) e l'altro è rimasto lettera morta tanto quanto gli altri che come me hanno chiesto chiarimenti riguardanti gli aspetti legali specifici.Non un annuncio, non una spiegazione. Silenzio.Boh... :
    • Anonimo scrive:
      Molto interessante
      http://www.hyperorg.com/blogger/mtarchive/fon_news.htmlguarda chi posta il primo commento
      • Anonimo scrive:
        Re: Molto interessante
        - Scritto da:
        http://www.hyperorg.com/blogger/mtarchive/fon_news
        guarda chi posta il primo commentoVedo. E vedo anche che è l'unico commento pubblicato.
  • Anonimo scrive:
    E se si vuole fare del male apposta???
    Supponiamo che io ,ipotetico fonero, voglia metterlo nel culo ai miei vicini.Mi metto a scaricare ed uploadare pedopornografia, comincio a spedire email e missive da contenuti offensivi a destra e a manca, mi metto ad intasare i forum con porcherie di tutti i tipi.Quanto tempo ci mette qualcuno a denunciarmi , o meglio, a denunciare l'utente con l'ip X.X.X.X ???Non essendoci logs di accesso( come peraltro richiede la legge ma sorvoliamo su questo aspetto) la persona che mi fornisce la connettività si troverebbe davvero in merda!O mi sfugge qualcosa non avendo io mai visto FON nemmeno da lontano?
    • Anonimo scrive:
      Re: E se si vuole fare del male apposta???

      O mi sfugge qualcosa non avendo io mai visto FON
      nemmeno da
      lontano?Per connetterti devi fornire id e password, chi possiede il router puo' controllare le connessioni e denunciarti.Puo' anche farti pagare una bolletta per l'utilizzo. :pCosi' pubblicizzano la cosa:FON is a safe Internet connection. All FONeros connecting to a WiFi signal within the FON Community are registered users. They need to identify themselves by a username and password which link to the users name and address. Sharing your WiFi with the FON Community is all the opposite to leave your WiFi signal unprotected.FON is the safest way to share your WiFi and control your bandwidth. With the upcoming versions of FON software which will be available for download from our website you can choose the bandwidth you want to share yourself.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se si vuole fare del male apposta?
        - Scritto da:
        Per connetterti devi fornire id e password, chi
        possiede il router puo' controllare le
        connessioni e denunciarti.Oppure, come succede già nella maggioranza dei casi, tenere la sua rete completamente sbragata e aperta a qualsiasi tipo di attività, lecita o meno che sia.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se si vuole fare del male apposta???
        16 ricchi K di log al massimo.C'e' da vedere se il sistema centrale logga anche gli accessi delle utenze nomadi, e quanto facile sia ottenere questi log in caso di problemi con la legge.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se si vuole fare del male apposta?
          - Scritto da:
          16 ricchi K di log al massimo.

          C'e' da vedere se il sistema centrale logga anche
          gli accessi delle utenze nomadi, e quanto facile
          sia ottenere questi log in caso di problemi con
          la legge.Non esiste nessun sistema centrale di Fon.
    • Anonimo scrive:
      Re: E se si vuole fare del male apposta?
      Bisognerebbe inventare qualcosa che smisti le comunicazion su + hotspot così che i dati non passino tutti attraverso lo stesso punto di accesso!
  • Anonimo scrive:
    SICUREZZA ?!
    Non c'è dubbio che sia una bellissima idea, nonchè una cosa che s'ha da fà....Ma sono molto perplesso per una questione:Chiunque abbia un router...potrebbe SNIFFARE tutto il traffico che passa sul suo router.Questa mi sembra una cosa da non sottovalutare.(ameno che non si diano delle direttive:-si sconsiglia di fare acquisti on-line tramite FON-non lasciare i propri dati personali se si una FON.......ecc..)
    • Anonimo scrive:
      Re: SICUREZZA ?!
      - Scritto da:
      Non c'è dubbio che sia una bellissima idea,
      nonchè una cosa che s'ha da
      fà....


      Ma sono molto perplesso per una questione:

      Chiunque abbia un router...potrebbe SNIFFARE
      tutto il traffico che passa sul suo
      router.

      Questa mi sembra una cosa da non sottovalutare.


      (
      ameno che non si diano delle direttive:

      -si sconsiglia di fare acquisti on-line tramite
      FON
      -non lasciare i propri dati personali se si una
      FON...
      ....
      ecc..
      )le transazioni online sono comunque criptate...
      • Anonimo scrive:
        Re: SICUREZZA ?!


        Chiunque abbia un router...potrebbe SNIFFARE

        tutto il traffico che passa sul suo

        router.
        le transazioni online sono comunque criptate...AFAIK, se sniffi TUTTO il traffico, con un po' di impegno puoi essere in grado di decifrare anche le transazioni crittate.Resta comunque pacifico che se mi connetto a internet passando per un router altrui non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di far circolare dati sensibili...
        • Anonimo scrive:
          Re: SICUREZZA ?!
          Certo è ovvio che io e te sappiamo queste cose e non faremo passare dati sensibili.Ma su milioni di utenti non è che qualcuno lo farà?Se già adesso, basta che fai 100 metri in una grossa città e 1 connesione ad internet non protetta la trovi... figuriamoci il grado di attenzione delle persone a questo genere di problemi!!Bisognerebbe inventare qualcosa che smisti le comunicazion su + hotspot così che i dati non passino tutti attraverso lo stesso punto di accesso!Vabbe' gli ingenieri sono altri, lascio a loro il compito di giudicare.che ne penzate??
  • Anonimo scrive:
    Una bella rete bucabile?
    Con i router vulnerabili e non patchati? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una bella rete bucabile?
      - Scritto da:
      Con i router vulnerabili e non patchati? :)si, come il 98% degli utenti (FON o no)..
      • Anonimo scrive:
        Re: Una bella rete bucabile?
        Infatti...chi di voi è capace di configurare come si deve un wifi alzi la mano...e non fate i furbi!!!- Scritto da:

        - Scritto da:

        Con i router vulnerabili e non patchati? :)
        si, come il 98% degli utenti (FON o no)..
        • Anonimo scrive:
          Re: Una bella rete bucabile?

          Infatti...chi di voi è capace di configurare come
          si deve un wifi alzi la mano...e non fate i
          furbi!!!Eccomi qui, come la vuoi?Per quanto riguarda la sicurezza esistono dei protocolli nativi sui dispositivi ma e' sempre consigliabile criptare il traffico, specialmente nelle connessioni punto-punto tra reti, lo so: costa di piu' ed e' una rottura configurarle ma almeno sei ragionevolmente sicuro di non avere intrusi nella rete aziendale. :o
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            - Scritto da:

            Infatti...chi di voi è capace di configurare
            come

            si deve un wifi alzi la mano...e non fate i

            furbi!!!

            Eccomi qui, come la vuoi?

            Per quanto riguarda la sicurezza esistono dei
            protocolli nativi sui dispositivi ma e' sempre
            consigliabile criptare il traffico, specialmente
            nelle connessioni punto-punto tra reti, lo so:
            costa di piu' ed e' una rottura configurarle ma
            almeno sei ragionevolmente sicuro di non avere
            intrusi nella rete aziendale.
            :o
            ma vola basso...se fossi un minimo competente sapresti che non esiste una rete wi-fi sicura oggigiorno. Tutti i sistemi usati ad oggi sono stati bucati. Esistono sistemi molto difficli da bucare, ma se uno ha dei dati importanti fidati che gira via cavo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?

            ma vola basso...se fossi un minimo competente
            sapresti che non esiste una rete wi-fi sicura
            oggigiorno. Tutti i sistemi usati ad oggi sono
            stati bucati. Esistono sistemi molto difficli da
            bucare, ma se uno ha dei dati importanti fidati
            che gira via
            cavo.Dimmi come buchi questa:Method: WPA2Encryption: AES and TKIPCon restrizione MAC ADDRESS
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?

            ma vola basso...se fossi un minimo competente
            sapresti che non esiste una rete wi-fi sicura
            oggigiorno. Tutti i sistemi usati ad oggi sono
            stati bucati. Esistono sistemi molto difficli da
            bucare, ma se uno ha dei dati importanti fidati
            che gira via
            cavo.Che ragionamenti... A questa stregua nessuna rete è sicura, nemmeno se è "via cavo". Sei accessibile dall'esterno? Ok, sei bucabile. È solo questione di tempo (e voglia, e capacità, e tornaconto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            :DSi, si... Il cavo...Faccio un'ipotesi: ufficio su più piani di un edificio, ovviamente tutto in rete via cavo.Per collegare 2 piani si DEVE passare dal cavedio che serve, ovviamente, anche altri uffici (dei piani sotto e sopra).Nessun problema: il cavo di rete passa da un piano all'altro dal cavedio... E proprio qui sta il bello. In teoria, le chiavi del cavedio sono 1 copia per ogni azienda del palazzo. Già così si parla di 30 copie circa. Più quelle di scorta e così via...Quanto ci vuole a procurarsi una copia di queste chiavi (SE il cavedio è chiuso a chiave), a tagliare il cavo di rete, crimparlo e inserire un computer "aggiuntivo" alla LAN aziendale? Una volta "deviato", prima o poi, uno riesce a entrare nella rete logica.Sembra un parto di fantasia? No... E' una situazione MOLTO comune a diverse aziende e decisamente facile da "craccare".Quindi... Che importanza ha che la connesisone sia wireless crittata o che io "viaggi solo sul cavo perché il cavo è più sicuro"?Se sono tranquillo, perché il mio ufficio è su un solo piano, posso starmene bello e fregato. I cafvi di rete passano nei muri, spesso di cartongesso. Chi mi dice che il mio vicino non mi freghi nello stesso modo, facendo un buco nel cartongesso? O nel pavimento galleggiante o nel soffitto...E' una paranoia... Ma bisogna ricordarsi SEMPRE che NESSUN sistema è sicuro e garantito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?

            E' una paranoia... Ma bisogna ricordarsi SEMPRE
            che NESSUN sistema è sicuro e
            garantito.Non è paranoia. Considerato che molti attacchi ormai avvengono tramite metodi semplici come social engineering, mi sembra di capire che chi vuole rubarti informazioni non si faccia tante seghe mentali su WPA2, IPsec, MAC address, IEEE 802.1x o algoritmi e architetture complesse: un po' di raggiro verbale alle persone giuste e prima o poi riesce ad ottenere tutti gli accessi che vuole.Taglio e ricucitura del cavo inclusi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            Tutto corretto, ma i router FON hanno l'amministrazione remota di default che non e' disattivabile.Le password spero si possano almeno cambiare.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            - Scritto da:
            Tutto corretto, ma i router FON hanno
            l'amministrazione remota di default che non e'
            disattivabile.Ecco un altro ottimo motivo per non prenderne uno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una bella rete bucabile?

          Infatti...chi di voi è capace di configurare come
          si deve un wifi alzi la mano...e non fate i
          furbi!!!Method: WPA2Encryption: AES and TKIPCon restrizione MAC ADDRESSNon è poi così difficile. Bucala te se ci riesci.Certo ci vuole il router giusto, non quelle cagate da utonti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una bella rete bucabile?
          mac filtering questo sconosciuto, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            - Scritto da:
            mac filtering questo sconosciuto, eh?Attenzione, cambiare il proprio mac address è probabilmente una delle cose più banali da fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            Convengo, il filtro sul mac address e' un palliativo e si aggira nell'arco di pochi istanti se c'e' traffico sulla rete.Federico
          • Anonimo scrive:
            Re: Una bella rete bucabile?
            - Scritto da:
            Convengo, il filtro sul mac address e' un
            palliativo e si aggira nell'arco di pochi istanti
            se c'e' traffico sulla
            rete.
            FedericoMa figurati se è così!Scusa ma...cos'è un mac addres? e un federico?Il traffico lo so...a roma c'è solo quello
  • Anonimo scrive:
    e noi italiani intanto...
    ci accontentiamo dell'adsl a 4 mega ...e mezza italia viaggia ancora a 56k...(troll2)
    • Ics-pi scrive:
      Re: e noi italiani intanto...
      - Scritto da:
      ci accontentiamo dell'adsl a 4 mega ...e mezza
      italia viaggia ancora a
      56k...(troll2)Mezza Italia + 1 visto che ho mollato una 4Mb per un 56k :sChe regione di mangiapatate sta liguria, menomale che fanno la focaccia buona e che il clima è asciutto, altrimenti era veramente da farsi roteare le OO."Siamo spiacenti, ma il numero telefonico inserito non è in una zona in cui il servizio ADSL è disponibile."NOOOOOOOooooooooooooooooooooooooooooooooooooo :'(:'(:'(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2006 00.41-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: e noi italiani intanto...
        .. io ho una 3500/400 che pago una trentina di euuro al mese, banda garantita.. in svizzera però :)
        • Anonimo scrive:
          Re: e noi italiani intanto...
          pd son smepre io non é 400 ma 300 ;( sarebbe bello 400 xD
        • Anonimo scrive:
          Re: e noi italiani intanto...
          che provider usi?
        • Anonimo scrive:
          Re: e noi italiani intanto...
          - Scritto da:
          .. io ho una 3500/400 che pago una trentina di
          euuro al mese, banda garantita.. in svizzera però
          :)Dalla mia esperienza posso dirti che in svizzera avete le stesse cose che abbiamo qui in italia solo che costano dalle 2 alle 10 volte di piu'.Ti assicuro che i tempi del "sono svizzero" sono finiti da un po':))
          • Anonimo scrive:
            Re: e noi italiani intanto...
            - Scritto da:
            Dalla mia esperienza posso dirti che in svizzera
            avete le stesse cose che abbiamo qui in italia
            solo che costano dalle 2 alle 10 volte di
            piu'.Anche in Burundi hanno le stesse cose che in Italia, infatti.
            Ti assicuro che i tempi del "sono svizzero" sono
            finiti da un
            po':))
            Ora ci sono i tempi del "sono europeo", cioé "mi spennano come un pollo per niente".
          • Anonimo scrive:
            Re: e noi italiani intanto...
            - Scritto da:

            Ti assicuro che i tempi del "sono svizzero" sono
            finiti da un
            po':))Chissà perché però loro hanno l'ADSL anche in cima alle montagne...
    • Anonimo scrive:
      Re: e noi italiani intanto...
      Veramente alcuni (coperti da Fastweb) arrivano anche a 6 MB.. "Quasi garantiti" poi..
    • Wakko Warner scrive:
      Re: e noi italiani intanto...
      - Scritto da:
      ci accontentiamo dell'adsl a 4 mega ...e mezza
      italia viaggia ancora a
      56k...(troll2)Eh... loro hanno Urbanski, noi abbiamo Urbani :(
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: e noi italiani intanto...
        Devi ringraziare il Tronchetto per questa situazione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2006 09.00-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: e noi italiani intanto...
          Modificato dall' autore il 27 giugno 2006 09.00
          --------------------------------------------------No ! devi ringraziare te stesso semmai e il resto delle pecore fagogitanti qualsiasi amenità promossa da Valentino Rossi o dall velina di turno...
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: e noi italiani intanto...
            - Scritto da:

            No ! devi ringraziare te stesso semmai e il resto
            delle pecore fagogitanti qualsiasi amenità
            promossa da Valentino Rossi o dall velina di
            turno...Interessante teoria: se piu' di mezza Italia và a 56k, è soprattutto colpa di un pilota o della velina di turno, o peggio ancora degli untenti che non hanno adsl (io e le altre "pecore"). Mah..
          • Anonimo scrive:
            Re: e noi italiani intanto...
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da:



            No ! devi ringraziare te stesso semmai e il
            resto

            delle pecore fagogitanti qualsiasi amenità

            promossa da Valentino Rossi o dall velina di

            turno...

            Interessante teoria: se piu' di mezza Italia và a
            56k, è soprattutto colpa di un pilota o della
            velina di turno, o peggio ancora degli untenti
            che non hanno adsl (io e le altre "pecore").
            Mah..Forse non hai ben compreso cosa ho scritto:finchè ci sarà gente che si lascia abbindolare dal "ADSL2" oppure "20 Mega" e non si preoccupa della qualità del servizio, magari sputa in faccia ad un altra contratto DSL da 1 mega ma garantiti(Mcr sai di cosa parlo no?)solo perchè qualcuno ti dice :"pensa se non ci avessi provato"ben inteso la colpa non è di valentino Rossi come come di nessuno dei testimonial degli spot, ma di gente pecorona che si lascia abbindolare dalla pubblicità senza volersi informare minimamente del servizio che sta sottoscrivendo...piu di mezza italia è costretta ad utilizzare ancora una connessione modem tradizionale ?beh mi dispiace disilluderti ma la colpa è ancora nostra e delle pecore come noi che invece di scendere in piazza quando i finanziamenti pubblici destinati alla banda larga vanno per il DTT (alias "Premiati quando vuoi") comprano decoder per vedere le puntate di O.C. o le partite a 3 Euro. fatti un salto su antidigitaldivide.org e valuta realmente come stanno le cose...Con questo chiudo, non te la prendere il mio primo reply erà volutamente ironico, e non voleva essere polemico...
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: e noi italiani intanto...
            - Scritto da:

            Forse non hai ben compreso cosa ho scritto:
            finchè ci sarà gente che si lascia abbindolare
            dal "ADSL2" oppure "20 Mega" e non si preoccupa
            della qualità del servizio, magari sputa in
            faccia ad un altra contratto DSL da 1 mega ma
            garantiti(Mcr sai di cosa parlo
            no?)

            solo perchè qualcuno ti dice :"pensa se non ci
            avessi
            provato"

            ben inteso la colpa non è di valentino Rossi come
            come di nessuno dei testimonial degli spot, ma di
            gente pecorona che si lascia abbindolare dalla
            pubblicità senza volersi informare minimamente
            del servizio che sta
            sottoscrivendo...

            piu di mezza italia è costretta ad utilizzare
            ancora una connessione modem tradizionale
            ?

            beh mi dispiace disilluderti ma la colpa è ancora
            nostra e delle pecore come noi che invece di
            scendere in piazza quando i finanziamenti
            pubblici destinati alla banda larga vanno per il
            DTT (alias "Premiati quando vuoi") comprano
            decoder per vedere le puntate di O.C. o le
            partite a 3 Euro.Ma che c*zzo stai a di'?


            fatti un salto su antidigitaldivide.org e valuta
            realmente come stanno le
            cose...Ci sono già da un pezzo, fino dagli inizi, quando erano hostati su quella merda di aruba.

            Con questo chiudo, non te la prendere il mio
            primo reply erà volutamente ironico, e non voleva
            essere
            polemico...
            Con l' ironia te la cavi maluccio allora.
    • Anonimo scrive:
      Re: e noi italiani intanto...
      guarda che in italia siamo già tra i primihttp://maps.fon.com/prima di spararle informati
      • Anonimo scrive:
        Re: e noi italiani intanto...
        scusa ma indipendentemente da primi o seconda una sola è la realtà: mezza Italia va a 56k ( la solita italietta )
Chiudi i commenti