Microsoft: vi daremo la Comunicazione Integrata

La società di Bill Gates punterà tutto sull'accesso veloce, mobile e continuo, ad un ambiente di comunicazione a tutto campo, dal VoIP all'instant messaging, dal videoconferencing alla posta vocale
La società di Bill Gates punterà tutto sull'accesso veloce, mobile e continuo, ad un ambiente di comunicazione a tutto campo, dal VoIP all'instant messaging, dal videoconferencing alla posta vocale

San Francisco (USA) – La chiamano “l’ondata dei prodotti Office System 2007” ed è il cuore della strategia con cui Microsoft ha annunciato ieri di voler spingere per una integrazione ed unificazione di software e hardware allo scopo di fornire un nuovo ambiente di comunicazione agli utenti.

L’update di una serie di software già esistenti darà vita, dichiara il big di Redmond, ad una piattaforma capace di unire posta elettronica e posta vocale, instant messaging e videoconferencing, email e VoIP.

Quest’ultimo obiettivo sarà realizzato dal pacchetto Office Communication Server 2007, basato sul protocollo standard SIP e che verrà utilizzato per rendere interoperabili ed integrati gli strumenti su applicativi, dispositivi e servizi che supportino Office Communicator 2007.

“La comunicazione integrata – afferma Jeff Raikes, direttore della divisione Business di Microsoft – porterà ad un nuovo passo avanti nella produttività individuale, di gruppo e di livello aziendale all’interno dell’ambiente lavorativo di oggi, attivo 24 ore su 24, sempre connesso e sempre più mobile. Riteniamo che attraverso il software si possano trasformare le comunicazioni business, riducendone costi e complessità, integrando le comunicazioni voce” con gli altri strumenti di collaborazione e comunicazione forniti da Microsoft.

“Microsoft Office Live Communications Server 2005 e Microsoft Office Communicator 2005 – spiega l’azienda – consentono di fondere disponibilità di rete e telefonica in un’unica presenza online. Abbinando queste soluzioni a Microsoft Office Communicator Mobile e Microsoft Office Communicator Web Access, i dipendenti possono collaborare con i colleghi e con i propri team di lavoro, scegliendo il canale di comunicazione più opportuno. Sarà sufficiente fare “clic” per poter effettuare una chiamata, inviare un e-mail, chattare via IM e avviare una conferenza sul Web”.

A rendere operativo il progetto è anche il coinvolgimento di partner com Hewlett-Packard e Motorola . Il primo fornirà sistemi hardware di integrazione dei servizi nonché una serie di prodotti ad hoc per la nuova strategia di Microsoft, mentre Motorola punterà su sistemi mobili e di rete ad hoc.

Non che tutto sia già pronto: in arrivo sono le nuove versioni, previste entro pochi mesi, di nodi centrali per la piattaforma, come Exchange Server e Speech Server, ma perché anche i telefoni IP scendano in pista – e saranno forniti da LG-Nortel, Thomson ed altri – ci vorrà più tempo. Il tutto dovrebbe essere cioè sul mercato entro l’estate dell’anno prossimo.

Tra le novità che dovranno inserirsi in questo contesto anche nuove funzionalità di Live Meeting e, come evidenzia anche il NYTimes , RoundTable, in pratica una cam capace di una visione a 360 gradi pensata per consentire più facilmente la partecipazione di un team di lavoro a riunioni in videoconferenza.

Società come Dimension Data hanno peraltro già annunciato le prime implementazioni della “visione” illustrata da Microsoft , dando vita ad un ambiente collaborativo che integra telefonia IP, instant messaging interoperabile, integrazione con le applicazioni Office, web conferencing “in modalità multi-party” e servizio di directory integrato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 06 2006
Link copiato negli appunti