Microsoft: Windows 7 non è l'unica soluzione

Da Redmond l'invito a non sottovalutare la transizione al nuovo OS. Chi proviene da XP potrebbe anche ricevere qualche butta sorpresa. Meglio iniziare oggi a fare pratica con Vista?

Gli analisti sostengono che la maggior parte delle aziende che ad oggi non sono ancora migrate a Vista probabilmente non lo faranno più: il tanto reclamizzato successore di Vista, Windows 7, appare infatti sempre più vicino, sempre più appetibile, sempre più carico di promesse. Ma Microsoft avverte: il salto da XP a Seven può rivelarsi pieno di insidie, soprattutto negli ambienti IT più complessi ed eterogenei.

Microsoft suggerisce alle aziende di aggiornare i propri sistemi a Windows Vista senza attendere oltre. Il motivo, secondo il dirigente di BigM Gavriella Schuster, è che XP manca di un supporto adeguato al mobile computing e alle policy di sicurezza e, in definitiva, “non è più adatto a rispondere alle odierne esigenze degli ambienti enterprise”.

Naturalmente Microsoft ha tutto l’interesse nell’impedire il crollo delle vendite di Vista, specie a così tanta distanza dalla commercializzazione del prossimo Windows. Ciò non toglie, secondo diversi esperti, che la migrazione da XP a W7 è effettivamente densa di ostacoli, e va preparata con cura. Un consiglio che giunge per altro anche dalla stessa Schuster: “La nostra raccomandazione resta quella di migrare da XP a Vista, perché questo è il percorso di aggiornamento più collaudato e naturale. Detto questo, le aziende che desiderano attendere Windows 7 è bene pianifichino questo aggiornamento con largo anticipo, verificando se e quando i propri fornitori di software termineranno il supporto a XP e forniranno quello per Windows 7”.

È da circa un anno che Microsoft sta tentando di convincere i propri clienti aziendali a non saltare l’aggiornamento a Vista, ma la diffidenza del mercato nei confronti di questo sistema operativo è ancora forte. In un recente sondaggio di Forrester condotto negli Stati Uniti, il 15 per cento delle aziende interpellate ha detto di non avere alcuna intenzione di migrare a Vista.

Chi desiderava provare W7, nelle scorse settimane ha avuto la possibilità di scaricarne la prima beta pubblica direttamente dai server di Microsoft. Il programma di beta testing pubblico è durato un mese, e ha avuto termine il giorno 11: tale scadenza non vale tuttavia per gli iscritti a MSDN e TechNet, che possono ancora accedere alla release preliminare di W7. La prossima tappa, per BigM, sarà il rilascio della prima release candidate del sistema operativo, di cui alcune build hanno già fatto capolino sulle reti P2P.

È ormai quasi certo che W7 seguirà la stessa roadmap del suo predecessore: rilascio delle licenze enterprise entro la fine dell’anno e commercializzazione delle edizioni consumer nei primi mesi del 2010.

Nel frattempo, sul sito Tech ARP è trapelato il programma di aggiornamento a W7 , che similmente a quello varato a suo tempo per Vista, permetterà ai consumatori che hanno acquistato un nuovo PC con Windows nei mesi precedenti al lancio di W7 di ottenere una licenza di aggiornamento gratuita. Secondo quanto riportato dal sito americano, per avere diritto al free upgrade sarà necessario acquistare un PC con Vista Home Premium, Business o Ultimate tra il primo luglio 2009 e il 31 gennaio 2010. Tutte le altre edizioni di Vista non sono contemplate nel programma di aggiornamento. “Va notato che questo è un programma opzionale, pertanto non tutti gli OEM potrebbero scegliere di parteciparvi”, conclude Tech ARP .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • VYEqggCfEfN kR scrive:
    vZzWCgtYvsU
    A financial advisor http://sarahparr.com/biography/ lisinopril dose Rep. Collin Peterson of Minnesota, the Democratic leader onthe House Agriculture Committee, said the deeper cuts and"poison pill nutrition amendments" sought by Republicans"effectively kills any hopes" for a long-term farm bill.
  • kofgtsdKGrV nYnZvD scrive:
    lKhlYmyUpnfLPXMHXtl
    thC0IN http://www.FyLitCl7Pf7kjQdDUOLQOuaxTXbj5iNG.com
  • QyfgbrtCctw GbVkJkZ scrive:
    PksKOjWesmFOKAJc
    QK7Uno http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • sbob scrive:
    è come qualunque altra buona fonte
    Attendibile il 99% delle volte.Non potrei mai finire di citare le fesserie che sono scritte sull'ultima enciclopedia cartacea che ho comprato.
  • 3my78 scrive:
    mai fidato
    Mai fidati di Wiki, che molti ritengono sia la verità assoluta. Il verbo per eccellenza!http://3my78.blogspot.com/
  • maurizio carena scrive:
    WIKIPEDIA ITALIA E' CENSURATA
    Purtroppo wikipedia italiana e' ben diversa.Io ho provato alcune volte a rettificare o migliorare qualche voce, seppure in misura minima, ma sono stato subito censurato. E so di non essere stato l'unico. Tra l'altro, se non ricordo male, wuikipedia italia era stata inciuciata dalle multinazionali del farmaco e di questo se n'era parlato su Panorama.
    • Garibaldi la salunga scrive:
      Re: WIKIPEDIA ITALIA E' CENSURATA
      Wikipedia Italia purtroppo è quello che è. E' gestita da una cricca che pretende di sapere qualunque cosa. E soprattutto è piena di materiale scopiazzato da altre parti senza autorizzazione ...
    • supu brummer scrive:
      Re: WIKIPEDIA ITALIA E' CENSURATA
      E' vero, e' sucXXXXX anche a me
    • borapush scrive:
      Re: WIKIPEDIA ITALIA E' CENSURATA
      Ma lo sai come siamo noi italiani... non ci fidiamo della collaborazione degli altri, pensiamo il meglio solo di noi stessi, non crediamo nella condivisione e finiamo per fare tutto da soli convinti che sia la soluzione migliore, per poi fallire miseramente.Ed è così che abbiamo forgiato la nostra wikipedia: a nostra immagine e somiglianza.Aggiungici la ripicca vandalica che nasce spontanea tra la gente contro chi tende all'egemonia, ripicca che poi giustifica l'egemonia e la fa apparire come l'unica salvezza, ed hai un tipico prodotto italiano doc.Comunque personalmente continuo a giudicarla migliore di molte enciclopedie cartacee che si pagavano miliardi qualche decina di anni fa.
  • lollo scrive:
    wikipedia inglese è diversa da quella it
    è bene precisare che wikipedia inglese è diversa da quella italiana, cioè quella inglese è più seriasono a testimonianza anche prove come queste:http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikiperla
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: wikipedia inglese è diversa da quella it
      http://wikipediareview.com/grazie a questo sito ho scoperto che cricca o casta in Inglese si dice cabal...
  • cut e paste scrive:
    Bottà?
    Chi è?Nessuno lo sa!Scrive tanto per scrivere...Mi dica se adora encarta, se preferisce la cultura a pagamento....Pronta a sparare a zero su WIKIPEDIA, lei che come giornalista, ho letto gli altri suoi articoli, fa decisamente pena!Le farebbe bene usarla come home anziché criticarla, lo sa?Imparerebbe molto, ammesso che non sia un programma automatico che scrive solo per aumentare la "fuffa" su PI!Almeno wikipedia la lasci stare, non può competere con il sapere!
    • sovietbear scrive:
      Re: Bottà?
      esempio di troll argomentazioni zero LOL- Scritto da: cut e paste
      Chi è?
      Nessuno lo sa!
      Scrive tanto per scrivere...
      Mi dica se adora encarta, se preferisce la
      cultura a
      pagamento....
      Pronta a sparare a zero su WIKIPEDIA, lei che
      come giornalista, ho letto gli altri suoi
      articoli, fa decisamente
      pena!
      Le farebbe bene usarla come home anziché
      criticarla, lo
      sa?
      Imparerebbe molto, ammesso che non sia un
      programma automatico che scrive solo per
      aumentare la "fuffa" su
      PI!
      Almeno wikipedia la lasci stare, non può
      competere con il
      sapere!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Bottà?
      contenuto non disponibile
    • my point of view scrive:
      Re: Bottà?
      idiota
    • Paolini scrive:
      Re: Bottà?
      Ma vai a lavorare caprone che non sei altro.
  • MeX scrive:
    la veritá e la realtá...
    ...beh ragazzi... la nostra é sempre e comunque un'interpretazione della realtá, non esiste una veritá, esistono punti vista, condizionamenti... ci sono libri e libri e libri su cosa sia la veritá su cosa sia la reltá... é ovvio che Wikipedia non possa essere la reltá e la veritá, nessuno puó esserlo tutti possono interpretarla, a loro modo e dal loro punto di vista
    • NomeCognome scrive:
      Re: la veritá e la realtá...
      Secondo me Tiziano e' nato nel 1234 e morto nel 1777, e non faceva il pittore, ma l' attore di fiction.Sigh, che tristezza.
    • lellykelly scrive:
      Re: la veritá e la realtá...
      non per dire quella e sempre quella, ma come ben sai c'è chi dice che nella seconda guerra mondiale c'erano i parchi giochi. ora, o c'è stato un genocidio o no, non può essere un'opinione.come ultimamente il dibattito se era eutanasia o no, se silvy poteva intervenire o no, e altri milioni di casi.i punti di vista esprimono preferenze o teorie. un fatto non può essere interpretato a caso, alla peggio si cerca di trovare la teoria giusta.come il bicchiere di vino, è mezzo pieno o è mezzo vuoto?nono sono modi diversi di vedere il bicchiere, sono due definizioni diverse.
      • MeX scrive:
        Re: la veritá e la realtá...
        si si... ti do ragione (come pure a nome e cognome)Ci sono dei FATTI questo é ovvio.Io parlavo di un concetto piú "alto" di veritá e realtá, ma in effetti ero OT se si considera il "caso spicciolo"Peró se su Wikipedia c'é scritto che non si puó superare la velocitá della luce questo é la veritá del nostro tempo e della nostra societá ed é la nostra realtá... ma un giorno potrebbbe diventare una panzana...Poi... i fatti, restano fatti.
        • NomeCognome scrive:
          Re: la veritá e la realtá...
          - Scritto da: MeX
          si si... ti do ragione (come pure a nome e
          cognome)"NomeCognome" please, "Nome e cognome" e' qualcun altro, ed adesso abbiamo anche un "Nome e Nome", carino ... ^___^
          Ci sono dei FATTI questo é ovvio.

          Io parlavo di un concetto piú "alto" di veritá e
          realtá, ma in effetti ero OT se si considera il
          "caso
          spicciolo"

          Peró se su Wikipedia c'é scritto che non si puó
          superare la velocitá della luce questo é la
          veritá del nostro tempo e della nostra societá ed
          é la nostra realtá... ma un giorno potrebbbe
          diventare una
          panzana...

          Poi... i fatti, restano fatti.Vedi, il concetto di verita', come il concetto di realta', dipende anche dalle nostre conoscenze, quindi dal tempo in cui viviamo. Il fatto attuale e' che non si supera la velocita' della luce: se poi mi dimostri il contrario, nessuno ti prendera' per pazzo o ti mettera' al rogo, semplicemente si cambia il modello matematico, magari anche la nostra visione del mondo, ma ci si autocorregge, che e' normale.Se invece io ti dico che Berlusconi era iscritto alla P2 con tessera 1816, questo e' un fatto che difficilmente mi puoi cambiare, anche se magari vari un decreto legge che va contro al proXXXXX nel quale tale fatto e' stato accertato.
          • MeX scrive:
            Re: la veritá e la realtá...

            Vedi, il concetto di verita', come il concetto di
            realta', dipende anche dalle nostre conoscenze,
            quindi dal tempo in cui viviamo. Il fatto attuale
            e' che non si supera la velocita' della luce: se
            poi mi dimostri il contrario, nessuno ti
            prendera' per pazzo o ti mettera' al rogo,
            semplicemente si cambia il modello matematico,
            magari anche la nostra visione del mondo, ma ci
            si autocorregge, che e'
            normale.ma infatti che non si possa superare la velocitá della luce non é un FATTO, é una teoria
            Se invece io ti dico che Berlusconi era iscritto
            alla P2 con tessera 1816, questo e' un fatto che
            difficilmente mi puoi cambiare, anche se magari
            vari un decreto legge che va contro al proXXXXX
            nel quale tale fatto e' stato
            accertato.Questo é un fatto!Ma quale é l'influenza della P2 su Berlusconi, come é la situazione democratica in Italia? quali sono le relazioni odierne tra il governo e lo stato di diritto? beh... ci sono diversi FATTI che possono farti elaborare una TUA / NOSTRA veritá, e delineare una nostra interpretazione della REALTA' ma non puoi "raccontare" ed informare su queste questioni facendoti portavoce di VERITA'assoluta e inconfutabile
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: la veritá e la realtá...
            - Scritto da: MeX
            ma infatti che non si possa superare la velocitá
            della luce non é un FATTO, é una
            teoriaGli scienziati chiamano "teoria" anche quella più accreditata e resistente alle verifiche sperimentali.Questo perché tutto è passibile di modifica (sarebbe più corretto dire "la teoria della gravitazione universale).Nel fatto specifico, credo che vi stiate impelagando nella definizione di realtà, che ha impegnato filosofi come Kant e quindi, con tutto il rispetto parlando, vi consiglio di fermarvi ;)
          • MeX scrive:
            Re: la veritá e la realtá...
            esattamente, come dicevo sono problemi irrisolti, e in questo senso cercavo di dire che wikipedia non potrà mai essere portatitrce di verità assoluta
    • Paolini scrive:
      Re: la veritá e la realtá...
      la verità è la fuori...
  • bubba scrive:
    dito e luna
    Al solito nei post ci sono i soliti lagnatori sull'affidabilita' di wikipedia, sbagliando totalmente mira sul punto della questione. Lo ha detto brevemente solo "blipz", nei vari post.Il problema e' un altro. wikipedia NON E' una fonte primaria ne spesso secondaria, e i giornalisti la usano come tale, innescando un loop (i giornali, visto che dovrebbero dare notizie e non pettegolezzi, sono considerate da wikipedia fonti primarie).Un blog pescato a caso spiega meglio la cosa:"Ora che Wikipedia è così famosa, capita sempre più spesso che qualcuno la utilizzi come fonte: detto in parole povere, prenda una voce dall'enciclopedia e la ritenga verità assoluta. Se Enzo Jannacci aggiornasse oggi il testo della sua canzone Quelli che..., immagino che al posto di "l'ha detto il telegiornale!" canterebbe "l'ha detto Wikipedia!" Di per sé copiare dall'enciclopedia non è affatto vietato, anzi: peccato che troppo spesso la gente - anche i giornalisti, sì - "si dimenticano" che la licenza d'uso prevede di indicare esplicitamente da dove è stato tratto il testo. Ma non è di questo che vorrei parlare, quanto del concetto di "fonte" e delle sue conseguenze in Wikipedia.Innanzitutto, Wikipedia è per definizione una fonte secondaria, se non addirittura terziaria. Mi spiego: una fonte primaria è un testo dove si presentano per la prima volta i risultati di una ricerca, o in generale una notizia. Una fonte secondaria è quella che cita delle fonti primarie, un po' come la rassegna stampa che non è un giornale ma contiene ritagli dai vari giornali; una fonte terziaria fa lo stesso con tutte le fonti, primarie, secondarie o terziarie che siano. In Wikipedia questo concetto è riassunto con le parole forse un po' fuorvianti "niente ricerche originali". Ciò significa che Wikipedia non è il posto dove scrivere la vostra relazione sull'evoluzione delle corolle dei fiori nell'alta val Brembana. Non perché non sia una interessante, ma perché Wikipedia non vuole essere il punto di ingresso delle conoscenze ma vuole raccogliere quanto è stato accettato da qualcun altro. Insomma, per prima cosa pubblicate la vostra ricerca sul Bollettino della Società Fitologica delle Alpi Lombarde, poi venite a inserirla nell'enciclopedia fregiandovi con il link della fonte. Lo stesso vale per le biografie di personaggi oscuri a tutti, se non ai loro parenti che con tanto amore hanno scritto la biografia in questione e magari pubblicato un libro a loro spese o con i nuovi servizi "print on demand".
  • Daniele rapisarda scrive:
    1984
    Se qualcuno ha letto 1984 capisce a cosa stiamo andando lentamente incontro...
    • FinalCut scrive:
      Re: 1984
      - Scritto da: Daniele rapisarda
      Se qualcuno ha letto 1984 capisce a cosa stiamo
      andando lentamente
      incontro...Era venuto in mente anche a me... :|(linux)(apple)
  • LOL scrive:
    WIKIPEDIA è inattendibile, ecco le prove
    WIKIPEDIA è inattendibile, ecco le provehttp://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikiperlase scorrete l'elenco troverete molte sorprese
  • tizio incognito scrive:
    specchio della realta'
    ancora una volta wikipedia si dimostra un ottimo specchio della realta'piuttosto che vedere questo genere di fatti come dimostrazione della scarsita' di autorevolezza di wikipedia, come solitamente si fa, bisognerebbe ringraziare wikipedia che, grazie alla sua natura, porta alla visibilita' di tutti processi gia' esistenti prima della sua invenzione.ovvero: cosi' come non ci si puo' fidare al 100% di wikipedia, la stessa cosa vale per tutto quello che si legge.
    • Nome e Nome scrive:
      Re: specchio della realta'
      Il più grande merito di Wikipedia e di Internet in generale è di aver portato in superfice la vera essenza della natura dell'uomo (e anche della donna).Sono nauseato!!
      • NomeCognome scrive:
        Re: specchio della realta'
        Condivido. Wiki, come tanti altri, e' solo un media, un mezzo nelle nostre e vostre mani. Il media di per se' non e' criticabile. E' l' uso che ne fanno le persone che lo e'.Rimanendo a questo caso:* criticabile la modifica cosciente di un dato su Wiki da parte degli idioti inglesi che hanno mentito sapendo di mentire, senza coscienza alcuna* apprezzabile la capacita' di Wiki di essere dinamica nella correzione* criticabile l'inevitabile accentramento dell'informazione, sopratutto se i cosidetti giornalisti non verificano mai l' attendibilita' di un dato o di un fatto.Come in altri ambiti, una semplice verifica delle fonti e dell' informazione permetterebbe facilmente di non cadere in questi grossolani errori. Sopratutto da parte di chi lo fa di lavoro. E permetterebbe di correggere e sXXXXXXXre tali errori. Questo, ovviametne e purtroppo, e' lasciato ai singoli individui, quindi anche a colori privi di moralita' nonche' di deontologia.Altro discorso a parte dovrebbe essere speso sui media italiani, che manipolano la realta' coscientemente. Ma oramai l' Italia non e' piu' una nazione libera, ma una dittatura mediatica. Sara' il caso che corra a correggere la voce Wiki! :P
  • Nilok scrive:
    wikky wikky
    Augh!Lo avevo detto no?...ma io chi sono?...nessuno, ovviamente!wikky wikky E' la PIU' GRANDE fonte di DISINFORMAZIONE planetaria e gloabalizzata che esiste....è ora che sia terminata...Ho parlato!Nilokhttp://www.youtube.com/user/Nilok1959
    • Alessandrox scrive:
      Re: wikky wikky
      - Scritto da: Nilok
      Augh!

      Lo avevo detto no?
      ...ma io chi sono?...nessuno, ovviamente!

      wikky wikky E' la PIU' GRANDE fonte di
      DISINFORMAZIONE planetaria e gloabalizzata che
      esiste.

      ...è ora che sia terminata...

      Ho parlato!
      Nilok
      http://www.youtube.com/user/Nilok1959Tu continui a vedere SOLO una parte della questione, il " bicchiere mezzo vuoto"... l' altra che taci e' naturalmente il fatto che Wikipedia contiene anche degli strumenti e dei sistemi di autocorrezione che ovviamente non sono immediati perche' la reazione della comunita' ha i suoi tempi ma ci sonoWikipedia continua pero' a rimanere molto affidabile sulle info tecnico-scientificheper il resto da sola non basta ma occorre fare delle verifiche anche da altre fonti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 febbraio 2009 10.03-----------------------------------------------------------
      • lellykelly scrive:
        Re: wikky wikky
        ma se chi ha più potere pilota il tutto, a cosa serve?se un amministratore continua a preferire certi scritti, piuttosto che altri, come si fa ad essere equilibrati?servirebbero persone "autorizzate" per controllare TUTTO e confrontarlo con la realtà.
        • filoberto scrive:
          Re: wikky wikky
          - Scritto da: lellykelly
          ma se chi ha più potere pilota il tutto, a cosa
          serve?
          se un amministratore continua a preferire certi
          scritti, piuttosto che altri, come si fa ad
          essere
          equilibrati?
          servirebbero persone "autorizzate" per
          controllare TUTTO e confrontarlo con la
          realtà.che???? scusa ma non ho capito!autorizzate da chi, dalla realtà? ;)solo la realtà può dire se è obiettiva ed equilibrata...wikipedia non è un'enciclopedia... è un enciclopedia scritta dalla comunità... l'importante è che sia scritta DALLA comunità, e non DA UNA comunità(e anche lì non ci sarebbe niente di male se la cosa fosse nota e chiara a tutti.. se i mormoni si mettono a scrivere una loro enciclopedia non ci vedrei nulla di male, basta non fare apologia di reato e che la cosa sia dichiarata in modo evidente)
    • hyper scrive:
      Re: wikky wikky
      [cut]
      wikky wikky E' la PIU' GRANDE fonte di
      DISINFORMAZIONE planetaria e gloabalizzata che
      esiste.

      ...è ora che sia terminata...

      Ho parlato!
      Nilok
      http://www.youtube.com/user/Nilok1959Che noia dà? non ti piace... non la consulti! :-)anche a me molti siti web non piacciono... dobbiamo pretendere che vengano chiusi? :-)
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: wikky wikky
        - Scritto da: hyper
        Che noia dà?Occupa un posto nella prima pagina dei risultati di Google :P
  • lellykelly scrive:
    non ci si può fidare
    questo è un esempiohttp://complottismo.blogspot.com/2009/01/wikipedia-piero-montesacro-1a-parte.htmldato che non c'è certezza, ha lo stesso valore di nonciclopedia...se le opinioni, cattive intenzioni, omissioni, ecc, si mischiano ai fatti, non ha senso di esistere.
    • Jean Lafitte scrive:
      Re: non ci si può fidare
      le enciclopedie tradizionali e tutte le opere in generale possono incorrere negli stessi identici problemi.la nostra testa e il nostro senso critico sono gli strumenti che abbiamo per distinguere una notizia falsa da una vera.
      • FinalCut scrive:
        Re: non ci si può fidare
        - Scritto da: Jean Lafitte
        la nostra testa e il nostro senso critico sono
        gli strumenti che abbiamo per distinguere una
        notizia falsa da una
        vera.forse la mia e la tua... non sopravvalutare il genere umano...e poi perché consultare qualcosa in cui non puoi riporre fiducia? si presuppone che "io" consulti una enciclopedia per trovarci delle informazioni corrette, non numeri presi a caso sull'Olocausto (visto il mio esempio qui sotto). E se per sapere quanti Ebrei sono stati sterminati devo consultare una seconda e terza fonte Wikipedia che senso ha? Non ha più senso, tanto vale usare Google ed un po di cervello.(linux)(apple)
        • Blip scrive:
          Re: non ci si può fidare
          Ha senso come raccolta di link e ti fa risparmiare tempo su Google. (rotfl)Anche perché, siccomme Wikipedia è sempre fra i primi risultati e un suo errore viene copiaincollato a volontà, guardando con Google, l'informazione errata è sovente più diffusa dell'informazione corretta! :'(
        • filoberto scrive:
          Re: non ci si può fidare
          ma scusa se non vuoi usarla che problema hai? sensi d'inferiorità?non usarla!se invece lo usi per avere una fonte in più (anche con google spesso io guardo diversi risultati, mica uno solo) sei libero di farlo... hai pagato? qualcuno di guarda male e scuote la testa? vuoi usare la treccani? prego, liberissimo di farlo!poi se permetti io faccio come pare a me, e se sbaglio perchè wikipedia (o la treccani, l'enciclopedia brittannica, ecc.) mi dà informazioni sbagliate sono problemi miei
          • FinalCut scrive:
            Re: non ci si può fidare
            - Scritto da: filoberto
            ma scusa se non vuoi usarla che problema hai?
            sensi
            d'inferiorità?
            non usarla!
            Quale parte di cassa di risonanza per megalomani e psicopatici non ti è chiara?Secondo te delle pagine come quelle citate che inneggiano a dei terroristi sono degne di un enciclopedia?Negare i numeri dell'Olocausto è un comportamento decente?(linux)(apple)
          • PeeBee scrive:
            Re: non ci si può fidare
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: filoberto

            ma scusa se non vuoi usarla che problema hai?

            sensi

            d'inferiorità?

            non usarla!




            Quale parte di cassa di risonanza per megalomani
            e psicopatici non ti è
            chiara?

            Secondo te delle pagine come quelle citate che
            inneggiano a dei terroristi sono degne di un
            enciclopedia?
            E difatti dopo solo quattro giorni le hanno rimosse, sempre meglio dei testi revisionisti distribuiti nelle scuole in Italia.
        • Nemo_bis scrive:
          Re: non ci si può fidare
          - Scritto da: FinalCut
          E se per sapere quanti Ebrei sono stati
          sterminati devo consultare una seconda e terza
          fonte Wikipedia che senso ha?


          Non ha più senso, tanto vale usare Google ed un
          po di
          cervello.Già, perché con Google (o anche in biblioteca) troverai sicuramente una fonte di cui poterti fidare tranquillamente, no? "Un po' di cervello" bisogna averlo sempre, lo scopo di Wikipedia non è spegnerlo ma usarlo: http://it.wikipedia.org/wiki/WP:ATTENDIBILE.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 febbraio 2009 13.41-----------------------------------------------------------
    • FinalCut scrive:
      Re: non ci si può fidare
      - Scritto da: lellykelly
      questo è un esempio

      http://complottismo.blogspot.com/2009/01/wikipedia

      dato che non c'è certezza, ha lo stesso valore di
      nonciclopedia...

      se le opinioni, cattive intenzioni, omissioni,
      ecc, si mischiano ai fatti, non ha senso di
      esistere.Che schifo... fa vomitare...quella sull'Olocausto è anche peggio:http://complottismo.blogspot.com/2008/12/wikipedia-signori-e-nossignori.htmlTra tutte comunque l'inglese si salva, ma Wikipedia Italia è una fogna di gente arrogante e soprattutto ignorante.La redazione di Voyager sulla Rai le spara meno grosse quando parla di aver ripreso un fantasma o un alieno...Wiki Italia andrebbe prima chiusa, azzerata (negli utenti) e poi riformata accettando utenti solo dietro presentazione di una laurea sulle materie che si vogliono editare... altrimenti che valore ha rispetto ad un blog personale?è solo una cassa di risonanza per megalomani e psicopatici...(linux)(apple)
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: non ci si può fidare
        - Scritto da: FinalCut
        Tra tutte comunque l'inglese si salva, ma
        Wikipedia Italia è una fogna di gente arrogante e
        soprattutto
        ignorante.Anche loro hanno i loro complotti, le loro cricche e gli uguali più uguali degli altrihttp://wikipediareview.com/
      • Megalomane Psicopatic o scrive:
        Re: non ci si può fidare
        - Scritto da: FinalCut
        Wiki Italia andrebbe prima chiusa, azzerata
        (negli utenti) e poi riformata accettando utenti
        solo dietro presentazione di una laurea sulle
        materie che si vogliono editare... altrimenti che
        valore ha rispetto ad un blog
        personale?

        è solo una cassa di risonanza per megalomani e
        psicopatici...

        (linux)(apple)Non ha nessun valore in più rispetto ad un blog personale.Semplicemente se non piace non si usa, non vedo il problema, sono capre i giornalisti che copiaincollano senza fare il loro lavoro mica chi spara baggianate, è come se andassi per strada a dire che ci sono mucche che camminano facendo la verticale in piazza e il giorno dopo su tutti i giornali uscissero articoli sulle mucche che fanno la verticale, uno le notizie le verifica prima di scriverle.
      • Blip scrive:
        Re: non ci si può fidare
        - Scritto da: FinalCut
        Tra tutte comunque l'inglese si salva, ma
        Wikipedia Italia è una fogna di gente arrogante e
        soprattutto
        ignorante.Purtroppo è vero. Anche sull'arroganza. Ho visto "correggere" voci enciclopediche corrette, facendo che definire "XXXXXXX" cose che non lo erano affatto o frasi di cui non avevano neanche capito il senso; salvo dare addosso con supponenza agli altri utenti che cercano di spiegarglielo. Si atteggiano superbamente a "so tutto io", quando evidentemente invece non sanno un c... e vaneggiano di testi universitari, quando scivolano pure sull'ABC.Ti ritrovi anche con gente che si arrampica sugli specchi, quando non ha la più pallida idea di quello che sta dicendo, ma che vuole avere ragione a tutti i costi, per il proprio ego o complessi di varia natura. Allora, anziché pacifiche discussioni, ti ritrovi in assurde "edit wars": a quel punto diventa un'impresa, anche perché questi tizi hanno molto tempo da perdere in discussioni infinite, a quanto pare, e cercano di batterti per sfinimento (e per assurdo rischiano pure di riuscirci, allontanando quindi gli altri, a discapito della qualità di Wikipedia). Il problema è che, all'interno di Wikipedia, non c'è nessuna autorità riconosciuta in materia a cui rivolgersi; ci sono solo degli admin, che fanno quello che possono (forse), ma ne sanno come tutti gli altri.
        La redazione di Voyager sulla Rai le spara meno
        grosse quando parla di aver ripreso un fantasma o
        un
        alieno...Guarda la pagina UFO: che battaglia per renderla un minimo sensata!E quella è una pagina frequentatatissima: nelle voci più tecniche, dove passano in pochi, trovi cose sbagliatei (spesso dovute a traduzioni affrettate aggiunte alla totale mancanza di conoscenza dell'argomento) che resano lì per mesi e vengono allegramente copiaincollate per tutto il web (e pure sulla carta, a quanto pare).Ma manca pure il buon senso e le votazioni per maggioranza non sono sempre il modo migliore per stabilire cosa è corretto e cosa no: dubito che le persone competenti in qualunque argomento e di buon senso siano la maggioranza nel mondo.Un esempio dell'assurdità wikipediana: la bandiera italiana rosso, grigio e verdehttp://commons.wikimedia.org/wiki/File_talk:Flag_of_Italy.svg :|
        Wiki Italia andrebbe prima chiusa, azzerata
        (negli utenti) e poi riformata accettando utenti
        solo dietro presentazione di una laurea sulle
        materie che si vogliono editare... altrimenti che
        valore ha rispetto ad un blog
        personale?Be', ci sono già Knol e affini. Ma anche alle autorità in materia capita di sbagliarsi, di dire una sciocchezza od esprimersi male, figuriamoci gli studentelli o gli appena laureati che credono di sapere ed avere capito tutto.Wikipedia consente a chiunque di correggere: se vedo una data storica palesemente errata, la correggo, senza bisogno di avere anche una laurea in storia oltre alla mia in fisica o i fatti di un personaggio, senza essere il suo biografo (naturalmente il tutto sempre con fonti attendibili alla mano e mi fa al massimo piacere se qualcuno migliora la voce).Altrimenti ci sarebbero pochissimi ad occuparsene e a scrivere o anche solo tradurre dalla wiki inglese. Avrebbero un tale carico di lavoro, che difficilmente lo farebbero gratuitamente. Sarebbe tutto anche molto più lento. Né tutti sanno smanettare a sufficienza col codice usato da wikipedia. C'è anche poi qualcuno che si spaccia per esperto, non essendolo affatto, com'è accaduto prorpio nella wiki inglese, se la memoria non mi tradisce.Ci vorrebbe forse una via di mezzo: qualcuno di autorevole che possa dirimere certe questioni.Poi ci vorrebbe un differente approccio anche da parte del lettore: Wikipedia non è una fonte e non è infatti molto più autorevole di un blog o di un giornale, le cui informazioni non vanno certo prese automaticamente per buone. Vengono però citate le fonti, per chi volesse verificare, ed è già qualcosa (non basta vedere che c'è una fonte, perché potrebbe non essere attendibile, essere stata fraintesa o considerata selettivamente solo una parte).
        è solo una cassa di risonanza per megalomani e
        psicopatici...

        (linux)(apple)Probabilmente è uno sfogo, ma proprio tutti i torti non li hai...
        • nononloso scrive:
          Re: non ci si può fidare

          Un esempio dell'assurdità wikipediana: la
          bandiera italiana rosso, grigio e
          verde
          http://commons.wikimedia.org/wiki/File_talk:Flag_o

          :|XXXXXXX :| follia allo stato puro :S sta gente deve trovare una donna e allontanarsi per qualche anno del piccì :S
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: non ci si può fidare
            Quando hanno iniziato a citare le leggi, ho pensato alla famosa frase "guardare la gente discutere di leggi su internet è come guardare delle scimmie che litigano: ognuna urlerà per conto suo e presto o tardi una tirerà i propri escrementi verso l'altra" :D
      • Purga scrive:
        Re: non ci si può fidare
        - Scritto da: FinalCut
        Tra tutte comunque l'inglese si salva, ma
        Wikipedia Italia è una fogna di gente arrogante e
        soprattutto
        ignorante.Trovo arrogante anche la faciloneria con si giudicano ignoranti gli altri. Esempio: errore di battitura =
        sei un'ignorante, che non conosce l'ortografia e non sa l'italiano. Magari è un professore di lettere che ha pigiato male un tasto (rotfl)Oppure quelli talmente pieni di sé e convinti di essere i depositari unici del sapere, da buttarsi a mordere a capofitto, spalando XXXXX a destra e a manca, senza sforzarsi neanche di capire cosa vuol dire quello che viene scritto.Comunque concordo abbastanza.
        • Purga scrive:
          Re: non ci si può fidare
          Ops! Ho scritto "un'ignorante" con l'apostrofo e non intendevo al femminile: è abbastanza per venire linciati! (rotfl)
    • Skywalker scrive:
      Re: non ci si può fidare
      Vedila come una nuova versione del teorema del limite centrale: se sommi pochi campioni non sai che distribuzione ottieni, ma se ne sommi veramente tanti, sei certo che ne otterrai una normale, sulla quale misurare in modo affidabile la versione media e la varianza rispetto a questa.Ergo: più gente contribuisce più le anomalie diminuiscono. Su quella inglese sono molti di più, ergo ogni singolo redattore ha meno possibilità di influenzare una voce.Dai, su, tutti a correggere articoli... :-)
      • sysop scrive:
        Re: non ci si può fidare

        Dai, su, tutti a correggere articoli... :-)Incomincio io con la prima correzione:DROP DATABASE wikipedia :D :p (rotfl)
    • Anonimo Codardo scrive:
      Re: non ci si può fidare
      In base a questo principio andrebbero aboliti anche giornali e telegiornali.- Scritto da: lellykelly
      se le opinioni, cattive intenzioni, omissioni,
      ecc, si mischiano ai fatti, non ha senso di
      esistere.
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: non ci si può fidare
        Infatti le regole del buon giornalismo impongono che fatti e opinioni siano sempre distinti.Cosa che in Italia avviene di rado, per non dire mai.
    • PeeBee scrive:
      Re: non ci si può fidare
      - Scritto da: lellykelly
      questo è un esempio

      http://complottismo.blogspot.com/2009/01/wikipedia

      dato che non c'è certezza, ha lo stesso valore di
      nonciclopedia...

      se le opinioni, cattive intenzioni, omissioni,
      ecc, si mischiano ai fatti, non ha senso di
      esistere.Allora, visto che sei così bravo, trovami quale enciclopedia scrive una fesseria (e ce ne sono) e dopo quattro giorni la corregge. Wikipedia lo ha fatto (vatti a vedere lo storico della voce "Corsica").
  • Nome e cognome scrive:
    LOL
    Ecco a voi wikipedia! :D (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Skywalker scrive:
      Re: LOL
      Ovvero il posto dove gli errori vengono corretti, a differenza di molti quotidiani che persistono?O ad una enciclopedia cartacea, che, se va bene, correggerà l'errore al prossimo aggiornamento annuale?Tra l'altro, in ambedue i casi, stiamo parlando di VANDALISMI INTENZIONALI, non di errori di un adolescente brufoloso che pensava di essere Charles Darwin (giusto perché ieri il suo compleanno). Anzi, vedila così: solo la versione più adatta, sopravviverà! :-)
      • Undertaker scrive:
        Re: LOL
        - Scritto da: Skywalker
        Ovvero il posto dove gli errori vengono corretti,
        a differenza di molti quotidiani che
        persistono?
        O ad una enciclopedia cartacea, che, se va bene,
        correggerà l'errore al prossimo aggiornamento
        annuale?Qui é wikipedia sotto proXXXXX, alle domande devi rispondere, non devi farle
        Tra l'altro, in ambedue i casi, stiamo parlando
        di VANDALISMI INTENZIONALI, non di errori di unCioé il primo che passa si diverte a scrivere quello che gli pare.Questo nell'enciclopedia cartacea non succede.
        compleanno). Anzi, vedila così: solo la versione
        più adatta, sopravviverà!che lo sforzo sia con te, allora, visto il nick ! (geek)
        • lufo88 scrive:
          Re: LOL
          Leggi meglio l'articolo guarda chi ha davvero sbagliato:1. I giornalisti tedeschi che non sanno fare il loro lavoro2. I membri dei partiti inglesi che modificano wiki per darsi ragioneNon è wikipedia il problema nei casi specifici.
          • lellykelly scrive:
            Re: LOL
            è come viene gestita.se scrivono cani è porci, perde di credibilità, se scrivono persone col timbro di approvazione in fronte, il più delle volte il tutto è equilibrato.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: LOL
            Hai ragione, infatti la colpa non è delle armi, ma di chi le maneggia.Se però chi maneggia le armi è solo un mucchio di irresponsabili, ha senso togliere le armi di mezzo (quello che gli attivisti chiedono da tempo negli States).Quindi, per la tua stessa logica, ha senso togliere di mezzo la Wikipedia, perché è uno strumento potente affidato a degli irresponsabili.
          • filoberto scrive:
            Re: LOL
            mi sembri quello che guarda uno piccolo pezzo di ghiaccio che galleggia e non vede l'iceberg..solo che il pezzo di ghiaccio è wikipedia e la massa enorme che fa affondare la nave sono i giornalisti e i politici... :scomunque non esiste mezzo perfetto e nemmeno wikipedia lo è, ma dare la colpa solo a wikipedia mi sembra un po' come coprirsi con un dito..
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: LOL
            - Scritto da: filoberto
            mi sembri quello che guarda uno piccolo pezzo di
            ghiaccio che galleggia e non vede
            l'iceberg..
            solo che il pezzo di ghiaccio è wikipedia e la
            massa enorme che fa affondare la nave sono i
            giornalisti e i politici...
            :sI giornalisti e i politici sono solo alcuni dei frequentatori della Wikipedia.Il problema è di tutti i frequentatori, ma sicuramente chi scrive ha più responsabilità
            comunque non esiste mezzo perfetto e nemmeno
            wikipedia lo è, ma dare la colpa solo a wikipedia
            mi sembra un po' come coprirsi con un
            dito..Io non do la colpa alla Wikipedia, ma a quelli che la frequentano
          • MegaLOL scrive:
            Re: LOL
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Se però chi maneggia le armi è solo un mucchio di
            irresponsabili, ha senso togliere le armi di
            mezzo (quello che gli attivisti chiedono da tempo
            negli
            States).Ed ecco perchè l'internacchio SARÀ ELIMINATO nonostante le urla e i pianti degli SFIGATI! HAHAHAHAHA!
          • borapush scrive:
            Re: LOL
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: Momento di inerzia


            Se però chi maneggia le armi è solo un mucchio
            di

            irresponsabili, ha senso togliere le armi di

            mezzo (quello che gli attivisti chiedono da
            tempo

            negli

            States).

            Ed ecco perchè l'internacchio SARÀ ELIMINATO
            nonostante le urla e i pianti degli SFIGATI!
            HAHAHAHAHA!c'è gente strana quì.
Chiudi i commenti