Microsoft: Word è vulnerabile

Redmond lancia l'allarme su una nuova falla già attivamente sfruttata da ignoti per far danni sui sistemi Windows: il colpevole, in questo caso, è il codice di parsing dei file RTF in Word 2010. In attesa di una patch c'è il fix temporaneo

Roma – Microsoft ha pubblicato il Security Advisory 2953095 su una nuova vulnerabilità scoperta in Word, un falla zero day già attivamente sfruttata da ignoti cyber-criminali e potenzialmente in grado di portare all’esecuzione di codice (malevolo) da remoto nel caso si provasse ad aprire file .rtf malformati.

Gli attacchi per mezzo di file RTF non sono certo una novità e funzionano potenzialmente su tutte le versioni di Word, ma nel caso specifico la falla zero day riguarda la versione 2010 del popolare word processor di Redmond, o nel peggiore dei casi le email visualizzate in Outlook tramite l’engine di Word 2010.

Il baco è stato individuato da ricercatori appartenenti al “security team” di Google, ammette Microsoft, e in attesa di rilasciare la prevedibile patch risolutiva la corporation consiglia – tra le altre cose – di applicare un fix in grado di disabilitare l’apertura dei file .rtf potenzialmente pericolosi.

Che nel 2014 sia ancora possibile prendere il controllo di un PC tramite l’atavico formato RTF è grave, ma le nuove piattaforme informatiche maggiormente di tendenza come Android pare non se la cavino molto meglio, in quanto a problemi di sicurezza banali con conseguenze potenziali parecchio gravi.

Un ricercatore ha infatti scoperto un baco sull’OS mobile di Google nella gestione del campo “appname” di una app, una falla che si attiva immettendo in detto campo una stringa enormemente estesa (oltre i 387mila caratteri) e che può portare a un loop di crash e riavvii in grado di trasformare il terminale “infetto” in un RAEE senza utilità. A peggiorare la situazione c’è la constatazione del fatto che un test sul baco è stato in grado persino di mettere in ginocchio lo store Google Play per un tempo limitato.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    il giornalista ve l'ha venduta male...
    il punto della faccenda NON E' "non è possibile associare un indirizzo IP al responsabile di certe azioni compiute in Rete e giudicate illegali" ma nasce da altre 2 considerazioni + una premessa.premessa: la malibu e sopratutto i suoi azzeccagarbugli Lipscomb sono ormai noti per copyright trolling... cio' sta' indisponendo i giudici (o almeno alcuni)- la Lipscomb porta come prove presenza su un tracker torrent del IP xyz, e geolocalizzazione per individuarne la corrispondente utenza fisica.- La lipscomb (non ho capito esattamente in che momento della timeline) chiede i dati reali all'ISP, che pero' dice 'picche se non hai un mandato'E il giudice fa' sto ragionamento (giustissimo) :1) the Plaintiff used geolocation technology to trace the copyright infringement to an Internet Protocol address (IP address) located within this district. Id. Plaintiffs assertions as to Defendants residency therefore seem to be in large part based upon the assumption that the geographic data results of IP address geolocation are valid and accurate. The Court is unpersuaded after reviewing technical literature which suggests otherwise +2) ordering Plaintiff to show good cause why the Court may reasonably rely on Plaintiffs usage of geolocation or other technologies to (1) establish the identity of the Defendant and (2) that the Defendant may be found within this district Ossia dei soli meri dati geolocati da terze parti per imputare una persona non mi fido, portatemi dell'altro ( NdB: come i dati dell'ISP ;). ( Sottotraccia: I dati dell'ISP non ci sono perche' si e' rifiutato di darli senza mandato e quindi picche, si chiude.)
    • ThEnOra scrive:
      Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
      Fai bene a puntualizzare. Molti non hanno (aconra) capito.
      • prova123 scrive:
        Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
        Allora quando ti fermano per strada anziché dare la patente dagli il tuo indirizzo IP, dovrebbe andare bene. :)
        • ThEnOra scrive:
          Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
          - Scritto da: prova123
          Allora quando ti fermano per strada anziché dare
          la patente dagli il tuo indirizzo IP, dovrebbe
          andare bene.
          :)Un altro che non ha capito...
          • prova123 scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            Un altro che pensa di aver capito ...
          • Nauseato scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: prova123

            Allora quando ti fermano per strada anziché
            dare

            la patente dagli il tuo indirizzo IP,
            dovrebbe

            andare bene.

            :)

            Un altro che non ha capito...Tu non hai capito o meglio non vuoi capire quello che lui (e chi altro legge) ha capito: e cioè che un indirizzo IP identifica un intestatario ma non un colpevole di illecito utilizzo dello stesso.Perchè se così fosse un indirizzo IP assumerebbe la valenza di un documento identificativo personale, come appunto la patente di guida.
          • ThEnOra scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: Nauseato

            Tu non hai capito o meglio non vuoi capire quello
            che lui (e chi altro legge) ha capito: e cioè che
            un indirizzo IP identifica un intestatario ma non
            un colpevole di illecito utilizzo dello
            stesso.
            Perchè se così fosse un indirizzo IP assumerebbe
            la valenza di un documento identificativo
            personale, come appunto la patente di
            guida.Dov'è che lo sostengo?
          • Allibito scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: Nauseato
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: prova123


            Allora quando ti fermano per strada anziché

            dare


            la patente dagli il tuo indirizzo IP,

            dovrebbe


            andare bene.


            :)



            Un altro che non ha capito...

            Tu non hai capito o meglio non vuoi capire quello
            che lui (e chi altro legge) ha capito: e cioè che
            un indirizzo IP identifica un intestatario ma non
            un colpevole di illecito utilizzo dello
            stesso.
            Perchè se così fosse un indirizzo IP assumerebbe
            la valenza di un documento identificativo
            personale, come appunto la patente di
            guida.No, ma è come una targa di un'automobile che è sufficiente per sanzioni amministrative ma non lo è in tutti i paesi per procedimenti penali. All'intestatario della linea si possono applicare sanzioni, come avvenuto anche nel nostro paese con cifre che farebbero rimpiangere una semplice denuncia penale.
          • prova123 scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            Semplicemente NON esiste alcun ente che certifica in maniera univoca il collegamento tra persona fisica ed IP. Altrimenti lo potremmo tranquillamente utilizzare al posto della carta d'identità, patente di guida, tessera sanitaria, codice utente delle varie utenze ... prova a fornire il "tuo IP" alle forze dell'ordine durante un controllo non dovrai meravigliarti se poi tifanno soffiare in un palloncino :D
          • omgwtfhax scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: Allibito
            All'intestatario della linea si possono applicare
            sanzioni, come avvenuto anche nel nostro paese
            con cifre che farebbero rimpiangere una semplice
            denuncia
            penale.mamma mia che paura!!11one p)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Funz scrive:
          Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
          - Scritto da: prova123
          Allora quando ti fermano per strada anziché dare
          la patente dagli il tuo indirizzo IP, dovrebbe
          andare bene.
          :)Se uno della SIAE mi ferma per la strada e mi chiede l'indirizzo di casa (paragone più pertinente) riceve solo una pernacchia :p
          • Allibito scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: prova123

            Allora quando ti fermano per strada anziché
            dare

            la patente dagli il tuo indirizzo IP,
            dovrebbe

            andare bene.

            :)

            Se uno della SIAE mi ferma per la strada e mi
            chiede l'indirizzo di casa (paragone più
            pertinente) riceve solo una pernacchia
            :pGli accertamenti li possono fare privati o le forze dell'ordine, le sanzioni le decide il giudice, a volte lo fa altre no... certo è che a chi capita stacca la adsl, butta il pc e cambia l'iphone per un vecchio cellulare che non naviga...
          • cicciobello scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            A te è sucXXXXX?
          • krane scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: prova123


            Allora quando ti fermano per strada anziché

            dare


            la patente dagli il tuo indirizzo IP,

            dovrebbe


            andare bene.


            :)



            Se uno della SIAE mi ferma per la strada e mi

            chiede l'indirizzo di casa (paragone più

            pertinente) riceve solo una pernacchia

            :p
            Gli accertamenti li possono fare privati o le
            forze dell'ordine, le sanzioni le decide il
            giudice, a volte lo fa altre no... certo è che a
            chi capita stacca la adsl, butta il pc e cambia
            l'iphone per un vecchio cellulare che non
            naviga...E gli accertamenti riguardo al software originale nella macchinetta della videoteca ?http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=31537&st=0&start=0
          • prova123 scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            Per entrare in casa tua ci vuole il mandato di un giudice che lo fornisce solo se gli vengono fornite sufficienti prove da motivare il mandato. Tale mandato non può essere richiesto da un <s
            XXXXXXXX qualsiasi </s
            qualsiasi privato che poi si presenta a casa tua ...
          • panda rossa scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: prova123
            Per entrare in casa tua ci vuole il mandato di un
            giudice che lo fornisce solo se gli vengono
            fornite sufficienti prove da motivare il mandato.
            Tale mandato non può essere richiesto da un
            <s
            XXXXXXXX qualsiasi </s

            qualsiasi privato che poi si presenta a casa tua
            ...E' quello che vorrebbero.Una polizia privata al soldo delle major con licenza di censurare.Saranno tutti falliti e dimenticati prima che una cosa del genere possa concretizzarsi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            contenuto non disponibile
          • krane scrive:
            Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa

            E' quello che vorrebbero.

            Una polizia privata al soldo delle major

            con licenza di censurare.

            Saranno tutti falliti e dimenticati

            prima che una cosa del genere possa

            concretizzarsi.
            a dire il vero mancano solo 4 giorni...Allora bisogna prepararsi:http://it.wikipedia.org/wiki/GNUnethttp://it.wikipedia.org/wiki/Peer_to_peer_anonimohttp://piratebrowser.com/
      • bubba scrive:
        Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
        - Scritto da: ThEnOra
        Fai bene a puntualizzare. Molti non hanno
        (aconra)
        capito.il bello e' che se applicata 'seccamente' sta roba crea un "loop legale" dal quale il "povero" azzeccagarbugli non esce, visto che cerca di mandare le denuncie sulla base dello scraping fatto sul tracker :) :P
        • ThEnOra scrive:
          Re: il giornalista ve l'ha venduta male...
          - Scritto da: bubba
          - Scritto da: ThEnOra

          Fai bene a puntualizzare. Molti non hanno

          (aconra)

          capito.
          il bello e' che se applicata 'seccamente' sta
          roba crea un "loop legale" dal quale il "povero"
          azzeccagarbugli non esce, visto che cerca di
          mandare le denuncie sulla base dello scraping
          fatto sul tracker :)
          :PAll'azzeccagarbugli, per sua natura, non gli si può dire niente. A me stupisce piuttosto il sistema americano che ammette l'avvio, non nel caso specifico, di cause legali sulla base di argomentazioni che da un punto di vista tecnico sono fallaci.
  • True User of Liberty scrive:
    la wwe è anni luce avanti
    dovrebbero utilizzare il metodo WWE per stanare i pirati xDhttp://www.blackball.it/avvocato-wwe-offre-regali-ai-pirati-per-ottenere-loro-indirizzi/
    • gianni scrive:
      Re: la wwe è anni luce avanti
      ahahah forte sto tipo
    • ThEnOra scrive:
      Re: la wwe è anni luce avanti
      - Scritto da: True User of Liberty
      dovrebbero utilizzare il metodo WWE per stanare i
      pirati
      xD

      http://www.blackball.it/avvocato-wwe-offre-regali-Romanian Law on Copyright and Neighboring Rights(No. 8 of March 14, 1996) Art. 34.-(1) It shall not be a violation of copyright, within the meaning of this Law, to reproduce a work without the author's consent <b
      for personal use or for use by a normal family circle </b
      , on condition that the work has already been disclosed to the public, that the reproduction <b
      does not adversely affect the normal exploitation of the work or prejudice the author or the owner of the exploitation rights. </b
      E stiamo parlando della Romania!
      • Nome e cognome scrive:
        Re: la wwe è anni luce avanti
        - Scritto da: ThEnOra
        E stiamo parlando della Romania!PERCHE' NON TI CI TRASFERISCI ???
  • tucumcari scrive:
    a quanto pare
    Sia pure faticosamente ...La magistratura americana sta cominciando a capire (sia pure con ritardo) qualche cosina sulla natura reale della rete.La nostra invece pare che svolazzi ancora dalle parti del "paese delle meraviglie" e ami rincorrere il "bianconiglio".
    • leguleio scrive:
      Re: a quanto pare
      - Scritto da: tucumcari
      Sia pure faticosamente ...
      La magistratura americana sta cominciando a
      capire (sia pure con ritardo) qualche cosina
      sulla natura reale della
      rete.
      La nostra invece pare che svolazzi ancora dalle
      parti del "paese delle meraviglie" e ami
      rincorrere il
      "bianconiglio".Dimentichi le faccine. :| :|
      • Leguf Iussef Khalifa scrive:
        Re: a quanto pare
        - Scritto da: leguleio
        - Scritto da: tucumcari

        Sia pure faticosamente ...

        La magistratura americana sta cominciando a

        capire (sia pure con ritardo) qualche cosina

        sulla natura reale della

        rete.

        La nostra invece pare che svolazzi ancora
        dalle

        parti del "paese delle meraviglie" e ami

        rincorrere il

        "bianconiglio".
        Dimentichi le faccine. :| :|Affatto!Era scontato che ci pensassi tu.. e infatti... CVD
        • leguleio scrive:
          Re: a quanto pare
          - Scritto da: Leguf Iussef Khalifa
          Affatto!
          Era scontato che ci pensassi tu.. e infatti... CVD :D :D
  • vituzzo scrive:
    Protocollo IP v6
    Gli abitanti della Terra sono all'incirca 7 miliardi, quindi 7 x 10^9.Gli indirizzi che il protocollo IP v6 permette sono 3,4 × 10^38.Facendo un conto veloce, questo significa che è possibile assegnare 10^29 indirizzi ip per ogni abitante della Terra.
    • dynamo scrive:
      Re: Protocollo IP v6
      irrilevante, non c'è alcuna prova che sia stato uno specifico individuo a piratare da uno specifico indirizzo ip. es: vado a casa del mio amico burino con la fibra e mi scarico 1 mp3 al volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario della linea la colpa è sua
      • 2014 scrive:
        Re: Protocollo IP v6
        - Scritto da: dynamo
        irrilevante, non c'è alcuna prova che sia stato
        uno specifico individuo a piratare da uno
        specifico indirizzo ip. es: vado a casa del mio
        amico burino con la fibra e mi scarico 1 mp3 al
        volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario della
        linea la colpa è
        suase ti presta la macchina e tu fai una rapina, scommetti che il colpevole salta fuori in fretta?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Protocollo IP v6
          contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: 2014


            se ti presta la macchina e tu fai una rapina,

            scommetti che il colpevole salta fuori in

            fretta?

            Stiamo parlando di IP non di automobili: prova ad
            usare il
            cervello.

            Se non vedi l'automobile dove l'avevi lasciata,
            evidentemente qualcuno l'ha presa e può farci
            quello che vuole, quindi vai a fare la denuncia e
            qualsiasi azione contro di te
            decade.

            L'IP invece non è nel parcheggio, può essere
            usato in modo invisibile da più persone
            contemporaneamente, anche ad insaputa
            dell'intestatario.
            Dalla donna delle pulizie, dal vicino di casa
            acaro, dall'omino del tuo provider, da chi ha
            acXXXXX all'armadio degli switch, dal malwivente
            russo che ti ha installato la botnet e da chissà
            quanti
            altri.
            La maggior parte di questi casi sono totalmente
            al di fuori della possibilità di controllo
            dell'intestatario.

            Il giudice di cui sopra ha giustamente
            riconosciuto tutto ciò, evidentemente ha un
            CERVELLO.
            Qualcuno su PI invece continua a rosicare...
            chissà cosa gli manca?
            (newbie)

            <b
            comunque ti auguro che qualcuno faccia
            le peggio cose con il tuo
            IP.
            Scommetto che in qual caso verresti qui a
            piangere che l'IP non identifica un colpevole.
            </b

            Ma noi in quel caso diremmo che lo identifica! @^ @^ @^ @^
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            contenuto non disponibile
          • zio forcone scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            [img]http://static3.wikia.nocookie.net/__cb20111108183143/nonciclopedia/images/thumb/f/f1/Mongolfiera_a_forma_di_castello.jpg/270px-Mongolfiera_a_forma_di_castello.jpg[/img]
          • facocero scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: zio forcone
            [img]http://static3.wikia.nocookie.net/__cb2011110bioshock infinite :O
          • 2014 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: 2014


            se ti presta la macchina e tu fai una rapina,

            scommetti che il colpevole salta fuori in

            fretta?

            Stiamo parlando di IP non di automobili: prova ad
            usare il
            cervello.Hai presente quel numero che c'è dietro le auto, più corto dell'ip ma che lega la tua macchina a te?
            Se non vedi l'automobile dove l'avevi lasciata,
            evidentemente qualcuno l'ha presa e può farci
            quello che vuole, quindi vai a fare la denuncia e
            qualsiasi azione contro di te
            decade.Certo, come quelli che prima stirano qualcuno poi vanno a denunciare il furto, ma poi finiscono in gattabuia lo stesso, chissà perché?
            L'IP invece non è nel parcheggio, può essere
            usato in modo invisibile da più persone
            contemporaneamente, anche ad insaputa
            dell'intestatario.Pure la pistola che ho nel comodino, ma ne sono RESPONSABILE, e se viene usata in modo improprio, sono cavoli miei, la prossima volta sto più attento!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            contenuto non disponibile
          • 2014 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: 2014


            Hai presente quel numero che c'è dietro le
            auto,

            più corto dell'ip ma che lega la tua
            macchina
            a

            te?

            Io ho capito di cosa stiamo parlando, tu hai
            capito?Certo


            Certo, come quelli che prima stirano
            qualcuno
            poi

            vanno a denunciare il furto, ma poi
            finiscono
            in

            gattabuia lo stesso, chissà

            perché?

            perchè ci sono ALTRE prove.
            Nel caso di reati informatici, mandato del
            giudice, perquisizione, ritrovamento eventuali
            prove.
            In assenza di tutto ciò, NULLA.
            ripeto, io ho capito, tu hai capito?Stiamo parlando della stessa cosa: dal numero di targa (l'ip) si risale al proprietario, si fanno ULTERIORI indagini e si traggono le conclusioni del caso, hai capito adesso?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: 2014
            Stiamo parlando della stessa cosa: dal numero di
            targa (l'ip) si risale al proprietario, si fanno
            ULTERIORI indagini e si traggono le conclusioni
            del caso, hai capito
            adesso?Un'automobile oggi ha bisogno di qualcuno che la guida.E quel qualcuno deve essere seduto in auto.Una pistola ha bisogno di qualcuno che preme il grilletto.E quel qualcuno deve tenere la pistola in mano.Un IP non ha bisogno di nessuno.Il computer si collega, fa, disfa, si scollega, mentre nessuno e' presente nella stanza chiusa a chiave.Quindi sapere a chi e' intestato l'IP, sapere chi e' il padrone del computer, sapere chi in quel momento era seduto al computer a giocare al solitario NON PROVA NIENTE.
          • Allibito scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: 2014


            Stiamo parlando della stessa cosa: dal
            numero
            di

            targa (l'ip) si risale al proprietario, si
            fanno

            ULTERIORI indagini e si traggono le
            conclusioni

            del caso, hai capito

            adesso?

            Un'automobile oggi ha bisogno di qualcuno che la
            guida.
            E quel qualcuno deve essere seduto in auto.

            Una pistola ha bisogno di qualcuno che preme il
            grilletto.
            E quel qualcuno deve tenere la pistola in mano.

            Un IP non ha bisogno di nessuno.
            Il computer si collega, fa, disfa, si scollega,
            mentre nessuno e' presente nella stanza chiusa a
            chiave.

            Quindi sapere a chi e' intestato l'IP, sapere chi
            e' il padrone del computer, sapere chi in quel
            momento era seduto al computer a giocare al
            solitario NON PROVA
            NIENTE.Per il codice penale non basta, per una sanzione amministrativa avanza anche... i precedenti parlano.
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: 2014




            Stiamo parlando della stessa cosa: dal

            numero

            di


            targa (l'ip) si risale al proprietario, si

            fanno


            ULTERIORI indagini e si traggono le

            conclusioni


            del caso, hai capito


            adesso?



            Un'automobile oggi ha bisogno di qualcuno che la

            guida.

            E quel qualcuno deve essere seduto in auto.



            Una pistola ha bisogno di qualcuno che preme il

            grilletto.

            E quel qualcuno deve tenere la pistola in mano.



            Un IP non ha bisogno di nessuno.

            Il computer si collega, fa, disfa, si scollega,

            mentre nessuno e' presente nella stanza chiusa a

            chiave.



            Quindi sapere a chi e' intestato l'IP, sapere
            chi

            e' il padrone del computer, sapere chi in quel

            momento era seduto al computer a giocare al

            solitario NON PROVA

            NIENTE.
            Per il codice penale non basta, per una sanzione
            amministrativa avanza anche... i precedenti
            parlano.I precedenti parlano!In Italia il totale delle sanzioni comminate a chi scarica e' ZERO, o forse qualcosa di meno considerando che qualcuno ha pure ottenuto dei rimborsi per essere stato tirato in ballo per niente.
          • krane scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: 2014

            Quindi sapere a chi e' intestato l'IP, sapere

            chi e' il padrone del computer, sapere chi in

            quel momento era seduto al computer a giocare

            al solitario NON PROVA NIENTE.
            Per il codice penale non basta, per una sanzione
            amministrativa avanza anche... i precedenti
            parlano.Ecco, parlacene un po' di questi precedenti...
          • prova123 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: 2014

            Stiamo parlando della stessa cosa: dal numero di
            targa (l'ip) si risale al proprietario, si fanno
            ULTERIORI indagini e si traggono le conclusioni
            del caso, hai capito
            adesso?Ti raccomando i racconti arguti del Breviario di papa Galeazzo, in particolare il racconto relativo al "cul* e le quattro tempora".Se ti concentri o più semplicemente provi ad acquistare un'automobile capiresti che la targa è unica, tu intestatario dell'auto firmi che l'automobile con quella targa è tua. In questo caso il proprietario è univocamente determinato e l'ha anche sottoscritto. Quando tu paghi un ISP tu non acquisti una linea telefonica, tu ne paghi l'uso: della macchina tu ne hai un uso esclusivo e nessuno la può usare al tuo posto a tua insaputa, invece della linea telefonica di cui non sei proprietario non sei l'unico a poterci accedere, basta guardare lo stato degli armadietti dei commutatori telefonici (semichiusi, rotti, etc.) e se qualcuno si connette in maniera fraudolenta (non sono stati rari di casi di operatori alla manutenzione che si attaccavano in maniera fraudolenta alle linee telefoniche) tu non puoi essere incolpato di qualcosa che non hai fatto ... o no?
          • prova123 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            Semplicemente NON esiste alcun ente che certifica in maniera univoca il collegamento tra persona fisica ed IP. Altrimenti lo potremmo tranquillamente utilizzare al posto della carta d'identità, patente di guida, tessera sanitaria, codice utente delle varie utenze ... prova a fornire il "tuo IP" alle forze dell'ordine durante un controllo non dovrai meravigliarti se poi tifanno soffiare in un palloncina :D
          • amedeo scrive:
            Re: Protocollo IP v6

            Stiamo parlando della stessa cosa: dal numero di
            targa (l'ip) si risale al proprietario, si fanno
            ULTERIORI indagini e si traggono le conclusioni
            del caso, hai capito
            adesso?Non si sta parlando di un numero di targa ma di un indirizzo. Quello che sostieni equivale ad imputare al proprietario di un immobile qualsiasi delitto che venga commesso nell'immobile. Il fatto che qualcuno riesca ad agganciarsi al mio router (perché il wifi non è protetto od ha una password troppo semplice) non significa che sia io lo scaricone. Almeno fino a quando non ci saranno leggi che rendano comunque responsabile il proprietario del router.
          • Reolix scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            Continui a non capire la differenza tra l'ip IMMATERIALE e pistola/auto... fai un respiro e leggi piano: "identificare l'intestatario di un abbonamento non significa identificare il responsabile di una violazione" cosa non ti è chiaro?
          • 2014 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: Reolix
            Continui a non capire la differenza tra l'ip
            IMMATERIALE e pistola/auto... fai un respiro e
            leggi piano: "identificare l'intestatario di un
            abbonamento non significa identificare il
            responsabile di una violazione" cosa non ti è
            chiaro?Scusa, ono talmente invasato che al solo sentire nominare gli scrocconi le vene pulsano con forza e la mente mi si obnubila.Ma tranquilli, se sono messo alle strette rispondo con una battutina di dua parole ed una faccina :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Reolix

            Continui a non capire la differenza tra l'ip

            IMMATERIALE e pistola/auto... fai un respiro
            e

            leggi piano: "identificare l'intestatario di
            un

            abbonamento non significa identificare il

            responsabile di una violazione" cosa non ti è

            chiaro?

            Scusa, ono talmente invasato che al solo sentire
            nominare gli scrocconi le vene pulsano con forza
            e la mente mi si
            obnubila.Piu' o meno come il pririto allo scroto che viene a noi quando un intermediario parassita strilla perche' il progresso e la tecnologia rendono inutile la sua presenza.
            Ma tranquilli, se sono messo alle strette
            rispondo con una battutina di dua parole ed una
            faccina
            :DConsiderati spernacchiato.
          • cicciobello scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            Il giudice ha deciso diversamente, ti piaccia o no.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: 2014




            se ti presta la macchina e tu fai una
            rapina,


            scommetti che il colpevole salta fuori
            in


            fretta?



            Stiamo parlando di IP non di automobili:
            prova
            ad

            usare il

            cervello.

            Hai presente quel numero che c'è dietro le auto,
            più corto dell'ip ma che lega la tua macchina a
            te?Il tuo discorso non ha senso dato che una targa è fisica mentre un IP no.Avrebbe senso se mi dici che uno si falsifica le targhe e va a fare le rapine.In quel caso pero' non è tanto immediato risalire al colpevole
          • ThEnOra scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione

            Il giudice di cui sopra ha giustamente
            riconosciuto tutto ciò, evidentemente ha un
            CERVELLO.
            Qualcuno su PI invece continua a rosicare...
            chissà cosa gli manca?
            (newbie) Malibu argued that its investigator used geolocation technology that "has always been 100 percent accurate when traced to the Southern District of Florida." It's unlikely to have come from a public Internet point like a coffee shop, given that some of the alleged infringement occurred around 5:00am (EDT), noted Malibu lawyer Keith Lipscomb. "By directing its lawsuits at IP addresses from Comcast Cable, Plaintiff knows that almost always the IP address will trace to a residential address." Clearly, those arguments weren't good enough for Ungaro, who has dismissed and closed the case.http://arstechnica.com/tech-policy/2014/03/judge-to-porn-trolls-ip-addresses-arent-people/Come non archiviare il caso se son queste le motivazioni a suffragio della richiesta del ricorrente?
          • ... scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: 2014


            se ti presta la macchina e tu fai una rapina,

            scommetti che il colpevole salta fuori in

            fretta?

            Stiamo parlando di IP non di automobili: prova ad
            usare il cervello.non pretendere la luna...
        • niuno scrive:
          Re: Protocollo IP v6
          ah maledetto 127.0.0.1!! Ti prenderò prima o poi, ti prenderò!!
          • Izio01 scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: niuno
            ah maledetto 127.0.0.1!! Ti prenderò prima o poi,
            ti prenderò!!Fantastica!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: Protocollo IP v6
        - Scritto da: dynamo
        irrilevante, non c'è alcuna prova che sia stato
        uno specifico individuo a piratare da uno
        specifico indirizzo ip. es: vado a casa del mio
        amico burino con la fibra e mi scarico 1 mp3 al
        volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario della
        linea la colpa è
        suaNon hai letto la sentenza?Il titolare dell'IP non puo' essere in alcun modo ritenuto l'autore del download neppure se quell'IP si trova in un'area isolata e quel tizio e' l'unico abitante nel raggio di 100 Km.
        • Nauseato scrive:
          Re: Protocollo IP v6
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: dynamo

          irrilevante, non c'è alcuna prova che sia
          stato

          uno specifico individuo a piratare da uno

          specifico indirizzo ip. es: vado a casa del
          mio

          amico burino con la fibra e mi scarico 1 mp3
          al

          volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario
          della

          linea la colpa è

          sua

          Non hai letto la sentenza?
          Il titolare dell'IP non puo' essere in alcun modo
          ritenuto l'autore del download neppure se
          quell'IP si trova in un'area isolata e quel tizio
          e' l'unico abitante nel raggio di 100
          Km.Popoli più evoluti di noi lo hanno ben capito.Mia figlia è da oltre un mese in Olanda per lavoro, ed alloggia presso una famiglia che tramite agenzia le ha affittato la camera con uso cucina, bagno e connessione INTERNET via WiFi, senza alcuna restrizione del caso...
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: Nauseato
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: dynamo


            irrilevante, non c'è alcuna prova che sia

            stato


            uno specifico individuo a piratare da uno


            specifico indirizzo ip. es: vado a casa del

            mio


            amico burino con la fibra e mi scarico 1
            mp3

            al


            volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario

            della


            linea la colpa è


            sua



            Non hai letto la sentenza?

            Il titolare dell'IP non puo' essere in alcun
            modo

            ritenuto l'autore del download neppure se

            quell'IP si trova in un'area isolata e quel
            tizio

            e' l'unico abitante nel raggio di 100

            Km.

            Popoli più evoluti di noi lo hanno ben capito.

            Mia figlia è da oltre un mese in Olanda per
            lavoro, ed alloggia presso una famiglia che
            tramite agenzia le ha affittato la camera con uso
            cucina, bagno e connessione INTERNET via WiFi,
            senza alcuna restrizione del
            caso...C'e' da considerare che in Olanda tutte le videoteche hanno chiuso da inizio millennio trasformandosi in kebabberie e opium bar.Quelle due o tre rimaste aperte sono diventate musei dove la gente va a vedere oggetti del passato contadino: zoccoli di legno, mulini a vento, videoregistratori...
      • Nauseato scrive:
        Re: Protocollo IP v6
        - Scritto da: dynamo
        irrilevante, non c'è alcuna prova che sia stato
        uno specifico individuo a piratare da uno
        specifico indirizzo ip. es: vado a casa del mio
        amico burino con la fibra e mi scarico 1 mp3 al
        volo, lui non lo sa ma essendo l'instatario della
        linea la colpa è
        sua1) Scaricare un mp3 (seza condividere) non costituisce reato.2) In alcuni casi è esplicitamente considerate "di default" la responsabilità di un intestatario che non sia in grado di provare la sua estraneità all'illecito utilizzo , come nel caso dell'intestatario di un'auto magari prestata ad un amico, in altri casi tale responsabilità non è affatto assunta di default, come nel caso in questione, ed è a discrezione dei giudici (sperando che non siano cointeressati o corrotti).
    • nonmidire scrive:
      Re: Protocollo IP v6
      - Scritto da: vituzzo
      Gli abitanti della Terra sono all'incirca 7
      miliardi, quindi 7 x
      10^9.
      Gli indirizzi che il protocollo IP v6 permette
      sono 3,4 ×
      10^38.
      Facendo un conto veloce, questo significa che è
      possibile assegnare 10^29 indirizzi ip per ogni
      abitante della
      Terra.certo ma come ti assicuri che dietro al pc che ha l'ip assegnato a pippo non ci sia topolino? dovremmo custodire i dispositivi che accedono ad internet in cassaforte?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Protocollo IP v6
        contenuto non disponibile
        • collione scrive:
          Re: Protocollo IP v6
          - Scritto da: unaDuraLezione
          armadi dei commutatori violaticentrale telecom accessibile "al pubblico"le cose che si vedono in Italia, si possono vedere solo in Italia :@
          • panda rossa scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: unaDuraLezione


            armadi dei commutatori violati

            centrale telecom accessibile "al pubblico"

            le cose che si vedono in Italia, si possono
            vedere solo in Italia
            :@All'estero le fanno uguale, ma senza farsi vedere.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            contenuto non disponibile
          • sbrotfl scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: collione


            centrale telecom accessibile "al pubblico"

            esatto... con questi dati di partenza, in Italia
            per dimostrare la colpevolezza di un reato
            informatico farebbero prima a chiedere a NSA i
            filmati delle varie webcam che ci sono in
            casa...Letta ha detto che non ci spiano. Pero' per essere sicuri bisogna chiedere a Renzi.
          • collione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            - Scritto da: sbrotfl
            essere sicuri bisogna chiedere a
            Renzi.chi Renzie la strega? (rotfl)[img]http://4.bp.blogspot.com/-3ZoLQ-0Yb-Q/UJEEXgl5XiI/AAAAAAAAAJY/SMLqJz5noko/s1600/Renzi-la-strega-il-malvaggico.jpg[/img]
          • collione scrive:
            Re: Protocollo IP v6
            ma poi dobbiamo vedere che ne pensa il giudice, se l'imputato ha un bravo avvocato e se è affiliato alla Massoneriain passato hanno processato e condannato gente nonostante questi evidenti problemi tecnici ( ma saranno stati gli avvocati ad essere fessi )un altro esempio interessantissimo è il sequestro dei computer, cosa che non si dovrebbe fare come avviene in Italia ( prendi il pc e me lo porto )dovrebbero sequestrare le memorie di massa, copiarsele o dare all'imputato una copia certificatama ovviamente non si fa, sicchè il Berlusconi di turno ( con gli avvocati bravi ) la farà sempre franca, mentre il balocco comune avrà l'ergastolo
    • Nauseato scrive:
      Re: Protocollo IP v6
      - Scritto da: vituzzo
      Gli abitanti della Terra sono all'incirca 7
      miliardi, quindi 7 x
      10^9.
      Gli indirizzi che il protocollo IP v6 permette
      sono 3,4 ×
      10^38.
      Facendo un conto veloce, questo significa che è
      possibile assegnare 10^29 indirizzi ip per ogni
      abitante della
      Terra.Errore: sono circa la metà di quel che dici, ma sono più che sufficienti per creare un anonimato di fatto.
  • panda rossa scrive:
    Perche' guardare i XXXXX?
    Perche' guardare i XXXXX quando ci sono sentenze come questa che provocano orgasmi multipli incontrollati?
    • ... scrive:
      Re: Perche' guardare i XXXXX?
      - Scritto da: panda rossa
      Perche' guardare i XXXXX quando ci sono sentenze
      come questa che provocano orgasmi multipli
      incontrollati?Se ti ecciti così tanto a leggere delle cose ovvie e banali hai dei seri problemi...
Chiudi i commenti